CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Otto perle di Van Halen, tra il 1978 e il 1984
Otto perle di Van Halen, tra il 1978 e il 1984
di [user #116] - pubblicato il

“VAN HALEN” 1978-1984 è un’antologia di brani dei Van Halen, selezionati dal periodo aureo della storia artistica del chitarrista. Si tratta della fase discografica iniziale della band, dall’esordio del 1978 con l’omonimo VAN HALEN al loro più grande successo commerciale 1984, uscito in quello stesso anno.

Quello sintetizzato in questa raccolta di spartiti per chitarra, "VAN HALEN 1978-1984", è il periodo dei Van Halen contraddistinto dalla presenza alla voce di David Lee Roth; fase considerata da una parte incidente di appassionati, esperti e semplici fan, come il capitolo più energico, potente e creativo del gruppo. Quello in cui ha prevalso l’aspetto più heavy dell’anima rock di Eddie, e in cui la sua chitarra si è espressa nella maniera più disinibita e selvaggia, rivoluzionando, se non addirittura inventando una nuova maniera di suonare.
Degli otto brano raccolti, sono fornite le trascrizioni minuziose delle parti di chitarra di Eddie Van Halen, supportate ovviamente da tab. Prezioso strumento di studio, pratica e apprendimento un player multifunzionale a cui si può accedere on line dal sito di Hal Leonard (editore del testo) che permette di esercitarsi sui brani cambiandone velocità, intonazione, creando loop. Utilissimo.
Assieme alle parti di chitarra, sono presenti anche testi e melodie vocali. Possono aiutare a seguire meglio il brano quando si studia e permettono di ammirare la genialità di incastri e arrangiamenti tra linee melodiche vocali di Lee Roth e le sublimi orchestrazioni di chitarra che Eddie gli costruisce attorno.

Otto perle di Van Halen, tra il 1978 e il 1984

La selezione dei brani è particolarmente mirata e cerca di far uscire vere chicche del chitarrismo di Eddie: brani forse meno noti ma che fotografano il genio del chitarrista di cui, uno degli aspetti più grandiosi e difficilmente riproducibili, era la padronanza ritmica. Imparare a suonare - bene - pezzi come “And The Cradle Will Rock…”. “Beautiful Girls”, “Jamies’ Cryin’…è come uscire dalla Tana Delle Tigri della chitarra rock: significa acquisire padronanza assoluta di intenzione, controllo del suono, gestione della tecnica.
Come detto, non ci sono i brani più inflazionati della didattica chitarristica legata ad Eddie (“Panama”, “Eruption”, “Jump” …) ma pezzi come “Drop Dead Legs” o “Hot For Teacher” garantiscono comunque la possibilità di misurarsi con il solismo più impossibile e alieno di Van Halen. Si apprezza, solo sfogliando le partiture, la vivacità e irregolarità ritmica del linguaggio solista di Van Halen, elemento che rende ancora straordinariamente eccitante e inafferrabile il suo linguaggio.

Otto perle di Van Halen, tra il 1978 e il 1984

Un libro che ogni chitarrista elettrico moderno oggi dovrebbe avere: fosse anche solo per ascoltare le canzoni proposte seguendole allo spartito. Un libro per avere, ancora una volta, piena consapevolezza di quante e quanto importanti, siano state le innovazioni portate da Van Halen nella chitarra elettrica. E di come oggi, molte di queste, non siano più sciccherie riservate ai funamboli del rock e del metal, ma rappresentino uno standard di suono, controllo tecnico e padronanza strumentale che qualunque chitarrista blues come jazz, dovrebbe considerare.
Viceversa, per uno studente di musica, determinato e agguerrito, questo libro rappresenterà non solo una palestra utilissima quanto impegnativa, ma anche la possibilità di vivere uno dei più suggestivi viaggi possibili tra pagine alte e magiche della chitarra rock.
Come già abbiamo evidenziato per una recente raccolta di brani dei Police, peccato per la mancanza di - anche solo una - facciata riservata a indicazioni di suono, effettistica e strumento. Aiuterebbe a studiare in maniera ancora più scrupolosa e a calarsi meglio nella parte. Ma, detto questo, un'assenza che non incide sul valore di questo testo che è eccellente.

eddie van halen libri van halen
Link utili
Acquista "VAN HALEN 1978-1984"
Mostra commenti     2
Altro da leggere
Giacomo Castellano: "Tip Tapping"
Delay: il suono di Van Halen, Steve Vai e le voci nel Rap
È morto Eddie van Halen
Eddie Van Halen, la chitarra che amava la musica
La storia e la chitarra senza regole di Eddie Van Halen nel workshop di Accordo
Stasera il workshop di Accordo su Eddie Van Halen: come seguirlo
Vandenberg: "Van Halen, il solo Guitar Hero degli '80"
Van Halen: suonare "Hot For Teacher"
Nello stile di Van Halen
1987: un assolo su una ballad hard rock
Su Radiofreccia si parla di Police con Stewart Copeland
The Police: Greatest Hits
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Il primo BOSS CE-1 mai prodotto è in vendita
Gibson sostiene l'Ucraina
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pantera reunion: gli strumenti di Dimebag Darrell sul palco con Zakk W...
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Dean non ci sta: in appello contro Gibson
“Fulltone chiude”: il comunicato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964