CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Randall EOD88: la testata senza clean ascoltata al Namm 2015
Randall EOD88: la testata senza clean ascoltata al Namm 2015
di [user #116] - pubblicato il

Pensato per tutti gli amanti dell'heavy metal delle origini quanto dello stoner rock più sporco e violento, il Randall EOD88 - nome in codice per Element Of Doom, offre 88 watt di potenza valvolare suddivisa in distorto, più che distorto e distortissimo con fuzz. Il clean, semplicemente, non c'è.
Pensato per tutti gli amanti dell'heavy metal delle origini quanto dello stoner rock più sporco e violento, il Randall EOD88 - nome in codice per Element Of Doom, offre 88 watt di potenza valvolare suddivisa in distorto, più che distorto e distortissimo con fuzz. Il clean, semplicemente, non c'è.

C'è una nota intervista in cui Ozzy Osbourne, spiega il sito ufficiale Randall, racconta l'evoluzione del suono dei Black Sabbath: "We were just a blues band and the it took on an element of doom".
L'EOD88, Element Of Doom appunto, nasce con lo stesso spirito violento e sperimentatore del metal delle origini. Con un nome così epico e con tali richiami, l'amplificatore Randall fa già capire che non ci si trova davanti a una testata come le altre.

Pensata per i generi più estremi, dove il clean è solo un canale extra lasciato lì a prendere polvere e ad appesantire la testata, la EOD88 ha solo ed esclusivamente suoni distorti.
Il pannello dei controlli è essenziale, le dimensioni ridotte in relazione agli 88 watt completamente valvolari che è capace di sprigionare.
L'equalizzazione è a tre bande, suddivisa in Bass, Mid e Treb più i controlli per Depth e Presence.
Non sono previsti controlli separati per volume di preamplificazione e finale, bensì un volume master e due manopole Fuzz e Gain, relative a due funzioni addizionali della testata.

Randall EOD88: la testata senza clean ascoltata al Namm 2015

A partire dal suono base, il chitarrista può scegliere di sommare un ulteriore stadio di distorsione attivando il pulsante Gain. Una sonorità ancora più sporca e gonfia è raggiungibile quando si schiaccia anche lo switch Fuzz.
Di fatto, l'amplificatore contiene un circuito fuzz aggiuntivo che si unisce alle 12AX7 del preamplificatore e alle KT88 del finale per generare un tono dal carattere forte.
Grazie alla pedaliera inclusa che permette di attivare a piacimento le modalità Gain e Fuzz, l'EOD88 diventa una tre-canali vera e propria con cui spaziare dallo stoner rock all'heavy metal fino alle derivazioni più spinte.


amplificatori eod88 namm show 2015 randall
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
 
Corde D'addario Exl 110-3D 10/46 (3 mute)
di SL MUSIC
 € 18,00 
 
D'Addario EXP46 Hard Tension
di Gas Music Store
 € 14,00 
 
YAMAHA YFL-212 FLAUTO TRAVERSO DA STUDIO ARGENTATO CON MI SNODATO YFL212 + CONTROLLO
di Borsari Strumenti Musicali
 € 552,00 
 
FENDER Limited Edition American Original 50s Telecaster White Blonde.
di SLIDE
 € 1.890,00 
 
Samson Impianto Audio completo Expedition XP150 : mixer + casse + accessori
di Dream Music Studio
 € 299,00 
 
Hagstrom Viking Flametone
di Daniele Guido Cabibbe
 € 900,00 
 
MARSHALL - MG 30 CFX
di Music Works
 € 111,30 
 
Blackstar Id Core 10 v2
di Banana Music Store
 € 108,00 
Nascondi commenti     24
Loggati per commentare

I suoni puliti non servono ...
di qualunquemente1967 [user #39296]
commento del 01/02/2015 ore 13:25:56
I suoni puliti non servono . La mia è una battuta che però si traduce in una mezza verità ( la mia verità ovviamente ) cioè quante volte ci siamo accorti che un suono completamente clean non passa nel mix in una band e allora boost a manetta Gain perlomeno a 2 barra 3 ..., ovvio che parlo per chi suona generi musicali dal pop al rock e non per il jazz comunque scelta coraggiosa della Randal che condivido bravi ! Ciao
Rispondi
Re: I suoni puliti non servono ...
di anitradigomma [user #12816]
commento del 01/02/2015 ore 14:25:20
È vero, io suono prettamente sul clean del mio ampli, molte volte dal vivo devo virare sul drive per riuscire a bilanciare il suono nel mixer
Rispondi
A me piace, ma non ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 01/02/2015 ore 14:52:06
A me piace, ma non ci sento il sound heavy metal degli albori...
Rispondi
Il suono fuzz è qualcosa ...
di xmax utente non più registrato
commento del 01/02/2015 ore 15:15:09
Il suono fuzz è qualcosa di magnifico.
Rispondi
non mi piace
di panturnio [user #1686]
commento del 01/02/2015 ore 15:21:31
Io, al contrario, trovo davvero brutta l'idea di un ampli senza il clean…
E' vero che ci sono chitarristi che usano solo il distorto dall'inizio alla fine della serata, però, cavolo, possibile che i suddetti chitarristi non sentano l'esigenza di farsi un arpeggino pulito, anche un attimo, a casa, in relax?
Se è già l'ampli che limita, in questo senso, come potrà mai un musicista sperimentare ed andare oltre le cose che fa sempre?

Personalmente amo i multicanali che consentano di avere il super pulito, il pulito "dirty" hendrixiano, il crunch, e il distorto da paura (ho una Jad & Freer Glam).
E' vero che c'è chi usa un solo un canale e fa tutto col tocco e col volume della chitarra, ma è anche vero che un bel clean fenderoso, magari con un bel compressore davanti e un bel riverbero, è un suono che dà tutta un'altra soddisfazione, oltre a dare un cambio netto, alternato ai distorti, nelle varie parti di una song.

Il chitarrista che cerca di ripulire un pò il distorto, alla bene e meglio, tanto della parte "clean" della canzone chi se ne frega, non l'ho mai capito.

Rispondi
Re: non mi piace
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 01/02/2015 ore 16:30:28
Mah, oh Dio, non è che esista solo il pulito fenderoso, che quale sia poi io non l'ho ancora capito, dato che un Tweed è diverso da un Bassman che è diverso da un Deluxe Reverb. Se mi parli di Hot Rod, allora ok, ma ad esempio a me non piace proprio per niente. Personalmente preferisco i puliti Vox e Marshall. Poi io non son capace, ma se vai ad un concerto di Bonamassa e senti dove arriva da un crunch possente abbassando solo il volume della Les Paul (per me conta anche con che chitarra lo fai) secondo me non ti viene da dire che a lui della parte clean non importi nulla...Eppure lui non usa solo monocanali e non è di certo uno che fa a meno di pedali...

Credo che questa testata sia diretta a chi forse ha già altri ampli o a chi comunque cerca proprio questo suono qui.
Rispondi
Re: non mi piace
di wrugg25 [user #31282]
commento del 01/02/2015 ore 20:15:36
Finalmente qualcuno che se ne rende conto, che 'sto pulito "fenderiano" di fatto non esiste (e che comunque ci sono clean migliori di quelli degli amplificatori Fender)...
Rispondi
Re: non mi piace
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 01/02/2015 ore 23:03:31
"ci sono clean migliori di quelli degli amplificatori Fender"....forse sarebbe piu' opportuno scrivere che ci sono clean che preferisci a quelli dei Fender.
Per quello che riguarda il clean Fender il riferimento e' diventata la serie blackface, dal '64 al '67, amplificatori con configurazioni e potenze differenti che hanno in comune il circuito AB763.
Questi ampli hanno letteralmente fatto la storia della musica in un certo periodo e non a caso sono probabilmente gli amplificatori piu' registrati dagli anni '60 fino agli anni '80, in particolar modo il De Luxe Reverb.
Personalmente non ho mai sentito un pulito piu' bello di quello di un Super Reverb ma qui si parla di gusti personali, quello che invece e' certo e' che un riferimento per clean Fender esiste eccome, se poi non ti piace e' un altro discorso.
Rispondi
Re: non mi piace
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 02/02/2015 ore 08:20:37
Oh, ecco, e qui cascò l'asino...Tu fai riferimento ad una serie specifica, anzi ad un circuito specifico, hai ampli Fender e ne hai provati diversi. Insomma, parli con cognizione di causa. Il problema è che qua ogni persona che parla di ampli Femder, dal Champion600 al Frontman212r alle simulazioni del Mustang sino ai modelli valvolari più costosi, dice di sentirci questo classico pulito. Anzi, questo suono appare anche in roba lontana dal mondo Fender, ad esempio Laney VC30, che non credo abbia niente da spartire con un Deluxe Reverb. Secondo me, molto più verosimilmente, i comuni mortali, che certa roba non l'hanno mai provata, intendono un ampli che ha una soglia di saturazione molto alta. Il che poi, secondo me, riferendosi anche ai Blackface, non credo sia verissimo, dato che dipende anche dal wattaggio...E non penso che un Princeton abbia una soglia più alta di una 1959SLP...
Rispondi
Re: non mi piace
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 02/02/2015 ore 09:40:54
Quando qualcuno parla di "clean Fender" con cognizione di causa fa riferimento ad un progetto specifico piu' che ad un ampli in particolare ed il progetto in questo caso e' l' AB763, questo progetto e' stato realizzato in diverse configurazioni: De Luxe, Super e Twin Reverb sono ampli che hanno wattaggi e configurazioni di speaker molto differenti, si va dall' 1x12" al 4x10" e con wattaggi che vanno dai 22W agli 85W.....e' ovvio che non sono uguali ma la pasta sonora e' quella, la voce e' quella.
E' chiaro che non sta scritto da nessuna parte che il "clean Fender" e' quello ma e' una di quelle consuetudini che si sono consolidate negli anni nei quali le marche ed i modelli di amplificatori erano assai molto meno numerosi di adesso....un po' come le chitarre: quando ho cominciato a suonare c'erano le Stratocaster (1 modello) le Telecaster (3 o 4 modelli) le Les Paul (4 o 5) e cosi' via.
Non so cosa intendi esattamente come soglia di pulito: per me e' riferita in percentuale sul wattaggio e non in assoluto....se mi dici che una Plexi da 100W ha piu' soglia di pulito di un De Luxe Reverb solo perche' questo a 22W non ce la fa a raggiungere in pulito lo stesso volume della Plexi non sono molto d'accordo perche' la Plexi e' gia' sporca a 3 - 4/10 di volume.
Ciao caro.
Rispondi
Re: non mi piace
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 02/02/2015 ore 10:21:05
Hai ragione, mi sono spiegato male. Intendevo dire che se suono con un ampli non microfonato e mi serve un suono pulito è più probabile che riesca a farmi sentire con 50W o 100W piuttosto che con 10W. Non dico sia una regola fissa, ma generalmente è così.
Rispondi
Re: non mi piace
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 02/02/2015 ore 10:35:49
"è più probabile che riesca a farmi sentire con 50W o 100W piuttosto che con 10W"...e' esattamente quello che intendevo.
Rispondi
Re: non mi piace
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 01/02/2015 ore 16:50:58
"Il chitarrista che cerca di ripulire un pò il distorto, alla bene e meglio, tanto della parte "clean" della canzone chi se ne frega, non l'ho mai capito."
In pratica stai dando del pirla a Tony Iommi!
Dai scherzo...il target a cui è rivolto l'ampli è ben preciso e chiunque suoni in contesti live musica heavy sa che i puliti cristallini non si usano praticamente mai, anche quando sarebbero previsti...semplicemente non escono bene nel mix ed è un tipo di sound che andava magari negli anni 80 ma ormai non si usa praticamente più, non è semplicemente in voga.
La soluzione di togliere il gain col volume della chitarra per le parti più soft è sempre stata peraltro tra le più utilizzate.
Rispondi
not my cup of tea
di 650s [user #2280]
commento del 01/02/2015 ore 16:44:01
so che esiste.
Rispondi
Sono un po' perplesso
di AndreaCom [user #39134]
commento del 01/02/2015 ore 16:50:54
Anch'io sentirei la mancanza del pulito ma quello che mi chiedo è come si possano gestire gli effetti di ritardo/modulazione/ambiente: visto che la testata mi sembra sprovvista di send/return si dovrebbe mettere tutto nell'input, soluzione che non credo offra buoni risultati.
I suoni comunque mi sono sembrati molto validi.
Rispondi
Re: Sono un po' perplesso
di dissident [user #3486]
commento del 02/02/2015 ore 14:15:31
No, ce l'ha:

vai al link

discrete class A instrument level loop
Rispondi
Re: Sono un po' perplesso
di AndreaCom [user #39134]
commento del 02/02/2015 ore 15:03:37
Non avevo letto, grazie per la precisazione.
Rispondi
Si chiaramente non dò del ...
di panturnio [user #1686]
commento del 01/02/2015 ore 17:16:33
Si chiaramente non dò del pirla a Jommy e ai tantissimi mostri sacri che hanno davvero il suono nelle mani, più che negli amlpi e nella pedalanza…
E' proprio una questione di gusto, a me piace sia il clean strapulito e stracompresso anni '80 che quello sporco di un primo canale marshall oppure ottenuto ripulendo il crunch.
Ogni volta che ho comprato un ampli mi sono assicurato che avesse il primo dei due, per il fatto che lo strapulito lo si può sporcare quanto si vuole con i pedalini, il pulito crunchoso o piace così com'è o invece si può solo cercare di ripulirlo, perdendo brillantezza e attacco.

Dipende sempre dai gusti e dai generi…
Personalmente non vorrei mai sentire l'intro di Pull Me Under dei Dream Theater fatto con una Plexi, o con 'sto Randall con i volume della chitarra a 1! Ma nemmeno l'intro di Enter Sandman, coi vorrei sentire, con un suono del genere!


E' chiaro che questo Randall farà la felicità di chi usa solo i distorti (perchè suona songs in cui il pulito non è contemplato o è davvero una parentesi sacrificabile), meno chiaro è come un chitarrista non senta l'esigenza di fare qualche digressione su un bel pulito… chessò, un pò come un tastierista che non sentisse mai l'esigenza di mettere un suono di pianoforte, eheh.

Certo che magari per le serata metallara magari uno si porta sto Randall, poi a casa o per altre situazioni magari ha qualcosa di più versatile.

Ma lasciatemi dire che vieterei per legge questo ampli ad un ragazzino metallaro che sta iniziando a suonare :)


Rispondi
mah non saprei..
di Kibb [user #19804]
commento del 01/02/2015 ore 17:36:59
secondo me manca un po di GAIN
Rispondi
Meh, alla fine lo "Stoner ...
di Farloppo [user #27319]
commento del 01/02/2015 ore 18:00:06
Meh, alla fine lo "Stoner guy" preferirà ancora l'accoppiata ampli monocanale clean+fuzz oppure monocanale col preamp tirato a manetta. Alla fine è più versatile di questo ampli e il pulito serve anche se si suona stoner e/o doom (che spesso strizzano l'occhio alla psichedelia).
Poi boh, i chitarroni 7 corde come quello usato nel demo non li vedo bene per questi generi: avrei preferito una test con una baritona o comunque chitarra accordata 2 toni sotto...
Rispondi
Ci sono un sacco di ...
di dissident [user #3486]
commento del 01/02/2015 ore 18:34:50
Ci sono un sacco di genere in cui il pulito proprio non esiste (death, molto metalcore, deathcore, e moltissimi altri) immagino che sia orientata a questo tipo di chitarristi.
Rispondi
Senza Loop?
di irby [user #32243]
commento del 02/02/2015 ore 00:22:37
Quoto l'osservazione di AndreaCom. Se questa testata non ha un loop effetti credo che sia pensata per un utilizzo in studio di registrazione dove i vari effetti di modulazione vengono "inseriti" a posteriori.
Altrimenti per un uso del tutto DRY dal vivo penso che la cerchia di clientela, tra l'altro già ristretta per un oggetto così caratteristico, si stringa anconra.
Rispondi
perchè no?
di francesco72 [user #31226]
commento del 02/02/2015 ore 19:07:30
personalmente, se avessi i denari, la soluzione che preferirei sarebbe avere due buone testate: una dedicata al pulito ed una ai distorti.
Peraltro che il clean sia scomparso dalla faccia dell'hard rock/heavy metal a far data dagli anni '80 mi sembra una sonora corbellata, che a livello amatoriale non si sia in grado di suonare clean dal vivo non è certo una moda, ma solo questione di capacità nel settare i suoni sia dal palco che dal mixer. Garantisco che anche gruppi di un certo "peso" suonano un ottimo clean sound là dove occorre, certo è che possono cambiare chitarra e linea di amplificazione ed i loro roadyes sono a fare i suoni (o meglio ad adattarli al posto) alle 14 per il concerto che si terrà sette ore dopo.
ciao
Rispondi
Nomen omen. Il fuzz ...
di dale [user #2255]
commento del 02/02/2015 ore 21:21:06
Nomen omen.

Il fuzz è fantastico però...

:-)))
Rispondi
Altro da leggere
Tweed e Plex 55: ampli in miniatura da Foxgear
Spirit Nano: testate H&K compatte per toni Vintage, Rock e Metal
Twin Sister: classe british sdoppiata in casa Friedman
Il suono metal del Pittbull in formato modulo Synergy
Audiomaster Reserve: qualità, trasparenza & affidabilità
L'ampli fischia quando uso pedali
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
PEAVEY VALVEKING 112 AMPLIFICATORE VALVOLARE 50 W RIVALVOLATO TRATTABILE FOOTSWITCH
Visualizza l'annuncio
Visualizza l'annuncio
Zoom Q3 HD
Seguici anche su:
Altro da leggere
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19
La Gold-Leaf Strat di Prince all’asta
Il Boss DS1 di Kurt Cobain venduto all'asta
Venduta la Martin di Kurt Cobain: è la chitarra più costosa al mondo...
Il mercato boicotta Fulltone
Accordo Box in partenza!




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964