CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Sylvia Massy: dietro la console tra polli, patate e fucili
Sylvia Massy: dietro la console tra polli, patate e fucili
di [user #36328] - pubblicato il

Avete mai microfonato una gallina o usato una patata come filtro? Tecniche creative della sound engineer di Tool e System of a Down.
Se siete cresciuti coi dischi dei Tool, System of a Down, Johnny Cash o Skunk Anansie (per citarne alcuni), avete molto probabilmente già ascoltato della musica prodotta e mixata da Sylvia Massy. Nel corso del tempo è diventata una sound engineer di riferimento, molto ricercata grazie ai dischi di successo cui ha dato la sua impronta.
Attiva dalla metà degli anni ‘80, ha cominciato a muovere i primi passi nella radio della California University e successivamente negli studi di San Francisco collaborando con piccole etichette indipendenti in ambito punk rock e lavorando insieme a un giovane Kirk Hammett nella produzione di diverse band locali.
Trasferitasi a Los Angeles ha fin da subito iniziato a lavorare per le etichette Tower Records e Zoo Records. Proprio quest’ultima etichetta le ha permesso di entrare in contatto con alcuni membri dei futuri Tool, per i quali produrrà in seguito, rispettivamente nel 1992 e nel 1993, gli album “Opiate” e “Undertow”.
Nella città degli angeli, Massy entra in contatto e collabora con artisti molto importanti della discografia mondiale quali Aerosmith, Prince e Seal.
In occasione di alcune registrazioni ai Larrabee Studios, conosce Rick Rubin con il quale instaurerà un proficuo rapporto di collaborazione che durerà oltre sette anni. In questo periodo hanno registrato e lavorato insieme ad artisti del calibro di Johnny Cash, Tom Petty and the Heartbreakers, Slayer e nell’album di debutto dei System of a Down.

La console principale di Sylvia Massy è una Neve 8038. Nel 1994 questa macchina è stata trasferita nello studio B dei Sound City Studio per registrare album di artisti quali Queens of the Stone Age, Lenny Kravitz, Black Crowes e molti altri.

Sylvia Massy: dietro la console tra polli, patate e fucili

Sylvia è soprattutto conosciuta anche per alcune tecniche di registrazioni creative e non convenzionali. Per esempio, durante la registrazione di Undertow dei Tool decise di registrare il suono più forte mai registrato, sparando a dei pianoforti in studio.

Sylvia Massy: dietro la console tra polli, patate e fucili

Insieme alla sua console Neve, Sylvia utilizza regolarmente microfoni standard (SM57, SM81, AKG C12 e C24, Sennheiser 424 e 441 ecc.) insieme a oggetti modificati per riuscire a catturare il suono in una maniera diversa. Nel microfonare la batteria ha utilizzato un vecchio cono cablato al contrario per il kick della cassa e un tubo di gomma appoggiato intorno allo strumento per registrare un suono d’ambiente particolare da utilizzare nel mix.

Sylvia Massy: dietro la console tra polli, patate e fucili

Fra gli altri oggetti utilizzati in maniera non proprio convenzionali, non possiamo non citare la tecnica sul come microfonare una gallina o come utilizzare le patate per creare un filtro tra amplificatore e cassa.

Sylvia Massy: dietro la console tra polli, patate e fucili

Ovviamente non tutti questi suoni verranno poi mixati sul disco, ma la sperimentazione e il divertimento nel provare soluzioni atipiche sembrano essere la base creativa di Sylvia.
Molte di queste tecniche sperimentali sono illustrate nel dettaglio all’interno suo libro “Recording Unhinged” dove insieme ad altri 35 sound engineer ha disegnato e spiegato il suo approccio alla registrazione.

Sylvia Massy: dietro la console tra polli, patate e fucili

Come ha descritto in diverse interviste, per il tracking non ha sempre scelto il classico studio perfetto dal punto di vista acustico, ma ha preferito registrare in una stanza unica dove lei e i musicisti sono a stretto contatto, senza comunicare in cuffia al di là del vetro.
Il suo setup è un vero e proprio mix ibrido tra analogico e digitale. La console Neve è infatti interfacciata con Pro Tools sul quale le tracce sono organizzate in stem e possono essere effettate tramite i plugin. Per avere il calore e la sfumatura dell’analogico, le tracce vengono anche rimandate al banco dove potranno essere collegate alle varie macchine presenti negli studi in cui lavora. UAD 1176, UAD LA2A e Fairchild 670 sono solo alcuni dei compressori che Sylvia preferisce utilizzare durante le session.

Per chi stesse cercando un approccio diverso alle proprie registrazioni e fosse interessato a capire nel dettaglio il modo di lavorare di Sylvia, consigliamo di dare un’occhiata al suo sito.
È infatti molto attiva anche come docente per workshop in tutto il mondo e ha collaborato con diverse istituzioni musicali quali Berklee College of Music, SAE Institute, Abbey Road e Mix with the Masters.
sylvia massy tecniche di registrazione
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Sito Sylvia Massy
Trova altre offerte console DJ su MusicarteStore
In vendita su Shop
 
Gallien Krueger Legacy 115
di Banana Music Store
 € 1.169,00 
 
Artino RC-418BK
di Banana Music Store
 € 19,00 
 
SQUIER - Affinity Series Stratocaster MN 2-Color Sunburst 0310603503
di Music Works
 € 219,00 
 
ZVEX FUZZOLO
di Voodoo Factory
 € 119,00 
 
Marshall SC20C Studio Classic Combo
di Banana Music Store
 € 855,00 
 
VoodooCaster J.B. Esquire
di Voodoo Factory
 € 2.200,00 
 
FENDER - Player Telecaster PF POLAR WHITE PWT 0145213515
di Music Works
 € 644,00 
 
BEYERDYNAMIC AMIRON HOME CUFFIA MONITOR CIRCUMAURALE APERTA
di Borsari Strumenti Musicali
 € 479,00 
Mostra commenti     9
Altro da leggere
Perché usare la DI anche con la chitarra classica
In studio con Quaini: i preamp e l'economia del mix
In studio con Quaini: i preamplificatori
Computer non riconosce il Torpedo Captor 8
Sono passati 20 anni
Carl Verheyen: “Home studio e digitale? Non saranno mai un 10”
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
EPIPHON LES PAUL CUSTOM NERA
Visualizza l'annuncio
Amplificatore Fender Super Reverb primi anni 60
Visualizza l'annuncio
Ovation Custom Legend 1719 30CM Commemorative - 2004
Seguici anche su:
Altro da leggere
A Sanremo ha vinto il rock: e giù tutti a indignarsi
Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?
Steve Vai infortunato per “un accordo bizzarro"
Shure stravince al Music & Sound
La collezione di Tommy Emmanuel in vendita per beneficenza
Spotify: il brevetto “ascolta” il tuo stato d'animo
Bruce Springsteen: Jeep ritira lo spot pubblicitario dopo la notizia d...
Chick Corea è morto
USA: fermate chitarre false per quasi 160mila dollari
Gli sviluppi delle accuse di molestie sessuali a Marilyn Manson
Dodi Battaglia: dal 12 febbraio il nuovo singolo "Il coraggio di vince...
Foo Fighters: il nuovo album "Medicine At Midnight"
Claudio Baglioni: stasera ospite d'eccezione a Stories Live
Morto Phil Spector, inventore del Wall Of Sound
JHS vende il primo Centaur mai prodotto




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964