CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
La LP Studio si scorda: meccaniche o corde ?
di [user #15719] - pubblicato il

Scrive cattivik76na: Ciao a tutti, come già raccontato a fine settembre ho acquistato una LP Studio. Ho notato da subito una leggera difficoltà a tenere l'accordatura ed in particolare quella del sol. So bene che questo difetto è noto a molti possessori di Gibson a prescindere se sia Studio, Standard, Custom ecc. anche se c'è sempre la diatriba tra il liutaio che sostiene che questo sia un difetto tipico Gibson e il solito sapientone che sostiene di avere un accordatura che non si smuove neanche a 30 gradi sotto lo zero. Comunque la prima cosa che ho fatto è una strettina alle lente meccaniche e la sostituzione della muta con le dean markley blue stile 010.

Dopo una bella stirata con le nuove corde l'accordatura ha tenuto benissimo tanto da vantarmi con mio padre (fenderista), di come l'accordatura avesse tenuto dopo 5 giorni che non prendevo la chitarra. Stiamo parlando di una cambio corde effettuato ai primi di novembre. Oggi però, l'accordatura sembra venire meno, con non eccessiva rilevanza sulle altre corde ma grande rilevanza sul solito sol. Accordando e stirando un pò il sol ho notato che qualche volta teneva, ma molte altre al primo bending scendeva di 2/4 di tono.

Ho però notato una cosa che non so se sia normale dato che al primo montaggio della suddetta muta non mi ha dato questo "problema"

Se stiro il sol e lo suono perde nell'immediato subito 3/4 di tono ma continuando a suonarlo noto che pian piano la nota cresce e la corda riprende il tono pieno quasi come se ci mettesse un pò di tempo per stendersi dopo essere stata stirata.

Non so però se c'è attinenza con il fatto che con alcuni bending il sol si scorda completamente.

Certo personalmente non ho trovato queste dean markley tanto eccezionali quanto dicono, ma a prescindere da questo ora mi viene il dubbio se il problema della tenuta di accordatura in particolare sul sol sia un problema di corde, di meccanica gibson (capotasto compreso), oppure entrambi.

Per completezza di informazione devo anche dire che mi sta capitando, accordando il sol, di sentire uno stridolio proprio al momento di beccare il tono preciso e la corda va su di 2/4 di tono, quindi la devo poi riabassare di un bel pò .... ma ripeto che questo fino a 3 settimane circa dal montaggio della nuova muta, non avveniva.

Risponde Lorenzo G. di Giniski sas:  A parte il fatto che questi test e loro soluzioni sono da verificare A CORDE NUOVE, Il tuo problema a distanza dal montaggio delle corde è dovuto all'ossidazione delle stesse e ad un capotasto con un solco leggermente troppo stretto. La corda quando viene tirata (o mollata con la leva nel caso di floyd) scorre nel capotasto. Se il capotasto la trattiene la corda non ha sufficiente tensione per tornare nella posizione iniziale. Il capotasto dovrebbe lasciar scorrere le corde il più possibile.

Questo tipo di problema succede sopratutto sui modelli tipo Gibson in quanto vi sono due differenti punti di frizione al capo sopratutto sulle corde centrali di Sol e di Re, infatti, se guardi la corda, noterai che questa si piega sia verso la paletta che verso la meccanica. Basta un pò di sporco, la corda un pò usata e "stressata" che ha perso un pò della sua elasticità che il problema appare. Cambi le corde e poi vedi. ;-)

Ci sono chitarre che anche con corde nuove presentano questo problema e la soluzione è nel capotasto, ma non solo, anche nel tendicorde al corpo che molti si ostinano ad attaccare al corpo stesso aumentando così l'angolo di incidenza della corda in uscita sul ponte. Così facendo si crea un maggior attrito che aumenta così la tendenza della corda a scordarsi al primo bending e a rompersi più facilmnente. Un giusto angolo tra corda e ponte (dai 10° ai 15°) e una pulizia della selletta e delle eventuali asperità metalliche, risolverà il problema. In alcuni casi è necessario cambiare capotasto e montarne uno in TUSQ (grafite bianca), grafite o Delrin, tutti materiali autolubrificanti che riducono quindi la frizione sui punti di contatto tra capotasto e corde. Anche questi però possono poco quando la corda è vecchia e/o sporca.

Quindi CAMBIA LE CORDE e poi, in caso, agisci. Come? Dovresti allargare senza abbassare il solco. Tu non hai gli attrezzi specifici, ma prendi un pò di carta vetrata fine, tipo 320, ne prendi un pezzetto e lo pieghi più volte in modo da poterlo infilare dentro il solco e cerchi di allargare il solco...vai cauto se abbassi invece di allargare rischi che poi la corda sbatta a vuoto.

Puoi anche leggerti il mio "papiro" in 4 puntate pubblicato il mese scorso (i link sono tra le risorse).

manutenzione
Link utili
Giniski sas
Principi di chitarrodinamica 1
Principi di chitarrodinamica 2
Principi di chitarrodinamica 3
Principi di chitarrodinamica 4
Nascondi commenti     27
Loggati per commentare

Grazie Lorenzola t
di cattivik76na utente non più registrato
commento del 14/12/2008 ore 01:4
Grazie Lorenzo la tua spiegazione è stata perfetta e soprattutto fà luce in maniera chiara ed esaustiva sull'argomento. A corde appena montate, come dicevo, tutti questi problemi non li ho notati, provai anche (dopo aver accordato e stirato), a muovere su e giù la meccanica del sol e non avevo cali di accordatura. Probabilmente il "problema" è come dicevi te il capotasto in concomitanza con l'usura e lo stressamento delle corde. Sicuramente non saprei montarne uno io ne ho molto tempo per portarla da un liutaio, l'idea, invece, di eseguire il lavro da solo con cartavetro come suggerito mi alletta molto ma ho un tantinello di paura di far guai:) mi domandavo, dunque, se l'utilizzo di un lubrificante sull'attuale capotasto come ad esempio il famoso nut sauce possa andar bene uguale oppure se si tratti solo di un inutile paliativo che dopo un mese ripresenta gli stessi problemi. Ovviamente mi riprometto di effettuare subito un cambio corde anche se sono stupito dalla pessima resa delle blue stile tanto da domandarmi se fosse un problema della chitarra o delle corde. Volevo solo aprire una parentesi chiedendoti come poter misurare l'angolo di incidenza delle corde al ponte. Si parla tanto di tune o matic anche su guitarmigi ma poco di stop tail ... un "senzattrezzi" come me in che modo può regolare a dovere lo stop tail affinche l'angolo delle corde sia tra i 10 e i 15 gradi ? Non mi dire che mi serve un goniometro !!!! :) Il tuo "papiro" lo vado a leggere IMMEDIATAMENTE. Grazie 1000 per la risposta .... preziosissima. Saluti
Rispondi
Maledetto sol !
di sepp [user #10489]
commento del 14/12/2008 ore 02:0
Avevo pensato alla stessa "patologia"...e so soddisfazioni :) Comunque credo che la perdita di accordatura sul sol sia un classico anche sulle strato, infatti tempo fa io stesso chiedevo aiuto agli accordiani per questo problema sulla mia strato, riscontrando che fosse un problema molto comune anche tra i possessori di strato. vai al link Se a qualcuno puo' interessare!!!
Rispondi
Grafite
di bernablues [user #16917]
commento del 14/12/2008 ore 02:5
Prima di montare le corde nuove, prova a passare la punta di una matita morbida nei solchi del capotasto,la grafite è un ottimo lubrificante, cio' dovrebbe essere già un'ottima soluzione al problema della frizione che oppone il capo allo scorrimento della corda.
Rispondi
Re: Grafite
di josspep utente non più registrato
commento del 14/12/2008 ore 12:2
Confermo anch'io l'uso della punta di una matita. Questo è un vero e proprio difetto. Aggiungo inoltre che le corde nuove tengono per non più di un mese e comunque secondo l'uso che se ne fa. Ho usato sia le D'Addario che le Ernie Ball. Queste ultime tengono un po' di più ma sono più dure e non le uso.
Rispondi
Inoltre usa corde mi
di ivaneffect [user #12070]
commento del 14/12/2008 ore 09:5
Inoltre usa corde migliori! Vedi Ernieball e D'addario...
Rispondi
Come hanno correttamente detto:
di GiorgioV [user #10912]
commento del 14/12/2008 ore 10:3
é quasi sempre il capotasto la causa di problemi di tenuta dell' accordatura, non si scampa..poi ovviamente ci sono strumenti che la tengono meglio e altri che la tengono peggio, dipende anche dai legni (se la chitarra è fatta di legno) ma se fai un bending e la chitarra si scorda è quasi certamente un problema di capotasto. Ovviamente a patto di stare attenti a montare le corde correttamente e stirarle per bene.
Rispondi
Questo problema di "
di zoso93 [user #15626]
commento del 14/12/2008 ore 11:2
Questo problema di "scordatura" soprattutto sul sol ce l'ho anch'io sulla mia les paul goldtop...spero che mettendo in pratica i vostri consigli si sistemi un po'...è veramente demoralizzante vedere una chitarra del genere in queste condizoni...
Rispondi
Idem
di charlys [user #16847]
commento del 14/12/2008 ore 11:5
Anchio sulla mia Epiphone Custom Plus ho lo stesso problema, che però mi si è verificato solo a corde usate...visto che è nuova ora cambierò corde e vediamo!
Rispondi
Ho risolto cosi'
di alftheking [user #7473]
commento del 14/12/2008 ore 12:0
Ho una Les Paul del 1993, con i problemi del caz... ooops, intendevo del Sol. A me non ha funzionato il discorso ne' del capotasto, della grafite, ecc. Ci provo' anche il grande giniski durante uno dei diversi setup che mi fece diversi anni fa, ma il problema si ripresentava immediatamente, tanto che avevo perso ogni speranza Ad inizio anno mi son deciso di fare il grand epasso e ho fatto cambiare a Claudio del Vintage Corner le meccaniche Kluson con delle Grover autobloccanti. E ora e' tutto ok. Ho preferito che si vedesse un buchino di dietro la paletta (le grover come altre meccaniche purtroppo copre quasi tutta l'area occupata prima delle kluson fuorche' appunto un forellino ) piuttosto che tenere una chitarra che non stava accordata piu' di 2 minuti qui le foto -giudicate voi vai al link (la chitarra e' modificata con push-pull da Gininski e le meccaniche e parti dorate sono state messe da Vintage corner)
Rispondi
Re: Ho risolto cosi'
di GiorgioV [user #10912]
commento del 14/12/2008 ore 12:4
Anche questo è vero, certamente non aiuta che le meccaniche simil kluson siano pietose.
Rispondi
Grover Rotomatics
di kfd [user #1076]
commento del 14/12/2008 ore 15:5
La mia Les Paul ha le Grover Rotomatics di serie e non ho mai riscontrato il problema; addirittura anche se non la prendo per un certo periodo la ritrovo accordata!
Rispondi
Re: Grover Rotomatics
di fede_noise [user #12343]
commento del 14/12/2008 ore 18:4
quotissimo. quando ho spaccato una delle simil-kluson che c'èerano prima, credevo che fosse un problema. poi ho messo le rotomatic, e la chitarra sta accordata anche se non la suono per una setimana
Rispondi
Evita la carta vetra
di WhiteSnake [user #14108]
commento del 14/12/2008 ore 16:4
Evita la carta vetrata o, se vuoi usarla, strappa due pezzi e in mezzo come spessore usa un foglio di carta normale, almeno riduci i rischi di abbassare il capotasto: ci perdi qualche minuto in più ma riduci il rischio
Rispondi
nome delle meccaniche
di cimi [user #14542]
commento del 14/12/2008 ore 17:3
io ho lo stesso problema con una lp studio,ma sapendolo gia' ,cosi come feci con la stratocaster che di accordarsi non ne voleva sapere,ho messo in preventivo l'acquisto di meccaniche autobloccanti. Ora sul modello les paul std 08 son montate di serie,e guadando dietro hanno quasi lo stesso meccanismo che c'e' sulle sperzel,ovvero il bullone zigrinato che stringe la corda,ma sul sito groover queste meccaniche non ci sono. Quali sono queste meccaniche,dato che quelle che vengono riportate come autobloccanti sul sito groover non hanno alcun tipo di meccanismo simile,funzionano in un altro modo?
Rispondi
Idem anche per la mi
di japolus77 [user #12304]
commento del 15/12/2008 ore 00:2
Idem anche per la mia standard, il sol va a puttane che è una meraviglia...ho cambiato le meccaniche con delle tone pros autobloccanti e alla seconda accordatura il problema sembra risolto almeno per un po' se non esagero col bending. Ma perchè c'è questa leggenda sulle les paul che non tengono l'accordatura? E veramente così? Io ho anche una nighthawk con le stesse meccaniche gibson deluxe della lp e il problema non sussiste. Mah...
Rispondi
Che bella!
di valeriomas [user #8328]
commento del 15/12/2008 ore 08:3
Ma che bella quella Les Paul bianca!!! Scusate l'OT e forse l'infantilita' del commento ma per me la bellazza estetica di queste chitarre (la Black Beauty e' ancora piu' bella) e' unica. Ciao, Valerio.
Rispondi
non saprei.
di rage80 utente non più registrato
commento del 15/12/2008 ore 10:0
Io ho preso questa( vai al link ) 2 mesi fa pagata una fesseria (590 euro più 15 euro di sped..), adessa la stanno alzando di prezzo i ba....di perchè è una serie limited solo per il 2008. Non ho nessun tipo di problema, D'addario 11/49 accordatura un semitono sotto ho abbassato il Tailpiece il più che potevo senza fare toccare le corde più basse dei 2 mi sul ponte (ovviamente dopo aver regolato le ottave) e godo come un p...o. Prova queste corde, io uso ernie ball sulle altre chitarre con floyd, ma su sta Studio questa muta mi da un feell maggiore.
Rispondi
Re: non saprei.
di smikysmaus [user #1330]
commento del 15/12/2008 ore 13:1
Bella la Worn Brown e ottimo anche il prezzo! Io avevo lo stesso problema in due LP, una studio del 2001 e una standard del 2003. Sulla studio ho ridotto di molto il problema con delle autobloccanti, sulla standard solo con il capotasto in graffite. Mi accorgo che sulla standard appena le corde cominciano a sporcarsi il problema diventa più avvertibile ma tutto sommato è molto meno marcato rispetto alla studio con hardware originale. La cosa che mi fa sorridere è che con una epiphone studio junior limited edition del 57 che ho da un annetto (vai al link) non ho mai avuto alcun problema e mio zio che ha una goldtop custom shop del 54 (vai al link) ugualmente (vabbhò ha fatto un muto per comprarla... giustamente..). Sarà merito del ponte senza stopbar? Bho! Ciao a tutti
Rispondi
questo è uno dei mo
di dibiesse [user #16588]
commento del 15/12/2008 ore 10:3
questo è uno dei motivi che mi ha spinto a prendere la les paul standard 2008, ha le autoblocanti e non si scorda neanche con bending furiosi!!! forse ha un'inclinazione diversa della paletta, rispetto alle altre les paul mi sembra meno inclinata verso il basso.
Rispondi
Ragazzi però in tut
di cattivik76na utente non più registrato
commento del 15/12/2008 ore 13:2
Ragazzi però in tutte le testimonianze vale la pena specificare se eventuali problemi di accordatura si riscontrano già dala cambio delle muta con tanto di stiramento oppure magari ad un mese dal cambio come è successo a me. Io ho seguito il consiglio dato su da Lorenzo ed ho limato lievissimamaente i solchi con una lametta da unghie di metallo sottile e con bordi lisci ... ovviamente ci sono andato come una piuma ... a mano morta ... e l'ho fatto con le stesse corde che ho da un mese (dean markley) appositamente per capire se ci fosse un problema di capotasto di corde o di entrambi. La situazione è lievissimamente migliorata ma il problema è sostanzialmente uguale ed onestamente credo che la causa siano proprio le corde. Il comportamento anomalo, accordatore alla mano, delle corde dopo il bending me lo fa credere. In sostanza dopo il bending se suono la corda questa è scesa di 1/4 o 2/4 di tono ma se continuo a suonarla a vuoto pian piano risale quasi fino al tono. La sensazione è che la lavorazione criogenica delle suddette corde atte a dare una tenuta maggiore con minore rischio che si rompano, dia un elasticità eccessiva tanto da renderle già a distanza di un mese "incontrollabili". Insomma le classiche corde da concerto che danno più sicurezza ma che dopo 3 settimane le devi necessariamente cambiare .... poi magari qualcuno più esperto mi smentirà. Ora comunque provo anche le ernie che ho quì di riserva ed integro il post anche perchè effettivamente c'è da capire quanto il problema sia la qualità delle corde e quanto sia la capacità del capotasto montato di serie di tollerare l'usura delle corde. Come già anticipato, dopo l'accordatura ho provato a muovere su è giù la meccanica delle corde per capire se vi erano dei problemi di meccanica che poi ho escluso perchè la corda rimaneva accordata ... dunque ... capotatso e corde sono da prendere in considerazione. Io sono un pò contrario alle autobloccanti ... mi danno la sensazione di sopprimere un pò troppo le naturali vibrazioni delle corde ... ma magari sbaglio. Magari chi non riscontra il problema ci può dire che corde e che capotasto monta la chitarra ... giusto per continuare la statistica ma ripeto, credo che Lorenzo sia stato già molto chiaro.
Rispondi
Re: Ragazzi però in tut
di GiorgioV [user #10912]
commento del 15/12/2008 ore 14:2
Per le autobloccanti che bloccano le vibrazioni, direi che è al max il contrario! Pensaci un attimo, l' autobloccante interrombe bruscamente la corsa della corda e ti evita di farci fare giri attorno alla meccanica. In realtà la corda dovrebbe smettere di vibrare al capotasto ma sappiamo bene che anche la parte oltre la selletta e oltre il capo influenza la fisica della corda. Bloccandola subito secono me la corda è più libera invece di perdersi in avvolgimenti ulteriori!
Rispondi
Re: Ragazzi però in tut
di cattivik76na utente non più registrato
commento del 15/12/2008 ore 18:2
Scusa GiorgioV, rispetto il tuo punto di vista ma non son daccordo. Come dici tu anche la parte dopo la selletta influenza la fisica della corda ... ed è proprio quello il punto, la corda per quello che mi riguarda parte dalla meccanica e finisce allo stop tail ma tu parli del pezzo di corda che va dal capotatsto ella meccanica e dalla selletta allo stop tail come un qualcosa di futile, come un problema per la dinamica della corda ma se così fosse allora non si scomoderebbero a studiare ponti e angolazioni ma farebbero semplicemente due bloccacorde al capotasto e al ponte e ... buonanotte le corde sono belle che inchiodate. Secondo me invece la parte di corda che va dal capotatsto alla meccanica ha un suo ruolo perchè una cosa è bloccare la corda un altra è smozzarla piano per poi gar disperdere le vibrazioni in maniera graduale sulla parte "morta" delle corde, ci guadagni sustain. Mica vero che le vibrazioni si devono interrompere sul capotasto ... se così fosse i produttori di chitarre sono proprio delle teste dure per non averlo capito fino ad oggi e cambiato il sistema del capotasto. Ma ovviamente chi fa un genere sul tipo metal ed ha bisogno di stabilità e velocità più che sustain e morbidezza, magari un bloccacorde è l'ideale. C'è da dire anche un altra cosa ... non so quanto si sposi bene un bloccacorde con un ponte fisso ... avessi il tremolo allora ... il bloccacorde può essere un ottimo mezzo per evitare scordature ma sul ponte fisso ... mah non saprei. Ma è solo un mio punto di vista.
Rispondi
Ventuno anni di Les Paul
di josspep utente non più registrato
commento del 15/12/2008 ore 20:0
Sicuramente c'entrano il capotasto e le corde, come d'altronde su tutte le chitarre. Non credo abbiano molta influenza le meccaniche (le mie sono Grover) e io non le ho mai cambiate. Ma sulla Les Paul questo problema è legato a qualcos'altro. Infatti qui stiamo parlando di un problema molto noto e mai risolto. Spero che abbia ragione Dibiesse per la Standard 2008 sulla diversa inclinazione della paletta, magari me la compro anch'io!
Rispondi
Prima di comprare nu
di falkar [user #11184]
commento del 16/12/2008 ore 14:3
Prima di comprare nuova roba, sei sicuro di saper montare le corde nel modo giusto?
Rispondi
sacrilegio
di dibiesse [user #16588]
commento del 20/12/2008 ore 10:0
ragazzi ieri dopo la mia strimpellata pomeridiana la mia les paul std 2008 si scordata di brutto!!!! in particolare il sol, le altre corde di meno, ma come è potuto succedere!!! e le autobloccanti che ci sono a fare???? e io che fino a pochi giorni fà pensavo come scritto nel post precedente che la chitarra non si scordasse mai o raramente. provo a cambiare le corde e vi faccio sapere
Rispondi
Inverno
di josspep utente non più registrato
commento del 20/12/2008 ore 11:2
La bambina è capricciosa? E' inverno. Chiudi le finestre, tienila un pochino al caldo, accarezzala e poi riaccordala: vedrai che ti saprà ricompensare.
Rispondi
risolto
di dibiesse [user #16588]
commento del 22/12/2008 ore 10:2
ho dato una tiratina alle corde, stretto un pò la chiavetta,tutto tornato come prima!!!!
Rispondi
Altro da leggere
Pickup suona come se avesse i toni chiusi
GHS al Namm con un nuovo kit di manutenzione
La Les Paul richiede più manutenzione?
Volume del pickup sbilanciato tra le corde
Il ponte si inclina se uso il top wrap
L'output della chitarra è più basso del normale
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964