CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Blind Test: Stratocaster
Blind Test: Stratocaster
di [user #116] - pubblicato il

Nei prossimi giorni, sulle pagine di Accordo saranno messe a confronto tre eccezionali Stratocaster provenienti da epoche diverse e plasmate dalle mani di artisti differenti. Abbiamo deciso di darvene un assaggio in anteprima: riuscite a distinguere i tre storici modelli in prova?
Passano gli anni, ma i miti non invecchiano. La cover story dedicata alla Stratocaster ha dimostrato che l'interesse per i grandi strumenti del passato non passa mai di moda e, anche quando il mercato offre validissime alternative o evoluzioni dei concetti originali, le menti dei chitarristi volano sempre a fare dei riferimenti agli originali d'epoca, alle Stratocaster da un milione di dollari o quelle, sicuramente più economiche seppur sempre privilegio di pochi, con mezzo secolo sulle spalle.

Ci si ritrova spesso a fare confronti, a provare una Stratocaster di ultima generazione e a pensare quanto questa sia fedele al disegno di Leo Fender, quanto la forma sia sinuosa, la vernice calda, il manico scorrevole e il suono articolato, squillante ma al contempo carico di bassi.
Tutte belle parole, che non smettono di riproporsi ogni qual volta ci si trova davanti a una sei-corde tre-pickup. Ma in quanti sarebbero davvero in grado di riconoscere "quel" suono in una chitarra? E soprattutto, com'è realmente "quel" suono che con tanto ardore viene rincorso nei negozi e nei "cesti dell'usato"?
In redazione ci siamo posti esattamente questo dilemma e abbiamo deciso di girarlo agli Accordiani. Non tutti hanno avuto la possibilità di imbracciare una Stratocaster d'epoca e anche chi ha avuto tale fortuna non sempre ci ritrova le sensazioni che ha sentito tanto raccontare da chi ha avuto simili esperienze.
Insomma, la domanda insoluta è: come suona davvero una Stratocaster?

Su questa base abbiamo deciso di selezionare tre Stratocaster di tre epoche diverse e plasmate dalle mani di artisti differenti, confrontandole. I tre modelli sono universalmente considerati ottimi strumenti, comodamente al top del genere insieme alle Fender più invidiate, eppure le tre chitarre producono tre suoni profondamente differenti tra loro.

A confronto, sono una Fender Stratocaster del 1969, una Custom Shop del 1997 realizzata da John Cruz e rifinita da Vince Cunetto e una Fender Custom Shop fatta da John Cruz nel 2010, rigorosamente elencate per età.
I brevi clip proposti sono tratti da un test approfondito eseguito insieme a Michele Quaini, a breve su queste pagine.


Sapreste ordinare le tre Stratocaster nel video? Tra quelle elencate in alto, quale modello è la numero uno, quale la due e quale la tre?
E ancora, quale vi è piaciuta di più?

Dov'è il vero suono della Stratocaster? Nella produzione di serie d'epoca, nelle sapienti mani di un master builder del Custom Shop o nella esperienza dello stesso costruttore maturata negli anni successivi?

Siamo curiosi di leggere i risultati di questo confronto. La soluzione del blind test sarà resa pubblica insieme al confronto completo delle tre chitarre.
Buon divertimento!
chitarre elettriche coverstory fender golden age strat stratocaster
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
 
MOOER - 002 UK GOLD 900 - BASED ON MARSHALL JCM900
di Music Works
 € 90,00 
 
LANTEC SORDINE IN GEL KIT 5 SORDINE
di Borsari Strumenti Musicali
 € 15,00 
 
SENNHEISER - EVOLUTION IEM G4 EAR MONITOR
di Music Works
 € 919,00 
 
Mooer ShimVerb
di Banana Music Store
 € 69,00 
 
SINGULAR SOUND MIDI MAESTRO
di Boxguitar.com
 € 349,00 
 
Aguilar DB 212 8 Ohm Chocolate
di Banana Music Store
 € 1.233,00 
Visualizza il prodotto
Quik Lok Ql/623 Supporto A "x" Professionale Per 3 Tastiere
di Music Delivery
 € 104,00 
 
ALESIS V-MINI CONTROLLER MIDI USB TASTIERA 25 TASTI PICCOLI VMINI
di Borsari Strumenti Musicali
 € 59,00 
Nascondi commenti     113
Loggati per commentare

Bohh
di Icoiss [user #33881]
commento del 05/01/2013 ore 08:29:42
Sinceramente non sarei in grado di elencarle, però posso dire che quella che mi é piaciuta di più e la seconda che trovo più bilanciata della altre due....
Per il resto lascio la parola agli esperti :)
Rispondi
Anche secondo me la migliore ...
di customblack [user #14990]
commento del 05/01/2013 ore 08:56:3
Anche secondo me la migliore é la seconda.
ma la 97 e la 2010 sono reissue di qualche annata particolare?
Rispondi
1 clean - 2 dist
di bill1975 utente non più registrato
commento del 05/01/2013 ore 09:07:56
Soprattutto nel clean col pickup al manico (credo) la 1 mi è piaciuta molto e secondo me è la CS cruz/Cunetto del '97. Con l'overdrive la 2 è più cazzuta (e questa è l'altra CS Cruz del 2010)! Secondo me la '69 è la numero 3.
Rispondi
Per me
di herrdoctor [user #18849]
commento del 05/01/2013 ore 09:15:36
1) CS97
2) CS2010
3) CS69
Rispondi
Re: Per me
di black poodle [user #1259]
commento del 05/01/2013 ore 09:34:50
stesso ordine tuo anche secondo me
Rispondi
Re: Per me
di daniep [user #15636]
commento del 05/01/2013 ore 11:27:25
Sono d'accordo!
Rispondi
La terza é la 69
di frankestrat [user #1278]
commento del 05/01/2013 ore 09:23:13
La terza é quella che mi ricorda la pronta brillantezza di una 65 e di una 74 che ho posseduto ( probabilmente sbaglio ma...non penso) le Custom shop le ho sempre trovate con un grado di raffinatezza che le originali non avevano, armoniche vibranti da prodotti di liuteria ( come per le tom anderson suhr, tyller , ecc.ecc.) ma sempre prive di quella meravigliosa secchezza legnosa (non riesco a descrivere diversamente un timbro asciutto che sa di legno) delle vecchie. È un parere assolutamente personale ma trovo che le prime reissue degli anni '80 a livello sonoro fossero più vicine alle nonne.
Rispondi
Re: La terza é la 69
di Tom Anderson [user #2700]
commento del 08/09/2013 ore 13:09:39
Prontezza, asciuttezza, e secchezza legnosa Vs raffinatezza: perfetta sintesi del vecchio e nuovo.
Rispondi
Mmhhh
di Scaf0 [user #15666]
commento del 05/01/2013 ore 09:49:27
Non sono un esperto ne tantomeno uno di quelli che ritiene di possedere un'orecchio così fino, inoltre non ho ( per mia somma sfortuna) la possibilità di suonare nessuno dei suddetti strumenti.
Comunque a livello personale ( sebbene siano tre ottimi strumenti) preferisco di la prima ( sul clean è di un ruffiano colossale) , poi la terza ( più spigolosa ma con più carattere), poi la seconda ( una via di mezzo ).
Entrando nel vivo della domanda per me si identificano così:
1)CS del 1997
2)CS del 2010
3) 1969
PS: Una domanda, vista l'ovvia differenza nello spettro di frequenze i take sono stati presi utilizzando la stessa configurazione pickup/equalizzazione ?? Se fosse così sono realmente tre strumenti decisamente diversi
Rispondi
Re: Mmhhh
di Denis Buratto [user #16167]
commento del 05/01/2013 ore 11:37:03
Certamente, stessa posizione stesso EQ e stessa ripresa, altrimenti non avrebbe senso! :-D
Rispondi
La terza mi sembra che ...
di helloween [user #27122]
commento del 05/01/2013 ore 09:53:39
La terza mi sembra che manchi di alti! La seconda mi sembra più reverberata, probabilmente ha un incavo del tremolo un pò più ampio (anche di un millimetro, ma fa un effetto tipo echo), la prima mi sembra che si avvicini di più al suono canonico della strato...non saprei quale siano, ma a me piace di più la seconda!
Ciao Redazione :-)
Rispondi
Re: La terza mi sembra che ...
di Dodo87 [user #14799]
commento del 05/01/2013 ore 19:20:58
Le molle del tremolo non influiscono sull'effetto riverbero. È un discorso lungo ma c'è un bell articolo di un fisico (matematico), proprio qui su accordo, che spiega la cosa con dovizia di particolari che io (al massimo fisico d'uomo) non ricordo più bene. Concordo che la seconda sia più riverberata, ma forse è dato da un pick up brillante come quello della chitarra 1 solo un po' più microfonico. Per questo il mio ordine ipotetico è:
1) cs1997
2) cs 2010
3) 1967-o-quello -che-è-ci-siam-capiti :)
Rispondi
Re: La terza mi sembra che ...
di helloween [user #27122]
commento del 05/01/2013 ore 20:54:05
Allora non sono solo io che sento la seconda più riverberata! :-)
Rispondi
la uno è la più ...
di cavern [user #16777]
commento del 05/01/2013 ore 09:57:45
la uno è la più bella...
ps
ma non si può levare o almeno abbassare la sigla iniziale?
Rispondi
Anche per me
di defaultuser [user #17749]
commento del 05/01/2013 ore 10:06:59
Anche per me:
1) CS97
2) CS2010
3) CS69
Rispondi
ci provo
di adagio [user #13118]
commento del 05/01/2013 ore 10:11:08
1) '97
2) '69
3) '10

Rispondi
Ordine cronologico
di bobchill [user #6868]
commento del 05/01/2013 ore 11:04:47
Secondo me sono suonate nell' ordine:

1 - 1969
2 - 2010
3 - 1997

Per essere sicuri al 100% ci vorrebbe qualche pennata e qualche esempio in più... di sicuro la 2 non è la '69.
Rispondi
Ci provo anche io...
di FranxAJ [user #18541]
commento del 05/01/2013 ore 11:05:03
'10
'97
'69
Rispondi
bah
di MusicBoy utente non più registrato
commento del 05/01/2013 ore 11:11:21
La prima e' la piu bella secondo me: la seconda ha troppi acuti e la terza ha troppi bassi. Ho un dubbio pero: le chitarre sono state settate con la stessa action e con i pick up alla stessa distanza dalle corde (o perlomeno nel loro punto ottimale)?
Le due custom shop non le saprei distinguere non sapendo a che anno si riferiscono.
Comunque anche aecondo me l'ordine e':
1)CS97 la piu equilibrata
2)CS2010 la piu squillante
3)Originale del 69, la piu cupa.
Rispondi
la tre
di dariolo [user #15431]
commento del 05/01/2013 ore 11:14:48
Suonando Stratocaster dal 1962 il suono Strato per me è quello della 3......
Rispondi
Spero che il mio commento ...
di davo [user #31664]
commento del 05/01/2013 ore 11:20:10
Spero che il mio commento non suoni maleducato (magari provocatorio) ma questo articolo mi pare roba da quindicenni allo spogliatoio: "sai fare questo, sai fare quest'altro...)
Le premesse sono risibili, con l'ennesimo articolo su cui discutere riguardo al "suono" originario di una Strat e il sacro graal etc.
Dopodiché seguono 30 secondi di prova che la gente ascolterà al pc, associando il suono che più piace (soggettivamente) alle chitarre citate.
Ma a chi importa, in definitiva? Dove diavolo sta scritto che una chitarra deve suonare come quella di 50 anni fa a prescindere? Ma vi pare così interessante per la maggioranza dei chitarristi?
Questa community si avvale del contributo di musicisti di grande esperienza e mi piacerebbe pensare che chi ne fa parte voglia qualcosa di più di un giochino ridicolo; le loro indubbie capacità non sarebbero meglio spese in video che parlano di tecnica, settaggi, TONO (e non suono) e quant'altro invece che rimestare il solito minestrone?
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di alberto biraghi [user #3]
commento del 05/01/2013 ore 11:49:06
Questo è - appunto - un "giochino", che abbiamo messo lì in attesa del test comparativo che verrà pubblicato. Se ti piace lo leggi e partecipi, altrimenti passi oltre. Ma dare dei "quindicenni allo spogliatoio" a tanti (non a noi che non ci facciamo caso) che ci si stanno divertendo e non sono sulla tua linea critica potrebbe suonare proprio "maleducato" e "provocatorio". Ti pare?
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di davo [user #31664]
commento del 05/01/2013 ore 12:29:38
Forse gli articolisti dovrebbero essere i primi a farci caso...
Premesso che non ho dato dei quindicenni a chi partecipa, ma all'impostazione dell'articolo; se reputi maleducato l'intervento mi spiace, se lo reputi provocatorio ne sono contento, visto che era l'obiettivo.
Non è una questione di linea critica, dal mio punto di vista, ma di potenzialità di una community, e le cose non cambiano nel momento in cui ci sarà la comparazione estesa: a quel punto se non mi interesserà passerò oltre. Ragionavo sul merito di questo articolo.
Magari una piccola riflessione andrebbe fatta, considerando il numero degli articoli e la percentuale di quelli che trattano sempre lo stesso tema, da un punto di vista o dall'altro: fino a che punto si può parlare delle Strat del 59 lasciando perdere il resto? Soprattutto: non sarebbe interessante un post in cui il bravissimo Quaini ci spiega la sua visione della musica, o magari cosa lo affascina di uno stile, un tono etc.?
Non pretendo di dettare la linea editoriale, ed è la prima e ultima volta che probabilmente parteciperò ad una discussione a riguardo, ma per me il problema rimane.
Passerò oltre e magari guarderò altri siti, non credo sia un problema; però forse è più interessante discuterne di certe cose piuttosto che pensare che chi scrive lo faccia solo perchè non condivide l'articolo.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di Pinus [user #2413]
commento del 05/01/2013 ore 14:07:1
Che polemica inutile davvero, è un semplice giochino in mezzo ad altri articoli di tutt'altro stampo, probabilmnte non leggi accordo sufficientemente per averne un'idea precisa, basterebbe che leggessi un po di articoli precedenti a questo e cambieresti idea, che senso ha citicare un gioco che è proposto come tale, diverte e veloce? Il gioco non è stupido, a seconda dei risultati potrebbero evencersi delle conclusioni interessanti, non definitive o chissá cosa, ma comunque interessanti. Chissa com'è cè sempre ualcuno che tova il tempo di polimezzare e non ha altrettanto tempo di commentare articoli interessanti, con qualcosa che va oltre il " Bello" " Mi piace" ......
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di davo [user #31664]
commento del 05/01/2013 ore 17:28:12
Accordo lo leggo quasi ogni giorno, e da molto prima di iscrivermi. Il tempo di commentare altri articoli l'ho sempre trovato, quindi ti inviterei a non generalizzare.
Ho letto molti articoli e proprio per questo penso che si potrebbe decisamente migliorare, se poi per te è polemica inutile potrei rispondere come è stato risposto a me: "non leggermi e non commentare". In realtà trovo che sia utile scambiarsi idee e penso che valga anche quando si critica un articolo.
Se hai letto bene ciò che ho scritto, quello che non trovo giusto è dare spazio in questa maniera a certi aspetti senza curarsi del quadro generale, avendo a disposizione dei chitarristi che magari hanno cose interessanti da dire (e suonare).
E come dicevo sopra, per rendersene conto basta proprio dare una scorsa agli articoli.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 05/01/2013 ore 21:41:28
Scusa, ma che supercazzola per nulla.. hanno fatto un giochetto stimolante, e stop. Come se non facessero mai approfondimenti o articoli seri, scusa.
Alle volte mi pare si inizi scrivendo la prima cosa che passa per la testa e si finisca con una bella arrampicata sugli specchi.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di davo [user #31664]
commento del 06/01/2013 ore 02:49:58
Se mi spieghi dove mi starei arrampicando sugli specchi...
Ho semplicemente espresso un parere e a quello mi attengo.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di Nassio [user #24323]
commento del 05/01/2013 ore 12:38:27
A me pare un "giochino" interessantissimo perchè pone l'accento sull'ascolto incondizionato dall'estetica basato esclusivamente sul proprio orecchio e gusto musicale. Questo vale sia per l'adolescente con la squier da 100 euro che per il turnista giramondo.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di valerio62 [user #30656]
commento del 05/01/2013 ore 18:09:33
Albè a me se mi da del quindicenne allo spogliatoio me fa piacere !!! ahhahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahhaha MAGARI !!!!
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 05/01/2013 ore 11:51:1
Ti dirò, a giudicare dai commenti giunti finora credo che passare un sabato mattina a fantasticare un po' ascoltando tre belle Strat stia piacendo a molti, me compreso. Per studiare tecnica, settaggi e tono abbiamo tutta la settimana, nel weekend possiamo anche giocare un po' insieme, no? ;)
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di adagio [user #13118]
commento del 05/01/2013 ore 13:09:13
A me sembra che su accordo ci sia di tutto e spazio per tutti e discussioni su tecnica, settaggi e altro ne ho lette sempre molte e diverse tra loro.
Il gioco, per natura, è anche didattico e in questo caso, il "giochino" di mettere alla prova l'orecchio, sia pure in condizioni casuali (del resto anche quando si discute di dischi, di musica, di tecnica in un qualsiasi forum le condizioni d'ascolto saranno sempre diverse per tutti...), può diventare un buon motivo di riflessione circa taluni accordi&disaccordi in fatto di suoni.

Aggiungo poi che chiedersi a che importa, a chi giova mi pare pleonastico, senza contare che anche interessasse una minoranza di appassionati (e qualche chitarrista) il gioco varrebbe comunque la candela...

PS
...ma alla fine per te qual'è l'ordine in cui son state suonate? a me interesserebbe conoscere la tua opinione.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di davo [user #31664]
commento del 05/01/2013 ore 17:45:59
C'è spazio per tutti, non c'è dubbio, però trovo assurdo dedicare "la mano" degli strumentisti a video di questo genere; in altre occasioni ci sono stati impieghi decisamente più felici.
Capisco che possa dare luogo a riflessioni ma se dai una scorsa veloce ai commenti, si parla di suono (sic) che piace di più e onestamente non vedo come potrebbe essere diversamente: sinceramente qualcuno potrebbe distinguere una Strat di un anno dall'altra?
Ciò vuol dire che le riflessioni si limitano al "mi piace di più un suono, ci appiccico la Strat che voglio io" che sia 69 o CS10 o altro... Se hai presente le eterne discussioni su legni & vernici etc. sai di cosa parlo.
Come ben scritto, è un gioco ma a premeva far notare che invece di cercare il "vero" suono sarebbe bello parlare di musica, che è la cosa che sento mancare di più.
Ripeto: se non mi interessasse il forum, la community o altro mi sarei anche risparmiato la provocazione ma penso che sia utile palarne magari anche solo per capire se i giochini da adolescenti servono o meno, proprio come stiamo facendo io e te.
Mi sembra un passo avanti, no?

ps: per l'ordine, non ci provo neanche e cito chi poco più sotto ha scritto che potrebbe essere il suono di qualsiasi Strat più o meno blasonata di qualunque epoca.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 05/01/2013 ore 21:45:19
Ma scusa quello che stai facendo è più o meno l'equivalente di entrare in un ristorante e iniziare a dire che insomma c'è la fame nel mondo. Ok, magari poi qualcuno esce e fa volontariato, e qualcun altro vende armi, e quindi? A me pare una polemica gratuita e fuori posto, non me ne volere.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di davo [user #31664]
commento del 06/01/2013 ore 02:47:20
Non te ne voglio assolutamente, anzi; se poi la polemica sia gratuita è questione di punti di vista.
Al massimo sto entrando in un ristorante dicendo che i cuochi hanno abbastanza capacità per fare più della solita minestra.

;-)
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di Oliver [user #910]
commento del 06/01/2013 ore 16:43:10
Però in un ristorante non ti consentono di andare in cucina a preparare qualche buona pietanza come piace a te, qui invece sì.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di davo [user #31664]
commento del 06/01/2013 ore 17:42:3
Per puntualizzare: questo è un articolo uscito a nome "redazione", non avrei certo fatto un commento simile all'articolo di un singolo accordiano. Penso che la differenza stia lì.
Sul paragone del ristorante, non lo capisco: posso anche prepararmi a casa i piatti preferiti (che equivarrebbe a non partecipare ad alcuna discussione) o invitare degli amici a casa (un po' come postare qualcosa sul diario o proporre un articolo).
Però, per rimanere in tema, se vado in un ristorante e scopro che c'è Gualtiero Marchesi in cucina non mi accontento del riso in bianco: non pretendo di fare io i piatti ma so che lui saprebbe offrirmi qualcosa di meglio, e magari lo dico.
Il riferimento è ovviamente agli ottimi strumentisti e musicisti che potrebbero essere meglio impiegati.
Dopo di che, se il gioco piace, uno se ne fa una ragione; ma per favore non mi si parli di una cosa istruttiva (anche nel caso di comparazione estesa, che ha da venire) o che ha un qualche significato.
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di Oliver [user #910]
commento del 06/01/2013 ore 18:21:25
Ultimamente la percentuale di articoli a firma "redazione" è enormemente aumentata rispetto a quella degli articoli firmati dagli accordiani. Un motivo ci sarà, visto che non troppo tempo fa era l'esatto contrario.
Il contributo del singolo utente non è di serie B (se è valido) e in tempi normali costituisce una parte essenziale della struttura di Accordo. Certo che se si scrive di meno, o si postano argomenti di scarso interesse, non ci si deve stupire più di tanto. Se poi non si scrive affatto, pur avendo argomenti validi, originali e importanti... che dire?
Questo per spiegare che in questo "ristorante", se manca qualcosa di cui senti il bisogno o che pensi possa giovare a qualcuno, puoi aggiungerla tu. E non è come invitare gli amici a casa, perchè qui finisci (se è il caso) in homepage e ti leggono potenzialmente decine di migliaia di persone.

Riguardo all'utilità o meno del gioco (e noterai che non ho partecipato), mi pare tutt'altro che discutibile. In questo sito che, non dimentichiamolo, parla prima di tutto di chitarre (anche se non solo) sono anni che si discute, il più delle volte senza cognizione di causa, su questioni del genere.
C'è gente che si gioca diversi stipendi sull'annata di una chitarra e sul "Suono", spesso senza sapere affatto di cosa parla. Un test come questo, seppur scherzoso e sicuramente non scientifico o risolutivo, può ancora insegnare a molti a valutare le cose con maggiore consapevolezza, risparmiando magari qualche stipendio.

Per quanto riguarda i bravissimi musicisti e la loro musica/musicalità, mi pare che la presenza delle sezioni "didattica" (possibilmente irrobustita) e "audio" servano proprio a questo.
Questa sezione si chiama "chitarra"... :)
Rispondi
Re: Spero che il mio commento ...
di davo [user #31664]
commento del 06/01/2013 ore 20:14:53
Grazie per la risposta, ricca di spunti interessanti; su alcune cose sono d'accordo su altre vorrei precisare come la penso e poi la smetterò di ingolfare questo thread con i commenti.
Penso anche io che il contributo dei singoli sia importante e per niente di serie B; personalmente non sono riuscito a fare granché, causa altri impegni,ma è facile che la crisi (ahimè) mi lasci parecchio tempo libero e magari potrò dare un contributo.
Detto questo penso sia doveroso sottolineare che, se ognuno può avere qualcosa da dire, una redazione ha, credo, più strumenti per poter bene operare: per fare un solo esempio, credo che non tutti gli utenti possano chiedere a chitarristi affermati di fare video (a meno che non lo siano già loro). In questa ottica ho parlato di un loro utilizzo più "ispirato". Più che della sezione didattica o audio mi pare si senta la mancanza di una sezione che parli della musica come esperienza (anche se ci sono alcuni articoli o interventi qua e là) e in cui sia data la parola ai musicisti più che alle chitarre; alla fine sarebbe un po' come riassumere didattica, tecnica e altro grazie alla personale visione che ne ha un artista...

Sul gioco: ognuno ha le sue opinioni; a me pare che non serva a molto. Senza dilungarmi sulle variabili con cui si ottiene il suono e come poi ognuno lo ascolta mi pare davvero improprio scrivere "le tre chitarre producono tre suoni profondamente differenti tra loro". Le chitarre hanno lo stesso suono: quello di una chitarra, semmai hanno sfumature tonali diverse. So che può sembrare un esercizio di ricamo ma se davvero si pretende di essere istruttivi almeno bisognerebbe usare i termini adeguati.
In generale poi, non vedo come possa essere interessante poter distinguere delle sfumature (che ci sono) per assegnare una patente di originalità, chiedendo "Dov'è il vero suono della Stratocaster?" Suonano tutte come Strat! E tra l'altro lo sono... Secondo te, non potrebbe succedere l'esatto opposto? Cioè che qualcuno potrebbe anche farsi l'idea che siccome gli piace di più la chitarra n. 2 per avere quel tono dovrà per forza comprarsi la CS10 o la ricchissima 69 o altro?
Questo in un ambito in cui ci sono chitarristi che hanno trovato un tono di chitarra divino e personale ed è sempre quello anche se imbracciano strumenti diversi (i primi che mi vengono in mente sono Moore e Trower)...
Ps: so che avrei potuto dire queste cose in questi termini già prima ma sinceramente ho proprio voluto buttare un sasso nello stagno; è servito per avere attenzione ma mi spiace che molti si siano limitati alla forma senza approfondire ;-)
Rispondi
Mi associo
di Acorn [user #33188]
commento del 05/01/2013 ore 11:24:50
1) '97
2) 2010
3) 69
La seconda mi sembra un po' anonima, non saprei descrivere in un altro modo...
La prima molto calda, mi piace come suono :)
Ma la terza è forse la piú aggressiva, tagliente, piace molto anche questa...
Sarei combattuto se dovessi scegliere fra quelle due chitarre, ma per fortuna non dovrò mai fare una scelta simile ;P
Rispondi
Secondo me sono: 1)1997 2)1969 ...
di Marco R. [user #34100]
commento del 05/01/2013 ore 11:32:52
Secondo me sono:
1)1997
2)1969
3)2010
Rispondi
Non saprei dire quale sia ...
di kirschak [user #32705]
commento del 05/01/2013 ore 11:34:40
Non saprei dire quale sia l'una e quale sia l'altra però, secondo me, la migliore è la seconda: suono articolato con spiccate armoniche.
Dopo viene la terza, suono ricco anche se un po' più "indietro" rispetto alla seconda.
Ed infine la prima, suono gradevole ma forse un po' troppo "secco", molto legnoso.
Rispondi
A naso...
di swing [user #1906]
commento del 05/01/2013 ore 11:39:20
1) 2010
2) 1969
3) 1997

In ordine di gradimento personale: 2 - 3 - 1
Rispondi
secondo me...
di Shoreline [user #20926]
commento del 05/01/2013 ore 11:40:29
la 3 è quella del 69? la 2 è il 2010? la 1 '97? chissà se ci ho preso..
Rispondi
tutte e tre sono delle ...
di Crossfire [user #36082]
commento del 05/01/2013 ore 11:52:07
tutte e tre sono delle chitarre strabilianti e secondo me nell'ordine sono

1) - 2010
2) - 1997
3) - 1969

la terza anche a me è parsa più squillante delle altre due e a livello personale mi è piaciuta di più la seconda ...
Rispondi
In ordine di suono, preferenza ...
di sepp [user #10489]
commento del 05/01/2013 ore 11:53:01
In ordine di suono, preferenza delle mi orecchie:
2
1
3
Rispondi
preferenza e ordine...
di ligo [user #13149]
commento del 05/01/2013 ore 12:19:51
premetto che potendo prenderei la 2°, ma anche la 3° a dire il vero...
comunque per completezza l'ordine per me è:
1)fender custom shop 2010
2)Custom Shop del 1997
3)Fender Stratocaster del 1969
....sono "insicuro" per la posizione nr 2 e 3 potrebbero essere invertite....
comunque grande chiatarrista oserei dire uno da rad....uno!
Rispondi
Boh...in ogni caso
di Nassio [user #24323]
commento del 05/01/2013 ore 12:30:18
al mio orecchio piace, in ordine:
1
3
2
Rispondi
allora la prima secondo me ...
di Zososam [user #29992]
commento del 05/01/2013 ore 12:35:17
allora la prima secondo me è la John cruz 97 la seconda la strato del 69 e la terza la strato del 2010 ancora di John Cruz
Rispondi
per me sono suoni che ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 05/01/2013 ore 12:37:25
per me sono suoni che potrebbero appartenere a qualsiasi strato di qualsiasi epoca .. pure squier o eko..
Rispondi
Re: per me sono suoni che ...
di helloween [user #27122]
commento del 05/01/2013 ore 14:07:51
Sarebbe bello infilare una Classic vibe o Classic player in un test di superchitarre ah ah ah :-)
Rispondi
Re: per me sono suoni che ...
di attilino [user #11810]
commento del 05/01/2013 ore 15:40:59
Sono super d'accordo con Helloween , sarebbe molto "educativo" sicuramente per me capire finalmente le differenze fra una chitarra "normale" e una "fuoriclasse".....
Rispondi
Re: per me sono suoni che ...
di kirschak [user #32705]
commento del 05/01/2013 ore 20:23:30
Su youtube puoi giá trovare un test tra una classic vibe 60 ed una custom shop.....la differenza, avendo delle buone cuffie, é notevole.
Sarei invece curiosissimo di sentire un confronto con la classic vibe 50 (che ho e reputo davvero notevole)
Rispondi
Re: per me sono suoni che ...
di helloween [user #27122]
commento del 05/01/2013 ore 20:52:24
Anch'io ho la 50 ed è molto valida...secondo me però molti non noterebbero la differenza
Rispondi
Re: per me sono suoni che ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 05/01/2013 ore 21:47:45
Beh in certi tipi di analisi statistiche si fa di proposito, si chiama "outgroup", e serve a capire se qualcosa che sappiamo non centrare nulla sia anche nei dati numerici davvero distaccato o meno.. e se la seconda che suona bella presente e brillante fosse una squier ;)?
Rispondi
Re: per me sono suoni che ...
di helloween [user #27122]
commento del 05/01/2013 ore 22:18:22
Lo spero vivamente!!! :-) Ah ah ah hanno fatto la stessa cosa con lo stradivari :-) leggi qui :-)

vai al link 48-39f6-11e1-b6d5-d3e076de4b02.shtml
Rispondi
Re: per me sono suoni che ...
di sundayplayer [user #13160]
commento del 11/01/2013 ore 14:14:15
Proprio qui su Accordo mi ricordo che un mattacchione aveva confrontato una CS con una strato fatta con legno di recupero dei bancali per trasporto.... non erano mica tanto diverse... io sospetto da tempo che Yaso abbia molta ragione...
ciao
Rispondi
Re: per me sono suoni che ...
di helloween [user #27122]
commento del 11/01/2013 ore 14:17:20
Cavolo non me la ricordo sta prova!!! Ma guarda con la classic vibe non è che sento molto la mancanza della scritta fender...anzi, ne parlavo un paio di giorni fa con jack, ed eravamo d'accordo sul fatto che lo strato style è superato da altri marchi come godin....
Rispondi
:-)
di aPhoenix90 [user #22026]
commento del 05/01/2013 ore 12:53:30
E va be', ma qui si vola alto... Test per palati fini.

Che chitarre sono? Bohh! Non ne ho la più pallida idea.
Tuttavia la N°1 è quella che più si avvicina alla mia concezione di Stratocaster. La N°3, invece, è un po' troppo "aperta" per i miei gusti.
Rispondi
La prima,john cruz, la seconda ...
di Pinus [user #2413]
commento del 05/01/2013 ore 12:53:4
La prima,john Cruz 2010, la seconda del 69 e laterza del 97 secondo me
Rispondi
la seconda a parer mio ...
di pierone88 [user #35107]
commento del 05/01/2013 ore 12:56:18
la seconda a parer mio è quella con il suono migliore tra le tre... ma non saprei elencare in ordine gli anni XD
Rispondi
Secondo me...
di nick74 [user #15609]
commento del 05/01/2013 ore 13:26:10
1) CS69
2) CS2010
3) CS1997

I pickup della prima hanno meno volume e quindi si nota una decadenza data dal tempo.
Non sono uno stratomane però...
buon suono con tutte e tre! ;)
Rispondi
gli occhi ingannano ...
di pumba [user #158]
commento del 05/01/2013 ore 14:06:0
salve a tutti questa e' la dimostrazione secondo il mio punto d' orecchio che le differenze sono a mio giudizio veramente trascurabili e consideriamo anche che le stiamo ascoltando sole solette ... Figuriamoci quando suoniamo con il gruppo . Io tempo fa feci la stessa prova con tre prs di tre modelli diversi in studio . la prova fu questa : registrammo per ogni chitarra lostesso riff quindi tre tracce differenti , a questo punto il mio amico mi dice adesso ti volti alle spalle del monitor del mixer e dimmi a seconda della traccia che ti faro' ascoltare quale prs corrisponde . Volete sapere il risustato ? erano praticamente quasi uguali e non era possibile distinguere differenze tali da dire questa si ok e' stupenda la seconda un po peggio .... morale sempre mia e personale scegliamo lo strumento che piu' ci piace con gli occhi e le orecchie e feel personale a livello di pelle con lo strumeno intendo spessore del manico raggio della tastiera ecc.. Insomma stiamo comodi e a nostro agio . Tutto il resto mi dispiace ma e' aria fritta .... La vera differenza la facciamo NOI ! Questa e' una verita' purtroppo scomoda ma grazie a Dio e' cosi' ! Ciao a tutti gli accordiani
Rispondi
io ci provo...!
di invioinvio [user #30752]
commento del 05/01/2013 ore 14:38:32
1-2010
2-1997
3-1969
mah...
comunque è "strano" per me che ho una american standard comprata nel 1997 sentire che comunque in questo sample suonano "diverse"...perchè è evidente che suonano diversamente!
Rispondi
Molto difficile individuarle (a conferma ...
di peppe80 [user #11779]
commento del 05/01/2013 ore 14:49:3
Molto difficile individuarle (a conferma che i Blind test possono riservare belle sorprese), a me sembrano i primi due simili ed il terzo un suono meno articolato ma altrettanto bello.. direi la seguente:

1) 2010
2) 1997
3) 1969
Rispondi
In tutta sincerità...
di barandrea [user #33283]
commento del 05/01/2013 ore 15:08:15
...se venissero tutti dalla stessa chitarra non mi stupirei, evidentemente ho un orecchio orrendo, non distinguo differenze
Rispondi
Re: In tutta sincerità...
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 16:00:57

Ci avevo pensato. Ma ho buone ragioni di credere che non è così...
Rispondi
Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 15:48:47
Dalle vibrazioni dei medio-alti arguisco che la numero 2 è di colore sunburst (è provato che la particolare stesura del bicolore livella l'uscita in quel senso), ma soprattutto si coglie dalle code delle pennate che il battipenna è di colore bianco. La mescola delle plastiche, infatti, influisce sensibilmente sul sustain, in particolare quello delle corde non ricoperte.

Va da sé che la tastiera è in palissandro, lo dico giusto per scrupolo, perché è talmente evidente che chiunque credo l'abbia capito....

L'orecchio è tutto. O no?
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di MusicBoy utente non più registrato
commento del 05/01/2013 ore 16:59:40
No dai, stai scherzando spero! Ma se hai ragione svernicio e rivernicio subita la mia strato
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 17:02:3

Ricordati: l'orecchio è tutto. O no?

:-DDD
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di pippohat [user #29843]
commento del 05/01/2013 ore 17:06:22
sei un grande :)
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 17:13:50

Lo hai "sentito" anche tu, quindi?

:-DDD
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di valerio62 [user #30656]
commento del 05/01/2013 ore 18:13:15
...e secondo me il chitarrista stava solo con i calzini mentre suonava, e dal sustain "naturale" doveva aver la vescica piena perchè, si sà, l'acqua infrescola la purlindana del frastecchio asfittico con lo sbudrolamento in controfase.
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Zososam [user #29992]
commento del 05/01/2013 ore 19:04:13
Ma avete le orecchie foderate di prosciutto? Si sente benissimo che la differenza sta nel tipo di mutanda, nella prima ha utilizzato i mutandoni della nonna per un suono più caldo corposo e vintage, nella seconda con i nuovi slip fender si ha un suono sexy e non stressante, l'ultima sono mutande 67 reissue perché non le lavava da 67 anni ,il suono è prematuro come se fosse antani ...in più vorrei aggiungere dettagli sui pedali, la pedaliera era coperta da una copia vintage di Playboy, si capisce dall'espressione compiaciuta del buon Quaini...

invece di studiare scrivo ste str...ate ahahah hellllp!
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 19:06:35

Guardate che sul fatto che la chitarra numero 2 fosse sunburst, con il battipenna bianco e con il manico in palissandro io sono DAVVERO SICURO. Ho degli ottimi e verificabili indizi che me lo dicono...

Perché le orecchie fanno tanto, ma a volte le orecchie da sole non bastano...


Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di valerio62 [user #30656]
commento del 05/01/2013 ore 19:53:40
hihihihihihihihihihihih...
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 19:57:26


Mi sa che hai capito.... Dico bene o dico male?


:-D
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di valerio62 [user #30656]
commento del 05/01/2013 ore 20:00:17
No No dici BENISSIMO!!!
E chi non lo ha capito è un FARLOCCONE !!!! hehehehehehehehehehehhehe
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 20:04:2

Ora voglio vedere chi è il prossimo che saprà cogliere... la particolare vibrazione del legno tinto sunburst, e gli armonici delle corde non ricoperte arricchiti dalla particolare mescola del battipenna bianco!


Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Zososam [user #29992]
commento del 05/01/2013 ore 21:37:56
Ah ho capito....scommetto che l'altra John Cruz è di color placid blue...eh l'orecchio...
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 19:09:57

Insisto, e stavolta non sto scherzando: la chitarra numero 2 è sunburst, ha il battipenna bianco e la tastiera in palissandro. Ho ottimi e fondati motivi per poterlo affermare.

Animo, animo!
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Pinus [user #2413]
commento del 05/01/2013 ore 19:32:52
La chirarra è la tua? :)
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 19:36:43
No, non è la mia (magari, credo si tratti della John Cruz 2010)! Ma comunque bravo, stai iniziando a ragionare nel modo giusto...

(sarei stato troppo str... prima a prestare la chitarra e poi a sputtanare il gioco! Invece sto giocando anche io con tutti gli altri!)

Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di MusicBoy utente non più registrato
commento del 05/01/2013 ore 20:51:28
No, gente, si tratta di orecchio. E aggiungo anche che, visto che la chitarra è molto brillante deve avere anche montata la leva del tremolo montata ma lasciata molto molle. Come ho fatto a non notare prima le differenze?
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 21:13:54

Bravissimo! Tu sì che hai orecchio!
Rispondi
Re: Di UNA cosa sono assolutamente sicuro
di strimp [user #13472]
commento del 05/01/2013 ore 21:31:54
occhio fino!
Deve essere la chitarra utilizzata nel test dell'hurricane!

p.s. in ogni caso, lo sanno tutti che è l'olimpic white a conferire il tipico twang anni '60, non il sunburst.
Rispondi
Mah, io ci provo.
di fighter1 utente non più registrato
commento del 05/01/2013 ore 16:06:06
3=1969
2=2010
1=1997
Rispondi
Secondo me:
di Jimbo1982 [user #23595]
commento del 05/01/2013 ore 16:11:58
1) 2010
2) 1969
3) 1997

In ogni caso mi piace molto la terza. ;-)
Rispondi
1) cs 97, 2) cs 2010, 3) 1969
di distorto [user #28299]
commento del 05/01/2013 ore 16:22:07
A me quella che è piaciuta di più e' la n.1 sia sul pulito che sul distorto.
Sarebbe interessante provare in blind test 10 strato a partire da 120 euro a salire, e poi esprimere un parere di gradimento solo con le nostre orecchie. Dai si può fare! Grazie Michele!!!!!!!!!
Rispondi
1-97 2-2010 3 -69 la ...
di sidale [user #29948]
commento del 05/01/2013 ore 17:44:51
1-97
2-2010
3 -69
la mia preferita è la seconda ,che comunque ha un timbro che si può accostare alla prima ,ergo stessa mano le fece,mi piacerebbe che la 69 fosse la seconda per preservare il mito(Hendrx sound)altrimenti w il custom shop!
Rispondi
certo è che se per ...
di profano [user #12763]
commento del 05/01/2013 ore 19:36:55
certo è che se per sbaglio vi capita di iniziare il video a volume spento (come è successo a me), il filmato risulta un po'...ehm... ambiguo.
:D
Rispondi
Re: certo è che se per ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 05/01/2013 ore 20:11:42
Questo è in assoluto il commento più bello!!! :-))))))

Scherzi a parte non ho la più pallida idea di quale sia l'ordine giusto, in fin dei conti le Strat suonano tutte diverse!
Rispondi
Mi piacciono da impazzire questi giochini ...
di beppeferra [user #29294]
commento del 05/01/2013 ore 19:55:25
Forse ho ancora lo spirito di un quindicenne nello spogliatoio??? Magari!

Analizzando solo i clean, le prime due le sento più simili, anche se la seconda la trovo un po' più "chiusa". La terza ha un tono molto diverso, direi più "nasale" ed è quella che identifico come vintage ... quindi secondo me sono:

1-1997
2-2010
3-1969

In ordine di preferenza le metterei così: 1 - 3 - 2 , ma voglio sottolineare che sono un'acusticante e quindi di elettriche non capisco un tubo (anche se, così per divertimento, una strato me la sono anche assemblata!).

p.s. ma quando la cambiate 'sta sigla (che trovo orrenda, sorry!): mi ha spaccato le orecchie in cuffia, cercando di cogliere le differenze tra le tre strato!
Rispondi
Vedo unanimità....
di Ozkar [user #777]
commento del 05/01/2013 ore 20:24:11

Comunque, al di là delle mie doti mistico-medianiche che mi hanno permesso di individuare non già solo la chitarra numero 2, ma anche il suo colore e quello del suo battipenna (:-D), vedo che siamo tutti più o meno unanimi sull'ordine

1997
2010
1969


Credo che dipenda dal fatto che la terza è più "leggera", più sottile e twangosa delle altre due. E siamo abituati ad associare queste caratteristiche alle pre-Cbs.

Poi la seconda, così tonda e mediosa, quindi "moderna".

Per cui la 1997 deve essere la prima per forza.


Che poi magari scopriamo che la prima, bella pienona ovunque, sopra e sotto, è la 1969...
Rispondi
Re: Vedo unanimità....
di MM [user #34535]
commento del 05/01/2013 ore 21:40:46
1997
2010
1969

Anche secondo me la sequenza è questa.
La prima è quella chi mi piace di più.
Poi viene la seconda.
Ultima la terza.
Rispondi
Io francamente non saprei dire ...
di Foglio [user #19480]
commento del 05/01/2013 ore 21:00:20
Io francamente non saprei dire quali sono delle 3... Però so che la numero uno mi piace di più come suono... Spero che non sia la '67 perchè altrimenti non potrò mai permettermela...
Rispondi
Mah... direi 1) 2010 2) ...
di alexus77 [user #3871]
commento del 05/01/2013 ore 21:48:21
Mah... direi
1) 2010
2) 1997
3) 1969

Il suono che preferisco e' quello della #3
Rispondi
Perché ci vuole orecchio!.....Lalalalalalala.....
di paolo962 [user #26262]
commento del 05/01/2013 ore 22:17:54
Devo concordare con l'autorevole parere di alcuni esimi colleghi, le cui allenate orecchie hanno captato le inconfondibili vibrazioni della vernice sunburst e le impercettibili influenze timbriche del battipenna bianco...
aggiungerei che, molto probabilmente, si tratta di un "two colors sunburst" e che la chitarra #2 - dato il suo suono "verticale" - viene riposta in un sostegno a muro con il selettore talvolta in posizione 5, talvolta in posizione 4....
In ogni caso, dato che è un gioco e che non si vince nulla, sicuramente indovinerò!
Naturalmente sottolineo la parola "indovinerò" poiché non ho davvero alcun elemento utile per effettuare una scelta consapevole e mirata....
2010
1997
1969
Ho vinto quaccheccosa?????.......
Rispondi
Per me
di AleJf [user #17422]
commento del 05/01/2013 ore 22:35:31
1) 1969
2) 2010
3) 1997
Rispondi
Very difficult.. non saprei.. l'unica ...
di janblazer [user #26680]
commento del 05/01/2013 ore 23:13:49
Very difficult.. non saprei.. l'unica certezza che ho è che che le due bottiglie che ci siamo scolati stasera erano un Montepulciano Riserva del 2004..
Che piomba ragazzi!!!

Comunque ci provo anche io..
1) 2010
2) 1997
3) 1969

;-)
Rispondi
Ma dove le avete ascoltate
di Puce [user #14037]
commento del 05/01/2013 ore 23:25:50
Non ho la più pallida idea di quale sia CS10 o altro, probabilmente perchè è la prima volta che le sento così da sole in un test, ma come già scritto, in un contesto band è difficile cogliere le sfumature. Altra cosa importante voi per dire '69 '97 '10 significa che le avete suonate o ascoltate da vicino (intendo non in un live), beh fortunati voi. E' come dire riesco a distinguere il motore Ferrari se ha 8, 12, 4 cilindri senza averne mai sentita una in moto (non in un raduno).
Rispondi
non posseggo e non ho ...
di Skadex [user #27312]
commento del 05/01/2013 ore 23:58:36
non posseggo e non ho mai potuto provare i modelli specifici pertanto mi è impossibile classificarle a priori però ho un pò di curiosità:
immagino che pick up ed elettronica siano differenti per tutti e 3 i modelli
ed in tal caso è possibile (sacrilegio !... forse...) ruotare pick up e elettronica sulle 3 chitarra in maniera tale da verificare le differenze con "la originale" ? Ovvero tutto l'ambaradan della chitaara 1 sulla 2, della 2 sulla 3 ecc.... e riprovare per vedere cosa cambia a livello di comportamento.
Spero di essere stato chiaro, rileggendomi ho qualche dubibio....
Rispondi
1 : 2010 2 : ...
di JackDynamite [user #14761]
commento del 06/01/2013 ore 00:58:2
1 : 2010
2 : 1969
3 : 1997




comunque, sono tutti e tre suoni da stratocaster, non c'è niente da dire, belli da sentire. STOP
Rispondi
Mi piace di più la ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 06/01/2013 ore 01:01:18
Mi piace di più la prima...ma devo ammettere che ho ascoltato dall'impianto dell'ipad...a naso direi: 1) 2010
2) 1997
3) 1969 che é pure quella che mi piace di meno
Rispondi
Scusate ma ero rimasto nello ...
di DocRock [user #568]
commento del 06/01/2013 ore 08:16:4
Scusate ma ero rimasto nello spogliatoio a misurare il manico e non m'ero accorto che eravate tutti fuori a fare il test. A me piacciono questa prove, servono ad allenare le orecchie delle capre come me, che distinguono una Les Paul da una Strato ma niente di più. Siccome sono un romantico, associo i suoni più caldi con le strato vintage e pertanto la mia "percezione" è la seguente:

1) 1997
2) 1969 (mi pare che tiri fuori più armoniche)
3) 2010

Adesso sono curioso come una scimmia della risposta ufficiale...

PS: ovviamente anche io ho colto il sunburst, pickguard bianco e leva lenta della seconda, ma preferisco non farmi influenzare :-)
Rispondi
In my opinion
di Intripp [user #35809]
commento del 06/01/2013 ore 08:56:54
secondo me la prima è la custom del 10 la seconda la custom del 97 e la terza la strato del 69
Rispondi
Se ben ricordo!!!!
di maxonions [user #3296]
commento del 06/01/2013 ore 10:00:15
Premettendo che ho 53 anni (sob! sob!), ed attualmente ho una Strato Vintage 70, ed in passato ho avuto modo di suonare con varie strato di annata dal 66 al 74, più una japan 84 ed una Standard 2004, ciò detto, giocandomi tutto il mio passato sin qui sciorinato, dico che
Nr. 1 mi piace di più e credo sia la 69,
Nr. 2 e diciamo siamo la CS 97
Nr. 3 che non comprerei mai poichè troppo secca ed asciutta che sarebbe una CS del 2010.
In conclusione per sintetizzare a mio parere la Nr. 1 è la migliore, la 2 buona ma senza carattere e la 3 veramente anonima.
Ciao a tutti.
Rispondi
Re: Se ben ricordo!!!!
di bobchill [user #6868]
commento del 07/01/2013 ore 01:22:18
La mia prima impressione è stata assolutamente identica alla tua; non sono uno stratocasteriano ma un successivo ascolto mi ha dato l'impressione che quella realmente anonima è la seconda; la terza potrebbe essere semplicemente regolata con l'action un po' troppo bassa, magari con le corde un po' andate... Come ho scritto nella mia "risposta" per dare una risposta più ocularta sarebbero servite un po' di pennate in più.
Rispondi
ohh finalmente.. una comparativa con ...
di G1ud4 [user #31574]
commento del 06/01/2013 ore 11:30:08
ohh finalmente.. una comparativa con benda sugli occhi
..ma quando svelate la "dura" realtà?? ;D

indifferentemente dal modello, preferisco la prima, poi poco meno la seconda.. non acquisterei mai la terza :)
Rispondi
Ci provo
di pinodorato [user #9310]
commento del 06/01/2013 ore 14:09:26
1-2010
2-1997
3-1969

il manico della 3 mi piace DA MORIRE!
Rispondi
stavolta ci provo anch'io
di contadino [user #1162]
commento del 06/01/2013 ore 20:49:5
1 - 2010
2 - 1997
3 - 1969

preferisco la prima per il clean,
la seconda risulta troppo riverberata,
nella prova drive la priva si accosta molto alla terza,

quindi per me: la prima

bella la comparativa ... a quando una strat non fender?
Rispondi
-1997 -1969 -2010 ...
di Braize [user #609]
commento del 07/01/2013 ore 10:22:11
-1997
-1969
-2010
Rispondi
Secondo me
di _Spawn_ [user #14552]
commento del 12/01/2013 ore 13:37:4
1-2010
2-1997
3-1969
Rispondi
Gioco anch'io (quindicenne del '62)
di stefano_62 [user #31295]
commento del 20/01/2013 ore 14:58:01
2010
1969
1997
(tiro ad indovinare, però mi sembra che la seconda faccia sentire molto il rumore dei tasti della tastiera...chissà...)
Rispondi
Altro da leggere
La Jackson Kelly si veste di Green Crackle con Brandon Ellis
Goldie: tre gold foil per la Music Man di St Vincent
Gold Glory: la spartana goldtop di Jared James Nichols
Mustang Micro: ampli tascabile da Fender
Gibson celebra 60 anni di SG 1961
Gibson, Epiphone e il ritorno in USA
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster Custom Shop David Gilmour RELIC - THE BLACK STRAT
Visualizza l'annuncio
Fender Telecaster 1960 Relic - Master Built Yuriy Shishkov
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster 69 Master Built Dennis Galuszka Real Gold 24K
Seguici anche su:
Altro da leggere
Vuoi fare l’influencer? Spiacente: YouTube non paga
Lo streaming funziona, se sai cosa vendi
Non farti fregare: impara a leggere i numeri dei social
Le telecamere di The Scene al Grand Ole Opry
Il rock è reazionario
A Sanremo ha vinto il rock: e giù tutti a indignarsi
Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?
Steve Vai infortunato per “un accordo bizzarro"
Shure stravince al Music & Sound
La collezione di Tommy Emmanuel in vendita per beneficenza
Spotify: il brevetto “ascolta” il tuo stato d'animo
Bruce Springsteen: Jeep ritira lo spot pubblicitario dopo la notizia d...
Chick Corea è morto
USA: fermate chitarre false per quasi 160mila dollari
Gli sviluppi delle accuse di molestie sessuali a Marilyn Manson




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964