CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Ultimo tour per Slowhand
Ultimo tour per Slowhand
di [user #12492] - pubblicato il

Eric Clapton is god, ma non è eterno. Slowhand ha dichiarato che il prossimo sarà il suo ultimo tour dal vivo e che a partire dal 2015, al compimento di settant'anni d'età, cesserà l'attività live per dedicarsi al lavoro esclusivamente in studio. O forse per ritirarsi del tutto.
Eric Clapton is god, ma non è eterno. Slowhand ha dichiarato che il prossimo sarà il suo ultimo tour dal vivo e che a partire dal 2015, al compimento di settant'anni d'età, cesserà l'attività live per dedicarsi al lavoro esclusivamente in studio. O forse per ritirarsi del tutto.

Eric Clapton ha annunciato che a settant'anni, che compirà a marzo 2015, chiuderà definitivamente con i live per concedersi forse delle saltuarie sedute di registrazione.
Nelle sue dichiarazioni a riguardo traspare molta amarezza ma, dopo cinquant'anni on the road in ogni parte del globo e dopo varie peripezie personali, Clapton - definito il più grande chitarrista vivente - ha deciso di ritirasi dalle scene.
Prima o poi doveva accadere, l'avanzare dell'età e il conseguente aumento di problemi fisici lo hanno portato a prendere questa inevitabile decisione.

Inoltre ha spento pure ogni speranza  in merito a una probabile reunion dei Cream e a tal proposito Eric ha dichiarato: "Con Jack Bruce e Ginger Baker non c'è più dialogo da tempo dal nostro concerto del 2005 al Madison Square Garden. Sono convinto che, con quella sera, abbiamo toccato il limite oltre il quale potrebbe scapparci un omicidio e, a questo punto della mia vita, non voglio macchiare le mie mani di sangue. E non voglio essere coinvolto in qualcosa che assomiglia a un tragico confronto".
Più chiaro di così...

Ultimo tour per Slowhand

Eric Clapton è stato, è e sarà per me uno dei più grandi eroi della chitarra, strumento che ho scelto di suonare dopo aver visto la copertina del doppio album Just one night in cui si vede Eric fotografato con la sua Stratocaster Blackie. Questa notizia tronca ogni speranza di poterlo vedere live lasciando l'amaro in bocca sopratutto a chi non lo aveva ancora visto me compreso ma purtroppo il tempo passa inesorabilmente per tutti eroi compresi.

Ultimo tour per Slowhand
eric clapton gli articoli dei lettori
Nascondi commenti     83
Loggati per commentare

all things must pass
di dale [user #2255]
commento del 01/07/2014 ore 11:27:06
Se il prox tour passerà anche dall'Italia non mancherò, anche se punterà a suonare in postacci (musicalmente parlando) come Dubai o Russia dove c'è business....

Davvero è il più grande, ma come diceva il suo amico e collega George Harrison,"All things must pass", almeno ci resterà il suo contributo musicale immortale e senza tempo.

Vado ad ascoltarmelo un po'...


:-(((((
Rispondi
Re: all things must pass
di nopairbaby [user #40212]
commento del 02/07/2014 ore 20:40:59
Scusa ma Dubai o Russia sono postacci perchè ascoltano musica, la fanno suonare dal vivo e la pagano????
Rispondi
Onore a Clapton, ho per ...
di coldshot [user #15902]
commento del 01/07/2014 ore 11:34:21
Onore a Clapton, ho per l'appunto visto il live dei Cream del 2005 su rai 5 in queste sere, mi chiedo perchè ci sia ancora cosi tanto odio tra di loro, credevo che avessero risolto i problemi del passato ma a quanto pare mi sbagliavo di brutto.
Rispondi
Io apprezzo tantissimo chi, con ...
di MM [user #34535]
commento del 01/07/2014 ore 11:49:25
Io apprezzo tantissimo chi, con molta serenità, anche se con amarezza (che è più che comprensibile), si rende conto che certe cose è meglio lasciarle ad altri, e si ritira dal palcoscenico.
È sempre stato un grandissimo (come il suo amico Harrison), e per me, ora, lo è ancora di più.
Tanto sono certo che di suonare non smetterà mai.
La sua musica è già eterna, oggi.

Un tributo al grandissimo:
vai al link

..... e tutti a casa.
Rispondi
Ho avuto la fortuna di ...
di mimonic2 [user #1306]
commento del 01/07/2014 ore 12:09:17
Ho avuto la fortuna di vederlo dal vivo nel 2011 a Londra nella bellissima cornice della Royal Albert Hall, un concerto splendido e volato via in un batter d'occhio. Mi tengo le foto e i ricordi di quella sera...
Rispondi
ciao
di mmas [user #15948]
commento del 01/07/2014 ore 13:07:41
Non amo tutto quello che ha fatto Clapton , e in cosi' tanti anni di carriera ti voglio vedere,
non amo alcuni dei suoni che ha tirato fuori con il passare del tempo, non amo sempre il suo fraseggio, alle volte, per me, poco arioso ( ma chi sono io per dirlo?)

ma credo senza tanti dubbi che Just one night sia l'album piu' bello che io abbia mai sentito
e certi suoni nella mia testa nascono e finiscono propio li'.
Altri suoni invece si fanno e si rifanno al beano album, ai fleetwood mac
e quindi in una misura o nell'altra di nuovo a lui...
Non è finita: Vent'anni fa Unplugged, in cassetta, poi con gli anni in cd e infine in DVD
e da li' nasce per me la passione per la 000 e per RJ...


Thank you mr. Clapton
Rispondi
SARA' PER SEMPRE??
di binip [user #19289]
commento del 01/07/2014 ore 13:26:40
Io non ci credo mica del tutto...

Ovvero, in questo momento sono certo che è convinto; però tra un pò non potrà resistere e DOVRA' tornare su un palco!! Non si può impedire al sole di brillare...
Rispondi
Oltre che un ottimo musicista,un ...
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 01/07/2014 ore 13:55:35
Oltre che un ottimo musicista,un uomo con il sale nella zucca.... ;-)
Rispondi
Avete presente quando ti guardi ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 01/07/2014 ore 13:56:46
Avete presente quando ti guardi indietro e provi amarezza per qualcosa che non sei riuscito a portare a compimento o che non hai fatto? E' strano, ma leggendo quest'articolo ho provato la stessa sensazione ed una profonda tristezza per non essere mai riuscito a vederlo dal vivo, cosa che a quanto pare non sarà più possibile.
Rispondi
Re: Avete presente quando ti guardi ...
di Zososam [user #29992]
commento del 02/07/2014 ore 08:34:10
Quoto con immensa tristezza!!
Rispondi
assolutamente non mancherò a un ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 01/07/2014 ore 14:05:07
assolutamente non mancherò a un qualsiasi concerto che farà in Italia: non ho avuto modo di vederlo, ma non posso perderlo prima che si ritiri!
Rispondi
Sono veramente triste! Penso che ...
di helloween [user #27122]
commento del 01/07/2014 ore 15:44:30
Sono veramente triste! Penso che non l'ho mai visto in concerto e questo mi riempie di tristezza! Ho perso così tanti musicisti dal vivo perché venuti a mancare che sentir dire che mister clapton si ritira per me è come una coltellata! Naturalmente ha tutta la mia stima ed affrontare una decisione così difficile merita tanto rispetto! Arrivederci mister clapton, spero di poter vedere almeno il suo ultimo live! :'(
Rispondi
FINALMENTE
di McPex [user #26692]
commento del 01/07/2014 ore 16:17:35
Era ora; che noia infinita vederlo e soprattutto ascoltarlo ripetere all'infinito i suoi semplici e banali cliché. Che noia quelle stratocaster commerciali fatte per venderne infinite repliche. Che tristezza vedere uno che aveva già detto tutto nel 1985 tirare vanti fino ad oggi.
Addio, senza rimpianti.
Rispondi
Re: FINALMENTE
di coldshot [user #15902]
commento del 01/07/2014 ore 20:49:40
-------Era ora; che noia infinita vederlo e soprattutto ascoltarlo ripetere all'infinito i suoi semplici e banali cliché. ---------

è un fatto molto frequente nel blues ma forse è anche il suo bello, per fortuna non si limita solo a questo, mi piacerebbe ascoltare il tuo vocabolario musicale per sentire quanto vari


-----Che noia quelle stratocaster commerciali fatte per venderne infinite repliche-----

rifiuteresti se la fender ti chiedesse di tirare fuori una chitarra con il tuo nome? semmai il problema è di chi le compra


------Che tristezza vedere uno che aveva già detto tutto nel 1985 tirare vanti fino ad oggi.-----

il suo unplugged è un disco del 1992 ed è un gran disco

-----Addio, senza rimpianti.-----

ma con rispetto, cosa che tu non hai davanti ad un musicista che è stato molto importante per l'evoluzione del rock

pensa 5 minuti prima di scrivere



Rispondi
Re: FINALMENTE
di dale [user #2255]
commento del 01/07/2014 ore 21:38:59
don't feed the troll,,,,,,,
Rispondi
Re: FINALMENTE
di McPex [user #26692]
commento del 01/07/2014 ore 22:19:05
La serie harmony della chitarra.
Rispondi
Re: FINALMENTE
di McPex [user #26692]
commento del 01/07/2014 ore 22:26:18
Tutto si può dire di lui tranne che abbia contribuito all'evoluzione. Non ha evoluto nulla, ha solo replicato bene un modello, ma é solo forma che alla fine annoia, annoia, annoia. Perfetto esempio di musicista sopravvalutato grazie alla sua capacitá di essere commerciale. Niente di male nel saper essere commerciali, niente di male a vender stratocaster, nulla di male a chiamarsi eric clapton, ma se si ritira dopo averci ammorbato ed addormentato negli ultimi 30 anni, non piango. Almeno non fará la fine del vecchio Les Paul.
Rispondi
Re: FINALMENTE
di coldshot [user #15902]
commento del 02/07/2014 ore 00:24:1
lasciamo perdere cosa ha fatto negli ultimi 30 anni, quello che penso di lui è questo, non è stato sicuramente innovativo come hendrix e non ha mai avuto la creatività di jeff beck, però solamente per aver formato i cream gli va dato atto di aver contribuito allo sviluppo di tutto il british blues e rock, anch'io preferisco altri a lui però ho un grande rispetto per quello che ha fatto, e quello di essere commerciale è un discorso molto banale, ci può essere roba buona che vende milioni dischi, prendi the dark side of the moon, dal momento che un disco vende cosi tante copie diventa di fatto commerciale e comunque resta un capolavoro, non è mai stato uno sperimentatore o uno che ha rischiato molto come jeff beck per esempio che preferisco però è difficile fare anche canzoni orecchiabili belle che non siano banali e lui ci è riuscito spesso, neppure io piango perchè si ritira ma questo non vuol dire che non gli riconosca dei meriti che secondo me ha, comunque solo per i cream merita un inchino
Rispondi
Re: FINALMENTE
di esseneto [user #12492]
commento del 02/07/2014 ore 10:14:2
Clapton può piacere o non può piacere anche se chi è appassionato di Blues difficilmente potrà non apprezzarlo perchè Clapton e questa è una cosa universalmente riconosciuta è uno dei più importanti musicisti Rock/ Blues da 50 anni a questa parte.Fin quando siamo nella sfera dei gusti personali ci sta benissimo definirlo noioso o privo di spunti particolarmente innovativi,però dire che Clapton non ha evoluto nulla significa saperne molto poco della storia del Blues e del Rock. Clapton ha iniziato ad usare Les Paul, Marshall a manetta e wha molto prima di Hendrix e Beck che sulla sua scia hanno poi continuato a sperimentare,l'album di John Mayall con Clapton il famoso "Beano album" rappresenta una pietra miliare del British Blues e il suono che Eric ha tirato fuori dalla sua chitarra è diventato un punto di riferimento per tutti i chitarristi Rock/Blues che sono venuti dopo e ad oggi rimane uno dei suoni più ricercati dagli appassionati di tutto il mondo.Ha praticamente inventato la formula del power trio con i Cream prima di chiunque altro,aprendo le porte al Rock,l'Hard rock e perchè no anche il Jazz Rock dal momento che i Cream utilizzavano la formula dell'improvvisazione tipica del Jazz.Ha assorbito in pochissimo tempo tutto il Blues che poteva ascoltare all'epoca e lo ha rielaborato nel suo stile inconfondibile e amato da generazioni di fan affascinati dal suo tocco riconoscibile sin dalla prima nota, ed è stato probabilmente il primo guitar hero della storia della musica.Penso possa bastare per fare di lui un innovatore.
Amen
Rispondi
Re: FINALMENTE
di McPex [user #26692]
commento del 02/07/2014 ore 13:05:01
Io credo che non sia mai uscita da clapton una nota in più di quanto già nel linguaggio blues, nulla di veramente personale: lo ha fatto stilisticamente bene, forse anche benissimo, poteva essere sorprendente ed interessante per tutti quei bianchi che non conoscevano il blues dei neri degli anni 30-40-50-60, ma francamente non ha innovato nulla. Ha riproposto, ripulendolo, un linguaggio che c'era già e poi lo ha riproposto senza fine. Forse adesso siamo arrivati al termine, ed è una fortuna, perché un giorno ci ricorderemo solo del suo periodo migliore ed eviterà di proseguire la triste storia di essere l'ombra di sé stesso: e Clapton lo è almeno dall'inizio degli '80. Che poi sia stato il primo ad usare il marshall e la les paul a manetta ne dubito: avrà copiato da qualcun altro come ha sempre fatto.
Rispondi
... caro Mc Pex
di musicmaster [user #30940]
commento del 03/07/2014 ore 00:06:42
... i gusti sono gusti, d'accordo. Ma chi sei per criticare cosi duramente chi ha venduto milioni di dischi e ha collezionato tutti gli avards musicali di tutti i tempi? Mi piacerebbe sapere cosa ascolti e sopratutto cosa ti piace ascoltare e suonare. Comunque potremmo dire che Joe Satriani è stato innovativissimo, che il sound di Jeff Beck spacca, che il Nu-metal è ottima e bellissima musica e via di questo seguito.
Innovativi quanto vogliamo e piacevoli da ascoltare , anche per farsi una cultura sulle novita musicali... ma quanti dischi d'oro hanno vinto? Quanti spartiti e tablature sono state diffuse dei loro pezzi , e sopratutto chi si è ispirato a loro poi?
Forse dimentichi che le dita di questo uomo hanno suonato sui palchi piu importanti del mondo per piu di quarantanni, ospite d'onore ai maggiori festival blues e jazz.
La spiegazione? Credo che l'importanza di questo artista trascenda dall'innovativita' dei suoi riff (che peraltro erano molto innovativi negli anni dell'inizio della sua notorieta', anzi , quasi oltraggiosi degli standard musicali di allora...). La verita è che questo artista è divenuto UN CLASSICO, uno standard musicale entrato nella STORIA, come un MOZART un BEETHOVEN, come I BEATLES ,O JIMI HENDRIX. Saranno anche superati negli stilemi musicali che utilizzavano , nell'arrangiamento e nella costruzione del brano, che mai come nel blues - stretto parente del jazz - segue delle regole ben precise, consolidate, ma rappresentano appunto dei CLASSICI, dei modelli probabilmente insuperati ed entrati nella storia della musica e ispirazione per le innovazioni di tanti artisti venuti dopo di loro.
Se il tuo parere cosi reciso invece dipende dal fatto che non ami il blues allora è un'altro paio di maniche.

Ma permettimi: altrettanto recisa sara la mia opinione: secondo me invece è dopo gli anni 70 (con rarissime eccezzioni) che non si è prodotto piu nulla di veramente nuovo e innovativo, tutto cio che oggi viene proposto come novita' non ha un filo della musicalita', un briciolo della "classe", una goccia dell'armonia, del lirismo che aveva la musica di quegli anni e del ventennio che l'ha preceduta, che secondo me rimangono e rimarranno sempre i veri anni d'oro della musica moderna e gran parte di cio che è venuto dopo è una ripetizione degli stili musicali venuti a galla in quegli anni, forse la liuteria , l'elettronica e le tecniche di registrazione hanno fatto passi in avanti ( anche se i banchi di registrazione di quegli anni sono ancora richiesti per la bellezza del loro sound...).

Slowhand per molti chitarristi rimane un punto di riferimento, e per me lo rimarra' di sicuro e sempre conservero' con cura religiosa i suoi bellissimi vinili ... il mio preferito è "Timepieces" che mi fa ancora godere come poche cose al mondo, insieme alle registrazioni del "Crossroads guitar festival" una delle cose piu belle che mi sia capitato di ascoltare e che dovrebbe far parte del background di ogni chitarrista che si rispetti.

I miei rispetti, mister Pex ... ma davvero forse non ami il blues ... e questo spiega tante cose
Rispondi
Re: ... caro Mc Pex
di McPex [user #26692]
commento del 03/07/2014 ore 07:14:5
Carissimo, io ascolto il blues dal 1969...... E credo dia saper distinguere chi suona di maniera da chi ci mette il genio. Clapton non ha un filo di genialitá, solo raziocinio, quel raziocinio che ti può portare a intuire le cose giuste da fare, ma che non lascia spazio alla personalitá . Non ne faccio una questione di gusti, mi piace/non mi piace, perché potrei dirti che Clapton, quello fino agli inizi '80, mi piace, ma é un piacere paragonabile alla Pepsi Cola, inconfrontabile con la Coca Cola o un bicchiere di vino Gaja. Ecco, Clapton in qualche modo é la Pepsi cola del blues, adatto soprattutto per i più giovani e per chi ama le bevande più zuccherate. La coca cola fu innovativa a fine '800, la pepsi no. Continuate pure a bervi la Pepsi ed a leggere un buon libro della collezione Harmony; non c'é assolutamente nulla di male. Io, come tanti altri, troviamo noiosissimo il linguaggio di Clapton e non ci vediamo alcuna genialitá solo ruffiana abilitá. Clapton non é Dio, tutt'al più un chierichetto. Pex
Rispondi
Re: ... caro Mc Pex
di esseneto [user #12492]
commento del 03/07/2014 ore 09:19:44
Io nel 1969 avevo un anno e comunque sia intorno ai 10 anni ho incontrato il blues e da allora non l'ho più mollato me lo sono tatuato su tutto il corpo però al contrario cioè all'interno,dentro.Ma porca miseria con tutta la buona volontà,come c....o si fa a paragonare il blues di Clapton alla Pepsi?Il Blues è UNO non esistono tanti Blues uno più zuccherato e uno meno ma di che stiamo parlando? Clapton ha preso a piene mani dai fraseggi di Freddie King verissimo,lo ha più volte dichiarato ha assorbito come una spugna Robert Johnson ed è un grande fan di Muddy Waters, Buddy Guy e BB.King cioè di coloro che il Blues come lo intendiamo oggi lo hanno praticamente inventato.I musicisti afroamericani sono gli "inventori" del linguaggio musicale "Blues" ma i musicisti inglesi che si voglia o no sono i divulgatori del Blues che altrimenti sarebbe rimasto ghettizzato nei locali x gente di colore degli Stati Uniti chissà per quanto tempo.Qualche anno fa vidi una serie di film del regista Martin Scorsese dedicati al Blues e alle sue origini uno era un documentario/film su BB.King che intervistato, alla domanda su cosa ne pensava del british Blues e dei suoi rappresentanti rispose con le lacrime agli occhi che grazie ai musicisti e ai gruppi blues inglesi tutto il mondo conosceva BB king e il Blues.Clapton ha contribuito a diffondere il blues in ogni angolo del globo,sicuramente non sarà il Dio del Blues ma sicuramente è uno tra i più importanti discepoli.
Rispondi
Re: ... caro Mc Pex
di Ghirmo [user #11530]
commento del 03/07/2014 ore 23:34:10
Meno male che ci sono i pataterni come te a mostrarci la luce :) . Che sfaccimmone che sei :)
Rispondi
Re: ... caro Mc Pex
di Zososam [user #29992]
commento del 03/07/2014 ore 09:03:5
Clapton non ha inventato nulla di particolarmente nuovo è vero, ma ha lo stesso valore che hanno avuto per la nostra cultura tutti coloro che hanno contribuito a classificarla, raggrupparla, criticarla e creare dizionari, storie della letteratura, manuali per l'uso, opere in cui lo scibile umano viene espresso in modo più alto. Clapton ha preso il blues, quei suoni, quelle voci, e li ha portati sulla sua tastiera creando un lessico, un alfabeto, un ordine logico nel caos, un po' come fece il nostro buon Dante qualche anno fa con la commedia...

Noi non siamo nessuno caro Mc Pex, ma quest'uomo qui, che parla con Clapton stesso e che introduce Buddy Guy (un altro personaggetto inutile immagino), dice una cosa significativa al minuto 2:04, e POSSIAMO CHIUDERE qui la contesa con le parole del KING!!!

vai al link
Rispondi
Re: FINALMENTE
di Zososam [user #29992]
commento del 03/07/2014 ore 08:44:43
AMEN e penso possa bastare!!!

p.s. CLAPTON IS GOD
Rispondi
Re: FINALMENTE
di sanmamete [user #4284]
commento del 08/07/2014 ore 18:48:56

Quoto perfettamente tutto quello che hai detto, volevo farlo io ma x paura di essere linciato ho
preferito leggere qualche commento prima.Non è certamente l'ultimo arrivato ma le poche emozioni
che mi ha dato sono con i Cream.Il resto è solo noia (opinione personale) in quanto poi a considerarlo
il migliore chitarrista vivente al mondo????????? Chi fa le classifiche?
Rispondi
Re: FINALMENTE
di Zososam [user #29992]
commento del 02/07/2014 ore 08:42:10
I gusti non si discutono, ma tu chi sei ler giudicare Clapton nin questo modo? Sai che senza di lui non avremmo la chitarra intesa come oggi su queste pagine e non solo la si intende? Sai che senza di lui neanche Hendrix ci sarebbe stato? Quindi immagina che grande perdita...
E poi il blues è sempre stato ripetizione di suoni e tecniche, estese talvolta anche ad altri generi, ascolta un po' meglio...
Non ti piace? Esprimi il tuo parere ma fallo con il silenzio o commenti adeguati..
Rispondi
Re: FINALMENTE
di McPex [user #26692]
commento del 03/07/2014 ore 07:21:10
Ecco appunto, il signor Clapton ha sofferto un sacco nella sua vita avvolto in completi Armani e circondato da tante Lori del Santo che lo hanno abbandonato lasciandolo povero e solo almeno una cinquantina di volte. Adesso capisco le sue straordinarie e profonde intuizioni. Ma dai, il blues é un'altra cosa e frequenta altri ambienti, non gira in Porsche.
Rispondi
Re: FINALMENTE
di Zososam [user #29992]
commento del 03/07/2014 ore 08:55:16
Senti, quello che dici non h alcun senso, cerchi di trovare la ragione su qltre strade inutilmente dibattute, sei come quello che non sapendo la strada per Roma va a Milano scambiandola per la città eterna.
Porsche (anzi ferrari) ne ha lui, e ne hanno molte, moltissime, numerosi artisti di quegli anni, questa è gente che ha accumulato un patrimonio considerevole tra diritti vari, concerti, dischi venduti e sponsor; lui non è ne il primo ne l'ultimo. Se tu per blues intendi solo il disagio sociale sotto le piantagioni di cotone, allora non sai cosa sia il rock, negli anni 60-70 il blues è stata la voce dei bianchi oppressi da loro stessi, e dalle convenzioni sociali come lo fu per i neri del Mississippi per molto tempo, il rock è il canto comune blues di bianchi e neri.
Che clapton non abbia mai vissuto a Memphis non importa, conta che nacque orfano di padre, da una madre mentalmente instabile, cresciuto dai nonni che credeva genitori, e nell'inghilterra conservatrice dei 60' puoi immaginare cosa significhi; ha trovato sempre e solo nel blues la consolazione ai suoi mali, alle dipendenze, morte di amici, e di un figlio.
Con questo non giustifico il clapton chitarrista, ma solo quello uomo (che poi coincidono molto spesso), c'è gente che ha vissuto peggio senza avere nulla in cambio, o riempendo la RAH più volte; tuttavia si avverte e molto il suo travaglio esistenziale nella sua musica, ascolta l'album del 70' "derek and the dominos: layla and other assorted love songs" e potrai capirlo facilmente se ami il blues, altrimenti lascia stare, hai un buco nell'anima...
Rispondi
Re: FINALMENTE
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 03/07/2014 ore 09:24:12
Bah, perchè tutto questo astio non lo capisco proprio, credo ci siano toni più pacati per esprimere il fatto che questo o quell'artista non ci piacciano, posto che, comunque, trattandosi di un congedo commenti dispreggiativi da ultras di calcio forse si potrebbero evitare...
Rispondi
Re: FINALMENTE
di McPex [user #26692]
commento del 03/07/2014 ore 18:48:54
nessun astio, solo la considerazione che clapton è come musicista e chitarrista, largamente sopravvalutato. pesi pepsi pepsi
Rispondi
Re: FINALMENTE
di musicmaster [user #30940]
commento del 03/07/2014 ore 23:08:52
Per te sara' Pepsi se cosi ti piace, per molti altri CLAPTON è JACK DANIEL SINGLE BARREL...poi i gusti musicali cambiano, col tempo e con l'ascolto... anche io per un certo periodo pensavo che gli Jellow Jackets e i Weather Report fossero tutto e gli altri non fossero nessuno.
Poi col passare del tempo ho capito che tutto cio che è moderno nasce fondamentalmente dal jazz e dal delta sound, e ho fatto il mio ritorno alle origini, ho apprezzato il Clapton degli anni '80 e le sue melodie a volte un po sghembe ma cio' che apprezzo di più è la sapienza consumata del suo tocco chitarristico, forse per te sara scontato e noioso, e solo "mestiere", per me invece c'è infinita classe soprattutto nel modo in cui sa interpretare il genere Blues in tutte le sue forme e su tutti i tipi di chitarra passando con disinvoltura da una National a una 335 e dal Bluegrass passando per il Rock Blues e il Jazz, e questo permettimi non è solo mestiere, questa è arte!
Ti assicuro un buon Whisky invecchiato è meglio di qualsiasi Coca Cola,anzi a volte da Whisky e Coca miscelati viene fuori quacosa di molto buono...
Hasta luego!
Rispondi
Re: FINALMENTE
di Ghirmo [user #11530]
commento del 03/07/2014 ore 23:38:11
Tropp nu sfaccim stu mcpex :)
Rispondi
Re: FINALMENTE
di Ghirmo [user #11530]
commento del 03/07/2014 ore 23:36:26
Ma ti ha trombato la moglie? Come mai c'è l'hai tanto con lui? Ma mica rosichi?
Rispondi
Re: FINALMENTE
di Blackmama [user #27591]
commento del 04/07/2014 ore 00:30:53
Ahahahah
Rispondi
Re: FINALMENTE
di luciomark utente non più registrato
commento del 04/07/2014 ore 07:52:37
beh, io veramente so che la "moglie" gliela trombarono a lui, ahahah. Infatti ho letto da qualche parte che mentre Eric si faceva una pennichella, beh, George Harrison si fottette la Lory del Santo, vendicandosi cosi' di quando lui si frego' la sua di moglie. Mah, cose da Biutiful, eheheh.
Comunque, a onor del vero, maxpex non c' ha mica tutti i torti, eh? Anche io stimo tanto il caro Eric e ho sempre studiato il suo modo di chitarreggiare ma, beh, cio' non toglie che mi e' leggermente antipaticolino, eheheh. Ma chissa'...il suo atteggiarsi e' magari una sua cosa naturale e comunque il modo di cantare non mi piace come il suonare e...ragazzi! Ammirate il modo di muovere le mani di Jimi sulla Strato! Quella si che e' un' esperienza sconvolgente, da Dio! Eric bisogna solo ascoltarlo, se lo guardi suonare, beh, meglio chiudere l' uocchie...o no?!?
Almen je a penz accussi', mo' verit vuje!

Ps: la cosa che piu' mi piace e mi diverte della frase "Clapton is God" e' la foto anni sessanta che riproduce questa scritta su un muro di un edificio di Londra sulla quale c'e' cane che...le fa la pipi' sopra, ahahah!!!
Rispondi
Re: FINALMENTE
di McPex [user #26692]
commento del 04/07/2014 ore 08:02:58
Caro messere, con lui proprio non ce l'ho, ha fatto il meglio che poteva ed é riuscito ad aver successo, cosa rimproverargli ? Mi stupisce invece chi lo idolatra essendo nella sostanza uno come molti altri, solo piú furbo. Pepsi.
Rispondi
Re: FINALMENTE
di Ghirmo [user #11530]
commento del 04/07/2014 ore 16:16:34
ma mo dimmi la verità :). Vorresti anche essere preso sul serio per quello che hai scritto in questo articolo :)?
Rispondi
Re: FINALMENTE
di guitarrrr utente non più registrato
commento del 02/07/2014 ore 11:38:20

Per ME Clapton dopo i Cream non ha detto più nulla a parte il meraviglioso assolo di Something dei Beatles dove ha avuto un momento di grazia. Da quella volta solo canzonette sopravvalutate e blues banale e scontato con assoli pentatonici dal timbro opaco e tutti uguali. Se devo ascoltare del blues altro che Clapton. Un chitarrista da troppo tempo troppo supervalutato.
Rispondi
Re: FINALMENTE
di esseneto [user #12492]
commento del 02/07/2014 ore 11:55:26
La chitarra solista di Clapton appare nel brano di George Harrison "While my guitar gently weeps" contenuto nell'album"bianco" o "white Album" dei Beatles del 1968.Something è un altro capolavoro di Harrison ed è inserita nell'album "Abbey Road" del 1969, la chitarra è integralmente suonata da George Harrison solo compreso.
Rispondi
Re: FINALMENTE
di guitarrrr utente non più registrato
commento del 02/07/2014 ore 12:49:28
Non c'è nessuna dichiarazione definitiva di chi sia l'assolo. Ufficialmente il pezzo è di George e quindi anche l' assolo ma per gli "esperti" e ne sono convinti in tanti il tocco e il timbro è quello di Clapton.
Rispondi
Re: FINALMENTE
di McPex [user #26692]
commento del 03/07/2014 ore 18:49:27
perfettamente d'accordo
Rispondi
Invecchiando ha raggiunto una maturità ...
di MrPecosBill utente non più registrato
commento del 01/07/2014 ore 16:37:17
Invecchiando ha raggiunto una maturità e saggezza che mi piace, ho visto dei documentari musicali e devo dire che è un professionista pignolo, preciso e preparato.
Se è stanco di tournè fa bene a fermarsi, tanto soldi credo ne abbia a sufficienza :-)
meglio qualche serata per un pubblico di estimatori
Rispondi
Non si capisce ...
di uvolpato [user #15894]
commento del 01/07/2014 ore 17:14:26
Non si capisce se per 'Ultimo Tour' si intende quello che farà ... o quello che ha appena concluso ... (per altro snobbando il belpaese ... nn per colpa sua credo ...), vedremo ... se passerà da qui quanti accordiani si faranno scappare l'evento???? ... una specie di SHG, ma senza stand ... :)
Rispondi
Un monumento vivente....il suo Unplugged ...
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 01/07/2014 ore 21:09:42
Un monumento vivente....il suo Unplugged è stato la colonna sonora dei miei sedici anni, un periodo complicato. Grande stima per quest'uomo.
Rispondi
mr slowhand, goodbye
di tres_hombres [user #37968]
commento del 02/07/2014 ore 00:46:26
so che quello che sto per dire è già stato detto da altri, ma me ne frego e lo ripeto comunque...clapton è stato e a mio avviso è tuttora un colosso della musica moderna, un artista che ha creato canzoni memorabili quali layla, cocaine, tears in heaven, canzoni a mio avviso splendide, semplici eppure così belle...ha avuto periodi non felici nel corso della sua vita e della sua carriera, però per me resterà sempre un idolo da rispettare...come scrivevano 50 anni fa sui muri di londra, CLAPTON IS GOD.
Rispondi
Re: mr slowhand, goodbye
di davo [user #31664]
commento del 02/07/2014 ore 01:11:15
Giusto per dare a Cesare quel che è di Cesare, Cocaine è un brano di J.J. Cale.
.
E' un mito.
Sono sue anche canzoni "storiche" come After midnight, Call me the breeze...
Rispondi
Re: mr slowhand, goodbye
di tres_hombres [user #37968]
commento del 02/07/2014 ore 13:38:52
sorry, c'hai ragione ;)
Rispondi
Re: mr slowhand, goodbye
di McPex [user #26692]
commento del 03/07/2014 ore 18:52:03
ecco quello è stato davvero un grande. ha inventato quel modo di suonare cuii hanno largamente attinto clapton e knopfler, altro piacevole chitarrista da juke box.
Rispondi
Re: mr slowhand, goodbye
di euke [user #1325]
commento del 04/07/2014 ore 09:03:31
Ah certo, quindi se non leggo male anche Knopfler è una pippa....
Scusa ma per te che è un grande chitarrista? Forse un certo McPex??? Ah ah ah ah ah ah
Rispondi
Re: mr slowhand, goodbye
di luciomark utente non più registrato
commento del 04/07/2014 ore 10:52:48
A-a-a-a attento eh, Maxpex?!? Nu m tucca' a Marknopfler, adesso, che ti scogliono, eh?!?
Vedi mio nuovo nick!
Vada per Ericlapton, ma con Marknopfler non te lo permetto, anche perche' senno' Jeijeicheil si rivolta nella tomba e ti viene a prendere per portarti seco, ahahah!!!i
Rispondi
Re: mr slowhand, goodbye
di davo [user #31664]
commento del 04/07/2014 ore 10:57:17
Le classifiche e gli ordini di importanza non mi interessano, li lascio a te.
E' un atteggiamento immaturo, più da fan che da chitarrista.

Io li apprezzo tutti e tre e credo siano grandi chitarristi e artisti, ognuno a suo modo.
Rispondi
Enorme rispetto, artista divino, ...
di Zososam [user #29992]
commento del 02/07/2014 ore 08:44:49
Enorme rispetto, artista divino, uomo semplice con in suoi dolori e limiti, credo il padre comune di molti chitarristi...spero di poter vedere almeno una volta un suo live...
Rispondi
Il professore del Blues..
di scottt [user #5541]
commento del 02/07/2014 ore 11:00:18
..ascoltando From the cradle non posso che ammirare la sua camaleontica capacità di coprire i diversi stili del blues con capacità e autenticità..non mi ha mai emozionato del tutto pero!Un po' come un bel lancio di stelle filanti,belle,colorate..ma i fuochi d'artificio son un'altra cosa.
Rispondi
I fuochi d' artificio li ...
di guitarrrr utente non più registrato
commento del 02/07/2014 ore 11:49:30
I fuochi d' artificio li fanno solo i professori e i maestri cosa che lui non lo è mai stato. Lo ha dichiarato lui stesso in un' intervista dove rispondeva che i veri maestri del blues erano altri ed inarrivabili e dei quali lui è sempre stato solo un modesto allievo come tanti.
Rispondi
Re: I fuochi d' artificio li ...
di esseneto [user #12492]
commento del 02/07/2014 ore 12:10:21
Grande lezione di umiltà da parte di chi è citato come fondamentale fonte d'ispirazione da gente del calibro di Eric Johnson,Joe Bonamassa,Robben Ford, e milioni di altri musicisti in tutto il mondo che hanno conosciuto il Blues grazie ai dischi e ai concerti di Eric Clapton.
Rispondi
Re: I fuochi d' artificio li ...
di musicmaster [user #30940]
commento del 03/07/2014 ore 00:15:47
..e questo dimostra che serio professionista sia . e la maturita' che ha raggiunto. La maturita vuol dire questo, anche chitarristicamente, riconoscere i propri limiti, meno fronzoli e fuochi d'artificio, fare indiscutibilmente bene cio che si sa fare bene e lasciare i titoli di maestro a chi accademicamente li ha.

Pero' sui muri di tutto il mondo ancora si trova scritto Clapton is God ... e io aggiungerereio a questo punto: E.C was here...
Rispondi
Chi discute Clapton come chitarrista ...
di drfella [user #33044]
commento del 02/07/2014 ore 12:59:09
Chi discute Clapton come chitarrista non capisce di chitarra.
Non può essere noioso uno che fa quei bending con quel tocco e con quel vibrato....suonasse
anche una sola nota tutto il tempo e tutta la vita non mi stancherei di sentirlo...perché
una nota suonata da Clapton trasuda vita, sangue, emozione, che le 1000 note di scott Henderson (uno dei miei chitarristi preferiti)
non avranno mai.
per non parlare del cantante e del compositore. Avere raggiunto il massimo livello in queste tre vesti ne fa un patrimonio musicale vivente, a disposizione di tutti;
e anche, a ragione, uno dei più ricchi musicisti in circolazione.
Sull'uomo si potrebbe discutere, ma sono fatti suoi.
Da quello che ho capito ha problemi di stanchezza/salute e andare in giro sta diventando una
sofferenza...il successo se lo è goduto abbastanza...rimane solo lo stress.
Rispondi
Re: Chi discute Clapton come chitarrista ...
di scottt [user #5541]
commento del 02/07/2014 ore 13:19:38
a me scott henderson emoziona anche e soprattutto nei suoi dischi blues..quel fraseggio sporco e colto allo stesso tempo,non certo quando ricerca la velocità(ammesso e non concesso che l'abbia mai ricercata)!Insomma non lo considero certo un chitarrista "veloce"!!!
Poi mica è un'Hit Parade!Se a te emoziona buon per te!Però,IMHO,scott è n'altra roba..
Rispondi
Re: Chi discute Clapton come chitarrista ...
di drfella [user #33044]
commento del 02/07/2014 ore 14:12:47

già detto che scott è uno dei musicisti che amo di più, appunto l'ho citato, perché è stracolto,
non insegue mai la nota fine a sé stessa: ma l'iperbole è proprio quella!
suona bene blues, ma Clapton è un Dio
Rispondi
Se vero è che Slow ...
di Claudio80 [user #27043]
commento del 02/07/2014 ore 14:46:24
Se vero è che Slow Hand/God si ritira, (magari fa come BB King) mi sembra una scelta matura, da prima di tutto persona matura.
Il suo contributo alla chitarra è fondamentale quanto quello di Jimmy Page, di Beck e di tanti altri compreso Hendrix..
Clapton mi piace tantissimo e lo ritengo uno dei MIGLIORI chitarristi viventi, ma se posso aprire una parentesi per rispondere a chi ha scritto che Hendrix senza di lui non sarebbe esistito beh, ci andrei piano...Non dimentichiamo che Jimi era nero e il blues faceva parte del suo DNA come tutti i bluesmen che ha studiato Clapton,; certamente è stato influenzato da lui ma all'epoca era una cosa reciproca tra musicisti veri....
Rispondi
chi?
di beps79 [user #36176]
commento del 02/07/2014 ore 15:44:25
Chi sarà altrettanto grande da prendere il suo posto sulla scena?
Mi sento un pò come quando Baggio lasciò il calcio.
Ah da quando Baggio non gioca più...
Rispondi
Per nominare un musicista che ...
di rickyfigoli [user #36535]
commento del 02/07/2014 ore 19:18:06
Per nominare un musicista che ha calcato per 50 anni la storia della musica rock in primis, e blues quando ha iniziato il suo processo di maturazione, bisogna prima di tutto sciacquarsi la bocca. Nominando Eric Clapton dalla mia bocca esce un grosso odore di Listerin, perchè piaccia o non piaccia, Clapton è nell'Olimpo seduto a fianco dei grandi, mantenendo però ancora le sue vesti mortali. E non è da tutti.
Rispondi
MENO MALE! uno dei pochi ...
di Angus85 [user #24582]
commento del 02/07/2014 ore 19:59:10
MENO MALE! uno dei pochi artisti che ha le palle,per farlo! basta con questi Dinosauri..largo ai giovani.
Possibile,che la gente debba sempre e solo continuare a seguire questa gente?non fraintedetemi..io adoro calpton
il rock classico,il metal classico..ma credo che quando un artista non ha nulla di nuovo da dire,faccia meglio a ritirarsi
specie quando invecchia..per evitare di rovinarsi la carriera,oppure diventare patetico(acdc!)
Rispondi
Re: MENO MALE! uno dei pochi ...
di musicmaster [user #30940]
commento del 03/07/2014 ore 00:23:09
Giusto, ti quoto e straquoto. Uscire di scena senza prima diventare patetico non è da tutti e dimostra la maturita e sopratutto la classe di quest'uomo che ha avuto una vita non proprio facile e che dal proprio successo e dalla propria ricchezza personale ha saputo creare cose egregie, con molta consapevolezza di se e del proprio posto in questo mondo.

Qualcuno calca ancora il palco senza essere ridicolo, gli Stones per esempio suonano ancora da paura anche se Keit Richards sembra imbalsamato piu di Tutankhamon... ma che sound ancora!
Qualcun altro invece non resiste piu all'ingiuria degli anni, e farebbe bene a fare un passo indietro, Il reverendo Gibbons (purtroppo) per esempio, gli AC/DC.

Giu il cappello...

Rispondi
Ciao, ho visto Clapton al ...
di Toby [user #27677]
commento del 02/07/2014 ore 20:47:39
Ciao, ho visto Clapton al Summer Festival di Lucca nel 2006,
alle spalle aveva un grade gruppo (Doyle Bramhall II, Derek Trucks, Steve Jordan, Willie Weeks,
Tim Carmon, Chris Stainton) e lui non si è risparmiato.

Speriamo che ci regali qualche buon album di Studio.

Ciao.
Rispondi
A me Don Clapton è ...
di jackvance [user #34268]
commento del 03/07/2014 ore 11:44:24
A me Don Clapton è sempre piaciuto: certo negli anni è cambiata la mia musicalità e apprezzo cose molto lontane da quel sound ma Eric per me è pietra miliare , non certo per tecnica ma per gusto .
Ora, sui gusti come molti hanno detto non si discute. Soprattutto anche se non piace per qualsivoglia ragione non è bello dirlo in certi modi e poco rispettoso per quelli a cui piace.
Comunque non è bello nemmeno dire che è bene che lo faccia prima di diventare patetico: insomma una persona suona quanto e come gli pare ..non piace ? e vabbè suonerà a stadi vuoti e sarà un problema suo . Questa storia del largo ai giovani sempre e comunque a me non piace: la vita va rispettata sempre che si abbia 10 , 30 o 70 anni . E poi basta con sta storia delle Ferrari o dello sciupa femmine ahahah: dove sta scritto ( anzi semmai il contrario : molti bluesman sono dei veri dissoluti ;) ) che un bluesman non deve avere erezioni ? o che al posto del ferrari deve avere la punto ? mah ... alcuni interventi sono stati la sagra dei luoghi comuni.
Rispondi
Re: A me Don Clapton è ...
di McPex [user #26692]
commento del 03/07/2014 ore 18:53:21
compreso il tuo
Rispondi
Re: A me Don Clapton è ...
di jackvance [user #34268]
commento del 03/07/2014 ore 21:57:17
Bah nel mio non ne trovo traccia e quindi illuminami non si sa mai... e ovviamont anche su chi detiene lo scettro del genio del blues ( parole tue) e che te sai distinguere tra la moltitudine ;). Dire che ha sofferto tanto tra le del santo e le ferrari invece ...
Rispondi
Don't feed the troll....... ...
di dale [user #2255]
commento del 04/07/2014 ore 07:30:37
Don't feed the troll.......
Rispondi
E'vero il nostro è proprio ...
di Claudio80 [user #27043]
commento del 05/07/2014 ore 15:21:29
E'vero il nostro è proprio un mondo difficile..e quande cose tristi mi è toccato leggere in questo articolo...

Rispondi
Clapton, Marshall e Les Paul
di Claes [user #29011]
commento del 05/07/2014 ore 16:59:33
Ha inventato un sound che TUTTI cercano (anzi cerchiamo) di riprodurre!!! Ascoltatevi l'abum con John Mayall in codice "Beano": "Have You Heard" è possibilemente il miglior assolo di tutti i tempi :) LP + JCM 45 combo. Chiese al tecnico "dove vuoi piazzare il microfono? ". Appena piazzato andò il più lontano possibile e mise l'ampli a 11 di volume. Aveva lasciato The Yardbirds e (forse) senza lavoro. Con Mayall, in buona compagnia con Peter Green e Mick Taylor su altri albums. Con The Cream è passato a stack 100W più pratici dal vivo. A quei tempi vi era pure una collaborazione con The Beatles - cose fantastiche. Spererei che suonasse qualcosa di quei tempi se davvero è il suo ultimo tour. In seguito mi è sembrato un cantante ma con le poche note che sono quelle giuste da registrare. Insomma, lo preferisco sbregando su una LP... Mayall & Cream.

Rispondi
Clapton promotore del Blues in Europa
di Claes [user #29011]
commento del 05/07/2014 ore 17:18:42
C'erano un sacco di bands da Beat che facevano riprese di pezzi Rock'n Roll che pure erano riprese in molti casi. Qualcuno magari si ricorda The Renegades... Slowhand è stato un pioniere e ha inventato un "Blues Made in Europe" che poi ha ispirato l' USA a elettrificare al massimo possibile - ben oltre BB King & Co.

Preferisco il Capton con una Les Paul - quando è passato alla Strat è stato da Pop... ma, de gustibus!
Rispondi
Beano
di alfcos [user #30701]
commento del 06/07/2014 ore 01:27:19
Mi sembra assurdo doverlo ricordare ma Clapton ha davvero fatto la storia della musica... Quando suonó con John Mayall nel disco dei Bluesbreakers aveva appena 21 anni, inventò un suono che tutti vollero imitare e ancora oggi, a chi vuole studiare chitarra blues, consiglierei di studiare ogni nota di quel disco...
Non sono propriamente un suo fan ma ogni volta che ho studiato un suo solo, magari poche note apparentemente messe lì banalmente sono rimasto sorpreso per la classe e la grazia delle sue soluzioni...
Da oggi si trova in rete il video della sua ultima canzone. La prima di un album tributo.a JJ Cale...
vai al link
Ecco, mi pare che ancora qualcosina da dire ce l'abbia eccome...
Rispondi
Re: Beano
di dale [user #2255]
commento del 06/07/2014 ore 09:36:25
Vabbè dai ma non prenderete mica sul serio queste critiche sciocche e queste polemiche?
Ma sul serio?
Sono gratuite ed inconsistenti, dimostrano solo ignoranza della storia.
Dai passiamo altre, cosa si può dire ancora di EC?
Lui "è" la chitarra rock/blues.


Ciao a tutti
Rispondi
eric clapton la chitarra.....
di McPex [user #26692]
commento del 07/07/2014 ore 00:05:06
evvvaiiii, Dio della chitarra, la chitarra blues per eccelenza, è la chitarra blues etc. etc. etc. Siete fuori pista; Gary More è la chitarra rock blues, Rory Gallagher, Jeff Beck e mille altri ancora: Clapton è al massimo la chitarra pop-blues. Questo glielo concediamo, dai. pepsi.
Rispondi
Re: eric clapton la chitarra.....
di Claes [user #29011]
commento del 07/07/2014 ore 10:19:58
Mi sono dimenticato di raccontarvi una storiella divertente. Backstage con Muddy Waters, Los Angeles l'anno di Woodstock. L'album "Beano" non era sul mercato USA. Mi chiese "ma chi è quel chitarrista inglese che sbrega così bene Blues?" - era interessato al Made in Europe e gli sembrava fantastico che musicisti europei stavano facendo pezzi propri.
Rispondi
Re: eric clapton la chitarra.....
di BBSlow [user #41324]
commento del 07/07/2014 ore 12:13:14
Ciao a tutti. Leggo questo sito da parecchio tempo, mi sono iscritto soltanto oggi perchè proprio non ce la facevo a leggere critiche così astruse senza poter rispondere.
Io sono un fan di Eric Clapton, e la mia opinione potrà essere giudicata faziosa o generosa. Ho amici musicisti e "colleghi" chitarristi (indegnamente, mi considero tale) cui Clapton non piace, e le loro argomentazioni sono le più varie; la loro stessa contradditorietà (in una memorabile serata mi sono sentito dire -per fortuna da due interlocutori diversi- che "è troppo legato al blues" e che "è troppo poco blues"...) testimonia sia la varietà delle umane opinioni, sia la loro -inevitabile- fallacia (mi includo anche io nel gruppo, eh).
Che a McPex non piaccia Clapton, ci può stare. Che tenti, con più o meno successo, di spiegare il motivo del suo dis-gusto, è umano, anche se io -ovviamente- non concordo.
Ma quando leggo che la "vera chitarra blues" sarebbe Rory Gallagher (!!!) o JEFF BECK (qui di punti esclamativi ce ne vorrebbero a centinaia), beh, capisco che sta parlando una persona che della chitarra blues ha un'idea -diciamo così- distorta. E allora capisco tante cose, inclusa l'opinione su Clapton. Mi fermo qui.
Ho quasi 50 anni, Clapton è stato la colonna sonora della mia adolescenza e dei miei studi chitarristici. Il vinile di Just One Night -che conservo tuttora- è praticamente consumato, a furia di ascolti. E, ancorchè possa essere tacciato di esagerazione, ritengo che senza i Cream oggi la chitarra elettrica, la chitarra blues e la musica rock non sarebbero quello che sono.
E' vero, Clapton ha fatto anche un bel po' di roba commerciale. E' vero, si è "ripetuto", e non tutte le note che ha suonato dal 1980 in poi sono irrinunciabili e profondamente ispirate (dico "non tutte" perchè di cose buone, ottime anzi, ne ha fatte anche dopo, pur senza continuità). E' il caso di dire che le stesse cose possono essere rinfacciate a chiunque, perfino a Mozart? O lasciamo al buon senso dell'appassionato-medio la capacità di riconoscerlo da solo?
Clapton è il più grande chitarrista vivente (a mia opinione, lo è di sempre, più di lui Hendrix ha solo una morte improvvisa. Ma capisco che si tratta di un entusiasmo forse non pienamente condivisibile :-) ), e non saranno certo alcune cadute di gusto e di qualità a cambiare il posto che ha nella storia delle musica. Io l'ho visto dal vivo diverse volte, e ogni volta sono uscito soddisfatto, con la consapevolezza di aver sentito un grande musicista, e di aver imparato qualcosa. Mi basta.
Rispondi
Re: eric clapton la chitarra.....
di McPex [user #26692]
commento del 10/07/2014 ore 10:39:49
ciao, semplicemente considero clapton un chitarrista pop-blues, nel senso che la sua ispirazione, le note che usa, il suo modo sono da banalizzatore del bllues. Beck Galla e tanti altri hanno una loro personalità, ma tutti affondano le radici in quel mondo che ha preso di riferimento il blues e lo ha più o meno contaminato col rock. di tutti quelli, quello con la minore personalità, è proprio clapton, un ottimo chitarrista sì, ma di pop-blues un genere che suona solo lui. :)
Rispondi
Re: eric clapton la chitarra.....
di esseneto [user #12492]
commento del 09/07/2014 ore 09:18:07
La chitarra pop-blues? Lascia perdere......la tua è una critica talmente ridicola da suscitare quasi pietà.....e poi co sta storia della pepsi hai proprio stufato!Gary Moore(con due O),Rory Callagher, sono sicuramente rappresentanti della chitarra rock/blues come Billy Gibbons,Stevie Ray Vaughan,Kenny Wayne Shepard e aggiungerei un certo Hendrix ma Clapton oltre ad esserne uno dei maggiori rappresentanti è anche uno che il rock blues lo ha praticamente inventato e uno dei suoi pezzi più famosi "Crossroads" è "il manifesto del rock blues" o del pop-blues a seconda di chi lo ascolta.....
Rispondi
Se Clapton fosse morto di ...
di bluestringer utente non più registrato
commento del 08/07/2014 ore 14:47:04
Se Clapton fosse morto di una morte tragica dopo cosucce come Beano, Cream, Derek and the dominoes e Blind Faith, sarebbe in un olimpo che manco Jimi...
Rispondi
clapton tra i grandi di sempre......a prescindere!!!!
di enricofra [user #29774]
commento del 08/07/2014 ore 18:00:06
Musicisti come Clapton, a prescindere dai gusti musicali, fanno parte di quel piccolo gruppo di chitarristi (BB King, Gilmour, Santana, SRV e pochi altri) che hanno trasmesso la voglia di imparare a suonare la chitarra a milioni di persone nel mondo e negli ultimi 60 anni!
Penso che solo questo basti a rappresentare la loro grandezza.
Si è vero sono ripetitivi, utilizzano la stessa pentatonica (con qualche abbellimento ogni tanto...) in ogni loro brano, direi da sempre, ma proprio questo li rende ricoscibili (insieme al loro tocco/suono magici). D'altronde è il blues stesso ripetitivo, però è il solo che mi emoziona davvero (insieme ai brani per chitarra classica tarrega, albeniz....la bella musica emoziona sempre se è BELLA! !!!)
Parliamoci chiaro: ci sono tanti chitarristi dotati di tecniche, cultura musicale e capacità oggettivamente superiori, però le "banali" pentatoniche suonate ad oltranza da questi SIGNORI suonano alle mie orecchie come emozione pura!
Forse sono un banale, o semplicemente un ignorante, ma sono poche note (che il mio maestro definisce GIUSTE) quelle che poi mi rimangono dentro!



"Ne troppe, ne poche, suona solo quelle giuste!"
Rispondi
Altro da leggere
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Se la base è valida...
Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special più complesso
Fender Stratocaster #0015 del 1954: il restauro ToneTeam
Modificare una chitarra economica: sì, no... forse?
La GAS colpisce ancora: Harley Benton Big Tone Trem Orange
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964