DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Elvis Presley: il Re ritorna con Gibson
Elvis Presley: il Re ritorna con Gibson
di [user #116] - pubblicato il

La SJ-200 e la dreadnought Dove sono protagoniste di un doppio tributo a marchio Gibson dedicato a due delle acustiche più rappresentative del Re del rock n roll, Elvis Presley.
Una tuta bianca tempestata di brillanti, colletto a punta e una chitarra acustica al collo, strapazzata e agitata sul palco a metà strada tra lo strumento musicale e l’oggetto di scena, prolungamento naturale di uno showman come pochi. Sulla paletta, la firma Gibson. Nell’immaginario comune, Elvis Presley compare proprio così, immutato nel tempo, un’icona che ancora oggi ispira e forma nuove generazioni di musicisti.
A lui va la dedica di Gibson all’alba del 2022, con due modelli ispirati da vicino a due precise chitarre che hanno accompagnato l’artista nei suoi momenti di massimo splendore.



Entrambe in finitura Ebony con hardware dorato, una SJ-200 e una Dove fanno il loro ingresso nelle fasce più alte del catalogo acustico Gibson, costruite sulla scia di due precisi strumenti appartenuti e suonati da Elvis nel corso della sua carriera.

Elvis Presley: il Re ritorna con Gibson

Il Re ha usato diverse SJ-200 nel corso della sua carriera. La particolare replica è basata su quella che l’artista ricevette in occasione di una sessione di registrazione allo Studio B di RCA a Nashville nella metà degli anni ’60. Presley usò lo strumento in diverse esibizioni, prima di cederlo nel 1976 a Marty Lacker, amico e autore del libro biografico “Elvis: Portrait of a Friend”.

La riedizione Gibson sfoggia un top in abete sitka su fasce e fondo in acero, con il caratteristico retro spaccato in tre parti da una doppia striscia sottile tartarugata.
All’interno, una catenatura a X scalloped, scavata a mano, fornisce un timbro classico, profondo e presente al contempo.
Un grosso ponte “a baffo” fa spiccare i vistosi intarsi bianchi sul nero di fondo, fini lavorazioni che riprendono a forma di corona anche sulla tastiera, una tavola di palissandro applicata a un manico in due parti di acero con striscia centrale in noce.

Elvis Presley: il Re ritorna con Gibson

La dreadnought è invece basata su una Gibson Dove del 1969 regalata a Elvis da suo padre, pesantemente modificata con aspetti inconfondibili quali la firma del musicista lungo tutta la tastiera e un vistoso adesivo del Kenpo Karate sul top.
La chitarra compare nel celebre live Aloha From Hawaii del 1973 e fu usata in diverse esibizioni per tutta la prima metà degli anni ’70, fino a quando fu donata a uno spettatore durante un concerto del 1975, nel North Carolina.

La tavola in abete sitka, si abbina ancora una volta a fasce e fondo in acero, con un manico in mogano e tastiera in palissandro.
I segnatasti sono a parallelogramma spaccato nel mezzo e, ai lati del voluttuoso ponte, compare il profilo delle due colombe che danno il nome al modello.

Elvis Presley: il Re ritorna con Gibson

Appariscenti per le rifiniture e per lo stile, seppure con l’eleganza del total black, entrambe le chitarre rendono evidente la natura di tributo con la scritta “Elvis” per il lungo sul coperchio del truss rod.
All’interno, un sistema LR Baggs VTC le rende pronte per la registrazione e per il palco, con un sensore sotto il ponte e controlli di volume e tono accessibili dalla buca.
Una custodia rigida a corredo completa la dotazione di due modelli nati per sedere nel top di gamma della produzione Gibson, tra i tributi del dipartimento Custom dedicati ai nomi più significativi della storia della musica a sei corde.
Sul sito Gibson, la SJ-200 di Elvis Presley può essere vista a questo link con scheda tecnica completa e prezzo di listino per il mercato statunitense, mentre la Dove è a questa pagina.
chitarre acustiche dove elvis presley gibson sj200 ultime dal mercato
Link utili
SJ-200 Elvis sul sito Gibson
Dove Elvis sul sito Gibson
Mostra commenti     0
Altro da leggere
Cloudburst: il riverbero ambientale più piccolo e creativo di Strymon
Il mito del Jazz Chorus in edizione limitata
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Le Ibanez elettriche diventano ukulele (e fanno impazzire Paul Gilbert)
Fender ammicca al vintage giapponese con la Gold Foil Collection
Una Gibson Les Paul Standard gold top del 1958
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964