CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Perché dovresti passare alle autobloccanti
Perché dovresti passare alle autobloccanti
di [user #34936] - pubblicato il

Avere un set di meccaniche autobloccanti non è solo una sicurezza per una maggior tenuta d'accordatura, ma si riflette anche sulla praticità d'uso e sul modo di affrontare un live. Ecco alcuni aspetti che potrebbero convincere anche i più tradizionalisti a fare il grande salto.
Avere un set di meccaniche autobloccanti non è solo una sicurezza per una maggior tenuta d'accordatura, ma si riflette anche sulla praticità d'uso e sul modo di affrontare un live. Ecco alcuni aspetti che potrebbero convincere anche i più tradizionalisti a fare il grande salto.

Tra noi maniaci delle chitarre, molti sanno riconoscere che le meccaniche hanno un ruolo molto importante sia per lo strumento sia per il musicista che ne fa uso, ma questo non vale per tutti, specie per chi è un neofita o comunque un musicista un po' alla plug and play. Certo, i musicisti plug and play sono molto più fortunati di quelli che, come me, stanno giornate intere a pensare (magari a scuola o mentre si lavora) a quale chitarra sarebbe meglio per sé oppure a quale pedale darebbe quel suono magico che ognuno (o quasi) cerca o peggio ancora a quale materiale è meglio per un plettro, ma a volte l'essere maniaci porta dei vantaggi.
Tutta questa introduzione è servita per illustrarvi uno scorcio della mia filosofia di pensiero che mi ha portato a comprare un set di Sperzel Trimlock.
Queste meccaniche sono (insieme a qualche modello Gotoh e Schaller) le migliori autobloccanti in circolazione, almeno secondo me. Prima di comprare queste, avevo delle discrete meccaniche montate sulla mia RGX del '91 ma che comunque non erano abbastanza per sopportare i bending e il vibrato che sono solito a usare. Così, dopo una o due settimane, mi sono deciso a fare il passo e ho cambiato ponte e meccaniche alla mia Yamaha.

Perché dovresti passare alle autobloccanti

La scelta mi ha reso la vita migliore per molti motivi. Ora cercherò di analizzare tutti i punti meglio che posso e quindi descrivere gli aspetti che sono migliorati sia dal punto di vista della tenuta sia del playing.

Tenuta di accordatura
La tenuta di accordatura è migliorata sensibilmente, di certo anche grazie al ponte, ma le meccaniche sono state fondamentali. Facendo solo mezzo giro intorno all'alberello della meccanica ed essendo bloccata dentro la stessa, la corda si stabilizza subito ed evita future destabilizzazioni dovute all'assestamento della rimanenza di corda intorno all'alberello. Quindi, grazie a queste e a un buon ponte, possiamo dire che abbiamo un sistema Single Locking che effettivamente funziona come un "quasi Floyd Rose" senza scavo, e tutto ciò assicura un'ottima tenuta oltre che del sano divertimento con la leva.

Perché dovresti passare alle autobloccanti

Praticità
Immaginate di essere in un live, avete solo la chitarra che state suonando e dopo un concerto proprio nel penultimo pezzo vi si rompe il Mi cantino. Dopo aver fatto la nomination di mezzo corredo di santi della cristianità, decidete di cambiare questa maledetta corda. Ecco, è proprio li la differenza più grande tra una meccanica normale e una autobloccante: potrete inserire la corda, tagliare la rimanenza, farle un po' di strech e dopo qualche secondo di assestamento potrete concludere in bellezza il vostro concerto.
Ovviamente non è l'unico aspetto pratico, anche a casa dà un vantaggio. Immaginate che inferno è cambiare una muta intera a 4-5 chitarre (e anche più) con delle meccaniche normali? Risparmiereste più della metà del tempo.

Playing
Secondo me, i principali vantaggi ottenuti nel playing sono due: comodità e sopratutto quello di non dover riaccordare dopo la fine di ogni pezzo.
Affrontiamo il primo, ovvero quello della presunta (d'obbligo) comodità. Secondo me, le corde con le meccaniche autobloccanti risultano leggermente più morbide, non saprei spiegarvi il perché, ma la mia sensazione è stata questa.
Parlando invece del vantaggio di non dover riaccordare alla fine di ogni pezzo la chitarra. Penso sia lampante per tutti quanto questo cambi il modo di suonare in ognuno di noi. Prima di tutto si avrà più sicurezza e decisione nel suonare, perché tanto la chitarra non si scorderà quindi i bending esagerati non saranno più un problema, poi si potrà usare molto più la leva (se la chitarra ce l'ha), quindi non si avrà più la paura di usare anche eccessivamente uno degli strumenti più espressivi nell'arsenale di un chitarrista.

Perché dovresti passare alle autobloccanti

Un ultimo appunto agli amici che hanno una o più chitarre con il ponte fisso: come avete visto, anche voi potreste avere molti vantaggi dalle autobloccanti. Se ne avete la possibilità, provatele e non rimarrete delusi.

gli articoli dei lettori hardware
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
 
ALVAREZ RD26SB Chitarra Ac. Dreadn. + Bag Deluxe
di Le Note delle Stelle
 € 185,00 
Visualizza il prodotto
Eurolite Led Pfe-50 3000k Sagomatore Spot Con Led Cob 50 W
di Music Delivery
 € 279,00 
 
electro harmonix bass blogger
di Scolopendra
 € 79,00 
 
Martin LX1E
di SLIDE
 € 579,00 
 
ROLAND BK5 Tastiera elettronica con arranger
di Musicanova
 € 749,00 
 
Fender Cent’anni di uomini, chitarre, bassi, amplificatori
di Accordo.it
 € 25,00 
 
Fender American Professional II Stratocaster HSS Rosewood Fingerboard 3-Color Sunburst
di Music Island
 € 1.549,00 
 
ISTANBUL MEHMET LEGEND DARK LD-HH14 14" - HI-HAT 14 POLLICI
di SL MUSIC
 € 210,00 
Mostra commenti     44
Altro da leggere
Un design originale e premiato per il basso elettrico
AmpliTube 5 alla prova
Flip Out: fuzz made in Canada davvero particolare
Un plettro da 4,5 miliardi di anni
JTM 45 fatto a mano sullo stile del 1963
Sfatiamo il mito del Twang: segreti di una Fender Telecaster 1960
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
SOLDANO HOT ROD 100 PLUS
Visualizza l'annuncio
NUX Mighty Plug - Come Nuovo, in garanzia
Visualizza l'annuncio
Jad Freer Groan Chorus
Seguici anche su:
Altro da leggere
JHS vende il primo Centaur mai prodotto
Il NAMM non si fa, ma i costruttori ci sono tutti
Canzoni sbagliate!
Morto Alexi Laiho: fondatore dei Children of Bodom
Brand da tenere d’occhio nel 2021
No: questo non è lo schema del chip Covid-19
Sotto l'albero del chitarrista: una guida disinteressata
Il Natale del Baby Boomer
Un plettro da 4,5 miliardi di anni
Ti annoi? Satchel ti insegna i versi degli animali sulla chitarra
L’Octavia di Band Of Gypsys battuto per 70mila dollari
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964