DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Il successo dell'edizione online della Milano Music Week e l'appuntamento al 2021
Il successo dell'edizione online della Milano Music Week e l'appuntamento al 2021
di [user #49264] - pubblicato il

Il mondo della musica può e deve ripartire, superando il grave momento di difficoltà che sta vivendo a causa della pandemia, con un sostegno concreto e aiuti al settore: è il messaggio - chiaro, forte, condiviso - che porta con sé la quarta edizione della Milano Music Week, andata online per sette giorni. Appuntamento alla quinta edizione dal 22 al 28 novembre 2021.
Fortemente voluta dai promotori - Comune di Milano - Assessorato alla Cultura, FIMI, NUOVOIMAIE, ASSOMUSICA, dal supporter SIAE e dai numerosi partner che hanno creduto nella manifestazione, mai come quest’anno Milano Music Week è stata un’occasione di condivisione, per contribuire alla necessaria ripartenza dell’intero settore e per riportare la musica al pubblico, unico destinatario del lavoro di questa importante filiera culturale.
 
A dimostrarlo sono stati anche i numeri: 149 eventi fra panel, webinar, workshop, incontri, concerti e dj set cui va a sommarsi il ricco cartellone di Linecheck Music Meeting and Festival, 100 ore di programmazione online, 322 professionisti e realtà professionali coinvolti nei panel insieme a 198 artisti che hanno partecipato e si sono esibiti, 52.134 ore viste e oltre 500.000 visualizzazioni in diretta.

Ad aprire MMW20 è stato l’intervento del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini, durante l’opening istituzionale sul tema “La Musica nell’era Covid”, che ha gettato le basi su cui si è poi articolata l’intera manifestazione. L’incontro ha visto dialogare i promotori dell’iniziativa insieme alle istituzioni milanesi, a Innocenzo Cipolletta, Presidente Confindustria Cultura Italia, - che ha ribadito la richiesta di interventi di carattere strutturale affinché il comparto musicale venga definitivamente riconosciuto come un'industria culturale e possa progredire, portando così crescita al Paese -, a Frances Moore, CEO IFPI (Federazione Industria Fonografica Internazionale) e ad alcuni rappresentanti dei lavoratori dello spettacolo.
 
Due i grandi concerti che hanno raccolto fondi destinati ai lavoratori dello spettacolo: in apertura della settimana della musica il concerto “LENNON80” di LIVE ALL, per celebrare gli 80 anni della nascita di John Lennon con oltre 80 professionisti del settore e più di 20 importanti coinvolti e “DREAM HIT – THE SOCIAL CONCERT”, l’appuntamento di Doom Entertainment che ha visto esibirsi Fedez, Achille Lauro, Mahmood, Elodie, M¥SS KETA, Carl Brave, Ernia, Cara e Beba.

Grande successo anche per l'evento “Eddie Van Halen: Retrospettiva di una divinità della chitarra” organizzato da Accordo.it, curato da Gianni Rojatti e ancora disponibile per chi se lo fosse perso.


Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, afferma: "Si conclude con una grande partecipazione virtuale questa edizione speciale di Milano Music Week, che nonostante il momento difficile e delicato è riuscita ad esprimere tutto il suo potenziale di piattaforma aperta capace di unire e valorizzare il sistema della produzione musicale, accogliendo e prendendosi cura delle istanze dei lavoratori dell'intera filiera e, al tempo stesso, coinvolgendo il pubblico non solo attraverso le performance degli artisti ma anche attraverso il racconto di tutto il mondo che respira e lavora dietro le quinte, con grandi professionalità e passione".
 
Il risultato straordinario di questa edizione online di Milano Music Week conferma che, anche in questo momento di difficoltà, la musica ha un grande pubblico, che la vuole, la cerca, la apprezza con ogni mezzo possibile. In questa settimana i migliori professionisti di ogni settore del mondo musicale hanno condiviso con passione conoscenze e competenze, tanti artisti hanno partecipato con entusiasmo agli eventi in remoto, sono state sperimentate nuove formule e presentati progetti per fare ripartire le attività integrando le nuove tecnologie con l’auspicato ritorno alla fruizione di persona. Se la musica veniva percepita come entità astratta, negli ultimi sette giorni ha dimostrato di essere più che mai concreta. Molti dei contenuti rimarranno visibili sulla pagina YouTube di Milano Music Week, come prezioso bagaglio di proposte e spunti di discussione per il futuro. Crediamo di essere riusciti nell’intento di trasmettere al pubblico e alle Istituzioni che la musica è lavoro, cultura, ed è una vera eccellenza italiana”, dichiara Luca De Gennaro, curatore artistico della Milano Music Week e VP Talent & Music ViacomCBS Networks per Sud Europa e Medio Oriente.
 
Anche in questa edizione digitale la Milano Music Week ha saputo coinvolgere profondamente la città e tutta la filiera di club, organizzatori e artisti che si sono messi in gioco trasformando i loro progetti in speciali eventi in streaming, oltre a confermarsi un’importante piattaforma per il racconto di nuovi progetti discografici di grandi artisti con il consolidato format “MMW Incontra”, quest’anno declinato anche alla versione “New Gen” a cura di Filippo Grondona dedicata ai nuovi artisti emergenti. Cuore dell’edizione 2020 sono stati i tanti momenti di formazione in programma dedicati ai professionisti e alle professionalità della musica: workshop, webinar e conferenze rivolti alle figure chiave del settore e ai molti giovani che vogliono lavorare in quest’ambito e che necessitano di essere guidati e di intravedere una prospettiva sugli scenari futuri.

I canali della MMW sono stati l’occasione per dare voce ad alcune fra le principali realtà nate in questo periodo a sostegno dei lavoratori del settore musicale e dello spettacolo: in particolare BAULI IN PIAZZA, LA MUSICA CHE GIRA e il FAS Forum Arte e Spettacolo.

Nel rinnovare l’appuntamento per l’edizione 2021, il comitato dei Promotori MMW ringrazia vivamente tutti i partner, i content partner e gli sponsor che hanno reso possibile questa Milano Music Week con la loro tenacia ed entusiasmo, testimoniando la volontà di continuare a fare musica, insieme, guardando al futuro.
 
milano music week mmw20
Link utili
Il sito della Milano Music Week
Mostra commenti     0
Altro da leggere
Milano diventa Music City: gli eventi del weekend
21-27 novembre: torna la Milano Music Week
Milano Music Week 2021: il programma di sabato 27 e domenica 28 novembre
Milano Music Week 2021: il programma di venerdì 26 novembre
Milano Music Week 2021: il programma di giovedì 25 novembre
Milano Music Week: il programma di mercoledì 24 novembre
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964