CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Bello da vedere. Ma da ascoltare?
Un musicista esperto sa bene che il virtuosismo non coincide necessariamente con la musicalità. Ma la diffusione della musica sul web, quasi esclusivamente in video, privilegia il successo di performance tecnicamente spettacolari e induce il giovane musicista a credere che le cose più complesse siano, di diritto, anche grande musica. Continua...
di redazione [user #116]
44
E se fossero solo fregnacce?
Pendiamo dalle labbra dei nostri idoli, musicisti che sono la fotografia perfetta di quello che vorremmo essere. Sulla base di quello che dicono nelle interviste, noi condizioniamo routine di studio, strumentazione, look. Pensate che pasticcio se fossero solo fregnacce! Continua...
di redazione [user #116]
18
Suonare sulle basi: pro e contro
Suonare sulle basi offre la grande possibilità di potersi esercitare allo sfinimento senza dover approfittare della disponibilità e del tempo di altri musicisti. Ma studiare esclusivamente sulle basi impedisce a un musicista di affinare una delle abilità più importanti: saper interagire e armonizzarsi con altri musicisti. Continua...
di redazione [user #116]
24
Groove: a voi non interessa
Il giovane musicista cerca di stupire e attirare l'attenzione con exploit tecnici e virtuosistici. E la rete è satura di video performance zeppe di passaggi impossibili ma povere di quegli elementi che caratterizzano un vero professionista: suono, personalità, groove. Continua...
di redazione [user #116]
23
Tecnica: più ne hai meglio è
Per un musicista la tecnica è l’insieme della capacità con cui gestire la meccanica dell’esecuzione musicale. Più la tecnica è affinata maggiore sarà la facilità e fluidità con cui un musicista eseguirà quello che trovo scritto sullo spartito o che semplicemente decide di suonare. Continua...
di redazione [user #116]
87
Solidarietà tra musicisti. Ma quando mai...
Una delle Pillole più interessanti del Guru. E forse una delle più amare. Sotto la lente le preoccupazioni del Ragazzotto, giovane musicista che ambisce al professionismo e vorrebbe capire se tutto il suo impegno sullo strumento coincide con effettivi progressi e miglioramenti. E allora chiede un parere ai suoi amici e colleghi musicisti... Continua...
di redazione [user #116]
8
Avere i soldi
Si suona per divertirsi. Ma per suonare servono i soldi. E allora si suona per guadagnarne. E ci si diverte sempre meno. Parliamone con il Guru. Continua...
di redazione [user #116]
22
Sabbiature ovunque
Per un musicista, curare la propria strumentazione, in ogni dettaglio, è indice di professionalità e maturità. Ma non bisogna esagerare: a fare il suono sono comunque le mani e la testa dell'artista. Ad accanirsi sulle minuzie della strumentazione si rischia di buttare tempo, soldi e passare per ridicoli. Continua...
di redazione [user #116]
13
Vibra, dovete rassegnarvi
Un grande musicista lo si apprezza anche per l’efficienza della sua strumentazione. Per questo è giusto preoccuparsi che tutto il nostro equipaggiamento funzioni e suoni alla perfezione. Ma nel Ragazzotto, queste premure si trasformano in ossessioni, che lo portano a sentire anomalie anche in strumenti perfettamente funzionanti. Continua...
di redazione [user #116]
2
Niente mozzarelle in una band!
Suonare in una band è davvero impegnativo. Bisogna fidarsi dei propri compagni e imparare a mettere da parte il proprio ego per il bene del progetto. Ma, allo stesso tempo, esigere dagli altri la stessa serietà e motivazione. Continua...
di redazione [user #116]
17
Una novità fresca di cent'anni
Quella delle novità a ogni costo, dell’essere sul pezzo, sempre pronti a seguire la più innovativa tecnica, tendenza o linea di strumentazione può essere una brutta malattia. Che fa perdere tempo, distoglie dalla musica vera e può fare la fortuna di qualche furbacchione. Continua...
di redazione [user #116]
0
La musica è una gara
Parliamoci chiaro: un giovane musicista che investe tutto il suo tempo e le sue risorse per diventare un professionista non si accontenta di suonare per divertirsi. Vuole imporsi, farsi apprezzare e lavorare. E per arrivare a questo, deve distinguersi e primeggiare tra i tanti, tantissimi, altri Ragazzotti che condividono il suo sogno. Continua...
di redazione [user #116]
15
Logorarsi di studio per suonare peggio
Studiare è l’unica maniera per diventare dei veri musicisti. Più si studia e più bravi si diventa. Il meccanismo però non è immediato. Perché nello studio bisogna sapersi gestire, dosare, cosa assai difficile per il Ragazzotto smanioso di bruciare le tappe. Continua...
di redazione [user #116]
15
State attenti a cosa suonano gli altri?
L'obiettivo finale di chi suona uno strumento, prima ancora che diventare bravo, dovrebbe essere quello di divertirsi facendo musica. E per farlo è necessario suonare assieme ad altre persone. Purtroppo, però, succede che chi è immerso nello studio o alle prime armi, fatichi a relazionarsi e a suonare in maniera partecipe con altri musicisti. Continua...
di redazione [user #116]
3
Il Curriculum del musicista
Il Ragazzotto, aspirante musicista professionista, capisce da subito che per realizzare il suo sogno non basta essere bravi. Serve sapersi proporre alla grande. Preparare un Curriculum scintillante come un albero di Natale può essere un ottimo punto di partenza per farsi considerare. Occhio a non esagerare però... Continua...
di redazione [user #116]
6
pagina 1   «« Precedente  Successiva »»
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Jackson fa ascoltare la American Series Soloist
BOSS RE-2: l’unico pedale d’ambiente che vorrai?
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
Greeny: la Gibson Les Paul del 1959 è tornata
California Player Series: restyling per le acustiche Fender accessibil...
Fralin’Tron: il Filter’Tron moderno di Lindy Fralin
Intervista a Mark Lettieri, Snarky Puppy
Woodrow '55: in prova il tweed in scatola di Universal Audio
SPD SX Pro: sampling pad Roland alla massima potenza
I pedali Orange tornano dagli anni ’70 grazie ai fan
MOSFET sotto steroidi con l'MXR Super Badass Dynamic OD

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964