DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Che palle questi assolo!
Che palle questi assolo!
di [user #116] - pubblicato il

Il musicista che dopo anni di studio ed esercizio ha raggiunto una buona tecnica se ne compiace. E si gratifica con gli assolo. Però, spesso, l’esigenza di mostrare la propria abilità gli toglie lucidità e il musicista finisce per suonarsi addosso e annoiare.

Parliamo ancora di tecnica. E di quanto sia pericoloso quando questa passa da mezzo per fare musica a fine per il quale si suona. Perchè non c'è nulla di più noioso di un'ostentazione gratuita di virtuosismo. Tanto più, se a lanciarsi in un assolo interminabile, è addirittura un batterista.
 
Il musicista che dopo anni di studio ed esercizio ha raggiunto una buona tecnica se ne compiace. E si gratifica con gli assolo. Questi sono un aspetto importante della musica: possono rendere un brano o uno show memorabili. Arricchirne addirittura l’economia. Ma devono restare sempre funzionali alla musica. Viceversa, in molti casi, l’esigenza di mostrare la propria abilità toglie lucidità e il musicista finisce per suonarsi addosso e annoiare l’audience. Ma, cosa ancora più grave, con le sue straripanti esibizioni di virtuosismo gratuito,  travia il Ragazzotto, già confuso di suo.
Di questo, oggi, ci parla il nostro Guru, scomodando niente  di meno che Mike Mangini dei Dream Theater.
 
 
 
Per beneficiare a pieno di questo video corso di saggezza musicale, vi raccomandiamo di non perdervi le altre puntate e, in particolare, la presentazione del Guru. Inoltre, per i batteristi più esperti e di livello avanzato, consigliamo caldamente Alto Livello.
guru della batteria
Nascondi commenti     15
Loggati per commentare

condivido e sono contento che ...
di superloco [user #24204]
commento del 14/11/2013 ore 13:36:24
condivido e sono contento che hai il coraggio di dire queste cose....
la batteria è uno strumento bellissimo e interessante ma ogni cosa ha un limite
anche per la chitarra comunque è lo stesso assoli eterni mi annoiano in maniera allucinante..
e così via sax e affini in assoli rompica...o
Rispondi
vero ;) tutto semplicemente vero ...
di Kata_ts [user #2290]
commento del 14/11/2013 ore 13:41:40
vero ;) tutto semplicemente vero !

Chissà perché ?! ;) (perché si ha questa 'tendenza' a improvvisare oltremodo ... mah ?!)

WiWa!
Rispondi
Re: vero ;) tutto semplicemente vero ...
di fender64 [user #14522]
commento del 15/11/2013 ore 10:28:4
Vengo in difesa dei musicisti....a volte il troppo amore per il proprio strumento fa intraprendere scelte che ne ottengono l'effetto inverso....la sottile alchimia tra ragione e cuore!

c'è anche il lato b della storia....il narcisismo!
Rispondi
Trovo che le riflessioni del ...
di mrrgx [user #2800]
commento del 14/11/2013 ore 14:22:29
Trovo che le riflessioni del Guru siano applicabili a tutti gli strumenti (io sono chitarrista ad es.): e sì, pure a me gli assoli di batteria rompono i maroni (e a volte pure quelli di chitarra se troppo sbrodoloni).
Rispondi
Re: Trovo che le riflessioni del ...
di Salvog [user #26748]
commento del 14/11/2013 ore 14:35:43
Azz.....mi hai letto nel pensiero!!!!
Rispondi
Woah..
di Salvog [user #26748]
commento del 14/11/2013 ore 14:33:49
INECCEPIBILE!!!

Ma attenzione, le stesse avvertenze sono valide e rivolte verso tutti gli strumenti, utilizziamoli con oculatezza, si può essere monotoni e rompicogl.......anche con la chitarra, eh eh eh..

bisogna fare molta attenzione.
Rispondi
Mitico Guru! È bello trovare ...
di Blackmama [user #27591]
commento del 14/11/2013 ore 14:50:02
Mitico Guru! È bello trovare una persona che ha il coraggio di dire quello che molti pensano ma che per etichetta non si dice.
Rispondi
Re: Mitico Guru! È bello trovare ...
di Claes [user #29011]
commento del 14/11/2013 ore 15:25:0
Assolo di batteria rompe - ben detto caro Guru! A quando l'esatto opposto - groove con cassa, rullante e hihat?

C'è anche chi ha suonato assoli di continuo: Keith Moon!!!
Rispondi
da un certo punto di ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 14/11/2013 ore 14:52:33
da un certo punto di vista e' un falso problema.. nel senso che nella musica rivolta al pubblico, professionale, commerciale, gli assolo (di qualsiasi strumento) sono un pallido ricordo.. oggi li praticano quasi solo i ragazzetti nelle sale prova...
Rispondi
in disaccordo.
di RADIO730 utente non più registrato
commento del 14/11/2013 ore 15:09:02
Non la penso così. Il musicista non impacchetta sempre un prodotto, non deve essere sempre e solo immediato, incisivo ecc ... può anche prendere tempo per esprimere arte, un' idea, uno stato d'animo e non credo che "rompere i maroni" sia un concetto altrettanto alto.
Un noto sassofonista, John Coltrane, a cui veniva fatto notare di prolungarsi troppo nelle improvvisazioni, nei "soli", rispondeva semplicemente che quello era il tempo necessario a farlo esprimere compiutamente, era un bisogno fisiologico, non un divertimento fino a se stesso (affermava addirittura che per trovare qualcosa di nuovo da suonare, doveva farlo per più di quattro ore ... ).
Credo che, quando si vuole veramente ascoltare, un po' di pazienza sia d'obbligo, magari alla fine scopriamo che anche un "mediocre" ha delle cose interessanti da dire.
Rispondi
smoke gets in your eyes…...
di rosarioabramopfp [user #39141]
commento del 14/11/2013 ore 16:06:54
Siamo d'accordo : fare un bell'assolo è la prima cosa che si sogna quando iniziamo a suonare la batteria ( ma anche altri strumenti chitarra su tutti…. ) .
Un solo , soprattutto se di buona qualità tecnica e di raffinato gusto colpisce ,
specialmente se il medesimo viene eseguito in un live .
Guardando le performance di grandi Batteristi rimaniamo impressionati dalla faciltà di esecuzione di rudimenti sul set , fraseggi che noi valutiamo impossibili per le nostre possibilità :
io ricordo quando guardavo Dennis Chambers nei suoi video ''in the pocket '' e Serious Moves '' ;
rammento quanto fosse facile per Lui sciolinare quelle sequanze di rulli a colpi singoli in modo fluido lungo i suoi tre tom e tre timpani oppure ricordo quell'open solo costruito su di un ostinato cassa /hh che teneva un 3/2 mentre con le mani faceva di tutto e di più ed io pensavo che mai sarei riuscito a suonare in quel modo .
Personalmente , non ho mai imparato a fare grandi assoli e francamente non ho mai voluto investire più di tanto del mio studio per realizzarli .
Credo che sia più importante essere disciplinati tanto nello studio che nell'esecuzione , ricercare un suono pulito e concreto mettendo in pratica le cose che si SANNO FARE e non quelle che si è
VISTO FARE da funamboli d'oltreoceano .
investire le proprie forze per ottenere un ''timing '' corretto ed efficace : se io registro un brano e il tempo non è ben sostenuto dal mio drumming non sono un buon batterista anche se nello stesso brano cercherò di buttare fumo negli occhi ( o nelle orecchie , fate Voi .. ) all'ascoltatore attraverso un assolo lungo ed articolato .
Per concludere , meglio essere onesti con se stessi e considerare le proprie capacità e cosa sia ottimale fare per ben suonare il proprio strumento ;
teniamo presente che i Sig Chambers , Smith , Gadd , Portnoy , Donati , Mangini ecc ecc hanno un background di studio ed esperienza che noi , innamorati della musica e della batteria , quasi certamente non abbiamo ( e non è una colpa … ) :
pensiamo all'ambiente o all'epoca dove sono visssuti , dove si sono formati, chi hanno incontrato e cosa hanno suonato per esprimere un drumming così eccellente .
Ciò che ho scritto è soltanto il io modesto ( e sindacabilissimo .. ) parere :
però mi permetto , per la mia esperinza , di darVi un consiglio ;
lavorate bene su Voi stessi , sul vostro studio , sui Vostri obbiettivi,
cercate di migliorare giorno dopo giorno ( questo me lo diceva il mio Maestro Tullio De Piscopo ) ascoltare i grandi Batteristi ; lasciarsi ispirare da Loro ma non sprecare energie e tempo per imitarli
un cordiale saluto .
Rispondi
basterebbe ricordarsi che un solo ...
di susteos [user #13804]
commento del 14/11/2013 ore 16:59:4
basterebbe ricordarsi che un solo non è un esercizio di tecnica...basterebbe un pò di buonsenso
Rispondi
Dipende dal momento dalla circostanza e da come è fatto
di mke52 [user #17126]
commento del 14/11/2013 ore 17:57:2

Le percussioni sono da sempre state una base fondamentale per il ballo; il ritmo incita il movimento. Le scuole di Samba Brasiliane sono quasi esclusivamente percussioni che vanno avanti per ore eppure nessuno si rompe... La musica etnica è spesso basata sulle percussioni con pochi suoni semplici che le accompagna... e cosi' di esempi se ne possono fare molti.
In un live un bel assolo fa piacere se fatto bene e con stile. L'assolo è l'anima dell'improvvisazione, la chat tra gli strumenti: chitarra parla e bateria risponde, chitarra parla a chitarra, chitarra e sax... e quante altre situazioni?
Per cui occorre fare attenzione nel distinguere l'assolo del "guardate quanto sono bravo e figo" dall'assolo parte integrante del pezzo.
Se non ci fossero gli assoli avremmo solo canzonette...
Rispondi
Ahah !! :) La parte migliore:
di GioGibson [user #21158]
commento del 15/11/2013 ore 13:34:37
La prima cosa che dovrebbe insegnare è che: la batteria, rompe i coglioni !! :) Che forte il modo in cui l'ha detto ! :) Comunque si il discorso non fa una piega, ma vale anche per tutti gli altri strumenti comunque !
Rispondi
L'assolo di batteria è la ...
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 21/01/2014 ore 22:08:59
L'assolo di batteria è la cosa più noiosa del mondo soprattutto perché è veramente un assolo nel senso che tutti gli altri smettono di suonare mentre durante un'assolo di chitarra piano o fiati continuano a suonare.
Secondo posto per noia l'assolo di basso.
Terzo posto per l'assolo di chitarra.
A me sono sempre piaciuti gli assoli preparati e funzionali alla canzone , per intenderci tipo Brian May e come pezzo "Don't stop me now" conciso breve molto bello.
La kryptonite per me sono i chitarristi detti shredders non li sopporto.
Rispondi
Altro da leggere
Bello da vedere. Ma da ascoltare?
E se fossero solo fregnacce?
Suonare sulle basi: pro e contro
Groove: a voi non interessa
Tecnica: più ne hai meglio è
Solidarietà tra musicisti. Ma quando mai...
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964