DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE

wizard crown
utente #8944 - registrato il 14/11/2005
Mi piace tutta la musica che spazia dal rock all'hard rock/metal purche sia fatta bene
Sono interessato a: Chitarra elettrica.
Sito Internet: http://www.myspace.com/metalsword
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post Articoli Preferiti

Attività

Registrazione in casa... dubbio
di wizard crown | 20 aprile 2008 ore 16:37 da (Chitarra)
Ciao a tutti. In questo articolo vi pongo una domanda che è riferita soprattutto a chi ha un pò di dimestichezza in ambito di registrazioni casalinghe. Allora: io e il mio bassista siamo nel gruppo quelli che fanno le canzoni nuove e quando abbiamo qualche idea nuova la registriamo in casa servendoci della drum machine per registrare la batteria (sarebbe una rottura di palle ogni volta mettersi a microfonare la batteria).
Cambio di scalatura...
di wizard crown | 13 luglio 2007 ore 23:18 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Salve a tutti, ho un piccolo problema di setup sulla chitarra riguardo la scalatura delle corde: attualmente suono accordato normalmente e monto una scalatura .010-.046 della D'Addario.Dovendo modificare l'accordatura abbassandomi di un semitono sarebbe meglio cambiare scalatura o mantenere quella che ho? (Considerando che vorrei anche che le corde fossero un pò più morbide quando suono). Ciao a tutti!
ESISTE LA PLETTRATA PERFETTA?
di wizard crown | 03 giugno 2007 ore 18:03 da (Chitarra)
wizard crown scrive: L'alternate picking effettivamente è una tecnica che per un chitarrista alle prime armi risulta particolarmente ostica e necessita di notevole allenamento. Occorrono ore e ore di esercizio per riuscire a plettrare con regolarità e scioltezza, e talvolta il novizio delle sei corde si trova davanti ai soliti guitar-hero ultra veloci che hanno nella mano destra una precisione quasi chirurgica e una naturalezza quasi robotica. In tutta sincerità, devo ancora trovare qualcuno che esercitandosi su questa tecnica per arrivare alle velocità dei corridori citati sopra non sia mai arrivato a incazzature estreme e abbia imprecato...Tuttavia, il mio articolo vuole chiarire alcuni aspetti di questa tecnica, e soprattutto chiede di stabilire se esiste una posizione che si possa definire corretta 'per definizione'. Di norma si dice in giro che non esista una legge per la posizione della mano destra, ma per esempio qualcuno sostiene che per guadagnare in velocità sia utile tenere il plettro in posizione molto inclinata (avete presente Chris Impellitteri? ha una posizione alquanto strana), altri dicono che la plettrata migliore è quella che comporta il minor movimento per il braccio e la mano...voi che ne pensate?
Suono alla Malmsteen: quale pick up?
di wizard crown | 16 febbraio 2007 ore 22:38 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Salve ragazzi. Avrei Intenzione di cambiare i pick up sulla mia Fender (specialmente quello al ponte, che ora è un jbjr.) e cercare di avvicinarmi al suono di Malmsteen.Sapreste darmi qualche dritta in merito? Quali sono inoltre le differenze principali tra il jbjr. e il Di Marzio HS-3 (su cui sarei orientato)?
Com'è l'hot rails?
di wizard crown | 03 febbraio 2006 ore 10:03 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Salve a tutti. Come potete leggere dal titolo,volevo avere qualche informazione su questo Seymour-Duncan che, a quanto pare, è il marchio di fabbrica del suono di Murray degli Iron.Andando sul sito della Duncan si sente dal suono di prova che non ha un vero e proprio pulito (il clean è sporco e sembra più un leggero crunch) e ha però un buon distorto, potente ma non impastato.Vorrei anche sapere le differenze principali tra questo pu e il JBjr. (di cui sono possessore);e chiedere a voi, se l'avete provato, che impressione vi ha fatto.Ciao!
School of rock:Incredibile!
di wizard crown | 26 gennaio 2006 ore 13:12 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Anche se il film è venuto fuori un pò di tempo fa, mi sento comunque di citare quello che secondo me e il lungometraggio più divertente di tutti i film 'musicali' che ho visto finora:school of rock, il film con Joe Black.La trama parla di un ragazzo, chitarrista in un gruppo rock vecchio stile che purtroppo non gode di molta popolarità, che a causa di un banale equivoco viene scambiato per un insegnante in una scuola rigidissima,dove gli alunni sembrano degli automi incapaci di agire con la propria testa, e sono sottoposti ad una ferrea disciplina. Dopo la diffidenza iniziale degli alunni e degli altri docenti, il ragazzo riuscira a far conoscere agli alunni (tutti quanti sui 13,14 anni) la cultura del rock in tutti i suoi aspetti, ad essere liberi e indipendenti nel proprio pensiero, ed insegnerà ad ogni studente (anche se qualcuno ne era gia in grado) a suonare un determinato strumento; con tanto di show finale; il tutto supportato da brani di sottofondo di Led Zeppelin,Ramones,Ac/Dc e altri. Per me i caratteri piu belli di questo film sono il fatto di aver mostrato al pubblico il modo in cui praticamente tutti noi ci siamo avvicinati alle radici del rock (ogni tanto appaiono sequenze tratte da video di Jimi Hendrix, Led Zeppelin e tutti i piu famosi gruppi rock dell'epoca), e aver dimostrato come sia bello amare la musica come forma di divertimento e di accrescimento culturale della persona (cosa che a volta viene impedita fin da bambini).Se avete gia visto questo film, quali sono le vostre impressioni?Se non lo avete visto...beh, provvedete subito!:per chi è amante del rock in generale è un occasione da non perdere!Ciao!
Regolazione del ponte
di wizard crown | 23 gennaio 2006 ore 10:33 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Salve a tutti. Il problema da porvi è il seguente: devo provvedere a una risistemazione del ponte fatta "in casa", poiché voglio imparare a farlo da solo (in questo modo riesco a evitare qualche visita non gradita al liutaio che mi fa spendere troppo in questi casi); ma non so come fare. Qualcuno mi può spiegare qual è il metodo per regolarlo? Io ho un ponte fisso (mi sembra della Wilkinson) con sei selettine per la regolazione di ogni singola corda e due grosse viti per la regolazione delle ottave. Queste ultime non hanno bisogno di ritocchi perché le sono già state "visitate" dal liutaio... wizard crown
La seconda chitarra, un dilemma...
di wizard crown | 08 gennaio 2006 ore 09:55 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Ciao a tutti.In questo articolo vi vorrei dire una idea che mi gira per la testa da qualche tempo, idea che riguarda l'acquisto di un'altra chitarra da tenere insieme alla mia attuale Fender (un modello anni '80, la Bullet) alla quale ho gia fatto qualche modifica (ponte,battipenna,sverniciatura della cassa e pick up al ponte). Questo problema nasce dal fatto che, ogni volta che porto la chitarra dal liutaio, rimango inevitabilmente a secco e, quando i tempi si fanno lunghi, la cosa mi infastidisce un tantino. Il problema preponderante però è il suono: la eventuale seconda dovrebbe assomigliare abbastanza alla prima, ed essere non troppo costosa. Poi non escluderei di sbizzarrirmi con le modifiche. Io avevo pensato a una Stratocaster messicana standard, niente di piu e niente di meno, soprattutto per la facile reperibilità dei pezzi per le modifiche e il costo di base relativamente basso; inoltre per il numero delle modifiche apportabili. Io, essendo suonatore di un rock piuttosto duro (dall'hard rock al metal leggero), avevo pensato di trasformarla radicalmente: floyd, scassi al ponte e al manico per l'alloggiamento di humbucker piuttosto potenti, elettronica un po' piu preziosa e (qui non so se la scelta sia azzeccata) un battipenna in FIBRA DI CARBONIO.Detto questo, vi chiedo: cosa non fareste tra le cose che ho elencato?quali sono le modifiche che voi apportereste a una chitarra come la Strato per renderla perfettamente adatta all'hard rock? Quale sarebbe altrimenti una valida chitarra alternativa alla mia prima e (per ora) unica ascia? Ciao!!!
Quando perdi il plettro...
di wizard crown | 02 gennaio 2006 ore 16:10 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Che brutta sensazione quando perdi il plettro, e soprattutto...che nervi!!! Ieri pomeriggio (il 31) sul tardi è come sparito nel nulla, ho rovesciato tutta la camera invano, e sono dovuto andare via mezzo incazzato.Tralaltro e' uno di quei plettri che ho da una vita e ormai aveva preso la forma arrotondata,talmente arrotondata che da qualsiasi parte lo prendi e sempre uguale, e poi riesco a dare tutte le sfumature che voglio quando suono, a differenza di quelli nuovi che sugli alti mi fanno quel fastidioso 'gnee' che inasprisce il suono. Tornato a casa verso le due di notte, mi sono rassegnato a cercarlo il giorno dopo. Dopo essermi svegliato alle 12.30(!) e aver mangiato (bleah..) ripresi la mia ricerca per altre due ore finche passando la mano su una fessura nascosta...meraviglia delle meraviglie!:eccolo la, il mio Pickboy da 1 millimetro, tutto impolverato e ormai senza scritte da quanto e stato usato.Inutile dire che quando l'ho trovato ho cominciato a suonare di brutto...Non vi e mai capitato a voi di perderlo?Come avete reagito?Ciao e...buon anno (anche se un po in ritardo!)
Gli Helloween e gli anni ottanta
di wizard crown | 31 dicembre 2005 ore 17:00 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Venerdi 30 dicembre.Proprio oggi pomeriggio ho comprato un CD degli Helloween, famoso gruppo heavy metal degli '80. E il mio primo cd loro che compro, ed essendo amante delle cose piuttosto datate vado a scegliere quello piu vecchio disponibile:walls of jericho, datato 1987.
Come mettere il microfono...
di wizard crown | 29 dicembre 2005 ore 22:45 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Salve a tutti. La domanda che vi voglio porre in questo thread riguarda i sistemi di registrazione e in particolare la posizione del microfono rispetto a quella dell'ampli stesso. Che differenze ci sono in termini di suono tra mettere il mic dietro all'ampli (mi riferisco ovviamente agli ampli che dietro sono aperti) o davanti? E ancora: fa differenza la distanza del microfono dal cono? Se si, in che modo? Insomma, qual'e il miglior modo per registrare?
Perche cambia il suono?
di wizard crown | 21 dicembre 2005 ore 22:46 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Salve Accordiani! Da un po di tempo ho un problema che mi sta snervando parecchio e che non riesco a risolvere: ho comprato da poco lo Zakk signature per usarlo come booster, e quando lo uso sul canale distorto del mio ampli, il suono cambia! Mi spiego meglio: io volevo avere lo stesso identico timbro del distorto dell'ampli quando non uso il booster, con la sola aggiunta di un po di gain,ma quando lo attacco il suono guadagna gain ma perde bassi, acquista medi e perde alti, senza mettere mano a nessuna manopola.Perche?????
Spiegatemi 'sto tapping a n dita!!!
di wizard crown | 02 dicembre 2005 ore 05:50 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Sento parlare molto frequentemente del 'tapping a 6,7 o 8 dita' ma non riesco a capire nella pratica cosa voglia dire. Ho sentito che Steve Vai ed altri chitarristi applicano questa tecnica fino all'esasperazione, ma non ho mai ricevuto una spiegazione chiara e comprensibile su come svolgerlo: certi dicono che bisogna imitare il modo di suonare del pianoforte, ma credo sia impossibile 'tirare avanti' un riff di questo tipo per piu di 4-5. Non capisco. Magari io faccio quando suono, ma non so che si chiama 'tapping a n dita'.Aiutatemi!!!!
La Bullet 1st
di wizard crown | 27 novembre 2005 ore 01:27 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Salve ragazzi. Per caso conoscete la Fender Bullet 1st?.é stato un modello prodotto solamente dall' 81 all' 83 che è stato susseguito da altri modelli (2nd, H1,S1ecc...). Questa chitarra non è da confondere con la Bullet Stratocaster che fa parte dei pacchetti per iniziare a suonare: è totalmente diversa, due single-coil; cassa in ontano sul disegno della Tele e manico-tastiera in acero. Io, volendo più spinta nei distorti ho installato il Jb jr. al ponte su consiglio del mio liutaio, che mi ha anche detto che come suono è più grossa rispetto alla Strato. Vorrei chiedere le vostre opinioni a riguardo e le eventuali modifiche apportate allo strumento.
Distorsore per suoni tosti
di wizard crown | 16 novembre 2005 ore 11:29 da (Chitarra)
wizard crown scrive: Salve amici di Accordo. Vorrei un consiglio molto semplice: sono amante del suono Sepultura style (quello di Beneath the remains) e quello del primo CD dei Blind Guardian (Battalions of Fear). Sapreste suggerirmi un distorsore che mi permetta almeno di avvicinarmi a quel tipo di sonorità? Premetto che ho un Marshall MG100DFX e una JCM 900, come ascie ho una Fender Bullet 1st dell '81 con Seymour Duncan JB al ponte e una Ibanez GRX. Il mio budget si attesta sui 150-200 Euro. Vi prego di NON consigliarmi l'MT-2 della Boss di cui sono stato INFELICE possessore per ben quattro anni. A voi la parola!!!
Cerca Utente
Seguici anche su:
People
Cloudburst: il riverbero ambientale più piccolo e creativo di Strymon...
Yamaha espande la gamma di mixer AG per gli streamer
Il mito del Jazz Chorus in edizione limitata
Per Steve Vai, andare in tour non è più sostenibile
PRS Swamp Ash Special: non sei tu, sono io
Strumenti vecchi per musica nuova
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Bare Knuckle e paletta Strat per la Jackson 7-corde di Josh Smith
Le Ibanez elettriche diventano ukulele (e fanno impazzire Paul Gilbert...
Fender ammicca al vintage giapponese con la Gold Foil Collection
Una Gibson Les Paul Standard gold top del 1958
Cabinet inedito e Celestion al neodimio per l’Orange Rockerverb più...
Ear Training: che cos'è?
La sottile inesistenza del vintage
Stewart Copeland: Police Diaries 1976-'79








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964