CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Lovepedal Kalamazoo: per me numero uno
Lovepedal Kalamazoo: per me numero uno
di [user #26262] - pubblicato il

Caldo e dinamico, il Kalamazoo trova il suo punto di forza in una versatile equalizzazione composta da un controllo di tono particolarmente trasparente e da un treble booster. L'overdrive di casa Lovepedal merita a pieno titolo l'etichetta di pedale boutique.
Alla ricerca - da tempo immemore - dell’overdrive che suonasse perfetto alle mie orecchie, molti pedali sono passati sotto i miei piedi. Multieffetto, pedali singoli, valvolari... Tempo fa mi sono deciso, dopo un’austerity autoimposta che mi consentisse di mettere da parte un congruo budget, di acquistare due pedali cosiddetti boutique.

Ore e ore passate a rimuginare e a rimbambirmi con le prove online. Nessun negozio abbastanza vicino a casa che trattasse i pedali che volevo provare, quindi l’acquisto doveva essere fatto al buio basandomi solo sulle caratteristiche tecniche e, appunto, le prove online.
Indeciso se buttarmi su prodotti italiani (Costalab, Laa Custom e simili) alla fine ho, con sofferenza e fatica, deciso: Danimarca e USA.
Così sono finiti nella mia pedalboard un Carl Martin Plexitone e un Lovepedal Kalamazoo. Ed è di quest’ultimo che vi voglio parlare.

Fermo restando che sono soddisfattissimo del Plexitone, sono rimasto davvero favorevolmente colpito dal Kalamazoo.
In verità la mia scelta primaria era caduta sul Tchula, ma il rivenditore italiano ne aveva solo un esemplare e, quando mi sono deciso, era già venduto.

Tralascio – per non dovermi auto-flagellare più di quanto non abbia già fatto – sull’odissea affrontata per averlo. Dico solo che il miraggio di risparmiare qualche decina di euro nell’acquistarlo direttamente dal produttore si è rivelata una sonora str... ehm... dabbenaggine.
Al prezzo di acquisto+trasporto (conveniente) bisogna aggiungere i costi doganali che rendono un po’ meno conveniente l’acquisto diretto oltre oceano. A tutto ciò bisogna aggiungere il fatto che il pedale mi è arrivato distrutto e non funzionante, forse anche colpa dell’imballo non proprio adeguato per un viaggio così lungo.
Fatto sta che in Lovepedal si sono dimostrati molto gentili e comprensivi e me ne hanno fatto arrivare immediatamente un altro. Naturalmente ho dovuto ripagare i diritti doganali.
Consiglio per gli acquisti: rivolgetevi ai distributori italiani! Magari non saranno comodissimi rispetto alla vostra residenza, ma si evitano peripezie simili alla mia.

Lovepedal Kalamazoo: per me numero uno

Ma veniamo alle cose serie: il suono. Secondo me è perfetto. Pieno di dinamica e presenza. Il tocco delle dita e della pennata vengono assecondati magnificamente.
Oltre ai classici controlli di level e gain, il punto di forza è l’equalizzazione.
C’è un controllo di tono che, tutto chiuso, è praticamente neutro. Man mano che lo si apre, taglia un po’ gli alti conferendo calore e mediosità al suono.
In parallelo al controllo di tono, c’è un secondo controllo denominato Glass, che è un treble booster. Incrementa le alte frequenza senza tagliare i bassi.
I due controlli, sapientemente dosati insieme, forniscono una gamma ampissima di possibilità sonore.

In conclusione posso affermare che, finché dura, credo di avere trovato il mio santo graal.
Naturalmente stiamo parlando di overdrive, quindi ottimo per utilizzi blues, rock-blues e rock classico. Per hi-gain rivolgersi altrove, please.
Accludo una clip pregandovi di concentrarvi sul suono (microfono di bassa qualità direttamente nell’interfaccia audio, nessun effetto/equalizzazione aggiunti, solo un pelo di riverbero del mio Hot Rod) e tralasciando la scarsa qualità del chitarraio.

effetti e processori kalamazoo lovepedal
Nascondi commenti     33
Loggati per commentare

glass
di lazydaniel [user #28418]
commento del 01/10/2012 ore 14:28:23
Ciao, complimenti per l'esecuzione e gli ottimi suoni.
Una domanda stupida, ma perché il controllo in basso a destra si chiama "glass"?
Ciao e grazie
Rispondi
Re: glass
di paolo962 [user #26262]
commento del 01/10/2012 ore 14:39:51
grazie mille! troppo buono...
più che a me, i complimenti vanno fatti a Sean Michael (il "guru" di Lovepedal)
Per il mio gusto e orecchio produce ottimi effetti....se potessi permettermelo metterei le mani almeno su altri 3 / 4 suoi pedali....
Il motivo per cui ha denominato "glass" il treble booster non lo conosco....non so se abbia a che fare con la trasparenza del vetro....
Comunque, parte della qualità del pedale, sta proprio nel potere combinare ad arte i controlli del tono e il controllo "glass"....
Rispondi
G
di attilino [user #11810]
commento del 05/10/2012 ore 23:45:1
Ciao e complimenti per il video e la recensione. Una domanda : sai di qualche
professionista che lo usa in pedaliera ?
Rispondi
Re: G
di paolo962 [user #26262]
commento del 06/10/2012 ore 14:26:14
Grazie!
Non ho la certezza (perché sono notizie che ho preso direttamente dal sito di Lovepedal)...tra gli utilizzatori di prodotti Lovepedal ci sono: Billy Corgan, Josh Smith, Lenny Kravitz, Andy Summers, Scott Henderson....
In particolare non so dirti se qualche professionista usa il Kalamazoo....
Ciao
Rispondi
Complimenti ha veramente un suono ...
di Marco R. [user #34100]
commento del 01/10/2012 ore 18:02:21
Complimenti ha veramente un suono eccezzionale...
...ma quanto ti è costato per curiosità?
Rispondi
Re: Complimenti ha veramente un suono ...
di paolo962 [user #26262]
commento del 01/10/2012 ore 18:13:51
....Dunque.....229 USD
Più o meno 180 Euro + 17 Euro di tasse/dazi doganali
nel mio caso devi aggiungere le spese di spedizione per restituire il primo pedale che mi è arrivato rotto (circa 15 euro)
il costo in Italia si aggira intorno ai 220 euro
usato non credo che si trovi facilmente...
Rispondi
Ciao, anche io sono ...
di Tubes [user #15838]
commento del 01/10/2012 ore 18:29:27
Ciao,
anche io sono dipendente da OD e non ti dico quanti ne ho provati, rivenduti, tenuti per un pò ecc. ecc. Neanche a parlarne dei soldi buttati ovviamente . Di Lovepedal ho avuto sia l'oggetto della recensione che l'Eternity . Sono degli ottimi pedali però alla fine li ho rivenduti e comunque il Kalamazoo era migliore tra i due . Il motivo è sempre lo stesso, dopo tutti questi anni passati a testare Overdrive secondo me, per il mio gusto musicale e la mia strumentazione ( Strato + Fender Deluxe Reverb 22w reissue ) l'overdrive per eccellenza rimane il Tubescreamer TS808 che messo a confronto ogni volta con il pedale che acquisto lo supera, magari di un pelo, ma lo supera . Questo perchè tutti questi pedali discendono direttamente dal suo circuito, a quanto ne so e magari qualche accordiano potrà smentirmi o meno . Attualmente ho in pedaliera la versione handwired, una goduria per gli occhi ad aprirlo e per le orecchie a sentirlo . Un pò spompo sulle basse, ma niente che non si possa aggiustare magari equalizzando un pò . Rimarrà sempre in catena, magari affiancato da un altro giusto per variare un pò il suono o per boostarli tra loro ; infatti adesso ho uno Xotic BB Preamp che è veramente stupendo, forse tra i migliori OD in circolazione, stessa pasta sonora del TS ma una maggiore presenza proprio sulle basse . Forse alla fine venderò anche questo,perchè in effetti diciamo che è un clone del TS808 solo un pò più potente . Concludo comunque dicendo che i Lovepedal sono ottimi acquisti, da consigliare vivamente . Prendeteli dal distributore italiano, mi sembra 440hz se non erro, negozio serio e affidabile, io lo ho sempre ricevuti puntualmente e senza problemi .
Saluti
Rispondi
Re: Ciao, anche io sono ...
di KJ Midway [user #10754]
commento del 02/10/2012 ore 08:29:53
Ciao,
ho anch'io un 808 che boostavo con un TS9, ho provato anche 2 808, la miglior accoppiata che ho trovato è però 808+SD1 gli da quell'apertura in più che aiuta moltissimo sui soli.
Se hai l'occasione prova con 40Euro un SD1 lo porti via.
Ciao
Ale
Rispondi
Re: Ciao, anche io sono ...
di paolo962 [user #26262]
commento del 02/10/2012 ore 11:25:07
ciao,
il BB Preamp (in versione Plus a due canali) è rimasto per un po' di tempo in cima alla mia lista per gli acquisti....ma non riuscivo a provarlo e, dalle prove viste on line - compresa quella presente sul sito Xotic - avevo l'impressione che avesse un po' troppo rumore di fondo. La cosa mi ha spaventato, visto che uso principalmente single coil...
Per quanto riguarda il TS so di essere eretico.....generazioni di chitarristi professionisti e non lo indicano come il miglior overdrive in circolazione....ne esistono versioni moddate, ma le mie orecchie (sicuramente storte!!) non sono mai riuscite ad apprezzarlo al 100%....
Un discrorso a parte meriterebbe il Cornish, ma ha un costo troppo lontano dalle mie possibilità, considerando che suono per passione e non ho nescessità professionali...
Comunque credo davvero che valga il discorso del gusto personale....ciascuno di noi deve riuscire a sentirsi soddisfatto dal suono che riesce ad ottenere...quando ci si riesce si suona meglio!.....
Rock'n'Roll!
Rispondi
Re: Ciao, anche io sono ...
di Cliath [user #196]
commento del 02/10/2012 ore 12:41:3
Non sono mai riuscito a suonare con i TS808/TS9, dei quali ho posseduto gli originali e sicuramente è mio limite. Ho trovato la temporanea pace dei sensi con 2 ottimi overdrive italiani. T-Pedals Watt Drive (in modalità Overdrive) e Mastro Valvola Smog (in modalità Boost).
Non ho mai suonato con un Lovepedal, ma le prove di questi pedali su proguitarshop mi hanno molto incuriosito, specialmente quella del Les Lius.
Rispondi
dopo miriadi di pedali overdrive, ...
di ivaneffect [user #12070]
commento del 01/10/2012 ore 20:35:3
dopo miriadi di pedali overdrive, ho acquistato un LOVEPEDAL Eternity Fuse e credo che ho smesso per sempre di cercare ... i lovepedal sono strepitosi , è più facile sentirlo e rendersi conto che spiegarvelo, non ci sono parole.
Rispondi
io ho trovato la pace ...
di NitroDrift [user #18145]
commento del 02/10/2012 ore 00:00:34
io ho trovato la pace dei sensi come overdrive con un rockbox boiling point ...
Rispondi
Re: io ho trovato la pace ...
di giammi [user #4955]
commento del 04/10/2012 ore 12:16:28
Condivido pienamente....lo uso da tempo anche se devo riconoscere che per come sono io e' un po' da smanettoni...cosi' mi sono preso anche il red,due manopole e un suono straordinario.
Rispondi
trovare la pace con un overdrive?
di Floyd [user #143]
commento del 02/10/2012 ore 08:24:12
trovare la pace con un overdrive? una cosa quasi impossibile ;-) comunque in circolazione ci sono troppi overdrive di derivazione TS808/TS9, forse perchè suonano in quella maniera che la maggior parte di noi riconosce come "overdrive". ogni costruttore puntualmente ripropone quel circuito con alcune varianti, ma la base rimane quella ed è riconoscibile per la caratteristica mediosità, che non è una pecca dato che il suono della chitarra sono principalmente frequenze medie.
Ho in pedaliera tre overdrive, tra cui un BB preamp, ma il mio preferito rimane il Tube Driver, per il timbro caratteristico, la pienezza del suono, la grande escursione di gain e non ultima la possibilità pressochè infinita di equalizzazione, cosa non comune in un OD. sicuramente difficile da usare, viziato con l'amplificatore al quale si collega che deve avere di base un ottimo pulito, ma che regala una tavolozza di suoni non riscontrabile in nessun altro OD.
ciao
Rispondi
Re: trovare la pace con un overdrive?
di paolo962 [user #26262]
commento del 02/10/2012 ore 11:29:20
probabilmente hai ragione!.... la pace con gli OD è difficile da trovare......spero di essermi almeno "tranquilizzato" per un po'...
ottimi sia il BB, che il Tube Driver....
ciao
Rispondi
Re: trovare la pace con un overdrive?
di NitroDrift [user #18145]
commento del 03/10/2012 ore 09:16:57
beh uno la pace non la trova quando non sa cosa vuole ;)
Rispondi
Re: trovare la pace con un overdrive?
di badge [user #2868]
commento del 04/10/2012 ore 14:38:40
Scusate se diavago dal Lovepedal, ma vedo che si parla del Tube Driver come di un grande OD.
Il mio Tube Driver sembra più un pedale high gain che un Overdrive; anche con il gain al minimo è fuzzy e alquanto zanzaroso.
E' proprio questa la sua caratteristica? O è il mio che non va? Fose la valvola esaurita?
Grazie per le risposte.
Rispondi
1959 SLP
di esseneto [user #12492]
commento del 02/10/2012 ore 09:37:57
Da quando dopo tanti anni spesi a comprare e rivendere overdrive ho potuto suonare con una testata Marshall plexi hand wired settata in modo da avere un suono crunch ho finalmente capito che l'unico suono overdrive che mi soddisfa è solo quello.E comunque per come lo concepisco io l'uso dell'overdrive deve essere finalizzato a dare ulteriore spinta ad un ampli già imballato come faceva SRV o come fa Zakk Wilde probabilmente anche un buon booster va bene anzi forse è pure meglio.Non mi è mai piaciuto l'utilizzo di un pedale overdrive su un ampli pulito specie di stampo Fender,un buon overdive è il catalinbread hyper pak anche se piuttosto rumoroso e poi l'SD1 o l'OD3 della Boss sono pure ottimi però hanno il difetto di costare poco specie se comprati usati,di poterli trovare in un qualsiasi negozio vicino casa e sopratutto di non avere un led azzurro ad alta luminosità........
Rispondi
Re: 1959 SLP
di paolo962 [user #26262]
commento del 02/10/2012 ore 11:59:09
spesso siamo sicuramente fuorviati dal nome o dal costo....questo vale in tutti i casi, non solo nel campo dell'effettistica per chitarra.
Però, in alcuni casi, ad un prezzo più elevato corrisponde una effettiva maggiore qualità...
vale sempre il discorso del proprio gusto personale e dell'uso che si vuole fare di un determinato effetto....
personalmente (e per il genere che suono) ho optato per un buon canale clean di ampli affidando le distorsioni ai pedali...
per il futuro ho già individuato (proprio grazie ad Accordo!) la possibilità di munirmi di testata hand wired con elevata attitudine a sporcare il suono...quando verrà il momento sperimenterò..
Ciao
Rispondi
Catalinbread RAH
di ValeJuno [user #19233]
commento del 02/10/2012 ore 11:55:51
Se non lo provate non potete capire. Ho avuto tutti (dico tutti) i lovepedal che per me sono il massimo dei pedali boutique, attualmente ho ancora un Kanji 9, infatti lui comincia da dove finisce il RAH ma la dinamica e la trasparenza del RAH sono imbattibili, specialmente con una Les Paul. Se andate a vedere il video su you tube è esattamente la stessa cosa, STREPITOSO.
Rispondi
Re: Catalinbread RAH
di AlexxPigreco [user #30373]
commento del 04/10/2012 ore 09:01:28
GASpedalomania, che nell'argomento :-)))
...in che senso "comincia dove finisce il RAH"? Riguardo a cosa esattamente?
Grazie
Rispondi
Lo possiedo da anni ed ...
di alexus77 [user #3871]
commento del 02/10/2012 ore 19:30:46
Lo possiedo da anni ed è l'unico pedale che rimane sempre e comunque presente sulla pedalboard. La prova di PGS dove lo si metteva al confronto col Klon mi ha convinto all'acquisto.
Da solo con un ampli pulito è versatilissimo, dal blues al rock più tosto. Con un canale crunchl'ho spinto spesso in territori decisamente metal. Il controllo di tono lo rende adatto ad ogni combinazione di ampli, cassa e chitarra. Eccelso.
Insieme al MJM Phantom OD è un pedale che non venderò mai.
Complimenti per l'acquisto!
Rispondi
Re: Lo possiedo da anni ed ...
di AlexxPigreco [user #30373]
commento del 04/10/2012 ore 09:03:07
Ciao alexus77, "non si sposta dalla pedaliera" ti riferisci al Kalamazoo o a al RAH?
Rispondi
Re: Lo possiedo da anni ed ...
di alexus77 [user #3871]
commento del 05/10/2012 ore 05:53:04
Il Kalamazoo. E continua a stupirmi per la sua semplicita' e versatilita'.
Rispondi
Re: Lo possiedo da anni ed ...
di LO90 [user #29747]
commento del 03/11/2012 ore 16:02:2
Come se la cava usandolo, invece che come od, come boost (soprattutto sulle medie)? Questo è l'uso principale del Klon e visto che prendendo il kalamazoo risparmierei...
Rispondi
Davvero...
di MARAMEO66 [user #24556]
commento del 04/10/2012 ore 12:49:05
bello! Ciccioso, impastato ma non troppo... Posto che adoro anche il suono dell'Hot Rod... ma questo pedale è advvero mirabolante! Poi guardi il prezzo e capisci perché suona così! Magari un giorno... ;)
Rispondi
ottima scelta,penso che sarà il ...
di tonycaster utente non più registrato
commento del 04/10/2012 ore 22:21:22
ottima scelta,penso che sarà il prossimo che mi costruirò,voglio dire una cosa,senza nessuna polemica...sfatiamo questo mito di questi boutique,altro non sono che ts e sd1 modificati,non hanno niente di esoterico all'interno,nessun chip raro ecc ecc,si tratta solo di leggere modifiche al circuito,chiunque sappia leggere uno schema se ne accorge,un sd1 modificato suona non molto lontano da un eternity ecc,e il tutto a quanto 50 euro più una manciata di condensatori e resistenze?
ill colpo di genio sta proprio in queste migliorie,ma la base sono i boss e i maxon(ibanez),non è il prezzo che fa un buon pedale,detto ciò buone suonate a tutti ;)
Rispondi
Re: ottima scelta,penso che sarà il ...
di paolo962 [user #26262]
commento del 04/10/2012 ore 23:59:2
concordo con te!...il problema è che io non sono in grado di costruirmi i pedali...e quelli "industriali" suonano peggio (alle mie orecchie) di quelli modificati...
Quindi sono scaltri i produttori di pedali "boutique" (che sono realmente handwired) che si creano l'immagine (a volte il mito) e riescono a "gabbare" gli impediti come me facendosi pagare le cifre che sappiamo...
A parte l'ironia ed il tono volutamente scherzoso è così che funziona....
Non è assolutamente il prezzo che fa il pedale....ma se a me non piace il suono di un pedale da 50 euro e non lo so modificare che devo fare????? se ci fosse ancora il baratto.....
Rispondi
Re: ottima scelta,penso che sarà il ...
di tonycaster utente non più registrato
commento del 05/10/2012 ore 01:09:02
il punto è che a volte ti ritrovi schemi che sono free su internet o similissimi,dentro alcuni boutique, mi pare non corretto nei confronti di quelli che non si interessano di diy, in ogni caso hai ragione come deve fare uno per avere qualcosa che suoni decentemente? Ciao e goditi il pedalozzo! :)
Rispondi
Sai se può essere alimentato ...
di LO90 [user #29747]
commento del 01/03/2013 ore 20:32:40
Sai se può essere alimentato a 18v per aumentare dinamica e headroom come altri od (tipo OCD)? grazie!
Rispondi
Re: Sai se può essere alimentato ...
di paolo962 [user #26262]
commento del 02/03/2013 ore 13:29:46
ciao,
che io sappia l'alimentazione consigliata è 9V DC
Io alimento a 12V
da nessuna parte ho trovato note relative alla possibilità dì alimentare a 18V
Rispondi
Re: Sai se può essere alimentato ...
di LO90 [user #29747]
commento del 07/03/2013 ore 07:45:47
capito...noti differenze tra i 9v e i 12?
Rispondi
Re: Sai se può essere alimentato ...
di paolo962 [user #26262]
commento del 07/03/2013 ore 13:30:39
sinceramente non ho notato nessuna differenza....
permane la totale soddisfazione per la qualità del pedale rispetto ai miei personali gusti.
Lo uso sul canale clean di un Hot Rod Deluxe ed è praticamente sempre acceso.
Ciao
Rispondi
Altro da leggere
Il trucco c'è ma non si vede
BOSS Loop Station: perché averne una e come sceglierla
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
AIRA Compact: strumenti Roland in tasca
JHS presenta l’ennesimo Tubescreamer, e spiega perché
BOSS Waza tra loadbox e IR: abbiamo solo scalfito la superficie?
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica
PianoVision: impara il piano nel metaverso
Gibson vince su Dean: la Flying V non è uno shape generico
La chitarra torna protagonista con “Kill or be killed” dei Muse
Ecco le Fender dei Minions: prezzi a partire da 48mila dollari
Paul Gilbert: “Perché modificare una chitarra perfetta? Per farla s...
Guitar hero: la mia Top10
Il viaggio infinito e la Top5 dei desideri
La scena EPICA della BC Rich in Stranger Things 4
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964