CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Breedlove Atlas Series
di [user #23272] - pubblicato il

Ritengo che l’acustica sia importantissima, anche per tutti quelli che, come me, prevalentemente suonano l’elettrica. Con l’acustica mantieni il tocco, curi la dinamica, impari a gestire i piano e forte che sono indispensabili per dare anima a un pezzo. Io la suono spesso, male, ma la suono, prevalentemente faccio fingerpicking, male pure quello ma insomma... Poi, siccome non ho ancora smesso di studiare, a volte mi capita dopo troppe ore d’esercizio che la mano sinistra non regga più, praticamente si rifiuta di continuare (non so se succede solo a me) così, per rilassarmi prendo su l’acustica e magari mi canto, si mi canto perché nessun altro vorrebbe sentirmi, o La Canzone del Sole o qualcos’altro di leggero.

Di acustiche ne ho avute tante, alcune dei veri e propri legni da falegname, altre di sicuro valore, indimenticabile fu una Yamaha acquistata nel '93 di cui non ricordo la sigla, un’acustica a cassa ribassata con corde in nylon, stupenda sia spenta sia collegata all’ampli dove veramente era una bomba, venduta con troppa leggerezza per comprare una Ovation Applause immediatamente rivenduta dalla disperazione, questa è una delle più grosse cazzate che abbia mai fatto. Poi per mia fortuna mi sono imbattuto in questa Breedlove, Atlas Series Mod. Retro D/SM e l’ho subito presa.

E pensare che questa chitarra ha tutto cio che non mi piace in una chitarra: è Dreadnought, non ha la spalla mancante, però quando l’ho sentita suonare tutto quanto è passato in secondo piano, perché alla fine è il suono quello che conta.
Breedlove è un marchio americano di altissimo livello, non diffusissimo qui da noi ma di grande prestigio, poi ci sono le produzioni più economiche made in Korea come la chitarra in oggetto, che comunque sono fatte stupendamente bene. Forma clasica Dreadnought, top in abete, fondo e fasce in palissandro, manico in palissandro (credo) e tastiera in rosewood.
L’elettronica è quella che si vede in foto, io non me ne intendo, funziona e tanto basta, unica nota di rilievo è la facilità d'uso dell'accordatore integrato, le regolazioni invece sono le solite.

La paletta è in stile Martin con solo il logo della casa. La chitarra è una chitarra da corsa, manico stretto da elettrica, action decisamente bassa per essere un’acustica, funziona benissimo per il blues, il fingerpcking e anche nel flatpicking non dà problemi. La finitura è decisamente d’alto livello, verniciatura lucida perfetta, uno specchio, bellissimo il legno. Sopratutto non è pacchiana in nessuna parte, senza dubbio si tratta di una chitarra elegante col suo battipenna tartarugato.

Parlando di suono qui ci troviamo davanti a una chitarra dalla potenza sonora notevole, bassi potentissimi e profondi, gli accompagnamenti sulla linea del basso sono garantiti, acuti squillanti ma non scampanellanti, sostanzialmente una chitarra da blues, la tastiera è comodissima, molto scorrevole e nei bending la corda scivola sul tasto senza nessun effetto abrasione. Io che uso normalmente le 0.012 mi ci trovo benissimo. Amplificata ha la caratteristica di non acquisire una sonorità diversa, ci sono per esempio certe acustiche che amplificate hanno sì un gran bel suono, ma risulta diverso dalla versione acustica. Questa invece mantiene le stesse sonorità di quando è spenta, ed è una gran cosa perché così sai sempre come suoni. Purtroppo però non l’ho mai provata con amplificazioni di grande potenza o sul palco quindi non posso parlare di feedback e quant'altro, visto l’uso praticamente casalingo che ne faccio. Comunque secondo me è un’ottima chitarra che può benissimo giocarsela con marchi ben più blasonati, e pubblicizzati. Il prezzo è sui 750 euro, quindi si colloca in una fascia media, ed è proprio in questa fascia di prezzi che le grandi marche si scontrano più duramente, però viste le notevoli caratteristiche io credo che Breedlove nella versione Koreana possa essere un’ottima alternativa.

atlas breedlove chitarre acustiche
Nascondi commenti     15
Loggati per commentare

Errata corrige
di Martinez53 [user #23272]
commento del 11/11/2010 ore 22:5
La Ovation cui faccio riferimento nell'articolo era una Celebrity e non una Applause, ho fatto confusione, e le corde che uso non sono 0,012 (che sarebbero per il cantino 12 centesimi di diametro, un capello...) ma bensì 0,12 questo per la precisione...
Rispondi
Ottima segnalazione.
di aPhoenix90 [user #22026]
commento del 12/11/2010 ore 16:4
Anche io spesso suono l'acustica. Ma in quanto elettrofilo, ho una concezione di acustica che può far rabbrividire in molti: rigorosamente spalla mancante, action bassa, corde morbide. Anche se non vorrei cmq rinunciare a un suono bello tondo e risonante, tipico dell acustiche. Chiedo troppo? No. Io ho trovato la 'pace dei sensi' (totalmente per caso) con una Ibanez Talman (vai al link) Certo la fascia di prezzo è inferiore, ma mi ci trovo molto bene (e credimi che non sfigura con la altre..) "Breedlove" è una marca che sinceramente non ho mai sentito, ma da come ne parli meriterebbe la prova. Chissà de riesco a trovarla da qualche parte. Complimenti per l'articolo ;) Un saluto, Andrea.
Rispondi
Re: Ottima segnalazione.
di Martinez53 [user #23272]
commento del 12/11/2010 ore 17:2
Per quel che ne so Breedlove è una marca che in USA ha lo stesso valore di Martin o Tylor, solo che qua in Italia non viene pubblicizzata più di tanto, e non si trova facilmente nei negozzi, credo sia una questione di importatore, ma non sono sicuro. Diversamente dalle due sopra citate ha anche una produzione di fascia più economica. Caratteristica comune a tutte le chitarre del marchio è la estrema ricercatezza delle linee, del colore dei legni e delle finiture. Ciao
Rispondi
sobria bellezza
di accademico [user #19611]
commento del 12/11/2010 ore 22:2
mi pare una chitarra essenziale, di sostanza, mi piace. Fasce e fondo mi sembrano in mogano però. buone suonate
Rispondi
Re: sobria bellezza
di Martinez53 [user #23272]
commento del 12/11/2010 ore 22:2
Ti confesso che non essendoci questi dati nei documenti della chitarra e non essendo assolutamente un esperto in quanto a legni, ho dovuto consultare il sito della Breedlove per ricavare le informazioni sui materiali. Però, sinceramente, mi fido più dell'occhio dell'esperto che di internet... quindi sicuramente avrai ragione tu. Saluti
Rispondi
Ciao, pure io ne ho comprata una 6/7 anni fa, ...
di fede72 [user #18579]
commento del 13/11/2010 ore 09:0
Ciao, pure io ne ho comprata una 6/7 anni fa, quella con spalla mancante. La comprai a scatola chiusa basandomi su un'entusiastica recensione apparsa su una nota rivista di settore. Mi è andata bene. Ciò che mi sorprende ogni volta che la suono è il sustain; infinito. Comoda e divertente da suonare ha manico ed action paragonabili a quella di un'elettrica. Stranamente il marchio è poco conosciuto in Italia ma confermo che negli States ha la stessa (se non superiore) valenza dei marchi più noti da te citati. Ovviamente questa è la linea economica; quella made in Usa ha prezzi decisamente diversi, per non dire mostruosi....
Rispondi
Re: Ciao, pure io ne ho comprata una 6/7 anni fa, ...
di Xavier_Gibson [user #39353]
commento del 24/12/2013 ore 16:37:33
Potresti indicarmi l'esatto modello della tua chitarra?
Rispondi
Buona recensione......
di bernablues [user #16917]
commento del 13/11/2010 ore 09:2
Ma credo che tu abbia commesso un errore........fasce e fondo non sono in palissandro ma in mogano, almeno cos' appare dalle foto da te inviate
Rispondi
Ho suonato una breedlove top di marca in ...
di dale [user #2255]
commento del 13/11/2010 ore 10:1
Ho suonato una breedlove top di marca in abete+koa, stupenda, prezzo alto ma paragonato alla qualità ed esclusività del marchio; aveva una forma molto (forse troppo) originale, molto ben suonabile ed ergonomica. A me pare che il materiale in foto sia mogano. Ho visto delle sottomarche ma non le ho mai provate. ciao
Rispondi
Re: Ho suonato una breedlove top di marca in ...
di Martinez53 [user #23272]
commento del 13/11/2010 ore 11:4
Come ho scritto sopra per il materiale mi sono riferito al sito della Breedlove, può darsi che le informazioni fossero errate. Una made in USA costerebbe una fortuna, meno male che ci sono queste Koreane che se la cavano egregiamente.
Rispondi
Ciao, la tua ha una linea molto classica ...
di Sleepwalk utente non più registrato
commento del 13/11/2010 ore 16:2
Ciao, la tua ha una linea molto classica (Martin style) ma la Breadlove fa modelli, sicuramente di grande valore, ma decisamente futuristici nel design. Forse è anche per questo che in Italia non ha un grandissimo mercato. Un saluto!
Rispondi
Re: Ciao, la tua ha una linea molto classica ...
di Martinez53 [user #23272]
commento del 13/11/2010 ore 17:0
Ma sai... in queste cose c'entra sempre l'importatore. Se un grosso importatore, per esempio Casale Bauer decidesse di puntare su Breedlove, stai pure certo che nel giro di pochissimo tempo, riviste, negozzi e magazzini musicali sarebbero invasi dal marchio. Ciao
Rispondi
Strumento Bellissimo
di kfd [user #1076]
commento del 14/11/2010 ore 14:1
Faccio i complimenti all'amico che ha acquistato la Breedlove. Anche io dopo un lungo periodo di ricerca di una acustica ho optato per questo marchio. Per essere precisi la Retro D è prodotta in due varianti: Retro D/SM: appunto quella nella rencensione, top in abete, fasce e fondo in mogano. Rettro D/ERe: top in abete, fasce e fondo in palissandro (ed è quella in mio possesso). Inoltre sulla D/ERe, giusto per dovere di cronaca, l'elettronica è leggermente diversa: l'accordatore ha un display, ha un controllo in più chiamato 'scoop' e il vano per la batteria è vicino all'attacco della cinghia. Comunque sia le Breedlove (tutte) suonano decisamente come strumenti di categoria superiore (dalle economiche alle super costose) e le Retro D, in particolare, confrontate con strumenti di marchi molto noti che costano anche il doppio suonano molto di più.
Rispondi
Ottima scelta
di micheled [user #18687]
commento del 15/11/2010 ore 13:5
e buon divertimento
Rispondi
Anch'io...
di Micio [user #15060]
commento del 11/08/2014 ore 15:31:45
Anch'io ne ho comprata una qualche settimana fa, con cassa in mogano e devo dire che suona davvero benissimo sia amplificata che acustica... E tutti quelli che la sentono mi dicono: "Suona benissimo... ma che chitarra ?!?"! Cos'altro aggiungere... Sono molto soddisfatto!
Rispondi
Altro da leggere
Registrare e rimandare il suono dell'ampli con un looper
Svelate le Bevel Cut: Cort a cassa smussata
ACFS580CE: Ibanez da fingerstyle
Antonello D’Urso: “Le Larrivée? Pronte per essere suonate”
Wee Lowden ora anche Jazz in nylon
J45 e D28: colossi a confronto
Seguici anche su:
News
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964