CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Toto a Milano, Falling in Between 18 marzo 2006
di [user #9725] - pubblicato il

nebu scrive: Sabato 18 marzo. Ho i biglietti dai primi di ottobre, aspetto con ansia la prima volta in cui vedrò finalmente i Toto dal vivo. Per molti motivi ho sempre saltato negli ultimi 10 anni... ore 17 sono davanti ai cancelli del MazdaPalace, certo una cornice migliore sarebbe meglio ma tanto vale accontentarsi. Aprono i cancelli con un'ora di ritardo (un sacco di freddo preso ma fa niente ci sono i Toto), entro assieme a mia moglie (pianista) e a due amici, batterista lui e pianista lei, decidiamo che per goderci il concerto è meglio sedersi e scegliamo dei buoni posti sul lato nord, attendendo e guardando le persone che entrano... si possono dividere in due grandi gruppi: quello dei musicisti (sembrano molti, di differenti età) e quello dei cultori del genere (molti di meno e in media di età superiore).

lukelondra2006

Ore 21.01 iniziano. Telo steso a ripodurre il fondale della copertina dell'ultimo album, telo che cade nel momento in cui finisce l'intro e inizia a cantare Bobby Kimball, con un ruggito da pettinare tutto il Mazda.

“Falling in Betwen” apre il concerto, con quella scala di Lukather dopo 15 secondi circa che anche sul cd mi aveva fatto pensare “Sticazzi!”, anche in questo caso ribadisco il concetto.... a seguire “King Of The World” e subito “Hold The Line”. L'inizio è eccezionale, sono i Toto e niente da dire. Suoni perfetti esecuzioni altrettanto. Spiace che non ci sia David Paich assente per “Motivi di salute riguardanti la sorella” o qualcosa di simile, non ho letto volentieri la notizia.

Greg Phillinganes non lo fa ocmunque rimpiangere se non per la storicità del musicista. Segue in momento in acustico, sul lato sinistro del palco, con Simon Phillips che dimostra la possibilità di suonare la batteria con una mano sola, perchè l'altra è impegnata con uno shaker. Si ritorna a suonare al completo, primo solo di Greg Phillinganes, poi Lukather, infine Simon Phillips che “fraseggia” mentre il resto della band suona “Hydra”. L'aggettivo che ho pensato in quei momenti è stato “vergognoso”: nel senso che è talmente bravo da far vergognare chiunque, inoltre suona con una facilità ed una tranquillità da fare invidia (per me che suono la chitarra ricorda un po' Eric Johnson).
Lukather chiede quanti sono i musicisti in sala: un buon 60% direi guardando le mani che si alzano. Bene questo pezzo è dedicato a voi: parte “Let It Go” che se sul cd sembra pazzesco dal vivo è devastante. Se avesse chiesto ancora quanti erano i musicisti dopo aver eseguito il pezzo penso che si sarebbero alzate molte meno mani... Sono stato felicissimo di sentire “Kingdom Of Desire”, e una versione dell'inizio di “Rosanna” che ha lasciato il pubblico un po' così, a metà, ma che poi ha ripreso il tiro che le spetta.

Finale con “Home of the Brave” e dopo una finta chiusa “Africa” chiudono ripetendo il riff finale e uscendo di scena uno alla volta, per ultimo Simon Phillips. Ore 23.17 Che dire, non si può parlare male dei Toto, lasciano sempre soddisfatti. Si potrebbe criticare l'abbigliamento di Lukather ma sarebbe come sparare sulla croce bianca, si potrebbe forse dire che sono troppo virtuosistici (secondo me no), ci si potrebbe anche chiedere se Tony Spinner sia stato preso come chitarrista o come corista camuffato (anche se è un buon chitarrista) ma secondo me non c'è storia.

Sono un grande gruppo che riesce anche a prendersi in giro: è bastato guardare la presentazione degli stessi con le caricature che apparivano sul megaschermo. E questo è indice di quello che è più importante per un musicista: sapersi divertire soprattutto mentre suona.

concerti toto
Mostra commenti     21
Altro da leggere
Il karma, Kirk Hammett e il suo wah wah
L'ottava edizione di Piano Milano City
Sette consigli per un concerto più smart
Timelin3 in tour
Kleisma: la musica che nasce dal web
Poets Of The Fall il 21 marzo in concerto
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964