DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Avvistato il prototipo Gibson Moderne di Kirk Hammett
Avvistato il prototipo Gibson Moderne di Kirk Hammett
di [user #116] - pubblicato il

Il chitarrista dei Metallica sfoggia una Gibson mai vista prima: il Brand President Cesar Gueikian conferma che qualcosa bolle in pentola.
Il 27 maggio 2022, al BottleRock Napa Valley Festival, Kirk Hammett sale sul palco con una chitarra diversa dal solito. Metà Flying V, metà… qualcos’altro, i più attenti ci riconoscono le forme di una Gibson Moderne. C’è però qualcosa di diverso, alcuni particolari non quadrano con nessuna edizione proposta da Gibson negli anni.



La conferma arriva di lì a poco da Cesar Gueikian, Brand President Gibson che in più occasioni ha usato il proprio profilo Instagram per svelare retroscena e lavori in corso. Una foto di Hammett sul palco coi Metallica è accompagnata dalla didascalia: “Prototipo sperimentale del laboratorio Gibson. Il concetto sviluppato con Kirk era di modernizzare la Moderne. La produrremo in futuro? Non lo sappiamo (ancora)".

Disegnata nel 1957, la Moderne insieme alla Flying V e alla Explorer avrebbe dovuto incarnare la chitarra del futuro. Le forme delle solid body si slegavano dalla concezione di una chitarra derivata dal mondo acustico come poteva essere la Les Paul, osando nel design e nella vestibilità degli strumenti.
La storia della Flying V e della Explorer è conosciuta, ed è noto quanto gli strumenti siano stati riscoperti con favore dal pubblico metal e rock più spinto. La Moderne invece restò a lungo un progetto limitato alla carta e, anche quando incontrò il mercato, non ebbe mai il successo sperato, finendo oggi col diventare un modello di culto tra i collezionisti proprio in virtù della sua rarità, tornando solo di tanto in tanto sotto forma di reissue.

Nella versione prototipale progettata insieme a Kirk, la Moderne riceve un ponte flottante Floyd Rose e la paletta a mazza da hockey di una Explorer al posto della grossa - e sgraziata, diciamocelo - paletta a triangolo rovesciato con tre meccaniche per lato usata sui modelli d’epoca.

Avvistato il prototipo Gibson Moderne di Kirk Hammett

Divenuto ufficialmente un endorser del marchio nel luglio 2021, Kirk gravita da tempo intorno all’universo Gibson. Avido collezionista di rarità, è proprietario tra le altre della Les Paul del 1959 conosciuta come Greeny. Sembrava chiaro fin da subito che quell’esemplare sarebbe finito presto sul tavolo della divisione Custom, mentre coglie più alla sprovvista l’idea che l’azienda e il chitarrista stiano lavorando a stretto contatto per un modello signature, per di più inedito nelle forme. Ci sarà, sicuramente, motivo di tenere gli occhi aperti nella loro direzione nel prossimo futuro.
chitarre elettriche gibson kirk hammett moderne
Link utili
Il post sul profilo Instagram di Cesar Gueikian
La Les Paul Greeny del 1959 di Kirk Hammett
Kirk Hammett diventa artista Gibson
Nascondi commenti     7
Loggati per commentare

di TumblinDice [user #38343]
commento del 21/07/2022 ore 16:01:44
In edizione ultralimitata, numerata e autografata con wha-wha incorporato. Nella custodia anche una boccetta del balsamo per i ricci usato da Kirk.
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 22/07/2022 ore 11:35:38
CI STO!
Rispondi
di fbf [user #36393]
commento del 21/07/2022 ore 21:04:48
Mio Dio che orrore!
Rispondi
Loggati per commentare

di go00742 [user #875]
commento del 22/07/2022 ore 11:01:35
e ovviamente costerà quanto un box auto ....
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 22/07/2022 ore 12:34:46
E niente, sembra sempre una Explorer che ha fatto un frontale con una Flying V.
Non è che mescolando due design praticamente perfetti se ne possa ottenere un terzo ugualmente valido. Ci sarà un perchè se non ha mai avuto successo. La paletta Explorer la migliora un po' (l'originale è orribile), ma non basta.
Rispondi
di latin28274 [user #45548]
commento del 22/07/2022 ore 14:42:12
Kirk, senti a me: rifai con Gibson quella forma Les Paul che avevi con ESP, con Floyd, 24 tasti ed EMG attivi, e vedi che spacchi tutto!
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 22/07/2022 ore 17:59:29
La cosa è effettivamente bruttarella (assai), ma quel che più mi spiace è che questi chitarristi a cui vengono aperte le porte dei laboratori Gibson non sono in grado di produrre nulla, nulla di nuovo o minimamente innovativo. Le Mustaine sono sostanzialmente le Dean che suonava prima; ora Hammett si stacca dalle sue forme storiche per imbracciare un bagaglio che avrà pure un suo perchè filologico, ma non si capisce se hanno preso due chitarre di dimensioni diverse o una metà è cresciuta col tempo e l'altra no e comunque è un design vecchio di 50 anni. Andassero un po' a scuola da Abasi.
Ciao
Rispondi
Altro da leggere
PRS Swamp Ash Special: non sei tu, sono io
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Bare Knuckle e paletta Strat per la Jackson 7-corde di Josh Smith
Fender ammicca al vintage giapponese con la Gold Foil Collection
Una Gibson Les Paul Standard gold top del 1958
La sottile inesistenza del vintage
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Blanco non sente la voce e sfascia tutto: povera stella
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964