CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Fender rinnova la Strat di Dave Murray
Fender rinnova la Strat di Dave Murray
di [user #116] - pubblicato il

Assente dal catalogo per lungo tempo, la Dave Murray signature ritorna in una versione pesantemente aggiornata e stravolta in ogni parte. Per la California Series, la Stratocaster acquista un compund radius, Floyd Rose e tre humbucker.
Assente dal catalogo per lungo tempo, la Dave Murray signature ritorna in una versione pesantemente aggiornata e stravolta in ogni parte. Per la California Series, la Stratocaster acquista un compund radius, Floyd Rose e tre humbucker.

Fender aveva già prodotto una signature di Dave Murray tempo addietro. La chitarra si rifaceva al modello utilizzato con i Maiden fino a buona parte degli anni '80. Nera con battipenna bianco, aveva un ponte Tremolo tradizionale a sei viti, tastiera in acero e una configurazione di pickup HSH. Negli anni, Dave ha cambiato più volte la sua strumentazione preferita, dotandosi dapprima di un Floyd Rose e poi facendosi passare tra le mani numerose varianti di Stratocaster sempre pesantemente modificate fino ad assestarsi su uno strumento aggressivo e dalla suonabilità moderna, ora proposto su larga scala da Fender nella serie California.
Attualmente, la Strat principale di Murray è una sunburst a due toni con tre humbucker in formato single coil, Floyd Rose e compound radius, tutte caratteristiche riscontrabili nella nuova Fender Stratocaster Dave Murray.

La base costruttiva è comune alle Stratocaster più tradizionali, con un body in ontano e un manico avvitato in acero coperto da una tastiera in palissandro che conta 21 fret medium jumbo. Cambia, invece, tutto il resto.

Fender rinnova la Strat di Dave Murray

A partire dalla suonabilità, colpisce la presenza di una tastiera a raggio di curvatura variabile da 9,5 a 14 pollici. Il profilo del manico è invece un normale C, già presente su buona parte della produzione Fender.

Il ponte è un Floyd Rose Double Locking cromato con abbinato un bloccacorde R3. È adagiato accanto a un battipenna madreperlato a quattro strati in cui prendono posto i tre humbucker scelti da Dave. Si tratta di due Seymour Duncan Hot Rails al ponte e al manico con un JB Jr. al centro.
I controlli si suddividono in volume master, tono per il pickup al manico e tono per il pickup centrale, più un selettore a cinque posizioni. Di serie, nessuno dei pickup è reso splittabile, nello spirito violento e diretto che caratterizza il sound dei Maiden ormai da quasi mezzo secolo.

chitarre elettriche dave murray dave murray california fender iron maiden stratocaster
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Fender Stratocaster Dave Murray California Series
In vendita su Shop
 
Ibanez GRG170DXL-BKN Mancina Black Night
di Music Island
 € 249,00 
 
fender mustang 1978
di Scolopendra
 € 1.650,00 
 
Sterling by Music Man Cutlass HSS Stealth Black
di Le Note delle Stelle
 € 409,00 
 
Fender Usa Custom Shop Jimi Hendrix Voodoo Child Stratocaster NOS Olympic White + custodia rigida
di Penne Music
 € 3.549,00 
 
SCHECTER BLACKJACK C-1 ATX AWHT CHITARRA ELETTRICA
di Borsari Strumenti Musicali
 € 939,00 
 
Ibanez RG870QMZ
di Gas Music Store
 € 549,00 
 
Chitarra elettrica Cort modello CR100
di Guitars & Co
 € 249,00 
 
Silvertone 1303 U2 SVB
di Generalsound SRL
 € 309,99 
Nascondi commenti     34
Loggati per commentare

da fan dei Maiden non ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 17/02/2015 ore 11:54:35
da fan dei Maiden non me la lascerò sfuggire, anche se sono consapevole che basta comprare una strato e modificarla allo stesso modo; certamente la signature precedente ha più fascino.
Rispondi
Re: da fan dei Maiden non ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 17/02/2015 ore 19:39:50
Mica tanto...cambiare i pick up ok, ma mettere un floyd al posto del tremolo normale é un casino e con la spesa che hai alla fine tanto vale comprarsi quella già fatta...
Rispondi
Re: da fan dei Maiden non ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 17/02/2015 ore 20:56:55
dipende, se lo sai fare da solo non è un problema, inoltre questo floyd non prevede scasso (per fortuna: suona meglio)
Rispondi
California series? Made in USA ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 17/02/2015 ore 13:10:05
California series? Made in USA o made in Mexico?
Rispondi
Re: California series? Made in USA ...
di marcomo utente non più registrato
commento del 17/02/2015 ore 14:34:07
se può consolarti anche le made in USA sono fatte tutte da personale ALTAMENTE MESSICANO :-D

Gli unici americani DOC che ci sono li sono quelli del custom shop...
Rispondi
Re: California series? Made in USA ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 17/02/2015 ore 19:40:46
Infatti Cruz e Shishkov sono nomi di origine assolutamente anglosassone...
Rispondi
Re: California series? Made in USA ...
di marcomo utente non più registrato
commento del 17/02/2015 ore 20:35:21
se hai la possibilità fatti un giro a Corona poi mi dici...

regards,

M.
Rispondi
Il floyd è posizionato senza ...
di George S.L.A [user #10210]
commento del 17/02/2015 ore 13:36:32
Il floyd è posizionato senza scasso sul body vero??
Rispondi
Re: Il floyd è posizionato senza ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 17/02/2015 ore 15:19:57
Si, come nella Jackson Adrian Smith (che in realtà è una Fender xD)
Rispondi
Finalmente! Prezzo? ...
di fbf [user #36393]
commento del 17/02/2015 ore 13:58:38
Finalmente! Prezzo?
Rispondi
che rimane di una stratocaster?
di panturnio [user #1686]
commento del 17/02/2015 ore 14:55:11
Parere personalissimo: mi piace la strat con l'humbuker al ponte, ma se le altre 4 posizioni non sanno di Fender che gusto c'è?
Ci sono tanti strumenti di altre marche nati per il rock pesante…
Rispondi
Re: che rimane di una stratocaster?
di nicksoglia [user #14968]
commento del 17/02/2015 ore 15:54:55
Considera solo un dato: parliamo sì di una Stratocaster, però di un modello signature dedicato ad Adrian Smith degli Iron Maiden e da lui firmato.
Il fatto che sia una signature, ne determina già un discostamento dalle specifiche "standard" della Strato, qui le caratteristiche sono espressamente scelte da Smith in base ai suoi gusti, suoni e stile.
Il fatto poi che l'endorser sia un metallaro, non può che portare alla fabbricazione di uno strumento adatto (o adattato rispetto all'originale) a tale genere.
Capisco l'osservazione, ma qui si parla proprio di altra cosa che, a mio parere, non è neppure avvicinabile alla Stratocaster parte dell'immaginario collettivo, e ai relativi suoni.

Ciao!
Rispondi
Re: che rimane di una stratocaster?
di Brutusback800 [user #34016]
commento del 20/02/2015 ore 14:38:20
Dave Murray, la signature di Smith è Jackson. :)
Rispondi
pickup...
di massisv [user #8196]
commento del 17/02/2015 ore 15:02:11
fantastico, nella foto di dave il pickup centrale è già diverso...
cioè, fai una signature, almeno che sia esteticamente uguale alla sua...
Rispondi
Re: pickup...
di kaio [user #2024]
commento del 17/02/2015 ore 15:27:59
..non fare il pignolo!...sul sito c'è scritto "inspired"! :)
Rispondi
Re: pickup...
di dantrooper [user #24557]
commento del 17/02/2015 ore 15:50:39
veramente la foto è vecchia, risale al tour di Somewhere back in time, invece dal tour di the final frontier utilizza la configurazione dell'attuale signature, consigliatagli da Janick Gers; quest'ultimo, di contro, ha montato un hot rail al centro di una delle sue strato.
Rispondi
.ah, è lui che sostituisce ...
di kaio [user #2024]
commento del 17/02/2015 ore 15:26:43
.ah, è lui che sostituisce Mayer!?...proprio tipo squadra di pallone! :)
Rispondi
Una strato poco versatile
di irby [user #32243]
commento del 17/02/2015 ore 22:55:03
Secondo me, per esperienza personale, ci si ritrova con una strato che di suono strato ha ben poco. Non più tardi di 3 mesi fa, condizionato da un ritorno di fiamma Iron Maiden e preso dalla GAS, ho montato 3 Hot Rail come sulle ultime strato di Dave Murray. Non c'è storia... in distorsione il suono che esce è proprio molto simile, nonostante il resto del setup molto diverso (Bassman 59Ltd+Plexi Drive e OCD). Il suono clean invece è terribilmente piatto, gonfio senza dinamica, nonostante che abbia messo un push pull sul Tono per splittarli.
Esperimento durato un mese, poi sono sono andato in direzione opposta montando dei meravigliosi Van Zand Vintage Blues.
Nonostante suoni col mio gruppo delle Cover Rock Classico la chitarra con gli Hot Rail aveva SOLO UN SUONO, bello e adatto per un certo suono ma tuttosommato troppo limitante per tutto il resto.
Questa è stata la mia esperienza, forse per uno che suona in un gruppo tributo Iron Maiden potrebbe essere la chitarra ideale.
Silvio
Rispondi
Re: Una strato poco versatile
di ADayDrive [user #12502]
commento del 18/02/2015 ore 16:34:58
Sono assolutamente d'accordo. L'Hot Rails è molto bello sui distorti (in generale gli humbucker ceramici li preferisco a quelli in ALNiCo, li trovo più omogenei sulla gamma delle frequenze "utili"), ma sui puliti sono piattissimi... Sembra di suonare su una chitarra acustica da 40 euro con le corde arrugginite.
Rispondi
Quasi mezzo secolo non si ...
di EarlBostic [user #39111]
commento del 18/02/2015 ore 01:36:19
Quasi mezzo secolo non si può leggere... nel 1965 Steve Harris avrà avuto sì e no 8 anni...
Rispondi
Re: Quasi mezzo secolo non si ...
di thrantir [user #9338]
commento del 18/02/2015 ore 09:11:55
però magari a 8 anni già pogava di brutto :-D
Rispondi
Bella, faccio però fatica a ...
di sergio64 [user #15057]
commento del 18/02/2015 ore 09:44:58
Bella, faccio però fatica a capire la scelta di una tastiera a 21 frets ... su una chitarra così avrei optato almeno per 22 tasti
Rispondi
io ci avrei messo un ...
di SteveZappa93 [user #38837]
commento del 18/02/2015 ore 10:29:42
io ci avrei messo un humbucker completo al ponte dato che c'è il Floyd Rose
Rispondi
un solo consoglio ....ascoltate gli iron maiden ....
di Actarus_the_Ufo [user #37848]
commento del 18/02/2015 ore 13:00:37
più che potete, al volume necessario ;-)



yeahhhh

Rispondi
Stupenda, anche se la precedente ...
di SuperAdrian utente non più registrato
commento del 18/02/2015 ore 16:55:48
Stupenda, anche se la precedente con Super Distortion/Paf Pro era decisamente più figa!
Rispondi
allora...
di rob800 [user #42751]
commento del 18/02/2015 ore 20:21:16
Si é una bella chitarra ma il punto é se uno vuole una strato vuole una chitarra con cui ci puoi suonare di tutto. Poi con una chitarra cosi o ci suoni i maiden o ci suoni i maiden scegli tu comunque se devo essere sincero questa é l'unica strato che mi piace
Rispondi
Comunque la Fender la potrebbe ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 18/02/2015 ore 20:38:5
Comunque la Fender la potrebbe anche fare una bella superstrat con Floyd Rose di serie, configurazione HH, HSS o HSH a scelta e tastiere con radius tipo questa... una Made in USA standard ad un prezzo umano sui 1500 euro... secondo me ne venderebbe a vagonate... io sarei il primo a comprarla... invece di fare tutte quelle stratocaster tutte apparentemente uguali che spiazzano chi non si aggiorna regolarmente studiandosi il catalogo...
Rispondi
Ehm...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 19/02/2015 ore 09:05:14
Non è made in USA(come questa del resto...), ma c'è:

vai al link /1144700532.html#start=1
Rispondi
Re: Ehm...
di antales [user #4163]
commento del 19/02/2015 ore 10:00:23
Però non è proprio la stessa cosa.

Discorso pickup a parte, la tastiera della hss floyd mex non è compound radius ma ha il raggio costante a 9,5 e la larghezza al capotasto è di 42 mm anzichè 43 come dovrebbe essere la DM (visto che monta un locking nut R3).

Quindi se volessi replicarla in effetti la mex potrebbe essere un buon punto di partenza cambiando i pickup e non avendo la necessità di avere una tastiera (leggermente) più larga e meno moderna.

Mi domando quale sarà il prezzo di vendita.
Ciao
Rispondi
Re: Ehm...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 19/02/2015 ore 16:14:31
A questo punto, messicana per messicana prendiamo una So-Cal o un San Dimas della Charvel che sono fatte da Fender Mexico... Io parlavo di una Made in USA che avesse una tastiera più piatta, tasti jumbo etc... Non una Fender Standard Mexico con Floyd Rose... Non è la stessa cosa... Io credo ci sia un vuoto di mercato da colmare per Fender... E la signature Dave Murray non è li per colmarlo secondo me...
Rispondi
E non è più una ...
di Ghirmo [user #11530]
commento del 20/02/2015 ore 08:20:11
E non è più una Fender, ed ha il ponte non recessed, ed ha 21 tasti, addirittura il personale e messicano. Mamma mia che palle, il peggio si è concentrato nelle risposte a quest articolo. È una signature e quindi se la da come vuole lui. Non ti piace? Non la comprare, compra la socal, che murray la socal non la vuole.
Rispondi
Polemiche signature
di ADayDrive [user #12502]
commento del 20/02/2015 ore 16:53:0
Ogni volta che viene presentata una signature le solite polemiche: "Non è una vera Fender/Gibson", "Non è storicamente filologica", "Cosa c'entrano quei pick-up con quella chitarra" e bla bla vari, invece di contributi che aiutino il dibattito, e magari a capire qualcosa di più di chitarre.
Chiaro che non è filologica! Murray suona negli Iron Maiden (e non in un qualche gruppo da pub...), come potrebbe fare le stesse cose con una Strato 1962 con i single-coil non noiseless ed il ponte vintage? Ma se a Murray piace la forma e l'ergonomia della Strato (che, per inciso, è probabilmente la chitarra più customizzabile mai prodotta), o anche solo quello che la Strato rappresenta per la sotria del rock, sarà pur libero di metterci i pick-up, il ponte ed il manico che gli pare?
In quanto alla tematica: "è soltanto un'operazione commerciale", certo che lo è! Che senso avrebbe altrimenti mettere in catalogo una chitarra appetibile solamente per un ristrettissimo gruppo di acquirenti, sobbarcandosi inoltre le spese per l'endorsing? Se le politiche di marketing della Fender siano giuste o meno lo diranno poi gli azionisti, che, peraltro, da quanto so, non dovrebbero sprizzare gioia da tutti i pori negli ultimi anni.
Facciamo che Accordo sia un luogo di confronto e di crescita, e non un contenitore di commenti supponenti e polemiche sterili.
Rispondi
Re: Polemiche signature
di Ghirmo [user #11530]
commento del 21/02/2015 ore 23:53:41
appoggio tutto quello che hai detto. sulla questione "è soltanto un'azione commerciale" alle tue giuste parole affianco queste: certo che è una operazione commerciale, la fender è una azienda commerciale che fa prodotti per vendere e guadagnare, possibilmente al minor costo possibile
Rispondi
di michaelangelobatio [user #45369]
commento del 08/08/2016 ore 12:32:29
Ma la fender di dave murray hsh si trova in qualche versione più economica ad esempio prodotta in mexic ?
Rispondi
Altro da leggere
Kramer è tornata
Lari Basilio spiega la sua signature LB1 su base Ibanez AZS
Comprare una chitarra in UK dopo la Brexit: ecco cosa succede
Collings e Julian Lage insieme per la prima signature elettrica
Ibanez AZS: classici moderni a spalla singola
Fanatic: la Epiphone Nighthawk di Nancy Wilson
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster Custom Shop David Gilmour RELIC - THE BLACK STRAT
Visualizza l'annuncio
Fender Telecaster 1960 Relic - Master Built Yuriy Shishkov
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster 69 Master Built Dennis Galuszka Real Gold 24K
Seguici anche su:
Altro da leggere
Morto Phil Spector, inventore del Wall Of Sound
JHS vende il primo Centaur mai prodotto
Il NAMM non si fa, ma i costruttori ci sono tutti
Canzoni sbagliate!
Morto Alexi Laiho: fondatore dei Children of Bodom
Brand da tenere d’occhio nel 2021
No: questo non è lo schema del chip Covid-19
Sotto l'albero del chitarrista: una guida disinteressata
Il Natale del Baby Boomer
Un plettro da 4,5 miliardi di anni
Ti annoi? Satchel ti insegna i versi degli animali sulla chitarra
L’Octavia di Band Of Gypsys battuto per 70mila dollari
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964