CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Hai mai provato un'Epiphone?
di [user #15539] - pubblicato il

Salve a tutti! In questo articolo non ho intenzione di parlare di niente di nuovo dato che ce ne sono già molti simili a questo.. Vorrei reintrodurre l'argomento Epiphone.. Ho letto molto su questo sito ed ho notato che ci sono moltissimi che pensano che queste chitarre siano ottime ma anche molti che le considerano legno per il camino... Io ho suonato dal 2006 una les paul 100,l'ho sostituita ora con un'epiphone dot,presa dal web e pagata una cavolata.. Ho sostituito la les paul semplicemente perchè era finita la tastiera,ma anche perchè mi attirava molto la semiacustica,che avevo già provato.. La dot mi sta dando molte soddisfazioni,così ho deciso di "rischiare" un'altra volta ed ho acquistato un sg g400,dovrebbe arrivarmi domani..

Mi sono documentato molto,ho trovato video tipo quello linkato nelle risorse a destra. 

Ho provato anche chitarre Gibson,ed ho trovato differenza solo nel manico,molto più veloce,ma non più di tanto..

Tanti mi dicono: "ormai è da tanto che suoni è l'ora di comprarti una chitarra seria"...Ma per me l'epiphone è una chitarra più che seria..Secondo me dipende molto dal genere che uno vuol suonare;io ho un'impostazione rock/blues e le epiphone vanno perfettamente..

« Il paradiso per me? Mia moglie ed io sulla Route 66 con una tazza di caffè, una chitarra da quattro soldi, un registratore preso dal rigattiere, una stanza del Motel 6, e una macchina in buone condizioni parcheggiata davanti alla porta. » (cit. Tom Waits)

Sono dell'opinione che non fa la differenza la chitarra che hai in mano,quel che conta sei tu..

In un'intervista a Roger Waters nel live at Pompeii il bassista dei Pink Floyd afferma:

"non basta avere una Les Paul per essere Eric Clapton!"(a quei tempi Clapton usava ancora Gibson)

Concordo pienamente con quest'affermazione..

Quindi chiedo a quelli che ce l'hanno con l'Epiphone: perchè?

Avete mai provato un'epiphone?

Per voi è così essenziale avere una chitarra da migliaia di euro?

Ciao a tutti,aspetto risposte!

chitarre elettriche
Link utili
Il video
Nascondi commenti     94
Loggati per commentare

Si ne ho provato un paio..
di Bullitt84 [user #11890]
commento del 27/08/2008 ore 10:4
Personalmente penso siano chiatarre più che buone. Mi è capitato di suonare con due Epiphone Les Paul, una standard ed una custom e devo dire che ne sono rimasto piacevolmente sorpreso (sopratutto della custom), bel suono, grosso e cattivo ed un sustain infinito. Considerando il prezzo a cui vengono offerte (mi sembra che il mio amico abbia pagato la custom attorno ai 500€) e la qualità costrutiva, direi che sono una valida alternativa alle più costose Gibson. Peccato però che non facciano più versioni della V e della explorer.
Rispondi
Dico la mia
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 27/08/2008 ore 11:3
Una Epiphone è una Ephipone punto e basta. Strumenti dignitosi che possono dare soddisfazione, o possono far gridare allo scandalo; tutto in relazione al tipo di esigenze personali. Può essere un'ottima prima chitarra per il principante, un bello sfizio per l'appassionato, un discreto muletto per il semi-professionista, una gradita sorpresa per l'amatore. Senza perdersi in inutili confronti con la produzione Gibso e senza addentrarsi nella giungla dei "la mia epiphone suona come una vera gibson" o dei "in confronto alla mia gibson, la epiphone sembra una cassetta della frutta". Le gibson sono strumenti, fermo considerando la varibilità qualitativa anche di questo marchio, di alto profilo, a differenza delle epiphone (eccezione per le elite list che fanno gruppo a se) che sono strumenti semi-economici che per loro natura (qualità dei componenti e dell'assemblaggio in linea con la fascia di prezzo) non possono far gridare al miracolo; ne tuttavia possiamo dire che con una epiphone e una decente strumentazione non si possano tirar fuori suoni di tutto rispetto. Detto questo, la mia considerazione personale, vede la linea Epiphone un tantino sopra nel prezzo, rispetto alla reale qualità fornita, solo perchè accollata al discorso di "sotto-marca" e quindi sorrellastra della blasonata Gibson. A mio avviso infatti ci sono altri marchi, meno conosciuti, che a pari prezzo offrono maggiore qualità. N.B. Quest'ultimo discorso potrebbe essere fatto per tutti i grandi nomi, gibson e fender compresi ;) Giulio
Rispondi
ho avuto 2 epiphone
di black poodle [user #1259]
commento del 27/08/2008 ore 11:5
una diavoletto Gothic e una Casino natural; secondo me valgono un pelino meno di quello che costano perché purtroppo essere le "copie autorizzate" ha un prezzo; in ogni caso erano entrambe chitarre più che dignitose e la Casino suonava bene anche come acustica senza attaccarla all'ampli :) Però poi ho acquistato due Gibson: una Sg standard (del 2000)e una Les Paul standard (del 2005) e una volta imbracciate a me sono sembrate proprio di un'altro pianeta, altro che manico appena più veloce. Il suono, come penso per tutti, è importante ma visto che la chitarra è uno strumento "fisico" anche il rapporto fisico (peso, bilanciamento, ergonomia, vibrazioni, senso di solidità) lo trovo parimenti importante... e in quel campo le epiphone sembrano delle chitarre giocattolo (penso la stessa cosa anche delle Fender Jaguar giapponesi). Ovviamente è solo la mia opinione...
Rispondi
ok!
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 12:0
Ok ognuno ha i suoi gusti! Io non abbasso così tanto il livello di queste chitarre...Ribadisco che ho provato Gibson,quindi so cosa vuol dire avere addosso una les paul o un sg con scritto gibson sulla paletta.. Sono 4 anni che suono,non tanti,ma abbastanza per sentire il bisogno di una chitarra "superiore" con quel che ho speso per le epiphone un'sg gibson ce la prendevo tranquillamente!Non escludo assolutamente il fatto che avrò delle Gibson in futuro;ma per ora,nonostante non mi consideri nè un principiante,nè un professionista, sto bene così..Con le mie chitarre da 4 soldi che non mi tirano mai fuori un problema e mi regalano tante soddisfazioni!
Rispondi
Re: ok!
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 27/08/2008 ore 14:2
Beato te che consideri €350 per una ephipone media "4 soldi"!! ;)) Premetto che ho avuto una epiphone g310. Nessuno, penso, abbia l'intenzione di affermare che le epihpone siano chitarre che non valgono nulla. Il tuo post afferma la tua soddisfazione nel utilizzare epiphone, e su questo nessuno può dirti nulla: sia perchè i gusti sono gusti, sia soprattutto perchè oggettivamente le epiphone sono chitarre più che dignitose (facendo bene attenzione al tipo di modello, come ho detto nel mio post più in basso). Purtroppo però nel tuo post fai il "tragico confronto" epiphone/gibson che su queste pagine ha scatenato fior fior di discussioni, affermando che le gibson "giusto il manico un po' più veloce". E' giusto quindi che si facciano alcune considerazioni in merito: - se vuoi pick di qualità, epiphone non ti potrà soddisfare. - se vuoi un topo con una vera tavola di acero (e parliamo di cm e non di strati di 1-2 mm se non fotostampate) - se vuoi finiture di qualità (una chitarra non è solo suono ma anche aspetto, altrimenti che senso avrebbe la radica di noce per interni sulle mercedes al posto della plastica della panda). - la mia g310 aveva elettronica e meccanice da far ridere: teneva l'accordatura e non c'erano falsi contatti, ma solo a vedere i potenziometri ti veniva da ridere. Ciao
Rispondi
Un topo???
di padesa utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 16:1
Ahahhahahah!!! Mi sto ribaltando sulla sedia. Scusate l'OT, ma leggere "se vuoi un TOPO con una vera tavola di acero" mi ha fatto sganasciare... troppo simpatico (anche se involontario). ;-)
Rispondi
Re: ok!
di flame69 [user #17603]
commento del 17/01/2009 ore 18:3
Ho una Epiphone Les Paul Standard Plus Top. Il body è tutto in mogano, ha un sustain infinito, un suono morbido e caldo, le finiture sono perfette, non è di plastica come la Panda. Ho il vago sospetto che parecchi chitarristi una volta bendati non riconoscerebbero la differenza... Ricordatevi che l'ampli è importante e quando fate un paragone deve essere lo stesso ampli. La tua g310 faceva ridere, la mia LP no! Non costano tanto, semmai le Gibson... che per carità tanto di cappello, ma è come pagare una Ferrari 500.000 euro e una Lamborghini 2.500.000 euro, non c'è proporzione.
Rispondi
Re: ok!
di Aldo47 [user #19395]
commento del 20/05/2009 ore 18:1
IL rapporto qualità prezzo ???considerate una cosa oggi quasi tutti i marchi producono in cina..quindi potete parlare di qualità quando volete ..ma ephpone è un ottima chitarra ...((nasce prima della gipson)) ma se con 200 euri euro posso aquistare una chitarra che mi da un suono buono e bella come una gipson..perchè spendere 1000??certo sicuramente ci saranno delle qualità in più questo nessuno vuole metterlo in dubbio..però pensate che un epiphone da 200 250 euro e un buon amplificatore non facciano figura ???pensate all ibanez..uno schifo di chitarra che si fa pagare come una prima donna..washbourn '?che produce in cina io ne ho una la comprai come prima chitarra 300 euro ha un manico di scopa!!!!
Rispondi
certo!
di valerio777 [user #14998]
commento del 27/08/2008 ore 12:1
Ciao! Ho avuto modo di suonare per un po' di tempo una epiphone modello sg "diavoletto", pagata veramente una sciocchezza, costruita in Korea se non sbaglio ( o forse era Cina? ), ci facevo hard rock/metal, aveva un bel suono pastoso e ruvido proprio come lo cercavo. La chitarra suonava, teneva l'accordatura, aveva un set up decente e svolgeva il suo lavoro egregiamente, mi sono trovato benissimo usandola, finche' non ho provato poi una vera Gibson. ( Paragono alla gibson perche' la mia epi era una diavoletto ) Le Epiphone trovo che abbiano un buon rapporto qualita', estetica, prezzo... soprattutto perche' sono molto simili alle gibson come forma. ( La pagai mi sembra 180 euro NUOVA, prezzo veramente alla portata di tutti o quasi... ) Pero' provando poi una vera Gibson, a parita' di amplificazione/effettistica, la Epiphone ( almeno la mia ) perdeva in partenza. In poche parole, la Gibson suonava meglio, aveva piu' toni, piu' sustain, piu' volume, piu' brillantezza, il suono del magnete era piu' definito e comprensibile anche con esasperate distorsioni... e non era una gibson da migliaia di euro. Forse migliori i legni? Differenze decisamente non solo nel manico. L'assemblaggio? L'avvolgimento dei magneti? Sicuramente un po' di tutto questo... Non ce l'ho con L'Epiphone ( mi sembra stupido avercela con un machio ) , comunque traendo le somme... per rispondere alla domanda dell'essenzialita' di possedere una chitarra da migliaia di euro, credo che se sai comprare, cercare, aspettare, puoi trovare ottime chitarre costruite decentemente con materiali "onesti" al giusto prezzo, molto migliori e longeve di una Epiphone cinese. Piu' che spendere tanto, meglio spendere bene. Se posso permettermi di scegliere, ovviamente. Ciao
Rispondi
Re: certo!
di Alkimia [user #43253]
commento del 01/05/2015 ore 21:01:34
Ciao Valerio...una curiosita perchè sono interessato. Riferimento: "Non ce l'ho con L'Epiphone ( mi sembra stupido avercela con un machio ) , comunque traendo le somme... per rispondere alla domanda dell'essenzialita' di possedere una chitarra da migliaia di euro, credo che se sai comprare, cercare, aspettare, puoi trovare ottime chitarre costruite decentemente con materiali "onesti" al giusto prezzo, molto migliori e longeve di una Epiphone cinese. Piu' che spendere tanto, meglio spendere bene. Se posso permettermi di scegliere, ovviamente."

a che chitarre ti riferisci?

Grazie ciao..
Rispondi
ok ma..
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 12:1
Ok ma il video l'avete guardato?! Sentite tutta questa differenza tra la dot e la 335?
Rispondi
Re: ok ma..
di valerio777 [user #14998]
commento del 27/08/2008 ore 12:4
Il problema di youtube e' che ha un pessimo audio, ha una compressione elevata ed inoltre ascoltato attraverso le casse del pc non sarebbe indicativo come paragone. Lascia perdere i video... se puoi, prova con mano, e ascolta dal vero, le tue orecchie sono la cosa migliore per poter scegliere.
Rispondi
Re: ok ma..
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 27/08/2008 ore 14:3
Daccordo con te, e aggiungo metto in ballo un'ulteriore considerazione. A mio parere, e mi metto in discussione personalmente, se non si è maturata una certa esperienza di "orecchio" oltre che di mano/feel, oltre che di "occhio" risulta difficile comprendere alcune differenze. Se non si è mai visto un vero top in acero (il suo aspetto e il suo assemblaggio sul body) è difficile distinguerlo dai "finti" top da pochi millimetri, tanto per fare un esempio. Dando per scontato inoltre che una prova di pochi minuti in negozio non possa fornire le giuste indicazioni/sensazioni(confusione, volume quasi zero, ampli-prova da schifo), a mio parere l'esperienza va "allenata" al fine di poterla utilizzare per comprendere differenze che potrebbero risultare abissali per alcuni, o nulle o leggermente percettibili per altri. Quanti di noi si sono trovati dopo qualche mese a rendersi conto che la cosa scelta dopo una prova in negozio che ci aveva convinti, in realtà non fa proprio al caso nostro? Giulio
Rispondi
io ho (purtroppo) un
di manuzambo [user #15331]
commento del 27/08/2008 ore 12:5
io ho (purtroppo) un basso ephiphone eb0 e vi dico che è stato il più grande sbaglio come scelta di basso.. veramente.. fa proprio schifo! cmq, ammetiamo che una ephiphone possa suonare bene (suono il basso, non lo so) volete mettere avere scritto gibson sulla paletta? o squier invece di fender?
Rispondi
Re: io ho (purtroppo) un
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 13:0
no che squier..L'epiphone non è assolutamente sulla stessa linea della squier;la squier fu la mia prima chitarra..quella sì che sembra un giocattolo!!
Rispondi
Re: io ho (purtroppo) un
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 27/08/2008 ore 13:5
Attenzione, tralasciando il passato e le diverse sedi di produzione (come detto tante volte su accordo le squier giapponesi anni 80 erano tutta un altra cosa), attualmente la squier viene commercializzata da diverso tempo su due linee...la normale linea con prodotti intorno ai €350-400 e una serie la affinity con prodotti di più bassa qualità a circa €150-200. Dipende quindi dal tipo di squier che possedevi... Secondo me, paragonando (sempre che si possa eseguire un paragone del genere) la qualità e il prezzo, dire che squier base sta a fender, come epiphone sta a gibson non è poi molto sbagliato. P.S. Che poi tale ragionamento vale anche per epiphone. Infatti tanto per fare un esempio di modelli SG della epiphone ne esistono tre: sg special, g310 e g400, con qualità e prezzo rispettivamente cresciente. Quindi bisogna sempre vedere cosa si paragona: una sg special è proprio una chitarruccia alla buona, una g400 ben riuscita è una dignitosa chitarra. Giulio
Rispondi
Re: io ho (purtroppo) un
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 14:3
Hai ragione concordo sul fatto della differenza tra special e g400! Comunque nè sapevo dell'esistenza di una linea squier più costosa,nè ne ho mai provata una(di questa linea)!
Rispondi
Epi
di padesa utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 16:3
Qualche anno fa esisteva anche il marchio "Epi" (fratello povero di Epiphone), con il quale venivano commecializzate chitarre di fascia piuttosto bassa, dal prezzo molto più abbordabile rispetto ad Epiphone. Esiste ancora? Secondo me, questo marchio è paragonabile alla linea "povera" della Squier, mentre il marchio Epiphone (non Elitist) può essere il corrispettivo della linea più costosa di Squier. Le Epiphone Elitist, che io sappia (per sentito dire), sono abbastanza costose (ma di ottima qualità)... non ne ho mai provata una, però. A proposito... ho una Epiphone Les Paul Custom e non la trovo scarsa, anzi... però non mi piacciono i pickup (che prima o poi cambierò) e l'hardware in generale. Ciao.
Rispondi
Re: Epi
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 27/08/2008 ore 17:4
Ciao, sono quello del "topo" in acero! ;) E si, la Epi era la sottomarca Epiphone, sottomarca gibson...che è la sottomarca della gibson degli anni d'oro! ;) A dire il vero di chitarre Epi non ne ho più sentito parlare. Forse sono state soppiantate da una produzione in casa epiphone di modelli più economici: vedi les paul 100 e sg special che forse in una passata produzione non esistevano. Ma è una mia considerazione che non ha fondamenta documentate. Per il resto sulle elitlist (che però non ho mai provato) se ne è parlato qui su accordo, come al solito con pareri contrastanti. Visto il loro prezzo che se non sbaglio si aggira intorno ai €800-1000 (dipende dal modello), c'è chi ne parla bene, chi invece a quel prezzo preferirebbe prendere una gibson originale, tipo la sg o una les paul studio sull'usato; addirittura ora c'è anche la les paul bfg che per quella cifra te la porti a casa. Ad ognuno il suo.... Ciao
Rispondi
Re: io ho (purtroppo) un
di antarex83 [user #16065]
commento del 27/04/2011 ore 16:3
Ma ci sono squiere e squiere ,bisogna specificare a che squiere ci si riferisce e da dove provengono e in quali anni.
Rispondi
Re: io ho (purtroppo) un
di Alex_3082 utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 13:3
scusa ma, che discorso è? Preferiresti avere una chitarra/basso che suona da schifo ma solo per il gusto di esporre la scritta fender, gibson, jackson ecc ecc. o uno strumento magari meno blasonato ma che suoni? Ti dico.... ho una squier made in japan del '93 e come qualità costruttiva e suono è veramente notevole, soprattutto da quando ho sostituito i pickup e l'ho sverniciata.... L'altra mia chitarra è una Cort x-th e sinceramente a parità di prezzo e di fascia di mercato, ho preferito questa all'ibanez serie rg prestige
Rispondi
Re: io ho (purtroppo) un
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 13:5
non ho mai provato squier made in japan,comunque concordo col fatto che non conti la scritta sulla paletta!ma il suono,e chi suona!
Rispondi
yes
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 13:0
indubbiamente ma puo rendere un po' l'idea anche un video su youtube,se ci fosse tutta questa differenza si sentirebbe anche in quell'audio credo.. Poi vabè...ripeto che ho provato varie gibson! Sono solo pareri!
Rispondi
se posso dire la mia
di Faruk [user #15556]
commento del 27/08/2008 ore 15:1
un saluto a tutti ragazzi! scusate se mi inserisco nel discorso ma possedendo un epiphone vorrei dire la mia. io ho un epiphone custom koreana del 96, e mi trovo veramente bene, il suono mi piace e anche il feeling c'è! il mio liutaio mi ha anche detto che ha degli ottimi legni, ma non sarà mai come una gibson!! sinceramente le persone che posseggono delle epi e affermano che la loro chitarra suona come una gibson mi danno un po fastidio, sono due chitarre diverse e il paragone mi sembra forzato!! Ritengo che le epiphone(quelle attuali) siano delle chitarre di fascia media, che con delle migliorie(vedi pickup, elettronica, ecc.) possono passare ad una fascia medio/alta, e dare molte soddisfazioni, ma non possono essere poste sullo stesso livello delle gibson perchè c'è una sostanziale differenza di fondo, un diverso modo di concepirle, uno standard qualitativo più alto e avendo provato delle gibson me ne sono accorto! un saluto a tutti e spero di non aver offeso nessuno, ho solo espresso il mio parere personale, quindi altamente opinabile! ciao ciao
Rispondi
Re: se posso dire la mia
di riot75 [user #14040]
commento del 28/08/2008 ore 14:0
Mi hanno prestato una LP custom Coreana (97-98) dello stesso periodo e sono sinceramente rimasto sorpreso, da spenta è spettacolare e amplificata si difende, e, doratura a parte, è finita davvero bene.
Rispondi
secondo me....
di LorenzodMguitarist [user #15921]
commento del 27/08/2008 ore 15:2
io ho provato vari modelli delle epiphone.. dal les paul alla 335. secondo me per avere una buona chitarra bisogna mirare ai modelli custom della epiphone ossia... per il les paul io ho provato quella di slash (PUR NN ESSENDO UN SUO FAN) e c`e` da dire ke c`e` una bella differenza fra una standard e quella..io la penso cosi cmnq ognuno ha i suoi gusti.. io ho i miei e preferisco le yamaha alle epiphone e le fender alle gibson...non offendetevi poiche` ognuno ha i propri gusti... ciao!!!
Rispondi
la differenza
di denzelsavington [user #4087]
commento del 27/08/2008 ore 16:2
la differenza grossa fra epiphone e gibson (o in generale fra chitarre di fascia diversa) principalmente la sente chi suona, per lo spettatore, youtube a parte, non è così marcata. posso tirare in ballo decine di esperienze in merito, sia a livello di concerti grandi (trent reznor suona con una epiphone baritona, chitarra da 300 $, i trail of death hanno tutti epiphone casino, etc...) sia a livello di situazioni piccolissime: trio jazz con due semiacustiche e un basso, le chitarre erano gibson L4 e epiphone joe pass, ebbene nonostante la differenza di suono evidentissima non è che si potesse dire che una suonasse male e l'altra bene, semplicemente la epiphone era più leggerina. poi certo imbracciandole le sensazioni sono decisamente più nette, ma per uno spettatore (che sia o meno profano) la differenza la fa l'esecutore e non lo strumento. per quanto riguarda la g400 rimarrai soddisfatto, è forse uno dei modelli meglio riusciti in rapporto qualità/prezzo della produzione epiphone, anche se i pick up non son niente di che.
Rispondi
Re: la differenza
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 16:4
Speriamo!comunque bel commento!conosci humbucker in particolare che possano soddisfarmi?suono blues/rock..
Rispondi
Re: la differenza
di kfd [user #1076]
commento del 27/08/2008 ore 17:0
Credo che per il tuo genere possa essere una buona idea la 'celebre accoppiata' Seymour Duncan JB al ponte e '59 al manico!
Rispondi
Re: la differenza
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 17:0
avevo pensato a quelli che montavano sulle prime gibson non ricordo come si chiamano,detti saponette..Mai provati però(scusate l'ignoranza).. Con la diavoletto sto cercando di ricreare il suono di Robby Krieger (doors)..non so cosa possa essere più adatto..
Rispondi
Re: la differenza
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 27/08/2008 ore 18:3
Ciao Le saponette si chiamano P90. Cmq attenzione perchè nei dischi dei Doors (anche se live lo si vede sempre con la SG) Krieger usava anche la Les Paul in certi brani, come Manzarek usava anche l'organo Hammond, mentre live lo si vede con un organo VOX (credo, non son sicuro). My eyes immediately turned to a black 1955 Gibson Les Paul with golden metal attachments that was leaning against a Fender Twin Reverb amplifier. Robby, who had noticed my interest, smiled. "This is my original Doors guitar which I always used when playing the slide, either at concerts or in the studio, during Moonlight Drive', Who Do You Love' or Wild Child'. I think you can also see it in the video Dance On Fire'.
Rispondi
Re: la differenza
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 23:2
sì la les paul nera! A volte la usa anche live!Comunque io cerco il suono live di krieger..dove hai trovato le informazioni sulla sua attrezzatura?siccome io non ho la minima idea di che pedali usasse(credo solo distorto e a volte il wha).. Come ampli ho un fender hot rod deluxe e credo vada bene..
Rispondi
allora:
di fede_noise [user #12343]
commento del 27/08/2008 ore 17:1
anche la mia prima chitarrina è stata una epiphone, una g400 pagata una mezza cavolata di terza mano: ha fatto il suo lavoro finchè ce n'era, poi il manico si è incurvato troppo e il truss-rod non faceva più il suo dovere, e adesso è appesa al muro in camera mia. Adesso suono una les paul studio (gibson), ed è tutto un'altro pianeta. Mi spiego meglio, riprendendo anche un discorso già fatto: le chitarra di fascia media e medio-bassa vanno benissimo per iniziare, più che altro per un fatto di orecchio. Un chitarrista alle prime armi (e non me ne voglia chi si sente in questa categoria) non ha l'orecchio abbastanza allenato per cogliere le varie sfumature, sia a livello di suono che a livello di suonabilità, di una chitarra di fascia alta. Quando ho iniziato, la mia diavoletto epiphone mi sembrava il santo graal, in sala prove attaccata al valvestate col gain a palla, ero felice come una pasqua. Poi, con gli anni, e suonando e provando, e provando e suonando, e suonando ancora, si acquisisce una sensibilitàdiversa, e si iniziano a colgiere le sfumature, e la zanzarosità delola distorsione piuttosto che la pochezza armonica piuttosto che il manico veloce e la tastiera liscia... e lì la epiphone non ti basta più, non perchè non ha scritto GIBSON sulla paletta o perchè è più leggera e ha il manico avvitato, ma semplicemente perchè si cresce anche a livello "artistico", e l'orecchio comincia a cogliere certe sfumature, e si vuole provare più piacere a suonare il proprio strumento. Che poi su un palco, dopo che il tuo suono passa da 80000 compressori e da fuori una epi suona come una sg del 71, non è che me ne freghi più di tanto... sono io che devo essere contento del mio suono, e della mia chitarra e del feeling che ho con lei. In definitiva, se sei contento delle tue epiphone, sono anche io contento per te, ma secondo me tra qualche anno vorrai qualcosa in più :-P
Rispondi
Re: allora:
di Fluido utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 17:1
ciao!volevo chiederti una cosa: per manico avvitato intendi fissato al body con una vite? siccome la prima epiphone che ho avuto era così,ma la dot e l'sg no,credo siano incollati.. (scusa l'ignoranza se mi sto sbagliando)
Rispondi
Re: allora:
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 27/08/2008 ore 17:5
Ciao, ti rispondo io. SI per manico avvitato si intende il metodo con cui questo viene fissato sul corpo, e cioè attraverso una placca metallica tenuta da 4 viti. Tale sistema usato p.es. sulla diavoletto g310, ma non sulla g400 (avvitato anche sulla tua vecchia les paul 100), differisce dall'originale sistema utilizzato sulle originali gibson che prevedono invece un manico incollato. Il sistema ovviamente non vuol dire meglio o peggio, visto che p.es. le fender utilizzano il sistema della placca con le viti.
Rispondi
Re: allora:
di fede_noise [user #12343]
commento del 27/08/2008 ore 18:4
si vero mi son confuso io, la mio è la g310, non la 400. oltretutto il corpo della g310 è leggermente diverso dalla sg gibson, le "corna" sono asimmetriche e il manico è più corto
Rispondi
Blasone di seconda scelta?
di mirkomgl utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 17:3
Anche io e l'altro chitarrista del mio gruppo suoniamo due epiphone, Les Paul standard e Dot, per la precisione, e del risultato sonoro (soprattutto della mia che conosco meglio e che monta 2 seymour dunca '59) siamo ben soddisfatti. Fermo restando il fatto che non ho mai avuto chitarre migliori, posso tranquillamente immaginare che il discorso qualità-prezzo sia da condire con l'altro bel discorso pubblicità-reperibilità, che di fatto, permette ad epiphone di sbaragliare la maggior parte della concorrenza sulla fascia di prezzo 200-500€. Dal canto mio non me la sento di fare una pubblicità come chitarre miracolose, in relazione al prezzo o alla similitudine con le Gibson, visto che non ho l'esperienza per fare un certo tipo di valutazione, ma immagino che ci sia o si possa fare di meglio... Che si tratti di una scelta facile ed efficace questo è innegabile. Ciao.
Rispondi
ho avuto...
di darkburst utente non più registrato
commento del 27/08/2008 ore 18:1
...una lp '56 goldtop made in korea (a detta degli estimatori delle epiphone, le migliori dell'ultima produzione). forse è il modello più sbagliato per dire se le epiphone siano o meno delle buone chitarre, e suo malgrado la diretta "concorrente" è una gibson del custom shop. a parte l'elettronica, che si può dire "facilmente" modificabile, sei sicuro che un manico confortevole, una tastiera scorrevole e precisa, una risonanza da pianoforte a coda siano elementi di poco conto quando suoni, seppure (o a maggior ragione) per divertimento? dopo molti anni ho scoperto che lo strumento e le sue reazioni alla tua mano (o non mano) sono fondamentali, per essere appagati del suonare; purtroppo in alcuni strumenti (epiphone lp 56 goldtop), non c'è vita, se ne stanno immobili rispondendo soltanto meccanicamente alle sollecitazioni. perdonami il pessimo paragone: ma è come fare l'amore con la fidanzata o con una bambola gonfiabile.....
Rispondi
Re: ho avuto...
di divinitaocculta [user #36769]
commento del 27/08/2013 ore 16:13:47
peccato che tu"caro"darkburs abbia postato ben cinque anni orsono riguardo al dibattito epiphone,ma mi sono introdotto solo per far capire a tutti che tanti postanti di chitarre non ne sanno un bel niente e di conseguenza fanno solo disinformazione e confusione nella testa di chi si sta' approcciando o muove i primi passi nel pianeta guitar.a questo punto del discorso vi chiederete il perche'di tutto cio',semplice abbiamo la citazione di una di queste persone.....che riesce a capire se una chitarra e' viva o meno e posta testuali parole (parlando della epiphone les paul 56 gold top)_perdonatemi il paragone:ma e' come fare l'amore con la fidanzata o con una bambola gonfiabile.///////non ho parole giudicate voi p.s.chiedo scusa a tutte le donne da parte degli uomini che per fortuna non sono idioti cosi'.......
Rispondi
forse sono stato frainteso
di manuzambo [user #15331]
commento del 27/08/2008 ore 18:2
la mia intenzione era di dire che i BASSI ephiphone non sono buoni.. delle chitarre non ne ho la più pallida idea! cmq vi posso assicurare che non c'è paragone (sempre per quanto riguarda i bassi) tra ephiphone e gibson o tra squier e fender.. avete mai provato a sverniciare un basso ephiphone? se vi va fatelo e vedete cosa vi trovate sotto! :D cmq, quando mi riferivo alla squier non mi riferivo ai modelli made in japan, bensì agli ultimi modelli.. peace, manuel
Rispondi
Capiti proprio a fagiolo...
di Cryst975 [user #11528]
commento del 27/08/2008 ore 18:4
...perchè giusto in questi giorni pensavo di comprare una Epiphone Les Paul, per aggiungere un suono diverso a quelli che posso ottenere dalla strato...giusto per suonare con degli humbucker... Sono d'accordo che non sarà mai una Gibson anche con qualunque upgrade, ma per me che sono praticamente alle prime armi dovrebbe andare bene... Quasi quasi domani mi faccio un giro per andare a vederne qualcuna...
Rispondi
capiti proprio a fagiolo...
di Faruk [user #15556]
commento del 27/08/2008 ore 20:2
per risponderti crys, con il mio post non volevo affatto denigrare l'epiphone, anzi ne sono un felice possessore ,volevo solo fare un po di chiarezza sulla questione epiphone=gibson!! se vuoi dei suoni diversi da quelli della strato ad un buon prezzo con un epiphone, magari custom, vai sul sicuro!! se hai voglia magari splucia un po anche nel mercato dell'usato e potresti trovare degli affari, io la mia l'ho trovata su mercatino musicale per esempio!! saluti a tutti
Rispondi
il manico...
di crixout [user #14675]
commento del 28/08/2008 ore 12:2
fermo restando che le gibson sono costruire manico-corpo in un elemento unico mentre le Epiphone hanno l'attacco con le viti tipo Fender... quindi già qui un po' di differenza ci può stare. Io ho utilizzato una Les Paul Eiphone del mio chitarrista una sera che non riuscivo a passare a casa a prendere la chitarra, e la differenza si sente, soprattutto se utilizzate su un buon ampli monocanale senza alcun effetto, OD, o distorsore. Però dire che una Epiphone fa schifo, non lo credo, come non credo che la differenza di prezzo Gibson Vs. Epiphone sia proprozionalmente comparabile. Io una Epiphone Slash Signature la proverei volentieri, ma compro solo Gibson, anche per il valore dello strumento all'atto della rivendita.
Rispondi
Re: il manico...
di riot75 [user #14040]
commento del 28/08/2008 ore 12:5
Solo pochissimi modelli hanno il manico avvitato, praticamente tutto il catalogo Epihpone è composto di strumenti con il manico incollato. Poi, non per riaprire il discorso Squier, ma gli strumenti apparentemente molto simili marcati Epiphone, soprattutto se di annate differenti, provengono da fabbriche diverse, che si trovano in paesi diversi, è praticamente impossibile generalizzare.
Rispondi
Re: il manico...
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 28/08/2008 ore 12:5
Scusa se ti correggo, ma se facevi un po più di attenzione sui post in alto, leggevi che anche diverse epihpone propongono l'assemblamento manico-corpo con "incollaggio". La tua prova quindi si è basata su uno dei modelli più economici di casa epiphone. Per quanto riguarda la "rivendibilità", stai sicuro che anche il marchi "epiphone" si comporta molto bene, forse meglio di gibson (senza ovviamente prendere in considerazione il valore aggiunto di strumenti gibson in ambito vintage)
Rispondi
sg arrivata
di Fluido utente non più registrato
commento del 28/08/2008 ore 13:3
ciao a tutti! mi è appena arrivata l'sg400,naturalmente ora sopra ci sono montate delle cordacce che suonano da schifo ed il ponte è alto 3 metri..Comunque in giornata dovrei montare le 0.11 e abbassare il ponte.. Comunque mi fa un'impressione strana..è leggera e...Piccola! Forse è perchè sono abituato alla semiacustica..bho!
Rispondi
Epiphone vs Bennet
di Samuelino [user #15803]
commento del 28/08/2008 ore 13:4
Un raffronto sul quale mi piacerebbe moltissimo poter avere qualche opinione è quello tra la Epiphone e la Bennet. Ho sentito parlare "bene e male" di entrambe le chitarre. In particolare mi interessa un raffronto tra i modelli "diavoletto", che Bennet ha chiamato TR (Torino). Ogni parere mi sarà stragradito!!!
Rispondi
Re: Epiphone vs Bennet
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 28/08/2008 ore 14:1
Bhe, confronti diretti in contemporanea non ne ho mai fatti, ma ho provato sia epiphone che bennet, e devo dire che (sempre prendendo in considerazione i modelli "buoni") la qualità degli stumenti più o meno è la stessa (forse leggermente migliori le bennet da quando epiphone produce in cina). C'è però una motivazione che personalmente mi fa pendere dalla parte delle Greg Bennet: il prezzo! Infatti confrontando i modelli simili (in catalogo infatti bennet ha modelli sg e les paul style) la bennet rimane almeno €100 sotto la epiphone. Tirando le somme quindi, io preferirei Bennet. P.S. Le Bennet montano pick "Duncan Design" che a mio parere hanno poco a che vedere con i veri duncan, ne più ne meno come quelli montati da epiphone che recitano una scritta del tipo "gibson certified". Giulio
Rispondi
Re: Epiphone vs Bennet
di riot75 [user #14040]
commento del 28/08/2008 ore 14:3
Tra l'altro Greg Bennet è un marchio di Samick, che fino al 2004 ha prodotto strumenti per Epiphone. Un sito carino per identificare, fra le altre, le Epiphone: vai al link
Rispondi
Il mio modesto parere..;)
di tesoroboy [user #3666]
commento del 28/08/2008 ore 14:4
Senza voler offendere o creare risentimenti inserisco il mio commento che è frutto dei miei 16 anni di esperienza. Gibson e Epiphone.Ok le ho avute entrambe.So 2 strumenti totalmente diversi,nel primo caso c'è da dire che la mia custom epiphon suonava proprio bene!!!Ma una volta collegata la gibson entrava in gioco la magia:la scritta sulla targa Gibson e quindi il peso della storia,la maggior maneggevolezza,i legni le rifiniture e infine quel suono morbido e magico mi han spiegato perchè passano Ben oltre 1000 euro di differenza. Un aneddoto:provai la mia strato deluxe su pod che andava in un ampli a transistor ed il suono era quasi uguale a quello della squier del 96 che ho al box. Quando però ho rifatto lo stesso confronto sul Mesa allora una era una chitarra e l' altra un semplice diffusore di suoni zanzarosi. Morale della favola:Quando si fanno i confronti bisogna avere un Amplificatore o ancor meglio una strumentazione che gli appassionati di hight - end definiscono :"di riferimento" ovvero che sappia restituire il naturale suono della chitarra provata senza falsare eccessivamente timbro e dinamiche(anche il mesa e il fender a differenza di un transistor da 150 euro colorano però colorano bene!!!:)). Cosi facendo le differenze risalteranno eccome e soprattutto chi sta suonando le percepirà sulla propria pelle. Un abbraccio a tutti. www.wildcar.it
Rispondi
domanda
di Fluido utente non più registrato
commento del 28/08/2008 ore 16:1
volevo chiedere una cosa: un'epiphone sg ha le stesse dimensioni di una gibson? (sg g400) poi volevo sapere se è possibile montarci il battipenna più grande(di solito l'ho visto sulle gibson),siccome la mia ha quello piccolino..
Rispondi
Re: domanda
di black poodle [user #1259]
commento del 28/08/2008 ore 17:2
credo che le dimensioni siano le stesse ma il corpo dovrebbe essere più sottile (e più leggero!). Il battipenna è quello piccolino perché il design della G400 è ispirato alla Sg del '61, ovvero al modello Gibson originale; quello grande che vedi nelle Sg standard attuali è storicamente "falso". Probabilmente la G400 avrà anche l'attaccatura tra manico e corpo al 19esimo tasto anziché al 17esimo (sg standard) per cui il manico sembra più lungo dell'attuale modello Gibson.
Rispondi
Re: domanda
di Fluido utente non più registrato
commento del 28/08/2008 ore 17:5
il battipenna più grande non appartiene al modello del '66? comunque ho trovato chi fa questi battipenna,solo che non conosce le dimensioni epiphone..non so se siano le stesse della gibson..
Rispondi
Re: domanda
di giaf [user #13837]
commento del 28/08/2008 ore 18:3
Le dimensioni sono le stesse, cambia la posizione delle viti.
Rispondi
Anche io Epiphone
di fra beone [user #12981]
commento del 28/08/2008 ore 18:2
Sono felicemente proprietario di una Epiphone Zakk Wylde Custom made in Korea. Tralasciando i pickup (coppia EMG passivi, appena posso passo agli attivi ma prima devo sentire gli Invader) è schermata benissimo, il manico è dritto come un'autostrada, le meccaniche Grover tengono che è una bellezza e suona alla stragrande! I nei: le meccaniche sono dorate e stanno perdendo un pò di smalto, la verniciatura è un pò spessina e... pesa un quintale! Da una parte è un bene, le hanno risparmiato le sforacchiature modello groviera (dette entusiasticamente "camere tonali"), però povere le mie spalle! PS: non ho scelto la Zakk Wylde per la firma sul retro-paletta, ritengo onestamente che sia una delle chitarre al top del catalogo Epiphone, al momento forse la meglio costruita.
Rispondi
Non arrampichiamoci sugli specchi
di giaf [user #13837]
commento del 28/08/2008 ore 18:3
Come ogni strumento l'insieme del suono e della comodità, delle finiture e dell'estetica sono valori puramente soggettivi: detto questo possiamo fare un confronto su quelle particolari differenze di materiali od altro che sono invece invariabilmente oggettive. E qui non c`è storia. Oltre al nome, nei mille e passa euro di differenza, ci passano standard qualitativi e mano d'opea di un livello a dir poco superiore, e la differenza si sente, sotto le mnani e sull'orecchio. Questo non vuol dire che le Epiphone non siano, magari con un paio di aggiustatine al manico e ai pickup, delle chitarre rispettabili che non possano dare soddisfazioni. Tornando brevemente al discorso della relatività di ogni strumento, ho provato delle SG (Gibson) Special molto migliori di alcune Standard, più comode e con un suono più pieno. Per quanto riguarda Fender e squire, eh, lì si che non c'è modo di confrontarle! ;D
Rispondi
Mi allineo...
di joxandro [user #13417]
commento del 29/08/2008 ore 08:4
...a quanto già da altri riportato circa la differenza di qualità OGGETTIVA dei due marchi. Premesso che la prima elettrica che ho messo in mano 17 anni fa era un Squier by Fender, sulla quale ho mosso i primi accordi, la quale devo dire con piccoli accorgimenti di liuteria (ma proprio accorgimenti, non stravolgimenti) fatti da chi sa farli era diventatata per me, PER QUEI TEMPI, una seconda pelle... decisi di passare poi a qualcosa di più serio perchè capii che "oltre" certe cose non potevo andare e ciò limitava la mia capacità di chitarrista. Provai una Fender e... non mi piacque, poichè in fondo mi ero abituato alla mia Squier e al suo setup e per me era "diversa", e fui preso dal dilemma "ma come? la mia economica suona meglio di una Strato???"... ovviamente non era così. Passai ad una ex demo Pacifica 2255 (doppio Humb, Floyd Rose, 24 tasti)... ed essendo una chitarra diversa, mi piacque e su quella costruii i successivi dieci anni del mio suono (anche lì nel tempo vari accorgimenti la resero più "mia")... al punto che di mezzo, provando qualche Ibanez Steve Vai, queste mi sembravano "compensato"... Di recente (un paio d'anni) mi sono concesso la seconda ascia, la sempre sognata SG... andai in negozio, vi erano una '61 reissue (troooooppi soldi!!), il cui suono era ciò che davvero cercavo, poi vi era una Standard (molto meno cara) che era al 99% la mia scelta (pensai fra mè e mè che avrei poi potuto cambiare i 498T con i '57 Classic per avere il suono che mi piaceva...)... In ultimo quasi deciso a dire "la prendo", i miei occhi scorsero un colore che mi attirò: altro non era che il rosso gibson non laccato e grezzo di una SG Special Faded. Incuriosito la provai... ...de gustibus, l'aspetto mi piaceva di più delle altre, il "non lucido", il legno "imperfetto"... provai la chitarra e il suono era lo stesso della Standard da un punto di vista puramente timbrico, ma il manico era diverso: più largo, più grosso, più tondo... "meno veloce" si potrebbe dire (scoprii poi che così non è..); insomma era per la mia mano molto più che le altre (e anche delle Les Paul...). La presi, e poi montai su i '57 Classic. Conclusione? Oggettivamente è qualitativamente più scarsa delle altre... ma si adatta a me, al mio suono, al mio uso delle dita, al mio modo di tirar fuori sustain da una corda. Ma le due cose non vanno assolutamente confuse. Non avessi preso una Gibson? ...Greg Bennet: Qualità sonora delle Epiphone, meglio rifinite esteticamente, per me anche un pizzico superiori alla tastiera. All'altro estremo?? Paul Reed Smith. Alla fine è il rapporto qualità-prezzo-ns gusto che comanda... ma l'oggettività è oggettività.
Rispondi
Fatte salva la premessa standard
di luvi [user #3191]
commento del 29/08/2008 ore 10:4
e cioè che il suono dipende fortemente dalla capacità, dal tocco e dallo stile di chi suona, che funge come elemento di continuità tra uno strumento e l'altro, direi che un conto è dire che le Epiphone sono strumenti con ottimo rapporto qualità/prezzo, un altro è dire che tra essi ed i loro omologhi Gibson la differenza sia inesistente. Le differenze ci sono e si sentono! A parte le rifiniture o la verniciatura, esse dipendono innanzitutto dal diverso livello qualitativo dei pickups impiegati, che da soli sono responsabili di buona parte di esse, dal diverso tipo e densità di essenze utilizzate, nonché dalla diversa qualità dell'hardware montato. D'altra parte, basta tenere conto del fatto che Gibson possiede la proprietà di entrambi i marchi, per capire come rendere le due linee di strumenti in grado di dare prestazioni pressoché indistinguibili sarebbe commercialmente un controsenso! Che poi molte delle differenze che rendono il prezzo di una Epiphone assai minore rispetto a quello di una Gibson possano non essere di per sé sinonimo di strumento di altrettanto minor qualità è un discorso accettabilissimo, sul quale, anzi, concordo in pieno! Il prezzo del prodotto Epiphone è senz'altro determinato da un insieme di fattori, che possono andare dalla costruzione cinese, al minor costo dei materiali e dell'elettronica impiegata, fino alle nude e crude strategie di marketing, tese a differenziarlo come target di utenza e così via. Da tenere in grande considerazione è anche il fatto che il "fattore qualità" in una solidbody non è solamente il timbro in sé stesso, ma prima di tutto la sua risposta dinamica, la capacità di rendere sfumature diverse in funzione del tocco dell'esecuzione, quella di spingere e di uscire dal mix quando e se le si chiede di farlo, il feeling della tastiera e del manico (presupponendo ovviamente che sia già regolato al meglio): tutte valutazioni, queste, che si possono fare solo lo strumento in mano e un buon ampli al fianco. Per fare confronti tra suoni non troppo dissimili (o che appaiono di primo acchitto tali), la capacità critica dell'orecchio non basta... E' importante che essa sia supportata da prove pazienti, prolungate e comparate, da tanta esperienza d'ascolto e dalla conoscenza il più possibile profonda delle sfumature di suono dei vari strumenti! Maggiori sono, più chiare appariranno le differenze. :-)) Sulle buone mani glisso, perché ne abbiamo già detto abbastanza... ;-))
Rispondi
strano ma vero
di les stratodan utente non più registrato
commento del 30/08/2008 ore 01:4
Ultimamente ho provato,con calma perche' ero a casa di un mio amico e non in un affollato negozio,due les paul.Una era una standard gibson e l'altra una lp100 epiphone.A guardarla l'epiphone ricordava solo da lontano una les paul,cmq mi andava di sentirle entrambe.Beh la gibson aveva un volume molto,molto piu' basso della epiphone e suonava piu' impastata,specie col pick up al manico.Quell'immondita' dell'epiphone,manico avvitato,vernice di plastica etc. etc., invece aveva quattro volte piu' volume ed era piu' cristallina e meno "confusionaria" della sorellona.non sono di parte in questo confronto perche' di mio non c'era nulla,ne' chitarre ne' ampli (la mia les paul e' ovviamente migliore di ogni altra al mondo semplicemente perche' e' mia e la amo) ma quell'epiphone mi ha fatto passare una notte in bianco a pensarci. in tutto questo a me piacciono le stratocaster... ...ahah!
Rispondi
Re: strano ma vero
di giulietto+80 [user #2639]
commento del 30/08/2008 ore 11:0
Mmmmm...o la gibson del tuo amico è un tarocco cinese.... oppure lui, quando tu eri distratto girava la manopola del master dell'apli con attaccata la epiphone... ;)
Rispondi
Re: strano ma vero
di les stratodan utente non più registrato
commento del 30/08/2008 ore 17:1
ahahahaha!! verissimo..ci ho pensato anch'io che mi stesse prendendo in giro..invece la les paul e' vera (di quelle con la nuova custodia con interno in orso polare)e che credo sia la piu' sfigata che abbia mai sentito..l'epiphone suonava invece con piu' volume (il suono non mi piaceva a priori amando io personalmente i single e avendo una les paul vecchiotta con la quale faccio sempre dei paragoni che risultano inevitabilmente impari)pero' sinceramente credo che sebbene bruttissima come finiture quanto meno come suono e tastiera era piu' che un buon strumento da usare e godersi senza patemi d'animo..ripeto suonava molto forte,poi un suono bello o brutto lo fanno infiniti fattori che rientrano tutti nel gusto personale,quindi non mi azzardero' mai a dire che suonava meglio,suonava solo come se appunto qualcuno avesse alzato il volume all'ampli.
Rispondi
...
di Fluido utente non più registrato
commento del 31/08/2008 ore 03:1
anch'io avevo la les paul 100,il mio insegnante ha una standard gibson e c'era lo stesso dilemma..la mia aveva più volume della sua allo stesso ampli... BHo!
Rispondi
===Quindi chiedo a q
di yasodanandana [user #699]
commento del 04/09/2008 ore 08:5
===Quindi chiedo a quelli che ce l'hanno con l'Epiphone: perchè?=== perche' tutte quelle che ho provato trovo che abbiano un rapporto qualita' prezzo sfavorevole... agli stessi prezzi c'e' di meglio. Oltre a questo trovo orrida la paletta.. Oltre a questo, e questo c'entra poco con la musica, sono psicologicamente disturbato quando so di avere in mano qualcosa che e' un'imitazione, ovvero qualcosa che non e' il top nella sua categoria... ====Avete mai provato un'epiphone?=== molte ===Per voi è così essenziale avere una chitarra da migliaia di euro?=== io ho usato ed uso anche chitarre anche molto costose.. ma quella con la quale mi trovo meglio e che la gente mi chiede di suonare quando faccio turni in studio, produzioni, arrangiamenti e' la mia Danelectro 56u2.. oggi una Dano nuova costa sui 300euro..... ed e' una signora chitarra, non imitativa di alcunche', professionale..
Rispondi
SECONDO WIKIPEDIA
di Fluido utente non più registrato
commento del 04/09/2008 ore 20:0
La Epiphone ( The Epiphone Company) è una azienda statunitense di strumenti musicali fondata nel 1923 da Epimanondas "Epi" Stathopoulos (1893 - 1943) figlio dell'emigrante greco Anastasios Stathopoulos, anch'egli liutaio. Attualmente è di proprietà della Gibson, che la usa principalmente per la produzione di copie autorizzate dei propri modelli. In ogni caso la Epiphone mantiene una produzione di modelli di sua proprietà comprendente il famosissimo modello Sheraton (usata da John Lee Hooker), la Casino, chitarra di John Lennon, e la Texan di Paul McCartney . Tuttavia, la Epiphone ha nel suo listino modelli famosi della Gibson quali la SG (usata da Angus Young) e la Les Paul ( usata da Pete Townshend e Jimmy Page). La ditta fu acquisita dalla Gibson nel 1957. Prima di quell'anno, la Epiphone costituiva una delle massime ditte competitrici per la Gibson, in quanto la gamma di prodotti era simile ed anche di pari qualità. Oggi la Epiphone ha in catalogo anche modelli della produzione pre-gibson e nuovi progetti (Es. modelli WildKat, AlleyKat etc.) Anche gli strumenti prodotti nei paesi asiatici sono caratterizzati da buona qualità ( nonostante il basso prezzo ). Le chitarre Epiphone possono tutt'ora essere considerate chitarre semi-professionali e professionali a tutti gli effetti. Tutt'ora molto apprezzate le archtop vintage dell'era pre-gibson, spesso caratterizzate da legni figurati e rifiniture accurate. Le loro forme richiamano direttamente alla mente l'era d'oro del jazz negli USA. Parentesi a parte è la serie Elitist, gamma di strumenti di alta qualità prodotti in Giappone nello stabilimento di Fuji Gen Gakki, nato negli anni '70 e famoso per le produzioni di strumenti definiti "lawsuit" (ovvero copie sfacciate di famosi strumenti della scuola americana). In pratica si pone a metà strada tra i prodotti koreani della Epiphone e quelli americani della Gibson proponendo strumenti di alta qualità a prezzi inferiori a quelli di marchio blasonato.
Rispondi
Golf
di Micio [user #15060]
commento del 10/09/2008 ore 22:4
Probabilmente è un po' come avere la Golf! Macchina affidabile, linea gradevole, ti garantisce un sacco di kilometri... Non sarà una BMW, comunque ottima! Così la Epiphone, non sarà una Gibson, ma ti può dare un sacco di soddisfazioni!
Rispondi
Golf
di Micio [user #15060]
commento del 10/09/2008 ore 22:4
Probabilmente è un po' come avere la Golf! Macchina affidabile, linea gradevole, ti garantisce un sacco di kilometri... Non sarà una BMW, comunque ottima! Così la Epiphone, non sarà una Gibson, ma ti può dare un sacco di soddisfazioni!
Rispondi
epiphone vs epiphone................. epiphone vs gibson
di Kirk_Metallica [user #15756]
commento del 11/09/2008 ore 03:0
io possego una les paul 100 del 99 (made in korea) era di mio padre ed e un po scassata............... l ho confrontata con altre tre epiphone( tutte e tre made in cina) e mi sorpese molto in fatto ke tra la mia epiphone e le altre tre dei mie amici c era una differenza abbissale................ il manico della mia les paul era piu sottile rispetto alle altre..............la mia pesava di meno............. e la mia era piu curata esteticamente ( poi ho la sodisfazione di aver scritto gibson al truss e loro semplicemente les paul)............ adesso il confonto tra la mia epiphone e una gibson che purtroppo era una sg ( e l unco amico che posside una gibson..... va be e il figlio della scuola di musica del mio paese e la sua stanza e il paese dei balocchi del chitarista.................. il bello e che nn ha idea di ke corde e scalatura usa............ il solito figlio di papa................. e adesso kiudiamo sta maledetta parentesi) ok la mia epiphone perde in partenza..............la gibson era nettamente superiore sul fatto dei legni................. la differenza di suono nn era leggermente diversa............... la cosa che mi sorprese di piu e quando fecimo un piccolo duo di chitarra sulle note di voodoochile............... dopo che siamo accordati e abbiamo scelti l ampli (io un marshal tesata cassa .............lui un mesa) dopo circa tre minuti la sua chitarra incominciava a scordarsi drasticamente e questo per 5 volte durante la canzone................ invece la mia epiphone nn si è scordata di un centessimo.......................... conclusione: la gibson e sicuramente superiore alla epiphone...............................ma quando quest ultima e fatta bene puo stare al passo di una gibson ATTENZIONE: puo stare al passo di una gibson nn vuol dire che la epiphone sia meglio della gibson
Rispondi
Per quello che costano...
di Steve85 [user #7578]
commento del 29/09/2008 ore 12:0
Dunque, a me è stata regalata una Epiphone Les Paul,e attenzione, non una standard o una custom. Mi è stata regalata una Special II, ovvero il modello più economico e privo di dettagli. La mia iniziale diffidenza è stata però del tutto sorpresa. Il manico è veloce e il suono dei pick up non è poi così male. Ho saputo che è stata pagata 120€... L'unico difetto grave che ho riscontrato è una pessima tenuta dell'accordatura, causata forse da un mio set up che tardo a fare. Anzi, se qualcuno ha qualche consiglio da darmi a riguardo, ben venga.
Rispondi
Adoro la Epiphone
di aja59 utente non più registrato
commento del 07/11/2008 ore 23:0
Sono il fortunato possessore di una rara Epiphone Riviera del 96 silver flake made in Korea e di una Gibson ES137 classic del 2005 made in Menphis e vi dico che i legni saranno migliori anche l'hardware nella Gibson ma se voi vedeste come è stato rifinito il manico di una chitarra che vale più di 1000 euro . Penso che con poche migliorie la mia Epiphone possa tranquillamentere conpetere con semiacustiche più blasonate non per nulla musicisti come Oasis , Weller e tanti altri usano queste chitarre dal passato nobilissimo. Leggetevi la storia della Epiphone e sicuramente rivaluterete questo marchio . Unico neo l'attuale produzione cinese deprezza l'usato e non invoglia ad acquistare il nuovo ma aime' non sono gli unici vedi Ibanez, Fender ed altri.
Rispondi
Credo in Epiphone!!!
di AgoLove [user #8607]
commento del 07/02/2009 ore 23:2
Ciao a tutti, io ho una g400 korina dell'80, quasi vintage ehehe. Beh che dire, fenomenale un corpo bellissimo, un colore positivo e solare, un manico come Dio comanda per non parlare della tastiera veloce! Figuratevi che ho ancora i PU originali che cambierò perchè ormai si stanno abbassando di volume anche se potrei semplicemente dare una nuova arrotolata alla bobina...alla fine sono contentissimo di aver acquistato questo gioiello! Grazie EPI! :D
Rispondi
ank io sono un posse
di alessandro31090 [user #17948]
commento del 09/02/2009 ore 20:0
ank io sono un possessore di un lp epiphone standard con pick up seymour duncan jb e jazz...ma non è questo il punto...tutti sanno k le chitarre sono il legno...e il legno è vivo.A parer mio le epiphonep ossono essere paragonate tranquillamente ai modelli di gibson...non dico quelli di punta però...certo mentre in casa gibson lo standard qualitativo è alto nella epiphone l'acquisto non può essere fatto a occhi chiusi...va provata e riprovata...poi se ne provano altre e si confronta...la mia lp è stata la mia prima chitarra e quindi nella gioia o solo guardato il colore poi andando dal liutaio mi ha detto di non venderla per nessun motivo...i legni sono buoni anzi ottimi...assemblaggio e finiture idem(ovviamente per la fascia di prezzo)...unica pecca pick up k poi o prontamente sostituito
Rispondi
Epiphone: se rinascessi..ti ricomprerei
di junio utente non più registrato
commento del 12/03/2009 ore 12:5
Si, cari colleghi di Accordo (bellissima comunità della quale sono entrato a far parte da poco). Possiedo una Epiphone Les Paul, koreana, dal 1996 e se rinascessi la ricomprerei nuovamente. E' una compagna affidabile, con un suono caldo, corposo, che mi soddisfa. Nel frattempo ho avuto altre chitarre ma lei - come dire - le ha seppellite tutte. Io l'ho sempre considerata - e inviterei gli altri a fare ugualmente - per quello che è, ovvero, una Epiphone, una marca a sè. Non l'ho mai considerata una sottomarca della Gibson, un ripiego. Credo che questa chitarra abbia la sua personalità E' normale che (direbbe Totti) se la paragoniamo alla Gibson ne esce non certo vincitrice, ma è anche vero che rispetto alla Strato american standard che possiedo..beh vince la Epiphone 3 a 0 in potenza, dolcezza del manico e versatilità. Questa è solo la mia opinione, ovviamente. Ci tenevo a difendere l'onore di una delle migliori e oneste case produttrici sul mercato. Saluti
Rispondi
epiphone prophecy
di madguitar78 utente non più registrato
commento del 09/04/2009 ore 15:3
Ciao e complimenti per l'articolo dici parole sagge quando parli del fatto che non conta la chitarra quanto il chitarrista.... Io sto valutando l'acquisto di una seconda chitarra e vorrei chiedervi un parere sulle epiphone...Premetto faccio rock-hard-rock....in particolare stavo cercando ri raccattare informazioni sulla prophecy em quella che ha due hb attivabili da comando push pull e floyd rose original e costa 250 euro....(a quel prezzo non trovi manco il floyd..) credo abbia il top in pioppo con acero fiammato e tastiera a 24 tasti... Qualcuno mi sa dare qualche info sul fatto che ne valga la pena?
Rispondi
epyphone
di retronero [user #19662]
commento del 27/06/2009 ore 17:5
Ho comprato una epyphone les paul custom e sono molto soddisfatto!!!! Appena cambierò i p.u sarò ancora più soddisfatto!!!
Rispondi
Non ho avuto il temp
di Oliver [user #910]
commento del 28/06/2009 ore 14:4
Non ho avuto il tempo di leggere tutti i commenti, quindi può essere che nella mia replica ci trovi qualcosa di già detto. Nel caso, perdonami :) Ho posseduto diverse Epiphone, tre LesPauls e due SG, quindi penso di avere sufficienti mezzi per poterle valutare. Anche se si tratta sempre di opinioni soggettive. Non ho avuto la fortuna di trovare "quella giusta", quella che ti fa innamorare e dire che in fondo non c'è tanta differenza tra questa e una Gibson. Per me c'è, eccome. Per fortuna, vista la differenza di prezzo. In media non sono male, ma a mio avviso costano troppo. Sull'usato si ragiona molto meglio. Ho recentemente acquistato proprio una G400 per mio figlio (perchè mi hanno soffiato sotto il naso una SG della Vintage...), pagata 220 Euro con custodia rigida. Direi un ottimo acquisto. A parte una urgente necessità di setup (le tacche del capotasto erano così mal fatte da rendere inaccordabile la chitarra), niente da dire. Bel manico "fat", ottime meccaniche Grover (!!!), potenziometri morbidi e progressivi, action bassa (dopo opportuna regolazione), ottime vibrazioni "da spenta". A mio avviso il vero punto debole sono i pickups, tendenzialmente scuri e che impastano con una certa facilità nelle distorsioni. In particolare quello al manico. Ma per quei soldi direi che davvero non posso lamentarmi. Ripeto, non la confronterei però con una SG Gibson.
Rispondi
Siamo alle solite.
di dale [user #2255]
commento del 28/06/2009 ore 18:2
Qualcuno ha centrato il problema: è una questione di esperienza, di anni (4 è forse un pò poco...) passati a suonare e a provare e ascoltare strumenti. La Epiphone è una chitarra molto diversa dalla Gibson, è un fatto. Detto questo concordo sul fatto che le epiphone lp (ne ho provata qualcuna korea e una china) con il giusto setup e meccaniche e p.u. tipo duncan (bisogna pero preventivare una bella spesa..) rendano bene con un buon ampli; che si possa (si debba!) essere felici di suonare la propria epiphone; però per favore, basta di dire che le Epiphone siano meglio di Gibson, che "la mia epiphne suona meglio di una standard lp gibson" che ecc..basta. E' solo una questione di che metro di misura si usa, le differenze ci sono, e sono oggettive. Godetevi le vostre chitarre e basta. Ciao a tutti Edito e aggiungo: maggiore potenza (???p.u.??) non è sinonimo di maggiore qualità
Rispondi
Tu non ci crederai ma....
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 29/06/2009 ore 14:1
Tu non ci crederai ma.... Io ho provato delle Epiphone ed alla fine mi sono comprato.... una copia Les Paul "VINTAGE" ( è il nome della marca è fatta Wilkinson). L'ho ordinata sul web dall'inghilterra, l'ho pagata la metà di una Epiphone ed è fatta 100 volte meglio. Vai su youtube e cerca Vintage V100 Questa è la mia recensione. vai al link Qui c'è una demo ( la mia è identica al video solo SX) vai al link
Rispondi
Con le Epiphone si v
di carlos74 [user #9844]
commento del 30/06/2009 ore 11:0
Con le Epiphone si và a fortuna , la maggior parte non valogono quanto costano
Rispondi
io non credo che con
di frank2280 [user #20030]
commento del 10/09/2009 ore 13:2
io non credo che con le Epiphone si vada a fortuna ma bisogna come ogni altro strumento andare di persona a provarle e non comprarle sul web. Per quanto riguarda che il prezzo delle Vintage sia la metà delle Epiphone mi sa che chi l'ha scritto oltre che non aver mai provato una Epiphone, non ne abbia nemmeno mai chiesto il prezzo: Epiphone Les Paul standard plain top qualsiasi burst costa 360 € mentre la vintage a pari livello costa 367 € (prezzi di Torino in negozio) quindi non mi sembra ci sia molta differenza di prezzo. Per quanto riguarda le finiture (IMHO) trovo fatte meglio le epiphone (i colori sono più brillanti e senza sbavature, le meccaniche sono montate dritte (Grover originali) e non come viene come sulle Vintage (Kluson style ma non so se originali), la forma della chitarra è la stessa paletta a parte e quando la imbracci il peso è molto più vicino alla chitarra che imita. Per quanto riguarda il suono (IMHO) non trovo tutte ste differenze, anzi detto sinceramente le trovo quasi uguali e comunque totalmente non paragonabili ad una Gibson sia per la fascia di prezzo sia per la qualità generale della componentistica nonostante trovi soddisfacente sia il suono dell'una che dell'altra. Io poi ho scelto la Epiphone perchè mi ha fatto una impressione migliore e mi ci sono sentito subito a mio agiomentre con la Vintage no ma è comunque una questione di gusti.
Rispondi
Dico la mia
di ale96 [user #20901]
commento del 27/09/2009 ore 13:3
ciao! Se non disturbo vorrei dire la mia io ho da poco comprato una epiphone les paul standard,la trovo una buona chitarra ha un bel suono e è ottima come qualita prezzo nuova lo vista sui 500euro ma lo presa usata a 300, penso che sia ottima come chitarra ma ovviamente dopo aver provato una gibson era tutta un'altra cosa il manico e più veloce e migliore il suono e migliore ma c'è una bella differenza con il prezzo e dato che suono da soli 3 anni tra cui 2 con la epiphone mi sembra stupido spendere 1000 e passa euro preferisco intanto prendere la epiphone ch e counque ha un suono assolutamente rispettabbile e magari fra 2-3 anni vendermi la epiphone metterci un po di soldi e comprare una gibson perchè secondo me non è solo la chitarra che conta ma la bravura del musicista. CIAO!
Rispondi
gibson crea gibson e
di ebntin [user #19795]
commento del 24/12/2009 ore 16:3
gibson crea gibson ed epiphone. perche dovrebbe destinare legni migliori per le epiphone e farle pagare meno delle gibson? puo capitare che per una serie di fattori certe epiphone suonino molto bene e forse meglio di una gibson fatta male ma resta il fatto che le epiphone sono della gibson e sarebbero dei cretini se decidessero di utilizzare gli stessi legni desinati alle gibson per le epiphone. ps: il body delle epiphone sono solitamente assemblati di tre o quattro pezzi(non si butta via niente). nessuno regala niente purtroppo, nemmeno a natale.
Rispondi
Mi sono fatto un
di Sergione [user #11678]
commento del 25/12/2009 ore 22:4
Si, alla faccia della crisi, mi sono comprato una Gibson ES 175 (nuova) ! Era un po' che ci giravo attorno, ero infatti partito con l'idea di spendere 500/600 euro e mi ero quindi orientato sulle Epiphone, Hagstrom, Gretsch, ma poi, ho dato fondo ai miei risparmi ed ho fatto il grande passo. Purtroppo ho trovato più di una persona che mi ha detto che ho buttato via i soldi, che le Gibson attuali non valgono nulla, che eventualmente dovevo comprarne una usata dell'80 o giù di lì, che alla fine era meglio se mi compravo una Epiphone 175 a meno di 400 euro ! Leggendo i commenti a questo post quindi, mi sono un po' risollevato, sono infatti un po' più tranquillo per la scelta, anche perchè mi sono svenato (e per qualche annetto ... basta regali ! ). Volevo però sapere qualche vostro parere sull'acquisto oggi di un nuovo Gibson rispetto ad un usato, specialmente se avete informazioni proprio sulla Gibson ES 175. Grazieee !!!
Rispondi
Re: Mi sono fatto un
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/12/2009 ore 23:4
direi che alternative alla gibson di pari qualita' o superiore ma molto meno costose sono da cercarsi in altri lidi, per esempio , nel caso della es175, fra yamaha e ibanez... epihone sta ad un livello innegabilmente piu' basso
Rispondi
Re: Mi sono fatto un
di coldshot [user #15902]
commento del 26/12/2009 ore 02:1
Mah, c'è comunque la tendenza/ossessione di dire che le Gibson nuove non sono un gran che rispetto a quelle vecchie e cose cosi, io ho preso una 335 nel 2007 e suona da paura altroche, secondo me hai preso una gran chitarra, io l'ho avuta la epiphone175, non era affatto male per quanto costava ma un paragone è con la tua è impensabile. Certo il marchio lo paghi, ma se pensi che paghi anche il marchio fender e quanto lo paghi per le chitarre che ti danno, specialmente le made in Usa.
Rispondi
manico epiphone
di sgorghy89 [user #22280]
commento del 31/12/2009 ore 16:1
Scusate, visto che siamo in argomento, vorrei sapere se qualcuno di voi può darmi informazioni circa il manico delle epiphone, purtroppo non ho trovato molte informazioni sul web. Premesso che non ne ho mai provata una, ma lo farò certamente prima di acquistarla, vorrei sapere in particolare se differisce di molto dal wizard 2 che montano le ibanez.
Rispondi
io ho da poco una ep
di elia28 [user #21890]
commento del 01/01/2010 ore 19:0
io ho da poco una epiphone les paul standard e, malgrado le difficoltà reperirne una (sono mancino), devo dire che è un' ottima chitarra che con il giusto set up (e un pick-up TESLA VINTAGE REFLECTION al ponte) può tranquillamente sfidare le sorelle maggiori americane. Naturalmente non si possono avere strumenti sempre perfetti: infatti, osservando la mia, ho notato piccolissime "sbavature" del binding sul manico...... ma niente che possa comprometterne la qualità! per SGORHY89: il manico della mia les è abbastanza "ciccioto" e da quanto ne so le ibanez hanno manici mooolto fini e la differenza la potresti sentire molto....
Rispondi
Mi permetto...
di Lucifero [user #1446]
commento del 11/04/2010 ore 13:1
...la stesura di una personale opinione generale in merito alla questione trattata. Premettendo che: 1. La qualità complessiva di Gibson è al di sopra della Epiphone (fatta eccezione per la fascia di prodotti "Elite" Epiphone) 2. Le Gibson sono sopravvalutate 3. Le Epiphone sottovalutate e temute 4. Il costo finale di uno strumento dipende da alcuni elementi oggettivi: Materiali di base, obiettivo di qualità della filiera di produzione, cura liutistica. Mi sento di dire che l'unica vera distanza insormontabile tra la Gibson e la Epihone (che non è più intesa come liuteria indipendente, ma come marchio acquistato da Gibson per giustificare la produzione di strumenti di qualità inferiore e raggiungere così un maggiore target) sia creata dai legni usati nella costruzione degli strumenti. La Gibson, ovviamente, usa legni di migliore qualità e con maggiore stagionatura (gli appassionati di liuteria sapranno quanto questo significhi per il timbro di uno strumento a corde). Detto questo, sono fermamente convinto che una Epiphone debitamente lavorata, divenga uno strumento di rispettabilissimo livello e che il suo timbro non verrebbe distinto ad orecchio da una Gibson dal 90% della popolazione terrestre. E' mia personalissima opinione che la 1a pecca (esclusi i legni, come ho già detto), risieda nei pickup, che suggerisco di cambiare immediatamente con quelli montati sul pari modello Gibson e vi assicuro che la differenza tra i due marchi crollerà verso livelli tutt'altro che netti. Una Gibson oggi costa molto di più del suo vero valore commerciale a causa del proprio marchio che gode di una fortuna enorme anche perché oltre all'oggettivo valore dello strumento, viene usato dai più grandi artisti commerciali (molti artisti geniali e con timbri meravigliosi, usano strumenti praticamente sconosciuti ai più, solitamente di liuteria artigianale vecchio stile), però sono fermamente convinto che quanto viene richiesto in soldi, non rispecchi il vero valore di ciò che si acquista ed inoltre la Gibson non ha alcun interesse che la Epiphone raggiunga i suoi livelli (chi la comprerebbe più, altrimenti, una Gibson a migliaia di € ?). Un elemento che abbassa sicuramente il prezzo delle Epiphone è il livello di qualità che la filiera di produzione impone. Una filiera di produzione ha come obiettivo qualitativo una percentuale, mettiamo l'esempio del "60%", che vuol dire che in quella filiera il 60% degli strumenti devono essere di qualità buona e il restante 40% può essere scadente e questo cambia nettamente il prezzo del bene finale perché vuol dire che in una filiera col 100% di livello qualitativo finale, uno strumento anche solo appena imperfetto è da buttare... con conseguente innalzamento dei tetti di spesa della filiera produttiva. Questo cosa vuol dire, che se Epiphone deve produrre il 50% di strumenti buoni e Gibson invece il 90%, una Epiphone costerebbe già di suo il 40% in meno di una Gibson. Aggiungete lo stesso discorso applicandolo a tutti i componenti della chitarra (ponti vari, chiavi, tasti, pickup, potenziometri, elettricaglia varia. Grover si, ma Grover con quale target qualitativo ?) e sul fatto che Epiphone non è un marchio elitario come Gibson ed avrete il risultato. Potrei dirvi di comprare una Epiphone e cambiare tutto quello che ha oltre al legno, compresi i tasti e comunque con una spesa nettamente inferiore all'equivalente Gibson avrete uno strumento di tutto rispetto. Detto questo, comprate tranquillamente una Epiphone, portatela da un bravo liutaio per cambiarle subito i pickup e farvi fare una revisione completa dello strumento (un bravo liutaio vi dirà "questa chitarra ha difetti che non la faranno mai suonare bene" ed allora vedrete voi se è il caso di renderla chiedendo la sostituzione, etc.) ed avrete una chitarra che collegata ad un buon amplificatore (amplificazione ed effetti sono fondamentali per il timbro), vi darà tutto quello che vi serve per suonare finché non arriverete ad un livello tale che le Gibson ve le comprerete a decine, soddisfacendo orecchi e cuore di chi vi ascolterà. Soprattutto... studiate, studiate molto, prima della chitarra c'è il chitarrista. Poi concludo con un discorso tristemente pratico, ma da tenere in considerazione... quanti di noi possono ammortizzare una Gibson da 3000€ suonando ? Guadagnate così tanto suonando ? Fortunati ! E poi per 3000€... io darei un'occhiata a PRS e Huber. G.
Rispondi
salve ha tutti sono
di trinity [user #24127]
commento del 06/05/2010 ore 15:1
salve ha tutti sono nuovo di qua ma suono da 10 anni e ho una les paul epiphone 100 da 4 anni (bellissima e leggera che nn è male))questione di soldi ma comunque secondo me nn è tanto la chitarra ma chi la suona io da due mesi ho cambiato i pick up e ho messo i gibson originale(solo perchè un amico con una gibson li levava dalla sua per mettere gli emg attivi) e devo dire che nn c'è differenza ora.. per me le epiphone sono buone e nn giocattoli come qualcuno afferma secondo me chi vuole suonare se ne frega se magari nn è rifinita benissimo al confronto di una gibson (che per dire ormai nn è più la gibson di un tempo)la gibson bellissima chitarra ma ormai ti fammo pagare il nome secondo me la chitarra deve suonare e poi il legno???'secondo me bisogna vedere sempre che strumentazzione uno usa ....e anche i grandi chitarristi cambiano i pezzi delle loro chitarre per personalizzarle vedi zakk wilde....ecc...io tifo per la epiphone perchè nn bisogna apparire ma suonare con una epiphone e qualche piccola modifica si ottiene una super chitarra senca nemmeno spendere i soldi di una gibson
Rispondi
Re: salve ha tutti sono
di dale [user #2255]
commento del 06/05/2010 ore 17:4
"chi vuole suonare se ne frega" "secondo me la chitarra deve suonare e poi il legno???" "secondo me bisogna vedere sempre che strumentazzione uno usa ...." "io tifo per la epiphone perchè nn bisogna apparire ma suonare con una epiphone" "qualche piccola modifica si ottiene una super chitarra senca nemmeno spendere i soldi di una gibson" Ecco un ottimo esempio di qualunquismo, senza un minimo di obiettività e scritto male fra l'altro. Scusa ma hai detto una serie di banalità allucinanti.
Rispondi
ho una sg made in korea epiphone del 2001, ...
di smezz [user #24285]
commento del 19/06/2010 ore 17:2
ho una sg made in korea epiphone del 2001, quella color legno per intenderci! si l' unica cosa che non mi soddisfa appieno sono i pickups, per il resto il manico è eccezionale!! una scorrevolezza eccezionale poichè in ebano, molto ben rifinito, e un ottima curvatura!! è leggera, ma il manico è un po ciccione, e da fenderista quale sono non ne vado pazzo! comunque avendo due badili al posto delle mani me la cavo uguale! vi dirò, che confrontandola ( sulla stessa testata mesaboogie) con la sheckter del mio chitarrista non c' era paragone in quanto a suonare metal, e anche nei puliti!! è chiaro che non reggerà il confronto con una prs, ma ho provato recentemente una sg gibson del 72 credo e come suono ci sono vicino!!
Rispondi
ho provato la g400 custome, les paul e la eg1275 eppure....
di alexblackmore [user #16997]
commento del 13/11/2010 ore 10:4
EPPURE TUTTE le epiphone che ho provato hanno la tastiera suddivisa in modo sbagliato. Mi spiego: proprio ieri ho effettuato una prova sulla 1275 doppio manico (ero al 3 giorno di prova in negozio) e dopo aver intonato le ottave... beh, suonando un MI, LA e RE maggiore la chitarra risulta stonata. Veriricata con un accordatore cromatico boss i primi 3 tasti risultano crescenti di quasi un semitono. E questo su tutte quelle che ho provato. Due anni fa ho provato anche una sg special epiphone e aveva lo stesso difetto. Ci sono rimasto male soprattutto per la doppio manico che desideravo. Tenterò un'altra prova questi giorni con un'altra che hanno in magazzino appena arrivata. A voi non è mai capitato? Sottolineo che la produzione delle 5/6 chitarre che ho provato è sia koreana che cinese.
Rispondi
Ciao scusa il post è vecchio....sei il mio mito...
di brosa [user #24159]
commento del 13/11/2010 ore 17:1
ho una epiphone 100 come tè gli ho cambiato i pick up suono 2 anni chi ci suono di tutto dal bues al hard rock al metal è un metto favoloso ci sono più che affezzionato.scusa la dot quanto l'hai pagata? spero di non consumare la tastiera come tè:-)
Rispondi
Mia esperienza
di FlavioGUIR [user #29097]
commento del 27/04/2011 ore 10:2
Ho avuto e ho tutt'ora una sola chitarra elettrica, la mia Epiphone Les Paul studio (quindi parlo della più base delle versioni base!)...diciamo che riesce ancora a darmi soddisfazioni, nonostante abbia i suoi limiti, io dico sempre che la epiphone è "la migliore tra le sotto-marche", e ne rimango sempre più convinto! Ma al di là di questo un giorno mi comprerò una Gibson per almeno 2 motivi: 1) quando l'ho provata per la prima volta sono rimasto lì in contemplazione e nn riuscivo a smettere di sorridere come un deficiente. 2) è sempre stato il mio sogno! non ci posso fare niente, sono malato di Gibson...magari esistono chitarre migliori ("magari" ho detto) e molto meno costose, però io VOGLIO la Gibson! ...ma fino a quel momento la mia epiphone me la tengo stretta, che il suo sporco lavoro l'ha sempre fatto!
Rispondi
La chitarra buona ti invoglia di più a suonare...
di mrdap [user #40367]
commento del 16/07/2014 ore 15:11:13
Sappi che se ami davvero "la chitarra" puoi suonare anche con quella di cartone, suoni lo stesso!

E' chiaro che è più bello guidare una ferrari che una fiat punto, ma la destinazione la raggiungi lo stesso.

Io ho due epiphone: sg special e casino, sono entrambe buone chitarrre, (mio parere) e cmq per quello che suono sono ottime.
Il problema principale delle epiphone rimane sempre lo switch selettore dei pickup, che dopo poco inizia a non funzionare più correttamente. Infatte sulle mie sono stati già sostituiti.

Ciao.
Rispondi
Altro da leggere
Nuovo shape single-cut da Solar Guitars
David Gilmour racconta la Black Strat
Phil Demmel mostra le sue due Fury
Cool Gear Monday: la SG Custom 1967 di Jimi Hendrix
La storia dietro la Gretsch più desiderata del Custom Shop
Angel Vivaldi spiega la Charvel DK24-7 Nova
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964