DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
The King is gone but he's not forgotten
di [user #20291] - pubblicato il

Un piccolo palco. Un’ambientazione intima, i musicisti disposti in cerchio ed il pubblico a ridosso degli artisti. A calamitare l’attenzione degli spettatori è un solo uomo, vestito interamente di pelle nera. Il pubblico in sala non ha occhi che per lui, tutti gli altri musicisti sono ridotti al ruolo di semplici comparse: lui è il Re. Lui è “Elvis”.
Il 1968 è un anno cruciale per la carriera di Elvis Aaron Presley. Solo una decina di anni prima, il rock’n’roll di musicisti come Chuck Berry, Little Richard, Buddy Holly, Jerry Lee Lewis e lo stesso Presley, turbava l’opinione pubblica erigendosi a portavoce dei teen ager americani: sembra sia trascorsa un’eternità. 
L’esplosione di nuove correnti musicali ha repentinamente reso il rock’n’roll “vecchio”, fuori moda; il declino della carriera del Re pare inarrestabile. 
Il servizio militare ed una mediocre carriera cinematografica hanno tenuto Elvis lontano dal palcoscenico per sette anni, quando il colonnello Parker - manager di Presley - sigla un contratto con la rete NBC per uno speciale natalizio, con l’intento di riportare agli antichi fasti la carriera del suo protetto.
Inizialmente lo show si intitola semplicemente Singer Presents Elvis, ma passerà alla storia come The Elvis Comeback Show. Il programma prevede una serie di brani eseguiti da Presley, attorniato da appariscenti scenografie e da un numeroso corpo di ballo; ma è durante le prove che il direttore del programma Steve Binder, viene folgorato da una jam session improvvisata da Elvis e dalla sua band storica. 
Decide così di inserire nello spettacolo una serie di brani eseguiti dai musicisti in una situazione quasi informale, su un piccolo palco e con il pubblico a stretto contatto con gli artisti (idea ripresa parecchi anni dopo da mtv con la serie degli “Mtv Unplugged”). Presley offre una performance splendida e si riconferma un artista ed intrattenitore incredibile, calamitando – oltre al pubblico in sala – il 42% degli spettatori che la sera del 3/12/1968 sono davanti al televisore. Il Re è tornato!

elvis presley
Mostra commenti     4
Altro da leggere
Elvis Presley: il Re ritorna con Gibson
Viking: guerriero semiacustico oltre le epoche
Graceland una casa da Re
Elvis Presley the best songs
Scotty Moore, la chitarra di Elvis
Elvis: un grandissimo chitarrista che non sapeva suonare
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964