CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Federico Poggipollini:
Federico Poggipollini: "Trappole"
di [user #17404] - pubblicato il

E' uscito oggi il nuovo singolo di Federico Poggipollini. Si intitola "Trappole" ed è una chicca della musica italiana d'autore: il pezzo, infatti, è una canzone del 1981 di Eugenio Finardi presente anche come special guest in questa versione. Abbiamo raggiunto telefonicamente Federico per curiosare sulla produzione di "Trappole".

"Trappole" è il terzo singolo di Federico Poggipollini che anticipa l'uscita del suo nuovo disco, "Canzoni Rubate"



Che pacca l’arrangiamento di "Trappole": hai ascoltato molto i Foo Fighters?…il portamento di chitarre e batteria me li ricorda.
C’è una grande energia e credo buona parte del merito sia proprio della batteria.
È stata registrata da Michael Urbano batterista americano ma anche fonico e produttore con il quale avevo realizzato il mio precedente album “Nero”.
Michael ha fatto questa cosa pazzesca: ha sentito il brano, ha studiato la struttura e quindi l’ha inciso nel suo studio in America, senza avere una traccia guida in cuffia, solo pensando alle parti. È quasi incredibile se senti la dinamica, le variazioni, l’intensità con cui tutto è suonato. Ma lui letteralmente pensa, immagina le parti e riesce a darci una resa straordinaria.

Nessuna traccia? Nemmeno una guida di click?
Ma no, nemmeno quella! Tutto il brano è stato registrato senza click: è quello che da quell’energia, quella sensazione di interplay. Volevamo mantenere quella velocità molto da pezzo new wave inizio anni ’80, quasi punk. Arricchendolo con una modernità e una potenza sonora più attuali. Sì, il riferimento ai Foo Fighters ci sta…anche se secondo me, c'è pure un po' dei Police più punk.
 
Hai lasciato molto spazio a Michael: ci sono un sacco di fill di batteria…
Certo, perché volevo che si sentisse che questa è musica viva, fatta da gente che suona liberamente, con passione vera.  Che poi è la stessa ragione per cui non ho abbiamo utilizzato il click!

Federico Poggipollini: "Trappole"
 
Sapevi dall’inizio che avresti avuto Eugenio Finardi ad affiancarti alla voce?
No. Ci siamo incontrati in occasione di una comune collaborazione con Paolo Fresu e quando, tempo dopo, gli ho fatto sentire la mia versione di "Trappole" è impazzito. Mi ha detto che, non solo sono riuscito a preservare la freschezza originale del brano ma anche a dargli un vigore inedito. Sì è offerto di cantarla ed è stato fantastico. L’ha cantata al volo nel suo studio, in neanche un paio di giorni mi ha mandato tutto. Ha fatto due take ed era già tutto grandioso!
 
Il basso è suonato proprio da punk. E tu se non sbaglio hai iniziato proprio così, da bassista nelle punk band di inizio anni ’80…
Esatto. In quegli anni, parlo di punk e post punk, new wave il basso aveva un ruolo decisivo. I chitarristi sperimentavano con arpeggi, dissonanze ed effetti e allo stesso modo i batteristi uscivano dai soliti cliché del rock. Ecco allora che quelle linee di basso, così monolitiche, in ottavi e suonate a plettro diventavano un elemento di grande solidità nei brani. 
 
E non è facile avere quell’attitude…
No, tanto che a volte, quel tipo di bassismo riesce meglio ai chitarristi. I chitarristi  con plettro e ottavi riescono ad avere un’intenzione diversa, più autentica, 

Federico Poggipollini: "Trappole"
 
Sempre molto coerente con il piglio new wave è l’assolo di chitarra che fai nel finale...penso a Talking Heads, Devo passando per Cure o The Psychedelic Furs:
negli interventi solistici di quelle band, spesso non c’era traccia di blues o pentatonica…

Infatti. Non avrebbe avuto senso fare un assolo tradizionale. Anzi, l’assolo nemmeno era previsto nella versione originale. È una cosa che ho messo all’ultimo, quasi per gioco. Proprio per evitare la classica sonorità da svisata rock ho suonato questa cosa molto spontanea costruita sulla scala di La minore armonico…ma ci ho pensato dopo a cosa fosse. Ho suonato di getto ed è uscita questa cosa. Per farlo ho usato una Gibson SG. Secondo me la diavoletto è una chitarra che sta tornando alla ribalta…
 
C’è il fuzz nell’assolo vero?...un tuo marchio di fabbrica!
Certo! (risate)
 
E le chitarre ritmiche?
Li ho usato una mia vecchia Epiphone Casinò sparata dentro a una testata Marshall Plexi che ho trovato nello studio di Roberto Priori dove ho registrato.

Federico Poggipollini: "Trappole"
federico poggipollini intervista
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Il profilo Instagram di Federico Poggipollini
La pagina facebook di Federico Poggipollini

In vendita su Shop
Visualizza il prodotto
Sire Larry Carlton L7
di Guitars & Co
 € 559,00 
Visualizza il prodotto
Samson Q4 CL MICROFONO DINAMICO PALMARE CARDIOIDE + cavo e astuccio
di Dream Music Studio
 € 29,00 
 
Vox AC-30 Top Boost 1969
di Daniele Guido Cabibbe
 € 2.000,00 
 
YAMAHA YFL-212 FLAUTO TRAVERSO DA STUDIO ARGENTATO CON MI SNODATO YFL212 + CONTROLLO
di Borsari Strumenti Musicali
 € 552,00 
Visualizza il prodotto
Eurolite Dynamic Faze 700 Fazer
di Music Delivery
 € 169,00 
 
Markbass Bass Keeper
di Le Note delle Stelle
 € 14,00 
 
FENDER Limited Edition American Original 50s Telecaster White Blonde.
di SLIDE
 € 1.890,00 
 
Shure Super 55 - Microfono Supercardioide per Voce (spedizione inclusa)
di Gas Music Store
 € 199,00 
Nascondi commenti     2
Loggati per commentare

di NICKY [user #46392]
commento del 18/09/2020 ore 18:37:17
Ho apprezzato molto l'album Nero, maturo, begli arrangiamenti, molto "garage", dal sapore un pò vintage ma comunque sempre a fuoco sullo scenario contemporaneo.
Non capisco invece questo cambio di direzione verso una veste più "cantautorale", con sonorità che strizzano forse troppo l'occhio alla canzone popolare! sinceramente non lo ritengo uno stile che gli si addice.
Rispondi
di simonec78 [user #13803]
commento del 20/09/2020 ore 08:05:17
Non male.
Rispondi
Altro da leggere
Leo Pari, un artigiano della musica
Davide Linzi: "Servono aiuti più che idee"
Buon compleanno Capitan Fede!
Le Scale a Colori
La rock Jam italiana di Riccardo Rizzi
Il twang del Quaio a Sanremo con Pelù
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
PEAVEY VALVEKING 112 AMPLIFICATORE VALVOLARE 50 W RIVALVOLATO TRATTABILE FOOTSWITCH
Visualizza l'annuncio
Visualizza l'annuncio
Zoom Q3 HD
Seguici anche su:
Altro da leggere
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19
La Gold-Leaf Strat di Prince all’asta
Il Boss DS1 di Kurt Cobain venduto all'asta
Venduta la Martin di Kurt Cobain: è la chitarra più costosa al mondo...
Il mercato boicotta Fulltone
Accordo Box in partenza!




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964