CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Line 6 AMPLIFi 150: un mobiletto che suona di brutto
Line 6 AMPLIFi 150: un mobiletto che suona di brutto
di [user #16167] - pubblicato il

Abbiamo pensato, prima di una prova approfondita e completa, di fare una piccola panoramica su quello che è l’Amplifi, presentato da Line6 allo scorso Namm. Una piccola prova senza fare altro che tirarlo fuori dall’imballo, pluggursi e suonare.
Abbiamo pensato, prima di una prova approfondita e completa, di fare una piccola panoramica su quello che è l’Amplifi, presentato da Line6 allo scorso Namm. Una piccola prova senza fare altro che tirarlo fuori dall’imballo, pluggursi e suonare.

Un’estetica davvero azzeccata e riuscitissima racchiude al suo interno un amplificatore a transistor studiato per rendere al meglio in ogni situazione. Soffermandosi un attimo sull’aspetto esteriore non possiamo che fare i complimenti a Line6 per essere riuscita a mettere insieme una livrea quasi vintage con dettagli moderni e hi-tech.

Prima di dedicarci all’elettronica però è bene dire che sotto alla griglia che crea tutto lo chassis si nascondono non uno ma bensì cinque coni differenti. In centro troviamo un dodici pollici Celestion, ai suoi lati, in alto, troviamo due coni per parte, montati uno sopra l’altro, dedicati ai medi e agli alti. Questo sistema è definito full range, permette, almeno sulla carta di riprodurre a qualsiasi volume lo stesso sound. Come recita il sito, gli amplificatori valvolari solitamente suonano bene solo con un certo setting e solo ad un certo volume, solitamente molto alto. Questo ovviamente non è del tutto vero, ma è interessante la possibilità di poter avere sia a bassi che ad alti volumi la stessa risposta in frequenze, vedremo poi se alle caratteristiche su carta corrisponderà un vero punto di forza. 

Line 6 AMPLIFi 150: un mobiletto che suona di brutto

Sopra all’Amplifi, incastonati in una vaschetta troviamo i controlli che permettono di utilizzare e modificare i soli quattro preset salvabili on-board (se non si usa la app altrimenti le possibilità sono ben più vaste). Da sinistra troviamo l’input jack, drive, alti medi bassi, FX (l’effetto selezionato nel preset) e riverbero. Sulla destra un grosso manopolone riporta la scritta Master Volume. Questa però non regola solo l’output dello strumento ma permette, premendola, di aggiustare anche il volume della musica trasmessa in streaming. Ecco, a proposito, l’elegante Amplifi è anche un ottimo stereo per riprodurre musica, o meglio, riprodurre una backing track su cui suonare. Un modo rapido e indolore per esercitarsi con praticità. La musica può essere trasmessa via bluetooth, tramite mac pc oppure smartphone e tablet. Sul top restano da citare il pulsante di attivazione del bluetooth, quello per la selezione dei 4 preset onboard e il tap tempo. Quando si collega l’Amplifi alla app dedicata, disponibile solo per iOS al momento, tutte queste manopole perdono la loro funzione e tutto viene controllato direttamente dal touch screen. Sul retro tutte le connessioni utili, ingresso AUX, uscita cuffie, presa per collegare la pedaliera Line6 che permette di gestire più preset di quelli on-board e porta USB.


Abbiamo pensato potesse essere interessante vedere come suona l’Amplifi tirato fuori direttamente dalla scatola, senza spippolare troppo, se non sul volume d’uscita per evitare di frantumarci le orecchie e i microfoni dello Zoom H4. Un rhythm, un lead, un clean e un suono ambient con delay devastante. Questi quattro sono un buon punto di partenza, soprattutto per famigliarizzare con il sound, la dinamica e le potenzialità di questo amplificatore. In attesa di provare più approfonditamente tutte le possibilità offerte dalla rete, tipologie di amplificatori ed effetti a non finire, proviamo a tirare fuori il meglio di questo transistor da 150 watt. La prima impressione è che gli effetti siano davvero ben realizzati, ma sui sound di base bisogna lavorare un po’ per tirare fuori un po’ più di naturalezza, un po’ di valvolarità, passateci il termine. Con la miriade di preset già disponibili sul sito Line6 non dubitiamo che ci siano sicuramente di che divertirsi. Il suono lead cattivo e aggressivo è interessante, anche l’american clean ha una pasta corposa e una dinamica invitante. Il sound rhythm non ci soddisfa appieno, ma già intervenendo sull’eq la situazione migliora decisamente. Divertente infine il preset ambient, di cui The Edge andrebbe fiero.

Line 6 AMPLIFi 150: un mobiletto che suona di brutto
amplifi amplificatori line 6
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
 
M-Live Merish 5
di Banana Music Store
 € 1.390,00 
 
GULLANSKY LAB SA-1 ACOUSTIC FOLK MOBILE TRASDUTTORE PIEZO PER CHITARRA SA1
di Borsari Strumenti Musicali
 € 69,00 
 
ROLAND JUNO DS 88 SYNTH 88 TASTI PESATI
di Musicanova
 € 940,00 
 
Gibson Les Paul Classic 2015
di Guitars & Co
 € 1.300,00 
 
MXR - M296 Classic 108 Fuzz Mini
di Music Works
 € 119,00 
 
sony ecm 959a
di Scolopendra
 € 60,00 
Visualizza il prodotto
Omnitronic Mzd-88 Mixer / Matrice 8 In E 8 Out A 4 Zone
di Music Delivery
 € 235,00 
 
Admira Juanita
di SLIDE
 € 199,00 
Nascondi commenti     17
Loggati per commentare

Non funziona con ipad 1 e similari
di masterdrummer [user #21577]
commento del 23/05/2014 ore 11:47:26
Sarebbe opportuno, a mio avviso, specificare meglio quali device possono pilotare il sistema, l'applicazione lavora solo con ios 7 e quindi risulta utilizzabile fluidamente solo da ipad 3 in avanti, quindi in caso di acquisto in ottica futura di utilizzo live questo tipo di considerazione va fatta.
Ovviamente con ipad 1 non funziona perchè non supporta ios 7.
Saluti
Rispondi
transistor
di nawa utente non più registrato
commento del 23/05/2014 ore 12:48:20
credo proprio che gli stadi finali non siano a transistor...

e per fortuna! dovrebbe essere un sistema con dsp e crossover elettronico a monte degli stadi di amplificazione separati per ogni via. sospetto che siano del tipo impropriamente denominato classe D. tanta potenza senza calore e distorsione inesistente.

(supporta Pod touch (5th generation), iPhone 5s, iPhone 5c, iPhone 5, iPhone 4S, iPhone 4, iPad (3rd and 4th generation), iPad 2 and iPad mini,)
Rispondi
Mah.... Certo l'oggetto in se ...
di elgaldil [user #22921]
commento del 23/05/2014 ore 14:26:15
Mah....
Certo l'oggetto in se è carino
Rispondi
non mi piace
di brozio77 [user #10423]
commento del 23/05/2014 ore 16:17:59
per nulla sui distorti mamma mia :(
Rispondi
buuuuu
di daniel1986x [user #3218]
commento del 23/05/2014 ore 17:28:48
Un mobiletto che suona brutto!
Rispondi
Come hi-fi....
di sibor [user #11654]
commento del 24/05/2014 ore 10:20:30
Lo trovo bello ed utile come Stereo... STOP... dai non puoi suonare la chitarra con sto coso... e poi il fatto di avere perforza un sistema mac lo limita, io per esempio Apple non ce l'ho, ho sempre usato Android e tanto non sara' mai compatibile con quel sistema...
Rispondi
Mmhh... giocattolo che non suona ...
di frank5150 [user #22607]
commento del 24/05/2014 ore 13:29:40
Mmhh... giocattolo che non suona nemmeno cosi troppo bene a mio parere... forse meglio un thr della yamaha che costa credo anche assai meno... Il fatto che poi possa essere compatibile solo con Apple lo boccia a maggior ragione!
Rispondi
Diciamo...
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 24/05/2014 ore 17:53:48
Che i preset non brillano certo. Attendo la prova completa.
Certo che il fatto della mela marcia è duro da digerire...Potevano fare un app anche per l'androide.
Rispondi
Booo
di sbietto [user #12596]
commento del 24/05/2014 ore 17:57:58
Secondo il mio modestissimo parere e gusto e una mezza schifezza.
Rispondi
Pessimo. ...
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 25/05/2014 ore 09:54:56
Pessimo.
Rispondi
Domanda
di AndreaC [user #36833]
commento del 25/05/2014 ore 20:55:17
Ma che senso ha fare sempre recensioni in cui si scrive va sempre tutto benissimo? :)
Rispondi
Non saprei che farmene di ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 27/05/2014 ore 01:15:00
Non saprei che farmene di un aggeggio che si setta solo usando un iPhone o un iPad... Questi aggeggi nascerebbero per semplificarci la vita ed invece la complicano non poco... Secondo me è roba per sprovveduti... Non riesco ad immaginarne un uso professionale, per il quale c'è molta altra roba in giro... Mah...
Rispondi
MENO APP E PIU' AMP
di Cattublepa [user #36736]
commento del 30/05/2014 ore 02:14:23
Distorsione sterile e clean cartonati....E devo collegarmi via bluetooth per regolare l'ampli??...non lo vorrei neanche come portabiancheria.
Rispondi
Esteticamente azzeccato ma...
di mastrococco [user #37956]
commento del 30/05/2014 ore 10:50:37
Esteticamente azzeccato ma non mi convince il controllo via app per ios, un lavoro serio utilizzerebbe un wifi compatibile con TUTTI gli elaboratori, pc, smartphone o tablet, e con tutti li sistemi operativi.
Inoltre per lo stesso prezzo c'è lo spider iv che gestisce tutto tramite il frontalino...non capisco a quale mercato si rivolga questo Amplifi...
Rispondi
line6 è...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 30/05/2014 ore 11:51:36
...un'azienda di qualità sicuramente. personalmente ho posseduto un pod pro formato rack ed era veramente ottimo soprattutto in presa diretta, per registrare e non solo! oggi fa prodotti ancora migliori ma devo dire che il suo neo è il prezzo, perchè è un po' cara se paragonata a certe altre aziende di qualità...di questo ampli una cosa che trovo orrenda e non guardabile è l'estetica, veramente penosa e poi BASTA con questi ipad, iphone e compagnia bella, che facciano qualcosa sfruttabile anche con l'ormai diffusissimo android! sembra quasi che si voglia anche incrementare le vendite, monopolizzandole, dei prodotti apple. tra l'altro, se uno dovesse comprare quest'ampli e un ipad, quanto cavolo gli verrebbe a costare???
Rispondi
E i watts? Mi sembra ...
di giopaol [user #36409]
commento del 31/05/2014 ore 12:23:17
E i watts? Mi sembra una buona pubblicità Apple
Rispondi
quando esce la recensione??
di fendertele [user #40257]
commento del 12/06/2014 ore 16:43:48
potete dirmi quando esce la recensione completa??
Rispondi
Altro da leggere
JTM 45 fatto a mano sullo stile del 1963
Nextone Special: Tube Logic a un nuovo livello da Boss
Badlander: Mesa Boogie reinventa il Rectifier
Computer non riconosce il Torpedo Captor 8
Posizione effetti con l'overdrive dell'ampli
Tweed e Plex 55: ampli in miniatura da Foxgear
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation 19987 Collectors
Visualizza l'annuncio
Ovation 1995 Collectors
Visualizza l'annuncio
Frudua GFF Mix Custom
Seguici anche su:
Altro da leggere
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop...
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964