CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
VDL tra tecnologia analogica, anniversari e SHG
VDL tra tecnologia analogica, anniversari e SHG
di [user #116] - pubblicato il

Manca una settimana all'evento chitarristico più atteso dell'anno. In attesa di scoprire cosa ha preparato VDL per il suo decimo anniversario e 40esimo SHG, abbiamo incontrato il fondatore per una chiacchierata su tecnologie analogiche e digitali, overdrive e suono.
Tra i big dell'effettistica italiana per chitarra, VDL vanta un catalogo conciso e ben chiaro, con un modello per tipologia di effetto in cui il creatore, Valerio Di Loreto, infonde tutta la sua conoscenza dell'elettronica analogica. L'analogico entra addirittura nel nome dell'azienda, per esteso VDL Professional Analogics, e proprio da qui siamo partiti per una chiacchierata su suono, mercato e filosofia costruttiva.

VDL sarà a SHG, il 15 novembre 2015 all'hotel Quark di Milano in contemporanea con Ritmi Show. Visita il sito ufficiale, il sito di SHG e consulta il catalogo che ti verrà consegnato in fiera per essere aggiornato su tutte le novità.
Nell'attesa, abbiamo raggiunto Valerio per conoscere meglio il suo lavoro.

VDL tra tecnologia analogica, anniversari e SHG

L'analogico ti è così caro da far parte addirittura del nome della tua azienda. Credi che la tecnologia digitale non sarà mai all'altezza? Spiegami perché, puoi andare anche sul tecnico!
La parola "analogico" compare nel nome della mia azienda solo perché mi occupo esclusivamente di questa tecnologia, quindi assolutamente non perché sia avverso alla tecnologia digitale.
 Ma visto che nella tua domanda implicitamente mi chiedi un parere a riguardo, ti rispondo così esprimendo un’opinione del tutto personale.
Io penso che il digitale sarà sempre un pochino indietro finché cercherà di emulare un suono analogico anziché prendere uno spazio nuovo tutto suo.
 Mi spiego meglio. Credo che il digitale ora e in passato sia stato non solo all’altezza, ma superiore in tutti quei campi sviluppati ex novo, quindi per creare nuove tipologie di suono e di sonorità.
 Per esempio prendiamo alcuni meravigliosi delay digitali come il TC2290 o il Korg SDD3000, credo che la loro forza e bellezza stia proprio nel fatto che abbiano un carattere prettamente digitale e riconoscibile in questo, proprio perché nacquero come superamento dell’analogico e non come loro emulazione.
 So di non incontrare il consenso di molti visto quanto sono apprezzate alcune emulazioni digitali di apparecchiature analogiche, ma per mio personale gusto, e ribadisco gusto, non mi sono mai trovato davanti una emulazione pienamente credibile e vicina a quella di una macchina analogica reale. 
Mi riferisco in particolar modo al complesso mondo non lineare della distorsione armonica che si genera in ogni componente di un circuito analogico.
 Le variabili che analogicamente sono in gioco per creare la distorsione di un qualsiasi apparato sono esageratamente tante, molte più di quelle che si possa pensare. 
Racchiudere tutte queste variabili in funzioni non lineari all’interno di un algoritmo è una cosa secondo me ancora non raggiunta, anche con le più moderne tecniche di convoluzione dinamica. A mio avviso l’arma vincente sta ancora nell’unire i pregi di entrambe le tecnologie, come i professionisti da sempre fanno, e non pretendere tutto da una cosa sola.

Il tuo catalogo la dice lunga sulla tua filosofia costruttiva: c'è un solo distorsore chiamato Il Distorsore, un fuzz chiamato Il Fuzz e così via. È meglio fare pochi modelli con precise scelte costruttive o una marea di varianti per coprire tutte le esigenze dei chitarristi?
Credo tu abbia colto esattamente la mia filosofia. Quando un marchio propone dieci modelli della stessa tipologia di effetto risulta difficile capire qual è il "gusto" che c’è dietro quel costruttore, a parte l’evidente voglia di abbracciare una fetta di mercato più ampia possibile.
 La maggior parte delle persone che hanno provato o posseggono alcuni dei miei effetti credo abbiano un’idea piuttosto chiara invece di quello che può essere il mio gusto, come se acquistassero abiti di un determinato stilista. C’è un evidente filo conduttore tra tutti i miei effetti. Infatti i clienti che si rivedono nel mio gusto sonoro spesso hanno molti o quasi tutti gli effetti del mio catalogo, e sicuramente non metto in dubbio che ci sarà chi non approva affatto la mia linea stilistica. L’importante è avere un carattere, io ci provo.

VDL tra tecnologia analogica, anniversari e SHG

Questa sarà la 40esima edizione di SHG e faremo festa grande. Hai pensato a qualche sorpresa o un'offerta speciale per chi visiterà il tuo stand?
Guarda caso quest’anno è anche il decimo compleanno di VDL. Sarà dunque un onore unirmi alla festa. Ricordo benissimo l’edizione di dieci anni fa all’Alcatraz, quando venni per la prima volta a SHG. Conobbi il suono e lo stile di nomi prestigiosi dell’artigianato italiano, e credo che anche loro abbiano dato un contributo indiretto ma forte a quello che poi avrei fatto negli anni a seguire.
È bello dunque immaginare SHG non solo come un evento commerciale, ma più ampiamente come uno spazio culturale.
 Chi mi conosce sa che non sono molto prolifico, proprio per i motivi detti nella precedente risposta. Dunque non presenterò dieci nuovi prodotti, ma uno solo importante, frutto di molti anni di esperienza maturati sugli strumenti acustici.
Mi è capitato infatti in questi dieci anni di costruire molti preamplificatori e processori analogici per strumenti acustici di vario tipo, per noti professionisti.
 Dunque ho maturato un’esperienza molto approfondita sull’argomento che ho voluto riversare in un unico oggetto di dimensioni ridotte ma potentissimo nelle sue qualità sonore e funzionalità.
Si tratta di un preamplificatore-DI nato per la chitarra acustica e in generale per ogni altro tipo di strumento acustico. La filosofia è la solita VDL, purezza e fedeltà ai massimi livelli, un preamplificatore in pura classe A che incide massicciamente sul suono amplificato del proprio strumento.
Il primo prototipo è addirittura stato usato subito durante il tour acustico degli Skunk Anansie sulla chitarra di Ace, preferito a un sistema estremamente più complesso e decisamente più costoso.
Vi aspetto nel mio stand a SHG!
aspettando shg e ritmi show 2015 shg milano 2015 vdl
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
In vendita su Shop
 
Ernie Ball 2849 Super Long Scale Slinky Bass 45-105
di Banana Music Store
 € 25,90 
 
Richwood G40 CE Acustica Elettrificata,Abete Massello,Mogano. Spedizione inclusa
di Dream Music Studio
 € 475,00 
 
Teenage Engineering PO-12 Rhythm
di Banana Music Store
 € 87,90 
 
ibanez musician mc924
di Scolopendra
 € 1.050,00 
 
ELECTRO HARMONIX 6922 GOLD COPPIA VALVOLE MATCHED
di Boxguitar.com
 € 72,00 
 
SPLAWN CABINET 4x12 VINTAGE30 SLANT
di Boxguitar.com
 € 990,00 
 
CAISA SONIDO DRUM STRUMENTO A PERCUSSIONE 9 NOTE
di Borsari Strumenti Musicali
 € 1.099,00 
 
Genelec 9301A
di Banana Music Store
 € 875,00 
Mostra commenti     0
Altro da leggere
SHG40 visto da Monica Moncada
SHG 40 visto da me
SHG secondo Redone Electronics
Top 3 made in Italy a SHG 2015
La Sciàtt di Giacomo
SHG40 e RitmiShow2015: una giornata memorabile
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964