CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Peppino D'agostino al Folk Club

di [user #29294] - pubblicato il
Giovedì 17 gennaio c'è stato il gradito ritorno, sul palco del Folk Club, di questo grande chitarrista acustico cresciuto a Torino, ma trapiantato in America da quasi trent'anni.


Volevo scrivere due righe sul concerto, ma ... che fatica!!! Ha ragione Mario Giovannini quando dice che scrivere di musica è un po' come cercare di dipingere di scultura.
Insomma, è stata una piacevole serata con un grande musicista (e anche una bella persona).


Vi lascio un po' della sua musica, catturata con il mio Q3 ...







Dello stesso autore
Microfono per acustica
Solo on Pealy's Arpeggio
Max Roest (Acoustic Pride)
tecniche percussive ... sul contrabbasso?!?
Andrea Valeri (2)
Il pozzo senza il secchio
Lettera di una insegnante al Ministro Profumo
Walter Lupi ed il "dito a plettro"
Loggati per commentare

Grande tecnica, ma soprattutto ...
di beppeferra [user #29294]
commento del 22/01/2013 ore 17:46:55
un tocco con grande dinamica e una cura notevole nel sottolineare le linee melodiche dei brani, ricreando le meravigliose atmosfere che hanno ispirato le sue composizioni.
Fingerstyle tradizionale, senza ricorrere ad artifici tecnici come tapping o percussioni, arricchito sovente con l'uso degli armonici, ma mai fine a se stesso o stucchevole.

Ciò che ha incantato il pubblico è stata soprattutto la delicata musicalità dei suoi pezzi.

Le due foto sono state scattate dal mio amico Francesco.
Rispondi
che bravo !!!! ...
di jazzino [user #23867]
commento del 22/01/2013 ore 19:14:30
che bravo !!!!
Rispondi
Re: che bravo !!!! ...
di beppeferra [user #29294]
commento del 22/01/2013 ore 19:28:04
Si, è uno dei migliori chitarristi acustici di casa nostra, ma che per campare ed avere un discreto successo anche in patria ha dovuto emigrare in america.

Grazie per il commento.
Rispondi
Io me lo sento molto affine......
di bernablues [user #16917]
commento del 22/01/2013 ore 20:28:33
nelle sonorità:
vai al link
è ovvio che lui è un chilometro sopra di me, mi piacerebbe molto vederlo dal vivo :-)
Rispondi
Re: Io me lo sento molto affine......
di beppeferra [user #29294]
commento del 22/01/2013 ore 22:07:16
Hai ragione, Venus over Venice è proprio nello stile dei tuoi pezzi!
Tra l'altro usa anche moltissime open tunings diverse (tra un pezzo e l'altro spippolava continuamente sulle meccaniche ...).
Il concerto è stato molto bello e, come dicevo, Peppino è anche una bella persona. Ha voluto che suonassero con lui alcuni pezzi gli amici che non vedeva da tempo: Giusy Pisani in apertura del concerto, mentre verso la fine Alfredo Morabito ed Enzo Ponzio (con cui incise il suo primo disco, "bluerba", quando stava ancora in Italia).
Rispondi
bello !
di stefano58 [user #23807]
commento del 23/01/2013 ore 08:18:33
ti sei goduto un bel concerto e in più hai condiviso la serata.Meritava di essere un articolo ! Ciao :-)
Rispondi
Re: bello !
di beppeferra [user #29294]
commento del 23/01/2013 ore 17:17:1
Grazie, ma riuscire a descrivere a parole le sensazioni suscitate da un concerto come questo non è per niente facile. Ho preferito lasciare spazio alla sua musica ...
Comunque Peppino è un poeta della chitarra, riesce a trarre ispirazione da luoghi che ha visitato o da situazioni della vita (i titoli sono esplicativi: "Grand Canyon", "Costarica", "Echo of Delphi Valley", "Mother's Tears" ...) e a ricrearne la particolare atmosfera con la sua chitarra.

Ciao Stefano.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
News
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964