CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Top 3 made in Italy a SHG 2015
Top 3 made in Italy a SHG 2015
di [user #44194] - pubblicato il

Insieme a una selva di oggetti del desiderio dei maggiori marchi internazionali e con un occhio verso le ultime novità di mercato, SHG è anche una finestra aperta sulle realtà artigianali italiane più promettenti. Ecco le preferite di un nostro lettore.
Per quanto il mito dei grandi loghi a stelle e strisce non conosca crisi, per quanto le grandi ditte di strumenti d'oltreoceano riescano sempre a fare breccia nel cuore dei musicisti di tutte l'età e per quanto spesso l'esterofilia condizioni le nostre scelte e i nostri acquisti, SHG è la dimostrazione tangibile di come la qualità del made in Italy e il livello degli artigiani tricolore non siano secondi a nessuno. Svoltasi come di consueto all'interno dell'Atahotel Quark sito in via Lampedusa a Milano, la fiera in oggetto ha registrato un cospicuo afflusso dato anche l'elevato numero di novità presentate in anteprima da diversi espositori.
Tra i vari stand, sale prove e palchi per i dimostratori, il pubblico ha avuto l'imbarazzo della scelta su come organizzare la propria giornata.
Non potendo ovviamente descrivere tutto quello che ho avuto occasione di vedere e testare, mi limiterò a descrivere e recensire i tre prodotti che hanno maggiormente catturato la mia attenzione in positivo, nella fattispecie il pedale VDL Vibes, la nuova cassa Isobox di T-Case effettiapedale.it e la linea di chitarre di Bo-One Guitars.

Top 3 made in Italy a SHG 2015

VDL Vibes
Ancora pedalini? Sì, assolutamente sì. In un mondo sempre più digitale, questo pedale grida invece la parola vintage, ma lo fa con eleganza e stile. Parliamo di un phaser, ma anche di un vibe a seconda della modalità d'uso selezionabile con lo switch posto sulla sinistra. Accanto a quest'ultimo si presenta un LED ben visibile che cambia colore a seconda della funzione in uso: rosso vibe, verde phaser. Il LED inoltre lampeggia per ricordarci la velocità selezionabile con una bella manopolona posta in alto a destra. In basso sullo stesso lato abbiamo il classico switch ON/OFF con un LED che ci indica lo stato di accensione e spegnimento del pedale.
Inoltre, un mini switch a tre via posto in alto a sinistra ci fa passare da una profondità dello sfasamento più lieve a una più pronunciata per un totale di sei suoni differenti in un unico pedale.
Infine, se non vi bastasse, abbiamo anche la possibilità di attaccare un pedale di espressione per controllare la velocità dell'effetto. Morbidissimo sotto le dita, ottima risposta al tocco per una pasta sonora eccezionale da Hendrix a Gilmour, passando per Summers fino agli arpeggi clean in stile Petrucci.
Assolutamente da provare.

Top 3 made in Italy a SHG 2015

T-Case Isobox
La seconda versione di questa cassa è sensazionale. La isobox è un prodotto perfetto per chi non vuole rinunciare a tirare il collo al proprio finale per far lavorare le valvole ma abita in condominio con un vicinato poco tollerante. Se registrate i vostri dischi in casa e volete catturare il suono originale del vostro ampli questa è la risposta. Se volete andare in tour e avere il palco "silenzioso" questo è il vostro prodotto, una ragazza di nome Carmen Consoli per esempio adopera proprio questo gioiellino con tutta la sua band. Claudio è riuscito a migliorare e alleggerire (che per noi chitarristi in questo momento storico è la parola d'ordine) un prodotto già eccellente. Offre un abbattimento sonoro pazzesco, ingombro e peso limitatissimi e possibilità di montare due microfoni orientabili a piacimento al suo interno. Al suo esterno invece troviamo l'ingresso per il cavo di potenza e le prese microfoniche per entrare nel mixer o nella scheda audio. Due grosse chiusure a farfalla permettono di aprire e chiudere la Isobox per suonarla all'occorrenza anche "alla vecchia", ovvero sentendo il suono direttamente dall'altoparlante.
Prodotto eccezionale.

Top 3 made in Italy a SHG 2015

Bo-One Guitars
Immaginate la vostra chitarra ideale: "Salve vorrei il pulito di una Stratocaster, con una sfumatura di Telecaster, però all'occorrenza vorrei avere la possibilità di avere la medio bassa tonda in stile Les Paul che però si scurisca come quella della Custom, e invece schiarendola vorrei andare verso il timbro più PRS. La vorrei leggera, bilanciata, manico comodo fino al ventiquattresimo tasto, magari veloce come una Ibanez, versatile ma con carattere, possibilmente poco ingombrante, affidabile e con una forma originale ma in stile classico. Ah, vorrei anche che avesse un costo accessibile e prima di comprarla vorrei provare la sola resa dei pickup perché sto cercando una sfumatura sonora che ho in testa solo io".
Molti in questo momento staranno pensando che uno strumento con queste caratteristiche non può esistere realmente, invece i ragazzi di Bo-One hanno realizzato l'irrealizzabile, hanno lavorato con un'attitudine e una perseveranza fuori dal comune per darci lo strumento che abbiamo sempre cercato. A dirlo è stato il pubblico di SHG che è venuto a testare con mano gli strumenti in questione presso la stanzetta Delta 2.
Per prima cosa si provano i pickup su un modello di chitarra dall'elettronica "sfoderabile" per testare in tempo reale la timbrica di base di cui si è alla ricerca. Una volta trovato il proprio suono, si passa al feeling dello strumento vero e proprio.
Il modello di punta, la Icon, si presenta leggerissimo (2,8 KG), stracolmo di armoniche e con una versatilità che non vi aspettereste. Celestiale sui puliti, graffiante sui crunch, folle sulle distorsioni in hi-gain. Suoni sempre compatti e mai sgraziati.
Grazie al configuratore online, inoltre, si possono scegliere colori, legni, elettronica, hardware e quant'altro. La chitarra si costruisce in tempo reale con preventivo annesso che muta al cambiare delle scelte rimanendo sempre entro un determinato margine di costo tra i più bassi del paese. Provare per credere.

Anche il modello Icon Mini merita di essere menzionato. Si tratta di uno strumento realizzato in scala con la stessa identica sonorità di un modello standard. Ottima sia per i bambini sia per chi volesse una chitarra da viaggio da un chilo e mezzo di peso e con le dimensioni di un ukulele.

Vi è poi anche il prototipo di un secondo modello indirizzato ad un pubblico più hard & heavy.
Questo mostro a sette corde presenta tutto quel che il vostro cuore possa desiderare: puliti eterei, sustain infinito, definizione assoluta. I pickup hanno un attacco presente ma senza peccare di naturalezza, splittabili tirando su il potenziometro del tono (caratteristica della maggior parte degli strumenti in oggetto) e una ricchezza armonica incredibile. I legni adoperati sono mogano per il body, pioppo italiano per il top, acero per il manico ed ebano per la tastiera. Cura dei dettagli come il jack a scomparsa, l'attacco per la tracolla incassato e la verniciatura satinata sono a corona dello strumento. Particolarmente consigliata a un pubblico che cerca una chitarra dalle mille sfaccettature ma con un carattere di natura rock.

Top 3 made in Italy a SHG 2015

Il SHG 2015 è stato splendido. Il livello dei prodotti, dei musicisti e dei dimostratori elevatissimo e l'entusiasmo dei visitatori emozionante.
Per anni abbiamo ricercato il nostro suono nei colossi americani, inglesi, giapponesi e tedeschi.
Finalmente oggi in Italia abbiamo capito di possedere un livello qualitativo da non sentirci secondi a nessuno. Queste tre aziende sono solo alcune delle decine presenti in fiera che hanno proposto e presentato del materiale eccezionale.
Promuoviamo il made in Italy, l'artigianato, le piccole imprese e la musica d'autore. Sosteniamo il nostro territorio armati solo dei nostri suoni.
2xiso bo one casse e altoparlanti effetti e processori gli articoli dei lettori shg milano 2015 tcase vdl vibes
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
Link utili
VDL
Configuratore Bo-One
In vendita su Shop
 
Ernie Ball 2215 Skinny Top Heavy Bottom 10-52
di Banana Music Store
 € 8,00 
 
Tesla Opus-1 B BLK Pick Up humbucker per chitarra elettrica Ponte Nero
di Music Island
 € 70,00 
 
Karma BS 59BA
di Banana Music Store
 € 182,00 
 
PAISTE - RCSP10 - RUDE CLASSIC SPLASH 10 PAISTE RCSP10 - RUDE CLASSIC SPLASH 10
di Music Works
 € 149,50 
 
LANTEC SPHERE HICKORY 5A NATURALE BACCHETTE DA BATTERIA SPHERE
di Borsari Strumenti Musicali
 € 12,00 
 
Soundsation SAC-1304G-BL
di Banana Music Store
 € 498,00 
 
Boss MT2 Distorsore Metal Zone EFFETTO A PEDALE Per Chitarra
di Borsari Strumenti Musicali
 € 101,00 
 
BOBINE PER HUMBUCKER BLACK SET/2
di Boxguitar.com
 € 4,00 
Mostra commenti     0
Altro da leggere
Fender Stratocaster #30817 del 1958: il restauro ToneTeam
Solodallas: il punch degli AC/DC in un IR
YT Fx Dynam-O
Avete 20 minuti? Fatevi una pedalboard
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964