CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
A Bullet in my heart
A Bullet in my heart
di [user #27524] - pubblicato il

Poche modifiche a una vecchia chitarra destinata al macero possono ridarle vita per una spesa contenuta e anche una Squier Strat Bullet cannibalizzata può diventare un valido muletto se si ha dimestichezza con il setup e si possiede qualche pezzo di ricambio interessante.
Poche modifiche a una vecchia chitarra destinata al macero possono ridarle vita per una spesa contenuta e anche una Squier Strat Bullet cannibalizzata può diventare un valido muletto se si ha dimestichezza con il setup e si possiede qualche pezzo di ricambio interessante.

Da qualche anno sono un felice possessore di due Stratocaster americane, una American Special con manico acero e pickup I-Spira di stampo vintage e una American Standard 2001 con tastiera in palissandro un po' più moderna.
Una mattina mi sono svegliato (o bella ciao) e come il raffreddore invernale il dottore mi ha diagnosticato un po di GAS, in forma lieve, detta GAS da Muletto.
Ebbene sì, mi è venuta voglia di comprare una Stratocaster da battaglia, da portarmi a zonzo senza pensieri (non che prima ne avessi molti...) e sulla quale cominciare a metterci le mani, ma soprattutto voglio spendere poco.
Non che non avessi già una chitarra di fascia più bassa, ho una Epiphone Dot alla quale ho montato dei Gibson P94 e ponte nuovo ma, dato che suona alla grande e dato che sono un fenderista, non poteva essere quello il muletto.
Trovo usata online una Squier Bullet del 2005 senza pickup al ponte, battipenna perlato senza viti, tutto rigorosamente scablato e senza corde. Il manico e la tastiera sono nuovi come il body. Bene, 60 euro (forse anche più del dovuto) e viene a casa con me.

A Bullet in my heart

A questo punto inizia il divertimento, smonto tutto, con sorpresa vedo che sotto il manico è stato piazzato un pezzettino di carta vetrata tra manico e body, quindi significa che per lo meno questi strumenti vengono un minimo controllati prima di entrare nel mercato.
Prendo un po' di carta vetrata semifine e carteggio tutto il body per renderlo opaco e provo a farlo un po relic. Lo ammetto, mi è sempre piaciuto. Qualche ammacco qua e là e un po' di lucido da scarpe nei solchi, smonto le meccaniche, gli do una soffiata e le ingrasso.

Veniamo dunque all'elettronica: manca il pickup al ponte e ho nel cassetto quelli della Epiphone Dot, Alnico 5 Classic al manico e Classic Plus al ponte. Dato che sotto quello al manico vi è un adesivo con scritto "DOT: neck/bridge" e vedendo che ha un output inferiore all'altro, sotto vostro consiglio decido di usarlo come pickup da ponte sulla Stratocaster.
Fatto lo scasso sul battipenna, mi armo di nuovi potenziometri da 500k, switch Japan e jack nuovo.
Faccio fare il cablaggio da uno più competente e, cosa fondamentale data la qualità dei pickup, schermo il vano con alluminio adesivo.
Monto tutto, monto le corde e faccio un'oretta di set-up: truss rod, sellette e pickup. La carico in macchina e vado via per il weekend affidandomi ai software da dispositivi portatili. Il risultato sembra buono ma, non fidandomi, rimando il momento del giudizio al giorno in cui la attaccherò al mio Hot Rod.
Così ieri sera arrivo in sala prove, accendo il mio Hot Rod Deluxe e... wow! È una Stratocaster e suona da Stratocaster (a differenza di alcune messicane che mi è capitato di provare). Via di funk, grunge, classic rock e hard rock, e va ben oltre le mie aspettative. Il manico è il classico modern C al quale sono abituato, quindi il feeling è già ottimo.

Il pickup al manico è il più convincente e il più veritiero, a differenza del centrale, che sembra un po' più fiacco per lo standard Stratocaster ma comunque utilizzabile per la sua funzione, ma le posizioni manico e manico-centro sono perfette. La centro-ponte è abbastanza particolare, ricorda vagamente la combinazione la manico-ponte Telecaster, ma un pelo più morbida. Per quanto riguarda il ponte, è stata una scelta più che azzeccata: la timbrica non si discosta da quella dei single coil ma con più corpo e sustain, mi è sembrata più utilizzabile di alcuni humbucker di serie sulle americane (avevo una Special HSS e faceva pietà). Nel complesso i volumi risultano bilanciatissimi, nessuna friggitura e zero ronzii di sottofondo.

A Bullet in my heart

Questa è la mia esperienza e volevo condividerla, e mi rivolgo a tutti i ragazzi, adolescenti e squattrinati universitari che come me guardavano all'americana come alla pace dei sensi, pensando che ciò che hanno sotto le mani sia robaccia.
Con un set di pickup mediocri, pochi euro di pot e switch, una buona schermatura abbinata a un buon setup fatto con pazienza possono dare nuova vita al tuo legnaccio.

bullet chitarre elettriche fai da te squier stratocaster
Nascondi commenti     12
Loggati per commentare

bravo
di telecrok [user #37231]
commento del 23/04/2015 ore 10:40:19
Bravo.
Piace anche a me modificare e migliorare chitarre da pochi euro, magari usate che avrebbero un malo destino e mutarle in qualcosa di migliore e diverso.
Così ho fatto con una Epiphone SG 400 koreana usata e comprata a poco, gli ho piazzato 2 DiMarzio PRO che avevo, setup di tutta la catena meccaniche ponte manico (che era già buono di suo con una ottima tastiera in palissandro fiammato), capotasto in osso fatto da me, prelevato dalla mia riserva di osso vecchio 30 anni, wiring rifatto ad hoc, elettronica e controlli Gibson usati ed ecco una SG in tutto e per tutto, in fondo è tutta mogano già di serie come la sorella più costosa e ben assemblata.
L'ho anche riveduta esteticamente, l'ho appiattita di 5 mm, eliminando quasi del tutto lo scalino tra manico e corpo e verniciata alla nitro leggero leggero in ButteScoth.
Come meccaniche la Epi aveva delle buone Grover già di serie.
Suona che è una meraviglia, leggerissima e con un manico più che buono.
Se la base di partenza è buona sia come legni che come accoppiata manico corpo si possono ottenere risultati sorprendenti.
ciao
Rispondi
Complimenti per il lavoro, la ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 23/04/2015 ore 11:38:45
Complimenti per il lavoro, la chitarra e l'articolo!
Rispondi
Al di la del tuo ...
di kaio [user #2024]
commento del 23/04/2015 ore 12:46:28
Al di la del tuo giudizio(di cui mi fido) sul suono, la trovo bellissima!...per quello che hai speso, l'avrei presa anche solo per appenderla alla parete!...bel lavoro!
Rispondi
"Con un set di pickup ...
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 23/04/2015 ore 13:20:5
"Con un set di pickup mediocri, pochi euro di pot e switch, una buona schermatura abbinata a un buon setup fatto con pazienza possono dare nuova vita al tuo legnaccio".
Sante parole.
Rispondi
Sorellina della bullet che ho ...
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2015 ore 14:23:23
Sorellina della bullet che ho regalato tempo fa a mio figlio, quasi per scherzo.
Stessa spesa.
Le impressioni sono sostanzialmente le stesse, e non è solo un muletto: io stesso l'ho utilizzata dal vivo e, dopo, nessuno credeva che fosse una chitarra da poche decine di euro.
Inizialmente ho fatto la stessa modifica, montando al ponte un humbucker Epiphone che girava da un po' per casa. Per schiarirlo un po' avevo anche rimosso i poli a vite viti di una bobina.
Non era malvagio, ma non mi soddisfava ancora, così ho preso un Seymour Duncan Jeff Beck usato, e adesso il giocattolino ha una voce davvero niente male.
Rispondi
Re: Sorellina della bullet che ho ...
di febiozelo [user #27524]
commento del 23/04/2015 ore 17:34:5
Il jB é una garanzia !!
Rispondi
ottimo lavoro bravo!!! ...
di sidale [user #29948]
commento del 23/04/2015 ore 16:05:27
ottimo lavoro bravo!!!
Rispondi
Anch'io...
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 23/04/2015 ore 16:24:28
Anch'io tempo fa avevo preso una bullet usata per 90 euro. Era praticamente intonsa.
Suono gradevole per suonare in casa, ma usata con il gruppo "spariva" miseramente.
Sarà che io abitualmente suono una Les Paul e lo spessore del suono e tutt'altro, ma l'impressione di avere uno strumento fiacco era più che evidente.
Le ho cambiato i 3 pickup con 3 Vintage oltre a varie modifiche estetiche.
Ora la chitarra è, per i miei gusti, molto bella... ma continua a non suonare. :o\
Il che è un peccato, perchè tiene l'accordatura anche usando la leva senza ritegno ed il setup è discreto... ma niente, il suono è troppo "sottile" e il suo destino sarà comunque il solo esercizio casalingo.

Per la mia esperienza la bullet rimane una base troppo scarsa per tirarci fuori uno strumento usabile.
Meglio spendere un 100 euro in più e partire da qualcosa di meglio... opinione mia eh! ;)

Poi, probabilmente, da esemplare a esemplare ci sarà differenza, ma non rischierei di nuovo...
Rispondi
Re: Anch'io...
di ADayDrive [user #12502]
commento del 23/04/2015 ore 17:30:47
Sono d'accordo. Con 100 euro in più ci si prende una Bach, con poco di più una Vintage o una LTD, che con i giusti upgrade possono diventare buone chitarre.
Rispondi
Re: Anch'io...
di febiozelo [user #27524]
commento del 23/04/2015 ore 17:34:07
eheheh hai provato ad alzare il volume?
che dire , da esemplare ad esemplare c' è sicuramente differenza, ma per il suono sottile direi che con i single coil .... Su una strato (che non è una tele) ... Hanno quel timbro.. E un output decisamente più basso. I settaggi della mia strumentazione variano ovviamente da chitarre tipo les paul alle strato.
Potresti provare con delle corde più grosse , almeno 0.10 o cosa spesso sottovalutata : avvicinare i pickup.
La leva del tremolo nel mio caso non ho pensato neanche minimamente di utilizzarla ed addossando il ponte la timbrica cambia parecchio.
Purtroppo sono strumenti che usciti da negozio difficilmente sfruttano il 100% delle potenzialità , poi come dici tu le differenze ci sono, ma qualche tentativo lo farei ;)
Rispondi
Re: Anch'io...
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 24/04/2015 ore 10:49:16
Che i single coil hanno meno volume lo so anch'io, tranquillo! ;)
Il problema è, secondo me, nei legni etc... ho suonato altre stratocaster, anche non pregiatissime (mex etc...) e hanno un certo "corpo", la mia bullet sembra di cartone da quanto è "fiacca".
Le ho già messo le 0.10 ed ho avvicinato i pickup, ma specie quello al ponte è comunque una chiavica, ed i Wilkinson che ho montato su non dovrebbero essere malaccio... vabbè.

Rimane comunque una buona chitarra per esercitarsi e da tenere in giro per casa sempre pronta all'uso... alla fine non li considero soldi buttati.
Probabilmente, come detto, soffre il confronto con le due Les Paul che uso abitualmente (e vorrei vedere), magari per un fenderista non è così indigeribile. ;)
Rispondi
Bellissimo lavoro.......
di solsimi [user #28564]
commento del 23/04/2015 ore 19:35:58
......e davvero complimenti per il risultato ottenuto.

Mi rimane una sola curiosità: ma scegli le chitarre in base ai colori delle lenzuola, o sei andato ad acquistare quest'ultimo per dare all'articolo anche un tocco glamour? :D :D :D
OK....stupidaggini a parte.....Buone cose.

Ah....dimenticavo....per un giallorosso come me.....quei colori non sono ammissibili....ma li perdono perchè forieri di altre....colorazioni: quelle della buona musica!!!! :)
Rispondi
Altro da leggere
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
Greeny: la Gibson Les Paul del 1959 è tornata
Lucidare chitarra in finitura nitro opacizzata
Schecter Diamond PT: la single-cut accessibile di Nick Johnston
Il design giapponese torna con le Fender Aerodyne Special
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster Custom Shop David Gilmour RELIC - THE BLACK STRAT
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster 69 Master Built Dennis Galuszka Real Gold 24K
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Il primo BOSS CE-1 mai prodotto è in vendita
Gibson sostiene l'Ucraina
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pantera reunion: gli strumenti di Dimebag Darrell sul palco con Zakk W...
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Dean non ci sta: in appello contro Gibson
“Fulltone chiude”: il comunicato
In vendita la Gretsch White Falcon dei Foo Fighters
TAD Redbase: valvole contro la crisi
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964