DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Quattro chiacchiere con Andy Timmons
Quattro chiacchiere con Andy Timmons
di [user #17404] - pubblicato il

Abbiamo raggiunto Andy Timmons per un'intervista esclusiva alla vigilia del tour con la band di Simon Phillips con la quale, a breve, attraverserà l'Italia. Tra qualche anticipazione sul disco e una sbirciata alla sua pedaliera, troviamo un Andy particolarmente ispirato, impaziente di salire sul palco e stuzzicato dal jazz.
Abbiamo raggiunto Andy Timmons per un'intervista esclusiva alla vigilia del tour con la band di Simon Phillips con la quale, a breve, attraverserà l'Italia. Tra qualche anticipazione sul disco e una sbirciata alla sua pedaliera, troviamo un Andy particolarmente ispirato, impaziente di salire sul palco e stuzzicato dal jazz.

Ascoltando le preview del disco dei Protocol si ha quasi l’impressione di imbattersi in un tuo lavoro solista: la chitarra ha un ruolo principale, suona i temi e fa gli assolo. Complimenti!
Come è stato registrato l’album? Che strumentazione hai usato.
Grazie! Sì, in effetti sono il "cantante" in questo disco! Tradizionalmente il mio ruolo nella band di Simon era affiancarmi al sax per doppiare o dividere delle parti. Ora questa responsabilità, parlo principalmente dell’esposizione dei temi, è tutta mia. Questo disco è più essenziale e spoglio rispetto ai precedenti perché di fatto è live, suona come un live. Del resto è normale che sia così visto che è stato registrato…live! Quattro ragazzi in uno studio di registrazione che suonano assieme, comunicano guardandosi negli occhi e premono il pulsante di registrazione. Questa è la sensazione! La strumentazione è la solita: per gli ampli Mesa Boogie Lone Star in stereo. Poi una pedaliera con parecchi effetti: TC Chorus, Strymon Timeline, Tube Screamer TS-808 d’annata, Keeley modded Boss Blues Driver, Bradshaw Dunlop Wah, Carl Martin Compressor, Xotic a BB, Carl Martin Octaswitch, Peterson StroboStomp…Per le chitarre invece ho usato un originale Ibanez AT-100, la nuova AT-10 Premium e una copia di Stratocaster creata da Chad Underwood

Quattro chiacchiere con Andy Timmons

Con questo disco torni alla fusion. Dopo anni nei quali ti sei pienamente dedicato al rock’n'roll più ruspante dei tuoi progetti solistici e per di più in una formula di power trio, chitarra, basso e batteria com’è tornare a suonare questa musica? Armonie più complesse, condivisione degli spazi con le tastiere…
Ci ho lavorato e mi sono preparato. La mia unica preoccupazione in qualunque progetto o band mi sia trovato coinvolto è sempre stata quella di esprimermi in maniera appropriata, pertinente alla situazione. Fortunatamente, negli ultimi due anni ho ripreso i miei studi jazz e ho studiato e mi sono esercitato molto. Penso che questo mi abbia veramente aiutato nella preparazione di questo disco. Studiare e praticare jazz ti impegna su vari fronti: dalla tecnica, alla teoria, affina il tuo orecchio e ti aiuta a suonare sui cambi di accordo.

A che ti tipo di show assisteremo in questo tour? I brani hanno strutture chiuse o sono canovacci che si predispongono a variazioni e improvvisazioni come nella tradizione più jazzistica?
C’è un sacco di spontaneità nella musica di Simon! Partiamo da strutture e canzoni ben definite ma all’interno ci sono spazi enormi, momenti speciali affidati all’interplay e all’ispirazione del momento. In studio c’era proprio questo tipo di energia, di chimica, che ora non vedo l’ora di ricreare e riproporre dal vivo. Non possiamo che crescere e lievitare ulteriormente in questi concerti!

Quattro chiacchiere con Andy Timmons

La strumentazione che mi hai descritto prima sarà la stessa che ti vedremo sul palco in questo tour?
Sarà esattamente la stessa. Mi porto quello che avevo in studio con l’eccezione dell'aggiunta del sistema di switch Gigrig G2. Amo l’Octaswitch, ma per queste data mi serve la flessibilità midi che offre il G2.

Quattro chiacchiere con Andy Timmons

In questi concerti ci sarà spazio per qualche pezzo del tuo repertorio solista?
Per il momento non si è pianificato o deciso nulla a riguardo. Ma le prove per il tour iniziano proprio in questi giorni. Staremo a vedere.

(Le foto di corredo a questo articolo si rifanno al tour che Andy Timmons ha tenuto lo scorso maggio nel nostro Paese. Con la mia band, i Dolcetti, gli abbiano fatto da spalla in giro per l'Italia e ogni sera ho fatto varie foto tra palco e backstage. Da quanto Andy dichiara nell'intervista, la strumentazione sarà la stessa. Da notare l'inedita Ibanez Signature bianca che Timmons usava per una manciata di brani.)

Quattro chiacchiere con Andy Timmons
Nascondi commenti     5
Loggati per commentare

grande chitarrista! uno dei ...
di fabiojay [user #20826]
commento del 17/10/2013 ore 13:26:38
grande chitarrista!

uno dei migliori mai sentiti, e la sua strumentazione è spettacolare!!
Rispondi
Non l' ho mai visto ...
di DHyde [user #28600]
commento del 17/10/2013 ore 16:11:50
Non l' ho mai visto suonare con l' Ibanez della foto!
Rispondi
Sono curioso! Lo/li attenderemo a ...
di WarrenMonteleone [user #37213]
commento del 17/10/2013 ore 18:25:40
Sono curioso! Lo/li attenderemo a Udine il 31 allora!! ;)
Rispondi
Spero di non perdere la ...
di RiccardoGazzabin [user #32623]
commento del 17/10/2013 ore 20:03:04
Spero di non perdere la data a Montebelluna, l'ho visto dal vivo in due clinic e il suo carisma è alla pari con la bravura... vederlo live si può definire "un'esperienza" da non perdere
Rispondi
"Fortunatamente, negli ultimi due anni ...
di rickyfigoli [user #36535]
commento del 18/10/2013 ore 23:47:56
"Fortunatamente, negli ultimi due anni ho ripreso i miei studi jazz e ho studiato e mi sono esercitato molto" Parole del genere dette da un professionista del calibro di Timmons sono una cosa meravigliosa. Caschi il mondo, il 28 a Prato al Keller io ci sono.
Rispondi
Altro da leggere
Ear Training: che cos'è?
La sottile inesistenza del vintage
Stewart Copeland: Police Diaries 1976-'79
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
Costruisci il tuo Korg Power Tube Reactor valvolare
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964