CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Costruzione del nuovo studio
Costruzione del nuovo studio
di [user #26672] - pubblicato il

Il trattamento acustico è un punto fondamentale nella buona riuscita di uno studio di registrazione, spesso sottovalutato o affrontato in modo errato. Quest'articolo non vuole essere in alcun modo una guida o un tutorial, ma semplicemente il racconto di quello che è stato il mio percorso nella creazione di un nuovo studio, sfruttando l'esperienza maturata col tempo e le mie esigenze.
Il trattamento acustico è un punto fondamentale nella buona riuscita di uno studio di registrazione, spesso sottovalutato o affrontato in modo errato.
Quest'articolo non vuole essere in alcun modo una guida o un tutorial, ma semplicemente il racconto di quello che è stato il mio percorso nella creazione di un nuovo studio, sfruttando l'esperienza maturata col tempo e le mie esigenze.


N.B: il lavoro è stato pensato quasi esclusivamente per il trattamento acustico delle stanze e non per l'insonorizzazione.

La fase di progettazione ha portato via la maggior parte del tempo, le variabili in gioco e le soluzioni applicabili sono moltissime, quindi abbiamo dovuto pensare, provare e cambiare molte idee prima di arrivare alla soluzione definitiva.

La struttura molto semplicemente è composta da due stanze, una sala ripresa dove vengono registrati tutti gli strumenti acustici e la sala regia.
La sala ripresa misura 3,73 x 3x73 x 3 m, mentre la regia 3,73 x 4,21 x 3 m.
Le misure non sono molto ampie, ma comunque abbastanza confortevoli per lavorare in modo adeguato e tranquillo.

Dopo un'attenta analisi, date le dimensioni contenute, ho optato per una soluzione acustica con un forte assorbimento, soprattutto sul soffitto, lasciando poche zone di riflessione.
Il materiale chiave per lavori di questo tipo è la lana di roccia, nello specifico è stata usata esclusivamente lana di roccia a densità 70 kg/m3.

Costruzione del nuovo studio

I soffitti
Il primo passo è stato il montaggio del controsoffitto, per me fin da subito il punto fermo del progetto. Avendo a disposizione un soffitto esistente piuttosto alto (3 metri), ho potuto sfruttare questa dimensione per concentrarmi sull'assorbimento delle basse frequenze, la parte dello spettro sicuramente più difficile da trattare.

Per riuscire a ottenere un buon trattamento sulle basse è fondamentale avere un buono spazio d'azione. Nello specifico ho deciso di abbassare il soffitto di 24cm, di cui 12 di lana di roccia e 12 di intercapedine d'aria.

L'intercapedine d'aria è utilissima per sfruttare il cosiddetto effetto massa-molla. Molto semplicemente tutta la parte di suono che passa attraverso la lana di roccia viene riflesso dal muro esistente e di nuovo ri-assorbito dalla lana. Sfruttando quindi l'aria si può incrementare in modo davvero notevole l'efficenza della lana di roccia. Analizzando dei grafici specifici l'assorbimento in questo modo è molto simile all'utilizzo di una quantità doppia di lana, a diretto contatto con il muro. Sfruttando questo meccanismo abbiamo potuto utilizzare la metà del materiale. Un risparmio non indifferente.

Costruzione del nuovo studio

Sulla struttura a montanti sospesi, poggia il primo strato, composto da pannelli Eurocoustic di 2 cm con finitura bianca, tagliati in dimensioni da 30 e 60 cm per creare un effetto “artistico” sul soffitto, differente dai soliti quadratoni da ufficio.
Sopra di essi poggiano altri due strati di lana di roccia da 5 cm ognuno, per un totale di 12 cm di spessore su tutta la superficie di entrambi i soffitti.
Tutti i ganci della struttura sono stati isolati dal soffitto esistente con uno strato di gomma antivibrante.

Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio

I pavimenti
I pavimenti sono stati fatti con il classico sistema flottante. E' stata posata un'apposita guaina isolante sul pavimento esistente sopra la quale è stato poi montato un laminato da 8 mm. Questo sistema, oltre a un'ottima resa estetica, aiuta a ottimizzare l'isolamento dalle stanze. Poca spesa e tanta resa.

Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio

Le pareti verticali
Le pareti verticali hanno portato via l'80% del tempo di progettazione per trovare un ideale sistema di montaggio e resa sonora.
Abbiamo utilizzato lo stesso principio di massa-molla dei soffitti, in una dimensione però molto più ridotta per evitare di perdere troppo spazio in maniera superflua.
In questo caso infatti i pannelli sono di 5 cm di lana di roccia a vista con 5 cm di intercapedine d'aria, per un totale di 10 cm.

I pannelli di lana sono stati inseriti in apposite strutture in metallo costruite su misura per sostenerli verticalmente ma lasciando il 95% della loro superficie libera di assorbire.
Una volta inserita la lana di roccia, i panelli sono stati rivestiti interamente una prima volta con un tessuto non tessuto per contenere la lana senza rovinarla e farla sgretolare, successivamente sono stati rivestiti nuovamente solo sul lato visibile per dargli la finitura con la stoffa colorata.

Come per il soffitto e il pavimento, la struttura portante è stata isolata dal resto utilizzando la gomma antivibrante per evitare ogni tipo di vibrazione indesiderata.
Sono stati poi poggiati su una trave di legno a terra e a un'apposita corsia posta sul lato alto ancorata alla struttura del controsoffitto. In questo modo l'installazione risulta fissa, ma facilmente smontabile in caso di necessità.

Tutti gli angoli sono stati tagliati a 45 gradi per ottimizzare ulteriormente l'assorbimento delle basse frequenze.

Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio


Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio

Le porte
Le porte sono state un altro punto cruciale per cercare di limitare la propagazione del suono all'esterno, soprattutto nella sala ripresa.
Abbiamo deciso di utilizzare le porte esistenti, in quanto di un buon legno, modificandole però per l'esigenza dello studio.
Le vecchie maniglie e serrature sono state rimosse, inserendo un più pratico sistema a pomoli "tira -spingi" e la chiusura, per creare l'effetto "ventosa" è stata creata utilizzando un sistema a calamite.
La calibrazione delle chiusure delle due porte ha richiesto molto tempo per trovare il giusto bilanciamento tra le guarnizioni e la forza magnetica, ma alla fine il risultato è davvero soddisfacente.

In seguito sulle porte è stata ancorata una struttura in metallo, simile a quella utilizzata per le pareti verticali e posti all'interno i pannelli di lana rivestiti con la stoffa colorata per ottenere assorbimento e isolamento acustico.

Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio


Costruzione del nuovo studio

Questo il risultato finale
Costruzione del nuovo studio

Costruzione del nuovo studio

musica e lavoro
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Sito Internet
Facebook
Linkedin
Twitter
Sound Cloud
In vendita su Shop
 
LENCO Giradischi LBT-188
di Personla Sound
 € 249,00 
Visualizza il prodotto
Fender Usa Custom Shop Eric Clapton Stratocaster Black + custodia rigida
di Penne Music
 € 3.399,00 
 
Paiste 2002 Crash Medium 18" Spedizione Inclusa
di Dream Music Studio
 € 288,00 
Visualizza il prodotto
Korg Kross2-88-mb
di Music Delivery
 € 999,00 
 
phonic Helix 24 II + flyght
di Scolopendra
 € 240,00 
 
BOSS - AW 3 DYNAMIC WAH
di Music Works
 € 75,00 
 
HOFNER Shorty Red HCT-SH-R-0
di SLIDE
 € 129,00 
 
SENNHEISER (COPPIA) FREEPORT INSTRUMENTS SISTEMA WIRELESS PER STRUMENTI
di Musicanova
 € 249,00 
Nascondi commenti     21
Loggati per commentare

Complimenti davvero un bel lavoro.. ...
di George S.L.A [user #10210]
commento del 17/09/2014 ore 08:25:27
Complimenti davvero un bel lavoro.. molto professionale..
Rispondi
Re: Complimenti davvero un bel lavoro.. ...
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 17/09/2014 ore 12:06:54
Grazie mille! :)
Rispondi
figata ...
di garbage [user #41176]
commento del 17/09/2014 ore 11:28:06
figata
Rispondi
Re: figata ...
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 17/09/2014 ore 12:07:07
yeah! :D
Rispondi
Ciao e complimenti per il ...
di ciullio [user #23157]
commento del 17/09/2014 ore 12:17:09
Ciao e complimenti per il nuovo studio. E' veramente bello!
Potresti spiegare chi ha curato l'analisi e il progetto di che cosa ha tenuto conto? Ad esempio: dimensioni della stanza, riflessioni, ecc. Per un neofita come me cosa consigli nel caso dovessi decidere di trattare un ambiente da adibire a studio o sala ripresa (.. so che sarebbero due ambienti da trattare in modo differente...)? Insomma, entreresti anche un pò nel merito di alcune decisioni e compromessi che sicuramente avrai dovuto prendere in considerazione?
Scusa se ti tartasso di domande ma vorrei realizzare uno studietto e sto iniziando a leggere e documentarmi e a volte l'esperienza altrui insegna molto.. Ti ringrazio se vorrai dedicarmi " due righe di tempo" ;-)
Rispondi
Re: Ciao e complimenti per il ...
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 17/09/2014 ore 15:50:06
Grazie mille per i complimenti, davvero :)
Cerco di rispondere meglio che posso alle tue domande, non farti problemi a chiedere :)

Diciamo che il progetto è nato più dall'esperienza che da vere e proprio analisi e misurazioni fatte sul campo. Trovo che le misurazioni, specialmente in ambienti contenuti lascino il tempo che trovano e sarebbe comunque un impresa andare a lavorare su frequenze specifiche.
Abbiamo preferito quindi basarci su situazioni già esistenti e collaudate insieme all'esperienza costruttiva di chi mi ha curato il lavoro. Per quanto riguarda il lato "teorico" mi sono affidato a misurazioni e grafici ufficiali dei produttori, confrontandolo appunto con l'esperienza di chi lavora questi materiali sul campo ogni giorno. Da questa unione di idee è nato questo progetto, e nella pratica è stata sviluppata anche un'ottima idea di costruzione e montaggio per eventuali altri studi.
Rispondi
Fantasticofavoloso :)
di CCDK49 [user #41591]
commento del 17/09/2014 ore 13:32:34
È appunto un articolo interessantissimo! Infatti mai ho badato a questa angolazione suonando quà e là. E sono consigli dettagliati, pratici. Le cabine di regìa sono di solito anguste e c'era solo un 24 piste, un mixer e un pò di outboard. Oggi ci vuole spazio per una invasione di tastiere e sequencers - lo hai reso possibile.
Rispondi
Re: Fantasticofavoloso :)
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 17/09/2014 ore 15:40:46
Grazie davvero! :)
Rispondi
Ciao Gabriele, complimenti per il ...
di DinoMignogna [user #41112]
commento del 17/09/2014 ore 15:23:59
Ciao Gabriele,
complimenti per il lavoro. In merito alle misure (sala ripresa misura 3,73 x 3x73 x 3 m, mentre la regia 3,73 x 4,21 x 3 m), quel 3,73 x 3x73 non ti dà nessun problema di risonanza in basso? La pianta quadrata è stata una tua scelta o te la sei trovata così?

Ciao Dino
Rispondi
Re: Ciao Gabriele, complimenti per il ...
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 17/09/2014 ore 15:54:11
Ciao Dino, grazie mille per i complimenti :)
Purtroppo il quadrato me lo sono trovato e tenuto. Non ho voluto accorciare un lato per mantenere comunque uno spazio comodo anche per una batteria bella grande.
Il quadrato si sa che porta molto spesso a problemi di frequenze stazionare ed è per questo che ho optato per un'assorbimento "cattivo" in tutta la stanza, a partire soprattutto dal soffitto.

In aggiunta, rispetto alla regia, ho costruito altre 3 bass trap da 120x60x15 mobili, che coprono anche il lato finestra. Queste addirittura a densità 100 kg/mc.
Rispondi
Ottimo Gabriele! Ben fatto, in ...
di DinoMignogna [user #41112]
commento del 17/09/2014 ore 16:26:44
Ottimo Gabriele! Ben fatto, in bocca al lupo con l'attività!
Rispondi
Re: Ottimo Gabriele! Ben fatto, in ...
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 17/09/2014 ore 16:40:57
Grazie mille!
Non dico crepi, povero lupo :D
Rispondi
Come mai non avete disaccoppiato ...
di dissident [user #3486]
commento del 17/09/2014 ore 19:11:18
Come mai non avete disaccoppiato meccanicamente la struttura interna da quella esterna?
Rispondi
Re: Come mai non avete disaccoppiato ...
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 18/09/2014 ore 01:08:54
Abbiamo utilizzato ovunque sulle strutture portanti gomma antivibrante per ridurre le vibrazioni, niente di incredibile. Come scritto nell'articolo, il lavoro è di TRATTAMENTO ACUSTICO non fonoisolamento.
Rispondi
Complimenti ..
di Sparklelight [user #41788]
commento del 18/09/2014 ore 12:28:47
.. lavoro ben fatto per la massima resa con la minima spesa e un saluto al simpatico cagnolino, autentica star dello studio .-)
Rispondi
Re: Complimenti ..
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 18/09/2014 ore 13:39:15
Grazie mille!
Lilli, la studio manager, ricambia il saluto :D
Rispondi
Re: Complimenti ..
di Sparklelight [user #41788]
commento del 18/09/2014 ore 14:05:02
Sicuramente dotata di "orecchio fine" ;-)
Rispondi
Bello studio! Sembra ricavato da ...
di Axel - Sixstrings [user #14274]
commento del 18/09/2014 ore 14:17:23
Bello studio! Sembra ricavato da un appartamento, giusto? Come mai non hai optato per una soluzione fonoisolante? Nessun vicino rompiballe? Nel caso...che invidia..!
Rispondi
Re: Bello studio! Sembra ricavato da ...
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 18/09/2014 ore 14:58:01
Esatto! La grande fortuna di avere dei vicini che sopportano :D
Anche se in ogni caso devo dire che l'abbattimento, in termini di fonoisolamento è comunque buono.
Rispondi
Il mio sogno realizzato ...
di Maxxi [user #13304]
commento del 19/09/2014 ore 21:34:17
Il mio sogno realizzato ... altrove :-p bravo, complimenti, bell'articolo e ... che invidia :-p
Rispondi
Re: Il mio sogno realizzato ...
di Gabriele_Gritti [user #26672]
commento del 23/09/2014 ore 18:47:26
ahahah grazie Maxxi :D
Rispondi
Altro da leggere
Guida di sopravvivenza AL chitarrista: i rapporti tra chitarristi all’interno della band
Guida di sopravvivenza AL chitarrista: l'equipaggiamento
Guida di sopravvivenza AL chitarrista
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Custom Legend 1719 30CM Commemorative - 2004
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Custom Shop Custom Authentic Historic 68 VOS
Seguici anche su:
Altro da leggere
Morto Phil Spector, inventore del Wall Of Sound
JHS vende il primo Centaur mai prodotto
Il NAMM non si fa, ma i costruttori ci sono tutti
Canzoni sbagliate!
Morto Alexi Laiho: fondatore dei Children of Bodom
Brand da tenere d’occhio nel 2021
No: questo non è lo schema del chip Covid-19
Sotto l'albero del chitarrista: una guida disinteressata
Il Natale del Baby Boomer
Un plettro da 4,5 miliardi di anni
Ti annoi? Satchel ti insegna i versi degli animali sulla chitarra
L’Octavia di Band Of Gypsys battuto per 70mila dollari
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964