CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Come suonano cento euro? Tumnus e Soul Food a confronto
Come suonano cento euro? Tumnus e Soul Food a confronto
di [user #17844] - pubblicato il

Fra i due cloni Centaur nell'occhio del ciclone c'è circa un centone di differenza e ci si chiede se valga la pena spenderlo. Abbiamo confrontato il Wampler Tumnus e l'Electro-Harmonix Soul Food, e l'esito è illuminante.
Parlare di pedali boutique scatena spesso diatribe sul reale valore di certi pezzi ormai considerati da collezione. Di recente abbiamo testato il Wampler Tumnus, pedale ispirato apertamente e da vicino all'introvabile Klon Centaur, solo in versione tascabile. Il fatto che il mercato trabocchi di cloni dell'overdrive tra i più riconoscibili di sempre, anche a prezzi stracciati, ha sollevato un vespaio circa il costo della piccola copia americana. Seppur di gran lunga inferiore a quello di un originale, il prezzo del Wampler si aggira sui 200 euro ed è superiore a quello richiesto per alcuni ben noti concorrenti, di poco più del doppio rispetto a un collega made in USA: l'EHX Soul Food. Da lì sono nate diverse considerazioni e discussioni su quanto sia giusto spendere una certa cifra per un clone, finite qui in un articolo sul tema. Noi siamo andati oltre, e abbiamo voluto confrontare sul campo i due pedali al centro dello scontro: in un angolo del ring c'è il minuscolo Tumnus, semi-artigianale di casa Wampler, nell'altro c'è il Soul Food, interpretazione firmata Electro Harmonix accolta con benevolenza da critica e musicisti.

Nel valutare un clone Centaur, l'attenzione va su due versanti paralleli: accuratezza nella replica e bellezza oggettiva del suono a prescindere dalla somiglianza all'originale.
Nel provare il Tumnus e il Soul Food, entrambi messi a disposizione dal Centro Chitarre di Napoli, bisogna innanzitutto ammettere che sono due gran bei pedali. Testati singolarmente fanno la loro porca figura, suonano, si lasciano suonare e hanno la chiara impronta del Klon nella loro voce. Sembrerebbero quasi intercambiabili, ma è confrontandoli in una maniera più scientifica, ai limiti del maniacale, che sorgono alcune, piccole, fondamentali differenze.

Non mi dilungo sui dati tecnici e sul timbro generale del Klon, di cui si è parlato in ogni salsa, e vi invito subito nel vivo.


Come detto, i due pedali fanno la loro porca figura. Visti da vicino, però, dimostrano due paste un po' diverse. Rispetto alla trasparenza del Wampler, il Soul Food ha una punta sui medio-alti che lo rende un po' nasale, ma contribuisce anche a produrre note più fluide e legate tra loro. Dalla sua, il Tumnus dimostra acuti più ariosi e bassi più definiti, in generale sembra avere uno spettro di frequenze più completo e trasparente. Proprio per questo nasconde molto meno le imperfezioni del suonato e, al contempo, ne fa risaltare le nuance. Si tratta di una leggera "firma" dei due produttori, avvertibile con ogni settaggio, dove più, dove meno.
Più evidente è la differenza in termini di output, dove il Wampler dimostra una riserva di volume decisamente superiore. Lo scarto si nota poco finché si lavora a basso gain ma, quando lo si porta verso fine corsa, il pedale Electro-Harmonix resta palesemente indietro.
Se lo scopo è sfruttare solo la saturazione del pedale per aggiungere un colore al proprio sound, basta recuperare alzando un po' il volume del Soul Food, rinunciando giusto a un pizzico di corpo e basse, più grosse nel Tumnus. Se invece si vuole sfruttare l'overdrive anche come booster, per lanciarsi in un assolo dove anche l'amplificatore contribuisce alla saturazione con le valvole spinte appena oltre quella soglia di rottura che ci piace tanto e che è la morte di ogni Centaur che si rispetti, si avrà senz'altro più soddisfazione con il piccolo Wampler.

Come suonano cento euro? Tumnus e Soul Food a confronto

Il circuito del Klon è fatto è rifatto, clonato in continuazione, forse quasi uguale all'interno dell'Electro-Harmonix e del Wampler, ma le differenze ci sono e si sentono. Come per ogni sfumatura da maniaci audiofili, si tratta di piccolezze, ma di quelle piccolezze che ci fanno preferire una Strat tra dieci altre provate in negozio, che ci fanno investire in una valvola migliore o ci fanno preferire un top in massello a un'impiallacciatura. Se quella sfumatura vale il centone di scarto che c'è sui cartellini dei due modelli provati non sarò io a dirlo, e solo ritrovandoseli sotto le dita si può esprimere un giudizio reale, sicuramente dopo aver dato una controllata al portafogli e una sbirciatina all'ennesimo Klon originale venduto su eBay per dieci volte tanto.
effetti e processori electro harmonix soul food tumnus wampler
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Recensione Wampler Tumnus
L'etica e il valore in un pedale
Centro Chitarre
In vendita su Shop
 
ART - DPDB DUAL PASSIVE DIRECT BOX
di Music Works
 € 53,00 
Visualizza il prodotto
Radial Engineering W-r3 Powerstrip Lunchbox A Rack Con 3 Slot
di Music Delivery
 € 459,00 
 
Music Man Majesty Petrucci Dark Rost 7 Corde Nuova Imballata. Spedizione inclusa
di Dream Music Studio
 € 4.399,00 
 
giradischi Reloop RP2000MK2 USB
di Guitars & Co
 € 279,00 
 
DIGITECH RP360XP PEDALIERA MULTIEFFETTI PER CHITARRA
di Musicanova
 € 125,00 
 
Blackstar Id Core 10 v2
di Banana Music Store
 € 108,00 
 
Fender Usa Custom Shop Rory Gallagher Stratocaster Relic 3-Color Sunburst + custodia rigida
di Penne Music
 € 3.749,00 
 
MUTA PER BASSO D'ADDARIO EXL 170 45/100
di SL MUSIC
 € 21,00 
Nascondi commenti     37
Loggati per commentare

di yasodanandana [user #699]
commento del 17/01/2016 ore 08:32:49
ci sono differenze, ma l'electro harmonix non è "peggio" … per cui si può comprarlo senza necessariamente farlo per risparmiare ..
Rispondi
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 17/01/2016 ore 08:56:51
Secondo me ci sono un paio di considerazioni da fare: mi prendo uno di questi pedali perchè somiglia al Klon e quindi in teoria scelgo quello più fedele? E poi, saranno si dei cloni dello stesso overdrive, ma restano comunque diversi e da quello che mi sembra di sentire non credo ci sia niente che con un po' di equalizzazione sull'ampli non si possa recuperare o tagliare a seconda dei casi, d'altronde la sezione di eq sta lì apposta. La prima considerazione merita tra l'altro un approfondimento di non poco conto: ma chi l'ha mai provato un Klon vero e può sapere al 100% come suona? Io personalmente no, come credo una grossa fetta di chitarristi in giro, se non la maggioranza, e dunque se dovessi scegliere un od low gain di questo tipo, in base a quanto sento qui e nel video postato all'interno del mio diario di ieri, spendo 85€ e con i rimanenti soldi mi faccio il weekend a Milano del Custom Shop o vado a Roma a trovare la donna e per come mi muovo io dentro ci rientrano pure un paio di birre ed una capatina in un bel all-you-can-eat giapponese.
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 17/01/2016 ore 09:41:44
È inutile che aggiunga altro... Le differenze si limitano a piccolezze e sfumature, nulla di irrecuperabile come dici. Considerato che la qualità non manca in nessuno dei due casi e che il confronto col Klon originale difficilmente potremo farlo.... Anche io non ci penserei due volte a cosa scegliere.
Rispondi
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 17/01/2016 ore 11:20:47
"e da quello che mi sembra di sentire non credo ci sia niente che con un po' di equalizzazione sull'ampli non si possa recuperare o tagliare".
Parole sante. Troppo spesso si considera l'EQ generale, e magari anche una aggiuntiva via pedalino, come un elemento accessorio, mentre è un dato che incide non poco nel plasmare a piacimento timbrica e sonorità. Non ho mai ben compreso perché si attenda un'alchimia miracolosa tra chitarra e ampli, o pedale-chitarra etc., snobbando questo strumento.
Giungendo a una posizione estrema,il mio primissimo maestro di chitarra diceva sempre che con un pedale EQ si poteva passare da un suono Strat a uno Les Paul.Ovviamente, si trattava di una forzatura, ma serviva a rendere l'idea.
Rispondi
di scrapgtr [user #12444]
commento del 18/01/2016 ore 15:50:41
Sante parole! Piccolo esperimento casalingo: ho registrato con il looper due frasi (una in prima posizione, l'altra un'ottava sopra) usando la mia vecchia lap steel National (pick up Supro string through anni '50) e poi ho lavorato di equalizzatore grafico per avere una risposta simile con la Stratocaster. Ci sono riuscito? Certamente no! Cambia la dinamica, c'è più rumore e ci sono altre piccole differenze che però si potrebbero imputare all'enorme differenza costruttiva e strutturale tra i due strumenti, a cominciare da un diapason più lungo di ben tre pollici e mezzo sulla Stratocaster, tuttavia sono riuscito ad ottenere una simulazione più che accettabile. Probabilmente per moltissimi di noi un equalizzatore grafico programmabile sarebbe la soluzione ideale per evitare di continuare a sperimentare acquistando pick up, pedali overdrive e amplificatori, il problema è che non è altrettanto sexy... E infatti continuo a sognare una bella Coodercaster con un Supro vero al ponte!
Rispondi
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 25/01/2016 ore 12:54:54
Esperimento lodevole! Sì, equalizzare non è sexy come comprarare, scambiare pedalini o acquistare e vendere nell'arco di un anno due/tre amplificatori.
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 17/01/2016 ore 19:15:10
Il tuo intervento è molto interessante, vorrei solo allargare la prospettiva delle considerazioni che hai fatto. Ho preso il Klon originale diversi anni fa, costava tanto ma non le cifre attuali.
Lo uso quotidianamente e nel tempo gli ho affiancato diversi pedali, e il confronto A/B scattava automatico, quasi fosse una sfida e una giustificazione al prezzo speso.
I vari pedali suonavano diversi, ma mi è sempre stato difficile dire meglio o peggio, perchè quello è veramente soggettivo. La cosa interessante è quella che dici tu e cioè che anche con un pedale diverso, ad esempio un Ts808, regolando bene l'ampli (dipende ovviamente da che ampli) si possono ottenere dei suoni davvero molto simili.
Ma ti diró di più, in questo periodo uso una testata Lone Star, regolando a dovere il secondo canale son riuscito a riprodurre un suono praticamente uguale al primo canale più Klon.
In mezzo a tutto questo ovviamente ci sta un mondo di sfumature (com'è regolato il Klon, a che volume suoni, che tipo di cassa usi, microfonato o non, etc) che difficilmente consente di esprimere giudizi oggettivi.
Quello che posso dire io è che sicuramente il Klon è un gran bel pedale, specialmente a certi volumi, ma ci sono tantissimi altri pedali che danno dei suoni comunque bellissimi, magari diversi, ma suoni comunque molto belli. Io non andrei alla ricerca di un clone, andrei alla ricerca di un pedale che mi dia il suono che mi piace, senza perdere di vista le regolazioni dell'ampli.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 17/01/2016 ore 09:32:3
ma cos'è tutta questa improvvisa mania per il Centaur? Da che non se ne parlava minimamente ad due o tre articoli in una settimana dove lo si nomina. Mi state facendo venire voglia di fare un "clone del Klon" :D
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 17/01/2016 ore 16:53:29
Lo devi chiamare Klon Klon, vedrai che avrà successo.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 17/01/2016 ore 20:13:51
sembra una marca di pastiglie per la tosse. :D
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 17/01/2016 ore 20:35:23
Puoi usare proprio l'involucro delle pastiglie Valda, verrebbe un bel aggeggio. Però mi raccomando che l'effetto sia bello trasparente altrimenti il cliente non lo compra.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 17/01/2016 ore 21:35:33
potrebbe essere un'idea fare un pedale antitosse per la chitarra. Sale nei pickup e scende nel jack...
Rispondi
di swing [user #1906]
commento del 17/01/2016 ore 09:47:03
Come giò affermato nell'articolo, il Wampler alle mie orecchie suona più "trasparente" ma il Soul Food mi piace di più. Nella prova comparativa, secondo me era necessario e scontato inserire anche il Klon originale.
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 17/01/2016 ore 09:47:33
cento euro..? ma dove sono i fanatici del "suono nelle mani" quando servono? ;-)
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 17/01/2016 ore 14:25:00
------>ma dove sono i fanatici del "suono nelle mani" quando servono? ;-)

non certo a commentare distorsori od e booster :-)
Rispondi
di Benedetto utente non più registrato
commento del 17/01/2016 ore 10:26:55
Si somigliano molto in effetti. Il soul food sembra un pizzico più acido ma niente di grave se consideriamo che la prova è stata fatta con una Telly...se costassero uguali prenderei il tumnus ma visto che l'altro costa quasi un terzo a sto punto forse è meglio risparmiare i soldi e prendere pure qualche altro effetto!
Rispondi
di Benedetto utente non più registrato
commento del 17/01/2016 ore 10:29:3
Approfitto per fare i complimenti a Rozzo che da molti anni fa i video dimostrativi su Accordo. Bravo sei migliorato molto come chitarrista!
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 21/01/2016 ore 10:46:41
Si fa quel che si può :D Grazie!
Rispondi
di Alex95SG [user #30733]
commento del 17/01/2016 ore 11:43:31
Effettivamente il Suol Food sembra più acido e meno "pieno" rispetto al Tumnus, ma niente di eccessivo. Credo siano entrambi degli ottimi pedali, inoltre il prezzo più alto del Wampler credo sia anche legato alle dimensioni davvero contenute.
Rispondi
di rockit [user #11557]
commento del 17/01/2016 ore 12:30:45
Prova utilissima... Io non capisco i commenti, pure con un ascolti indecente si sente benissimo che dinamica e trasparenza del tunnus stanno su un altro livello, a basso gain si pulisce con la pennata molto di più. Per cui la differenza di prezzo si sente ed è giustificatissima. Dopodiché diversa domanda è: serve spendere quei soldi in più? Il timbro è migliore? Mica detto, a me quello più morbido dell'ehx pace di più... Per cui magari mi prenderei quello, ma che non si senta una differenza qualitativa non mi pare pare proprio. Probabilmente dovessi andare in cerca ne prenderei uno con la pasta del soul e la dinamica del wampler, e finirei per spenderci quello che chiedono per il secondo.
Rispondi
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 17/01/2016 ore 12:46:06
Si ma tranquillizzati perchè in primo luogo fortunatamente ognuno è libero di pensarla come vuole, secondariamente a me sembra di leggere commenti molto pacati, in terza battuta come dice anche Rozzo le differenze sono sfumature ed il peso che si da a queste ultime lo decide ognuno in base ai propri parametri. Ed infatti io non sono d'accordo in nulla di quello che dici tu e queste differenze abissali che sostieni di udire non le avverto nè sul cell, nè sul tablet, nè sul pc, nemmeno con le casse, ho provato finanche con le cuffie, sia auricolari che studio e niente, eppure non sono sordo neanche un po'. L'unica è provare di persona, altrimenti guardando i video su youtibe, tipo quello del mio diario, si può tranquillamente affermare che l'EHX suona pari pari non al Wampler ma addirittura all'originale.
Rispondi
di rockit [user #11557]
commento del 17/01/2016 ore 13:13:32
Nella parte con medio gain a me pare che si sente chiaramente, sarò fatto male :-) comunque condivido benissimo quello che dite tu e yaso che preferire uno o l'altro è questione di gusti, ho pur detto che a me piace di più il soul food... Anzi se per esempio fai ritmiche secondo me prendere il tunnus addirittura è sbagliato, se devi suonare parti più compresse inutile prendersi quello, sarebbe un perfetto modo per buttare i propri soldi.
Io ultimamente faccio più attenzione alle sfumature dinamiche che a quelle timbriche, tra i due pedali secondo me si sentono, e le ottieni solo con certi tipi di progetto, che un po' costano, per me quel tipo di differenza si sente benissimo anche in video. Poi ripeto, se dovessi scegliere tra i due il soul food è quello che mi piace di più: il fatto che una differenza ci sia, e che giustifichi il costo diverso, non vuol dire che quello più costoso sia quello che mi va meglio :) io guido una Opel, a livello funzionale mi è più comoda di una Audi a3, consuma meno, ha lo stesso bagagliaio, stessi posti, l'Audi consuma pure di più, se la usi per andarci in giro la differenza la sentì solo se fai un sacco di strada o vai in montagna, ma che l'Audi sia "fatta meglio" non posso negarlo.
Rispondi
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 17/01/2016 ore 13:35:58
Non sono in disaccordo, semplicemente io la vedo più come Golf vs A3...;)
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918]
commento del 17/01/2016 ore 13:13:22
Io un Klon non l'ho mai sentito, ma se fosse come il soul food non mi piacerebbe, il wampler è bello invece. Le sfumature credo siano importanti, sennò che ti pedalizzi a fare? E per quanto riguarda ciò che puoi correggere con l'eq, secondo me non è molto, perchè con l'eq puoi correggere ciò che è un problema o una differenza di eq... ma davvero sembra così? gli americani dicono garbage in/ garbage out... hai voglia equalizzare!))) Secondo me un tecnico dovrebbe approfondire questo aspetto, cosa faccio e cosa non faccio con l'eq perchè io non sono convinto che recupero trasparenza, dinamica e definizione che prima non avevo.
Rispondi
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 17/01/2016 ore 19:10:01
"io non sono convinto che recupero trasparenza, dinamica e definizione che prima non avevo".
Infatti. Qualora invece uno lo fosse, equivarrebbe a non sapere a cosa serve un equalizzatore,strumento utile a enfatizzare certe frequenze,tagliarne altre,agire sulla timbrica.Stop.
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918]
commento del 17/01/2016 ore 13:15:15
il problema dei cento euro... tra i due cento euro di differenza ci sono eccome, se poi valga la pena spenderli...
Rispondi
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 17/01/2016 ore 13:35:10
Ma io non sento questa differenza enorme di dinamica, stop, è semplicissimo ed il giochino di suonare piano e forte lo faccio con la distorsione dell'ampli. In merito al fattore eq mi riferivo ovviamente a certe differenze in termini di frequenze descritte nella parte scritta dell'articolo: se non le regoli con i potenziometri dedicati come fai a esaltare le frequenze che ti piacciono/servono? Non lo so, sarà che ho suonato 4 anni l'acustica dal vivo e l'equalizzazione giusta era l'unica strada percorribili in un gruppo formato da 7 strumenti, a volte anche 8.
Rispondi
di ildottore [user #23810]
commento del 17/01/2016 ore 16:41:28
Le differenze ci sono e secondo me si sentono molto bene. Certo bisogna capire se valgono 200 euro, ma quando si parla di pedalini spesso non si può far altro che affidarsi alla sfumature che valgono euri!
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 17/01/2016 ore 17:47:12
Non sento troppe differenze onestamente, giocando con un EQ li si puo' far suonare quasi in modo identico scommetto, ma certo bisognerebbe anche sentire come vanno sotto le dita. Non sono male entrambi, anche se personalmente preferisco un EHX tra i due, perche' la differenza di prezzo non giustifica il risultato. A quel punto, spendere per spendere, tanto vale farsi un KTR anziche' fermarsi al Wampler.
Unica caratteristica negativa dell'EHX, che qui non risalta molto, l'ho trovato piu' rumoroso di tanti altri cloni.
Piccola nota, nelle prove sarebbe bello sapere anche che ampli viene usato e quali settaggi ha, e che tipo di pickup sono usati, per avere un metro di paragone piu' stabile.
Rispondi
di strato78 [user #17091]
commento del 17/01/2016 ore 18:28:30
Ancor più rumoroso se lo si sente affiancato al klon originale ed è una caratteristica che può essere sminuita (se non ignorata) a volumi bassi, mentre può essere fastidiosa a volumi alti e, essendo gli od i primi pedali in catena, influenzare il rendimento di tutto quello che segue.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 17/01/2016 ore 19:50:58
Esattamente. Durante una serata, con un ampli gia' tirato, se metti davanti l'EHX avrai un gran rumore di fondo da gestire, che puo' diventare molto noioso. E a mettergli un NR accanto finisci con ammazzare le dinamiche. Io promuovo l'EHX per un uso domestico, ma per registrare o dal vivo lo eviterei.
Rispondi
di tittis [user #28285]
commento del 17/01/2016 ore 19:07:26
...premetto che non faccio testo...allora , anni fa alla fiera di Soave era in vendita (il Centaur, versione Gold) a 600mila lire ( se non ricordo male). Rinunciai. Mi presi il TS9, lo feci modificare e lo vendetti. Poi un amico mi prestò il suo Klon Centaur , versione Silver ( ne aveva due). Lo vendeva a 300 euro. Ma è un tipo di pedale che non fa per me...probabilmente non sono in grado di apprezzarlo appieno...evabbè
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 17/01/2016 ore 22:02:19
Si sente una differenza non abissale, ma è dovuta a diversità solo costruttive e di materiali, o a scelte progettuali? Partite dall'assunto che il Soul Food suoni così per costare 100 (e rotti) euro in meno. Siamo sicuri? Gli schemi sono identici? O in EHX volevano ottenere quello? Ho il dubbio agghiacciante che se fossero stati scambiati nella prova (sarebbe stato davvero fantastico farlo..) molti sarebbero qui a dire che il Tumnus è più "caldo" e il SF più "freddo e tagliente".
Rispondi
di dfatwork utente non più registrato
commento del 17/01/2016 ore 23:01:12
il cavo!! é tutta colpa del cavo che sta tra i due pedali...e se avesse collegato prima il Klon? e se si fosse splittato il segnale a monte?

scusate :-DDDDDDDDDD
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308]
commento del 19/01/2016 ore 10:18:09
Il video l'ho sentito al volo, magari poi lo sento meglio, quindi non mi dilungo per il momento su un confronto. Volevo dire che anche suonasse meglio il wampler, considerando che il circuito sarà più o meno identico, comprerei l'EHX e lo modificherei, magari variando anche qualcosa a mio piacere, almeno risparmio. L'equalizzazione dell'ampli è importantissima e può far suonare lo stesso pedale in modi totalmente diversi, non sottovalutatela. Stesso discorso vale utilizzando una corretta microfonazione. Potete avere il suono divino e poi non riuscire a registrarlo per scarsi microfoni o errato posizionamento. Io preferisco un attento ascolto con ampli microfonato proprio per evitare sorprese... Va però detto che se ho una eq dell'ampli basata sul suono che prediligo e che finora va perfetto con tutti i miei pedali di certo non la cambio per far suonare bene un solo pedale, almeno che non resti sempre acceso e sia esso stesso il mio suono. A quel punto consiglio un buon pedale eq per sistemare la situazione. Chiudo con una ulteriore precisazione sull'equalizzazione, che qualcuno ha definito incisiva solo sulle timbriche. Non è assolutamente vero. Se chiudiamo i toni di alcuni pedali ottenendo quindi un suono molto cupo necessariamente dovremo alzare il volume per riportarlo su un livello almeno del bypass. Aumentando il volume solitamente i pedali overdrive guadagnano in qualità e corpo e in alcuni casi anche in saturazione (a volte è anche l'ampli che cruncha meglio). Quindi non sottovalutate il potere di una corretta equalizzazione, o almeno questo è il mio consiglio ;)
Rispondi
di gerlop [user #44005]
commento del 19/01/2016 ore 17:35:
sarò "impopolare" ma ai pedalini preferisco i multieffetti. si è parlato di un centone e io con un centone più altri 30 euro ho preso un bel korg pandora stompbox con una valanga di effetti, di cui la maggior parte molto apprezzabili, 100 ritmi interni utili per studiare, ingresso ausiliario con pitch regolabile, un accordatore magnifico, un software editor niente male per creare 200 suoni memorizzabili e anche il controllo midi delle patch tramite cavo usb collegato al pc, cosa che uso tantissimo. in più sfrutto l'uscita cuffie immettendola nel mio piccolo mixer e miscelandola all'uscita a jack, ottenendo un suono più massiccio e corposo...
proprio ieri ho pubblicato un altro piccolo video con alcuni suoni tutti by korg stompbox e credo che non siano male: vai al link beh, capisco chi ama gli effetti singoli a pedale e i gusti son gusti...
Rispondi
di kithara [user #24622]
commento del 24/01/2016 ore 08:29:28
Sono arrivato anche a farmi fare una replica a mano del Klone pur di averlo, ma non suona come questi due. Personalmente preferisco il Soul Food, primo perché con questa chitarra risulta più godurioso (alle mie orecchie) e secondo poi io vivo di Muff, ergo quando devo fargli uscire fuori un po' di acidità e medi, l'EHX gli va di genio. Adesso sto utilizzando un East River Drive (il TS9 della Electronics-Harmonix, compreso il colore verde) ed è più volgarotto del SF, quindi credo che a breve lo sostituirò. Ultima cosa: il Tumnus è più rumoroso (si sente chiaramente nella prova), cosa che lo rende forse più vicino all'originale (io ho provato quello dorato...😋😋😋) e del Soul Food ne esiste una versione modificata da JHS che si trova su internet a 150 euro e che fa faville (disponibile da sentire su ProGuitarShop.com o su Widerangetones.it, che li importava direttamente). Ha delle caratteristiche moooolto interessanti, andate a dargli un'auscultata...
Rispondi
Altro da leggere
Fuzz Talk: si fa presto a dire fuzz
Fuzz Talk: non solo rock alternative
Wampler Belle: l’altro overdrive verde
Mainframe: bit crusher creativo da EHX
GT-1000 Core: multi-fx Boss più compatto e potente che mai
VHT D-Boost: trattamento Dumble in scatola
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
PEAVEY VALVEKING 112 AMPLIFICATORE VALVOLARE 50 W RIVALVOLATO TRATTABILE FOOTSWITCH
Visualizza l'annuncio
Visualizza l'annuncio
Zoom Q3 HD
Seguici anche su:
Altro da leggere
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19
La Gold-Leaf Strat di Prince all’asta
Il Boss DS1 di Kurt Cobain venduto all'asta
Venduta la Martin di Kurt Cobain: è la chitarra più costosa al mondo...
Il mercato boicotta Fulltone
Accordo Box in partenza!




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964