CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Chi porta i plettri?
di [user #910] - pubblicato il

No, non siamo nella classica situazione "tu porti da bere, lui porta il salame, io porto la chitarra...". Siamo su un palco, e stiamo suonando dal vivo. Il pubblico è lì davanti, arriva il momento del solo. Tutti gli occhi sono puntati sul chitarrista (TU!) mentre inizia ad inanellare scale e bendings finchè, al culmine dell'emozione... gli sfugge il plettro! Aaaagh.

Momento di panico. Hai voglia a far finta di niente, tutti se ne sono accorti, ma tu DEVI finirlo quel maledetto solo. Non ti resta che usare le dita, ma non è proprio la stessa cosa. Per quel pezzo, quel suono, ci vuole proprio il plettro. Attacco e volume non sono gli stessi, tirare fuori pinch harmonics è un terno al lotto, il palm muting rischia di diventare solo... muting. Un incubo.

Pare che prima o poi capiti a tutti almeno una volta. A me non è ancora successo, ma ci sono precedenti illustri: è noto l'aneddoto relativo a Jeff Beck (plettro caduto tra le assi del palco, irraggiungibile), nel suo caso provvidenziale, dato che dal quel momento ha iniziato a usare solo le mani, con i miracolosi risultati che conosciamo.
Ma non siamo tutti Jeff Beck, quindi meglio correre ai ripari, anche perchè ci vuole davvero poco. E le soluzioni possono essere più di una.

Fin da adolescente sono stato colpito dall'abitudine di molte rockstar (i Kiss, per esempio), di "decorare" con effetto scenografico notevole le aste dei propri microfoni con file (esagerate) di plettri allineati pronti all'uso, apparentemente fissati su un nastro adesivo.

La soluzione non mi è mai piaciuta, in quanto è abbastanza probabile che dei residui di adesivo rimangano sulla punta del plettro, proprio nella parte più importante dell' "attrezzo". Dunlop propone un accessorio dalla funzione analoga, senza colla, Il portaplettri da microfono che costa solo 4 dollari, ma a parte questo... io non l'ho mai visto da nessuna parte.

Ibanez invece commercializza un'evoluzione del sistema, in pratica una semplicissima striscia di gomma che aderisce alla chitarra (senza collanti) adattandosi alle curve della stessa, rendendone possibile la collocazione nella posizione preferita. Personalmente non mi piace perchè "sporca" l'estetica della chitarra, ma i gusti sono gusti, e sembra che funzioni.

Ma si può fare anche da soli, senza neanche spendere i soldi per l'acquisto di un accessorio dedicato.
Lasciando venire a galla il piccolo Diumafe che è nascosto in ognuno di noi, in pochi minuti ho recuperato in casa il necessario per realizzare un pratico portaplettri eclettico, utilizzabile in vari modi.

Necessario:
- un rimasuglio di quelle stecche plastiche che si usano per appendere i posters (mai buttare via gli avanzi!)
- un morsettino plastico (ne ho una serie in casa -comodissimi- ma è roba che in qualsiasi Bricocenter si porta via per pochi centesimi)
- Vite e dado da 3mm + 2 rondelle
- forbici (con la punta arrotondata?)
- trapanino con punta da 3mm. Io ho usato quello a manovella.
- (facoltativo) colla cianoacrilica

La spesa nel mio caso è sostanzialmente... zero. Tutto materiale di recupero.

L'assemblaggio è davvero banale e richiede pochi minuti.
Basta un foro sulla stecca plastica (tagliata alla lunghezza voluta) e un foro su uno dei braccetti del morsetto. Ci si fa passare la vite, si stringe il bulloncino e il gioco è fatto. Se vogliamo esagerare ci mettiamo anche una goccia di cianoacrilica.

Il "sofisticatissimo" dispositivo può essere fissato sull'asta del microfono, sul reggichitarra, sulla maniglia dell'amplificatore, sul bordo del rack-case, sull'orecchio del cantante, etc.


Variante "portatile".
Per i pessimisti che temono di potersi trovare comunque distanti dai plettri di emergenza in caso di bisogno, ci vuole qualcosa che sia sempre a portata di mano. Ci sono le scatolette portaplettri della Dunlop

ma personalmente non ho mai sopportato di vederle appiccicate (argh!) sul body di una chitarra. Si è capito che per me l'estetica della chitarra è importante? Al limite si possono applicare sulla tracolla, ma per far questo bisogna forare sia l'oggettino, sia la tracolla ed usare un rivetto. Molto più semplice usare un avanzo di quelle guarnizioni-paracolpi per le portiere dell'auto: essendo in gomma morbida si adattano praticamente a ogni tipo di tracolla, e ne basta un pezzetto da 8cm per fissarci tre plettri. E quanti avete intenzione di perderne durante un unico brano?!?

Sicuramente ci sono molte altre possibilità a portata di mano (in entrambi i sensi!).
Però legate Diumafe, se partecipa lui non vale.
Alla prossima puntata di Guitart-Attack.

accessori
Nascondi commenti     96
Loggati per commentare

QUESTO ARTICOLO MI PIACE
di LELE_94 [user #22451]
commento del 23/04/2010 ore 08:0
bell'articolo non sembrano ma gli articoli riguardanti i nostri amati plettri sono molto interessanti, mi chiedevo sempre cosa usassero per ''attaccare'' i plettri nelle palette soprattutto in quelle delle amate Ibanez... complimeti quest'articolo mi piace!!! :-)
Rispondi
Facile soluzione..
di BananOne utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 08:2
Basta avere premura. Io ho sempre 3-4 plettri dentro le tasche del jeans. A seconda delle situazioni cambio plettro... dal modbido a medium a heavy facile no ? Cmq OTTIMO articolo !
Rispondi
Re: Facile soluzione..
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 09:0
Hehehe. C'è qualche chitarrista che non ha un plettro sempre in tasca? Sapessi quanti ne vengono lavati in lavatrice :) I miei sono sempre puliti. Il problema dei jeans, però, sono le tasche strette. E profonde.
Rispondi
d'accordissimo con t
di s_nikkio79 [user #18779]
commento del 23/04/2010 ore 08:3
d'accordissimo con te.. l'estetica della chitarra è cosa sacra, non la rovinerei mai con strisce di gomma (o peggio ancora biadesivo)! comunque bell'articolo..geniale l'idea del paraspigoli della portiera dell'auto.. certo bisogna accertarsi che non sia di quelli che hanno nella parte interna una sottile bavetta di collante altrimenti si rovina il bordo della tracolla.. PS.. avendo un problema al polso destro (un po' sbilenco causa incidente), a me succede abbastanza frequentemente di vedermi i plettri che letteralmente scivolano via, specie quando cerco di fare soli un po' più veloci.. personalmente ho risolto il problema con dei plettri ibanez che hanno una specie di ovale in materiale antiscivolo (somiglia molto alla superficie della lime per unghie).. micidiale..
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di mi.cantino [user #5744]
commento del 23/04/2010 ore 08:5
ho provato anch'io questi plettri e devo dire che sono veramente comodi. purtroppo però, finita la scorta iniziale non ne ho trovati più... rimane sempre il trucco dei graffi al centro del plettro per avere un pò più di aderenza!
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 09:0
... oppure qualche forellino con una punta da 1,5 mm (più o meno). Ci sono in vendita plettri già forati, ma in tre minuti si può adattare il proprio plettro preferito.
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di s_nikkio79 [user #18779]
commento del 23/04/2010 ore 09:3
bella idea.. ma più che forare io andrei di smerigliatrice o diamantatrice.. devo avere ancora qualche paul gilbert a casa (non il chitarrista, il pletto.. hahahaha).. quasi quasi me li faccio diamantare dal babbo! quelli con l'antisdruciolo infatti son molto comodi e anche discreti come consistenza, ma non all'altezza dei PG rossi...
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di s_nikkio79 [user #18779]
commento del 23/04/2010 ore 09:3
hai ragione.. non si trovano facilmente.. io ho sempre usato i plettri di gilbert (quelli rossi), ottimi come consistenza e forma ma scivolano troppo e si consumano troppo in fretta.. poi un giorno mi son recato dal mio negoziante di fiducia e sopra il bancone ho visto questi.. inutile dire che ho fatto scorta.. e inoltre il mio negoziante mi ha assicurato che se me ne servono altri può procurarmeli...bisogna prenderli in stock ma mi fa un buon prezzo.. ;-)
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di Giorgix [user #1197]
commento del 24/04/2010 ore 23:5
Hanno iniziato a produrre gli Steve Vai con grip, secondo me ci sono buone probabilità di averlo anche sul PG. Speriamo!
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di dave1975 utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 08:5
Io inumidisco i polpastrelli sulla lingua: il plettro si appiccica alle dita! Almeno per un po'...
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di s_nikkio79 [user #18779]
commento del 23/04/2010 ore 09:4
saliva adesiva??? hahahahaha ... scherzi a parte se inumidisco le dita è ancora peggio.. i plettri mi "flippano via" al ritmo di uno ogni tre pennate.. però l'idea non è male.. potrei farmi applicare un plettro al polpastrello un po' di superattack... sarei sempre "pronto all'uso"..
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di Spilung [user #20537]
commento del 23/04/2010 ore 09:0
ciao,scusa ma nikkio mi ricorda qualcosa ...per caso fai ho hai fatto arti marziali?
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di s_nikkio79 [user #18779]
commento del 23/04/2010 ore 09:4
no.. mai fatto arti marziali.. mi spiace! di dove sei? io sono di bassano del grappa (VI)..
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di Spilung [user #20537]
commento del 23/04/2010 ore 10:0
Ciao,io sto a milano..purtroppo...du' cojoni!!!!!
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di Malcolm [user #22988]
commento del 23/04/2010 ore 11:2
ah se?!? io sono da thiene :D
Rispondi
Re: d'accordissimo con t
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 10:4
***accertarsi che non sia di quelli che hanno nella parte interna una sottile bavetta di collante*** Bravo, mi sono dimenticato di specificarlo.
Rispondi
poca spesa tanta...
di Spilung [user #20537]
commento del 23/04/2010 ore 09:0
Ciao,di solito uso i plettri della dunlop, i big stubby ,di preferenza quelli da 3 mmmche hanno una depressione sulle due facce,la pressione del pollice e' sufficente a tenerlo imposizione ,da un mesetto pero' sto usando un thumb pick sempre della dunlop,e' un modello che la punta come il plettro che permette di fare la pennata alternata,a differenza di quelli per l'acustica che non hanno la punta sull asse mediana e van ben per fare il basso..pensa che anni fa' in vena di arpeggiamenti (ed ogni tanto anche in arteria) ho fissato il plettro con il nastro isolante...
Rispondi
DUNLOP!
di scramasax utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 09:0
non faccio pubblicità, ma nel negozio di strumenti dove lavoro vendiamo il portaplettri della dunlop, con tanto di asta (fluorescente) per avere anche lo slide a portata di mano :) chi vuole informazioni su dove trovarlo mi contatti in privato...in pubblico non sarò così cafone da pubblicizzare il posto dove lavoro!
Rispondi
Re: DUNLOP!
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 09:1
Era sfuggito alle mie ricerche (internet), ma in base alla tua segnalazione ho cercato ancora e alla fine l'ho trovato. In pratica, se non ho capito male, è come quello "da asta" che si vede in foto più su, con l'aggiunta di una "prolunga" sporgente per infilarci lo slide. Utile.
Rispondi
Re: DUNLOP!
di scramasax utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 11:1
esatto ;)
Rispondi
Re: DUNLOP!
di clust [user #23186]
commento del 23/04/2010 ore 11:4
il portaplettri dunlop da asta lo usano molti gruppi rock e punk-rock..... è molto diffuso... e molto comodo se sei sia chitarrista che cantante..
Rispondi
Bella idea!
di dave1975 utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 09:0
Se non ho avuto visioni un portaplettri da microfno tipo Dunlop l'ho visto in un negozio anche della Proel, o di qualcun altro... Usando la strato in genere infilo un plettro sotto la seconda manopolina del tono, ma in effetti con la tele no... A meno di non allentare una vite del battipenna e infilarlo lì... come fanno in tanti. Niente male l'idea di farsi un oggettino così!
Rispondi
Re: Bella idea!
di oblivions13 [user #17859]
commento del 23/04/2010 ore 12:5
Ciao io sconsiglio di infilarlo nel battipenna poi ti ritrovi con sto pezzo di plastica che si deforma e fa veramente "schifo" quando lo guardi!!!Scusa una domanda, ci rimane fermo sotto la manopola?
Rispondi
Re: Bella idea!
di dave1975 utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 13:3
Ma infatti non li infilo nel battipenna, segnalavo che molti lo fanno ma anche a me non piace, principalmente per motivi estetici (come per altri nei commenti sotto!), per la plastica deformata in effetti se poi riavviti stretto dovrebbe aderire al body... Da sotto le manopole non mi si son mai mossi... io ho il delta tone sul secondo pot del tono, quindi è un pochino più alto degli altri (neanche un millimetro, comunque...) per fare poi lo "scattino" a 10 e abbassarsi. Ma anche per l'altro tono, sollevi quel tanto che basta, infili il plettro e lo spingi giù di nuovo. Io lo infilo tra i 2 toni e non si muove (rimane "pizzicato" da entrambi). Certo che se modifichi i toni in continuazione è un intralcio!
Rispondi
complimenti per l'articolo!
di Ippazio [user #15065]
commento del 23/04/2010 ore 09:0
come sopra, molto ma molto esaustivo e soprattutto simpatico! "...sull'orecchio del cantante, etc...." fantastico! qualcuno lo farebbe secondo me! ultima domanda... l'ultima foto sei te? che ascia imbracci? sembra una fender toronado... se si, come suona? (piccolo OT)
Rispondi
Re: complimenti per l'articolo!
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 09:1
Grazie. Sono io, con una Squier Telecaster Custom P90. Sarei curioso anch'io di provare una Toronado.
Rispondi
Che mondo sarebbe senza creativi....
di p1tertyler utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 09:3
Complimenti per il tuo stratagemma!Mi piace molto! Quando hai scritto "lo potete attaccare dove volete.......sull'orecchio del cantante" li mi son piegato dal ridere AHAHHAHAHAHAHA GENIO!!!!!!!!!! Inoltre strad'accordissimo con te riguardo il body,NON SI TOCCA,a mio fratello non la faccio nemmeno guardare la chitarra,me la rovina! io che sono della zona di milano ho visto i porta plettri simili a quelli della dunlop che hai citato su,la marca era però planet waves e costavano 9euro e la capienza è fino a 4 plettri,per la versione da 6 plettri il costo si aggirava sui 12 euro....per un pezzettino di gomma mi sembra decisamente esagerato come prezzo,quindi promuovo ancor di piu la tua idea... PS:il metodo dei plettri sulla tracolla è un marchio d fabbrica Brian MAy,pero' lui ci teneva le monetine..... :D Passa una bella giornata!CIAO!
Rispondi
Re: Che mondo sarebbe senza creativi....
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 09:5
***PS:il metodo dei plettri sulla tracolla è un marchio d fabbrica Brian MAy,pero' lui ci teneva le monetine..... :D*** Questa non la sapevo. Avevo notato che ha un sistema (velcro?) per fissare il bottleneck, ma non avevo notato le monetine.
Rispondi
io uso da qualche an
di marcellopacifici [user #12487]
commento del 23/04/2010 ore 09:4
io uso da qualche anno ormai il portaplettri piccolino della dunlop, l'ho fissato con del velcro sulla pedaliera e, se mi cade il plettro durante una canzone, semplicemente mi chino e ne prendo un altro, oppure faccio salire sul palco uno spettatore della prima fila per farmelo raccogliere! Anche se non capita sempre di suonare accanto alla pedaliera, così di solito spargo un po' di plettri sul palco (l'anno scorso ne ho comprato una secchiata, ho la scorta a vita anche se ne lascio due-tre a concerto!), un paio sulla testata, altri sulla pedana della batteria, uno sullo spazio della cucitura della tracolla ernie ball, vicino all'attaccacinghia. Quello che si monta sull'asta lo si vede perlopiù ai concerti più grandi (Muse, Paul Gilbert, Gov't Mule...), forse a noi chitarristi della domenica non va proprio di montare un altro aggeggio sul palco, rischiando anche di dimenticarlo sull'asta, coi i ringraziamenti del chitarristi della band successiva in scaletta.
Rispondi
bella idea
di mke52 [user #17126]
commento del 23/04/2010 ore 09:4
Complimenti per la realizzazione. Personalmente ho preso il dunlop in un negozio di strumenti musicali con il portaslide; costa pochi euro ma non tiene benissimo i plettri in posizione e ho visto che ogni tanto cadono per cui ben vengano alternative come la tua. Il portaplettri sull'asta del microfono però fa tanto figo perchè alla fine di ogni pezzo puoi lanciare il plettro al pubblico delirante ;-)
Rispondi
John Deacon docet
di Brighton [user #9612]
commento del 23/04/2010 ore 09:4
Un altro sistema a costo zero ce lo insegna il buon Deacon..Plettri infilati nella parte superiore del battipenna (che andrà leggermente svitato). E lui lo usava di continuo dato che passava in continuazione dal plettro alle dite in base alla canzone.. vai al link
Rispondi
Re: John Deacon docet
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 10:0
MAI!!!!! :) Hehehe. E' vero, può essere pratico (ma razzista: e chi usa la LesPaul?;), ma non mi è mai piaciuto. A volte si è davvero strani (parlo per me): ho una tele piena di botte e graffi, sembra che sia passata sotto un camion e non mi disturba affatto, anzi, ma vederci un plettro che sporge dal battipenna me la fa sembrare brutta. Mi sa che devo farmi vedere da uno bravo.
Rispondi
Re: John Deacon docet
di Brighton [user #9612]
commento del 23/04/2010 ore 10:4
Ah non ti preoccupare! Sono anch'io dello stesso parere! Assolutamente nulla sulla chitarra!
Rispondi
Re: John Deacon docet
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 23/04/2010 ore 12:1
Chi usa la LP come me li infila sotto la corona circolare del selettore dei pick up....oppure se li tiene sull'ampli come faccio sempre...
Rispondi
Re: John Deacon docet
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 12:5
Ma si deforma.... :( L'ampli no, non si deforma. Anch'io ne ho sempre lasciato qualcuno sopra.
Rispondi
Re: John Deacon docet
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 23/04/2010 ore 13:0
...pochino....si lo so: sono un animale....
Rispondi
battipenna, ampli e tasca
di Ross [user #723]
commento del 23/04/2010 ore 10:5
Io ne incastro un paio nel battpenna (dove possibile), ne tengo un paio nella tasca dietro dei pantaloni e un paio sopra l'amplificatore. Direi che sono sufficienti...
Rispondi
Re: battipenna, ampli e tasca
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 12:5
Se non canti potresti anche tenerne uno all'angolo della bocca :) Anzi, :P
Rispondi
Re: battipenna, ampli e tasca
di Ross [user #723]
commento del 23/04/2010 ore 13:2
oppure incastrarne uno tra i denti!!! :D
Rispondi
Ampli e tasca
di fa [user #4259]
commento del 23/04/2010 ore 11:3
Prima della serata seleziono i plettri buoni e li metto tutti sull'ampli. Poi quello prescelto per la serata (il più nuovo o quello che sto usando per studiare) lo tengo separato per usarlo dopo come plettro ufficiale. Seleziono poi il plettro di riserva da mettere nella tasca destra dei jeans, svuotandola di tutto il resto. Per ora non mi è mai capitato di perdere il plettro durante un solo... mi è capitato un paio di volte durante l'accompagnamento. In quel caso continuo con le dita o al massimo scelgo il momento giusto per infilare la mano in tasca e prendere il sostituto... per ora nessuna dramma! Ciao Fab
Rispondi
Bella idea....
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 23/04/2010 ore 12:0
...la Diumafite imperversa e continua a partorire i suoi frutti.... personalmente devo dire che cambio spesso il plettro durante una serata perchè a volte uso quelli tradizionali, a volte quelli in acciaio ed a volte quelli in pietra e per questo ne lascio sempre una piccola manciata sulla testa dell'ampli a fianco del fido bicchiere di Matuzalem...siccome suono sempre in posti piccoli è facile per me voltarmi e prendere l'arma che mi serve.... Al di la di questo mi ripeto: bella idea! Ciao.
Rispondi
Re: Bella idea....
di smilzo [user #428]
commento del 23/04/2010 ore 13:3
Anche i miei due plettri sono accanto al boccale di birra. Siccome non posso allontanarmi dal boccale finchè suono, anche loro sono a portata di mano. Qualche volta sbaglio e arraffo il boccale. I maligni dicono che verso fine concerto faccio apposta a buttare a terra i plettri per bere. Chi mi vuole bene sa che lo faccio per il rock'n'roll... :DD :P Ogni tanto il plettro finisce nel boccale. Allora si ferma il concerto, io devo bere tutto per recuperare il plettro, e poi sputazzo un po di birra sul pubblico. Ho visto anni fa Ozzy che faceva una cosa simile con un pipistrello, e funzionava... ;)
Rispondi
Re: Bella idea....
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 23/04/2010 ore 13:4
...beh, male che vada puoi sempre usare il boccale come slide!
Rispondi
plettri nella taschi
di nicocip [user #6083]
commento del 23/04/2010 ore 12:1
plettri nella taschina piccola dei jeans.. che puntualmente bloccano la lavatrice ;-) Io quando posso attacco una striscia si scotch di carta all'asta del microfono e attacco i plettri li se proprio devo..
Rispondi
Re: plettri nella taschi
di paolinux [user #14508]
commento del 23/04/2010 ore 13:3
Anch'io faccio sempre la stessa cosa (scotch di carta sull'asta del microfono). :-)
Rispondi
Sei un grande genio!
di Denis Buratto [user #16167]
commento del 23/04/2010 ore 12:3
Quando si vedono cose così semplici ti vien da pensare "perchè diavolo non ci ho pensato prima!!!" e pensa che stavo per acquistare quello della ibanez! :-)
Rispondi
Re: Sei un grande genio!
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 13:0
Ach. Ho causato uno scossone nel mercato... :)
Rispondi
Re: Sei un grande genio!
di Denis Buratto [user #16167]
commento del 23/04/2010 ore 13:1
aspettati qualche denuncia dalla Ibanez e dalla Dunlop! xD
Rispondi
Taschino?
di paganini [user #15831]
commento del 23/04/2010 ore 12:5
Io sono 25 anni che metto i miei plettri nel taschino dei jeans, quello piccolo sopra la tasca vera e propria ....e anche le monetine infatti ogni tanto sbaglio e prendo un 50 cents....per i powercord metal ;) la cosa buona è che ormai è un'abitudine quindi tutti i miei jeans sono plettrodotati.. ciao a tutti
Rispondi
Re: Taschino?
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 13:0
Infatti. Come nel portafogli, in ogni custodia, zaino, valigetta, giubbotto, in macchina... toh, ne ho uno anche sulla tastiera del computer. Mi sa che per noi chitarrai è una specie di feticcio.
Rispondi
Re: Taschino?
di diumafe [user #17831]
commento del 24/04/2010 ore 01:2
Beh.. con la monetina ti vengono benissismo gli accordi SOL-DO.. :-D
Rispondi
Re: Taschino?
di Oliver [user #910]
commento del 24/04/2010 ore 08:4
Eccolo là, mi pareva :)
Rispondi
Re: Taschino?
di diumafe [user #17831]
commento del 24/04/2010 ore 10:3
MI posso forse smentiRE ??? :-D
Rispondi
Re: Taschino?
di Florio [user #16607]
commento del 26/04/2010 ore 12:5
ottima questa!!!
Rispondi
Ingegnoso
di dissident [user #3486]
commento del 23/04/2010 ore 13:0
Pero' io con 5 euro ho preso quello della dunlop da asta del microfono ed e' molto comodo e pratico..
Rispondi
Re: Ingegnoso
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 13:0
Ovviamente lo scopo non è quello di risparmiare, anche se 9 euro (per quello che ho visto io) preferisco spenderli piuttosto per una muta di corde. Più che altro è un gioco, trovare il modo di risolvere un "problema" -anche se non è un vero problema, questo è chiaro- in pochi minuti, e senza nemmeno uscire di casa.
Rispondi
Re: Ingegnoso
di dissident [user #3486]
commento del 23/04/2010 ore 13:1
Sisi, in questo come ti dicevo la soluzione e' ingegnosa e funzionale!
Rispondi
Re: Ingegnoso
di diumafe [user #17831]
commento del 24/04/2010 ore 01:2
Ecco... tu sei il prototipo del mi adepto ideale... (senti coem sono diventato prospopeico e superbo!) . Prospopeico è Prosobraccio di ferrico??? :-D La soluzione al problema è quello che ci interessa.... soluzione creativa. Diciamo.... una creatività attiva...una CRE-ATTIVITA! :-D Magari fossero questi i problemi!! Come vedi non dormo stanotte... :-DD
Rispondi
mi piace la soluzion
di freddy utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 13:0
mi piace la soluzione della tracolla
Rispondi
Quello del plettro c
di davidederosa64 [user #20297]
commento del 23/04/2010 ore 13:3
Quello del plettro che casca è uno dei miei incubi ricorrenti. In verità mi è anche capitato in passato.Le luci che ti impediscono di vedere dove è,il palco li legno con fessure apposite dove il plettro si va ad infilare,salta da mano quasi si fosse animato,insomma problemi che capitano ai vivi. Adesso sono anni che non mi capita. Penso che sia una questione di consapevolezza. Quando suono dal vivo sono più rilassato e non faccio movimenti avventati e quindi il plettro se ne resta in mano. Però ho sempre l'incubo.Ne ho sempre uno in tasca di riserva. Poi,su di una chitarra semiacustica a cassa stretta,ho un porta plettri di legno.In realtà è una chitarra quasi auto costruita e quindi questo aggeggio ci sta bene. Un saluto.
Rispondi
io sulla strato li i
di jackkerouac utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 14:0
io sulla strato li incastro fra il pickguard e il body...all'altezza del pickup al manico...
Rispondi
a me per fortuna non
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 23/04/2010 ore 14:0
a me per fortuna non è mai successo di rimanere senza plettri nei live...ne ho : in tasca, nel retro dell'ampli, nella custodia della chitarra, nella valigetta,in macchina.. comunque,bell'articolo. e ho rivisto in foto il plettro in celluloide della martin...quanto mi manca! è possibile che non si trova più nei negozi? (almeno qui a bologna..)
Rispondi
Io uso la scatoletta
di Woodstock_27 [user #14627]
commento del 23/04/2010 ore 14:0
Io uso la scatoletta portaplettri dunlop in pedaliera e un plettro di riserva in tasca, basta inchinarsi un attimo o se si ha il tempo mettere la mano in tasca...
Rispondi
Wiwa la Diufamite ;))
di Kata_ts [user #2290]
commento del 23/04/2010 ore 14:1
Bravo Oliver ! .... ma non ti basta metterne due o tre nella tasca posteriore dei pantaloni con i quali fai il concerto ?!?!? ;)))))) A me è capitato due tre volte e .... in un attimo avevo già il plettro "nascosto" pronto all'uso SaluTOneS
Rispondi
Re: Wiwa la Diufamite ;))
di Oliver [user #910]
commento del 23/04/2010 ore 14:2
Fin'ora ho fatto così anch'io, e sono ancora vivo ;)
Rispondi
Re: Wiwa la Diufamite ;))
di diumafe [user #17831]
commento del 24/04/2010 ore 01:3
Attenzione: se metti il pettro nella tasca postriore dei pantaloni ed esegui movimenti inappopriati, rischi che si infili in un'altra "fessura"... :-D
Rispondi
Re: Wiwa la Diufamite ;))
di Oliver [user #910]
commento del 24/04/2010 ore 08:4
... ma cosa fai tu mentre suoni?!?
Rispondi
ok chi porta i plettri.. ma chi li trova
di fenderiano13 [user #22231]
commento del 23/04/2010 ore 15:0
credo di aver speso in tutta la mia vita(fino ad ora).. una 50 di euro in plettri,prò quando mi servono non li trovo mai di regola ne avrei dovuti avere un centinaio...ma niente,staranno sotto al letto,sotto la stampante,dentro la chitarra acustica una volta un plettro si incastrò benissimo dentro la mia eko (non quella di varini..eheh)che dovetti prenderlo al cambio delle corde,incastrandomi quasi il braccio ho provato addirittura a legarli con dell' attack(non al dito),a un elastico quanto la mia mano che era agganciato a un braccialetto resta il fatto che ora stavo suonando e nn lo ritovo piu una cura di fosforo?!?!?
Rispondi
Io uso la "scatolett
di gamby86 [user #19537]
commento del 23/04/2010 ore 16:5
Io uso la "scatoletta" portaplettri della dunlop attaccata dietro la paletta... Nessun fastidio estetico e più o meno a portata di mano!
Rispondi
Che dire!!! GENIALE!
di jimi88 [user #12905]
commento del 23/04/2010 ore 17:0
Che dire!!! GENIALE!! Ottima idea, mi sa proprio che comincerò a cercare un pò di materiale per il mio nuovo portaplettri da concerto!!!
Rispondi
mai pensato a metter
di muskio [user #20591]
commento del 23/04/2010 ore 17:1
mai pensato a metterli nel battipenna? io faccio così
Rispondi
Re: mai pensato a metter
di Oliver [user #910]
commento del 24/04/2010 ore 08:3
Si fa sempre, all'inizio. Nel mio caso si tratta di... argh... una trentina di anni fa. A parte le mie fissazioni estetiche (vedi sopra) e la deformazione a lungo andare di certi battipenna, mi è anche capitato che il plettro scivolasse completamente sotto. Avevo allentato un po' troppo le viti :) Postilla. Con le vernici poliuretaniche non succede niente, ma le nitro si graffiano e si consumano facilmente, dopo un po' ti accorgi di avere lasciato il segno.
Rispondi
Grande Olly ! Su que
di ArcangelGabriel [user #17331]
commento del 23/04/2010 ore 17:2
Grande Olly ! Su questo sito dovrebbero mettere una sezione dedicata esclusivamnete a fai-da-te !!!!
Rispondi
Re: Grande Olly ! Su que
di fenderiano13 [user #22231]
commento del 23/04/2010 ore 17:5
c'è già ahah
Rispondi
Re: Grande Olly ! Su que
di ArcangelGabriel [user #17331]
commento del 23/04/2010 ore 18:0
ah si ?? opsss .... che figuraccia ì.ì
Rispondi
Re: Grande Olly ! Su que
di fenderiano13 [user #22231]
commento del 23/04/2010 ore 21:2
nn ti preoccupare... ahah
Rispondi
Le cose semplici spesso sono le migliori
di giaf [user #13837]
commento del 23/04/2010 ore 17:2
(e pure le più economiche) Complimenti bell'idea e bellissimo articolo
Rispondi
Articolo interessante!!!
di Pacocaster90 [user #23665]
commento del 23/04/2010 ore 17:3
Anche se per me completamente inutile perchè suono solo con le dita!Anche l'elettrica...Comunque un ottima alterativa è sotto la cassa dell'orologio!Sotto il mio cronotech ce ne stanno 5 o 6...
Rispondi
Dunlop Strap PickHolder
di gervasoni [user #11470]
commento del 23/04/2010 ore 18:1
Sino a pochi anni fa c'era in vendita un portaplettri da tracolla della Dunlop, cinque plettri e si fissava su lato interno in modo da renderli "sporgenti" e raggiungibili al volo con la mano destra.. Ne ho uno e me lo tengo ben stretto perché sui siti in cui lo comprai non compare più! E' la soluzione migliore per non perdere né in estetica della chitarra né in rapidità, un cambio di plettro volante ci può costare anche meno di mezzo secondo! vai al link Una cosa tipo questa, ma Dunlop appunto. Scusate l'originale non riesco più a trovarlo da nessuna parte!! Tranne che sulla mia tracolla ovviamente :)
Rispondi
Re: Dunlop Strap PickHolder
di Oliver [user #910]
commento del 24/04/2010 ore 08:3
Questo non lo avevo mai visto. Tanti anni fa avevo modificato una tracolla fissandoci una striscia di pelle sul retro in modo da lasciare libere delle fessure per infilarci i plettri. L'effetto era più o meno quello. Il materiale non era adatto, però. La pelle andava bene in quanto non irrigidiva la tracolla, ma con il tempo le fessure si dilatavano sempre di più (Diumafe ti vieto TASSATIVAMENTE di commentare!) e i plettri rischiavano di cadere. Nel mio caso c'è un'altra considerazione da fare: una decina di chitarre. Già mi rendo conto di avere speso una fortuna in tracolle, non voglio fare lo stesso con i portaplettri :)
Rispondi
Solo io utilizzo le
di marco_k utente non più registrato
commento del 23/04/2010 ore 18:3
Solo io utilizzo le tracolle Planet Waves con l'apposito taschino porta-plettro???
Rispondi
Re: Solo io utilizzo le
di Oliver [user #910]
commento del 24/04/2010 ore 08:3
Vedere!
Rispondi
Re: Solo io utilizzo le
di marco_k utente non più registrato
commento del 24/04/2010 ore 11:1
Sono queste: vai al link Ma anche altri modelli hanno la stessa caratteristica. In pratica, il piccolo logo della ditta è cucito su tre lati e forma un taschino su cui inserire un paio di plettri. Quando le compri ce n'è già uno dentro in omaggio (di scarsa qualità ma almeno ti fanno capire l'uso).
Rispondi
DUNLOP!!!
di santa_man [user #8688]
commento del 23/04/2010 ore 18:4
Io ho quello della Dunlop!!! L'ho visto in un bellissimo negozio a San Gallo (Svizzera),e siccome nei miei vari pellegrinaggi ci avevo già comprato un po' di robetta ed era l'ultimo,il simpaticissimo e bravissimo Mani me lo ha regalato!!! Devo dire che suonare con quel "coso" sull'asta del microfono fa molto ROCKSTAR!!!! Hold the Line Andrea
Rispondi
BABA 'O RILEY
di Giacomo_glam [user #20147]
commento del 23/04/2010 ore 18:5
Leggendo sopra...MA CHE MANI AVETE????DI BURRO??? Se eravate fabbri forti e fieri non lo perdevate il plettro, al massimo lo stritolate... Scherzo... A me una volta è successo di perdere il plettro durante l'esecuzione di Baba 'o Riley ma solo perchè facevo il windmill alla pete townshend...poco male visto che sono sempre i soliti tre accordi e il solo è di 4 note...e soprattutto perchè era il pezzo finale alle 3 del mattino perciò c'erano più sbronzi che intenditori in quel locale....
Rispondi
annn!!! ecco cos'era
di iBeatles [user #18601]
commento del 23/04/2010 ore 21:2
annn!!! ecco cos'erano!! io pensavo che i plettri fossero tipo degli switch per gli effetti del microfono!! che scemo!
Rispondi
PROBLEMA INVERSO?
di diumafe [user #17831]
commento del 24/04/2010 ore 01:3
A me capita più spesso che mi cada la chitarra che non il plettro. Cosa faccio... la lego al plettro? Infino una decina di chitarre nell'ampli (o nel taschino piccolodei Jeans)così se mi si infila una stato nelle fessure del palco posso averne un'altra a portata di mano??? Grande Sommo Oliver de Oliveris. Una soluzione self made per un problema self made! Concordo su ogni sigola virgola scritta e prodotta da nostro Oliver Acrdian-nazionale.
Rispondi
Re: PROBLEMA INVERSO?
di Oliver [user #910]
commento del 24/04/2010 ore 08:4
Comunque non ti pago, sia chiaro.
Rispondi
Re: PROBLEMA INVERSO?
di diumafe [user #17831]
commento del 24/04/2010 ore 10:3
In questo caso mi obblighi a dire quello che penso veramente... :-D Un mito.
Rispondi
Li proverò entrambi
di EnricoViglianti [user #16407]
commento del 24/04/2010 ore 11:0
Li proverò entrambi! Grazie per le dritte
Rispondi
Emorragia di plettri
di jebstuart [user #19455]
commento del 25/04/2010 ore 10:4
Un rapido calcolo mi ha appena informato di aver smarrito nella mia vita circa 5.000 plettri. Calcolando, per difetto, a 25 centesimi attuali il costo singolo, ne deriva che avrei potuto comprarci, che so, un'American Standard. L'idea di "assicurarli" in qualche modo mi pare quindi egregia. Peraltro, almeno nel mio caso, pur non salendo più su un palco per suonare dal 1985, il ritmo di smarrimento resta uguale. E' incredibile, ma è così: li perdo in casa. Dove finiscano, poi, resta un mistero. Come nota di colore, aggiungo che da qualche anno ho una montatura per gli occhiali (di quelle "a giorno" di titanio) che ha sulle stanghette una specie di fessura in cui il plettro entra benissimo. Spesso, se devo alternarlo alle mani, lo infilo lì. Ne viene fuori un'immagine molto simile ai vecchi salumieri, che tenevano il mozzicone di matita sull'orecchio. Bello e pratico.
Rispondi
Re: Emorragia di plettri
di Oliver [user #910]
commento del 25/04/2010 ore 18:5
25 centesimi... dove? Dalle mie parti per meno di 50/60 centesimi non te li fanno neanche vedere. Quindi qui ti saresti potuto fare una PRS!
Rispondi
Re: Emorragia di plettri
di jebstuart [user #19455]
commento del 25/04/2010 ore 18:5
Ho indicato un prezzo tenendomi volutamente basso.... Anche a Napoli 50 cent è il prezzo minimo, con punte di 1 euro e più.
Rispondi
in tasca
di Larrycialtron [user #23889]
commento del 25/04/2010 ore 18:0
Ottimo consiglio, anche se alla fine metterli nel taschino dei jeans è sempre la cosa più sicura (sono genovese,eh..eh) l' unico inconveniente è quando li lavo in lavatrice e li dimentico in tasca,sono moccoloni mentre smonto la pompa di scarico per recuperarli. Da anni faccio 4/5 buchi sui plettri per avere più grip, si perdono meno e danno un senso di sicurezza.
Rispondi
plettri sul pollice
di Florio [user #16607]
commento del 26/04/2010 ore 13:0
Bell'articolo e divertenti i commenti ma... a proposito di plettri attacati alle dita, mi permetto di suggerire l'uovo di colombo... nessuno ha pensato a quelli che si infilano sul pollice per accentuare la brillantezza dei bassi nel finger picking? In pratica, lo si può usare anche come normale plettro (bloccandolo meglio con l'indice), e il rischio di perderlo è ridotto praticamente a zero... l'unica cosa è che non si può scegliere il plettro preferito e, di solito, si tratta di plettri abbastanza duri. Ciao a tutti Florio
Rispondi
Legare il Plettro!!!
di Xandre [user #24328]
commento del 04/10/2011 ore 13:2
scusate ragazzi...ma fare un buchino al plettro x poi legarlo con un filo al mignolo x esempio? così se cade lo si ripiglia al volo! =)
Rispondi
Altro da leggere
Namm 2019: dB Technologies
Namm 2019: Meinl
Namm 2019: Remo
Namm 2019: Line 6 Relay G10S
GHS al Namm con un nuovo kit di manutenzione
Lo StroboStomp Peterson diventa HD
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964