CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

La ricerca dell'ampli...pulito!

di [user #15945] - pubblicato il
Ciao cari accordiani,
suono la chitarra ormai da diversi anni e, visto che inizio a girare per fare concerti, è giunto il momento di comprarmi un buon amplificatore tutto mio!
La mia domanda però è questa: visto che, nel tempo, mi sono costruito una pedaliera con distorsori ed effetti che mi soddisfa, potete consigliarmi un ampli...pulito?! Cioé, un amplificatore che non abbia mille effetti o sedici canali distorti? Per ora ho visto e provato il Blackstar HT 40 ed ammetto che mi è piaciuto, altri?

Grazie mille per l'aiuto.

PS Calcolate che il mio budget è di 500/600 euro!
Dello stesso autore
Equalizzatore Mooer???
Domanda stupida sul cabinet ORANGE 2X12 PPC212OB
IBANEZ TSA30 head
Evo 15H della Carlsbro...questa sconosciuta...
Testata monocanale clean?!?
Corde...il dramma della scelta...AIUTO!
Dubbi sul combo Blackstar HT 40!
Consigliatemi humbucker per semiacustica!
Loggati per commentare

Fender Hot Rod Deluxe
di kfd [user #1076]
commento del 05/05/2013 ore 22:27:48
E' considerato (a ragione) il 'mangiapedali' per eccellenza (questo per dirti che suonerà senz'altro bene con la tua pedaliera). Bei puliti, buona potenza e buona trasportabilità.
Inoltre il fatto che sia piuttosto diffuso non dovrebbe rendere difficile riuscire a provarlo! :)
Rispondi
Re: Fender Hot Rod Deluxe
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 06/05/2013 ore 14:28:25
Beh, che sia un buon ampli non c'è dubbio, ma suonando in un duo (chitarra e batteria) cercavo qualcosa che con personalità più...grintosa, con un suono un po' più spesso, ma cmq grazie per il consiglio, appena ho l'occasione me lo proverò!
Rispondi
Quoto kfd ...
di helloween [user #27122]
commento del 05/05/2013 ore 22:55:11
Quoto kfd
Rispondi
roland JC "qualcosa" ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 06/05/2013 ore 00:02:
roland JC "qualcosa"
Rispondi
io possiedo il RIVERA 55/112, ...
di alftheking [user #7473]
commento del 06/05/2013 ore 09:38:07
io possiedo il RIVERA 55/112, 50 watt, 2 canali (uno marshall/mesa, l'altro Fender), bel riverbero, 2 EL84,. 1 cono 12' celestion
Ha un bel pulito e accetta molto bene i pedali. Come suono puoi spaziare dal jazz al blues, al country fino all' rock classico con venature hard
Sull'usato penso si rientri nel tuo budget



vai al link

vai al link
Rispondi
:-)
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 06/05/2013 ore 09:41:29
Ce ne sono decine,bisognerebbe che tu specificassi il budget ,e se preferisci valvolare o solid state..
eppoi magari anche se vuoi un semplice combo 1x12" ( o 2x12") oppure stack testata + cassa,magari 4x12".... :-)
Rispondi
Re: :-)
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 06/05/2013 ore 14:09:51
Il mio budget è di 500/600 euro, preferisco un combo, possibilmente valvolare. Suono in un duo (chitarre e batteria) quindi cerco un ampli con una bella personalità cazzuta (e in questo il blackstar ht 40 mi ha molto colpito)!
Rispondi
Io uso un Fender Hot ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 06/05/2013 ore 09:42:0
Io uso un Fender Hot Rod Deluxe che nell'usato trovi a 400/450 €, ti posso confermare che va tremendamente bene però la mia è la prima versione, è ancora made in USA e monta un Eminence come cono mentre i più recenti ( che non ho mai provato) hanno il Celestion
G12P-80.
In alternativa ci sarebbero sempre nell'usato Vox AC30 e Peavey Cassic 30 o nel nuovo il Laney LC30.
Se ascolti me ti conviene provarli in negozio con la tua pedalboard, è senz'altro la cosa migliore.

ciao
Rispondi
Ti consiglio il DV MARK ...
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 06/05/2013 ore 10:11:56
Ti consiglio il DV MARK Galileo 15 testa cassa, uno dei più begli ampli che abbia mai provato e posseduto!
Rispondi
Fender Hot Rod Deluxe è ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 06/05/2013 ore 11:45:05
Fender Hot Rod Deluxe è il mangiapedali per eccellenza! è ottimo, lo consiglio a chiunque voglia gestire tutto dai pedali.
Rispondi
Re: Fender Hot Rod Deluxe è ...
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 06/05/2013 ore 14:25:28
In effetti me l'hanno detto in molti, io suono in un due (chitarra e batteria) quindi cercavo qualcosa con un suono...un po' più...grosso, ma cercherò un Fender Hot Rod Deluxe da provare!
Rispondi
Re: Fender Hot Rod Deluxe è ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 06/05/2013 ore 14:46:13
che intendi per "grosso"? così posso/possiamo aiutarti meglio secondo le tue esigenze
Rispondi
Re: Fender Hot Rod Deluxe è ...
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 07/05/2013 ore 12:01:54
Cerco un suono non tipo fender, che trovo troppo...freddino per quello che faccio io, ma nemmeno un suono troppo caldo, morbido e tondo. Cerco un suono con degli alti puliti e squillanti ma soprattutto dei bassi...fuvidi e granitici. Eh, lo so, non è una spiegazione chiarissima!
Rispondi
con quel budget trovi un ...
di KJ Midway [user #10754]
commento del 06/05/2013 ore 14:18:54
con quel budget trovi un bel pò di cose, considerando la pedaliera già fatta e l'uso di distorsori consiglio vivamente un valvolare di potenza tra i 30 e 40Watt, se mi indichi ciò che suoni potrei indirizzarti meglio.
Ciao Ale

PS: non capisco chi dice che l'hot rod è un ottimo mangiapedali, l'ho avuto per svariati anni prima versione USA e poi porovato le ultime, con gli OD e gli effetti d'ambiente va bene ma nelle distorsioni più spinte e con i Fuzz soprattutto proprio non rende, un Peavey Classic 30 per fare un esempio rende meglio, per non parlare di Vox o Rivera, ha poi una versatilità limitata (questo può anche non considerarsi un difetto però). E' comunque un ampli immediato con un eq che non traforma il suono, ho un buon pulito ed un buona riserva di volume; è comunque da considerarsi un monocanale le sue "distorsioni" non mi son mai piaciute.
Rispondi
:-)
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 06/05/2013 ore 16:04:57
Quello che ti posso dire è che ad esempio io l'HotRod te lo sconsiglierei proprio,l'amplificatore più "anonimo" che abbia mai usato,inoltre costa almeno il doppio di quello che vale,che ne abbiano venduti a migliaia non significa nulla,a me non piace proprio,però prima dici che cerchi un ottimo pulito "Fenderiano" che prenda bene i pedali e poi mi dici che ti piace il Blackstar HT40 che ha "personalità cazzuta",sono due cose abbastanza agli antipodi direi,un ampli con troppa "personalità" farà suonare i pedali come vuole lui,un ampli che invece abbia una buona clean headroom e sia trasparente con quello che ci attacchi è una cosa diversa,imho.
Con 500/600€ nuovo ci prendi solo qualche ampli Orientale,o meglio anche marche conosciute,ma le serie fatte in Oriente,che comunque fanno il suo,io ti consiglierei un Fender Vibrolux Reissue,ma anche usato sei fuori budget,oppure un Traynor,molto Fenderiano nel canale clean,ed ha anche un bel canale crunch che scalda un pò senza andare in territori higain,prende benissimo i pedali,la serie YCV,costano il giusto sono Canadesi,suonano benissimo ed hanno qualità.
Qualcuno ti ha consigliato il DV Mark Galileo,ottimo combo ce l'ho avuto,solo non mi piacciono le EL84 quindi alla fine l'ho dato via,ma aveva un clena spettacolare,e solo 15watts,in casa DV Mark c'è il DV 40 ( combo) o la Littel 40 Head........"eccellenti"......provali se puoi,se li provi sicuramente ti fermi lì ;-) Oppure questa che a quel prezzo è da prendere al volo,perchè fine serie ma...
è fan-ta-sti-ca!!!
vai al link TL/Chitarre/Amplificatori-per-chitarre-elettriche/Hughes-Kettner-Statesman-Dual-EL34-BK-Head-Black-50W/art-GIT0015548-000V021357
dai un'occhiata a questo video : vai al link

ce l'hanno solo loro, hanno fatto uno stock dalla H&K,la serie Statesman non la fanno più,fanno quelle schifezze dei Tubemeister adesso,purtroppo questo è il mercato!
Ma alla fine devi "sentirlo" tu l'ampli,devi provarne diversi per capire cosa vuoi esattamente,ognuno ti dirà cose diverse in base alla proprie inclinazioni,e gusti personali,è tutto molto soggettivo.
P.S.
dimenticavo nel tuo budget ci stanno benissimo sia il Classic 30 della Peavey che il VC30 della Laney,
ottimi sul pulito,secondo me moooolto meglio degli HotRods..... ;-)
Rispondi
Re: :-)
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 06/05/2013 ore 17:40:23
Ammetto che potevo essere un po' più specifico nel post, vero, ma non ho mai detto di cercare un suono "Fenderiano"! Per carità, hanno un suono ottimo, non c'è dubbio, ma io suono in un duo (chitarra e voce) e quindi necessiterei di qualcosa con...un po' più di carattere. Anche a me l'hot rod, per quanto sia un ottimo ampli, sempre un pochino...si, forse anonimo è il termine giusto!
Nel post ho messo che cerco un bel pulito ma ho sbagliato perché non ho messo cosa intendevo con "bel pulito", non alludevo a un pulito fender, limpidi, chiaro, a me piacerebbe un pulito più...grosso, non troppo caldo, morbido o...tondo, ma con gli acuti limpidi e i bassi...granitici (descrivere un suono è sempre faticoso ma divertente)!
Il Blackstar ht 40 l'ho trovato molto bello, anche se forse un pizzico troppo tondo e carente di alti, ma, come ho letto in molti forum, non è un ampli facilissimo da usar subito, bisogna spenderci del tempo e imparare a conoscerlo (cosa che potrò fare solo se me lo comprerò)!

Spero di esser stato un po' più chiaro in quello che cerco e...aspetto altri tuoi utilissimi consigli! :-)

PS
Tendenzialmente sarei più per un combo valvolare.
In oltre, anche se non so quanto il dato possa esserti utile per darmi un consiglio, uso un'Ibanez as73 (semiacustica economica ma che a me piace più di altre molto più costose) e faccio spesso uso di Micro Pog (in stile White Stripes o Black Keys, con i bassi a manetta per..."emularmi" una linea di basso sotto quella di chitarra)!
Rispondi
Re: :-)
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 06/05/2013 ore 18:31:3
Ok adesso è già tutto molto più chiaro :-) Conosco benissimo sia l'As73 ( io ho una Ibanez PM 100 ed una Peerless Monarch come semiacustiche) che i White Stripes,e "adoro" I Black Keys e Dan Auerbach.....che dire,da quello che mi dici,evita assolutamente i solid state allora,non perchè vadano male ma perchè in genere sono più "sterili" e "freddini" se hai intenzione di fare quelle robe lì;
ecco dunque che viene benissimo secondo me il VC30 della Laney,grande ampli,ha il suo bel pulito
che però è molto più "warm" di un Fender,ed ha un secondo canale "usabilissimo",sull'usato poi ne trovi a fasci,se devi rivalvolare ci metti una bella batteria di JJ e forse,ma solo forse,per i tuoi gusti musicali metterei dentro un Vintage30 come cono,che è un pò più "scuretto" e adatto di quello di serie! ( in alternativa un Eminence Gb, o Private Jack ancora meglio).
Guardati e ascoltati bene questi 2 video così ti fai l'idea della pasta base;

questo è il Clean: vai al link

eq uesto è un crunch leggero: vai al link
Rispondi
Re: :-)
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 07/05/2013 ore 12:23:55
Ammetto di aver sempre guardato male i Laney, mi è capitato di suonar con qualche ampli di questa marca e non mi sono mai piaciuti, ma ammetto di che non avevo mai sentiti di valvolare e non sono male.
Ti ringrazio infinitamente soprattutto per il link, anche perché tutti gli ampli messi a confronto sono ampli che mi incuriosiscono e, così sentiti, quelli che più (anche se hanno suoni molto diversi) sono il Marshall jcm2000 dsl401 e il Blackstar ht 40 (per quanto ammetto che anche il laney non è niente male)!
Rispondi
Re: :-)
di xstrings utente non più registrato
commento del 07/05/2013 ore 13:46:53
Sei il primo a cui sento dire che l'Hot Rod Deluxe sia il combo più anonimo che ci sia.
Secondo la mia personalissima opinione bisogna sempre vedere con che tipo di chitarra e pedali ci hai suonato, in quale contesto e quale genere musicale prediligi, non esiste di certo l'ampli perfetto che suona bene con qualunque cosa in qualunque condizione e qualsiasi mano no? ;P
Io che possiedo la prima versione dell'Hot Rod ( con cono Eminence ) ormai da parecchi anni mi trovo molto bene, il canale drive non è granchè, anzi .... ma il canale clean lo trovo dinamico e rotondo ed i pedali che ho avuto fin'ora li ha sempre digeriti più che bene, fuzz compresi.
Sono però d'accordo con te sul prezzo, nel nuovo è fin troppo caro ma nell'usato si porta via a cifre ragionevoli.
Se dai un occhio ai diari dell'accordiano ciclosonico potrai sentire tu stesso i suoi video dove usa un hot rod con cono vintage 30 e pedalanza varia.

ciao ;)
Rispondi
Re: :-)
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 07/05/2013 ore 15:20:45
Ciao Marco,
come dicevo è una cosa sempre molto personale e soggettiva,ma io definisco anonimo l'HotRod perchè ce l'ho avuto,ho avuto un DRRI ed ho avuto anche un bellissimo Twin,ed ho usato parecchio un Vibrolux di un amico,ragion per cui,mai e poi mai spenderei i soldi in un HotRod,questo è il mio personalissimo parere naturalmente,non è che sia la "verità assoluta",i problemi dell'HotRod ormai li conoscono anche i gatti ci sono tonnellate di libri e siti web che ne parlano e hanno sviscerato tutto il possibile,si può riassumere così secondo me,un solo canale "usabile",loop effetti pietoso,pots da cambiare per la non linearità,cono di serie molto scarso (infatti con un V30 suona già meglio) sul reverb meglio stendere un velo pietoso,componentistica elettronica interna veramente "cheap"...
tutto questo costa quasi 900€ ( sull'usato non si scende sotto i 450/500) ora se mi guardo intorno trovo decine di cose migliori fatte meglio e meglio suonanti,anche robe Orientali,che costano molto meno,naturalmente non hanno scritto Fender sopra :-)
Anche il mio era Made in USA ma non cambia nulla rispetto ai MIM credimi,progetto e componenti sono sempre gli stessi,per mettere assiem un ampli "industriale" così non serve Randall Smith,qualsiasi fabbrica anche in Uganda non lo farebbe peggio,ed i costi in Mexico sono "cinesi"
Ecco per queste ragioni dico che non mi piace...l'ho avuto ho avuto altri Fender,e comparando suoni e costi lo boccio senza ombra di dubbio,ragazzi ma un Blues Junior costa 500€....dico,roba da matti!
Sempre secondo me,naturalmente,io esprimo il mio parere personale a seconda delle mie esperienze dirette.
saluti
Rispondi
Re: :-)
di xstrings utente non più registrato
commento del 07/05/2013 ore 16:49:51
Urca ... aspetta ti rispondo per punti perchè qui c'è da specificare un bel po' cose ;)

1) Il Twin, il Vibrolux o il Deluxe Reverb sono ampli di tutt'altra fascia sia come livello che come prezzo quindi trovo naturale che nel confronto l'Hot Rod perda su tutti i fronti.

2) hai ragione su alcuni dei difetti, send/return pietoso e canali drive e more drive abbastanza scadenti ma chi usa l'Hot Rod non ha bisogno ne dell'uno ne dell'altro.
Basta il solo canale clean, per tutto il resto ci sono i pedali che posizionati nel corretto ordine entrano diretti nell'imput ( quindi il send/return non serve a nulla )

3) La non linearità dei pot si riduce al solo uso del volume che effettivamente è troppo sensibile nelle prime tacche però non mi crea disturbo, sarà che sono un tipo paziente ma non ho problemi nel regolarlo a dovere, per me conta il suono ... queste sono quisquilie come diceva Totò... hah hah

3) il fattore costo ...si sono d'accordo al 101% e ti dico senza problemi che non lo acquisterei mai e poi mai nuovo però io l'ho pagato 400 € e credo in questo caso sia un prezzo onesto per ciò che offre, in 15 anni che suono ne ho provati un po' di ampli ma a quella cifra non ho trovato nulla di più convincente come suono pulito. Poi se si sale di prezzo allora il discorso cambia, è ovvio ;)

4) Premesso che l'Hot Rod Deluxe III non l'ho ancora provato, la prima versione rispetto a quest'ultima cambia sostanzialmente per il cono, qui alzo le mani perchè si parla esclusivamente di gusto ed a me il suono delll'Eminence piace parecchio mentre il G12P-80 no.

Insomma in conclusione non posso darti torto sull tue osservazioni ma, scusa se mi ripeto, credo che acquistando l'H.R. nell'usato si possa avere quella che si chiama poca spesa e tanta resa e per l'utilizzo di cui ti parlavo prima i difetti da te citati diventano "ininfluenti".
Ho sentito lamentele anche io sulla componentistica però boh, io problemi non ne ho avuti se non ultimamente ma nulla di assolutamente grave e poi dopo tanti anni di uso intenso direi che ci sta :) Bisogna anche dire che dipende tanto dalle nostre esigenze, io non devo ne andare in studio di registrazione ne suonare allo stadio quindi questo pesa molto sulle scelte.
Sicuramente il mio Hot Rod lo cambierò prima o poi e lo farò con un ampli che abbia un buon drive perchè con tutta la buona volontà il sound dei pedali non raggiungerà mai la qualità e sopratutto la soddifazione che mi da una distorsione valvolare.
Scusa la prolissità ma mi interessa affrontare queste tematiche, c'è sempre da imparare e poi mica ho sempre ragione io no? hah hah ... ciao Peter.
Rispondi
Re: :-)
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 07/05/2013 ore 18:09:51
:-) beh è sempre interessante confrontarsi su queste cose,sono daccordissimo su questo,naturalmente in questo tipo di discorsi spesso ci si impantana nelle diatribe "meglio questo,meglio quello.." la realtà è che è tutto molto soggettivo e personale,perciò è bello che ognuno trovi i propri "capisaldi" dove preferisce,l'importante è riuscire a fare musica,in qualsiasi modo,perchè la musica è vita!! ;-)

ciao Marco
Rispondi
Re: :-)
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 12/05/2013 ore 18:53:
Posso chiedere il tuo parere sul Carvin BelAir 212?!
Rispondi
Re: :-)
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 12/05/2013 ore 19:02:06
Dici a me Lillo? Mi spiace ma non lo conosco,nel senso so che esiste ma non l'ho mai avuto tra le mani,quindi non ti posso dire nulla. :-(
Rispondi
Re: :-)
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 12/05/2013 ore 19:07:22
E del PEAVEY CLASSIC 50 212 cosa pensi?
Rispondi
Fender Deluxe Reverb E' ...
di alexus77 [user #3871]
commento del 06/05/2013 ore 16:47:10
Fender Deluxe Reverb

E' per me il miglior combo del suo gruppo.

L'hot rod, da molti usato e consigliato, a me non e' mai piaciuto: e' decente, ma nulla piu', non vale quello che costa, il suono e' molto "inscatolato", il secondo canale e' alquanto inutilizzabile, il riverbero idem non appena inizi ad alzarlo. Come detto da Peter qui sopra, un Peavey Classic 30 e' simile come concetto ma molto meglio dell'HR allora.

Il Deluxe Reverb invece ha ancora un suono di tutto rispetto, un buon riverbero e un tremolo valido, accetta pedali di ogni tipo senza problemi, e' leggero e trasportabile, insomma, per suonare in giro e' perfetto. Unico punto debole a mio avviso e' il cono, il Jensen di serie non e' il massimo, ma cambiare un cono un domani non e' difficile e neppure costoso. Usato per quella cifra un Deluxe Reverb dovresti riuscire a trovarlo.
Rispondi
sabato scorso un mio vecchio ...
di coldshot [user #15902]
commento del 06/05/2013 ore 16:53:50
sabato scorso un mio vecchio maestro di chitarra è venuto a casa mia a provare il roland jazz chorus 77 perchè voleva un ampli che aveva un pulito degno di questo nome e che mangiasse i pedali, risultato?
venderà il suo fender deluxe reverb e il polytone per comprare uno di questi gioielli che non riuscirò mai a capire perchè la roland non produca più apparte il 120
Rispondi
Re: sabato scorso un mio vecchio ...
di E! [user #6395]
commento del 06/05/2013 ore 21:32:31
Adesso c'è la Orange che sta producendo ampli a stato solido, speriamo suonino bene.

A parte questo, neanch'io riesco a capire perché certi tipi di ampli non siano più in commercio. E non ho trovato neanche costruttori che producano un semplice ampli clean a transistor, leggero e solido.

Aspetto smentite qui su Accordo da mesi, ma..
Rispondi
Re: sabato scorso un mio vecchio ...
di coldshot [user #15902]
commento del 06/05/2013 ore 23:13:03
quello che penso è che ampli a stato solido ce ne sono, però alcuni hanno prezzi davvero esagerati e molti non sono tanto versatili probabilmente perchè sono pensati esclusivamente per jazz, almeno quelli che costano tanto, però non sono versatili come il roland e secondo me il jc non sfigura per niente usandolo come puro ampli da jazz con timbro scuro, cioè chitarra e amp, basta sentire Pat Martino tanto per citarne uno, la differenza è che si adatta a tutto, o quasi, e questo perchè accetta i pedali in maniera fantastica e quindi qualsiasi suono o effetto è benvenuto a differenza per esempio di un polytone che non ha la stessa resa con i pedali in input, oltre a questo il roland riesce ad essere anche molto brillante come timbro a differenza di molti altri jazz amps e questo fa si che non abbia problemi a tirare fuori timbri più pop o funk o country o altro, poi ci sono i vari fender, ibanez, e altri a prezzo più basso ma non lo scambierei mai
Rispondi
Re: sabato scorso un mio vecchio ...
di helloween [user #27122]
commento del 07/05/2013 ore 00:50:27
Per il solo pulito perchè non rivolgersi sempre alla roland con il cube 80 xl? Io ho la versione precedente (l' 80X) ed il suono jazzistico è perfetto...
Rispondi
Roland JC55
di 0dBm [user #13012]
commento del 06/05/2013 ore 17:46:36
(2x8" 2x25W) si dovrebbe poter trovare sul mercato dell'usato giusto sui 300/400 euro

vai al link
Rispondi
kock studiotone
di pola48 [user #33035]
commento del 06/05/2013 ore 18:28:2
Ho da diverso tempo questo amplificatore,ma nei negozi ne vedo poco in giro,vorrei un giudizio da colleghi chitarristi di questo ampli.
Rispondi
Re: kock studiotone
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 06/05/2013 ore 18:46:22
Ho avuto la testata Studiotone,ma non mi è piaciuta molto,l'ho data via abbastanza in fretta.
Mi ricordo aveva un sacco di features,però non mi ha entusiasmato molto,in quel periodo avevo anche un DeLuxe Reverb e quindi tenni quello alla fine e mi disfeci della Koch,ho provato una testata sempre Koch più grossa,non mi ricordo bene il modello,mi pare aveva le El34,ed era immensamente meglio come pasta sonora,non parlo di potenza ma di suono appunto,si torna sempre lì alla fine,non mi piacciono le EL84 nello stadio finale......
Rispondi
l'unico vero ampli che potrebbe ...
di Pinus [user #2413]
commento del 06/05/2013 ore 21:15:3
l'unico vero ampli che potrebbe rientrare (usato) nel budget e fa al caso tuo: il Vox AC30
Rispondi
Mesa boogie F50
di radiohead82 [user #37048]
commento del 07/05/2013 ore 14:33:18
Due canali semplici e versatili, bel pulito, bel distorto (anche se nn cattivissimo) e buona qualità di tutti i componenti....usato cn 600/700 al max lo trovi senza problemi...
Rispondi
Re: Mesa boogie F50
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 07/05/2013 ore 16:10:22
Eh, non sembra male, ma è un po' caro.
Rispondi
Re: Mesa boogie F50
di radiohead82 [user #37048]
commento del 07/05/2013 ore 16:24:55
i mesa sono cari, nn si discute, però credo che ad oggi siano tra i pochi prodotti
rimasti dove il prezzo alto non è dovuto principalmente al prestigio del marchio, ma
bensì alla reale qualità dei componenti, dai trasformatori, al cono, ai condensatori....
quindi a mio parere prendendolo usato può valere il prezzo, sul nuovo invece sono
d'accordo cn te i prezzi sono veramente esagerati e nn vale la pena...
Rispondi
Re: Mesa boogie F50
di diaul [user #33456]
commento del 07/05/2013 ore 16:34:13
Nel 2005 il F30 nuovo viaggiava dai 1100 ai 1400 (combo), adesso lo si trova (usato) anche a 500, direi poco (in proporzione) se confrontato ai prezzi del usato dei vari Fender (serie Hot rod) oppure Laney VC.
Rispondi
Re: Mesa boogie F50
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 07/05/2013 ore 18:29:57
Su questo si potrebbe discutere un pò,vedi la passata serie Express che certo poco non costava ed aveva discreti problemi sul PCB e sulla componentistica ;-) (infatti...serie nuova!)
Rispondi
Re: Mesa boogie F50
di diaul [user #33456]
commento del 07/05/2013 ore 16:29:52
Finalmente qualcuno che lo nomina :-)
Io ho l'F30, secondo me per quel che devi far te dovrebbe andare bene, e dovresti trovarli a qualcosa di meno del F50 (credo sui 500).
Non lasciarti ingannare dal fatto che ha "solo" 30W.....Qui si parla di watt americani, non cinesi.
Rispondi
Re: Mesa boogie F50
di xstrings utente non più registrato
commento del 07/05/2013 ore 16:54:52
****Finalmente qualcuno che lo nomina :-)****

secondo me se ne parla poco perchè in pochi lo conoscono, o meglio molti sanno di questo modello ma pochissimi lo hanno provato.
In 15 anni che suono non ne me ne è mai passato uno sotto il naso, idem il Nomad .. è solo un caso?
Rispondi
Re: Mesa boogie F50
di diaul [user #33456]
commento del 08/05/2013 ore 08:24:46
Infatti non ha avuto una gran diffusione, credo perchè Mesa abbia altri nomi trainanti (Rectifier, Mark, Lonestar,...).
Credo anche perchè questo era l'ampli "economico"della Mesa, quindi forse ritenuto non al altezza dei prodotti Mesa, boh!
Rispondi
Mesa
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 07/05/2013 ore 18:24:36
Con tutto il rispetto ma i Mesa serie F proprio no,dai cifre assurde per un ampli che proprio non ha nulla di speciale,naturalmente a chi piace è ok ma boh.....
Poi trovare un F50 a 500€ è un'utopia bella e buona,quelle cifre lì te le chiedono per quei vecchi catorci degli Studio 22.....se ti va bene ;-)

"Non lasciarti ingannare dal fatto che ha "solo" 30W.....Qui si parla di watt americani, non cinesi. "
Perdonatemi ma,basta con questi luoghi comuni dai....30 watts sono ternta watts anche su Marte,smettiamola di dire baggianate,Cinesi Americani Indonesiani.....lasciatevi dietro questte ancore,
se il progetto è buono,e si costruisce con qualità adeguata la provenienza non ha la minima importanza!
Rispondi
Re: Mesa
di diaul [user #33456]
commento del 08/05/2013 ore 08:21:13
Io parlavo del F30 a 500 euro...
vai al link
La mia frase "Non lasciarti ingannare dal fatto che ha "solo" 30W.....Qui si parla di watt americani, non cinesi. " deriva da una prova che ho effettuato assieme alla mia band ed altri 2 amici, ed il confronto era con il Vox AC30 CC. Risultato: il Mesa copriva il Vox (nonostante questo avesse anche 2 coni).
Stesso Vox, comparato con un AC30HW ed uno del 67/68, beh, non c'erano santi. Quello vecchio era anni luce superiore (volume, qualità, pulizia, armoniche, dinamica....).
"lasciatevi dietro questte ancore, se il progetto è buono,e si costruisce con qualità adeguata ....." purtroppo i prodotti cinesi son spesso (non sempre) carenti propio nella qualità. Dove lavoravo, avevamo più sedi (sparse nel mondo) e spesso i clienti, già in sede di trattativa, richiedevano le macchine costruite in Italia/Germania/Francia con tanto di penali se invece erano di costruzione orientale. Un caso eclatante è stato quando anche una compagnia cinese fatta di cinesi con sede in Cina ha richiesto la costruzione europea (chissà perchè).....
Io parlo per quel che so, che ho visto, e che ho provato, e che ho potuto riscontrare di persona: il discorso del made in China per me è semplice: la qualità si paga, ormai ovunque (Cina compresa). Se a parità di prodotto, cìè tanta differenza sui prezzi, allora ci sarà di mezzo anche una differenza di qualità.
Detto ciò, gusti son gusti, e ci mancherebbe, massimo rispetto sia chiaro, Mesa può piacere o meno, e questo a me non interessa.
Ciao


Rispondi
Re: Mesa
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 08/05/2013 ore 09:50:15
Guarda anch'io perlo per quel che ho visto e provato,riguardo la qualità ti posso dire questo,a meno che non siano cosa che abbisognano di "manualità" particolare,qualsiasi tipo di prodotto industriale fatto in serie in fabbrica,come appunto gli amplificatori di cui stiamo parlando,può essere costruito con la stessa qualità,ovunque,basta "volerlo fare",la bontà dipende solo dal progetto e dalla componentistica usata! In Cina puoi produrre anche meglio che in EU o in USA,dipende solo quanto vuoi spendere,ci sono cosa fatte qua da noi,volutamente male che sono assai peggio della roba Cinese.

"la qualità si paga, ormai ovunque (Cina compresa). Se a parità di prodotto, cìè tanta differenza sui prezzi, allora ci sarà di mezzo anche una differenza di qualità."

questo vale fino ad un certo punto,se io per montare l'oggetto X uso i componenti Y,che lo monti a Roma,New York o nel Sinkiang,non cambierà nulla,cambierà invece il fatto che costo lavoro/contribuzione sarà 10 volte tanto,dato per pari il costo dei materiali,e quindi fatto là costerà molto meno,ma sarà esattamente uguale aquello fatto in Occidente,esempi ce ne sono a bizzeffe;
G&L Tribute,fabbrica Cort In Indonesia,comparale tranquillamente con una Fender USA ( non Custom Shop naturalmente),Fendere MIM ( costi di produzione cinesi) prezzi come fosse fatta in boutique(le serie migliori arrivano anche a 900 e passsa Euro) qualità Squier....
PRS SE idem come sopra,le fa la Cort in indonesia e sono "eccellenti" per qualità/prezzo, vogliamo parlare di Eastman? Archtop "spettacolari" tutto made in China,provale poi me lo dici,oppure Peerless,in Korea....a meno della metà prezzo spesso hai qualità migliore del 90% delle Gibson...
Questo è,in base appunto alle mie esperienze personali,poi ci va di mezzo anche l'effetto placebo,se VUOI qeull'oggetto,qualsiasi altra cosa non ti piacerà.
Riguardo il fatto del volume di uscita degli ampli,molto dipende dall'efficienza e dall'Eq cut dei coni stessi,non dalla potenza erogata,è una cosa che si riscontra facilmente,prendi la testata X la attacchi ad un cabinet con coni diversi,e sentirai il suono cambiare completamente,sia come pressione sonora ( i famosi Db) che come "pasta",il cono è fondamentale per la riuscita finale di un ampli....poi come sempre alla fine,ad ognuno piace il suo,su questo non ci piove!
Ciao
Rispondi
Mesa Boogie
di Cordarotta [user #21082]
commento del 08/05/2013 ore 00:17:14
Mesa Boogie dual caliber dc5, se puoi contare almeno su 100 euro in più. Ma anche il dc3, io ho provato il dc5 di un mio collega (solo una mezz'oretta...) e mi ha colpito molto positivamente. Lui l'ha trovato un anno fa usato e tenuto pari al nuovo a 700 euro. Soldi spesi molto bene. Probabilmente lo conosci già, ma dai una guardata a queste demo, anche se non sono il massimo...

vai al link

vai al link
Rispondi
Re: Mesa Boogie
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 08/05/2013 ore 01:51:10
Eh, un po' caro...ma proprio niente niente male, in effetti!
Rispondi
:-(
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 09/05/2013 ore 12:46:05
Dopo aver scoperto che l'equalizzazione del Blackstar HT 40 (alti-medi-bassi-ISF) influisce solo sul canale distorto e non su quello pulito ho deciso di lasciarlo perdere definitivamente...quindi continuo a cercare l'ampli adatto a me!
Rispondi
Prova uno Hughes&Kettner.. ...
di pastrana [user #34418]
commento del 09/05/2013 ore 13:21:54
Prova uno Hughes&Kettner..
Rispondi
Adesso che Peterpanico gli ha ...
di odrocca [user #8291]
commento del 10/05/2013 ore 03:01:26
Adesso che Peterpanico gli ha detto che i Tubemeister fanno schifo, non credo li proverà... e invece potrebbe scoprire un clean veramente particolare, che potrebbe piacergli, oltretutto si interfacciano bene con qualsiasi pedale.
Rispondi
Re: Adesso che Peterpanico gli ha ...
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 10/05/2013 ore 12:20:37
Ti sbagli, tendenzialmente sarei più per un combo, però sarei molto curioso di provare questa:
vai al link
Rispondi
Re: Adesso che Peterpanico gli ha ...
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 12/05/2013 ore 18:58:00
Beh ho detto che fa schifo a me,magari a lui piace,io dico sempre di provarli in prima persona,perchè ognuno di noi ha le proprie orecchie e gusti musicali..... :-)
Rispondi
La testata da 18w, proprio ...
di odrocca [user #8291]
commento del 11/05/2013 ore 01:11:16
La testata da 18w, proprio quella che uso io, il cui canale clean reputo veramente molto pulito, potrei dirti quasi ai livelli del sopracitato Roland JC. Ecco, per alcuni il clean di questa testata è addirittura troppo pulito, perché non satura mai, tanto che si è guadagnata un curioso appellativo, "hi-fi sound". Poi i gusti son gusti, a me invece piace proprio per quello: se è vero che il canale distorto può piacere o meno (ma questo vale per qualsiasi altro prodotto) è altrettanto vero che il canale pulito è veramente pulito, e questo è un dato oggettivo.
Rispondi
Brunetti singleman 35 watt e ...
di GiuseppeMinardi [user #31686]
commento del 11/05/2013 ore 18:45:05
Brunetti singleman 35 watt e hai fatto l'affare ;)
Rispondi
Re: Brunetti singleman 35 watt e ...
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 11/05/2013 ore 20:35:49
Eh...ma nuovo costa sui 1000 eurini... :-(
Rispondi
???
di Lillo_86 [user #15945]
commento del 12/05/2013 ore 19:10:43
Chi mi sa dire qualcosa su questi due ampli?!

PEAVEY CLASSIC 50 212

Carvin BelAir 212
Rispondi
Vai sicuro con hot rod, ...
di cucciolo1234 [user #23772]
commento del 12/05/2013 ore 19:48:50
Vai sicuro con hot rod, lascia stare mesa
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Eric Gales due live in Italia a giugno
Nuovo shape single-cut da Solar Guitars
Mi Ami Festival la programmazione completa
A day with the Mixing-Lord!
Lost Highway: Fender testa il phaser super-versatile
Quanto conta l'immagine di un musicista
David Gilmour racconta la Black Strat
Phil Demmel mostra le sue due Fury
Boomwhackers: la didattica innovativa
Cool Gear Monday: la SG Custom 1967 di Jimi Hendrix
"Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock and Roll" al cinema il 22-23-24 ...
Frank Gambale: un ottimo manuale per imparare a improvvisare
PRS: La S2 Vela diventa Semi-Hollow
Scale a tre note per corda: da Paul Gilbert a Andy Timmons
Registrare e rimandare il suono dell'ampli con un looper

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964