CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Alberelli abbassacorde: perché servono, quando evitarli
Alberelli abbassacorde: perché servono, quando evitarli
di [user #116] - pubblicato il

Lo string-tree è un accessorio indispensabile per garantire la giusta pressione delle corde sul capotasto, ma una tensione eccessiva può compromettere la tenuta d’accordatura. Ecco come trovare il giusto equilibrio.
Uno solo o in coppia, in metallo, grafite e roller. Gli abbassacorde, i cosiddetti string-tree, arrivano in molte varianti. In alcuni casi, semplicemente non ci sono.
Quei piccoli accessori avvitati nel mezzo delle palette hanno lo scopo di abbassare le corde incrementando di conseguenza la pressione delle stesse contro il capotasto. La loro presenza (o assenza) ha un preciso scopo.
Una regolazione ponderata degli stessi può influire positivamente sul suono e sulla stabilità di una chitarra, ma una cattiva impostazione può compromettere sensibilmente la resa dello strumento. Vediamo come.

Alberelli abbassacorde: perché servono, quando evitarli

Lo string-tree è un dispositivo progettato per abbassare di alcuni millimetri determinate corde nella porzione che va dal capotasto alla meccanica. È facile vederne su paletta con meccaniche in linea in stile Fender, a volte da solo per curarsi di due corde, altre volte in coppia per dedicarsi a ben quattro corde.
I modelli più comuni sono composti da una semplice aletta di metallo sagomata, ma sono sempre più diffusi componenti in materiali sintetici pensati per ridurre la frizione o sistemi più complessi con parti scorrevoli e rulli, detti appunto “roller”.
Per tutti, lo scopo è quello di spingere la corda verso la paletta, facendo in modo che la stessa imprima più forza contro il capotasto. Possono risultare indispensabili nelle palette piatte tipo Fender, ma posizione naturale data alla corda dal tipo di meccanica utilizzata può rendere necessario regolarne l’altezza, aggiungerne uno o, viceversa, decidere di farne del tutto a meno.

Alberelli abbassacorde: perché servono, quando evitarli

Come accade per ogni punto di contatto tra le corde e la chitarra, una pressione maggiore può garantire più tono e una migliore trasmissione delle vibrazioni ma, al contempo, una tensione esagerata potrebbe compromettere la tenuta d’accordatura. Viceversa, una corda troppo alta oltre il capotasto potrebbe non esercitare una pressione sufficiente e rendere il timbro inconsistente.

La regola di massima si può sintetizzare nel trovare il giusto equilibrio sull’altezza imposta allo string-tree, facendo in in modo che corda passi dritta sotto l’abbassacorde, senza descrivere un angolo visibile sotto di esso, appoggiandosi quanto basta per creare un punto di contatto fermo e solido per la corda sul capotasto.

Luca di Zed & Venarossa ha affrontato il tema con un esempio pratico, in video, dal suo laboratorio.

SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
In vendita su Shop
 
MANUALE DI CHITARRA CORSO COMPL. PER PRINCIPIANTI VARINI MASSIMO
di Centro della Musica
 € 16,50 
 
Hohner Remaster Volume III ( Roja ) C ( DO )
di Gas Music Store
 € 28,00 
 
Orange Terror Bass
di Banana Music Store
 € 648,00 
 
LINE6 - AMPLIFI 150 COMBO AMP
di Music Works
 € 289,00 
 
Meinl HCS16TRC
di Banana Music Store
 € 66,90 
Visualizza il prodotto
Showtec Galactic Rgb-300 Value Line Laser Rgb Da 320w Con Telecomando A Infrarossi
di Music Delivery
 € 295,00 
 
TWO NOTES TORPEDO CAPTOR X 16 OHM
di Boxguitar.com
 € 524,00 
 
GOTOH SD91 GOLD
di Boxguitar.com
 € 72,00 
Mostra commenti     14
Altro da leggere
"The Bass To Rock Book": approccio versatile al rock
“Becoming Led Zeppelin”: il documentario ufficiale della band sarà presentato a Venezia
Conosci il tuo rig passando per gli IR: sperimentiamo con SuperCabinet e Choptones
Roland VAD103: innovazione che si fa bella con la tradizione
I grandi batteristi dell’epoca Grunge
Harmony Silhouette ora con Bigsby: progetto moderno dal vibe vintage
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964