VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Charvel Custom Shop
Charvel Custom Shop "Don't Tread On Me"
di [user #23759] - pubblicato il

La bandiera del Generale Gadsden campeggia sul top di un'edizione celebrativa firmata dal master builder Red Dave e dall'artista Mike Learn. Dura e pura, la "Don't Tread On Me" ha un solo humbucker Bare Knucke accanto all'irrinunciabile ponte Floyd Rose.
Quella che vi presento, per il sottoscritto è stata sempre la marca dell'ascia per antonomasia, magari non per fama, ma sicuramente per un legame affettivo che mi riporta ai tempi in cui, capellone e metallaro convinto, la vedevo suonare dai miei paladini. Sto parlando di Charvel, che ho sempre suonato iniziando con una produzione giapponese, Model 2 del 1988, passando per una rara Model 88 fino ad avere tra le mani questo gioiello che ha una storia particolare. L'ho infatti acquistata in USA, dove sono spesso per lavoro, dai ragazzi del negozio Wild West Guitars a Riverside, vicino a Los Angeles.
Lo strumento proviene dal Custom Shop, è stato costruito dal master builder Red Dave e poi aerografato da Mike Learn. Siccome è stata realizzata solamente in 13 esemplari per commemorare l’indipendenza dei primi 13 stati USA dall'inghilterra, il corpo chitarra rappresenta la famosa bandiera del Generale Gadsden nella quale campeggia il motto "Don’t Tread On me" ovvero non mi calpestare, raffigurante il serpente a sonagli che era poi l’incarnazione degli USA che intimavano all’invasore i propri istinti bellici.
 
Charvel Custom Shop "Don't Tread On Me"
 
Il corpo è in tiglio, il manico in acero, 22 tasti jumbo, un solo pickup humbucker al ponte Bare Knuckle Holy Diver, paletta in tinta con il corpo, ponte Floyd Rose, meccaniche Schaller, controllo di volume. È quindi molto essenziale.
Sarà perché è la mia chitarra, sarà perché ha una storia affascinante e mi è stata consegnata da Erik Turner, chitarrista dei Warrant e anche co-proprietario del negozio Wild West Guitars, ma vi garantisco che ha un suono pazzesco.
Il pickup è estremamente versatile e quindi si possono tranquillamente suonare accordi, arpeggio e assolo clean, ma ovviamente sui distorti il mostro si scatena. Io la uso attraverso un Fender Pro Jr. del 1994 con un Boss DS1, un TS9, e poco altro. Quello che mi ha impressionato è la scorrevolezza del manico, che anche negli ultimi tasti permette di muovere le dita agevolmente e quindi di compiere assolo precisissimi.
 
Charvel Custom Shop "Don't Tread On Me"
 
La chitarra pesa molto, ma anche da spenta ha un suono molto presente e squillante. Il Floyd Rose poi è una garanzia per un utilizzo smodato della leva vibrato.
Insomma, queste Charvel a mio avviso sono quanto di meglio sulla piazza sia per un rock duro ma anche per fare generi più tranquilli. Io, per esempio, ci suono la musica di Zappa.
charvel chitarre elettriche don't tread on me gli articoli dei lettori
Nascondi commenti     21
Loggati per commentare

di ciofhalen [user #44278]
commento del 09/03/2016 ore 12:42:31
I'll quit my job right now, and work for you!!! cit.
Davvero, piacerebbe anche a me poter acquistare negli USA da gente come Turner :)
Rimanendo on topic, il disegno mi fa impazzire, mentre mi lascia scettico il colore giallo.
Non ho dubbi sul fatto che suoni alla grande....

Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 09/03/2016 ore 16:43:
Sono andato su Wikipedia per saperne qualcosa - cioè il generale e la bandiera. Come ben scrive Nasty è partita come una sorta di bandiera militare e il giallo è perfettissimo per lo scopo nella confusione di una battaglia per l'independenza di quello che era una colonia e per rispedire gli Inglesi al mittente.Oggi, è tra i simboli storici del Conservative Party e non c'entra con Marshall contro Fender.
Fossi designer, avrei tolto la scritta e posizionato il serpente a metà tra ponte e manico. E non usato un maple neck - look un pò anemico. Con solo 13 esemplari custom shop è da tenere sott'occhio - è da collezionisti.
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 09/03/2016 ore 14:03:52
Il giallo è uno dei miei colori preferiti ed era lo sfondo della bandiera del Generale Gadsden ;)
Rispondi
di ciofhalen [user #44278]
commento del 09/03/2016 ore 14:30:05
Era solo una mia opinione, de gustibus ;)
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 09/03/2016 ore 14:35:11
Si chiaro, no problem, in effetti non è un colore sobrio, ma essendo una bandiera era giusto lasciarla del suo colore originale

.
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 09/03/2016 ore 17:38:44
In effetti è un po' anemico il colore, ma volevo il maple, poi comunque questa chitarra è legata a me da un affetto particolare, perchè me la sono portata appresso per tutti gli States a viaggiato da Corona in California dal Custom Shop dov'è uscita sino in Colorado per essere aerografata poi è ritornata a Corona, sempre con me, in aereo, in auto. La amo !!!
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 09/03/2016 ore 19:32:09
Manca l'apostrofo su "dont".
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 09/03/2016 ore 19:36:22
What a trip!!! Che viaggio fantastico da Easy Rider on tour :)
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 09/03/2016 ore 21:19:29
Il fatto dell'apostofo mancante è un mistero, in quanto, ovviamente, grammatcalmente è un erroe, ma sulla bandiera originale era scritto senza accento ed anche sulle bandiere stampate attualmente, permane senza accento. Ho chiesto in USA a tante persone, ma nessuna mi ha dato una spiegazione plausibile.
Rispondi
di Zado utente non più registrato
commento del 09/03/2016 ore 21:23:27
Strano che pesi tanto visto che il tiglio è un legno generalmente leggero. Comunque complimenti, è spettacolare! Te lo dice un gran estimatore di superstrats!
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 09/03/2016 ore 21:34:02
In effetti è noto per la leggerezza, ma la chitarra, almeno per me, pesa certo più della mia Strato. In america comunque, mi hanno spiegato, quando me l'hanno consegnata che il tiglio di buona qualità ha il suo peso specifico. Molti lo relegano ad un legno per strumenti di bassa qualità, ma ciò è accaduto perchè, alcune case costruttrici di chitarre, hanno impiegato un tiglio scadente, troppo tenero che quasi si incideva con un unghia, lontano da quello pregevole utilizzato nelle prime Charvel made in USA dei primi anni 80. Grazie comunque per i complimenti ;)
Rispondi
di Zado utente non più registrato
commento del 09/03/2016 ore 22:12:51
Ah riguardo la qualità di molti tagli di tiglio non discuto, ho provato Suhr e Tom Anderson in tiglio veramente eccazionali, sebbene non pesanti per l'appunto. Mi incuriosisce molto l'Holy Diver, da come lo descrivono sembra un pickup adatto a me, non mi dispiacerebbe metterlo sulla Traditional, solo che non ho modo di provarlo, peccato.

Comunque rinnovo i complimenti, è una bomba!
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 10/03/2016 ore 08:11:2
Ciao. In merito all'Holy Diver, sono sincero, non lo conoscevo e forse non lo avrei installato, ma me lo sono trovato sulla Charvel. Devo dire però che è molto versatile, considerando che la chitarra ha solo quel PU e solo la regolazione del volume. Sui distorsi pieno di armoniche, pastoso, ma mai impastato, tagliente quanto basta, sui puliti si comporta egregiamente. Io ho sempre suonato, utilizzando un Fender Pro jr. del 94 ( rigorosamente made in USA ), un DS1, TS9, Tremolo ed un Big Muff, quindi pochi effetti, ma sono contento del suono.
Rispondi
di waterdog [user #12638]
commento del 11/03/2016 ore 11:10:07
Fantastica, adoro anch'io le Charvel, e questa è davvero speciale. Per quanto riguarda il giallo secondo me è perfetto, non solo perchè è una bandiera, oltretutto è di una tonalità bellissima.
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 11/03/2016 ore 12:37:15
Thanx man !!!
Rispondi
di gerlop [user #44005]
commento del 12/03/2016 ore 11:26:5
il look e il colore sono orrendi ma, al di là dei gusti, la sola presenza di un humbucker al ponte fa di questa chitarra sicuramente uno strumento per niente versatile...
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 12/03/2016 ore 12:49:34
Il colore stupendo, il PU eccezionale e la qualità costruttiva ai massimi livelli, fanno di questa chitarra un autentico capolavoro di liuteria, ma visto il prezzo "impegnativo ", e la sua tiratura limitatissima, un articolo non per tutti ;)
Rispondi
di gerlop [user #44005]
commento del 13/03/2016 ore 11:44:05
sul colore è questione di gusti. non discuto sulla qualità del pu anche se prima di esprimere pareri bisognerebbe provarlo. ciò che metto in discussione è la presenza di un solo pu che, appunto, limita moltissimo i generi suonabili da uno strumento come questo
Rispondi
di Zado utente non più registrato
commento del 14/03/2016 ore 13:20:00
probabile, ma in questo tipo di chitarre è una questione di puro stile, e l chitarra qui sopra ne ha a badilate
Rispondi
di alessandro conte utente non più registrato
commento del 13/03/2016 ore 12:48:02
Veramente bella! Manico,corpo,1 humbucker al ponte e Floyd Rose. Il sogno di noi metallari!
Rispondi
di Nasty [user #23759]
commento del 14/03/2016 ore 14:21:02
Grazie mille a tutti per i complimenti. Ribadisco che la chitarra mi ha catturato proprio per lo stile essendo io un amante di certo rock e di certi chitarristi, uno su tutti Van Halen, ovvio che suonarci del jazz non sarebbe il massimo, ma vi assicuto che il PU è veramente molto versatile nella palette di sonorità che può offrire e quindi lo strumentio si può muovere a suo agio nel rock ed anche nel rock blues. Oltretutto, la qualità costruttiva ne eleva notevolmente tali caratteristiche di versatilità. Ciao a tutti amici.
Rispondi
Altro da leggere
Tono TBX e manico custom: Susan Tedeschi racconta la sua Telecaster signature
La AZ del 2024 di Tom Quayle punta su flessibilità e affidabilità
Ronciswall: una visione italiana per la chitarra elettrica del futuro
ST-Modern Plus HSS è la Strat-style ultramoderna di Harley Benton
La mia LadyBird
Vintage Visions from the World - Paolo Lippi e la Stratocaster Sunburst del 1955 #09759 [IT-EN]
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964