CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Ingrossa la chitarra in studio con una tecnica
Ingrossa la chitarra in studio con una tecnica "sbagliata"
di [user #17844] - pubblicato il

Tenere a bada la frizzantezza della distorsione e l’effetto “piezo” dei clean troppo brillanti è possibile, con alcune tecniche poco convenzionali per l’home recording.
Chiunque abbia provato a registrare la propria chitarra, con un microfono piazzato davanti all’amplificatore o con un dispositivo digitale da collegare in diretta al computer, sa bene quanto il suono ne esca trasformato.
Un bravo fonico ha le conoscenze e l’attrezzatura necessarie a riprendere al meglio quel suono e curarlo in modo da farlo apparire comunque grandioso, per quanto diverso. Noi, che abbiamo deciso di affidarci alla praticità assoluta di un Fender Mustang GTX100 registrato in diretta e non abbiamo intenzione di addentrarci in tematiche troppo tecniche, possiamo avere soddisfazione lo stesso, usando alcuni espedienti offerti dalle moderne tecnologie insieme col nostro orecchio e sensibilità personale.

L’esperimento di questo articolo fa seguito alla prima pillola pubblicata a questo link, in cui abbiamo provato a rielaborare una registrazione digitale nel tentativo di ricostruire la sensazione di maggior peso e tridimensionalità del suono di chitarra, come lo avremmo avvertito ascoltando l’amplificatore in stanza con noi, anziché microfonato come invece si fa quando si intende inserire la traccia in un mix di strumenti.
Stavolta ci spingiamo ancora più in là, paradossalmente utilizzando strumenti che richiedono ancor meno conoscenze tecniche e un approccio estremamente istintivo, legato solo al nostro orecchio e alla nostra esperienza di chitarristi.
Qui tiriamo in ballo due plugin classici: la simulazione di cabinet e quella di un ambiente stereofonico, tutto in automatico.

Ingrossa la chitarra in studio con una tecnica "sbagliata"

Una simulazione di cabinet come il Two Notes Torpedo Wall Of Sound è intesa per completare un suono diretto proveniente da un amplificatore privo di cassa. Tuttavia, software di questo tipo hanno in genere una valida sezione relativa alla creazione di un ambiente virtuale e un comparto equalizzazione intuitivo, dove l’utente può trovare il suono che ha in testa semplicemente selezionando un altoparlante virtuale diverso o spostando il microfono simulato.
Caricare un plugin simile a valle di un suono di chitarra fatto e finito, cioè già completo di un suo cabinet, non è tecnicamente corretto: sarebbe come inviare il segnale dalla nostra DAW a un altro paio di cabinet per chitarra e da lì microfonarlo di nuovo per entrare ancora più filtrato nella DAW.
Tuttavia, esistono casi storici in cui applicazioni simili sono avvenute davvero. Basti pensare ad alcuni riverberi realmente presenti sui dischi, quando rack e piastre non erano ancora diffusi o non esistevano per niente, e l’unico modo per aggiungere ambiente a un suono registrato era riprodurlo attraverso un altoparlante e posizionare un microfono a distanza sufficiente da catturarlo nuovamente insieme a tutto l’ambiente del caso.
Il risultato, contro ogni pronostico, può davvero colpire.

Allo scopo di enfatizzare l’effetto di questa prima fase, applichiamo un cosiddetto Stereo Spread, un plugin facilmente reperibile online che sdoppia un traccia e la filtra in modo da donarle più spazio nel panorama stereo. Si tratta di un passaggio simile a quello che abbiamo già trattato nell’articolo precedente, ma con tutta la praticità dell’automazione.

Il suono finale non è trasparente né hi-fi. Ricorda invece quello che si può ottenere registrando le proprie note in un contesto quasi live. Non sarà il suono con cui registrare un disco ma, c’è da giurarci, farà la sua figura quando si vorrà riprendere una propria esibizione audio-video contando su un timbro grosso, caldo, che non appaia troppo prodotto ma che conservi al contempo la precisione e l’intelligibilità di una registrazione moderna.

amplificatori per chitarra fender gtx100 mustang tecniche di registrazione
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Ricostruire il feel di un ampli in studio
Mustang GTX100 sul sito Fender
In vendita su Shop
 
Blackstar Id Core 10 v2
di Banana Music Store
 € 108,00 
 
BLACKSTAR HTV-212 DIFFUSORE PER CHITARRA 2 X 12
di Musicanova
 € 199,00 
 
Jackson Ampworks Fullerton
di Daniele Guido Cabibbe
 € 2.100,00 
 
Marshall JCM2000 TSL100 Triple Super Lead - Testata Valvolare 3 Canali 100w
di Gas Music Store
 € 600,00 
 
Bundle Carlsbro Evo 15 + cassa 1x12
di Generalsound SRL
€ 543,00
 -22%  € 423,54
 
Micro Boom TESTATA PER CHITARRA CON PREAMP VALVOLARE 20W Mod: BULL DOG
di Dream Music Studio
 € 135,00 
 
Amplificatore valvolare Blackstar modello HT Club 40 MKII
di Guitars & Co
 € 599,00 
 
PEAVEY Classic 20 Mh -USATO IN GARANZIA-
di SLIDE
 € 390,00 
Nascondi commenti     2
Loggati per commentare

di vilorenz [user #2546]
commento del 16/10/2020 ore 10:41:30
molto interessante, Esiste un corrispettivo hardware dello "Stereo Spread"? Banalmente può essere utilizzato un chorus opportunamente settato? Grazie.
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 18/10/2020 ore 15:52:06
Ciao, per quanto ne so ci sono per lo più controparti rack hi-end decisamente poco comode fuori dallo studio. Ma, se cerchi un effetto di sdoppiamento non esattamente come questo, ma molto più comodo da posizionare in catena, sembrano interessanti alcuni stompbox come il TC Electronic Mimiq e il Keeley 30ms Double Tracker.
Rispondi
Altro da leggere
La Troublemaker con Bigsby in video
Nextone Special: Tube Logic a un nuovo livello da Boss
Fender Stratocaster American Professional II: tradizione nel terzo millennio
Bugera V22 Infinium: eppure suona!
Brad Paisley Esquire: la Fender con... un segreto
Badlander: Mesa Boogie reinventa il Rectifier
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Frudua GFF Mix Custom
Visualizza l'annuncio
MXR Dyna Comp
Visualizza l'annuncio
Ovation 1619-1 Custom Legend 1981
Seguici anche su:
Altro da leggere
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop...
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964