CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Il nuovo chitarrista di Jovanotti arriva dai club e ha 19 anni
Il nuovo chitarrista di Jovanotti arriva dai club e ha 19 anni
di [user #116] - pubblicato il

Lorenzo Cherubini ha annunciato una revisione alla line up per il suo prossimo tour. Attraverso un post su Facebook, Jovanotti ha presentato il suo nuovo turnista: un giovane chitarrista scoperto quasi per caso mentre si esibiva in un pub con la sua band.
Lorenzo Cherubini ha annunciato una revisione alla line up per il suo prossimo tour. Attraverso un post su Facebook, Jovanotti ha presentato il suo nuovo turnista: un giovane chitarrista scoperto quasi per caso mentre si esibiva in un pub con la sua band.

Quella del musicista scovato in un club dal manager o dal grande artista di turno e trascinato sui grandi palchi, nei "giri che contano", sembra una favola appartenente a un altro periodo storico e limitata a qualche sparuto esempio cinematografico. Però sembra sia esattamente ciò che è successo a Danny Bronzini, chitarrista diciannovenne che ha già un contratto per un tour al fianco nientemeno che di Jovanotti.

In un post sulla sua pagina Facebook, alcuni giorni fa il cantautore ha spiegato che avrebbe voluto aggiungere un nuovo chitarrista nella sua formazione per fornire un supporto in più a Riccardo Onori, che gli permettesse di suonare con maggior libertà.
Jovanotti ha assegnato a Riccardo il compito di scovare un "giovane padawan", un chitarrista promettente ma che avesse una faccia nuova, che guardasse all'opportunità di salire sul palco di uno stadio come un dono da sfruttare al massimo.
Come nelle migliori storie holliwoodiane, la scelta è stata quasi dettata dal caso, il quale ha voluto che Onori si trovasse in un club dove Danny Bronzini si stava esibendo con il suo trio blues. È scattata la scintilla e, concordata la cosa con Lorenzo, Riccardo ha deciso di prendere con sé Danny per farne il nuovo chitarrista nel tour 2015.

Il nuovo chitarrista di Jovanotti arriva dai club e ha 19 anni

Danny Bronzini, però, sembra essersi guadagnato l'opportunità che gli è stata offerta. Studente Lizard, suona da tempo in trio, ha una passione per il blues ed è arrivato a calcare già il palco di Pistoia Blues nel 2012.
Proprio in questi giorni, il ragazzo stava preparando l'uscita ufficiale del suo nuovo album. Quasi ironico a pensarci, il titolo del lavoro è "Waiting For Something Special".


danny bronzini jovanotti
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Il post di Jovanotti
In vendita su Shop
 
Blackstar Id Core 10 v2
di Banana Music Store
 € 108,00 
Visualizza il prodotto
Antari Ft-200 Macchina Della Nebbia Per La Formazione Di Addetti Antincendio 1600w
di Music Delivery
 € 955,00 
 
FENDER Limited Edition American Original 50s Telecaster White Blonde.
di SLIDE
 € 1.890,00 
 
DUNLOP - JHM8 HENDRIX GIPSY FUZZ
di Music Works
 € 132,10 
 
Modtone MT-DS Speed Box Distortion (spedizione inclusa)
di Gas Music Store
 € 29,00 
 
istanbul tony williams 22 ride
di Scolopendra
 € 350,00 
 
FGN Guitars chitarra ILIAD BIL−M−HS/BK made in Japan
di Dream Music Studio
 € 489,00 
 
AQUARIAN 14" TEXTURE COATED - PELLE PER RULLANTE SABBIATA 14 POLLICI
di SL MUSIC
 € 14,90 
Nascondi commenti     75
Loggati per commentare

mappensa te
di MannishBoy [user #15101]
commento del 31/03/2015 ore 16:47:5
Per puro caso lo vidi suonare in una terrazza sul mare a Castiglioncello 2 o 3 anni fa con una cover band, condividevamo molti pezzi in scaletta. Fui molto colpito dalla bravura e dalla maturità nelle interpretazioni sia nel suonato che nel cantato. Mi sembra avesse 16 o 17 anni (i conti tornano) e già suonava di brutto!

COMPLIMENTONISSIMI!!!
Rispondi
Ottima mano, può solo migliorare, ...
di dale [user #2255]
commento del 31/03/2015 ore 17:07:49
Ottima mano, può solo migliorare, si sente che è uno che "ha studiato";in bocca al lupo e largo ai giovani!
Rispondi
Bravo
di claude77 [user #35724]
commento del 31/03/2015 ore 17:13:50
Questo ragazzo è molto bravo, ho visto moltissimi suoi video dopo la notizia e gli auguro una splendida carriera, va detto che nella vita ci vuole anche fortuna.
Rispondi
Bello...
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 31/03/2015 ore 17:37:0
...e direi che se lo merita.
Tecnicamente c'è un pò da limare, ma il gusto, vista l'età, e il linguaggio blues è di alto livello.
Un pò triste constatare che in italia un chittarista così debba finire a suonare la musica jovanottiana, ma gli auguro sia solo un trampolino di lancio per lui e per il suo blues.
Rispondi
GLOBAL!
di Luciano m utente non più registrato
commento del 31/03/2015 ore 18:17:53
GLOBAL!
(ormai non si capisce piu' chi e' inglese e chi americano, chi australiano, chi africano, chi 'taliano, chi napulitan e chi esquimese XD
Andiamo a rivederci il caro vecchio settantenne, fresco di giornata, va', che quello almeno e' vero bluesman americ.....ulp! No, il buon Eric?!? No, nemmeno lui americano, ne' (purtroppo), "negro"...
come anzidicevo:
GLOBAL!
Rispondi
Ora serve qualcuno che insegni ...
di alexus77 [user #3871]
commento del 31/03/2015 ore 18:51:2
Ora serve qualcuno che insegni a Jovanotti come cantare in pubblico... l'ho visto circa un anno fa quando e' venuto in tour negli USA: ottima band, veramente bravi, ma lui dimenticava parole delle sue stesse canzoni e teneva sul palco un leggio con i testi, cosa a malapena accettabile per i principianti che suonano in cover band, e solo per una manciata di gig, decisamente non tollerabile per uno che e' in tour all'estero e che sta cantando quelle che teoricamente sono canzoni che ha scritto lui stesso.
Complimenti alla nuova leva, e auguri per una buona carriera.
Rispondi
Ma il tastierista ?
di summerandsun [user #22475]
commento del 31/03/2015 ore 19:22:40
Ehi chitarristi! Ma nessuno ha notato il tastierista??? Tiene su la baracca da solo!
Rispondi
Re: Ma il tastierista ?
di JFP73 utente non più registrato
commento del 31/03/2015 ore 22:47:55
Se ti riferisci a Franco Santarnecchi certifico che è un animale fuor di modo
Rispondi
Re: Ma il tastierista ?
di summerandsun [user #22475]
commento del 01/04/2015 ore 08:20:29
Non so chi sia, ma è bravissimo
Rispondi
Per me e...' NO! ...
di luis68 [user #35769]
commento del 31/03/2015 ore 22:16:45
Per me e...' NO!
Rispondi
E il blues?
di CHARLIE [user #1047]
commento del 01/04/2015 ore 00:03:33
Sarà bravo, come dite voi, e mi piace anche la storia (anche se sembra costruita ad arte) ma non ho trovato un grammo di blues.

Non che il blues serva necessariamente per suonare con Jovanotti...
Rispondi
Re: E il blues?
di SteveZappa93 [user #38837]
commento del 01/04/2015 ore 08:29:33
onestamente a me non sembra avere tutto sto talento da bluesman!E poi stiamo parlando di Jovanott........devo aggiungere altro!
Rispondi
Che noia
di ciardis [user #34152]
commento del 01/04/2015 ore 00:13:44
Yawnn!
Rispondi
E non ha neanche uno ...
di luis68 [user #35769]
commento del 01/04/2015 ore 00:41:31
E non ha neanche uno straccio di groove,forsa la cosa piu' importante per suonare con Jovanotti,anche se quest'ultimo ha un certo talento per scoprire talenti che non hanno talento....vedi Allevi
Rispondi
Invidia???
di 650s [user #2280]
commento del 01/04/2015 ore 03:53:12
Non sono un fan di Jovanotti, eh!?

Epperò, senza voler offendere nessuno, il risultato è il solito codazzo di commenti mezzo troll, mezzo fallito, mezzo e mezzo.

'un vi garba? 'un l'ascoltate/comprate/commentate.

Resta che la "storia" la fa chi fa, chi concretizza, chi produce, chi vende.

E solo chi fa, sbaglia.

Mentre chi è buono solo a parlare, fa tutti i passi giusti in Via delle Buone Intenzioni -
ma si sa bene dova porta quella strada là...

Scelta paraçul@ o no (tipo quella di portarsi i Tre Allegri Ragazzi Morti come gruppo spalla), penso ci si dovrebbe rallegrare anche solo della possibilità di queste "favole": se il ragazzo ha talento e volontà di fare, farà strada e noi avremo un po' di buona musica in più.

E non è questo tutto quel che conta???
Rispondi
Minchia quanto rosicate ragazzi...ma perchè? ...
di dale [user #2255]
commento del 01/04/2015 ore 09:14:57
Minchia quanto rosicate ragazzi...ma perchè?
E' chiaro che Jovanotti può non piacere, io stesso non è che impazzisco, idem il ragazzo, può non piacere come suona per carità.
Ma perchè denigrare?
Non sono un fan di Lorenzo ma secondo me ha fatto dei bei pezzi, ha suonato in USA, in un festival a Cuba davanti a circa un milione di fans,suona con una band di alto/issimo livello, fa sold out nei palazzetti, negli stadi fra cui San Siro, tutte cose che non vi piacerebbero immagino....questo ragazzo è giovane e molto dotato e preparato, è bravo e fortunato, buon per lui che ha avuto questa occasione, cosa volere di più?

Dai tranquilli!

:-))))
Rispondi
Re: Minchia quanto rosicate ragazzi...ma perchè? ...
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 01/04/2015 ore 09:49:43
Condivido pienamente... e che è!?!
Un chitarrista di 19 anni, italiano, appassionato di blues, che ha un opportunità e subito giù con badilate di invidia... mamma mia...
Certo, immagino che anche lui potendo scegliere avrebbe preferito fare un tour con clapton e non con jovanotti, ma che cappero...
Rispondi
Re: Minchia quanto rosicate ragazzi...ma perchè? ...
di giambu [user #4070]
commento del 01/04/2015 ore 11:13:10
D'accordo...
Rispondi
Bravo Danny!
di uzik [user #25323]
commento del 01/04/2015 ore 09:53:47
Bravo davvero. A 19 anni avere una certa padronanza e feel non è scontato. Un talento. Adesso speriamo che almeno il Jova sappia dargli terreno fertile ove crescere.
Il tastierista fa la differenza.
Rispondi
nemmeno a me quello che ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 01/04/2015 ore 11:50:56
nemmeno a me quello che fa nel video fa impazzire.. ma Jovanotti fa tutt'altro, quindi con lui, magari, fara' cose splendide ..
Rispondi
bella storia
di ziobob07 [user #11246]
commento del 01/04/2015 ore 12:18:43
Questa è una bella storia di un sogno che si realizza per un ragazzo di soli 19 anni.
Al di là dei gusto, a me sembra già molto bravo e col tempo non può che migliorare a affinarsi. Suonare in un tour negli stadi, davanti a migliaia di persone è ben diverso e affatto semplice che suonare rock-blues nei locali, sarà un esperienza fantastica e se sarà in grado di reggere il confronto con i grandi, inizierà una splendida carriera.
Rispondi
Nn ci credo
di antoniorush1986 [user #42234]
commento del 01/04/2015 ore 15:27:26
Purtroppo a questa bella storia non ci credo, più che altro penso che dato che il ragazzo sia studente lizard il chitarrista di Lorenzo Jovanotti magari avrà già conosciuto prima questo ragazzo è magari in alcune occasioni sarà stato anche suo insegnante........?!?!?
Rispondi
Re: Nn ci credo
di xstrings utente non più registrato
commento del 01/04/2015 ore 15:50:28
Ma è ovvio, lo hanno sentito in un locale .... si sono informati su chi fosse e gli hanno fatto uno o anche più provini ... poi gli hanno dato l'ok.
Conosciuto prima o no di certo non è stata un " buona la prima".
Nessuno lo scrive ma io personalmente lo do per scontato, nessun tour manager sarebbe così sprovveduto da poter permettere di andare alla cieca.
Rispondi
Non posso vedere il video ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 01/04/2015 ore 15:55:33
Non posso vedere il video in questo momento ma recupererò quanto prima ... il mio dubbio però non è tanto sulle capacità esecutive quanto sul sapere affrontare un tour e studiarsi da zero mezza discografia di Jovanotti con arrangiamenti vari al soli 19 anni!!! Io me la farei sotto! hahahah
Rispondi
i commenti di critica a ...
di ndrecchia [user #43094]
commento del 01/04/2015 ore 17:35:02
i commenti di critica a questo giovane musicista, che si affaccia al professionismo in un settore che gli riserverà più amarezze che gioie (e l'invidia incattivita dagli insuccessi di tanti mezzi musicisti fa parte delle amarezze), sono pessimi.
questa storia a lieto fine mi suggerisce delle riflessioni.
in passato un musicista con delle prospettive artistiche certi progetti li snobbava a priori. Ricordo ancora Stevie ray Vaughan abbandonare in corsa la tournee mondiale con David Bowie perchè non si riconosceva nella musica di Bowie. Oggi un musicista, giovane o non giovane, non ha scelta. Se sei fortunato vai a suonare con musicisti come Jovanotti (non ho nulla contro Jovanotti, vale solo come esempio), se non sei fortunato e non ti prende uno come Jovanotti, non ci sono alternative e sotto i 30 anni cominci a pensare seriamente al futuro andandoti a cercare qualche lavoro "normale" e lo strumento diventa un hobby.
Questa è la realtà musicale italiana.
In bocca al lupo a questo giovane musicista, se lo merita.
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 01/04/2015 ore 17:56:14
non è detto che siano più amarezze che gioie, a 19 anni puoi anche permetterti di tentare per sapere come andrà a finire .... a 34 come me no però!!! heh heh heh
D'accordissimo sul discorso del triste panorama musicale italiano però della serie "piuttosto che niente meglio piuttosto" io preferirei andare in tour con Jovanotti che rompermi la schiena in un cantiere edile ... de gustibus ... hahahah
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 01/04/2015 ore 21:43:55
io sono gia' piu' di 30 anni che me la rompo, la schiena nei cantieri, eheheh e quindi che mmenefrega?!? Che se la rompa pure lui! Ahahah! Magari durante il trasporto dell' amplificatore e della strumentazioneheheh!!! XXD
Scherzi a parte, se si mette con Giovanotto e si impara tutto il suo repertorio tanti auguri! Il male per me giunge se si viene a costituire un altro..."bluesman anacronistico", " anageografico", "pseudolinguistico" e quindi, come ho scritto molti post piu' sopra, si aggiunge un altro falso storico (e geografico, appunto) tra i tanti gia' esistenti sul nostro globo (da cui "global"...)

PS. non me ne voglia la buon' anima del grande Roberto Ciotti, ma lui, come bluesman italico, bastava e soverchiava pure...
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 01/04/2015 ore 22:29:59
Se la metti così, nessun bianco dovrebbe suonare blues.
Tanto meno se non americano... quindi addio tutta la scena british blues ad esempio?
Mah... certi linguaggi si possono assimilare per fortuna e riproporre contaminati, la musica è questo in fondo (ed in generale tutta l'arte).

Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 01/04/2015 ore 23:34:38
Mmmm...non c' entra. Il Rock-blues e' un figlio naturale del Blues, cosi' come lo e' il R&R, il R&B e penso anche il Jazz. Insomma tutta la discendenza nera. Inoltre la lingua e' la stessa e questa e' la cosa piu' importante, dal momento che la storia che si racconta in musica (perche' le canzoni blues altro non sono che storie) e' in un certo qualmodo retaggio di quei popoli, accomunati dalla lingua e dalle medesime condizioni dalle quali scaturisce il seme primordiale di quella musica (blues per i neri, country per i bianchi).
Comunque questa e' una cosa complessa e non credo si possa discutere in due righe; esistono decine di libri sui quali formarsi in tal senso e peraltro questo e' solo un mio parere che deriva dal fastidio che provo quando un artista si sforza di esprimersi in un linguaggio che non gli appartiene ne' come cultura, ne' come vissuto, ne' come storia.
Capisco il piacere che si puo' provare nell' emulazione del proprio genere preferito, qualsiasi esso sia, ma e' una cosa che vedo piu' fattibile nel privato, tra le quattro mura domestiche; proporlo ad un pubblico mi e' sempre sembrata una pagliacciata.
Per esempio, negli anni settanta, mi faceva venire la pelle d' oca piu' Mino Reitano quando cantava "Gente di Fiumara" che Little Tony (vabbeh: Antonio Ciacci) quando si esibiva in "Tutti Frutti" e sì che a me il Rock and Roll mi faceva impazzire :-D. Ma questo quando lo cantava Elvis o Little Richard, non certo quando a farlo era Little tony o Celentano.
Io canto napoletano perche' la mia gente mi capisce. Canto in italiano perche' il mio popolo
capisce cosa dico e quello che dico lo posso esprimere fin nei minimi particolari, con le sfumature piu' profonde. Suono blues, si, ma e' un falso storico, un falso geografico...voglio dire: le canzoni pseudo -blues di Pino Daniele sono molto carine ma ... al tempo stesso a me, francamente, mi parono proprje na' strunzat! XD
Beh, non so se sono riuscito ad esprimere il mio pensiero. 'Notte, comunque.-
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 02/04/2015 ore 11:18:16
Guarda, capisco cosa vuoi dire, perchè è una questione su cui o riflettutto e discusso tanto negli anni e su cui in parte sono d'accordo.
Il "vero" blues lo possono fare sono gli afro-americani. Sono d'accordo al 110%.
Clapton, Page, Green e tutta la british invasion hanno fatto grandissima musica fondata sul blues ma che blues non era. Lo stesso Muddy Water di ritorno da una tournè di collaborazioni in UK a fine anni 60 disse "Musicisti strepitosi, ma il blues è un altra cosa" (o qualcosa del genere, vado a memoria).
Quello che dico io è che la musica è contaminazione.
Non è che la musica dei Led Zeppelin è 'na strunzata perchè ispirita ad un cultura lontana e non alla tradizione brittanica.
E' semplicemente blues rivisto e corretto dalla cultura inglese. Meglio o peggio? Diverso...

Tu fai musica napoletana?
Come pensi si sia formata? Non è forse una grande contaminazione di musiche meditteranee e arabe? E' la stessa identica cosa.
Prima le contaminazioni avvenivano per prossimità geografica e politica, ora, con il "villaggio globale" non ci sono più distanze, tutto può contaminare tutto e far nascere nuove cose.

Lo stesso Little Tony, nella sua ingenuità, nasce come un scimiottatore di rockabilly americano, ma la sua musica è in realtà un ibrido tra il melodico italiano e le sue influenze americane.
Esattamente come un Clapton che rifà i classici blues, è al tempo stesso un "falso" blues e "vera" musica originale.
O come dici tu, Pino Daniele, un ottimo esempio di crossover tra generi e culture.
Se la musica (ma tutta l'arte) fosse impermeabile alle contaminazioni morirebbe all'istante.
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 02/04/2015 ore 22:23:14
Beh, guarda...sono d' accordo su tutto quello che affermi fino a quando c'e' quel qualcosa che accomuna le diverse culture, come lingue o tradizioni simili. Tu parli di cultura partenopea, che notoriamente e' un misto di contaminazione ispano, araba etc...ma qui, a ragion veduta, si parla di cose sedimentate da secoli, se non millenni e ci sta il ragionamento. Questo viene meno, a mio parere, nel momento in cui, cosi' di punto in bianco, mi metto a cantare, io italiano, in un inglese non corretto rivolgendomi ad un pubblico italiano che a questo punto sente solo dei "suoni" privi di significato.
Forse il discorso e' diverso per quanto riguarda la sola musica, ed ecco il motivo, forse, per cui molti di noi preferiscono piu' suonarlo, che cantarlo, il blues. Stesso discorso forse vale, che so, per il flamenco, ad esempio.
Diciamo allora che e' tutta questione...di carisma?!? O di convinzione?!? Cioe', traendo esempio sempre dal mondo della canzone napoletana (che, per inciso, non e' che io l' ami particolarmente; e' solo un esempio), fermo restando che la base resta quella classica dei grandi cantanti partenopei del passato, beh, diciamo allora che in Nino D' angelo c'e ' stata una evoluzione, oppure con lui si e' staccato un ramo nuovo. Un ramo che "convince", che ha un suo perche', un suo carisma.
Stili diversi, invece, come il neo-melodico per esempio, io li vedo come delle tamarraiche, specie quando quei pezzi sono infarciti di assoli rock-blues (anzi, rock-melodico), con suoni da strato o da Gibson! C'e' contaminazione e contaminazione, orpo!
Diciamo qualcuna riuscita, qualcuna no XD.

Un' evoluzione della canzone italiana c' e' stata eccome, da Battisti in poi, dai complessi anni '60 e '70 in poi, contaminando la melodia all' italiana con i Beatles, il rock, etc...E, beh, quella si' che ha una certa valenza nel nostro panorama musicale (leggero), visto che cosi' si e' svecchiato e tutto si e' rinnovato allineandosi coi tempi. Il mio discorso verteva piu' sulla non credibilita' dell' esibirsi pari pari in un repertorio "straniero" basandosi piu' che altro su una sorta di imitazione.

Anche io mi sorprendo spesso a "gridare", accompagnato dalla mia chitarra acustica: " SOo, soo yu fink iu che tcell....evr frum heell...blu sckai frum pein...chen yu tcell griin fiild... ... ...
du yu sfink yu chen tcell?" :-D Ma poi mi accorgo che e' tutta una scusa per fare il riff e l' introduzione di Wish you are here !
Come potrei fare in questo caso per ottenere una "contaminazione"?
Forse dovrei fare come Gigione che alle melodie di successi internazionali ci aggiunge parole di estrazione napulitane?!? Beh, ma anche così, sai, un sacco di gente lo ascolta, il nostro Gigione. Un sacco di gente a cui piace. Beh, a me fa solo vomitare! Ahahah.-
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 01/04/2015 ore 23:21:55
Mah non so, io non provo tutto questo fastidio, anzi a volte il voler per forza catalogare ad esempio cosa è Blues e cosa no lascia un po' il tempo che trova ... sicuramente è più corretto dire che il ragazzo ha un'impronta blues e questo è innegabile e da qui a dire che è un bluesman ce ne passa di acqua sotto i ponti ma questo è irrilevante, sicuramente suonare a 19 anni così non è da molti anche se per me non è certo un fenomeno perchè i fenomeni, quelli veri, non ci sono più.
Detto ciò torno a ripetere, io auguro a questo ragazzo di potersi divertire e di poter fare della sua passione un mestiere ... certi treni passano una volta sola e vanno presi, poi che vada bene o male fa tutto bagaglio culturale.
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di Guycho [user #2802]
commento del 02/04/2015 ore 20:17:19
Il paragone con SRV e Bowie mi sembra azzardato... circostanze totalmente diverse.
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di ndrecchia [user #43094]
commento del 02/04/2015 ore 23:49:47
secondo me prima di commentare bisognerebbe leggere bene cosa scrivono gli altri. Non ho assolutamente fatto paragoni di alcun tipo. Ho detto che in passato i musicisti avevano la possibilità di scegliere se fare le cosiddette marchette (fare il turnista per musicisti pop) o se seguire un percorso artistico proprio, e ho citato Stevie Ray Vaughan come esempio di musicista che decise di mollare una tournee mondiale con Bowie per seguire il proprio progetto artistico, perchè i progetti artistici trovavano spazio. Oggi non c'è questo spazio. O accetti di fare le marchette o ti cerchi un altro lavoro e releghi la musica ad un hobby.
Rispondi
Re: i commenti di critica a ...
di Guycho [user #2802]
commento del 04/04/2015 ore 10:11:27
Si, ma ...non per fare il saccente (sono informazioni facile da trovare) ma SRV poteva benissimo lisciare Bowie e campare benissimo con la sua musica, visto che già lo faceva. Bowie gli è servito come trampolino di lancio per sfondare alla grande, ma magari avrebbe sfondato comunque, visto che era stato notato da un sacco di star.

inoltrte David Bowie lo ingaggiò per suonare gli assoli, non per fare il turnista (aveva Alomar per questo) e Stevie suonò nell'album esattamente alla Stevie. Ha fatto la special guest.

Poi abbandonò la tournè per controversie legate alle interviste ed altre cosette, non perchè non voleva "fare le cosiddette marchette".

Lo spazio che dici, in Italia non c'è mai stato per un chitarrista che fa rock-blues, e probabilmente mai ci sarà. E mi sembra normale.
Rispondi
Per me è bravo
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 02/04/2015 ore 10:04:23
Per me è bravo.
E poi suona la Telecaster.
Andrà suonare negli stadi pieni a 19 anni WOW!

C'è poco da denigrare Jovanotti...anche se a me non piace.
Dovete arrendervi ai fatti Jovanotti riempie gli stadi ad esempio gli Aristocrats no (tanto per fare un nome di super virtuosi, non è che ho niente contro di loro).
E sarà sempre così.
Ci sarà sempre un Jovanotti che riempie gli stadi e virtuosi della chitarra no.
E tutti lì a rosicare...alla gente dei virtosismi non gliene frega una beata mazza.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di xstrings utente non più registrato
commento del 02/04/2015 ore 15:16:30
Vendere tanti dischi e riempire gli stadi non significa essere bravi o saper fare musica di valore purtroppo, tutto dipende dalla cultura musicale della gente e sopratutto da cosa ci si attende da un concerto e dalla musica.... c'è chi ci va per saltare e far casino, c'è chi ci va per apprezzare dei musicisti che vogliono dare un valore alla musica e non solo vendere un prodotto come il verduriere al mercato.
Jovanotti non sa fare musica, lui sa vendersi che è ben diverso.
Per il resto sono d'accordo con te, il ragazzo fa benissimo ad affrontare un'esperienza simile, io stesso avrei detto di si perchè come ho commentato precedentemente è tutta esperienza che si acquisisce!

Rispondi
Re: Per me è bravo
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 02/04/2015 ore 17:39:34
Jovanotti comunica qualcosa alla gente per questo compra i suoi dischi e va ai suoi concerti.
La musica deve comunicare emozioni, se c'è chi si emoziona e magari legherà i suoi ricordi belli o brutti a una canzone allora ha raggiunto il suo scopo.

Non basta dire che sono tutti ignoranti quelli che riempiono lo stadio.
C'è una musica e degli idoli musicali per ogni generazione Mozart era la rockstar della sua epoca.

La musica è qualcosa che deve divertire...se vuoi che paghino per vederti e/o comprino i tuoi dischi.

Ci sono musicisti o meglio chitarrsti che piacciono quasi elsclusivamente ai chitarristi perchè, hanno la tecnica, il virtuosismo, il tocco, e bla,bla bla.

Quindi questi musicisti comunicano qualcosa ma solo ai loro simili , le altre persone probabilmente sono indifferenti e/o si annoiano.

E' una scelta: comunicare qualcosa a molti, e riempire gli stadi oppure comunicare qualcosa a molto pochi e vivere facendo endorsement e clinics e/o suonando nei dischi degli altri e alla fine cadere nell'oblio.

Se io ti dicessi di fare una canzone semplice e stupida (per quelli che tu in fondo un po' dispezzi perchè non capiscono di musica) si ma che venda milioni di copie (o download o quello che vuoi) e tu potessi vivere di rendita finché campi saresti capace?

Voglio essere estremo: roba tipo born to be alive, una roba tipo Mamma mia.

Fare una canzone che piaccia a molti non è per niente facile qualsiasi genere musicale sia.

Quindi non disprezzare chi ci riesce.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di xstrings utente non più registrato
commento del 02/04/2015 ore 18:37:38
ehmmm in realtà non intendevo dire che sono tutti ignoranti ne che disprezzo chi riesce a sfondare... non sono così estemista ... heh heh ... più che altro invitavo chi mi ha letto a cercare di andare al di là di ciò che appare.
Come ho scritto sopra, giustamente c'è chi va al concerto per saltare ballare e via dicendo e chi ci va con un'altra ottica ma non è una condanna bensì una constatazione.
In merito alla tua domanda sull'essere capace o meno di avere successo con una canzone banale, io mi sono fatto un idea che chiaramente può essere giusta o sbagliata, penso che certi personaggi non si troverebbero dove stanno senza certi fenomeni del music business che secondo me hanno il coltello dalla parte del manico, tu prova a mandare tutti i giorni per radio ed Mtv la canzone del pulcino pio e vedrai che il successo lo raggiunge anche se è una cagata di dimensioni pazzesche e non mi venire a dire che va bene perchè a qualcuno emoziona se no ...
ahahahhaha ;P
Rispondi
Re: Per me è bravo
di Guycho [user #2802]
commento del 02/04/2015 ore 20:21:19
"prova a mandare tutti i giorni per radio ed Mtv la canzone del pulcino pio e vedrai che il successo lo raggiunge anche se è una cagata di dimensioni pazzesche"

A volte è come dici tu, ma solitamente no: se la canzone va, sarà il pubblico a chiederla. Se invece non piace, c'è poco da fare... basta pensare a quanti sono finiti nel dimenticatoio.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di xstrings utente non più registrato
commento del 02/04/2015 ore 21:51:19
si fortunatamente pezzi come " I bambini fanno oh" di Povia sono andati nel dimenticatoio però c'è un problema cioè che passata una vergogna musicale ne spunterà un'altra!!
Io forse sarò un po' estremista ma voglio fare questo paragone:

se prendi una persona e la metti a vivere in un luogo dove c'è odore di letame 24h su 24 365 giorni l'anno questa prima o poi si abituerà e non ci farà più caso, se tu per anni martelli la gente con muisica scadente essa prima o poi .... ci si abituerà!!

ps non sto facendo riferimento nello specifico a Lorenzo Cherubini ma è un discorso generale ;)

Rispondi
Re: Per me è bravo
di Guycho [user #2802]
commento del 04/04/2015 ore 09:31:11
Oggi, se uno vuole, può trovare mille tipi di musica, facile e a portata di mano. Se tale uno ascolta solo Radio Hits Demmerd 24h .... è un problema suo, e credo sarà difficile fargli piacere altro.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di xstrings utente non più registrato
commento del 04/04/2015 ore 11:49:26
vero, ma oggi i pricipali canali radio e televisivi tendono a mandare solo un certo tipo di musica, così facendo limiti l'ascoltatore e la sua possibilità di conoscere cose che magari gli potrebbero piacere molto.
Qui su Accordo quasi tutti noi suoniamo uno strumento e grazie ad esso magari cerchiamo di scoprire autonomamente nuova musica, coloro che ascoltano solo radio ed Mtv rimarranno sempre limitati ad un certo genere che punta molto sull'immagine e poco sulla musica o almeno io la vedo così poi per carità le eccezzioni ci sono..
Rispondi
Re: Per me è bravo
di Guycho [user #2802]
commento del 04/04/2015 ore 12:01:46
"coloro che ascoltano solo radio ed Mtv rimarranno sempre limitati ad un certo genere che punta molto sull'immagine e poco sulla musica"

D'accordo, ma sono loro a scegliere, ti assicuro. Ci sto passando pure con mio figlio... pensa te!
Rispondi
Re: Per me è bravo
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 02/04/2015 ore 23:40:5
Jovanotti mi sembra che sia un po' di tempo che ha successo.
Si è anche evoluto come artista.
Le cose tipo il pulcino pio ci sono sempre state ma di solito sono fiammate che durano poco.

piuttosto che il pulcino pio potevi fare l'esempio di gam gam style oppure asereje la canzone delle las ketchup oppure ay se pego di michel telò che ha fatto successo solo perché la ballavano I giocatori del Brasile.
Oppure siamo una squadra fortissimi di Checco Zalone.

Volevo solo dire che non è facile fare una hit ed è ancora più difficile mantenere il successo.
Anche nel genere più commerciale possibile.

Ci sono quei casi eccezionali tipo il pulcino pio ma anche chi lo ha fatto sarà rimasto sorpreso perché sono cose imponderabili.
Infatti di solito se ci provano una seconda volta non ci riescono più.

Stanno provando a fare un software per computer che possa creare a tavolino una hit ma non finora non ci sono ancora riusciti.
Nessuno per il momento sa prevedere chi avrà successo e che canzone avrà successo.
Infatti nella storia della musica ci sono molti casi di artisti rifiutai da molte case discografiche che poi sono diventati famosi.

Come non è detto che che vendi molto è bella musica non è detto che se fai una musica che piace a pochi sia musica bella musica.
Forse è solo musica noiosa.
Cioè non è vero musica complicata =bella musica
Musica più semplice = brutta musica.
Che ti piaccia o no i Ramones sono entrati nella storia della musica gente più dotati come strumentisti non entreranno mai nella rock n'roll hall of fame .
Perché loro hanno segnato un epoca mentre altri no.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di xstrings utente non più registrato
commento del 03/04/2015 ore 00:38:44
Ma no, non centra fare mille note o 4 accordi, a me degli eccessivi virtuosismi non importa pero' c'è modo e modo di scrivere un pezzo anche se commerciale, ci sono tantissimi esempi in merito ... Jovanotti è dagli anni 80 che propone banalità e per quanto tu dica che si sia evoluto a me pare che non sappia cantare e visti gli ultimi suoi lavori abbia anche abbassato il livello. La verità è che lui ha avuto uno come Claudio Cecchetto che gli ha creato un personaggio e spianato la strada, questo per me non è un merito, io amo profondamente la musica e sono convinto che se gente come i Toto hanno saputo creare musica commerciale vendendo miglioni di dischi e suonando a livelli altissimi allora è logico e doveroso pretendere di più da chi fa pagare 70 o 80 € per un suo concerto.... Poi per carità io sono per il vivi e lascia vivere e se un cantante o una band non mi piacciono semplicemente non li ascolto ma qui su Accordo bene o male abbiamo tutti una sensibilità musicale diversa, non dico migliore o peggiore ma diversa e che dovrebbe portarci a capire che oltre a saper emozionare bisogna anche saper rispettare il valore che ha la musica.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 03/04/2015 ore 09:25:35
Ma si anche a me piacciono i Toto.

Quando ero più giovane ero più integralista invecchiando mi sono ammorbidito.
Un tempo odiavo la discomusic ora quella musica di quel tempo mi fa tenerezza e nostalgia.
A me non piacciono le cose fatte per virtuosismo, per far vedere come uno è bravo a suonare.
Assoli lunghissimi ma in toto (non il gruppo) la musica strumentale fatta dagli shredders o dai chitarrsti jazz rock fusion la trovo noiosissima e non piace a nessuno che non sia a sua volta un chitarrista.
Anche nell'ambito acustico quasi tutti i candy rat li trovo noiosi.
20 secondi di stupore minkia che numeri che fa e poi la noia.

A me piace il rock sanguigno quello dei 3 accordi quello che oggi si chiama classic rock quello rapprenta la casa dolce casa per me.
Poi ho cominicato ad apprezzare molte cose che prima non mi piacevano in altri generi trovo qualcosa che mi piace...non tutto...anche in Jovanotti c'è qualcosa che mi piace.

Inoltre a me piace chi non si prende sul serio chi si diverte a fare musica e fa divertire (senza arrivare al pulcino pio)

Belle melodie questo piace alla gente.
Ad esempio questa canzone IN QUESTA VERSIONE specifico, forse perché c'è lo zampino di Paul McCartney è veramente bella e si merita il successo che sta avendo.
Tenendo presente che a me Rihanna mi sta sui coglioni...eppure...
vai al link

quando dico che la musica semplice non è brutta mi riferisco a queste

vai al link
vai al link
Rispondi
Re: Per me è bravo
di xstrings utente non più registrato
commento del 03/04/2015 ore 10:09:51
Ma si Pearley, ho capito benissimo il tuo discorso e anche io adoro gli AC/DC ( che tra l'altro andrò a vedermeli a Imola quest'estate) e altri gruppi del genere e anche a me gli shredders mi fanno due maroni così, quello che intendevo io ( purtroppo qui su Accordo non è facile spiegarsi quanto una sana chiaccherata fatta di persona) è che anche le cose più semplici possono essere fatte bene con gli arrangiamenti giusti, un bel suono generale, una bella voce e magari un testo un'attimino più serio rispetto a quelli del giovanotto ... prendi Elisa, certi pezzi di Grignani come quello portato a Sanremo, i vecchi dischi dei Negrita o quelli degli Stadio.
Mettendo da parte il discorso del gusto che chiaramente è soggettivo, negli esempi che ti ho fatto almeno si capisce che dietro c'è qualcosa di concretamente più valido rispetto a certi caproni.
Se tu pensi che un grande chitarrista come Alex Britti deve scrivere pezzi come " La Vasca" ti farai delle domande no? e riempirà anche gli stadi però santo Dio la gente non pensa a nulla quando sente certe cose? io una idea giustificativa me la sono fatta, l'ho scritto in un commento a questo articolo e lo ribadisco benchè sia un po' troppo forte come paragone:
se prendi una persona e la fai vivere in un posto dove c'è odore di letame 24h su 24 365 giorni l'anno prima o poi questa persona si abitua al fetore e non ci fa più caso, con la musica non cambia molto, tu martella la gente con canzoni stupide tra radio e Tv per anni e vedrai che la soglia della decenza si abbassa perchè la gene ci si abitua!

Rispondi
Re: Per me è bravo
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 03/04/2015 ore 13:58:05
Si anche io non capisco molto Alex Britti.
Anche per me è un po' sprecato nelle cose che fa.
Io se fossi in lui proverei a fare una produzione alternativa, magari sotto il nome di un gruppo e fare qualcosa di più rock o più blues.

Tipo Edoardo Bennato che è diventato per un momento Joe Sarnataro.
A me piace Bennato ad esempio, di più che Pino Daniele.
Oggi sono diventati tutti fan di Pino Daniele come quando morì Freddie Mercury di colpo tutti fan dei Queen la cosa mi diede molto fastidio perchè io ero un fan dei Queen.
Nel 1984 li vidi a Milano e a me piacciono anche le cose strane dei Queen tipo walzer, charleston,

o tipo mustapha.

vai al link

Le cose strane sono divertenti e non prendersi troppo sul serio.

Per me questa è geniale...tra le altre cose è fatta da un altro fratello di Angus Young.
vai al link

Semplicemente io non sono così negativo verso Jovanotti.
Anche se non comprerò mai un suo disco non andrò mai a un suo concerto.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di xstrings utente non più registrato
commento del 03/04/2015 ore 16:52:01
Le conosco, sono sempre stato fan dei Queen e da prima che Freddie venisse a mancare ... ecco per me i Queen sono stati geniali nelle loro idee ma qui parliamo di tutta un'altra generazione di musicisti e di esempi simili ce ne sono a bizzeffe.
Comunque adesso sembra che io sia accanito contro Jovanotti quando in realtà è stato solo preso d'esempio per un discorso più generale, mi sono preso la briga di dare un ascolto a qualche suo live per avere un idea più oggettiva e per quanto non rispecchi i miei gusti ho comunque visto che ai suoi musicisti viene dato parecchio spazio tra ritmiche funky e moltre altre cose interessanti ed è anche per questo che mi sono permesso di dire in qualche commento che comunque il ragazzino fa benissimo ad andare con lui in tour e che sicuramente si farà esperienza stando in mezzo a bravi professionisti come Riccardo Onori e Saturnino, peccato che in scaletta ci siano anche diversi brani davvero terribili quindi la mia conclusione è che certi pesonaggi riempano gli stadi sopratutto grazie a musicisti validissimi che sanno creare un grande spettacolo anche alle orecchie di chi di musica non ne capisce una mazza.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di Guycho [user #2802]
commento del 04/04/2015 ore 09:36:52
Io tutto questo scarso in Jovanotti non lo vedo. E' uno che ha fatto la sua strada, ha trovato comunque un suo originale personaggio, che poi è quello che conta. Sì, perchè non dimentichiamoci che la musica pop è per il 50% personaggio. E soprattutto non dimentichiamo i testi: per te saranno banali, ma c'è tantissima gente che li apprezza, ed in fondo neanche io li trovo male.

Forse si dovrebbe vedere le cose da un punto di vista diverso: chi dice che la musica "commerciale" sia famosa solo perchè commerciale e non perchè è la migliore?

Quando ascolto musicisti sconosciuti, spessissimo mi rendo conto che sono sconosciuti perchè non mi dicono nulla, anche se posso riconoscerne la bravura. Non basta essere bravo, devi anche darmi qualcosa.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di eugenio01 [user #39191]
commento del 02/04/2015 ore 22:06:38
La comunicazione non è dire alle persone quel che vogliono sentirsi dire.

Comunicare emozioni non è ciclostilare i vari stati d'animo adolescenziali canzone dopo canzone.
E questo è quello che fanno Ligabue e soci..non volendo continuamente nominare l'inutile spilungone.

Non si disprezza per nulla (almeno io ) chi segue quel tipo di musica come non si disprezza chi
legge moccia chi guarda muccino o chi si compiace dei quadri di teomondo scrofolo.
I gusti sono gusti..è un po' come il diritto di voto..insindacabile no? Fatto sta che se vai li allora sei cosi se vai
la allora sei cosà ma questo è un altro discorso ovviamente :-)

Per i mille motivi che attengono al vissuto personale queste persone non hanno avuto modo di
accedere a quello che sta oltre; non che siano peggio o meglio o addirittura da disprezzare...ognuno
di noi fa un percorso e va o si ferma un po dove cavolo gli pare o gli tocca.
A loro gli è toccato il jova avril lavigne e Justin bieber che oltretutto vendono un sacco di dischi
e stanno pure in buona compagnia e quindi che problema c'e'. Sta bene a loro e sta bene a tutti.

"Fare una canzone che piaccia a molti non è per niente facile qualsiasi genere musicale sia.

Quindi non disprezzare chi ci riesce"

Non è facile per nulla ma anche lì c'e' canzone e canzone. Un conto è mamma mia un conto è waves..
vogliamo andare a vedere se è stata piu' ascoltata (di successo ??..) waves o mamma mia..e quante volte
è stata interpretata l'una e l'altra?

Le uniche persone che si potrebbero disprezzare in campo musicale sono quelle che pur sapendo scrivere waves
ti scrivono mamma mia..quelle si..ma sinora non se n'e' avuta notizia.

Non disprezzo chi riesce ad indovinare la hit del momento..e sono anche contento per lui...ma non
considero certo il suo prodotto (non che tu lo faccia..non intendo questo..sto solo proseguendo
filo del mio discorso..) di valore solo perché ha avuto successo.




Rispondi
Re: Per me è bravo
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 03/04/2015 ore 09:07:45
E' questa waves?
vai al link

Bisogna vedere nel tempo non nell'immediato mamma mia è del 1975.
Se dopo 40 anni qualcuno si ricorderà di waves vuol dire che ha significato qualcosa, che ha lasciato un segno.

quando dico che non servono tant iaccordi mi riferisco a cose così.
vai al link
Rispondi
Re: Per me è bravo
di eugenio01 [user #39191]
commento del 03/04/2015 ore 09:27:25
si bravissimo :)
sono passati quasi 30 anni ma è ancora li..

grazie per il link e addio :-)
Rispondi
Re: Per me è bravo
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 03/04/2015 ore 14:12:3
A si? 30 anni ? io devo aver sentito il remix alla radio allora.
Perché non è molto che l'ho sentita.
Rispondi
Re: Per me è bravo
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 02/04/2015 ore 23:26:07
"Fare una canzone che piaccia a molti non è per niente facile qualsiasi genere musicale sia."

Puro Vangelo my friend.
Rispondi
ANCHE SECONDO ME....
di MAT77 [user #27583]
commento del 02/04/2015 ore 11:47:2
....chi denigra lo fà solo per invidia. Questo ragazzo ha soli 19 anni si troverà a suonare con musicisti PROFESSIONISTI che altro non posson fare se non farlo crescere facendo la cosa che (probabilmente) ama di più, suonando davanti a migliaia di persone. Piacerebbe a tutti, suvvia, essere al suo posto....E' il sogno irrealizzato che i più che scrivono in questo sito avrebbero voluto per sè... e poi quanti la gavetta l'hanno iniziata suonando cose solo per amore dello strumento? (Zucchero suonava liscio in un'orchestra da balera...voglio dire!!!)
E' una bella storia, punto. La fortuna conta all'80% e se davvero avrà talento lavorerà nel settore per tutta la vita. Son contento per lui. E poi Jovanotti deve essere una brava persona!!!!
Ciao
Rispondi
Ragazzi non è propriamente detto ...
di nopairbaby [user #40212]
commento del 02/04/2015 ore 14:44:05
Ragazzi non è propriamente detto che non stimare il "percorso" che questo giovanotto sta intraprendendo corrisponda ad invidia ecc...non penso nessuno si ammali il fegato perché un ragazzo che suona bene vada a suonare con Jovanotti. Lasciamo parole come "INVIDIA", "SOGNI" per altri contesti che davvero meritano tali appellativi. Penso che si può essere invidiosi di Satriani che va in tour con Mick Jagger, di uno Slash chiamato a incidere per Michael Jackson ma perché no anche di un Marco Sfogli che diventa chitarrista della PFM.
Inoltre abbiate pazienza se c' è qualcuno, al netto dei complimenti fatti al ragazzo di per sè, che è terrorizzato dal suonare roba come SABATO o TANTO TANTO TANTO.
Dopo se la risposta deve essere la tipica questione suonare con Jovanotti o andare in fabbrica 10 ore? allora inviterei tutti un attimo a riflettere su quello per cui un musicista suona davvero........
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 02/04/2015 ore 15:26:24
***inoltre abbiate pazienza se c' è qualcuno, al netto dei complimenti fatti al ragazzo di per sè, che è terrorizzato dal suonare roba come SABATO o TANTO TANTO TANTO.***

ho i brividi solo a pensarci!! hahahah


***Dopo se la risposta deve essere la tipica questione suonare con Jovanotti o andare in fabbrica 10 ore? allora inviterei tutti un attimo a riflettere su quello per cui un musicista suona davvero.....***

Si l'ho scritto io quel commento e ... la verità è che almeno in Italia chi fa il tournista è quasi come un mercenario, uno che viene pagato per fare quello che dicono gli altri ed è tristissimo però rimango dell'idea che se mi trovassi al bivio tour con Jovanotti da una parte e fabbrica dall'altra saprei che strada scegliere ad occhi chiusi!! Ed è brutto da dire ma è amara verità!

PS senza manchare di rispetto a chi ci ha passato 40 anni in fabbrica o nei cantieri, chapeau a quelle persone!!
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di nopairbaby [user #40212]
commento del 02/04/2015 ore 16:13:32
Sisi ma era una costatazione, uno spunto di riflessione :) non per accusare chi sceglie una cosa o l' altra ma per far capire che ad un certo punto forse la propria dignità artistica può venire anche prima del denaro...ma in ogni caso ripeto.......se fare esperienza è suonare TANTO TANTO TANTO in un palazzetto o SABATO in un Arena allora siamo messi male perché non è che la dignità di un musicista si misura in base alle persone che hai davanti :(((( sceglieresti di suonare a voodoo child in un pub di 50 persone o la mitica e fantasmagorica TANTO TANTO TANTO al palasport? è un mondo libero e che ognuno faccia le sue scelte, ma quando si parla di sogni avverati o di una presunta universalità nel voler andare in tour con jovanotti comincio ad avere paura degli alti standard artistici che ci prefiggiamo oggi giorno......
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 02/04/2015 ore 16:44:03
Sul discorso dignità siamo perfettamente d'accordo, sul fattore esperienza devi però prendere atto che suonare in un pub con un ampli e due pedali non è come suonare in uno stadio, con strumentazione ed impianto adatto ad uno stadio, è vero che hai un team di pesone che ti seguono ma saper suonare li, saper affrontare eventuali problemi, insomma saperti muovere per affrontare un tour non è come suonare voodoo child in un piccolo pub di fronte a 30 persone ... ecco cosa intendevo per esperienza ....oltretutto per quanto possa far pena quella musica il solo fatto di suonare insieme a professionisti come Saturnino e Riccardo Onori credimi che male non fa!
c'è sempre da imparare!
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di nopairbaby [user #40212]
commento del 02/04/2015 ore 20:25:2
No ma ti spiego da ascoltatore io Jovanotti lo posso anche accettare, ma investire su me stesso per anni e ritrovarmi accanto a lui mentre si muove come il cugino matto di Little Tony sotto anfetamine mentre canta SABATOOOO SABATOOOOO E' SEMPRE SABATOOOOOO solo perché grazie a lui imparo a suonare in ear monitor in un arena o perché al basso c' è il bassista "inserito nel giro" cioè boh.....ragazzi la musica è arte e l' arte è un prodotto; se non ami il prodotto ma speri di racimolare le briciole accanto ad esso è tempo perso. Io spero di tutto cuore che lui ami la musica di Jovanotti e che apprezzi la sua arte perché altrimenti di impiegati già ce ne sono troppi nel grigiore della vita quotidiana.
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 02/04/2015 ore 21:45:38
hahaha lo so è vero, dai vogliamo chiamarla gavetta allora?

PS ti prego non mi ricordare più SABATO E' SEMPRE SABATO se no mi viene il cagotto! hahahaha
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 03/04/2015 ore 00:14:12
Io ce li ho passati, 30 anni in cantiere e pure in nero se e' per questo, ma...beh, quanto mi scoccerei a fare lo scemo su di un palco XD. E' pur vero pero' che io non ho la vocazione; cosa che di sicuro invece avra' questo giovanotto che ha accettato dii suonare per Giovanotto in maniera che le signorine (ed i giovanotti) lo applàudano meritatamente.
Ma io non faccio testo, dal momento che amo ascoltare solo musica scelta da me e che abbia almeno 30 anni ( facciamo 40) di distanza da quella attuale (che quindi probabilmente prendero' in considerazione fra 30-40 anni).-
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 02/04/2015 ore 16:38:38
dal punto di vista del gusto, che poi e' quello che conta, jovanotti vale quanto ogni altro cantante, artista ecc. ecc. Per cui per qualcuno andare a suonare con lui potrebbe essere qualcosa di invidiabile come farlo con altri vip ...

riguardo al suonare ... il professionismo richiede una continuita' ed eccellenza di prestazioni tale, che rende difficoltoso suonare tutto, anche il giro di Do

per quanto riguarda la fabbrica, ci sono persone che si sentono molto strumentisti, nel senso che godono molto nel suonare in se e per se, mentre io, per esempio, subordino il suonare al fatto che si suoni cose che mi piacciono e rispetto alle quali io possa esprimermi in clima di totale creativita'. Soldi a parte, io rispetto al suonare in certe situazioni, preferirei, se non la fabbrica, almeno l'ufficio .. altri, in modo molto sincero e sentito, preferirebbero comunque suonare
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di nopairbaby [user #40212]
commento del 02/04/2015 ore 20:42:11
Pienamente d' accordo con te in ogni parola...tranne su quel "jovanotti vale quanto ogni altro cantante, artista ecc". Sei sicuro che per un chitarrista suonare per giovanotti valga quanto suonare per La PFM, quanto per Gli Elii o i Pooh???? Forse ci sono SEMPLICI ASCOLTATORI che se ne fregano di questi altri gruppi e dicono "io voglio solo Jovanotti" e mi sta benissimo, ma che dal lato di NOI CHITARRISTI Jovanotti valga come tutti gli altri...sfido chiunque a dover optare fra questi 4 artisti e scegliere Jovanotti...Ma è una questione abbastanza semplice: la chitarra, che giustamente il chitarrista ama suonare e tanto, ha un ruolo veramente marginale nella musica del Jova, questo è oggettivo. Negli altri casi vi è un ruolo più importante. Per quanto riguarda la fabbrica, l' ufficio o il suonare sono d' accordo assolutamente: ognuno faccia quello che vuole, io personalmente stimo tutte e 3 le coraggiose scelte :))))
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di dale [user #2255]
commento del 02/04/2015 ore 20:55:43
Tutti hanno pari dignità, e io fra i tre nomi che proponi, dopo la PFM (che mi piace molto ma non mi fa impazzire) preferirei suonare con Jovanotti che con Elio o Pooh; per me non c'è un "noi" e un "loro", siamo tutti uguali, non è che perchè suoniamo (bene o male) abbiamo più dignità.

Però potevi mettere altri gruppi/artisti eh?!?!

:-)))))))))))))))))))))
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 02/04/2015 ore 21:44:29
prima di tutto potrebbe darsi che a qualche chitarrista Jovanotti piaccia, secondariamente e' una cosa un po' da "ragazzi", non troppo professionale, l'idea di divertirsi a suonare solo se il proprio strumento è preponderante ...
Rispondi
Re: Ragazzi non è propriamente detto ...
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 03/04/2015 ore 14:20:40
Hai ragionissima.
Tutti vogliono fare l'attaccante quello che fa goal ma c'è anche bisogno del mediano tanto per fare un aggancio muiscale a Ligabue.
Bisognerebbe ascoltare i testi delle canzoni qualcuna ha un significato.
Rispondi
Con me sfondi una porta ...
di nopairbaby [user #40212]
commento del 02/04/2015 ore 21:31:28
Con me sfondi una porta aperta...fondamentalmente a me non piacciono tutti e 4 :PPPPP ma con quel quesito finale che mi hai posto hai debellato tutto il politically correct delle frasi precendenti che hai detto :PPPPP scherzo dai ci mancherebbe :))))
Rispondi
Re: Con me sfondi una porta ...
di dale [user #2255]
commento del 02/04/2015 ore 21:38:53
Ma si dai, mica è una roba seria!?!?


:-))))))))))))))))
Rispondi
Che belle notizie!
di frank5150 [user #22607]
commento del 03/04/2015 ore 10:27:37
Mi viene solo da fare una riflessione... In un paese come l'Italia dove la meritocrazia non sappiamo manco dove stia di casa, una volta in cui invece avviene qualcosa di cosi buono posso solo esserne felice. Questo ragazzo l'ho visto dal vivo circa un anno fa a Livorno e son rimasto a bocca aperta... Talento e preparazione al punto giusto! Può solo migliorare con una opportunità del genere... Tutte le critiche e le chiacchiere inutili le lascio ai rosiconi XD
Rispondi
Mah!
di uzik [user #25323]
commento del 03/04/2015 ore 10:43:34
Non capisco il perchè di tante manfrine. Cioè, un ragazzo di 19 anni viene chiamato da un importante personaggio della musica italiana a far parte del proprio tour e tutti qui a dare lezioni di talent scouting, musica, vita, feeling.
Mah! Sicuramente io a 19 anni avrei accettato di accompagnare in tour anche Cristina D'Avena e suonare "Pollon". Alla fine se uno si prospetta una carriera da professionista deve anche cimentarsi in questi ruoli magari distanti dai propri gusti e tendenze personali. A così giovane età è solo tutto di guadagnato. Ma volete mettere cosa ti da un esperienza di un tour così importante? Si impara da altri grandi musicisti arricchendo il proprio bagaglio personale, si impara tutto ciò che riguarda “il grande palco” anche da un punto di vista logistico. E l’impatto emotivo che da a suonare davanti a migliaia di persone.
E poi musicalmente parlando (nel senso stretto): affrontare delle diverse situazioni di ensemble e arrangiamenti incrementa la propria cultura musicale ed è SEMPRE un arricchimento personale impagabile.
Guardate Luca Colombo o Chicco Gussoni che sono due grandi professionisti molto richiesti e molto preparati: sicuramente devono molto anche all’aver suonato le “canzonette” di San Remo.
Rispondi
Io credo che ci sia ...
di MM [user #34535]
commento del 03/04/2015 ore 18:18:24
Io credo che ci sia da essere solo contenti per lui.
Rispondi
pride and joy
di popis79 [user #27179]
commento del 03/04/2015 ore 23:09:35
non conosco personalmente danny ma l'ho sentito suonare diverse volte e per un po' di tempo abbiamo avuto lo stesso maestro.
come molti di voi non ascolto jovanotti anche se alcune cose che ha fatto mi piacciono o sono piaciute
...a volte grazie anche agli arrangiamenti, visto che magari i bravi musicisti che suonano con lui riescono a farti piacere anche un "trito e ritrito" giro di do o un II-V-I
io credo ci sia da essere contenti per il successo di questo ragazzo, posso dire che di "gavetta" ne ha fatta e di note ne ha masticate parecchie...

e poi oggi su instagram c'è anche un video di jovanotti che fa "pride and joy", sentite il sound di danny e c.
perchè poi l'altro chitarrista è riccardo onori, mica uno a caso...

Rispondi
Altro da leggere
Jovanotti - Ora
Vai per un batterista e ti becchi anche Jovanotti
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
PEAVEY VALVEKING 112 AMPLIFICATORE VALVOLARE 50 W RIVALVOLATO TRATTABILE FOOTSWITCH
Visualizza l'annuncio
Visualizza l'annuncio
Zoom Q3 HD
Seguici anche su:
Altro da leggere
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19
La Gold-Leaf Strat di Prince all’asta
Il Boss DS1 di Kurt Cobain venduto all'asta
Venduta la Martin di Kurt Cobain: è la chitarra più costosa al mondo...
Il mercato boicotta Fulltone
Accordo Box in partenza!




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964