CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Corey Beauleu si racconta con Jackson e le sue King V
Corey Beauleu si racconta con Jackson e le sue King V
di [user #116] - pubblicato il

Le King V di Corey Beaulieu sono protagoniste di un video con il chitarrista dei Trivium per la versione Pro Series a sei e sette corde.
Il salotto virtuale di Jackson Guitars ospita il chitarrista dei Trivium per un viaggio attraverso i suoi esordi, la sua evoluzione come musicista e i suoi ultimi traguardi, comprese le due King V che l’azienda americana gli ha dedicato per il 2020.

Due King V portano la signature di Corey Beaulieu a un prezzo più accessibile con l’introduzione nella Pro Series. I modelli sono previsti a sei e a sette corde, entrambi con Floyd Rose ed elettronica attiva.

Corey Beauleu si racconta con Jackson e le sue King V

Lo shape a V con fondo dentellato per un look ancora più estremo è costituito da una struttura neck-thru con due ali di mogano ai lati e un top in acero quilt. La finitura Winterstorm è un burst bianco che sfuma verso una trasparenza centrale così da valorizzare le figurazioni del legno sottostante. Al centro, sotto il top, il manico attraversa per intero lo strumento con un pezzo di acero rinforzato mediante due barre in grafite.
La finitura sul retro è lasciata al naturale, con un trattamento a olio per una scorrevolezza ottimale lungo i 25,5 pollici di diapason su cui sono seminati 24 fret di tipo jumbo. Il raggio variabile da 12 a 16 pollici promette una suonabilità aggressiva e moderna, rimarcata alla vista dalla presenza degli immancabili segnatasti a dente di squalo.

Su una paletta in tinta col body spicca il marchio dei Trivium applicato sul coperchio del truss rod. Sei meccaniche nere come il resto dell’hardware si mettono in fila sul bordo superiore, ma si invertono in favore di una configurazione reverse per la versione a sette corde.
Su entrambe, un ponte mobile Floyd Rose 1000 Series arricchisce l’espressività dell’insieme.

Corey Beauleu si racconta con Jackson e le sue King V

L’elettronica attiva è affidata in tutti i casi a una coppia di Seymour Duncan Blackouts, montati su pickup ring per la versione a sei corde e fissati direttamente nel legno con una struttura “a saponetta” per la controparte a sette corde.
Su entrambe non compaiono controlli di tono, ma solo una manopola del volume e un selettore a tre posizioni per una voce diretta e incisiva, capace di far fronte alle richieste più estreme in fatto di gain e definizione.



Le King V della serie Pro raggiungono i negozi quest’anno dopo aver incontrato il pubblico per la prima volta in occasione del Namm 2020, quando avevamo incontrato Corey per farci raccontare i nuovi modelli dalla sua viva voce. Sul sito Jackson, le due signature possono essere viste da vicino a questo link.
chitarre elettriche corey beaulieu jackson kv6q kv7q
Link utili
Le signature di Corey Beaulieu al Namm
Le King V di Corey Beaulieu sul sito Jackson
Mostra commenti     0
Altro da leggere
Power Players: le chitarre Epiphone per iniziare
Gibson vince su Dean: la Flying V non è uno shape generico
Ascolta le Gretsch Double Jet al 2022
La Gibson che non sapevo di volere
Stratocaster riveduta, corretta e... semplificata.
La chitarra torna protagonista con “Kill or be killed” dei Muse
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica
PianoVision: impara il piano nel metaverso
Gibson vince su Dean: la Flying V non è uno shape generico
La chitarra torna protagonista con “Kill or be killed” dei Muse
Ecco le Fender dei Minions: prezzi a partire da 48mila dollari
Paul Gilbert: “Perché modificare una chitarra perfetta? Per farla s...
Guitar hero: la mia Top10
Il viaggio infinito e la Top5 dei desideri
La scena EPICA della BC Rich in Stranger Things 4
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964