CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Harley Benton L450 Vintage Series
Harley Benton L450 Vintage Series
di [user #31091] - pubblicato il

Acquistare una chitarra su internet, soprattutto se economica, mette in testa molti dubbi e ansie. Quando si ha tanta voglia di scoprire se le promesse del Web sono mantenute, il corriere non bussa due volte: non gliene si dà il tempo.
Giovedì 20 ore 14:30. Bussano al citofono. Sarà il corriere? Non lascio alcun margine  al secondo squilo e lo vedo: il corriere SDA con il pacco Thomann che contiene la mia nuova Harley Benton L450.
Non è il più grande aquisto della mia vita, ma aver visto l'articolo solo per foto ti riempie il cervello di punti interrogativi. Ormai ci siamo, il pacco e lì e quasi i soldi spesi valgono da soli il brivido dell'eccitazione mista a curiosità.
È Un pacco di cartone rettangolare pieno a matrioska di materiale antiurto e di un secondo pacco. Dentro quest'ultimo, lungo e trapezoidale, intravedo già la forma della cinesina. Mi chiedo se sarà una ciofeca oppure... mah? Apro il lato in cima, tolgo il velo di poliuretano e... acciderbole!

Sarà l'involucro spartano che contrasta enormemente con il contenuto, oppure quelle formine che a noi pazzi fulminati scombussolano gli ormoni... e mentre penso a tutto ciò irrompe mia moglie, che non ne capisce un tubo, convinta che le nasconda qualcosa perché le sembra troppo bella per costare così poco.
Non l'ascolto neanche, tiro fuori la chitarra e subito butto gli occhi per carpire i dettagli più nascosti anche se sono continuamente distratto da quell'insieme bello e armonioso.

Harley Benton L450 Vintage Series

Un'occhiata al body e noto con vero piacere che è in unico pezzo di mogano. Almeno esternamente, poi chissà magari è multistrato. Dal peso molto consistente, ne dubito.
Il top è veramente bello. Non ho ancora verificato lo spessore e se la marezzatura sia effettivamente parte del top o sia uno strato d'impiallaccio, comunque si presenta bene.
I potenziometri sono abbastanza fluidi e oleosi nella loro azione, la tastiera e molto ben definita, belli gli intarsi e anche i binding sono applicati alla perfezione. La paletta è ben curata e il logo Harley Benton è quasi portato con orgoglio, scoraggiando qualsiasi idea di sofisticazione del marchio, cosa della quale mi guardo bene dal fare (troppo rispetto per la controparte Gibson).
Le meccaniche non sono proprio brutte. Si rifanno alle Kluson e sono comunque abbastanza funzionali: dopo l'accordatura e un po' di assestamento alle corde ho tirato tanti di quei bending non riuscendole a  spostate di un cent, segno che anche il ponte regge bene. Esteticamente mi piace anche quello.

I pickup mi hanno sorpreso. Sapevo che i Wilkinson sono buoni, ma con lo stile vintage di questa chitarra fanno benissimo il loro lavoro.
Non mi aspettavo suonasse così bene , infatti avevo messo in conto eventuali upgrades. Invece questa cinesina strizza l'occhio alle Gibson quasi meglio delle Epiphone.

Uno dei difetti che ho potuto riscontrare a livello estetico, che secondo me in qualche modo si riflettono anche sul suono seppure non in maniera determinante, è l'eccessiva verniciatura, che dà un aspetto da Cassata Siciliana. È troppo lucida, ma non per  il gloss della vernice, bensì per le troppe mani che si addensano in modo particolare  in alcune giunzioni, tipo attaccatura del manico sia sul retro sia al top.
Inoltre, il manico presenta la classica giunzione obliqua, anche se ben realizzata, all'altezza dell'attaccatura con la paletta. A prima vista non si nota sotto la mordentatura, ci si accorge soltanto guardando molto attentamente e da molto vicino.

Harley Benton L450 Vintage Series

In conclusione penso di aver fatto un'ottimo acquisto, ovviamente per la spesa fatta.
Sono soddisfatto e penso che Harley Benton, dopo essere cresciuta molto nella produttività, adesso cominci a crescere anche nella qualità. Infatti, a differenza di altre produzioni passate, questi ultimi modelli sembrano far intravedere una certa passione e voglia di migliorarsi.

Tra Fenderisti e Gibsoniani cominciano a farsi largo i Bentoniani... non Harleysti, quelli sono un'altra cosa.

Nota della Redazione: Accordo è un luogo che dà spazio alle idee di tutti, ma questo non implica la condivisione di ciò che viene scritto. Mettere a disposizione dei musicisti lo spazio per esprimersi può generare un confronto virtuoso di idee ed esperienza diverse, dando a tutti l'occasione per valutare meglio i temi trattati e costruirsi un'opinione autonoma.

chitarre elettriche harley benton l450
Nascondi commenti     48
Loggati per commentare

wow wow wow!!! Complimentoni!!! ...
di aleck [user #22654]
commento del 26/12/2012 ore 15:13:08
wow wow wow!!!

Complimentoni!!! :-D

Bella chitarra?

Com'è settata di fabbrica?

Ci fai un diario con foto dettagliate??

Ora mi devi dire tutto tutto tutto su questo strumento su cui ho tanto sbavato!!

L'anno prossimo me la piglio io!!xD
Rispondi
Re: wow wow wow!!! Complimentoni!!! ...
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 15:56:12
Ciao! Il diario e' in arrivo l'avevo fatto perche' non ci speravo piu' alla pubblicazione dell'articolo ......e invece !
Rispondi
Re: wow wow wow!!! Complimentoni!!! ...
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 16:34:59
Manca soltanto una regolatina alle ottave ed e' a posto!
Ha pure un'action bassissima e non frigge per niente!
Mi sa' che ho avuto culo ,anche se mi pare siamo gia' in due !!
Te l'avevo detto che mi hai attaccato la rogna!!!!:))
Rispondi
Re: wow wow wow!!! Complimentoni!!! ...
di aleck [user #22654]
commento del 26/12/2012 ore 16:37:28
ahahahahahxD

Be'.. ti ho attaccato una buona rogna a quanto pare!!! ;-D
Rispondi
Dove c'è gusto!
di invioinvio [user #30752]
commento del 26/12/2012 ore 15:52:47
Ciao!Sono "da sempre" del parere che dove c'è gusto non c'è perdenza...nel senso che se una chitarra piace e non si hanno 3000euro per comprarla...ci si può accontentare di queste ottime chitarre che, per chi non deve suonare davanti a migliaia di persone, vanno più che bene! (quanto l'hai pagata?)...non so, mi hai fatto venir voglia di vedere come va la bentoniana SG...buona vita!
Rispondi
Re: Dove c'è gusto!
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 15:59:15
:-)
vai al link
Rispondi
Re: Dove c'è gusto!
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 16:12:10
E invece ti diro che la portero' con me nel prossimo tour asiatico!!!Eeeehhhhh...........capirai!!!
Comunque con i dovuti upgrade potrebbe non schifare neanche d'avanti migliaia di persone..!!

Ciao!:D
Rispondi
Re: Dove c'è gusto!
di invioinvio [user #30752]
commento del 26/12/2012 ore 16:19:14
...lo so! che non le schiferebbe! è che a volte siamo troppo fissati! per il logo sulla paletta...!!! ...buon tour asiatico!
Rispondi
Wow !!!Grazioni alla redazione per ...
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 16:02:16
Wow !!!Grazioni alla redazione per l'articolo !!!!!E soprattutto per la promozione !!

Buon 2013!!!!;))))))))))))))))
Rispondi
Grandissimo acquisto!!! Adesso manca un ...
di helloween [user #27122]
commento del 26/12/2012 ore 16:46:5
Grandissimo acquisto!!! Adesso manca un articolo con gli upgrades che hai intenzione di fare :-) E' molto bella!!!
Rispondi
Re: Grandissimo acquisto!!! Adesso manca un ...
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 17:09:05
L'idea era sostituire gli humb che in realta' ,trovo leggermente cupi ,pero' lo stile e' quello !
Al momento pero' mi attizza troppo la cover metallica ,aspetto di stufarmi !!
Anche il wiring in generale vorrei rivedere piu' in la' !
Stranamente meccaniche e ponte vanno abbastanza bene!!
Rispondi
curiosità !
di Zakk Fuckin' Wylde [user #5690]
commento del 26/12/2012 ore 17:38:21
mi potresti dire cosa ne pensi del capotasto ?
materiale ecc...ecc....
Rispondi
Re: curiosità !
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 18:05:47
Beh il capotasto ,a me sembra in plastica, pero'e' ben realizzato con i solchi adeguati alle scalature dalla 1° alla 6° e sinceramente su questa chitarra non pretendevo fosse in osso ,mi aspettavo piuttosto ben altri difetti!!
Rispondi
Re: curiosità !
di Zakk Fuckin' Wylde [user #5690]
commento del 26/12/2012 ore 18:12:15
anche io mi aspettavo che mi dicessi in plastica.
l'ho chiesto perchè anche io ho una castley les paul,chiara imitazione ovviamente,e anche io come te sono un felice possessore.
Ho notato che se queste case facessero maggiore attenzione ai piccoli particolari riceverebbero critiche largamente positive cosi da aprirgli un pò più il mercato.il capotasto in plastica col tempo è un pò un mezzo problema perchè gli accordi ai primi tasti stoneranno sempre un pò.Io stò provvedendo a cambiarlo e il costo tutto sommato è abordabile.
comunque complimenti per la chitarra !
Rispondi
Re: curiosità !
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 18:23:39
Ti ringrazio !
In effetti, con una spesa ridicola si puo' rimediare tranquillamente a tutte queste cose che comunque avevo messo in conto. E ti confesso che mi aspettavo molto peggio!!
Mi bastava sapere che i legni fossero a posto e quello te lo posso confermare .Ho guardato nell'alloggio dei pot e per tutto lo spessore del body si vede la venatura senza interruzioni e anche gli stessi pot sono ancorati sul top in acero,riconoscibile dentro il vano, per tutto lo spessore della filettatura.
Ciao!!;)
Rispondi
Re: curiosità !
di danblues [user #16073]
commento del 11/10/2014 ore 17:03:50
Scusa, ma perchè dovrebbe stonare l'accordo? Perchè si usura?
Rispondi
Re: curiosità !
di Zakk Fuckin' Wylde [user #5690]
commento del 11/10/2014 ore 18:12:50
col tempo la plastica.......si deforma...si consuma.....o qualsiasi altra cosa.ovviamente anche l'osso ma magari dura di più.Sul fatto che l'accordo stona ineffetti mi sono espresso in malomodo.
Rispondi
Re: curiosità !
di danblues [user #16073]
commento del 11/10/2014 ore 18:25:24
Basta una bella spennellata di grafite in polvere o sotto forma di matita, e il problema non si pone, a meno che uno non si fa pippe mentali sul fatto che sia plastica. Ciao.
Rispondi
Re: curiosità !
di Zakk Fuckin' Wylde [user #5690]
commento del 11/10/2014 ore 23:13:49
concordo con la grafite ma concordo anche col fatto di cambiarlo,sono punti di vista abbastanza leciti o normali che dir si voglia.
tutto purchè nei limiti ovviamente.
Rispondi
Re: curiosità !
di danblues [user #16073]
commento del 12/10/2014 ore 07:16:51
Per carità, daccordissimo, anche io lo cambierei, era un modo per dire che in fondo si può stare anche con l'originale.
Rispondi
Caspitaccia!!!!
di memecaster [user #27954]
commento del 26/12/2012 ore 20:54:37
Ho passato settimane a fissare quella chitarra sul sito di Thomann chiedendomi dove fosse il trucco e alla fine non l' ho (ancora) presa... Sono contento di costatare che quindi per quello che costa tutto sommato addirittura ti ha stupito, adesso mi toccherà tenere a freno la solita GAS che sale al massimo!
Grazie per la bella recensione!
Rispondi
Re: Caspitaccia!!!!
di Chiodo utente non più registrato
commento del 26/12/2012 ore 21:04:00
Grazie a te per l'apprezzamento!!
Su people c'e' il diario completo con altre foto che svelano altri dettagli!!
Ciao!!
Rispondi
Re: Caspitaccia!!!!
di memecaster [user #27954]
commento del 26/12/2012 ore 21:10:38
Eh, il diario lo stavo leggendo mentre tu mi rispondevo qua e... Accidenti (a te ahahahahahah) adesso la gas è stellare!!! Ho ancora un paio di lavoretti di liuteria un po lunghi da terminare per la verità ma poi...
Ciao!!!
Rispondi
La paletta ...
di valerio62 [user #30656]
commento del 27/12/2012 ore 00:34:28
realizzata in quel modo non è niente da denigrare o elemento di preoccupazione. Mi sono adeguatamente informato sul perchè esistano manici LP, SG e anche PRS, con quel blocco montato in quella maniera... un carissimo amico mi ha dato il via e ho scoperto questo mistero.

Sui manici le fibre del legno corrono parallele al piano della tastiera e, su quelli con la paletta inclinata, tagliando il manico dal blocco unico.... arrivato alla tastiera mi ritroverei invece con le fibre oblique nel verso paletta - taccomanico. Questo crea una differenza di forze per cui tutto il manico avrebbe un vettore orizzontale che agirebbe trasversalmente alle fibre del legno una volta raggiuna la paletta. Per questo motivo spesso i manici che vengono costruiti dal blocco unico tendono a spezzarsi proprio li.
Ricavando invece il blocco paletta facendo un taglio obliquo e poi "rovesciando" il pezzo per ottenere la paletta inclinata, elimino completamente il problema perchè le fibre saranno sempre parallele alla superfice del manico stesso.

Devo dire che questo è un pregio costruttivo e, secondo me, è finito il tempo delle "cineserie"... almeno per quanto riguarda la produzione monitorata da committenti europei e americani.
I cinesi fanno quello che gli dici di fare... non migliorano nè peggiorano (magari esagerano con le lacche visto che sono loro gli inventori ;O) !!! )

Bella. Faccela sentire.

Rispondi
Re: La paletta ...
di rockit [user #11557]
commento del 27/12/2012 ore 09:27:1
Mmm, proprio "pregio" non è...
Vero che dà più robustezza (anche se più teorica che pratica: non è sufficientemente debole il legno, lo stesso) ma in molti manici questo tipo di giunzione crea un problema diverso, ovvero se i due pezzi incollati si "muovono" col tempo il manico tende a torcersi, in modo abbastanza difficile da rimediare.
Invece risulta parecchio economico da produrre, visto che si può usare una tavola di spessore minore (anche il tacco in genere è fatto con un riporto).
La soluzione più elegante se si vuole maggiore rigidità è quella del manico laminato in tre pezzi, come le ibanez odierne per capirsi, che ha un po' i pregi di tutte e due le soluzioni. Però suona diverso dal manico pezzo unico perché è più rigido, quindi suona un po' più sugli estremi di banda, più "moderno" se vuoi.

Comunque verissimo che oggi le chitarre economiche sono spesso ottime, con i piccoli aggiustamenti già menzionati da altri (capotasto e meccaniche soprattutto) possono accompagnarti per una vita con buone soddisfazioni.

Ciao
Lorenzo
Rispondi
Re: La paletta ...
di valerio62 [user #30656]
commento del 27/12/2012 ore 10:13:58
beh non esiste "il" modo di fare una cosa in liuteria... diciamo che esistono "i modi", e questo è uno di quelli.

vai al link c.php%3Ff%3D8%26t%3D61408%26start%3D30&docid=H3G9zz1niysV8M&imgurl=vai al link 43&page=1&tbnh=122&tbnw=151&start=0&ndsp=23&ved=1t:429,r:11,s:0,i:121&tx=40&ty=88">vai al link &tbnid=aKqaNx6k6l0HZM:&imgrefurl=vai al link =600&ei=lg_cULn9MIbmswbzj4DADw&zoom=1&iact=rc&dur=222&sig=102821197591941355143&page=1&tbnh=122&tbnw=151&start=0&ndsp=23&ved=1t:429,r:11,s:0,i:121&tx=40&ty=88

Poi tutto trova sempre espressione in vari modi, questo però mi è suonato il miglior motivo per adottare tale tecnica. E mi suona chiaro in testa che un incollaggio a titebond tradizionale è ben più resistente del legno che ha intorno. Se poi il manico "si muove" significa che è fatto male o con legni poco stabili. In entrambi i casi accade, così come accade su prestigiose chitarre da 3000 euro.

Uno strumento è un organismo, fatto di componenti fissi, mobili, sensibili a temperatura e umidità... ma questo è ciò che fa lo strumento stesso.

Bastano 10 gradi di salto termico che tutto lo scordabile si scorda... è fisiologico.


Non comprerò una Harley Benton, ma solo perchè la prossima LP la farò io, altrimenti quei soldini sarebbero ben spesi in uno strumento come quello, onesto :)

Io comincio sempre di più a credere alle mani e all'artigiano e sempre meno ai "blasoni".
Rispondi
Re: La paletta ...
di rockit [user #11557]
commento del 27/12/2012 ore 11:16:01
Hai perfettamente ragione!

È che purtroppo qua si discuteva di chitarre "industriali", in cui la selezione dei materiali non sempre, per forza, è al top, quindi il problema è sempre dietro l'angolo.
Comunque si tratta sempre di scelte: che io sappia la costruzione scarf neck è lo standard sulle chitarre classiche, pure su strumenti di enorme pregio e realizzazioni artigianali, quindi poi alla fine è la mano del costruttore che fa la differenza, come al solito :-)

Personalmente preferisco il pezzo unico o il laminato, comunque verissimo: lo strumento si giudica alla fine, quando lo si ha in mano, e come è stato costruito alla fine è una scelta...
Rispondi
Re: La paletta ...
di Frantic [user #36269]
commento del 27/12/2012 ore 13:08:
Perfetta delucidazione! Dovrebbe essere il classico "scarf joint" come dicono. Fisicamente ineccepibile.
Rispondi
Re: La paletta ...
di valerio62 [user #30656]
commento del 27/12/2012 ore 13:44:1
infatti di quello parlavo...
Rispondi
Re: La paletta ...
di Chiodo utente non più registrato
commento del 27/12/2012 ore 19:56:3
Grazie Valerio ,pensavo fosse un difetto e mi andava gia bene cosi'!
Sono daccordo con te ,e' il momento loro e io ne approfitto,non sara' che tra qualche hanno quando si saranno mangiati le foreste dell'indocina non si dira' ....ma sai che quelle chitarre valgono un botto?
Ho gia fatto due rain song apposta per farla uscire,nella pagina precedente !!
Ciao!!:)
Rispondi
complimentoni bell acquisto!!!!! E' rifinita ...
di Gambol [user #31621]
commento del 27/12/2012 ore 08:37:5
complimentoni bell acquisto!!!!!
E' rifinita davvero bene!!!!
Comunque sbaglio o sotto il periodo natalizio thonmann ha aumentato i prezzi di 10 euro?
Rispondi
Re: complimentoni bell acquisto!!!!! E' rifinita ...
di Chiodo utente non più registrato
commento del 27/12/2012 ore 20:02:16
Grazie!!
Ma no! Li ho tenuti d'occhio da fine ottobre ed il prezzo era invariato!
Rispondi
Boh...ma come fanno!!!
di kirk76 [user #10549]
commento del 27/12/2012 ore 11:22:03
Non voglio nemmeno affrontare il discorso qualitativo, mi ci gioco il braccio sinistro che non suona come una Les Paul vera.
Rimango sempre molto esterrefatto di fronte a chitarre così, beninteso che a vederla fa la sua porca figura, poi ho visto il prezzo e se non ho letto male mi vien da chiedere ma come si fa a realizzare un oggetto simile per 150€...
Cavolo nemmeno se prendo 4 operai, li sfrutto a morire, non li pago (ovviamente) perché se li pago si ciucciano il valore della chitarra (conosco il costo orario dell'azienda per cui lavoro quindi so di cosa parlo), me ne frego del processo di sicurezza e qualità...nemmeno così riesco a stare in quel prezzo, dovrei rubare i materiali, ma no nemmeno...non ce la farei comunque...
Ok strapagare un Brand, sono d'accordo, non è giusto, poi io sono disposto a farlo, cavoli miei, ma per 150€ una chitarra simile non riesco a capire come si possa fare, posso capire un 400€.
Non lo so...
Rispondi
Re: Boh...ma come fanno!!!
di aleck [user #22654]
commento del 27/12/2012 ore 15:41:36
C'è da dire che con 150 euro non si ha la pretesa di avere una Gibson :-)

Piuttosto non mi stupirei se la HB in questione fosse uguale o superiore a tante Epiphone.

E quindi una chitarra non troppo distante dal modello Les Paul come feel e sound. ;-)

HB va dal produttore al distributore direttamente, Epiphone prima di arrivare in negozio segue una filiera molto più elaborata su cui devono ''mangiarci'' molti soggetti. Ecco la differenza di prezzo.
Rispondi
Re: Boh...ma come fanno!!!
di francesco72 [user #31226]
commento del 27/12/2012 ore 15:56:04
Direi che parti da un punto prospettico errato (senza offesa). Tieni presente che lo stipendio medio in Cina è di 350 dollari al mese e contando che la media prende in considerazione tutte le fasce di reddito, dal più ricco dei plutocrati al più povero dei braccianti, è ben poca cosa; basti pensare che in europa è 3.500 dollari/mese. Peraltro è evidente che la qualità non sarà quella Gibson, però devo dire che la mia esperienza mi ha molto fatto rivalutare le "sottomarche": possiedo una gibson les paul studio, una gibson explorer e due epiphone (zakk wylde e SG), ebbene devo dire che la differenza non è così formidabile, anzi, dopo aver montato pick up gibson sulla SG direi che siamo lì. Poi io non sono un guitar hero e non devo suonare davanti a migliaia di persone, però se la chitarra è scarsa, è scarsa e quelle da me citate non lo sono. Spero che Harley Benton sia su quella strada, perchè avevo adocchiato una simil flyng V che mi incuriosisce molto e se un upgrade di pick up me la rende una buona chitarra, perche no?
Rispondi
Re: Boh...ma come fanno!!!
di kirk76 [user #10549]
commento del 27/12/2012 ore 16:07:17
Ma figurati, non mi offendo per così poco.
Il fatto è che secondo me 150€ li superi di materiali, non si parla di manodopera, veramente, non era una critica ma più uno stupore...
Che se poi devo spendere 150€ di chitarra e buttarci su dei BB da 300€ ecco li che secondo me non vale la pena, una chitarra così si prende e si suona per come è, ma questo è il mio punto di vista opinabilissimo.
Anche io prenderei la gold top coi P90 (?!?) per 129€ la curiosità me la tolgo, ma davvero mi sembra un prezzo improponibile per una chitarra così...però, oh, se le fanno non ci rimetteranno.
E non voglio affrontare un discorso di sfruttamento del lavoro che non se ne esce più...poi sotto natale...meglio evitare...
Rispondi
Re: Boh...ma come fanno!!!
di Chiodo utente non più registrato
commento del 27/12/2012 ore 20:04:50
Ma io invece credo che anche i legnami li pagano un quinto di quanto li paghiamo in occidente!
Tieni conto che adesso attingono tutti ,Gibson compresa,dall'Indocina per cui praticamente ce li hanno in casa!!
Rispondi
Les Paul vere e non...
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 27/12/2012 ore 12:34:21
Mi è capito spesso di sentire, ascoltare, percepire caratteristiche tipiche delle cosidette Les Paul 'vere' in molti modelli clonati. Lo standard qualitativo delle produzioni occidentali è di gran lunga calato negli ultimi dieci anni. Anche quindici, va'... parallelamente, invece è enormemente migliorato quello asiatico.
Mai provata una Harley Benton. Spero di poterlo fare presto. Complimenti!!!!
Rispondi
Re: Les Paul vere e non...
di Chiodo utente non più registrato
commento del 27/12/2012 ore 20:06:49
Grazie !!
Ho voluto provare per sapere ...e sono rimasto piacevolmente sorpreso!!;)
Rispondi
La storia è sempre la stessa
di onlyfender [user #5881]
commento del 28/12/2012 ore 09:52:54
Il prezzo di una chitarra non è sempre sinonimo di qualità "sonora".
Ci sono chitarre da 150€ che suonano meglio di chitarre da 1000€... questo è una cosa che tutti i chitarristi bene o male sperimentano almeno una volta nella vita (io ad esempio ho una Squier Japan dell'87 che pure da spenta suona meglio di tante USA).
Purtroppo una chitarra da 150€, se usata quotidianamente, "nel tempo" mostra palesemente i difetti tipici delle economiche (magari non tiene bene l'accordatura, i tasti si consumano più in fretta, le parti in metallo si scoloriscono, il manico digerisce male altre mute di corde, le parti in plastica si consumano malamente, una meccanica si spana, un potenziometri gracchia ecc.. ecc..)
Comunque dalle foto fa la sua porca figura :-)
Rispondi
Re: La storia è sempre la stessa
di Frantic [user #36269]
commento del 29/12/2012 ore 02:19:5
per andare un pò OT.... anche io ho avuto l'onore di privare una Squier Japan del 1989 ed era SPETTACOLARE, a detta anche del padrone che possiede una Yngwie J. Malmsteen signature e una Custom Shop relic '62... e la Squier se la tiene ben stretta....
Rispondi
è ora di finirla con queste cineserie...
di bill1975 utente non più registrato
commento del 28/12/2012 ore 12:55:19
il 24 dicembre ho comprato in una bancarella di cinesi un piccolo presepio in miniatura con led multicolor sotto il bambinello...dopo un paio d'ore l'illuminazione era assente, provo a smontarlo per cambiare la batteria e mi rimane il bambinello in mano, insomma non è arrivato neppure al Natale (però vabbé costava solo 3,90 euro) !

Sta benton è n'antra sola...tra un paio di mesi sarà li' a prendere la polvere e mentre tu suonerai la tua chitarra migliore continuerai a pensare alla gibson che vorresti avere...e i sogni non vanno trascurati!

Rispondi
verniciatura del manico
di journeyone [user #29261]
commento del 16/02/2013 ore 14:03:05
posso chiederti se la vernice del manico nell'ultilizzo, specialmente prolungato e quindi quando le mani cominciano a sudare, risulta appiccicosa oppure no ?
Rispondi
Impressioni più a freddo
di Wordcrasher [user #36806]
commento del 13/03/2013 ore 14:30:20
Ciao,
sono molto interessato a questa chitarra. Ora che ce l'hai da un po' mi dirresti quali sono le tue impressioni "a freddo"?
Mi interessa soprattutto l'aspetto della suonabilità, manico, tastiera, ecc.
L'elettronica si può sempre cambiare...
Hai avuto modo di confrontarla con una Epiphone? (sono i bilico tra prendere una HB nuova da Thomann o una Epi Traditional Pro usata per prezzi molto simili)
Rispondi
l'avevo presa anch'io ottimo rapporto ...
di donfun utente non più registrato
commento del 27/08/2013 ore 14:01:0
l'avevo presa anch'io ottimo rapporto qualita' prezzo
ecco qua le mie impressioni che avevo scritto in un mio diario
vai al link
Rispondi
BELLA!
di zakk_79 utente non più registrato
commento del 13/12/2013 ore 09:15:1
Anche io sto entrando nel magico mondo Harley Benton!
Ho preso il kit les paul
vai al link
e già appena aperto il pacco sono rimasto piacevolmente sorpreso nel constatare il peso e la consistenza...vedendola senza vernice si nota subito come e in quanti pezzi è fatta e a mio giudizio sembra bella massiccia!
Ora la sto verniciando stile tobacco burst con acrilico, tampone, e le mani di mia moglie :)
Prima di cominciare tutti i lavori chiaramente l'ho montata e provata, l'unica cosa che ho riscontrato era l'accoppiamento corpo-manico non proprio perfetto (era troppo poco inclinato e a ponte tutto abbassato restava un'action veramente troppo alta) ma con l'aiuto del buon guitar migi dovrei aver risolto egregiamente al problema...
Ora nella parte di verniciatura ho anche stuccato le giunture tra corpo e manico e così sembra manico incollato a tutti gli effetti ;)
Per i pickup ho ordinato dei begli EMG set Zakk Wylde...e a quel punto (secondo me e spero) avrò in mano una discreta bomba ;)

Rispondi
di iw1ghs [user #44811]
commento del 05/03/2016 ore 09:25:42
Ciao Chiodo, una curiosità. Quando ti è arrivata la chitarra il battipenna era montato oppure hai dovuto mantarlo tu? Grazie.
Rispondi
di vac72cov [user #47109]
commento del 01/08/2017 ore 11:10:23
ciao è da qualche tempo che sto seguendo questa hb sc450plus vintage. dopo questi anni, se ancora ce l'hai, come si sta comportando? tiene nel tempo? in caso positivo, benchè quelle che vendono ora sono un po' diverse, sai per caso se la qualità sia la stessa? hai per caso avuto modo di provarne qualcuna e sai dirmi se ci sono delle differenze?
Rispondi
Altro da leggere
Scopri le rinnovate Charvel Pro-Mod DK24 in video
Dave Mustaine inarrestabile: arriva la Flying V Alien Tech Green
Se la base è valida...
Fender Stratocaster #0015 del 1954: il restauro ToneTeam
GTRS P800: la chitarra smart Mooer diventa Professional
Custom Origins: le Les Paul a 6 e 7 corde di Matt Heafy
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964