CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

z3r0
utente #4884 - registrato il 27/06/2004
Ogni giorno suono e provo ogni giorno a farlo al meglio... Mi sento profondamente coinvolto in qualunque cosa riguardi la musica. Come "musicista" posso definirmi un chitarrista rock con un grande interesse in altri campi sonori come la musica contemporanea e d'avanguardia, la classica e l'elettronica. Sono il chitarrista della rock band ASSENZA. Da chitarrista partecipo anche a session in studio di registrazione per DJ Dance e House (Luca Guerrieri, Federico Scavo, Giacomo Donati...)
Città: Follonica
Genere: Pop, Rock.
Sono interessato a: Chitarra elettrica, Tastiera.
Sito Internet: http://www.myspace.com/SauroG http://www.facebook.com/AssenzaRockBand
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post su People Articoli

Attività

Blackstar HT-5 (piccola visita a Londra con sorpresa)
di z3r0 | 17 gennaio 2009 ore 08:00 da (Chitarra)

Nei pochi giorni in cui ho visitato Londra quest’anno mi sono tenuto per ultimo il “pellegrinaggio” in Denmark Street, piccolo tempio degli strumenti musicali (soprattutto chitarre, bassi & affini) della capitale del Regno Unito. Non ci sono negozi grandissimi in questa viuzza, ma, parafrasando una pubblicità, dei grandi negozi. Li giro un po’ tutti e mi sembrano non in grande competizione (come prezzi, ad esempio) tra di loro ma molto “diversificati” in quello che offrono… c’è quello che ha quasi esclusivamente strumenti acustici, quello che è più orientato alle cose moderne, quello che ha un sacco di amplificatori e poi c’è “Vintage & Rare Guitars”… Lasciato per ultimo entro in questo piccolo salotto - salotto si perché del negozio ha davvero poco - subito accolto da sorrisi e da un “Can I help you?”…
Castley, una chitarra per (ben) cominciare
di z3r0 | 18 novembre 2008 ore 08:53 da (Chitarra)
La prima chitarra è come il primo amore, non la si scorda mai. Purtroppo però è la chitarra medesima che si “scorda” troppo e troppo spesso... La chitarra per “cominciare a suonare” è sempre stata tragicamente importante per chi si avvicina a questo strumento. E “tragicamente” è un aggettivo non scelto a caso, perché dietro agli strumenti economici spesso si nasconde la “tragedia” chiamata “frustrazione” di chi pur impegnandosi e studiando non riesce a migliorarsi o non vede progressi adeguati al tempo speso sul proprio strumento. Certo, i fattori in gioco sono molti, uno studio fatto male, vizi di postura, i dolori alle dita che tutti ci ricordiamo ecc...
Dragoon, una cassa che suona!
di z3r0 | 12 novembre 2008 ore 00:08 da (Chitarra)
Nelle mie scorribande chitarristiche ho avuto in questi anni la possibilità di suonare sia dal vivo che in studio di registrazione attraverso tanti ampli diversi, rack, combo, testate valvolari, plug in digitali, simulatori ecc... Assieme a questa gran varietà di amplificatori ho potuto anche valutare tante casse da abbinare ai suddetti con i più svariati coni... Eppure non ho mai considerato, fino a qualche mese fa, l'importanza “sonora” di una cassa. Mi spiego meglio; non che ignorassi il fatto che una cassa chiusa o un cono in alnico suonassero in un certo modo rispetto ad un cabinet aperto e ad un cono con magnete ceramico, ma semplicemente non credevo e non mi era capitato mai d'accorgermi, quanto queste differenze potessero poi pesare sul risultato finale del mio suono.
Signature Guitar Company... chi l'ha vista?
di z3r0 | 28 aprile 2008 ore 10:00 da (Chitarra)
Poche righe per chiedere a tutti gli accordiani se ci sono stati avvistamenti di questa sconosciuta "meteora" della liuteria canadese. Trattasi, appunto, della Signatur Guitar Company che negli anni '80 ha sfornato circa 500 chitarre tipo super strat (tra l'altro usate all'epoca anche da Alex Lifeson dei Rush)
Furto Chitarra a Luca Colombo
di z3r0 | 03 marzo 2008 ore 22:37 da (Chitarra)

Furto Chitarra a Luca Colomboz3r0 scrive: Luca Colombo, noto musicista e chitarrista italiano, ha subito nelle giornate in cui era impegnato con l'orchestra del Festival di Sanremo il furto della sua Gibson L4. Riporto qui sotto un suo messaggio sull'accaduto...

Gibson Les Paul BFG
di z3r0 | 25 dicembre 2007 ore 19:44 da (Chitarra)

Gibson Les Paul BFGz3r0 scrive: E' arrivata da poco nelle mie mani questa Les Paul BFG, sigla che pare significhi "BAD FUCKING GUITAR". Che sia una Guitar non ci sono dubbi... che sia anche Bad e Fucking?

Intanto la prima notizia sconvolgente.. è una Les Paul Gibson USA che costa MENO (a volte, a seconda del negozio, MOLTO meno) di mille euro... come è possibile? Facile.. si è risparmiato ELIMINANDO tutti quei processi costruttivi (per lo più estetici) che richiedono costosa manodopera e certosina attenzione da parte degli artigiani/liutai di casa Gibson. Mi spiego meglio; sulla BFG non ci sono favolosi top tigrati splendenti o verniciature alla nitro ad effetto specchio, tanto meno binding, contro binding e simili...

Super furto da Musicstore (Germania) con ricompensa
di z3r0 | 25 dicembre 2007 ore 19:42 da (Chitarra)

z3r0 scrive: sono tutti pezzi "rari" o da "collezione" quindi abbastanza facili da identificare ad un occhio esperto..

questo il link

http://video.musicstore.de/diebstahl/index_EN.html

p.s: c'è anche una bella ricompensa.

Fidardo MC1
di z3r0 | 13 marzo 2007 ore 23:35 da (Chitarra)

Fidardo MC1z3r0 scrive: Non capita spesso di avere amici che ti lasciano per un mesetto una bella chitarra per fartela provare… Come potevo non scrivere qualche cosa su questa bella Fidardo MG1 che mi è arrivata tra le mani inaspettatamente? Inizio subito dalla conclusione: sarà davvero un dramma dovermene separare!

Takamine PSF49C
di z3r0 | 05 giugno 2006 ore 14:05 da (Chitarra)

Takamine PSF49Cz3r0 scrive: Uso questa chitarra acustica già da qualche tempo e devo dire che si è dimostrata più volte una fida compagna, sia in studio, sia dal vivo e sia in momenti privati prettamente "acustici". Acquistata d'occasione (era in condizioni realmente pari al nuovo) questa Takamine ha placato la mia voglia e ricerca di un'acustica che mi facesse sentire a mio agio (sono nato e resto un chitarrista "elettrico")...e, appunto, dopo aver provato delle acustiche Ibanez, Yamaha e Ovation (tutte per altro più che buone ma che non mi davano il feel che cercavo) mi sento finalmente soddisfatto.

Patrick Eggle Berlin Pro
di z3r0 | 13 maggio 2006 ore 12:41 da (Chitarra)

Patrick Eggle Berlin Proz3r0 scrive: Sono entusiasta!

Da qualche giorno ho tra le mani questa chitarra: una Patrick Eggle Berlin Pro...una chitarra di alta liuteria made in England semi-sconosciuta nella nostra penisola (oramai mi sento davvero una specie di "scopritore di talenti" :-P ). Ricordo che anni fa queste chitarre di ottima liuteria erano importate più o meno regolarmente in Italia mentre poi l'appiattimento del mercato sulle "solite marche" ha reso queste sei corde relegate ad un'utenza di nicchia, veri e propri fan del liutaio britannico.

Meccaniche autobloccanti Planet Waves Auto Trim
di z3r0 | 20 marzo 2006 ore 13:28 da (Chitarra)

Meccaniche autobloccanti Planet Waves Auto Trimz3r0 scrive: Planet Waves (ditta Statunitense di proprietà della D'Addario) ci ha abituati a prodotti di ottima qualità, grande cura del design e ottima e semplice funzionalità...

Seymour Duncan Parallel Axis. Mai più senza!
di z3r0 | 21 novembre 2005 ore 09:33 da (Chitarra)

Seymour Duncan Parallel Axis. Mai più senza!z3r0 scrive: Seymour Duncan, accanto ai pickups più commerciali (nel senso, non dispregiativo, che vengono venduti in maggior quantità), produce anche dei pickups più particolari in una parte della sua ditta chiamata Pro Shop.

Fender Stratocaster Eric Johnson Signature Model
di z3r0 | 03 novembre 2005 ore 21:10 da (Chitarra)

Fender Stratocaster Eric Johnson Signature Modelz3r0 scrive: Tra le decine di Stratocaster che riempiono le pareti dell’Emporio Musicale Senese m’è caduto l’occhio sulla nuova signature dedicata al biondo chitarrista americano dal suono vellutato e delicato. Eric Johnson mago del suono, protagonista di tante leggende metropolitane sulle capacità del suo orecchio “bionico” (si narra che riconosca la marca delle batterie che alimentano i suoi pedali sentendone il suono…) ha dato precise indicazioni e ha fattivamente collaborato alla realizzazione di un modello Stratocaster a lui dedicato.

Graph Tech Ferraglide - Grafite ed acciaio
di z3r0 | 16 luglio 2005 ore 18:30 da (Chitarra)

z3r0 scrive: Da un po' utilizzo i prodotti della Graph Tech e devo dire di essermi sempre appassionato a questa ditta che ricerca materiali nuovi ma sempre con l'ottica del miglioramento acustico e della "prestazione" su strada... Per chi non la conoscessa la Graph Tech offre abbassacorde, capotasti e sellette per i ponti in un materiale composito "a base" di grafite; tale materiale ha numerosi vantaggi, primo su tutti quello di essere molto scivoloso e quindi di non opporre resistenza alle corde quando (a causa di bendings o dell'uso della leva) debbano scorrere sul capotasto o si muovano sul punto di contatto delle sellette (il che porta ad una maggiore stabilità dell'accordatura e ad una minore rottura delle corde), inoltre acusticamente ha un'ottima capacità di vibrazione e a livello sonoro la loro resa è idealmente una via di mezzo tra l'acciaio e l'osso. Per quanto riguarda le sellette l'ultima novità della Graph Tech sono le Ferra Glide, che uniscono l'estetica delle sellette in acciaio alla comodità e ai vantaggi della grafite. Infatti le sellette realizzate in acciaio presentano un inserto (laddove poggiano le corde) in grafite evitando quindi quei problemi di rottura di corde e di perdita dell'accordatura tipiche degli altri materiali. Le sellette Ferraglide sono presenti nelle versioni per ponte Stratocaster vintage, per ponte American Stratocaster (con vite di regolazione dell'intonazione asimmetrica), per Telecaster, mentre le sellette "classiche" in nera grafite Graph Tech sono disponibili per zillioni di ponti dai Tune O Matic ai Wilkinson ai Paul Reed Smith... trovate le informazioni su www.graphtech.bc.ca

Diffusore attivo Db Technologies Opera 415 modular
di z3r0 | 22 giugno 2005 ore 08:32 da (Chitarra)

Diffusore attivo Db Technologies Opera 415 modularz3r0 scrive: Ho recentemente acquistato due casse attive Db Technologies 415 Opera Modular (pant! pant! che nome lungo!) per utilizzarle come "amplificatori" del mio podxt pro... entro subito in merito della recensione; suono in un gruppo che fa essenzialmente delle covers nei locali di medie dimensioni e la comodità di un podxt con pedaliera unita alla sua versatilità mi hanno sempre dato discrete soddisfazioni...certo certo...le valvole sono un'altra cosa etc..etc.. siamo d'accordo (e siamo anche SU accordo).

Cerca Utente
Seguici anche su:
People
CabClone: il simulatore di cabinet Mesa Boogie prende gli IR
Eko VT380: pregi e difetti
Jack White confessa: "erano chitarre insuonabili" e la Wolfgang divent...
TC miniaturizza gli ambienti con TonePrint
Chitarra ritmica Metal: nello stile dei Meshuggah
TV Jones e Tyler Sweet spiegano la Smoke di Brian Setzer
Colombo Novanta: distorsore in stile Marshall JCM900
L’ultima Rarities del 2019 è una Strat Thinline con top fiammato
Gibson Custom Shop: la rivoluzione di Tom e Sergio
Stratocaster Tokai made in Japan: che gran confusione
Super Black: versatilità americana a pedale
Quadriadi tra Accordi e Arpeggi
SAM Systems Integral: un modo originale di microfonare l'ampli
Baby Audio Super VHS, il nuovo plugin per gli 80s lover
RME svela la nuova Babyface Pro FS








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964