CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Fender presenta la Kurt Cobain Jaguar
di [user #17844] - pubblicato il

Se c'è una band che ha condotto, più di ogni altre, i ragazzi degli anni '90 verso il mondo della musica e della chitarra, questa è sicuramente la formazione capitanata da Kurt Cobain, il bello e dannato leader dei Nirvana. Tra i più noti e celebrati esponenti del grunge, i Nirvana hanno contribuito anche ad alimentare la passione per il vintage, concentrando le attenzioni del giovane pubblico intorno a una chitarra in particolare, divenuta in breve uno dei simboli distintivi del gruppo: la Fender Jaguar.

Cade proprio a settembre 2011 il 20esimo anniversario della pubblicazione di Nevermind, album campione di incassi per i Nirvana il quale, con un traguardo di 26 milioni di unità vendute in tutto il mondo, ha condotto la band a un successo relativamente breve ma particolarmente intenso.
Era il 1991, in quell'anno Kurt Cobain, cantante e chitarrista del gruppo, partì per il tour promozionale con quella che sarebbe divenuta una delle chitarre più desiderate del movimento grunge e, in seguito, dell'ondata indie. Si trattava di una Fender Jaguar, per la precisione di un modello mancino risalente al 1965 a cui oggi Fender intende portare omaggio con la nuova Kurt Cobain Jaguar.

Nella realizzazione di uno tra i più distintivi modelli signature nella storia delle chitarre Fender, i liutai hanno riprodotto minuziosamente le caratteristiche della Jaguar vintage posseduta dal frontman dei Nirvana, comprendendo una finitura Road Worn atta a imitare i segni del tempo provocati da Cobain, che di certo non era famoso per le cure riservate alle sue chitarre durante i concerti.
La configurazione elettronica, i pickup e i controlli unici nel loro genere, che erano già presenti quando Kurt prese possesso, nel 1991, della sua Jaguar, sono fedelmente replicati in questa edizione celebrativa.
A questo scopo sono presenti i due humbucker DiMarzio (un DP103 PAF 36th Anniversary per il manico e un DP100 Super Distortion per il ponte), il selettore a tre posizioni (nella placca metallica posta sulla spalla inferiore) e tre potenziometri suddivisi in due volumi separati e un tono master, tutti coperti da manopole cromate.

Il ponte black chrome Adjusto-Matic e le meccaniche Gotoh completano la dotazione metallica della chitarra che, come l'originale, è realizzata con un corpo in ontano e una tastiera in palissandro da 22 tasti con dot in madreperla (qui sintetica) e binding bianco lungo i bordi.
L'acero, naturalmente, per il manico e la paletta, unito al sunburst a tre toni del body, che ospita un battipenna tartarugato, rifinisce l'estetica della Fender Kurt Cobain Jaguar.

La chitarra, inserita nella serie Artist con un prezzo in catalogo di circa 1500 euro, è disponibile sia in versione destrorsa, sia in versione mancina. Agli strumenti, venduti con custodia rigida rivestita in vinile nero, saranno allegati dei book inediti da 32 pagine contenenti fotografie commentate dal fotografo Charles Peterson e un'intervista a Earnie Bailey, il tecnico di Kurt Cobain.

chitarre elettriche fender jaguar kurt cobain kurt cobain signature
Link utili
Fender
Nascondi commenti     51
Loggati per commentare

Jaguar e Mustang nel Nirvana Sound
di mr4corde [user #7439]
commento del 09/09/2011 ore 13:0
Gran bella chitarra! Se non ricordo male, Cobain suonava anche con il modello Mustang (anche questa piuttosto maltrattata nei suoi concerti). Nel bene e nel male, i Nirvana hanno segnato profondamente il sound anni '90 e Nevermind (insieme all'Unplugged in New York) resta uno degli album migliori e di riferimento del periodo.
Rispondi
Re: Jaguar e Mustang nel Nirvana Sound
di Ross [user #723]
commento del 09/09/2011 ore 13:3
Nel tour di In Utero dovrebbe aver suonato quasi tutti i concerti con alcune Mustang, precedentemente ha usato anche jazzmaster, stratocaster e telecaster. E una stana ibrida Jaguar/Mustang, la Jag-Stang. In giro ci sono foto con queste chitarre, ma credo che in studio abbia usato di tutto.
Rispondi
Re: Jaguar e Mustang nel Nirvana Sound
di cherub [user #28020]
commento del 09/09/2011 ore 13:4
piccola correzione, la jazzmaster no. epiphone, mosrite, univox, strato, tele (pochissimo in realtà), ma jazzmaster no :)
Rispondi
Re: Jaguar e Mustang nel Nirvana Sound
di Ross [user #723]
commento del 09/09/2011 ore 14:1
Hai ragione... chissà cosa aveva contro la jazzmaster?!
Rispondi
Re: Jaguar e Mustang nel Nirvana Sound
di Francescofalcone [user #16513]
commento del 09/09/2011 ore 14:1
aveva che il suono era troppo tozzo rispetto ad un clima musicale già molto sostenuto da bassi e riverberi sulle distorte
Rispondi
Re: Jaguar e Mustang nel Nirvana Sound
di cherub [user #28020]
commento del 09/09/2011 ore 15:1
grazie, neanche io sapevo (fino ad ora) perchè non la usasse. alla fine la usavano cani e porci in quegli anni, dai sonic youth a sua moglie, che stuprò una jazzmaster sunburst con adesivi di gattini. gesù me ne scampi :D quanto al suono.. beh quello che usciva dalla sua jaguar era il più il suono di un sg che di una jaguar.. quindi come ha accettato tali modifiche sulla jaguar avrebbe potuto mastruzzare anche la jazzmaster. vabbè è una discussione inutile, ognuno suona un pò quello che gli pare.
Rispondi
Re: Jaguar e Mustang nel Nirvana Sound
di Francescofalcone [user #16513]
commento del 09/09/2011 ore 15:3
sarebbe stato vero se la jazzmaster fosse stata più leggera probabilmente, immagino che il peso abbia avuto inconsciamente un ruolo determinante vista l'esilità del personaggio
Rispondi
Re: Jaguar e Mustang nel Nirvana Sound
di mattconfusion [user #13306]
commento del 11/09/2011 ore 11:4
non aveva nulla contro le jazzmaster, semplicemente non ne aveva mai provata una (a quanto c'è scritto nella Kurt Cobain Equipment FAQ sul web). Aveva espresso una curiosità, e per un periodo Krist Novoselic e Earnie Bailey avevano cercato una jazzmaster mancina da regalargli. L'avevano trovata , ma era troppo costosa per essere una sorpresa non sapendo nemmeno se poi a Cobain sarebbe piaciuta o meno.
Rispondi
La cosa strana è vederla in produzione solo ora...
di Ross [user #723]
commento del 09/09/2011 ore 13:3
Con tutte le Fender signature che hanno prodotto in questi 20 anni la cosa strana è che ci abbiano messo così tanto tempo a metterla in catalogo. Kurt non era un gran chitarrista ma ha segnato un'epoca e un suono, a livello commerciale sono in ritardo di almeno 15 anni.
Rispondi
Re: La cosa strana è vederla in produzione solo ora...
di hansimuller [user #9420]
commento del 09/09/2011 ore 13:3
probabilmente perchè proprio in questi giorni si celebrano i 20 anni di Nevermind.
Rispondi
Re: La cosa strana è vederla in produzione solo ora...
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 09/09/2011 ore 13:4
In un certo senso, parlando di marketing, hanno fatto anche di meglio in passato: la Jag-Stang, ibrido Jaguar Mustang disegnato direttamente da Kurt.
Rispondi
Re: La cosa strana è vederla in produzione solo ora...
di FBASS [user #22255]
commento del 09/09/2011 ore 14:3
Invece la Jagstang per me è stata una delusione, ne ho posseduta la prima importata in Italia comperata dal mio amico Palestrino, color Daphanae Blue, a cui aveva tolto il complesso del ponte-vibrola quell'altro amico a cui lui l'aveva data in permuta ed ho dovuto anche rimediare ad una botta sul body lato anteriore in vicinanza del jack, nonchè il ripristino del circuito come previsto ed uguale al Mustang, fortunatamente i pickup erano rimasti quelli originali, ma avevo/ho la Mustang Competition blue made in Japan, a cui fare riferimento, e che ho preferito tenermi rispetto alla succitata ( difatti non la cederò mai) , cedendo invece la Jagstang in permuta, in più posseggo dal 1990, comprata di ennesima mano, anche una scassatissima ma funzionante Fender Jaguar Sunburst del 1968, Franco.
Rispondi
Re: La cosa strana è vederla in produzione solo ora...
di mattconfusion [user #13306]
commento del 11/09/2011 ore 11:4
la jag stang fu davvero una mossa "bieca" da parte del marketing fender. La chitarra non era previsto che fosse messa in produzione quando Kurt e fender si misero a lavorare insieme, e se anche fosse, non doveva uscire in quel modo. Lo stesso cobain aveva notato die problemi di bilanciamento sul suo modello, e prevedeva delle modifiche o addirittura un re-shaping su una forma più normale. Dimostrazione è che la jagstang fu raramente usata live e mai per un intero set
Rispondi
Bellissima! Mi piacerebbe sapere come ...
di hansimuller [user #9420]
commento del 09/09/2011 ore 13:3
Bellissima! Mi piacerebbe sapere come funzionano i vari controlli, visto che non dovrebbero essere gli stessi di una jaguar normale.
Rispondi
Re: Bellissima! Mi piacerebbe sapere come ...
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 09/09/2011 ore 13:3
La curiosità è più che lecita come chitarristi, ma penso che ai fini dell'analisi del sound di Cobain siano ininfluenti, dal momento che in alcune fotografie la sua Jaguar appare addirittura con abbondante nastro isolante nero appiccicato sui controlli!
Rispondi
Attendo con impazienza
di Zado utente non più registrato
commento del 09/09/2011 ore 13:4
Dai,fremo dall'attesa,ancora un paio di anni e tra gibson e fender avrò pure io una mia signature!Spero prima del mio vicino di casa :D
Rispondi
c'è già da un pò.
di cherub [user #28020]
commento del 09/09/2011 ore 13:5
in giappone sta chitarra gira già da tempo immemore, come al solito siamo in ritardo, cavolo. poi non capisco però perchè han messo la paletta di una strato. aveva il palettone quella di cobain! infine, per assurdo, dovrebbe avere il chiodo per la cinghia anche sulla spalla inferiore per essere identica a quella di cobain. vabbè, era per fare il pignolo. è che sono uno di quelli che ha sognato una jaguar per tutta l'adolescenza. ora che ce l'ho non la cambierei per la signature neanche morto, perchè quella che ho è la MIA.
Rispondi
Re: c'è già da un pò.
di Ross [user #723]
commento del 09/09/2011 ore 14:1
NOOOOOOOOOOOOOO!!!! Non l'avevo notato. Grandissima c****ta, il palettone è imprescindibile.
Rispondi
Re: c'è già da un pò.
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 09/09/2011 ore 15:5
Palettone? vai al link
Rispondi
Re: c'è già da un pò.
di Ross [user #723]
commento del 09/09/2011 ore 17:1
Per me è comunque imprescindibile!!! E' definitivo: non mi piace... :(
Rispondi
Re: c'è già da un pò.
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 09/09/2011 ore 17:1
Ahahah! Però dai, se non altro è una chitarra particolare, diversa da quelle regolarmente prodotte per delle vere caratteristiche tecniche che influiscono in maniera considerevole su suono e suonabilità. Non sono un fanatico delle Jaguar né di Cobain, ma sicuramente questa chitarra ha molto più senso delle varie signature che differiscono dalle standard per una firmetta sulla paletta e poco più.
Rispondi
interessante.. ne dovrebbero fare anche una ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 09/09/2011 ore 14:0
interessante.. ne dovrebbero fare anche una versione non cosi "scassata"..
Rispondi
ok
di klaus_guitar [user #15575]
commento del 09/09/2011 ore 14:5
ok la voglio quella e la jag-stang...
Rispondi
Il fondo del barile
di ADayDrive [user #12502]
commento del 09/09/2011 ore 14:5
Alla Fender ormai stanno scavando sul fondo della fossa delle Marianne. Già Cobain aveva il suo modello signature (la Jag-stang), ci mancava poi una signature (in realtà la sua aveva la paletta piccola: vai al link) di uno degli strumenti che utilizzava assieme a tanti altri. Ci dovremmo quindi attendere le reissue della Strat nera con gli adesivi, della Telecaster Japan che usava ogni tanto dal vivo, della Mustang azzurrina, della Mosrite? Che tristezza...
Rispondi
Re: Il fondo del barile
di cherub [user #28020]
commento del 09/09/2011 ore 15:3
secondo me questa ci sta perchè è una chitarra cambiata radicalmente rispetto all'originale. nella produzione standard di jaguar non c'è nulla di lontanamente simile. le altre chitarre che usava invece erano quasi completamente originali (pickup al ponte a parte) e facendo delle altre signature (tipo l'univox o la strato nera con l'adesivo) effettivamente si cadrebbe nella mera trovata commerciale.
Rispondi
Era l'ora :D Finalmente non dovrò più ...
di alessio326 [user #28175]
commento del 09/09/2011 ore 19:1
Era l'ora :D Finalmente non dovrò più impazzire per cercare di capire come era fatta, se così si può dire, tuttavia dovrei rispiarmare €1500...
Rispondi
Non lo dice nessuno? Ma proprio nessuno? ...
di lorenzoDACG [user #14585]
commento del 09/09/2011 ore 20:1
Non lo dice nessuno? Ma proprio nessuno? Allora lo dico io... Cobain si starà rigirando nella tomba.
Rispondi
Bellissima!lla voglio!!ma qualcuno sa come ...
di JoeGunz [user #25378]
commento del 09/09/2011 ore 20:1
Bellissima!lla voglio!!ma qualcuno sa come funzionano le varie manopole su questo modello?
Rispondi
Strato
di angusnoodles [user #13408]
commento del 09/09/2011 ore 20:4
la Fender deve mettere in catalogo due chitarre e non lo comprende: una due strato am standard... Una con ponte vintage a 6 viti e una superstrat con floyd rose originale... Ne venderebbero a valanghe...
Rispondi
aneddoto Mustang
di lbaccarini [user #14303]
commento del 09/09/2011 ore 20:4
C'è un aneddoto favoloso sulla Mustang di Cobain sui suoi Diari (scritto proprio di suo pugno) in cui racconta come l'ha comprata da una college band (tra l'altro era una pre-CBS); loro chiesero 50 dollari ma Novoselic disse che la chitarra era messa piuttosto male per cui si accordarono per 20!!! Cobain disse che loro la schifavano a favore delle loro nuove Kramer...
Rispondi
Re: aneddoto Mustang
di alessio326 [user #28175]
commento del 09/09/2011 ore 22:1
dove l'hai trovato??
Rispondi
Re: aneddoto Mustang
di lbaccarini [user #14303]
commento del 09/09/2011 ore 22:2
E' un libro edito da Oscar bestsellers Mondadori che si intitola "Diari" dove ci sono le copie di un sacco di suoi appunti semplicemente tradotti, l'ho comprato qualche anno fa, penso si trovi in libreria, l'aneddoto si trova alle pagine 68-69 (almeno nella mia edizione). Se no ho visto che su Amazon ce l'hanno e costa 11 euro. Per un grande fan dei Nirvana è imperdibile!
Rispondi
Re: aneddoto Mustang
di rockbottom [user #14725]
commento del 10/09/2011 ore 01:3
Anche i Sonic Youth acquistarono tante Jazzmaster e Jaguar pagandole pochi dollari. Erano chitarre finite fuori catalogo, fuori memoria, fuori moda, e loro non avendo molti soldi a disposizione ci si buttarono a pesce... chiamali scemi.
Rispondi
E' un libro edito da Oscar bestsellers ...
di lbaccarini [user #14303]
commento del 09/09/2011 ore 22:1
SCUSATE HO FATTO CASINO COL POST, vedi la risposta sopra
Rispondi
Questa la fender se la poteva rispparmiare ,un ...
di sidale [user #29948]
commento del 09/09/2011 ore 23:2
Questa la fender se la poteva risparmiare ,un fan di Cobain sa cosa intendo...
Rispondi
Re: Questa la fender se la poteva rispparmiare ,un ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 10/09/2011 ore 01:2
per curiosita'.. cosa intendi? (grazie)
Rispondi
Avere 14 anni...
di Ford78 [user #17514]
commento del 10/09/2011 ore 07:5
Avere 14 anni nel pieno dell'era Grunge, con Nirvana, Pearl Jam, Soundgarden, Hole, ecc ecc ecc ... beh a ripensarci oggi, quasi vent'anni dopo (20 !!!!!!!!!!) vengono i brividi alla schiena letteralmente...... si era dentro un movimento musicale, con una visione della vita nel bene o nel male che però accomunava in ogni parte del mondo quelli come te, quelli che se ne fregavano dei vestiti firmati e delle discoteche, quelli che invece bastava un buco dove poter stare in gruppo e tirare su il volume.... e fa nulla se si sapevano solo tre accordi e tre note in croce per arrangiare un solo, fa nulla se la chitarra che suonavi era uno schifo, l'urgenza di urlare fuori tutto per non esplodere dentro era il motivo per cui suonare..... .... ma credo che forse per ogni adolescente di ogni generazione passata e che verrà, gli anni tra i 14 e 18 rimarranno sempre marchiati a fuoco nella mente la Kurt Cobain Jaguar ??????? No comment, solo che tristezza!!!!!!!!!!!!!!!
Rispondi
Re: Avere 14 anni...
di alessio326 [user #28175]
commento del 10/09/2011 ore 20:3
vorrei quasi esse stato al tuo posto.... tutta la musica che amo ormai sene è andata via con il tempo, e io possso solo contorcermi pensando a cosa mi sono perso, senza poter incolpare qualcuno
Rispondi
Potevamo anche farne a meno....
di kelino [user #5]
commento del 10/09/2011 ore 09:3
Potevamo anche farne a meno....
Rispondi
Mah...
di fa [user #4259]
commento del 10/09/2011 ore 10:2
Penso che l'ultima cosa a cui pensasse Kurt Cobain fosse la chitarra, con tutte le pippe sul suono, i pick up e i legni che ci facciamo noi chitarristi! Mr Cobain saliva sul palco col suo bel Turbo Distorstion della Boss (se non ricordo male), con una chitarra che dopo due pezzi probabilmente era scordata (visto come la trattava) e che a fine serata veniva immancabilamente sfasciata durante Nameless Endless... Un chitarra signature di Kurt Cobain, a mio parere, è quanto di più lontano ci possa essere dalla musica dei Nirvana e dal modo di intendere la stessa da parte del suo leader. Imho. Fab
Rispondi
il pickup
di brozio77 [user #10423]
commento del 10/09/2011 ore 12:2
al manico non è quello di cobain. lui usava il paf pro e non il dimarzio paf 36th anniversary. io mi domando perchè, se proprio c'è bisogno di rieditare le chitarre del passato almeno non le facciano uguali alle originali. concordo con chi dice che kurt si rigiri nella bara conoscendo un pò il suo pensiero ed essendo suo gran fan. l'unica cosa voluta da lui fu la jag-stang.
Rispondi
Re: il pickup
di Quitammuort utente non più registrato
commento del 10/09/2011 ore 15:1
cobain non si sta girando nella bara, perchè la bara non ce l'ha :D ad ogni modo, è inesatto, profondamente inesatto pensare che cobain non desse attenzione ai suoi strumenti. la cura e il dettaglio con cui pensò e sviluppò la jag-stang sono maniacali. io ho adorato i nirvana, e io all'epoca c'ero. quando finalmente riuscii ad avere la mia jaguar impazzii di gioia...questa mi incuriosisce molto, appena ne avrò una sotto le mani ne avrò un'idea più precisa. ma col suono dei nirvana non c'azzecca nulla :)
Rispondi
telecaster & hi flyer
di mattconfusion [user #13306]
commento del 11/09/2011 ore 12:0
La jaguar è stata sicuramente una delle chitarre più usate da kurt, ne aveva due molto simili (questa è quella che venne usata di più). Ma penso che oltre alle mustang, una delle chitarre iconiche che girano molti mercatini soprattutto grazie a lui sono le univox hi flyer, copie delle mosrite gospel. Kurt nei suoi giorni migliori comprava chitarre dai pawn shop, e aveva gusti molto particolari... amava le mosrite gospel che però erano rare e costose (lui stesso forse aveva un esemplare unico mancino di una determinata produzione) e quindi spesso usava le copie univox eastwood fa una replica della hi flyer Un'altra cosa poco nota è che nel 1994 si stava spostando dall'immagine delle mustang a quella delle telcaster. il suo tecnico aveva preparato una tele japan sunburst con due humbucker ed era diventata la sua nuova preferita. tanto che alcune delle ultime foto private di cobain lo vedono imbracciare proprio questa chitarra
Rispondi
si è vero
di brozio77 [user #10423]
commento del 12/09/2011 ore 02:2
se non fosse successo il fattaccio, anche per accordi presi con fender, sarebbe diventato n telecasterista. questa cosa la sapevo pure io.
Rispondi
Re: si è vero
di Quitammuort utente non più registrato
commento del 12/09/2011 ore 09:0
mmm...naturalmente le nostre possono essere solo congetture, ma non credo che sarebbe mai passato "in pianta stabile" alla telecaster..magari l'avrebbe utilizzata in alcuni contesti, ma non credo si adattasse molto al suo stile fin troppo rozzo
Rispondi
Re: si è vero
di mattconfusion [user #13306]
commento del 12/09/2011 ore 10:4
perchè? la tele è una chitarra tanto versatile da essere accarezzata nel jazz di ted greene e strappata nella peggio maniera da gente come johnny greenwood dei radiohead. cobain aveva usato già per l'ultima parte del tour di nevermind una tele custom ridipinta di blu. sul fatto che siano solo congetture, ok. Ma è un fatto che la chitarra che si portava avanti e indietro dagli hotel ecc ecc era proprio quella tele japan che il suo tecnico aveva preparato dpo il suo coma a roma vai al link "Sunburst Telecaster Custom, sent to Kurt by Fender in early 1994 (57), Japanese made (59). "Fender sent this out for the In Utero tour to replace the blue one (#1). Stock pickups were very shrill. After Kurt's coma in Rome, I thought modifying this guitar would make it a workhorse and get him away from the Mustang-Jaguar image. Hopefully get him perked up. I put on new tuners (Gotoh's - his favorite). A Tele bridge from Stew-Mac with a humbucker cut-out and individual saddles for each string. In the bridge, I put a Duncan JB - black, and in the neck, a new Gibson PAFF, potted with a Chrome cover. He got this 2 weeks before he died, and said it was his new favorite. He used it for the home recordings he was making with Pat" (41) and Eric Erlanderson in March 1994 in Kurt's basement (57). "
Rispondi
Re: si è vero
di Quitammuort utente non più registrato
commento del 12/09/2011 ore 19:3
gasp, che botta di nostalgia però :)
Rispondi
E' di una inutilità unica. Poi mi spiegate ...
di ZZRicky [user #15733]
commento del 12/09/2011 ore 11:4
E' di una inutilità unica. Poi mi spiegate cosa c'entrano il DP100 e il DP103 con Cobain
Rispondi
bah
di fango [user #25704]
commento del 12/09/2011 ore 13:0
che stronzata però...certe volte non sanno proprio come vendere...
Rispondi
boh
di NewWorldOrder [user #30071]
commento del 15/09/2011 ore 09:1
bella ....ma non capisco la mossa commerciale
Rispondi
ma
di 1997lesfabiopaul [user #30646]
commento del 21/12/2011 ore 02:3
concordo col fatto che forse kurt si sta incazzando parecchio (solo una trovata commerciale )sono stato un fans di kurt negli anni 90 scusate se forse dico una stupidata ma credo che la chitarra nera con l'adesivo non fosse fender ma una fernandes imitazione fender e in quasi tutti i suoi concerti prima di in utero a sempre usato jaguard lo scoth che vedete sopra a suddetta chitarra e perche aveva cambiato il cablaggio: 2 pickup 1 tono 1 volume switch 3 vie per intenderci simil gibson solo con un volume e un tono.
Rispondi
Altro da leggere
MTG: distorsore Fender con mini-valvola
Torna la rara Supro Tri Tone
Matt Bellamy acquisisce Manson Guitar Works
Da ESP LTD una sgargiante serie 400 per il 2019
Lo Sugar Chakra di Phil Collen ora in vendita
Cool Gear Monday: Snakehead, il primo prototipo Telecaster
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964