CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Behringer omaggia Mu-Tron con l’Octave Divider
Behringer omaggia Mu-Tron con l’Octave Divider
di [user #116] - pubblicato il

Replica del Mu-Tron anni ’70, il pedale Behringer è un octaver analogico con una punta di ring modulator per raddoppi organici ed espressivi.
In tempi recenti, Behringer ha dimostrato particolare sensibilità ai grandi classici del passato, proponendo repliche e circuiti ispirati in maniera più o meno diretta a modelli storici, talvolta non propriamente mainstream, ma che hanno contribuito a delineare il sound degli scorsi decenni.

È il caso dell’Octave Divider, octaver capace di generare un raddoppio all’ottava inferiore rispetto al segnale diretto, conservandone il contenuto armonico in maniera piacevole per l’orecchio e utile a generare acuti dal sound naturale e bassi particolarmente profondi.
Il pedale si ispira apertamente alle creazioni Mu-Tron, costruttore di effetti ed elettronica specializzato in synth particolarmente apprezzato negli anni ’70.
Il suo Octave Divider, effetto di derivazione Octavia, era caratterizzato dalla presenza di controlli approfonditi per gestire le diverse voci generate, il loro mix e la brillantezza generale per mettere a fuoco l’intelligibilità dell’insieme e offrire al contempo un tracking efficace pur restando nel campo dell’elettronica analogica.

Behringer omaggia Mu-Tron con l’Octave Divider

L’edizione Behringer riprende da vicino l’originale Mu-Tron, con un’estetica non troppo dissimile e una dotazione tecnica pressoché identica.
Compare così la manopola Mix per dosare la presenza dell’ottava aggiuntiva e un potenziometro Tone per la chiarezza generale del segnale.
Due switch consentono di modellare la risposta stessa dell’effetto, con Stabilize che permette di migliorare il tracking delle note, ideale per passaggi più intricati e veloci, e Ringer con cui azionare un ring modulator al fine di recuperare armoniche superiori e maggiore spazialità nel segnale trasposto all’ottava inferiore.

Behringer omaggia Mu-Tron con l’Octave Divider

Due footswitch consentono l’azionamento dell’effetto e la modalità Bass Only, per rimuovere il segnale diretto dal mix e dare vita a linee di basso profonde e vivaci con qualsiasi strumento.
Presenta anche il caratteristico interruttore Power, come le tre prese jack sul dorso dello chassis. Oltre all’ingresso Inst e l’uscita Amp, l’Octave Divider riporta anche un ingresso aggiuntivo Aux per segnali di linea, esattamente come sul Mu-Tron anni ’70.



L’Octave Divider fa parte del catalogo Behringer rivolto ai fanatici del vintage e, come il resto del catalogo, promette prezzi particolarmente accessibili laddove un esemplare originale d’epoca risulterebbe a dir poco impegnativo per le tasche di un appassionato.
Sul sito ufficiale, è possibile vederlo con altre foto e scheda tecnica a questo link.
behringer effetti singoli per chitarra octave divider ultime dal mercato
Link utili
Octave Divider sul sito Behringer
Nascondi commenti     0
Loggati per commentare

Al momento non è presente nessun commento
Altro da leggere
Neucab/Viper sono i cavi Bespeco con jack Neutrik, anche Silent
Yamaha THR si rifà il look per i 10 anni
Il nemico in pedaliera
Orchestra d’archi in un pedale: EHX S9
Baroni AFK150: ampli ibrido a due canali in pedaliera
GTRS P800: la chitarra smart Mooer diventa Professional
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964