CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
'Rit', un ragazzo di cinquant'anni
di [user #4785] - pubblicato il

maxventu scrive: L’altra sera, al Blue Note di Milano, ho avuto la fortuna di assistere alla doppia performance della All stars Band di Lee Ritenour soprannominato ‘Rit’. Secondo me è un nome di cui si parla troppo poco sulle pagine di Accordo. Questo musicista statunitense, sulla breccia dagli anni ’70, si è esibito per tre ore complessive, alternando momenti jazz a momenti acustici, ad altri dichiaratamente elettrici.

Erano moltissimi anni che Ritenour non suonava in Italia: i nostalgici dei suoni fine anni '80, di una certa smooth fusion targata GRP per intenderci, hanno avuto pane per i propri denti. Ritenour ha dato prova di saper spaziare dalla tecnica classica (silent guitar con corde in nylon) , passando per profumi di saudade brasiliana (da sempre una delle sue passioni musicali) , a momenti più jazz (molto convincente nell'uso della tecnica 'pollicione'; di montgomeriana memoria). Il tutto, dando la sensazione di divertirsi sempre come un ragazzino: certi personaggi, così come certa musica solare, possono venire solo dall'America. Nella scaletta non sono mancati classici come "Rio Funk", "Captain Fingers", ed altri. Dal punto di vista del fraseggio, impeccabile e pulitissimo, senza voler esagerare nell'outside playing o nel voler essere originale a tutti i costi, ha esibito velocità rimarchevole e cenni di sweeping con suoni puliti.

Inconfondibili alcune soluzioni armoniche che sono divenute suoi autentici marchi di fabbrica. Per quanto concerne la strumentazione, ha alternato due Gibson semiacustiche (una delle due era una 335 per i pezzi più aggressivi) alla già citata tipo silent guitar con corde in nylon. Amplificazione da due Fender (credo) twin con una cassa targata Brunetti (2 x12) , inoltre sicuramente una pedaliera con volume wah, flanger etc, purtroppo da dove ero io non si vedeva niente di più.

Due cenni sulla All Stars Band che lo accompagnava: alla batteria /percussioni Alex Acuna, al sax Ernie Watts (a questi due non servono presentazioni), al piano la bravissima Patrice Rushen, e dulcis in fundo al basso un certo Brian Bromberg, nome non molto noto, ma vi assicuro che (negli ultimi mesi ho visto live sia Marcus Miller, sia Alain Caron, sia Jimmy Haslip), con tutto il rispetto per i tre mostri che ho citato, questo Signore, almeno dal punto di vista tecnico, non ha nulla da invidiare, anzi. Utilizzando in alternanza una specie di contrabbasso elettrificato quasi privo di cassa (credo si chiami piccolo bass) ed un elettrico 4 corde fretted, questo straordinario Bassista s'è prodigato in vari soli da far accapponare la pelle: slap a mitraglietta con double thumb tipo Wooten tanto per iniziare, accordi in tapping e mani incrociate, fraseggi più classici con outside , walking standard jazz, slap e tapping con accordi anche sul piccolo fretless, armonici stirati su per la corda, insomma, ogni ben di dio: a tratti pareva avesse uno stick anche timbricamente, e Rit l'ha lasciato a briglia sciolta, non è cosa da tutti: per altre primedonne portarsi dal vivo un comprimario simile è rischioso....non faccio nomi).

Unici nei della serata: l'amplificazione che ad un certo punto ha fatto i capricci, e la mancanza in scaletta di due classici del suo repertorio quali "Early AM attitude" (anche se scritta, credo, da Dave Grusin), e la fantastica "Bali Run", già un classico, scritta a quattro mani con Bob James, dal primo album dei Fourplay (l'unico con Ritenour).

Insomma, sono serate che fanno bene allo spirito e riconciliano con la Musica : l'unico rimpianto è che simili musicisti sono spesso ignorati per lasciar posto ai soliti cinque o sei.
Mi piacerebbe sapere se qualcun altro tra i lettori di Accordo era presente, per condividere qualche opinione.

Ciao a tutti
max

concerti lee ritenour
Mostra commenti     6
Altro da leggere
Nashville Number System: regola base per sopravvivere al music biz
Il karma, Kirk Hammett e il suo wah wah
L'ottava edizione di Piano Milano City
Sette consigli per un concerto più smart
Timelin3 in tour
Kleisma: la musica che nasce dal web
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964