CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS STORE
Pete Cornish G2: prova a due mani
Pete Cornish G2: prova a due mani
di [user #2413] - pubblicato il

Il guru degli effetti per chitarra Pete Cornish è famoso per i suoi stompbox assemblati con componenti selezionati e dotati di un buffer sempre attivo. Il suo distorsore G2 racchiude tutta la maestria Cornish, con i suoi quattro stadi di guadagno ibrido, tra silicio e germanio.
Il guru degli effetti per chitarra Pete Cornish è famoso per i suoi stompbox assemblati con componenti selezionati e dotati di un buffer sempre attivo. Il suo distorsore G2 racchiude tutta la maestria Cornish, con i suoi quattro stadi di guadagno ibrido, tra silicio e germanio.

Il Pete Cornish G2 è un distorsore di fascia molto alta, costruito con cura maniacale e precisione nella scelta dei valori per i componenti elettronici. Il pedale nasce dalla mente di Pete Cornish e combina al suo interno quattro stadi di distorsione per mezzo di diodi al silicio con l'aggiunta, in alcuni punti chiave, di diodi al germanio per ottenere un suono più caldo. La combinazione è stata poi ripresa da molti altri costruttori.

I controlli di Volume, Tone e Sustain sono molto interattivi tra loro e permettono di ottenere molti suoni diversi, dal pulito leggermente sporco o grosso al crunch, o un lead spinto senza mai impastare sulle basse e risultando sempre molto dinamico e controllabile. La sensazione è quella di suonare un amplificatore e non un pedalino.

Pete Cornish G2: prova a due mani

Come tutti i Cornish, dispone di un buffer unitario sempre attivo (anche a pedale spento) che permette di pilotare segnali anche con cavi lunghi evitando perdite. Grazie alla sua costruzione appositamente studiata, il G2 promette di essere maggiormente protetto dalle interferenze esterne dovute a segnali radio o di varia natura che viaggiano nell'aria.
A detta di Cornish, inoltre, dovrebbe evitare le famose "distorsioni fantasma" udibili a volte in fase di ripresa su segnali clean, introdotte dai pedali in catena (indipendetemente che siano distorsori, chorus o quant'altro).

Inutile stare qui a parlarne più di tanto, visto che Carmine Olivieri (Oliver qui su accordo.it) è stato così gentile da fare da tester e, armato di varie chitarre, del mitico ampli che lo accompagna costruitogli da Gwynnett e di tanta pazienza, ha realizzato ben due video esaustivi.

Strumentazione utilizzata per la prova
Chitarre: varie
Effetti: Cornish G2 - delay - reverb
Ampli: TheGwyn con cassa 1x12 cono Celestion V30
Microfono : Shure SM57



Nota della Redazione: Accordo è un luogo che dà spazio alle idee di tutti, ma questo non implica la condivisione di ciò che viene scritto. Mettere a disposizione dei musicisti lo spazio per esprimersi può generare un confronto virtuoso di idee ed esperienza diverse, dando a tutti l'occasione per valutare meglio i temi trattati e costruirsi un'opinione autonoma.

Pete Cornish G2: prova a due mani
effetti e processori g2 pete cornish
Nascondi commenti     155
Loggati per commentare

bellissimo suono
di alftheking [user #7473]
commento del 24/08/2013 ore 09:27:59
..e bravo oliver, ha un bel tocco. Che poi - proprio perche' il demo tester , sia Oliver, o per esempio un Quaini - suonando bene sono in grado di tirare suoni eccellenti anche da una scatoletta di tonno , mi chiedo se i soldi (e saranno tanti tanti ) di questo "gingillo" siano soldi ben spesi
Rispondi
beh
di uallarone [user #36443]
commento del 24/08/2013 ore 09:59:16
un cornish l'ho avuto in prova per un bel po' di tempo...un fuzz, per la precisione, di un noto chitarrista napoletano. ebbene, a fronte di circa 800€ (OTTOCENTO EURO), non l'ho visto così superiore rispetto al mio vecchio rat o al mio vecchio big muff made in russia. spendere così tanto per un distorsore è una cosa davvero ingiustificata e ingiustificabile, dal mio punto di vista: nessuno che ci ascolti dal vivo capirà mai la differenza fra un cornish e un behringer. a mio modesto parere, il massimo che si possa spendere per un distorsore è circa 250/300€...e ti porti a casa un carl martin, un radial, un wampler vero....cifre che, direi, possono giustificare anche la propria (del tutto lecita) soddisfazione personale
Rispondi
Re: beh
di Zado utente non più registrato
commento del 24/08/2013 ore 13:40:01
" nessuno che ci ascolti dal vivo capirà mai la differenza fra un cornish e un behringer. "

e che c'entra,lo scopo di un pedale costoso non è far sentire una qualche differenza al pubblico: è sentirsi inorgogliti fino alla morte e fapparsi dalla mattina alla sera con in testa il pensiero di avere a portata di piede un pedale che in molti,per un qualche motivo,si sognano la notte.
Il come suoni credo non sia molto rilevante ;)
Rispondi
Re: beh
di ciun [user #15167]
commento del 24/08/2013 ore 14:08:5
Questa forse ptrebbe essere una giustificazione del prezzo, ma se tanto mi da tanto (ovvero la differenza di suono potrebbe non essere molto rilevante) il proprietario di questo pedale (ma questo discorso vale per tante cose, in primis per le chitarre) sarebbe molto orgoglioso di averlo, ma anche un gran pirla!
Se uno vuole investire anche tanti soldi per cercare di avere un suono migliore, lo capirei pure, ma svenarsi solo per avere un oggetto che la maggior parte di noi non ha perchè non se lo può permettere è da perfetto cretino. Secondo me, ovviamente.
Rispondi
Re: beh
di uallarone [user #36443]
commento del 24/08/2013 ore 14:42:30
mah
Rispondi
Re: beh
di Zado utente non più registrato
commento del 24/08/2013 ore 15:05:29
ci tengo a precisare che ero ironico-ma-non-troppo ;) quello che volevo dire è che,formalmente,spesso è il prestigio e l'esclusività che vende il prodotto,non il suono.Se il cornish costasse meno e lo avessero in tanti,chi magari ora ne possiede uno non l'avrebbe acquistato :)
Rispondi
Re: beh
di ciun [user #15167]
commento del 24/08/2013 ore 15:23:19
Si era intuito che eri ironico. I pirla di quel genere solitamente si guardano dall'ammettere certe cose.
Rispondi
Re: beh
di sticconti [user #9780]
commento del 30/08/2013 ore 11:51:09
Di solito quando uno dà del pirla agli altri, ti lascio indovinare chi è il vero pirla.
Rispondi
Re: beh
di Ghirmo [user #11530]
commento del 24/08/2013 ore 23:43:26
secondo me è inutile fare dell'ironia. se uno vuole un pedale del genere, piuttosto che un boss o ibanez e ciò aumenta la sua percezione del suono tale da farlo sentire maggiormente a suo agio e suonare meglio, perchè sfotterlo? se l'obiettivo è quello di farsi sentire "tanto le sfumature non contano e non si sentono", suoneremmo tutti con un tybe screamer su un qualsiasi ampli infimo a transistor. tu con cosa suoni?
Rispondi
Re: beh
di Zado utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 00:01:43
Cambierò il mio nick in "ero ironico" cosi famo contenti tutti,mica male eh? :D peraltro non vedo che differenza possa fare il dirti la mia strumentazione,penso si troverebbe da sindacare sia che suonassi con qualcosa di subliche che con qualcosa di economico :D ad ogni modo schecter e ceriatone,niente di trascendentale e niente di "strasòn",una via di mezzo :)
Rispondi
Re: beh
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/08/2013 ore 14:48:18
la gente "sente" il suono complessivo anche se non si sa spiegare il perche' di un gradimento o di un non gradimento...

semmai, a mio parere, si puo' dire che una distorsione e' comunque una distorsione, ovvero un degradamento di un suono per cui, rovinato per rovinato, ci sta benissimo che possa piacere di più come rovina il behringer piuttosto che il blasonato venduto a peso d'oro..
Rispondi
Re: beh
di Pinus [user #2413]
commento del 24/08/2013 ore 19:14:13
Bravo, hai detto bene, a me piace quel suono che è inconfondibile, come quello del P1, se avessi preso subito avrei speso subito 500 euro, ma avrei risparmiato tanti 200 euro che ho speso per altre cose in cui alla fine non trovavo il suono che mi piaceva, perchè era quello, punto! Sono un paio d'anni che non compro piu nulla, mentre prima ero sempre alla ricerca, quindi sono contento cosi alla fine
Appena Oliver me lo rispedisce, te lo faccio provare anche a te se vuoi :)
Rispondi
Re: beh
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/08/2013 ore 22:45:50
se fossi vicino lo verrei a provare di sicuro...
Rispondi
Re: beh
di Pinus [user #2413]
commento del 24/08/2013 ore 23:19:0
Ci sono le poste che avvicinano :)
Rispondi
Re: beh
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/08/2013 ore 23:36:08
:-)
Rispondi
Re: beh
di sticconti [user #9780]
commento del 30/08/2013 ore 11:30:31
Io ho sia il Cornish G2, che il Rat che il Bigmuff russo. Sono completamente diversi, anche il suono. Non credo che siano paragonabili. Però il G2 fa cose che nessuno degli altri citati è in grado di fare, ossia di gestire la distorsione con il volume della chitarra. Punto.
Rispondi
Con il massimo della selezione ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 24/08/2013 ore 10:08:37
Con il massimo della selezione nell'ambito delle componenti e della maniacalità nella scelta dei valori giusti, per quanto bello possa essere il suono, si parla sempre di 4 resistenze e 5 condensatori. Non c'è neanche un motivo per cui questa roba debba raggiungere quelle cifre. Se dovessi fare una proporzione direi che

effetto per chitarra : elettronica = triciclo : meccanica

Per intenderci qualunque telefonino anche di bassa lega e con 10 anni sulle spalle e tonnellate di volte più innovoativo ed intriso di ricerca di qualsiasi ampli valvolare ed effetto analogico per chitarra.
In tutto ciò complimenti al tester!
Rispondi
Re: Con il massimo della selezione ...
di F1_PICK utente non più registrato
commento del 24/08/2013 ore 13:30:02
d'accordissimo!!!!!!!
Rispondi
Re: Con il massimo della selezione ...
di frank5150 [user #22607]
commento del 24/08/2013 ore 15:23:
Perfettamente d'accordo! Questo paragone azzeccatissimo lo riciclo quando qualcuno mi rompe le scatole sui pedali di boutique e sulla qualità dei componenti ;-) P.S. A molti chitarristi (compreso il sottoscritto) converrebbe comprare un banalissimo distorsore (muff, ds-1, etc...) ed investire i soldi risparmiati cose più importanti come le lezioni di chitarra ( oppure anche in una vacanza... eheheheh)
Rispondi
Re: Con il massimo della selezione ...
di muffy [user #1923]
commento del 24/08/2013 ore 22:40:40
Assolutamente d'accordo....certe cifre per dei distorsori sono assurde!!!
Rispondi
800,00 euro per un ...
di pumba [user #158]
commento del 24/08/2013 ore 10:28:46
800,00 euro per un pedale e' pura follia ! ma stiamo scherzando ? il signor Cornish fa bene anzi benissimo io fossi stato in lui lo venderei a 1000,00 euro ! Questo e' puro feticismo fine a se stesso ! con 800 euro si comperano 4 pedali di gran classe ! Non voglio tirare in ballo i boss che peraltro vanno benissimo , e qualcuno potrebbe parlare di qualita' dei pedalini ! Con 200 euro a pedalino credo che di qualita' ce ne sia a sufficienza o no ? per concludere vorrei sempre ricordare a tutti che con dei pedali da 800 euro cadauno se facciamo c... a suonare non cambiera' assolutamente nulla anzi a volte meglio spendere molto meno per avere suoni meno trasparenti e confondere le acque ! Ragazzi svegliatevi e non fatevi influenzare e prendere per il c... ! Ciao
Rispondi
Re: 800,00 euro per un ...
di Pinus [user #2413]
commento del 27/08/2013 ore 16:47:09
Costa 500 euro nuovo e 350/400 usato , dire che con 200 euro pedalino di qualità ce ne sia a sufficienza, mi sembra una cosa cosi campata in aria, come se il gusto personale si potesse misurare in euro, non ti pare?
Rispondi
Re: 800,00 euro per un ...
di pumba [user #158]
commento del 27/08/2013 ore 19:21:15
Il pedale nuovo e' in vendita a 730 euro in Italia e non a 500 . Ma infatti il gusto personale non si misura in euro e non si discute ... Su un pedale del genere ci sono 400 euro praticamente rubati nel senso che e' puro marketing cioe' fa' pesare il fatto che lui e' quello che ha fatto le pedaliere di gilmour e tanti altri . Io ripeto lo avrei messo a 1000,00 euro e fidati che qualcuno abbocca sempre ! Ciao
Rispondi
Re: 800,00 euro per un ...
di Pinus [user #2413]
commento del 27/08/2013 ore 22:23:58
Il pedale lo puoi ordinare dalla cornacchia direttamente al prezzo che ti ho detto, se poi qualcuno fa i prezzi che vuole è un'altra storia. non penso che si possano prendere a come riferimento prezzi diversi da quelli che lui propone in chiaro sul suo sito
Rispondi
quanti con le braccine corte ...
di NitroDrift [user #18145]
commento del 24/08/2013 ore 10:41:27
quanti con le braccine corte e le pezzer ar c.... mi fa troppo ridere leggere certi commenti
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 24/08/2013 ore 11:07:4
E certo, perchè in un periodo di crisi come questo è una cosa allucinante che si dica che magari 600€ per una 50 di ore di sperimentazione e 10€ di materia prima siano un po' tantini forse no? Ma il mondo dei chitarristi sta in un universo parallelo, un universo in cui la vernice emana onde mistiche se stesa in un certo modo piuttosto che un altro, un condensatore del 1957 produce armoniche in risonanza con la voce di Dio rispetto ad uno dello stesso identico tipoi produzione attuale, i falegnami che costruirono le chitarre 60 anni fa lavoravano come i profeti che scrivevano la Bibbia, mentre i liutai attuali, con 50 anni di sperimentazione in più, non riescono proprio a produrre chitarre paragonabili a quelle vintage. Ed in ogni caso qual è il tuo problema con le pezze ar culo? E' disonorevole averle? Per me lo è molto più credere a tutte le fandonie a cui credono i chitarrai della domenica.

P.s: all'autore dell'articolo, io non ho nessun problema con chi vuole spendere tanti soldi per un effetto eh, sono scelte personali e legittime e come tali vanno rispettate, semplicemente non le condivido, ma per fortuna è opinabile anche la mia posizione, tutto lo è se tu sei contento così va benissimo, alla fine ciò che conta è trovare il proprio suono.
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di NitroDrift [user #18145]
commento del 24/08/2013 ore 11:41:57
continuo a ridere! grazie! ;)
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di pumba [user #158]
commento del 24/08/2013 ore 13:13:12
Caro braccino corto evidentemente hai una busta paga che ti permette di fare certe scelte e mi fa piacere per te. Non capisco francamente cosa ci sia da ridere potrest spiegarlo anche a noi ? Grazie ciao
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di wrugg25 [user #31282]
commento del 24/08/2013 ore 11:49:38
Tyler, già ti stimavo per il nickname, ora ti stimo anche per le idee ;)
E che chi ha da ridere si diverta, che ridere fa bene alla salute...
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di Pinus [user #2413]
commento del 24/08/2013 ore 19:37:55
Al di la delle offese sulle pezze al culo ect che non condivido, alla fine ti dirò sono una volta che ho costruito il mio setup sono contento cosi e sono due anni che non compro nulla come pedali, mentre prima era sempre li a spender 100/200 euro alla volta per cose che alla fine non mi soddisacevano, se avessi speso subito i 520 euro che ho speso per comprarlo nuovo da Cornish alla fine avrei risparmiato :)
Non è una questione solo di soldi , ma anche di età, nel mio caso lavoro e ho uno stipendo normalissimo, l'ho preso due anni fa che avevo 24 anni, e non ho una famiglia da mantenere, ne un mutuo perchè vivo con mio papà (in ogni caso farei fatica a permettermi un mutuo) , quindi se prendi uno stipendio normale e non hai spese ai voglia a spenderlo,e spendere 520 euro ogni tanto non diventa un peso, quindi finchè sono giovane e non ho moglie e figli da mantenere vorrei godermerla un po la vita :)
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di Zado utente non più registrato
commento del 24/08/2013 ore 13:43:42
in realtà ciò che fa ridere davvero è il fabbisognare assolutamente di un pedale di questo livello e prezzo per avere un suono come si deve :D
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di ciun [user #15167]
commento del 24/08/2013 ore 15:25:52
Complimenti per aver coniato un nuovo verbo. Rende l'idea al 100%.
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di paolo962 [user #26262]
commento del 24/08/2013 ore 14:53:49
penso che potresti evitare commenti così offensivi ed irrispettosi.
Al mondo esistono pensieri diversi e diverse possibilità economiche.
Chi la pensa diversamente da te o ha possibilità economiche inferiori non deve essere, come un assurdo assioma, una persona di rango inferiore...
Il rispetto per gli altri deve essere il punto di partenza di ogni scambio di idee.
Se non sei d'accordo con i pareri espressi sei liberissimo di esprimere le tue tesi ed i tuoi pensieri senza offendere (per carità, "braccino corto" e "pezze ar c..." non sono offese particolarmente pesanti, ma nascondono comunque una scarsa considerazione degli altri).
Lo scambio di idee può anche accrescere, soprattutto se ci si confronta con pensieri e persone molto diverse tra loro.
Detto questo io non sono il giudice di nessuno e mi scuso con te se, con questo commento, posso averti urtato... Il tuo commento mi ha un po' contrariato ed ho sentito l'esigenza di esprimerlo.
Buona vita e buona musica.
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di ciun [user #15167]
commento del 24/08/2013 ore 15:27:23
Sottoscrivo.
Rispondi
Re: quanti con le braccine corte ...
di Beppeguitar [user #21099]
commento del 24/08/2013 ore 16:16:27
Ho trovato il tuo commento inutile! Ti senti davvero così superiore? Nessuno ti obbliga a leggere quello che scrivono gli utenti, credo che dovresti avere un pò più di rispetto.
Rispondi
La ricerca minuziosa e specifica ...
di Pinus [user #2413]
commento del 24/08/2013 ore 10:42:46
La ricerca minuziosa e specifica del valore dei componenti richiede un certo studio, in più una volta determinato il circuito, poi ogni componente viene misurato e scelto al momento, perchè comunque ci sono delle tolleranze e anche componenti uguali, non hanno sempre gli stessi valori, ma vanno selezionati. Ci sono tante cose che suonano simili, ma nessuna uguale, il fatto è che e ne accorgi quando poi lo togli della differenza. è qualcosa di avvertibile sotto le dita e chiaramente biosgna avere anche un buon amplificatore per apprezzare le sfumature. Non indispensabile , ma un godurioso lusso.

Il pedale costa intorno ai 400 euro o meno se si cerca nell'usato, e nuovo l'ho pagato 520 euro spedizione compresa direttamente da Cornish
Rispondi
Spendere 800€ per un singolo ...
di jb [user #7467]
commento del 24/08/2013 ore 11:44:33
Spendere 800€ per un singolo pedale di produzione odierna è assurdo, pero' è l'unico al mondo che costruisce per i piu' grandi professionisti e mostri sacri della musica internazionale.
Chi cerca quelle sonorità che hanno fatto la storia deve per forza seguire un marchio per raggiungere quelle vette?
Rispondi
Re: Spendere 800€ per un singolo ...
di Pinus [user #2413]
commento del 24/08/2013 ore 19:20:3
comunque questa cosa degli 800 euro non so dove sia saltata fuori :)
Costa parecchio, ma io nuovo l'ho pagato 520 euro spedizione compresa, esattamente costa 476 sterline, che con la spedizione all'epoca in cui l'ho preso veniva 520 euro. Usato si trova anche a 350/400 euro
Se qualcuno poi lo vende a 800 euro non siete obbligati a penderlo da lui :)
Rispondi
e' un articolo di lusso.. ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/08/2013 ore 12:08:36
e' un articolo di lusso.. un VIP della chitarra che dopo un concerto si mette in tasca qualche decina di migliaia di euro, non fa nemmeno una grinza se deve spendere una cifra spropositata per qualcosa che gli offre, soprattutto, un'affidabilita' al di sopra di ogni sospetto.. e Cornish ci marcia... Le mie "pezze al c.." mi impediscono perfino di pensarci...

pero' come suona mi piace, non e' una cosa che sogno di acquistare, sono soddisfatto con cio' che ho, pero' mi sembra bello...
Rispondi
Re: e' un articolo di lusso.. ...
di DrigoPulp [user #17909]
commento del 24/08/2013 ore 13:05:18
... e le mie braccine corte mi impediscono di grattarmi il capo pensieroso.
Rispondi
Sorrido anch'io!
di ciun [user #15167]
commento del 24/08/2013 ore 13:42:48
Non certo per le pezze, che non hanno ulla di comico, ma leggendo l'articolo ho fatto subito una riflessione. Giorni fa commentavo l'articolo sui distorsori Suhr, lamentandone il costo eccessivo (e pure sono lontani da questo Cornish) e venne fuori una piccola polemica che li contrapponeva ai pedali Boss, nei confronti dei quali una delle presunte pecche sarebbe quella che non sono true bypass. Ora mi si dirá che il buffer del Cornish è di qualitá millemila volte superiore a quello dei Boss, ma chissá se i fanatici del t.b. ora avranno la faccia di venire a dire che questo pedale è squallido. Occorre che una cosa costi una follia e venga fatta passare per una macchina perfetta per non sollevarle difetti.
Per concludere, anche altri effetti sono costruiti a mano, singolarmente e anche con specifiche a richiesta (cito ad esempio i pedali italiani di Carella, cui sto facendo più di un pensiero), eppure non costano così tanto. E per rimanere nell'esempio, visto che non ho avuto il piacere di provare ne' un Carella ne' un Cornish, i salmples in rete dei due mi fanno addirittura preferire a livello di suono quelli di Carella.
E' inutile, i chitarristi sono un popolo strano!
Rispondi
cornish è il re dei ...
di Cannibal [user #36124]
commento del 24/08/2013 ore 13:57:
cornish è il re dei troll
Rispondi
Io l'ho avuto e usato ...
di Marco R. [user #34100]
commento del 24/08/2013 ore 14:24:13
Io l'ho avuto e usato per un anno circa in catena effetti poi dopo essermi fritto e rifritto il cervello perché non mi soddisfaceva in pieno l'ho venduto e l'unica soddisfazione è stata quella di trovare un altro malato di mente come me e lo ha ricomprato praticamente alla pari di quanto l'avevo pagato io,cioè 650 euro. Con 650 euro poi ho comprato 3 ottimi pedali quali wampler,bmf,e analogman.
Rispondi
Re: Io l'ho avuto e usato ...
di coldshot [user #15902]
commento del 24/08/2013 ore 14:50:19
wampler forever
Rispondi
Re: Io l'ho avuto e usato ...
di ciun [user #15167]
commento del 24/08/2013 ore 14:54:19
Oltre che onesto per quello che affermi sei stato anche abbastanza lucido da valutare quello che avevi per le mani senza pensare a quanto l'avevi pagato. Perchè tante volte ci si violenta per farci piacere qualcosa solo perchè, comprata per la fama di cui gode, è stata pagata un sacco di soldi, mentre in realtá non è quello che ci serve.
Rispondi
Cornish é noto per fare ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 24/08/2013 ore 15:14:1
Cornish é noto per fare degli effetti il cui pregio più che il suono é che siano a prova di bomba e a prova di degradazione del segnale. É noto anche per avere prezzi assurdi. 800€ o 500€ per un pedale del genere sono ovviamente troppi. C'é da dire che il target di Cornish a livello di clientela sono i professionisti pieni di quattrini (famose le sue pedaliere per vari mostri sacri) per cui posso capire che, per dirne uno, se il chitarrista degli U2 vuole un pedale da maltrattare tutti i giorni e da portarsi in giro per il mondo con switch in grado di resistere a un milione di pestoni possa comprare il pedale in questione. Ma mi sembra scontato che siano prodotti inutili per la maggiorparte dei chitarristi amatori. Voglio dire con 200-300€ (già troppi) porti a casa già degli esoterici pedali boutique super ben suonanti e affidabili...inutile spendere di più...
Rispondi
Re: Cornish é noto per fare ...
di ciun [user #15167]
commento del 24/08/2013 ore 15:43:08
Sono d'accordo solo in parte.
Non sono sicuro che la mia pedaliera subisca meno maltrattamenti di quella di un professionista (almeno in questo non sono da meno). Anzi, credo che da quando può permettersi un Cornish un chitarrista come quello degli U2 non suoni più in localacci piccoli dove ognuno che va al cesso ti passa sulla pedaliera e la domenica mattina devi smontarla per ripulire tutta la birra che c'è caduta sopra. Eppureio suono con pedalini Boss da 50-100 euro.
Per quanto riguarda la degradazione del segnale sono convinto solo a metá. I pedali standard sono talmente standard che basterebbe portarsene un paio di riserva per cautelarsi dai possibili difetti o degradazione di segnale durante un live, ma capisco che comunque un professionista miri a prodotti con affidabilitá al top, anch'io lo farei (e nel mio lavoro se posso lo faccio).
Sono invece convinto che per un professionista sia indispensabile disporre di qualcuno che all'occorrenza gli produca o gli personalizzi gli effetti o le pedaliere secondo le esigenze. Quì il Sig. Cornish ha perfettamente motivo di esistere e di pretendere quanto gli spetta.
Rispondi
Re: Cornish é noto per fare ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 24/08/2013 ore 21:29:02
Si in sostanza sono d'accordo. Io volevo dire che per un professionista pieno di quattrini anche se ha il roadie che gli coccola la pedaliera può avere comunque un senso spendere una barca di quattrini per avere la garanzia della massima affidabilità. Poi c'é da dire che anche se suono nei localacci non credo che la tua pedaliera debba sopportare tournée di 150 date l'anno. La degradazione del segnale é dovuta non tanto a difetti dei pedali ma al fatto che abbiano o meno dei buffer integrati e quanto segnale si ciucciano quando sono spenti ecc. Per dirne uno il classico wah wah cry baby mangia segnale che é una favola anche da nuovo di pacca. Diciamo che come dici tu uno come Cornish ha effettivamente senso (ed é così che ha cominciato) per complessi (e costosi) lavori di customizzazione di pedali e pedaliere per i big. Ma per il chitarrista medio non vedo l'utilità. Uno Zen drive che costa la metà (ed é comunque troppo) basta e avanza per i più esigenti pro e non...
Rispondi
Re: Cornish é noto per fare ...
di Pinus [user #2413]
commento del 24/08/2013 ore 23:37:35
Ma se a me non piace lo Zen Drive e mi piace il Cornish , sono obbligato a prendere lo Zen Drive?
Infatti ho comprato di tutto e di più per poi scoprire che alla fine era quello il suono che mi piaceva e che avrei risparmiato a comprarlo subito, io ho un suono in testa e sono sicuro di quello che voglio perchè ho avuto la fortuna di provare parecchia roba, quindi quando compra oramai vado quasi sul sicuro al 99% non sempre quello che voglio costa caro, ho diversi boss in pedaliera come il DD2 il CS2 e il CE2 , per non parlare delle chitarre , di cui non mi preoccupo molto della qualità, ma cerco di tirarci sempre fuori un buon suono lo stesso
Rispondi
Re: Cornish é noto per fare ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/08/2013 ore 22:48:2
lo stress degli equipaggiamenti dei vip e' notevole.. i roadie la roba la lanciano..
Rispondi
Re: Cornish é noto per fare ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 00:45:46
E ogni tanto se la vendono pure .... ;)
Rispondi
Sinceramente
di sanmamete [user #4284]
commento del 24/08/2013 ore 18:28:27

Non vedo perche' spendere 800 euro x un pedale senza dubbio validissimo se uno ha un buon ampli valvolare.Nel mio caso la testata orange 50 watt ha una distorsione formidabile e uso solamente un bost negli assolo.Per avere un pedale del genere lo dovresti usare nel canale pulito ma non mi sembra il caso.Opinione personale naturalmente.
Rispondi
Premetto che dico tutto senza ...
di alessio326 [user #28175]
commento del 24/08/2013 ore 19:50:14
Premetto che dico tutto senza averne minimamente sentito uno dal vivo;
Sinceramente questo pedale che spesso vedo osannato da molti non mi dice niente, non mi sembra nemmeno che abbia una sonorità così incredibile...
Ok forse è fatto per durare in eterno, ha un degrado di segnale quasi nulla e viene ben testato prima di essere venduto, ma tutto questo non può far alzare così tanto il prezzo, è ridicolo!
Rispondi
Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 24/08/2013 ore 20:43:24
Prezzo tanto assurdo che ci compri un grande ampli a valvole da saturare a piacimento... Un Carl Martin, un Suhr, un Wampler... Volete farmi credere che non possano bastare? Ma se la tenga cara cara sta scatoletta per le alici piena di circuiti da quattro soldi Cornish che per il culo non abbiamo voglia di farci prendere...
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di Ghirmo [user #11530]
commento del 24/08/2013 ore 23:40:09
e che ci azzecca un ampli con un pedale?
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 25/08/2013 ore 09:53:0
Il prezzo
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di Ghirmo [user #11530]
commento del 25/08/2013 ore 10:13:54
e se mi serve un pedale con il suono del G2, che ci faccio con un ampli, quando magari già ce l'ho?
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 25/08/2013 ore 13:39:31
C'è gente che sui palchi va con i boss e i tubescreamer e vorresti farmi credere che una alternativa a questo gioiellino tra i 150 e 250 euro non si trova? Io li spenderei pure sti soldi ma per un pedale d'epoca originale da prendere per collezionismo o per provare i brividi di suonarci due riff... Tipo un tonebender originale ad esempio... Ma per una pedaliera da utilizzare regolarmente mi sembra davvero una esagerazione... Ripeto, non posso credere che sia davvero così indispensabile... Il riferimento all'ampli come alternativa per me è intuitivo... Credo che il buon suono lo creino la buona chitarra ed il buon ampli (oltre al buon chitarrista ovviamente) e che il "grande pedale" entri in gioco solo quando tutte le altre alternative non sono adeguatamente rispettose della qualità del resto della strumentazione utilizzata... Il punto è che di pedali "rispettosi", con un gran suono ed una grande dinamica ce ne sono davvero tanti senza dovre arrivare a regalare tanti soldi a sto Cornish...
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 14:28:41
il problema del tuo ragionamento e' che i distorsori/overdrive/fuzz ecc. ecc. non sono tutti uguali ma, ognuno, ha un proprio suono caratteristico come ce l'hanno le distorsioni dei differenti ampli..

uno puo' certamente suonare anche da Vip con boss, moer, digitech, danelectro, ibanez ecc. ecc. pero', semplicemente, non offrono lo stesso suono del cornish..

allo stesso modo si puo' dire che una danelectro da 300 euro e' una chitarra elettrica di pari dignita' rispetto ad una Les Paul da 3000 euro, pero' se uno vuole il suono del Les Paul non puo' arrivarci con la Danelectro...
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 25/08/2013 ore 16:01:46
Ma in commercio di distorsori ce ne sono una marea... Sono diversi tra loro ma nelle stesse categorie hanno suoni sovrapponibili... Una valida alternativa a questo pedale magico sono certo che la si trova... In aggiunta, ammettendo anche la questione del gusto, non tutti quelli che lo hanno provato hanno gridato al miracolo... Anzi sono molti quelli che lo hanno giudicato terribile... Una cosa può non piacerti ma si può anche dare un giudizio del tipo "grande pedale, grande dinamica, ha queste caratteristiche ma non è il suono che cerco"... Qui c'è gente che l'ha provato e dice che è da buttare :-o sta cosa è preoccupante per un pedale di quel valore...
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 16:29:37
==Sono diversi tra loro ma nelle stesse categorie hanno suoni sovrapponibili... Una valida alternativa a questo pedale magico sono certo che la si trova.==
eh no dai.. questi sono discorsi un po' da "pubblico" non da musicista.. :-)

===non tutti quelli che lo hanno provato hanno gridato al miracolo... Anzi sono molti quelli che lo hanno giudicato terribile.==
e loro non se lo comprano..

==Qui c'è gente che l'ha provato e dice che è da buttare :-o sta cosa è preoccupante per un pedale di quel valore…==
volpe + uva
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 25/08/2013 ore 17:59:21
Non ho capito nessuno dei tuoi tre commenti
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 18:10:46
capirai quando il cervo scarlatto giocherà nella bruma
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 25/08/2013 ore 18:32:12
O quando anch'io mi fornirò dal tuo stesso pusher
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 16:44:1
probabilmente ci sono anche molti dicono di averlo provato per mesi, ma poi non è vero, perchè davvero è impossibile dire che è da buttare o che fa schifo, te lo assicuro
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di Ghirmo [user #11530]
commento del 25/08/2013 ore 18:51:00
ecco, vedi com'è vario il mondo? a me il vintage e tutta la roba vecchia in genere fa cacare.
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 25/08/2013 ore 19:06:44
Ma un circuitaccio degli anni '60 è ovvio che non piace perchè è performante... Un tonebender d'epoca dovrebbe avere un suono davvero atroce... Ma misurarsi con un aggeggio che ha fatto la storia è emozionante... Secondo me neanche Keith Richards se lo porta più dietro il suo...
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 19:21:32
Gary Hurst , il signore che ha inventato il tone bender vive in Italia da anni e li costruisce ancora su richiesta, la mail per contattarlo è gary@garythefuzzman.com
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 25/08/2013 ore 20:17:35
Ecco... Questa è una cosa che farei volentieri :-)
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di sticconti [user #9780]
commento del 30/08/2013 ore 11:35:57
Cosa centra poi il tonebender, non lo capisco. Ho la casa piena di pedali, fra cui anche il tonebender originale comprato 20 anni fa usato. Non c'entra proprio nulla, ha un altro suono, un altro uso. Sì, hanno in comune che sono dei pedali.
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 30/08/2013 ore 18:41:20
Ma infatti... si parlava del tonebender come esempio di pedale vintage per il quale spendere una cifra poteva non essere una eresia... ma che hai capito?
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di sticconti [user #9780]
commento del 30/08/2013 ore 18:58:47
Dicevo che i paragoni sono difficili, su oggetti così diversi di epoche lontane. Il Tonebender fa parte della categoria dei vintage, il G2 viene prodotto oggi. Il Tonebender era un prodotto di massa, fatto per venderne migliaia, il G2 fatto per produrne il tanto che basta al produttore senza coinvolgere altri che non sia la propria famiglia. La filosofia che sta alle spalle è completamente diversa. Ho capito male?
Rispondi
Re: Prezzo tanto assurdo che ci ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 30/08/2013 ore 21:19:02
Si. Hai capito male. Siamo tutti d'accordo sulla diversità tra i due pedali. Si discuteva del "giusto" o "ingiusto" prezzo. Avevo aperto una parentesi dicendo che un prezzo così alto per un pedale lo avrei pagato per un pedale d'epoca originale a scopo di collezionismo o solo per provare il bribido di un circuito prodotto quando non ero neanche nato... E avevo fatto l'esempio del tonebender... Ma non era stato fatto alcun paragone tecnico...
Rispondi
Leggere i commenti ad un ...
di Ghirmo [user #11530]
commento del 24/08/2013 ore 23:38:54
Leggere i commenti ad un articolo su questo pedale (o altro oggetto di pari valore), è garanzia sicura di risate, causa commenti tipo "volpe e l'uva", oppure da chitarrista snob, oppure da colui che decide che spendere 800 euro è troppo, mentre trecento andrebbero bene (e perchè non 100, 250, 200?).
Come sempre esce fuori il solito diiscorso trito sul valore dei componenti oppure "lo so fare meglio io con dieci euro", "i boss suonano meglio", e perfino un commento tipo "ci ho un ampli valvolare che me ne fo di un pedale" ignorando che gran parte delle sonorità storiche sono state ottenute con un pedale, ed un ampli a valvole suona meglio (ma anche qu) i è soggettivo, provate a chiedere ad un jazzista), non necessariamente distorce meglio.
Nessuno che abbia commentato il suono o la prova, che era quello che voleva ottenere l'autore dell'articolo
Premetto che anche io non li spenderei quei soldi, (tranne che nel caso in cui fossi ricco, in tal caso me lo posso permettere e me lo compro), il G2 è forser il pedale con il suono piu caratteristico della produzione Cornish, quello per il quale, a differenza di P2 o ss2, vi è stata una intuizione di cornish (ripresa questa da vari costruttori e diyers): sfruttare una circuitazione classica, con componenti diversi da quelli standard, per ottenere nuove sonorità.
Ma a parte questo sfugge ai piu che il prezzo di mercato di un bene (di un qualsiasi bene), non equivale quasi mai al suo valore intrinseco, ma dipende in larga parte da due fattori:
a) il soggetto che lo pone sul mercato; b) il target di riferimento.
Nel nostro caso il soggetto che lo pone sul mercato è un signore che, a tempo perso fa i pedali, ma principalmente cura i Rig di artisti di livello planetario, per cui ha un nome ed il suo tempo costa un tot. B) il prodotto si rivolge in primo luogo a professionisti che vogliono affidabilità e ai quali importa relativamente il prezzo (leggete l'elenco degli artisti clienti di cornish).
Ma cio vale per qualsiasi altro prodotto. è il motivo per il quale lo stesso jeans, uscito dalla stessa fabbrica, di Prato o del Napoletano, venduto in una boutique, e con un marchio di un grande stilista costa 300 euro, mentre sulla bancarella del mercato rionale, lo trovate a 20 euro trattabili.
Cerchiamo di andare oltre i soliti commenti, che ormai si leggono su tutti i forum e siti di chitarra.
Rispondi
Re: Leggere i commenti ad un ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/08/2013 ore 23:48:47
==Nessuno che abbia commentato il suono o la prova==
io
Rispondi
Re: Leggere i commenti ad un ...
di Ghirmo [user #11530]
commento del 24/08/2013 ore 23:58:25
hai ragione perdonami. il tuo commento si era confuso tra gli altri inutili. Vero quello che dici. il suono è notevole, e alcuni cloni, o pedali ispirati ad esso, lo riproducono solo in parte. io ne ho due di pedali ispirati al G2. Sono belli e si avvicinano molto, ma non suonano esattamente come quello.
Rispondi
Re: Leggere i commenti ad un ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 00:13:34
fratello non c'e' niente da perdonare, siamo fra amici, fra l'altro non e' nemmeno che abbia detto chissa' che...
Rispondi
Re: Leggere i commenti ad un ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 00:41:4
Oltre a essere d'accordo, ti dirò che secondo me non serve essere ricco, come puoi leggere più sotto nel mio commento ognuno ha le proprie situazioni e priorità , a seconda di molti fattori
Rispondi
Ricordo a tutti che qualcuno ...
di Pinus [user #2413]
commento del 24/08/2013 ore 23:47:02
Ricordo a tutti che qualcuno si è sbattuto GRATIS per fare una demo decente di questo pedale, mettendoci oltre ai soldi propri per spedizioni ect, , anche la cosa più preziosa che una persona possiede e che non si puo restituire: il proprio tempo, e qualcuno gli ha dato pure del pirla
Comunque cito Jebstuart:
"E' un discorso lungo e complesso, e di certo non lo si può risolvere in due parole.
Sta di fatto, però, che uno dei pesantissimi handicap che la Società occidentale sta presentando nell'ultimo decennio è proprio la disponibilità di strumenti e di potenzialità comunicative di cui si può disporre anche senza una corrsipettiva maturazione come individuo di chi ne fruisce.
E' un po' come se si potesse guidare un autobus senza aver conseguito neanche la patente B.

Fino a non molto tempo fa, per poter diffondere il proprio pensiero, non dico su scala planetaria né nazionale ma anche solo locale, bisognava avere un minimo di presupposti culturali.
Oggi si può comparire su una rete nazionale essendo dei perfetti imbecilli o postare qualcosa in rete e vederla letta anche Timbuctu essendo poco più che degli analfabeti.

Sia chiaro, tutti hanno il sacrosanto diritto di esprimere la propria opinione. Ma prima debbono averne una sensata.
"
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di Ghirmo [user #11530]
commento del 24/08/2013 ore 23:55:22
grande :).
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 00:03:21
va beh... io tutto questo problema filosofico non lo vedo.. : siamo, chi piu' chi meno, quasi tutti, messi malissimo economicamente.. era ovvio che un distorsore a 800 euro facesse scalpore e non per il suono...
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 00:23:50
Certo me l'aspettavo, speravo che però fossero tutti in vacanza ehehehe :) (a dimostrazione che la crisi è galoppante sono tutti a casa) L'ho pagato 520 euro spedizione compresa nuovo da cornish direttamente, adesso non so dove sia saltata fuori questa cosa degli 800 euro(quando sul sito di cornish sono indicati esattamente i prezzi, poi col tasso di cambio possono cambiare nel tempo riferiti agli euro) , ma il pedale costa sulle 450 sterline che ora non so se col tasso di cambio attuale siano più o meno di 520 euro! E usato si trova dalle 350 ai 450 euro. Quando l'ho preso io ancora non era molto in giro quindi usato 0.
A parte che potrei averlo comprato pure 5 anni fa (in effetti 2 anni fa l'ho preso, come si vede dal seriale) o essere il figlio segreto di Cornish :)
è vero che siamo messi tutti male , ma dovermi stare qua a giustificare quando il centro della
questione dovrebbe essere l'ottima prova di Oliver, mi sembra assurdo.
Se due anni fa avevo 24 anni, avevo (e ho per fortuna ) un lavoro normale , con uno stipendio normale, vivevo in casa con mio papà non ho mutui , spese poco niente, quando prendi 1000/1500 euro al mese e non hai moglie e figli da mantenere questo è uno di quegli sfizi che ti puoi togliere, ognuno c'ha le sue, chiaro che c'è chi sta peggio di me e chi sta meglio di me, ma questo è una rubrica di musica non di altro, fammi godere della vita finchè non avrò anch'io un mutuo da pagare! :) Farne una questione personale mi sembra un po strano, se non stupido, discutere sul suono o su eventuali alternative in modo più costruttivo sarebbe meglio
Nel prossimo articolo spiegherò come fare capotasti con ossa di neonato, sono sicuro che andrà meglio, di solito esce il peggio solo quando si parla di soldi :)
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 00:37:11
:-)
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di giambu [user #4070]
commento del 25/08/2013 ore 05:39:
:-)
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di jebstuart [user #19455]
commento del 28/08/2013 ore 00:16:55
Qualche considerazione su quanto una griffe incida sul prezzo finale ci sta tutta, così come è logico che ci sia chi trovi esagerato spendere 500 euro per un pedale o che ritenga che il suono ottenibile non valga la spesa. Tutto sacrosanto.

Ma mi sembra grottesco che Pinus debba quasi doversi giustificare per essersi fatto passare uno sfizio, secondo il concetto perverso che essendoci la "crisi" una spesa del genere sia quasi un affronto alla miseria.
E le vacanze nei resort, e le migliaia di Smart in mano a pischelli, e i ristoranti pieni come uova, e le Tod's ???

Un certo moralismo peloso (ma anche la volpe e l'uva) sono sempre dietro l'angolo.
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di Pinus [user #2413]
commento del 28/08/2013 ore 12:15:10
Ti ringrazio Jeb , inoltre aggiungo che anche se c'è la crisi oggi, non è detto che il pedale l'abbia comprato ieri :) è vecchiotto.....
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di ciun [user #15167]
commento del 25/08/2013 ore 10:44:50
Puntualizzo una cosa, visto che probabilmente nel commento quì sopra c'è un riferimento a quanto ho scritto io in un mio intervento, dove compare la parola "pirla".
Se quanto ho scritto è stato letto e interpretato correttamete, non si è dato del pirla a chi ha acquistato il pedale ne' a chi lo ha testato. L'aggettivo era indirizzato a una fascia di utenti, descritta in un precedente post, che cercano e acquistano attrezzatura di questo tipo per goduria personale dovuta esclusivamente al possesso di un qualcosa che gli altri non si possono permettere, forti di un'esclusivitá dovuta solamente al costo. La critica era verso queste persone, non a chi cerca lo strumento, anche costosissimo, per migliorare il proprio suono.
D'altronde era inevitabile che alla prova di un oggetto così esclusivo e inaccessibile ai più, il dibattito non potesse limitarsi esclusivamente al fatto tecnico o alla resa sonora, ma l'aspetto economico, tirato fuori nei modi più variopinti, doveva per forza di cose venire fuori, essendo sicuramente l'aspetto che maggiormente influisce sulla sua possibilitá di utilizzo generalizzata.
Semmai, mi dispiace dirlo, l'atteggiamento poco educato e comunque non motivato da considerazioni in merito allo strumento, è venuto da qualche sostenitore dell'utilitá di tale oggetto esoterico e in conseguenza di tale atteggiamento ci sono state molte risposte anche poco produttive ai fini del dibattito.
Per il resto, che si condivida o meno l'adorazione per l'oggetto, massimo rispetto a chi ha redatto l'articolo, dando spunto per una discussione in merito, cosa che è il vero succo e la ragione di esistere per Accordo.
Rispondi
Re: Ricordo a tutti che qualcuno ...
di sticconti [user #9780]
commento del 30/08/2013 ore 11:44:10
Scusa però non capisco, se ci sono dei ragazzini che adorano gli oggetti, questo vale per tutto (chitarre, ampficatori, telefoni, scarpe, magliette, macchine, ecc.) e ognuno si compre quello che gli pare. Se il suono del G2 è molto interessante (e per me lo è), ognuno decide se se lo vuole comprare o meno. Costa caro? Non lo compra. Finito. Il venditore ha il suo prezzo, non deve rendere conto a nessuno. E l'utilizzo generalizzato non è un obbligo.
Rispondi
Ha un bel suono, almeno ...
di davo [user #31664]
commento del 25/08/2013 ore 00:10:44
Ha un bel suono, almeno ascoltato in cuffia da PC.
Sul prezzo non mi sbilancio più di tanto, tranne che di solito trovo più riprovevole chi vende oggetti sovra-stimati piuttosto che chi li compra (che alla fine può avere mille motivi).
Non credo sia un oggetto "per chi ne ha davvero bisogno", nel senso che non è così unico, indispensabile e insostituibile; è forse più un oggetto "per chi può e vuole".
Rispondi
Leggo con un certo ritardo ...
di Oliver [user #910]
commento del 25/08/2013 ore 01:47:09
Leggo con un certo ritardo (causa matrimonio... anche se non non mio) l'articolo e i numerosi commenti, e mi sento in dovere di aggiungere qualche considerazione.
Prima di tutto devo ringraziare Pinus per la fiducia che mi ha accordato (ok, siamo su Accordo...) sia per quanto riguarda le mie presunte capacità come tester, sia per avere affidato a me e ai corrieri un oggetto così prezioso. E lo ringrazio anche per la pazienza, visto che l'ho fatto aspettare parecchio.

Non avevo mai provato un Cornish, conoscevo da decenni la fama del personaggio, ma non avevo mai sentito di persona un suo prodotto e non immaginavo nemmeno quanto potesse costare realmente. Non rientrava nella mia lista dei desideri, di conseguenza non mi ero creato aspettative esagerate dall'autosuggestione.
Immagino che molti commenti siano stati scritti da chi non ha mai provato l'oggetto in questione, quindi una testimonianza di "prima mano" potrebbe forse essere utile ad inquadrare con maggiore oggettività (nei limiti) l'argomento.

La prova è stata realizzata in due fasi distinte, per un motivo molto preciso: il secondo video, quello più "coreografico" e godibile, da solo non sarebbe servito quasi a nulla. Come mi accade quasi sempre, a prescindere dalla strumentazione a disposizione ricerco istintivamente, e in linea di massima ottengo, quello che è il "mio" suono, nel bene e nel male. Da questo punto di vista è vero che con buona probabilità non si sarebbero notate grosse differenze se invece del nobile Cornish avessi usato un Behringer da 40 euro o, chissà, un Roland Microcube.
Per questo ho voluto affiancare una prova "neutra", utilizzando un looper e provando l'effetto delle regolazioni in tempo reale.
Ma non è questo il punto.
Le differenze ci sono, in termini di resa dinamica, di controllo del suono, di regolazione fine ed efficace dei parametri, di assenza o meno di armoniche sgradevoli o di battimenti evidenti alla pur minima imprecisione di intonazione.
I particolari accordi "hendrixiani" (scopiazzati candidamente da Voodoo Child) che si sentono a 1'10" mettono spesso in crisi distorsori, overdrives o fuzz, ma qui escono puliti e stabili.
Chi suona se ne accorge, come si accorge della notevole risposta dinamica, e della libertà di usare registri bassi senza che tutto diventi confuso e ingolfato.
Sono dettagli, per qualcuno possono essere trascurabili (o magari impercettibili, non è detto che chiunque sappia coglierli), per qualcun altro avvertibili ma dal rapporto costo/effetto eccessivamente sbilanciato, per altri una vera goduria, che ne giustifica appieno la spesa anche se non si tratta di un professionista in tournèe mondiale. Tutto qui.
Rispondi
:-) ...
di giambu [user #4070]
commento del 25/08/2013 ore 05:41:05
:-)
Rispondi
L'ho provato...
di Cosimo [user #2023]
commento del 25/08/2013 ore 04:05:58
e dico che sono soldi buttati...
Rispondi
SMETTIAMOLA
di uallarone [user #36443]
commento del 25/08/2013 ore 10:09:36
SMETTIAMOLA DI ESSERE BUONI E BUONISTI COME L'ELETTORE MEDIO DEL PD:
STU PEDAL FA CACA'.

ciao


ps: sono estremo, ma qualcuno deve pur svegliarvi. spendere una cifra del genere per un distorsore, cristo, un DISTORSORE...volete avere la sensazione di suonare un ampli valvolare? e COMPRATEVELO! se avete bisogno di spendere tutti sti soldi per sentirvi appagati...beh, state inguaiati! scendete! toccate le femmine!
Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di ciun [user #15167]
commento del 25/08/2013 ore 10:53:1
Prima che ti arrivi la scontata pioggia ci critiche mi affretto ad appoggiare la tua tesi, particolarmente l' ultima frase.
Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di Oliver [user #910]
commento del 25/08/2013 ore 11:12:59
Non è questione di essere buonisti, casomai di riconoscere che ognuno di noi ha un'idea tutta sua di suono, qualità, dettagli, sfumature e decide in base a questi parametri come investire i propri soldi.
E la scelta è insindacabile: se uno trae dall'oggetto la soddisfazione che cerca (perfino se è solamente autosuggestione), ha ottenuto il suo risultato.

Personalmente non spenderei mai la cifra necessaria per comprare un Cornish. Ma da qui a sostenere che, come dici tu "fa cacà", ce ne passa. Questo pedalone fa decisamente bene il proprio lavoro, è costruito a prova di bomba e dà determinate garanzie. Se poi valga il prezzo che costa, lo decide chi lo compra o non lo compra (e, ripeto, non lo comprerei). Per me anche un Wampler costa troppo.
Sento sempre osannare pedali come Big Muff, Holy Grail, Fuzz Face (anche questi spesso costosissimi), li ho provati tutti e li ho rivenduti, molto deluso, dopo pochissimo tempo. Potrei dire che "fanno cacà", perchè il loro suono non mi piace nemmeno un po' e, per inciso, non hanno nemmeno lontanamente la dinamica e la "pulizia" (si fa per dire) del pedalozzo Cornish che ho provato. Ma evidentemente sbaglierei, perche mezzo mondo li ama, ed è più facile che sia io ad avere dei gusti particolari.

Premesso questo, il suono di un valvolare in overdrive (che comunque è un "difetto", se vogliamo vederla in quest'ottica), non è sempre e a priori migliore di quello prodotto con un buon pedale (o con un AxeFX, se vogliamo essere provocatori), e anche quando lo è e indubbiamente dà delle gratificazioni enormi, quasi mai è gestibile. Dipende da cosa si suona, come e dove, oltre che dai gusti personali e dall'autosuggestione (che vale allo stesso modo anche per il suono valvolare, eh).
Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di uallarone [user #36443]
commento del 25/08/2013 ore 11:24:03
oliver, sia chiaro: non sto minimamente attaccandoti. ne posso parlare con cognizione di causa perchè ne ho potuto provare uno per un bel po' di mesi, e ho ritenuto una VERGOGNA spendere così tanto per un distorsore. già trovo eccessivo spendere così tanto per un delay (che tecnicamente è uno dei più difficili da realizzare), figuriamoci per un distorsore. diciamo che per "motivi di lavoro" dopo una vita ho potuto avere a prezzi MOLTO speciali pedali di 250/300€, altrimenti stai cazzo che li avrei presi. il cornish se lo può permettere gilmour, che non suona certamente nei locali dove mi "esibisco" io, dove di solito non esiste fonico, impianto decente o altro. eppure, con fatica e perseveranza ho avuto un suono che mi soddisfa. ps: i big muff sono quasi sempre un'incognita, e rimpiangerò per sempre quello scatolone nero made in russia che comprai per 60€...
Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di Oliver [user #910]
commento del 25/08/2013 ore 11:51:51
Non ho pensato che stessi attaccando me :)

Sono sostanzialmente in linea con quanto sostieni in questo ultimo commento: infatti ho premesso che io stesso non lo comprerei e non spenderei quella cifra (e probabilmente nemmeno la metà) per qualsiasi ditorsore od overdrive. Non condividevo però l'affermazione che suona male, perchè mi sembrava decisamente non corretta, anche basandomi solamente sulle mie modeste orecchie :)
E' verissimo poi che dal vivo le variabili e le incognite sono talmente tante e importanti che una buona metà -quando va bene- delle nostre amate e pagate sfumature va tranquillamente a farsi benedire. Dopo avere sentito perfino mr. Gilmour in persona con un suono decisamente non all'altezza della sua fama, nonostante i suoi continui spippolamenti sulle regolazioni dei pedali, mi sono messo il cuore in pace.
Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di uallarone [user #36443]
commento del 25/08/2013 ore 12:07:51
esatto!
Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 13:16:22
Ma se a uno piace una cosa in particolare , mi spieghi perchè dovresti essere meglio tu che compri pedali da 250/300 € a prezzi speciali, di uno che compra quello che gli piace con i suoi soldi , sudati, e che in un computo finale non è detto che abbia speso più o meno di te?
Allora per me è non è necessario spendere 150 euro per un pickup , perchè un pickup finito al massimo costa 10 euro, allora visto che 150 euro è una cifra più accessibile a molti dei 500 euro che costa il pedale ci sono tante persone che comprano pickup a quelle cifre, ma in realtà il rapporto tra costo medio e costo finale è uguale a quello del cornish comunque un pickup di fascia molto alta costa comuqnue il doppio di un buon pickup, come il cornish costa il doppio di un buon pedale.
Se tu sei cosi fortunato da avere prezzi speciali e comprarti quello che vuoi, poi non dire che è una vergogna, perchè non si capisce cosa cambia spendere 300 o 500 euro, che sono cifre comprarbili e che comunque richiedo un sacrificio ai più in entrambi i casi, ma quello che conta è fare l'acquisto una volta sola ed evitare di ripetersi in acquisti sbagliati. Nel mio caso ho fatto l'acquisto giusto per quanto mi riguarda, e con questo non ho speso più altro
Se poi si trova quelo che piace anche a cifre inferiori , o basse, meglio così, io come delay uso un boss dd2 e sono felice cosi, come compressore un byoc auto assemblato e allora?
Ti pare che uno che spedisce le sue cose in giro a cuor leggero perchè comunque pensa che siano fatte per essere usate e suonate, sia più influenzato dal suono o dall'ossessione di possedere le cose?
Smettiamola, hai detto bene
Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di uallarone [user #36443]
commento del 25/08/2013 ore 13:29:41
Pinus, 'o frat....relax. è domenica e domani si ripigli a lavorare.

pensa alla salute, se tu sei felice del tuo acquisto buon per te
Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 13:40:34
Classica e facile risposta di chi ha poco da dire, senza contare che ho forti dubbi che tu l'abbia avuto da provare per qualche mese (come se i pedali piovessero dal cielo) e di solito classica frase detta tanto per dare giustificazione e peso alle proprie parole, che da sole non ce l'hanno, altrimenti difficilmente se usato e provato dal vero ti avrebbe fatto cagà, come dici tu, magari non l'avresti ritenuto necessario in relazione alla spesa , ma vai tranquillo che non ti avrebbe fatto cagà.
Se altrimenti l'hai avuto in prova per diverso tempo e l'unico cosa che ti prendi la briga di venire ascrivere su un forum dove citando il regolamento "i commenti servono per approfondire l'argomento trattato nell'articolo" , be allora dovresti pensare ad argomentare meglio le tue risposte, prima di scriverle, dato che da uno scritto ci si aspetti che sia più ragionato

Rispondi
Re: SMETTIAMOLA
di Ghirmo [user #11530]
commento del 25/08/2013 ore 18:22:33
a me sembra che chi si debba rilassare sia tu. stai dando del pirla a destra e manca, stai attaccando un pedale che, al di la dei gusti, è ottimo, e dici agli altri di rilassarsi?
ma famm o piacer....
Rispondi
Nemmeno il Toneczar Openhaus, un'astronave ...
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 11:23:01
Nemmeno il Toneczar Openhaus, un'astronave hi gain a prova di bomba atomica che bisogna aspettare un anno per possedere, credo che costi così tanto.
Ho ascoltato le demo, ok, un buon suono, ma mi sembra che il prezzo sia assolutamente fuori da ogni logica rispetto a ciò che ho potuto ascoltare.
Rispondi
mmmh
di xstrings utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 12:13:30
Ogni pedale ha determinate caratteristiche e reagisce in base a quale amplificatore, cassa, chitarra e mani lo fanno suonare.
Inoltre c'è da considerare il fatto che un pedale del genere, come poi tutti alla fine, andrebbe provato a volumi da live o sala prove che sia, se suonate un Cornish in appartamento a volume 0,1 faticherete sicuramente ad apprezzarlo per le sue reali potenzialità.
Detto questo, neanche io spenderei 500 € in questo pedale ma francamente ognuno gestisce i propri soldi come meglio crede e le illazioni di certi accordiani le trovo fuori luogo nonché maleducate.
Certo, lo ammetto, se cercassi un suono del genere per esigenze personali preferirei orientarmi sui pedali Costalab ( il Moon Drive è praticamente il clone del G2 ) ma se stiamo a guardare quanti strumenti costano troppo per le nostre tasche dovremmo lanciare critiche su qualunque cosa.
Non scrivo le mie opinioni sul suono perché i video test sono solo un modo per far capire quale sia l'utilizzo del pedale ed il contesto in cui usarlo, per il resto va provato con la propria strumentazione ed a volume sostenuto, non c'è santo che tenga.


P.S. provate un Pete Cornish attaccato ad un Hiwatt DG103 a volumi da palco, poi attaccate il behringer e ditemi se sentite differenze..... se non ne avete la possibilità, allora badate bene prima di affermare certe considerazioni.

Ciao ;)
Rispondi
Re: mmmh
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 13:13:32
differenze ci sono, niente e' uguale a niente .. ma il suono, di per se, puo' essere eugualmente apprezzabile dato che si tratta in entrambi i casi di una distorsione, ovvero un'aberrazione del suono originale ...
Rispondi
Re: mmmh
di xstrings utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 14:00:06
certo ma dipende anche in quale contesto musicale tu inserisci un determinato pedale o strumento che sia, poi va considerata la rumorosità di un pedale rispetto ad un'altro, il fatto che tenda di più o di meno a degradare il segnale, le frequenze su cui lavora ecc ecc
Poi è indubbio che il gusto personale ed il feeling sotto le dita siano considerazioni soggettive, l'ascoltatore giudica in base al prodotto finale ( quindi un determinato suono viene valutato nell'insieme di un brano) mentre chi suona ha anche altri parametri ... o almeno io la vedo così.
Rispondi
Re: mmmh
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 14:20:10
==poi va considerata la rumorosità di un pedale rispetto ad un'altro, il fatto che tenda di più o di meno a degradare il segnale, le frequenze su cui lavora ecc ecc===

premesso che io suono con un overdrive "figo", ovvero un Brunetti, quindi non ho da sostenere i distorsori "cheap" per faziosita', mi sembra ancora che tu stia parlando di mixer, di preamplificatori microfonici, di monitor da studio, ovvero di roba che ha come pregio principale quello di non rovinare il segnale.. mentre un distorsore e' fatto apposta per farlo...

tanto per dirne una, ci sono studi o studioli di pre produzione di musica elettronica, dance e non, nelle quali vengono usati alcuni pedali da chitarra per aggiungere distorsione che so, alla cassa "tunz-tunz", al basso synth ecc. ecc...

Bene.. il piu' usato e' il boss sd1 ...
Rispondi
Re: mmmh
di xstrings utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 14:28:2
appunto, mi stai dando ragione quando affermo che la scelta di un pedale cheap o meno dipenda dal contesto in cui lo si usa ;)
il discorso rumorosità ecc ecc l'ho menzionato per dire che un prezzo più elevato è anche motivato da queste caratteristiche.
Non ho capito il tuo discorso su mixer o il preamp microfonici ecc ecc, in un test chitarra cavo singolo pedale ed ampli certe differenze tra pedali si notano, questo intendevo.
Rispondi
Re: mmmh
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 14:36:06
==mi stai dando ragione quando affermo che tutto dipende dal contesto in cui lo si usa==
beh direi di no, dato che io riconduco tutto al gusto: il cornish suona benissimo ma non fa il suono del boss, del muff, del rat, del ts 9 ecc. ecc. quindi sara' buono quanto ti pare, ma se mi serve altro e' giusto che prenda altro anche se di qualita', in astratto, minore...

===Non ho capito il tuo discorso su mixer o il preamp microfonici==
il discorso e' che stai parlando di apparecchi che rovinano il suono come se si trattasse di roba che, invece, il suono lo debbono riproporre in modo fedele o migliorato...
Rispondi
Re: mmmh
di xstrings utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 15:03:2
bah, sul primo punto sono d'accordissimo con quello che dici quindi probabilmente non ho saputo spiegarmi bene ;)


****il discorso e' che stai parlando di apparecchi che rovinano il suono come se si trattasse di roba che, invece, il suono lo debbono riproporre in modo fedele o migliorato...****


questo lo stai dicendo tu, non l'ho scritto io e poi su questi argomenti il confine tra qualità percepita e gusto personale è talmente sottile che si fa presto ad affermare opinioni contrastanti con quelle degli altri.
Non ho osannato questo pedale, anzi ho scritto che se fossi interessato a sonorità gilmouriane opterei per Costalab piuttosto che Pete Cornish.
Poi se parliamo di gusto personale io preferisco la distorsione naturale di un amplificatore ai pedali ma non per questo mi permetterei di dare del "pirla" a chi decide di acquistare un pedale come l'autore dell'articolo.
Rispondi
Re: mmmh
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 15:24:56
==e poi su questi argomenti il confine tra qualità percepita e gusto personale è talmente sottile==
ribadisco che per me non si puo' parlare di qualità' di suono riguardo a qualcosa che lo distorce.. si puo' parlare solo di gusto.. per questo motivo sto dicendo che non esiste , a mio parere, alcun parametro oggettivo, men che meno se legato al parametro del prezzo o della bontà' costruttiva, per giudicare il suono di un distorsore..
E' come comprare un piccone perche' mantiene intatto il muro che demolisce…


Rispondi
Re: mmmh
di TV_Eye [user #8844]
commento del 26/08/2013 ore 11:10:44
credo si intendesse "degrado del segnale a effetto spento": con alcuni distorsori (big muff russo ad esempio) il pulito perde frequenze alte e volume
Rispondi
Re: mmmh
di Ghirmo [user #11530]
commento del 25/08/2013 ore 18:23:56
il Costalab clone del G2, non è il natural drive, ma il moon drive (che posseggo).
Rispondi
Re: mmmh
di xstrings utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 21:20:17
Pardon, hai ragione, ho corretto
Rispondi
Re: mmmh
di angusnoodles [user #13408]
commento del 26/08/2013 ore 09:06:06
Ecco magicamente comparire l'alternativa al pedale di Aladino...
Rispondi
Re: mmmh
di Ghirmo [user #11530]
commento del 29/08/2013 ore 14:32:26
Il Costalab Moon drive non sarebbe esistito senza un G2 di riferimento.
Rispondi
Re: mmmh
di angusnoodles [user #13408]
commento del 30/08/2013 ore 00:52:46
Ok... Nessuno vuole togliere a Cornish il merito di aver "inventato" un pedale... Ma se esistono ottime copie a prezzi più decenti allora l'alternativa esiste...
Rispondi
Indipendentemente dal prezzo....
di Gigu [user #17287]
commento del 25/08/2013 ore 13:08:39
.. personalmente non mi piace. Mi sembra muff con il rubinetto dal gain chiuso.. magari con una "pompatina" davanti cambia, ma nel genere preferisco il caro vecchio Rat!




Rispondi
Re: Indipendentemente dal prezzo....
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 13:27:09
Infatti c'è chi usa pomparlo un po pre o post a seconda dei gusti con un overdrive, per dargli un po di aria, col gain al massimo comunque ti assicuro che ne ha di gain :) Grazie per aver commentato il suono e basta!
Rispondi
Re: Indipendentemente dal prezzo....
di angusnoodles [user #13408]
commento del 26/08/2013 ore 09:14:0
Il punto è proprio questo... Sai quanti si comprano il Big Muff sperando di ottenere magicamente il suono di Gilmour senza sapere che non è un solo pedale a fare un suono? Come miscelare un compressore, un overdrive e un distorsore per far uscire un suono che non è proprio di nessuno dei singoli pedali coinvolti? Allora... Io suppongo che questo Cornish avrà proprio la caratteristica di "sposarsi" con classe con altri overdrive e compressori esaltandone anche le caratteristiche... E forse è lì il segreto del suo successo tra i big... Se poi te lo regalano come si fa a rifiutarlo?
Rispondi
credo che dopo tante discussioni ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 25/08/2013 ore 13:30:54
credo che dopo tante discussioni sui prezzi, chi compra e chi vende, sarebbe anche opportuno commentare, soprattutto, il suono, l'esecuzione (direi ottima, grande come sempre Oliver!) e fornire informazioni sul pedale stesso, senza rompere le scatole a chi, per pura passione per la musica e ricerca sonora, abbia speso una cifra invece che un'altra (persona che comprendo al massimo in quanto anche io spendo tanto per i pedali, se mi piacciono, per la ricerca di un mio suono - e purtroppo la musica è una delle mie, purtroppo troppo costose, passioni).

Premesso ciò, voglio (ri)fare i miei complimenti a Oliver per l'impeccabile prova, per la cura impiegata permettendoci di ascoltare il pedale sia da solo e nelle sue diverse sfumature, sia in un contesto musicale quale può essere una base (o comunque una band).

Il pedale suona, eccome se suona!, poi la pasta sonora può o meno piacere, è una questione di gusti (come c'è chi preferisce marshall e chi mesa); il pedale è molto dinamico e molto sensibile alle variazioni di settaggi, permettendo quindi di essere usufruibile in diversi contesti; una cosa che mi ha colpito, è che preserva il suono della chitarra, è trasparente. Queste sono le mie impressioni scaturite da quanto ho udito dalla prova ... chiaramente andrò a provarlo in negozio domani (per pura curiosità, per ora credo di essere a posto) e magari posterò le mie impressioni dal vivo.

una curiosità: che modelli sono la LP e la strato? standard o altro? grazie
Rispondi
Re: credo che dopo tante discussioni ...
di Oliver [user #910]
commento del 25/08/2013 ore 14:29:44
Ti ringrazio, e vorrei pensarla come te :)
In realtà trovo parecchio da ridire sul mio modo di suonare, anche se in questi casi il fatto di non essere un vero chitarrista (come il Sommo Quaini, ad esempio, che mi lascia ogni volta a bocca aperta) aiuta a farsi un'idea più concreta di come un normale dilettante -quindi la stragrande maggioranza degli Accordiani- potrebbe trovarsi con una determinata strumentazione. Se il "Quaio" suona qualcosa, immancabilmente nei commenti si legge: "sì, ma lui farebbe suonare bene anche un aspirapolvere". Ed è vero.
Per la prova ho usato una Stratocaster USA Standard con pickups Tonerider Classic Blues e una LesPaul Standard con Burstbuckers I e II (se ricordo bene).
Rispondi
Re: credo che dopo tante discussioni ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 25/08/2013 ore 14:59:2
ah ecco, grazie mille per le info ;)

ps ... eddaaaaiii che suoni bene!!! ;) (io non ho ancora avuto il coraggio né il tempo per "debuttare" qui su accordo)
Rispondi
Re: credo che dopo tante discussioni ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 15:15:54
Cavolo suoni da dio, ha un tocco straordinario, come solo i più grandi, batti alla grande anche certi professionisti, che a volte risultano essere un po troppo schematici per i miei gusti!
Rispondi
Non sono molto esperto di ...
di Plettratore_Mannaro [user #16218]
commento del 25/08/2013 ore 14:41:25
Non sono molto esperto di pedali boutique, però credo che se qualcuno sente in uno strumento qualsiasi, sia essa una chitarra, un pedale o quant'altro, qualcosa che sa (o crede) di non poter ottenere da nessun altra parte, allora quel particolare pezzo di strumentazione può valere qualsiasi cifra immaginabile.
Per me questo pedale non ha un suono così caratteristico ed unico da giustificare la spesa folle per possederlo, per qualcun altro invece varrà tutti i soldi fino all'ultimo centesimo.

Mi sento di dare una nota di demerito al signor Cornish, che secondo me potrebbe impegnarsi un attimo di più per curare l'estetica e diminuire l'imgombro dei suoi pedali magari, dettagli che evidentemente non gli interessano perchè essendo un produttore è interessato a produrre più velocemente e più economicamente, non dimentichiamolo, e se la gente lo compra così bene per lui.
Comprereste una ferrari grossa come un autobus e piena di adesivi XD?
Rispondi
Re: Non sono molto esperto di ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 14:56:03
Anche a me non fanno impazzire esteticamente, ma c'è da dire che quando lo compri da lui , ti propone diverse versioni, alcune anche molto meno ingombranti , ma senza possibilità di alimentarli a pile
Rispondi
Re: Non sono molto esperto di ...
di Plettratore_Mannaro [user #16218]
commento del 25/08/2013 ore 15:21:13
Comunque sia ci sarebbe ampio spazio per il miglioramento dei dettagli che tanto dettagli non sono, senza sacrificare nulla a mio avviso, ciò che manca probabilmente è la volontà dato che probabilmente non è un'azione conveniente per il produttore.
Questo mi fa un pò storcere il naso a fronte di pedali che dovrebbero essere, e vengono venduti come fossero il non plus ultra.
Della serie: mi fai pagare 100 euro a condensatore e poi mi metti gli adesivi sullo chassis?
Cornish sei uno spilorcio XD!
Rispondi
Re: Non sono molto esperto di ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 19:27:46
Ma, non è che lo fa per risparmiare più di tanto, più che altro si vede che proprio gli piace farli cosi
Rispondi
Re: Non sono molto esperto di ...
di Ghirmo [user #11530]
commento del 25/08/2013 ore 18:26:48
Cornish produce pedali a tempo perso, non ha interesse a produrre in larga scala come dici tu.
Rispondi
Re: Non sono molto esperto di ...
di Plettratore_Mannaro [user #16218]
commento del 25/08/2013 ore 19:26:01
Cavolo, si fa pagare bene Cornish allora, considerando che produce pedali a tempo perso, devo iniziare pure io!
Apparte gli scherzi credo di non aver mai parlato di produzione su larga scala.
Facevo solo notare come un pedale da 720 euro fosse così scarno dal punto di vista estetico\funzionale.
Ok è il suono che conta, però da un oggetto così esclusivo, pagato a peso d'oro letteralmente, io mi aspetterei qualcosa in più.
Rispondi
Re: Non sono molto esperto di ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 26/08/2013 ore 09:43:58
ho l'impressione che la costruzione "spartana" sia parte del fascino..
Rispondi
Al di la del fatto ...
di marcomo utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 15:10:42
Al di la del fatto che molti commenti sull'argomento suscitano in me uno stato quasi divertito non vedo perchè prendersela tanto con chi spende 800 euro per un pedale...Se puo farlo a lui piace ed è contento cosi chi siamo noi per giudicare? Non ci piace? non compriamolo non ci obbliga mica nessuno.... Non credo che poi sia oggettivamente importante che NON SUONI MEGLIO di un behringher o di un boss...ma credo che sia SOGGETTIVAMENTE importante.
Lo stesso discorso si può poi estendere per tutta la strumentazione.
C'è chi si compra chitarre e spende più di 3000 euro
o ampli boutique da 5000 $
O altro per più di 10.000 e via dicendo..
Non credo che oggettivamente questi strumenti suonino meglio o peggio di altri di fascia da 500 euro...è molto probabile che all'aumentare esponenziale del costo corrisponda forse un aumento logaritmico delle prestazioni...

Ma è un discorso generale che vale un po per tutto...ovviamente senza banalizzare...
Ma a quel punto perchè comprarsi barche di lusso macchine di lusso etc?

Il concetto è che se al meglio non c'è limite, ma sicuramente non tutti lo sanno / possono / vogliono apprezzare.

Saluti

M.
Rispondi
Re: Al di la del fatto ...
di Pinus [user #2413]
commento del 25/08/2013 ore 15:18:26
O chi spende 40mila euro per un'auto o chi spende 2000 euro per una settimana di vacanza, o chi spende 200 euro per passare la sera di capodanno, o chi spende migliaia di euro per un francobollo, che poi alla fine non suona neanche ! :) (questa l'ho fregata a qualcuno, ma era troppo bella! )
Rispondi
Re: Al di la del fatto ...
di marcomo utente non più registrato
commento del 25/08/2013 ore 19:00:43
esatto! bellina quella del francobollo....

Come diceva una vecchia canzone rifatta da un comico delle mie parti....

Qualunque cosa fai...ovunque te ne vai...per sempre pietre in faccia prenderai....

le pietre ovviamente non sono di pietra :-D....

Rispondi
Re: Al di la del fatto ...
di sticconti [user #9780]
commento del 30/08/2013 ore 12:04:32
Approvo al 100%
Rispondi
Pete Cornish è un imprenditore ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/08/2013 ore 16:25:43
Pete Cornish è un imprenditore da sogno ..

vai al link
Rispondi
Tutto giusto quello che dite!
di emanuelematteocci [user #28211]
commento del 25/08/2013 ore 18:25:42
La musica é tutto questo! Pareri e sensazioni differenti perché così noi siamo W LA LIBERTÀ' DI PENSARE PERCHÉ SIGNIFICA ESSERE! E soprattutto W la MuFica!
Rispondi
Re: Tutto giusto quello che dite!
di Pinus [user #2413]
commento del 30/08/2013 ore 02:27:5
Un po di brio ;)
Rispondi
Re: Tutto giusto quello che dite!
di emanuelematteocci [user #28211]
commento del 30/08/2013 ore 12:41:41
Ma certo, il confronto è il motore della GAS oppure La GAS da vita al motore... non lo so! Lasciamo tutto così che va bene, ma una cosa è da tener sempre presente mai alzare troppo i toni della discussione perchè la moderazione dei termini nei confronti di chiccessia (persone, cose e animali), mantiene gli animi pacifici e lucide le menti per fare sempre meglio in tutto, musica compresa.
Un caro saluto e grazie per avermi contattato.
Da un semplice amante di MAMMA CHITARRA (alla Ivan Graziani)!
Rispondi
Bravo Pinus e bravo Oliver!
di invioinvio [user #30752]
commento del 26/08/2013 ore 07:31:4
Sentite "tutti", non entro nel merito tecnico perchè non ho competenze, non entro nella discussione delle pezze ar cxxo perchè, perchè ognuno sa quello che può permettersi o non può permettersi, ma voglio dire bravo a Pinus che si toglie gli sfizi e a Oliver che fa suonare ancora meglio un pedale di per se ottimo! Cornish resta sempre un guru alla fine dei conti e vende a chi può permettersi di pagarlo! Buona vita a a tutti!
Rispondi
Re: Bravo Pinus e bravo Oliver!
di Oskar77 [user #17983]
commento del 26/08/2013 ore 09:28:27
Assolutamente d'accordo..
Rispondi
Un grazie enorme a Oliver ...
di Oskar77 [user #17983]
commento del 26/08/2013 ore 09:26:51
Un grazie enorme a Oliver per il suo tempo e complimenti per il suo tocco e per la sua competenza.. chissa' non sia la prima di una lunga serie di demo.
Provo a dire la mia, senza entrare in certi ambiti.. Il G2, secondo me, e' un gran pedale non tanto per il nome o per il look che puo' piacere o no.. e' un gran pedale per le motivazioni tecnico/sonore che ha spiegato Oliver e che io ho colto.. caratteristiche che in altri pedali non si trovano. Altro discorso e' se spendere o no la cifra. Qui non metto lingua, ognuno con i propri soldi faccia quello che vuole, le tasche e le situazioni non sono tutte uguali. Certo, e' normale che a qualcuno l'idea di spendere una cifra pari a quella di una chitarra di livello nuova o usata che sia per un solo pedale vada di traverso. Come per Oliver, per me non e' un oggetto dei desideri quindi niente mani che tremano e farfalle allo stomaco.
Mentre leggevo l'articolo pensavo ad un post di qualche tempo fa' dove si scriveva che chitarristi di fama come Steve Vai, Joe Satriani o altri piu' nostrani come Dodi Battaglia chiedano per le loro clinic l'immancabile Boss Ds1 e questo la dice lunga sul modo di pensare/suonare e su come spedere i propri soldi.
Complimenti a Pinus per il suo bel pedale e ancora grazie a Oliver per avercelo fatto gustare.
Rispondi
Bello!
di eliamariani [user #37563]
commento del 30/08/2013 ore 09:14:03
Mi è piaciuto molto, avrei un paio di domande per Pinus e Oliver: come si comporta nel mix di un gruppo? Dalla video l'ho sentito molto morbido e, nonostante questa sia una buona qualità a mio modo di vedere, molto spesso risulta difficile fare uscire questo genere di pedali nel mix. Come lo vedete da usare come booster con tanto volume e poco gain??
Rispondi
Re: Bello!
di Pinus [user #2413]
commento del 30/08/2013 ore 10:54:08
Nel mix generale esce molto molto bene. Come booster mi orienterei su altro, se vuoi usarlo per un bel crunch leggero va bene, dovresti provarlo comuqnue
Rispondi
Re: Bello!
di eliamariani [user #37563]
commento del 30/08/2013 ore 13:25:11
grazie della dritta! io suono su un ampli già sporco di suo e mi serve qualcosa per dare una bella botta ;) Mi piace molto come pasta, così come l'SS-2 :D
Rispondi
bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di blue stoner sound [user #8271]
commento del 30/08/2013 ore 15:00:10
Bel video, gran suono e bella prova. Il suddetto pedale l'avevo già visto su vari video in rete.
Mi viene in mente che oltre a gilmour (e noi chitarristi dovremmo dire basta alla storia che ogni pedale,suono,bending debba essere per forza paragonato a lui, lo dico da fan di David) lo possiede anche M.Agnelli degli AfterHours nostrani.
Da quello che ho sentito in giro ed anche da chi conosco che l'ha provato il suono é Ottimo, ovvio fà parte di quella categoria di pedali come il "Klon Centaur, il Vermuram, il Landgraff" tutti e tre gran pedali overdrive/eccecc dal prezzo assai poco acessibile.
Io personalmente avevo fatto un pensiero per il SS2D, ma sopratutto per il Klon. Posso anche permettermelo, ma alla fine quando sono li li per prenderlo, mi viene sempre in mente una frase che leggevo spesso da ragazzino sulle riviste musicale nei primi anni 90. Avevo appena iniziato a suonare e spesso negli articoli si domandava: ma "il suono/il tocco" da dove arriva? e dai vari artisti la risposta era quasi sempre la stessa: '80% del sono di un musicista lo fanno le dita.
Premetto che vivo con la G.A.S perenne e chi conosce sa la quantità di pedali che ho cambiato, però accidenti é proprio così.
Se uno ha un suono nelle dita ce l'ha sia con un ds1 sia con un G2. Si parla sempre di Gilmour e del suo suono, ma pochi ricordano che ne ha cambiata di roba, se si va a vedere cosa usava in dark side mica usava il g2, però lui come tanti altri ha il "suo suono" sempre, anche se dovesse usare il Pod!
Ora e' anche vero che per quel prezzo beh 800€ sono un bel po', qualcuno diceva giustamente che sono 4 potenziometri piu' condensatori ecc ecc. Voglio dire: il mio Ipad 3 16g ha molto piu' tecnologia di quel pedale. Ma alla fine il G2-Klon Centaur-Vermuram-Landgraff sono certamente per una fascia alta di clientela (come possono essere i jeans di armani e company o la BMW), ma di certo quello che si paga non e' il "valore della componentisca e del suono", ma del marchio e sopratutto del progetto. E' cosi per tutto. O quasi!
Poi ovvio: sono convinto e sicuro al 1000x1000 che suona meglio di altri mille altri pedali, però se un pedale boutique costa 200-300 e quello 800, beh non e'che con il valore dell'oggetto vuol dire che si "suonerà" 3 o 4 volte meglio.
Alla fine sono sempre le dita che devono suonare :-)


Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di Pinus [user #2413]
commento del 30/08/2013 ore 20:24:26
A volte può essere anche il suono ad ispirarti, anzi nel mio caso se ho un suono che mi piace suono meglio, non so perchè , ma mi sembra che mi venga tutto un po più facile, anche a livello d'improvvisazione, chiaro che i non sono un grande chitarrista e mi ci vuole l'aiutino :)
Tanto per informarti nel caso lo volessi comprare è vero che in Italia lo vendono a circa 800 euro, ma se lo compri direttamente dalla Cornacchia inglese, costa introno ai 500 euro spedito, euro più euro meno a seconda del cambio Sterlina-Euro, sul suo sito sono indicati tutti i prezzi
Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di Tubes [user #15838]
commento del 01/09/2013 ore 17:34:43
Ciao Pinus,
scusa il commento in ritardo ma torno adesso da una settimana di ferie e non mi curavo tanto di stare a compulsare forsennatamente il web come invece mi capita putroppo quando sono a casa ; dico questo perché si potrebbe sfruttare il tempo per suonare di più invece di stare incollati al monitor del PC ! Comunque l'argomento è interessante sia per il livello del pedale in oggetto che per i ( numericamente notevoli ) commenti che ne sono scaturiti . Prima di tutto grazie a te e a Oliver che avete speso tempo, denaro per le spedizioni e voglia di raccontarci le impressioni di questo pedale molto conosciuto ma forse proprio per la sua quotazione poco provato, perché è ovvio che un conto è suonarlo in negozio e un altro portarselo a casa e sviscerarne le caratteristiche con ore e ore di suonato . Sono del parere che giudicare da un video è sempre difficile, spesso laddove si vada ad ascoltare con le casse di un computer, tuttavia devo dire che spessissimo mi sono innamorato di effetti che avevo ascoltato dalle demo del sito del produttore, dove guarda caso rendono sempre al massimo . Nel tuo pedale specifico mi piace la storia che c'è dietro, i chitarristi che lo usano e il loro stile, il tipo di genere musicale al quale il pedale si riferisce e anche il fatto che,probabilmente, suonare un oggetto costoso può generare una sorta di effetto dopante sulle nostre reali capacità tecniche . Invece qua si è andati oltre, andando a spigolare su chi possa permettersi o meno cifre del genere, e chi le spende è un pirla , senza riflettere un attimo sulle conseguenze delle nostre critiche o della loro giustezza . Premetto che sono assolutamente dalla tua parte ; hai fatto un ragionamento molto maturo dicendo che, tutto sommato, lavorando e non avendo ancora impegni economici di sorta, se non te le levi adesso certe soddisfazioni chissà se e quando potrai farlo di nuovo . Considerando che c'è gente che i soldi li spende a cocaina e slot machine direi che non si fa niente di male . Si potrebbe obiettare che quando si è giovani è proprio il momento di porre le basi economiche,risparmiando per un futuro più tranquillo, ma perché tarpare le ali a un sogno e contemporaneamente non pensare con fiducia al domani confidando nel lavoro che,ci dici, tu fortunatamente hai e immagino faccia di tutto per tenerti stretto . Ho tanti anni più di te, ma in fondo la stessa passione ci autorizza a considerarci coetanei virtuali ; infatti bella è la citazione di un altro accordiano laddove ci fa riflettere dicendo che la potenza dei mezzi di informazione di oggi e la loro immediata accessibiltà rende il web un luogo vulnerabile alle intrusioni anche di chi ha poco da dire, fosse pure per immaturità anagrafica . Aggiungo che mi piace acquistare solo pedali di un certo livello perché ritengo siano più affidabili e poi perché quasi sempre non ho il tempo di provarli e mi fido del costruttore che c'è dietro ; anche questa è una spiegazione plausibile al costo elevato di certi pedali cosiddetti boutique, ovvero che magari non suoneranno come pensavi dalle demo ma puoi star certo che non ti daranno tutti quei problemi quali rumorosità,stabilità,affidabilità dei componenti che possono avere i loro colleghi più economici . Inoltre, e non è poco, un pedale boutique ha sempre un mercato di rivendita dove vai a perderci molto meno degli effetti entry-level . Lo dico per diretta esperienza, avendo acquistato e rivenduto decine e decine di pedali perché mi secca dirlo ma ancora non ho trovato la pedaliera perfetta, anche spendendo fior di soldi . Roba analogica tipo un Cornish, un Wampler, i digitali di Strymon, un RetroSonic , certi pedali di T-Rex tipo il Replica,gli Xotic e via boutiqueggiando li vendi quando vuoi perdendoci il meno possibile, è garantito . E' perfettamente fuori luogo commentare il prezzo di acquisto di un pedale in una recensione dove si espone agli altri amici del forum una prova dove,al massimo, è richiesto un parere sul suono, e basta ; sono portato a pensare che chi commenta ironicamente sui soldi spesi sia in realtà invidioso delle possibilità economiche altrui . Penultima considerazione : in un momento di crisi come questo è proprio spendendo soldi nella misura direttamente proporzionale alle proprie possibilità che si ridà fiducia al mercato, cari ragazzi, non tenendoceli nel portafoglio sperando in tempi migliori ; un tempo mi indignavo anche io leggendo ad esempio di certe cifre folli spese che so, dal sultano o magnate di turno per il matrimonio della figlia o per festeggiare l'anniversario del primo dentino messo dal primogenito, in realtà andate a pensare quale meccanismo economico si mette in moto : dal catering dove lavorano i camerieri ai fuochi d'artificio della ditta che magari voleva chiudere, all'orchestrina jazz che ha trovato i soldi per svoltare la settimana fino alla tipografia che stamperà gli inviti in una preziosa carta filigranata . E questo succede anche acquistando un pedale, e magari se è costoso può coinvolgere più anelli della catena di produzione, perché comunque c'è un lavoro di promozione del prodotto che genera costi e produce di riflesso posti di lavoro . Sono leggi di mercato, ragazzi, se poi preferite il vecchio sistema tu mi dai un distorsore io ti riparo il lavandino oppure per un chorus con chip BBD ti regalo mezzo prosciutto fate pure, ma mi sa che stiamo andando da un'altra parte . Ultima considerazione : il pedale mi è piaciuto ? Così e così, mi piacerebbe sentirlo dal vivo, per adesso mi godo il mio Radial Tonebone Classic che è niente male ma ho gradito tantissimo la recensione fatta bene,bene,bene . A presto, e se la prossima volta ci proponi uno stompbox da mille euro sono dalla tua parte, te lo dico subito !
Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di yasodanandana [user #699]
commento del 01/09/2013 ore 18:35:51
===sono portato a pensare che chi commenta ironicamente sui soldi spesi sia in realtà invidioso delle possibilità economiche altrui ==

e' troppo facile arguire che se uno non la pensa come noi, sia in malafede... e, in ogni caso, non serve a niente, i pareri si controbattono con i pareri, non con i processi alle intenzioni :-)
Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di Tubes [user #15838]
commento del 01/09/2013 ore 19:32:42
Vero, però leggo e rileggo i commenti e mi sembra di capire che si spari a zero solo sul fatto che qualcuno possa permettersi un distorsore da 500 o più euro e se lo compri . Poi si infarcisce il tutto con richiami a ideologie del tipo "svegliamoci tutti, ci stanno prendendo per il sedere" o il trito e ritrito "ci sono dentro 10 euro di componenti" e così si pensa di giustificare il proprio pensiero contrario . Se io produttore riesco a vendere un overdrive a questi prezzi sai che ne penso ? Che è uno in gamba e basta, altrimenti mi si potrebbe dire che in realtà il popolo è bue o nella maggioranza fermo all'età dell'apprendimento dell'infanzia come più o meno ebbe a dire una volta un noto politico/imprenditore italiano . Credo invece che nello spendere i soldi ci sia molta più accortezza che in altri ambiti e che a volte è la passione che ci guida .
Ma poi, alla fine, mi ricordo che anche quest'ultima frase era lo spot di un costruttore di automobili e in fondo mi viene un po' di amarezza ...
Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di yasodanandana [user #699]
commento del 01/09/2013 ore 19:45:4
sicuramente uno che vende un overdrive a questo prezzo e' in gamba, non solo come costruttore di equipaggiamenti ma soprattutto come imbonitore e commerciante...

questo non vuol dire che a me, soggettivamente, per fare la mia musica, non meriti acquistare tale apparecchio, pero' trattasi comunque di un ladrocinio..

Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di Pinus [user #2413]
commento del 01/09/2013 ore 22:30:24
Tornando al discorso specifico e volendo definire un tetto, saprai che nel campo audio 500 euro non sono davvero nulla, m ci sono apparecchiature che costano delle cifre allucinanti e non ho ancora capito bene perchè(vedi compressori, microfoni, preamp, fx casse ect), dato che si passa da 500 a 5000 , o 20mila euro di alcune casse della Adam. Non sono d'accordo che sia un ladrocinio, perchè bisogna vedere il lavoro che c'è dietro, magari c'è un gran lavoro dietro e da fuori non ce ne si rende conto. Io con il mio lavoro vedo che molte volte le persone non apprezzano il lavoro , ritenendo il prezzo troppo alto, senza rendersi conto del lavoro che c'è dietro e della fatica ed il sudore che c'ho messo, magari mettendoci l'anima a risolvere un problema, per poi essere trattato alla stregua di un truffatore.....te lo dico perchè mi capita a volte e non è piacevole. Questa cosa del prezzo, come prima e unica fonte di valutazione e scelta, è secondo me sbagliata ed irrispettosa, come anche l'atteggiamento di malfidenza molto diffuso per cui chi c'è dall'altra parte debba per forza volerti fregare, cosa che non è bella da ricevere. Le persone di una volta erano molto più umane da questo punto di vista e non giudicavano solo dal prezzo , ma si fidavano anche del rapporto umano e valutavano la qualità. Oggi come oggi conta solo il prezzo. Così si fa solo il gioco dei grandi sfruttatori e si perde completamente l'apporto e il rapporto umano, senza contare la qualità, la possibilità di scelta, e pure la cultura del bello a vantaggio della massificazione.
C'è una flessione nella cultare generale delle persone che noto , almeno qui a Milano, che è preoccupante, in quanto non sono più in grado di valutare la qualità di un prodotto, probabilmente perchè non ne hanno più i mezzi, riducendosi a prendere per buone cose che fanno schifo e non mi riferisco a beni di lusso, ma a cose di tutti i giorni. Ci sono cose che in questo modo DIVENTANO un lusso , quando una volta erano la normalità, perchè rimpiazzate da un prodotto di scarsa qualità che oramai le persone , probabilmente spinte da questa produzione di massa, accettano cosi, senza rendersen più conto nel tempo. Involontariamente è proprio questo atteggiamento che fa si che le cose che una volta erano normali e avevano una qualità accettabile orano sono diventate un lusso. tu incominci a comprare un prodotto che di qualità inferiore perchè costa meno, e prima che tu te ne sia reso conto quel prodotto ha rimpazzato quello precedente eguagliandone il prezzo e fcendo aumentare il prezzo del primo, che quindi sarà accessibile sempre a meno persone. In questo modo si abbasserà anche il livello culturale, facendo venire meno la capcità oggettiva di valutare una cosa in quanto di qualità, al di la del gusto personale. Ma hai mai mangiato il pane dell'Esselunga?
Nel mio quartiere e nel mio lavoro io cerco di coltivare i rapporti umani , come qualcosa di prezioso e unico, ed anche aiutare chi posso e metterci del mio, anche dandomi agli altri in qualche modo
Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di yasodanandana [user #699]
commento del 01/09/2013 ore 23:06:51
sicuramente il distorsore di cornish non e' l'unico apparecchio sovraprezzato esistente al mondo.. ma la mia idea su tutto cio' e' che i ladri sono più di uno, non che cornish diventa una persona onesta perché' e' in buona compagnia.. Oltre a cio', fra gli apparecchi che costano tanto, un distorsore a pedale non e' certo quello dietro al quale c'e' stato più' lavoro. Per cui no, il prezzo del pedale di cornish e', secondo ogni parametro possibile, del tutto ingiustificato e non capisco nemmeno l'esigenza di difenderlo.. nel senso che personalmente non mi scandalizza nemmeno un po' che uno compri ad un prezzo esagerato una cosa che realmente gli serve per suonare, anche perché', come dico sempre, niente puo' realmente essere sostituito da niente. Se ritengo che il mio suono sia il Cornish, non otterrò' la stessa cosa prendendomi un Muff o un Rat sebbene si tratti di apparecchi di pari valenza...

per il resto, abbi pazienza, ma uno, perché' fa le pedaliere per i vip, si permette di vendere a 500 un oggetto che forse ne meriterebbe 50, e a te viene in mente di inquadrare in un fenomeno di corruzione dei tempi quelli che notano che si tratta di un furto?

ma dai… :-)

io sono anni che lavoro con computer apple perche' ritengo che mi meriti farlo, ma lo so che il prezzo giusto dovrebbe essere, forse, un terzo di quello che pago... e non mi sembra brutto notarlo e dirlo...
Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di Pinus [user #2413]
commento del 01/09/2013 ore 23:48:24
è che su questo punto la vediamo in maniera totalmente opposta, perchè secondo me non si può parlare di furto a prescindere, senza voler difendere Cronish nel caso specifico, che non mi interessa chiaramente :)
ma se io spendo un sacco di tempo, passione(perchè quella è la basa se no non sei portato ad andare avnati) , lavoro e denaro a cercare di fare una cosa al meglio possibile, senza compromessi, in prima persona, senza delegare o industrializzare un processo,è giusto che possa poi perlomeno stabilire un prezzo adeguatamente elevato, senza essere definito ladro, su un mercato in cui ognuno è libero di acquistare ciò che vuole?
Tornando a Cornish nello specifico, lui è propio uno di quelli che davvero si è fatto meno pubblicità di chunque altro, e non è di certo un imbonitore, perchè discussioni del genere nascono anche altrove su forum stranieri, e ti assicuro che lui sta sui coglioni a mezzo mondo :)

P.S. non è che la discussione su un pedale da 500 euro possa inquadrare i tempi corrotti nel senso in cui ho descritto prima , ma certe frasi qua è la ne sono comunque il sintomo
P.S.S. non è che qualche volta mi inviti nel tuo studio che mi fai fare un giro sulle tue "bicilette" :)
Rispondi
Re: bel video, bell'articolo ma anche capisco certe critiche
di yasodanandana [user #699]
commento del 02/09/2013 ore 00:15:08
il furto a prescindere e' determinato dalla cifra richiesta per portarsi a casa l'oggettino, che non e' il 50% in più' di un apparecchio analogo "normale", nemmeno il doppio, nemmeno il quadruplo, nemmeno dieci volte ma… ecc. ecc. ecc.
Mmm… lo studio.. forse presto smantellerò' tutto dato che lavoro soprattutto in strutture altrui, mi sta costando un po' troppo mantenerlo….
Rispondi
Altro da leggere
Line 6 Helix: disponibile l’aggiornamento sonoro più grosso di sempre
Il trucco c'è ma non si vede
BOSS Loop Station: perché averne una e come sceglierla
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
AIRA Compact: strumenti Roland in tasca
JHS presenta l’ennesimo Tubescreamer, e spiega perché
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964