CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Gibson Melody Maker 1965
Gibson Melody Maker 1965
di [user #20706] - pubblicato il

Nascosti dall'ombra dei modelli più famosi, alcuni piccoli tesori d'epoca possono essere reperiti ancora oggi a prezzi ragionevoli. È il caso della Melody Maker, una macchina da rock con tutto il sound degli anni '60 in un pacchetto di "vintage per tutti".
Nascosti dall'ombra dei modelli più famosi, alcuni piccoli tesori d'epoca possono essere reperiti ancora oggi a prezzi ragionevoli. È il caso della Melody Maker, una macchina da rock con tutto il sound degli anni '60 in un pacchetto di "vintage per tutti".

La Melody Maker è una Gibson non ancora ascesa nell'olimpo del vintage, se ne trovano (poche) ancora decisamente abbordabili. Nasce prima a singola spalla mancante per diventare poi double cut, prima a corna piccole e poi più ampie. Infine, dopo il 1965 prende il corpo della SG. Esisteva a uno e due pickup, dei single coil molto atipici per Gibson.

Incuriosito, ho cominciato a girare per YouTube e alla fine, avendone trovata una vicina e molto abbordabile, ho ceduto alla tentazione.

La chitarra ha un corpo in mogano sottile, più o meno come una SG appunto. La mia è del 1965 quindi a corna ampie, colore cherry molto faded verso il marrone.
Il manico, sempre in mogano e con spessa tastiera in palissandro, ha una forma particolarissima. È un po' più stretto del normale, abbastanza grosso ma non enorme (quello di una Les Paul Junior in confronto sembra essere ricavato affettando in due una mazza da baseball). Dà un feeling immediato, specie a chi ha mani piccole come me. La Melody Maker esisteva sia a scala corta sia lunga, e la mia è del secondo tipo.
Francamente, le meccaniche sono poco esaltanti, ma dopo cinquant'anni tengono decentemente.
Il ponte con Vibriola è piuttosto rudimentale, tanto è vero che molti passano al wrap around (possibile senza sostituire nulla, tra l'altro). Sul body c'è un unico pickup con tono e volume.

Gibson Melody Maker 1965

Da spenta suona con un volume notevole e già si sente del twang. Da accesa succede di tutto.
Non pesa nulla, è un po' sbilanciata al manico ma comodissima sia imbracciata da seduti sia in piedi. L'action è paragonabile a quella di una chitarra uscita oggi di fabbrica, nessun problema di suonabilità.

Temevo fosse esageratamente sbilanciata sugli acuti, specie considerando il pickup al ponte, ed effettivamente di acuti ce n'è, ma non è per nulla acida.
Quello che colpisce subito è l'estensione, l'apertura. Sembra, come dire, "hifi". I bassi sono netti, presenti, molto più che su una Telecaster. Le medie sono bilanciate. Gli alti, a seconda dal resto del setup, vanno dal giusto al "da moderare".
Il potenziometro del tono riserva una nuova sorpresa: se chiuderlo per il 30% su una Telecaster tende a togliere vita e attacco rendendo tutto un po' spento, qui non succede, anzi rimane tutto l'attacco, il twang. In confronto, assomiglia di più a un P90. Anche il volume è molto interattivo con l'amplificatore e si trovano sfumature sempre diverse.

Ovviamente la chitarra è un po' vissuta, ha un po' di checking nella vernice ma niente di drammatico. Il mogano è con venature molto compatte, come anche il palissandro. I tasti probabilmente sono rettificati, ma con un 70% di vita ancora da dare.
Non serve dire che me la sono portata a casa e più la suono più mi piace. Ha alcune delle virtù che cerco, tra cui il fatto che è talmente sensibile e reattiva alla pennata che, mentre con chitarre mediocri ci si trova a pestare forte per tirare fuori la dinamica, qui basta sfiorare le corde e canta.
È molto poco Gibson, in fin dei conti, ma ha una pulizia, una nitidezza e un bilanciamento nei toni tali che poi imbracciare altri strumenti li fa sembare spenti, nasali o fiacchi.

Avevo provato una reissue anni fa e non mi era piaciuta per nulla. Questa è di un altro pianeta. Non sono un fanatico del vintage, ma dopo averla provata non la potevo certo mollare. Cercatene una e ditemi se non ho ragione.

Gibson Melody Maker 1965
chitarre elettriche gibson gli articoli dei lettori melody maker
Nascondi commenti     33
Loggati per commentare

che adorabile chitarra... ...
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 10/12/2014 ore 10:21:22
che adorabile chitarra...
Rispondi
Bellissima! ...
di sdl [user #5004]
commento del 10/12/2014 ore 11:41:11
Bellissima!
Rispondi
grazie! e' proprio un gioiello ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 13:08:36
grazie! e' proprio un gioiello nascosto..
Rispondi
Re: grazie! e' proprio un gioiello ...
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 10/12/2014 ore 13:37:26
ma il ponte è stato sostituito? Intendo... il wraparound...
Rispondi
Re: grazie! e' proprio un gioiello ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 13:55:48
no, il vibriola si appoggia su quello che ora è wraporound, poi si poteva anche mettere così, l'ho comprata con il vibrato funzionante.
Rispondi
Re: grazie! e' proprio un gioiello ...
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 10/12/2014 ore 14:39:20
incredibile... mi hanno portato in negozio una junior qualche giorno fa di appena qualche anno e il ponte era in condizioni 10000 volte peggiori di questo vintage. Ma tutta la chitarra veramente... era in condizioni molto peggiori di questa...
Rispondi
Re: grazie! e' proprio un gioiello ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 15:26:49
beh effettivamente la mia ha avuto una buona sorte: non ha botte enormi, etc. Io stesso ho chitarre che hanno subito di più in 30 anni in meno quasi..
Rispondi
Re: grazie! e' proprio un gioiello ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 15:27:49
poi il ponte è di METALLO cosa ci hanno fatto? io ho anche la leva che ho tolto dato che non ha più senso.
Rispondi
Re: grazie! e' proprio un gioiello ...
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 10/12/2014 ore 16:30:10
ah non lo so... opaco, arrugginito... viti bloccate... tutto quello che ti viene in mente. L'avranno conservata in una palude... ma vabbè io vedo questo ed altro... l'ultima è una classica con le ragnatele dentro...
Rispondi
Re: grazie! e' proprio un gioiello ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 17:08:
Ah ma il ponte, la parte con le sellette compensate è un pò opacizzato, il vibrato invece è quasi intonso. Ma anche il retro: zero segni di cintura, per esempio.
Io ho visto una acustica con dentro un pezzo di fetta di torta alla crema, se fa statistica.
Rispondi
Re: grazie! e' proprio un gioiello ...
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 10/12/2014 ore 17:40:02
io da liutaio ho visto cose che voi esseri umani nemmeno potete immaginare, tanto per citare... :D
Rispondi
Sono sempre stato curioso...
di Claes [user #29011]
commento del 10/12/2014 ore 13:38:22
Infatti mai vista live o video né udita. Ho pensato che almeno una band Punk l'avrebbe usata! Quando è partita era una junior più junior di una junior e il look del p/u faceva storcere il naso. Se un superstar la suona il prezzo salirà a livelli folli!!! Tientila stretta...
Rispondi
Re: Sono sempre stato curioso...
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 13:56:59
hahaha allora speriamo! credo sia stata la prima chitarra di Krieger dei Doors e Gibbons degli ZZtop, e una replica di liuteria la suona ancora, per dire.
Rispondi
Re: Sono sempre stato curioso...
di Oliver [user #910]
commento del 11/12/2014 ore 12:01:25
Eccellente acquisto, davvero.
E senti qua come twanga!
vai al link
Rispondi
penso sia una bellissima chitarra, ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 10/12/2014 ore 18:50:19
penso sia una bellissima chitarra, a me piacciono anche le reissue moderne .. in realta' le uniche gibson che acquisterei oggi
Rispondi
Re: penso sia una bellissima chitarra, ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 21:25:
la reissue che provai io era del 2007 o giù di lì, ora non fanno più nemmeno quella. Non era eccezionale dal punto di vista sonoro, molto secca e poco vitale. La finitura era rozzissima anche.
Rispondi
Brutta ma buona.
di dale [user #2255]
commento del 10/12/2014 ore 19:36:24
Esteticamente la trovo molto brutta e sgraziata con quel doublecut, rispetto chessò ad una Junior doublecut; ma tuttavia la trovo affascinante e con un suono che mi piacerebbe approfondire, soprattutto in open tunings per slide guitar, oppure in drop per riff ignoranti.
Comunque vada complimenti, perchè sono ormai le ultime Gibson vintage a prezzi ragionevoli, anche le Junior han preso il volo ormai......
Rispondi
Re: Brutta ma buona.
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 21:23:24
ma sai che a me piace un sacco anche come forma? poi la leggerezza è incredibile. e sfrutti 22 tasti come una chitarra moderna. Mette in crisi l'assunto che peso = sustain perchè pesa metà di una les paul e ha un sustain ottimo..
Rispondi
Re: Brutta ma buona.
di dale [user #2255]
commento del 10/12/2014 ore 21:29:02
non lo metto in dubbio infatti hai fatto benissimo a prenderla, l'estetica è quan questione di gusti ovviamente.

Goditela


:-)))
Rispondi
Bella! Ne provai una dello ...
di zabu [user #2321]
commento del 10/12/2014 ore 20:31:10
Bella! Ne provai una dello stesso anno più o meno ma in colore sunburst. Il profilo del manico mi colpi' molto: grosso ma allo stesso tempo piacevole da suonare. A dispetto dell'estetica un po' opinabile sono strumenti che hanno un bellissimo suono.
Rispondi
Ne avevo una del 1959...
di FBASS [user #22255]
commento del 10/12/2014 ore 22:26:22
Cioè quella ad una sola spalla mancante, color cherry, un pickups Gibson monobobina originale al ponte ( uno stop bar compensato sul SI ) a barra magnetica unica verticale ( ma con cover in plastica nera chiusa che lo faceva sembrare uno delle Fender economiche tipo Musicmaster - Mustang ), ma un imbecille di proprietario precedente gli aveva montato un pickup VOX bianco a 6 poli al manico, rovinando anche la mascherina in plastica nera e con criminale scasso nel body, per questo non me la sono tenuta, l'ho data in permuta ad inizio anni 70, comperandomi al suo posto la attuale ES 335 Studio Black del 1989, però spero di trovarne un'altra, Ciccio il Napoletano.
Rispondi
Re: Ne avevo una del 1959...
di RedRaven [user #20706]
commento del 10/12/2014 ore 22:36:31
le spalla singola sono piuttosto rare da noi, le doppia spalla sono già più rintracciabili. I pickup sono proprio quelli che dici tu, credo la sigla sia 380, sono pickup con magnete a barra non con i poli singoli, il suono è molto particolare.
Le reissue invece avevano pickup a 6 poli ed il risultato era parecchio diverso in realtà.
Rispondi
ottimo acquisto!!
di Benedetto utente non più registrato
commento del 11/12/2014 ore 13:38:11
Io le toglierei il vibrato, tanto col wraparound non serve e tutto quel ferro esteticamente appesantisce troppo le linee essenziali dello strumento, i buchi delle viti pure se si notano chisenefrega...bella chitarra, complimenti!
Rispondi
Re: ottimo acquisto!!
di pastrana [user #34418]
commento del 12/12/2014 ore 13:56:47
Io invece al contrario leverei proprio il wrap-around e userei il Vibrola, altrochè..
Rispondi
Re: ottimo acquisto!!
di RedRaven [user #20706]
commento del 12/12/2014 ore 17:01:00
Tieni conto che le meccaniche non sono esattamente "autobloccanti", ma sono la parte più debole dello strumento, sono anche peggio delle normali Deluxe, un uso intensivo della leva sulle corde basse, provando, faceva scordare piuttosto in fretta.
Rispondi
Ma quanto è costata? ...
di giambu [user #4070]
commento del 11/12/2014 ore 15:00:04
Ma quanto è costata?
Rispondi
Re: Ma quanto è costata? ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 11/12/2014 ore 22:30:25
l'ho pagata 1200 euro, se ne trovano fino a 1400 in vari stadi di conservazione, anche antecedenti, ovvero quelle sunburst con corna piccole.
Rispondi
Re: Ma quanto è costata? ...
di giambu [user #4070]
commento del 12/12/2014 ore 09:29:16
Grazie, veramente un prezzo accessibile, visto l'oggetto!
Rispondi
Secondo me hai comprato non ...
di pastrana [user #34418]
commento del 12/12/2014 ore 13:54:33
Secondo me hai comprato non bene ma benissimo. E sembra in condizioni davvero eccellenti.

Come mai l'hai wrap-pata? il Vibrola non funge?
Rispondi
Re: Secondo me hai comprato non ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 12/12/2014 ore 16:23:45
no funziona ma volevo abbassare un pochino, non tantissimo, l'action. A quel punto le sellette avevano un pò meno pressione, hai presente tipo ponte di una Jaguar? allora complice il fatto che non avrei mai usato il vibrato ho wrappato. Abbasso come voglio con massimo contatto..
Rispondi
L'equivalente Gibson della Fender Duo-Sonic...
di CupidoNet [user #1625]
commento del 13/12/2014 ore 07:36:32
A una mostra della collezione Camorani ho provato la sua Fender Duo-Sonic del 1957. Ti consiglio di provare anche questa... Una Duo-Sonic o una Mustang costano assolutamente il giusto e suonano più vicine alla Tele che alla Strato, ma comunque suonano ancora in modo tale da far vergognare tante chitarre nuove.

Ciao, C.Net
Rispondi
Re: L'equivalente Gibson della Fender Duo-Sonic...
di RedRaven [user #20706]
commento del 13/12/2014 ore 09:25:46
volevo prendere una duo sonic difatti ma nel mondo fender vintage anche da poco prezzo le chitarre frankenstein, i refinish, le versioni "speciali" che sono assemblaggi sono all'ordine del giorno. Ne avevo trovata una bella, ma di un surf green che in teoria non doveva esistere per quell'anno. Messaggi prima elusivi e poi scocciati del venditore, tipo "ma devi suonarla o appenderla?" e allora tanti saluti. Mi piace anche la music master che sarebbe poi la duo sonic col solo pickup al manico, che sulle fender è quello che uso di più. Il problema è trovarne di buone, a prezzo sensato, e in zona da provare perchè a scatola chiusa è fuori questione.
Rispondi
Stupende. ...
di solare [user #28804]
commento del 18/12/2014 ore 15:13:28
Stupende.
Rispondi
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
L'attacco dei cloni: EP o BP Booster?
Ascolta la Sire L7 di Larry Carlton: LP-style super accessibile
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora succedere
La Dave Mustaine è la prima Gibson acustica con 24 fret
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964