CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Gibson American Sniper: americanate per una giusta causa
Gibson American Sniper: americanate per una giusta causa
di [user #116] - pubblicato il

Una seconda Gibson in pezzo unico viene dedicata all'eroe di guerra che ha ispirato il film American Sniper di Clint Eastwood. Destinata a un'asta di beneficenza, la Les Paul costruita in memoria di Chris Kyle è un concentrato di patriottismo e cattivo gusto.
Esprimiamo di rado giudizi così duri nei confronti di uno strumento. Le normali scelte estetiche adottate su chitarre e bassi si basano su valori troppo soggettivi per essere valutati, ma quando ci si trova davanti a una chitarra come la Gibson American Sniper, la seconda con questo nome per la precisione, è impossibile non parlare di "solita americanata di dubbio gusto".

La storia americana è decisamente diversa da quella italiana, e anche lo spirito di patriottismo è sicuramente differente da quello presente nel nostro Paese, quindi alla vista di una chitarra come la Les Paul dedicata al cecchino che ha ispirato il film American Sniper di Clint Eastwood le reazioni di un Italiano potrebbe essere un po' diverse rispetto a quelle di un cittadino USA.
L'American Sniper della vita reale era il cecchino Chris Kyle, Navy SEAL ucciso nel 2013 da un suo compagno d'armi e oggi considerato un eroe di guerra negli USA. Una chitarra del genere a lui dedicata può essere vista come un omaggio gradito dall'altra parte dell'Oceano, a maggior ragione se è stata realizzata con intenti benefici, ma sfidiamo a trovare belle parole per una Les Paul mimetica con un ritratto a tutta facciata sul retro e con un proiettile conficcato nella paletta, il tutto condito da dediche militaresche e richiami al mondo delle forze armate.
 
Gibson American Sniper: americanate per una giusta causa

Basata sulle specifiche delle Les Paul Reissue anni '50, la Les Paul American Sniper la seconda del suo genere, pezzo unico realizzato dal Custom Shop Gibson in collaborazione con l'artista country Tim Montana sulla scia di una prima chitarra costruita esattamente un anno fa per un'asta di beneficenza in favore del centro di riabilitazione per militari affetti da stress post traumatico creato dallo stesso Chris Kyle.

La nuova edizione sfoggia una finitura che richiama l'esatto tema mimetico dell'uniforme del cecchino, con battipenna a stelle e strisce e il teschio con mirino sulla parte bassa del body.
Un'incisione sulla cover del pickup al ponte riporta la citazione di Chris: "It's our duty to serve those that serve us". Su quella al manico c'è invece "Chris Kyle 2016 Memorial Benefit".
Sulla paletta è incastonato un vero bossolo proveniente da un proiettile sparato dal soldato durante una sua missione, e sul retro c'è il tridente dei Navy SEAL vicino a, in tutta grandezza, un ritratto di Chris Kyle con date di nascita e morte.
 
Gibson American Sniper: americanate per una giusta causa

Negli USA, l'icona dell'eroe militare è senz'altro più sentita che in Italia e, entrando nell'ottica, è lodevole che il ricavato della vendita all'asta sia interamente devoluto alla fondazione Spirit of a Hero. Tuttavia, vi chiediamo di guardarla ancora un minuto e di esprimere un sincero giudizio sul gusto con cui è stata disegnata.

L'incontro di beneficenza si svolgerà a giugno, ma è già un successo annunciato. Il lotto della chitarra preparata lo scorso anno aveva chiuso a 117mila dollari, più del doppio della valutazione originale, e l'intera asta aveva raccolto 450mila dollari.
chitarre elettriche gibson les paul
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
La prima Gibson American Sniper
La notizia sul sito Gibson
La fondazione Spirit Of A Hero
In vendita su Shop
 
Gibson Les Paul Classic 2015
di Guitars & Co
 € 1.300,00 
 
Buttarini Flametone Telecaster 60 Blonde Relic
di Daniele Guido Cabibbe
 € 2.200,00 
 
SQUIER BY FENDER VINTAGE MODIFIED '72 TELECASTER THINLINE CHITARRA ELETTRICA MAPLE FINGERBOARD NATURAL
di Borsari Strumenti Musicali
 € 449,00 
 
Fender Usa Custom Shop Jimi Hendrix Voodoo Child Stratocaster NOS Olympic White + custodia rigida
di Penne Music
 € 3.549,00 
 
Greg Bennett AV3 TBL
di Generalsound SRL
€ 361,00
 -15%  € 306,85
 
Ibanez AS53-TBF Transparent Blue Flat
di Centro della Musica
 € 279,00 
 
Fender Player Telecaster - Maple Fingerboard - Aged Natural (valutiamo permute)
di Gas Music Store
 € 619,00 
 
Fender American Professional II Telecaster Deluxe Rosewood Fingerboard Dark Night
di Music Island
€ 1.779,00
 -11%  € 1.583,31
Nascondi commenti     93
Loggati per commentare

di Claes [user #29011]
commento del 20/05/2016 ore 15:30:58
Se la comprerà Trump... È di pessimo gusto...
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 20/05/2016 ore 15:43:05
Sinceramente, no comment.
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 20/05/2016 ore 16:01:50
Ma che schifo.

Il rock'n'roll sarà sempre il contrario di questa merda!
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 20/05/2016 ore 16:53:22
Il bossolo sparato proprio dal soldato in una missione è il vero fulcro della "paraculata".
In Italia avremmo messo all'asta una chitarra che condannava il commilitone omicida... sinceramente non so quale delle due operazioni sarebbe la peggiore!! :D
Di certo la musica non ha nulla a che vedere con tutto ciò. Tristezza.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 20/05/2016 ore 17:33:11
Sì, il bossolo incastonato è veramente pazzesco.
Io ho il massimo rispetto per chi rischia la vita (e per chi l'ha persa) in guerra, trovo insulsa la guerra, ma credo anche che una nazione debba potersi difendere. Se non ci fossero stati gli americani quando il "pazzo furioso coi baffetti" voleva conquistare il mondo, non so cosa sarebbe stato per noi...
Detto questo non capisco come Gibson possa abbassarsi a tanto.
Con la musica tutto questo non c'entra nulla.
Rispondi
di dfatwork utente non più registrato
commento del 20/05/2016 ore 23:33:16
...non l'hanno fatto gratis...
Rispondi
di EarlBostic [user #39111]
commento del 22/05/2016 ore 02:45:58
Gli USA da cosa si devono difendere, precisamente? Da quattro pecorari che tirano pietre e vanno appresso ad altri quattro pecorari-leader con le armi che gli hanno venduto gli stessi americani?
Rispondi
di MojoKingBee [user #39456]
commento del 20/05/2016 ore 17:11:23
ci manca una bella eko con aridatece i marò
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 20/05/2016 ore 17:35:10
sei il mio idolo.
Rispondi
di mz2250 utente non più registrato
commento del 21/05/2016 ore 03:25:10
aspettavo solo questo commento..ahahha
Rispondi
di vanhandren [user #25556]
commento del 21/05/2016 ore 09:03:22
.. commento top! rido da mezz'ora !! :)))
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 22/05/2016 ore 14:45:36
Commento dell'anno!
Rispondi
di DaRTaRieLLo [user #19718]
commento del 26/05/2016 ore 16:58:34
Idolo incontrastato ed imperituro. Grazie di esistere, maestro!
Rispondi
di psykoguitar utente non più registrato
commento del 27/05/2016 ore 13:24:25

MojoKingBee, sei un genio e questo commento è un capolavoro!!!

Per me merita la menzione di "commento TOP 2016".

Complimenti per l'arguzia.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 20/05/2016 ore 17:38:45
La chitarra a me non piace, ma non capisco il senso dell'articolo. Più che una recensione dello strumento pare un giudizio negativo del militarismo. Per carità, nessun problema (sono un obiettore di coscienza e la cosa mi è costata sacrifici in famiglia e possibilità di lavoro), ma se è così non nascondiamoci dietro ad un dito: se il gusto è soggettivo lo è e basta, altrimenti non lo è e basta; ma allora chi stabilisce i parametri?
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 20/05/2016 ore 19:35:34
C'è cmq da sperare che l'asta procuri $$$ cifra record per beneficienza. Ma... seppur perfetta non verrà suonata. Forse meglio!
Rispondi
di mrc.mgg [user #198]
commento del 20/05/2016 ore 20:12:40
Forse, come diceva NIccolò, il fine giustifica i mezzi.
Personalmente, anch'io la trovo una tamarrata in stile USA.
Ma davvero siete così stupiti di vedere chitarre con finiture mimetiche addobbate a teschi borchie croci cartucciere e altre amenità bellico/tanatofile.
Già che c'erano, avrei messo il bossolo al posto del copri truss-rod per accedere al dado.

Marco

PS. carina quella sui marò
Rispondi
di blues65 [user #25832]
commento del 20/05/2016 ore 20:17:14
Io la trovo bellissima... la livrea mimetica è superlativa... l'unica nota stonata forse è il battipenna USA, ma volendo quello si svita!!! Meglio di tante altre schifezze che abbiamo visto fatte per altri... musicisti e non!!!
Rispondi
di Xavante [user #31708]
commento del 21/05/2016 ore 09:49:21
Concordo pienamente. Bella chitarra . Che si voglia o no la guerra è una cosa che abbiamo creato e c'è sempre stata da quando esiste l'uomo. Quest'uomo la cercava di salvare le vite dei suoi compagni non era certo la che sparava x passatempo. Cosa più importante è la valutazione della chitarra no se è giusto o sbagliato un omaggio ad un soldato. Quindi secondo me avete mischiato le 2 cose x dare un giudizio come quello che avete dato. Esteticamente c'è MOLTO ma MOLTO DI PEGGIO.
Rispondi
di Baconevio [user #41610]
commento del 20/05/2016 ore 21:21:53
omaggiare un cecchino è al pari dell'apologia del fascismo. è la mia modesta idea.
Rispondi
di dfatwork utente non più registrato
commento del 20/05/2016 ore 23:34:00
Siamo in due
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 21/05/2016 ore 01:07:33
3
Rispondi
di jakeelee [user #34260]
commento del 21/05/2016 ore 01:24:1
4
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 21/05/2016 ore 11:15:30
5
Rispondi
di betelobo [user #25981]
commento del 21/05/2016 ore 17:44:17
6
Rispondi
di umanile [user #42324]
commento del 21/05/2016 ore 20:02:57
7
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 21/05/2016 ore 17:09:39
Mah, non e' cosi' semplice. Comunque si potrebbe cominciare con una vera legge in Italia contro ogni apologia del fascismo e esaltazione di quell'ideologia, anziché punire, con pene poi ridicole, una non ben precisata ricostituzione del partito fascista... cosa che in pratica e' gia' avvenuta con ampia rappresentanza in Parlamento di ideali fascisti (credo non serva ricordare che una certa Mussolini sia tuttora parlamentare europeo tra le fila di Forza Italia).
Rispondi
di Baden [user #39846]
commento del 20/05/2016 ore 23:09:1
Per contrapposizione, la prima cosa che mi è venuta in mente guardando la chitarra è stato Woodstock.
Rispondi
di nawa utente non più registrato
commento del 21/05/2016 ore 00:29:32
eko-chitarra-della-pace/

vai al link
Rispondi
di trimmer741 [user #41394]
commento del 21/05/2016 ore 01:24:44
In generale è bruttissima, a partire dal "Punisher skull" che arriva dritto dritto dai fumetti Marvel. Ma il camouflage lo trovo molto ben riuscito.
Il patriottismo (americano) non lo possiamo capire noi italiani, per loro è un sentimento profondo e complesso, molto più reale di quello che immaginiamo. In più è variegato e diverso per ragioni geografiche, storiche e razziali. Nel loro contesto è anche comprensibile.
Noi invece abbiamo un articolo 11 della costituzione che è splendido.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 21/05/2016 ore 03:40:51
Dagli americani c'e' da aspettarsi questo ed altro....non mi stupirei se la Smith&Wesson producesse una '45 John Lennon Signature
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 21/05/2016 ore 08:38:38
Più si accumulano commenti più mi avvedo di due cose: 1 - essi hanno poco a che vedere con lo strumento presentato e molto di più con altri temi. 2 - non ho mai visto un'alzata di scudi così significativa, eppure molti marchi hanno in catalogo strumenti che possono risultare ostici per chi è cristiano cattolico o comunque fuori dal buon gusto più comune: chitarre a forma di bara o di mitra, grondanti sangue, istoriate di croci e simili.
Questa difesa della morale a banderuola mi lascia un po' perplesso perchè incoerente e fuori luogo su questi forum ed infine perchè, ripeto, non ha nulla a che vedere con lo strumento in se'.
Ciao
Rispondi
di MojoKingBee [user #39456]
commento del 21/05/2016 ore 09:35:38
quello che scrivi può essere anche condivisibile, non ti dò torto sul "qui si dovrebbe parlare di chitarre".
ma scusa, dello strumento in sé cosa si può dire? le hai viste le foto? quella chitarra, a vista, dice tante cose. e queste vengono commentate.
dici che nasce per cavalcare i palchi? per lasciare un segno indelebile nella storia della musica?
credo che a differenza di tanti che hanno commentato ci possa essere anche chi apprezza questa chitarra. ma appunto la apprezzerebbe a vista, non per le qualità sonore.

leggo su wikipedia
"Dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, partecipò a quattro turni di combattimento in Iraq, dove afferma di aver ucciso più di 255 guerriglieri iracheni [..]"
(e per fortuna non hanno inserito 255 tacche sul binding)

poi non è nemmeno morto in guerra, ma gli ha sparato un amico,reduce, "stressato" (dalla guerra.. ironia della sorte), al poligono di tiro.
a me la chitarra parla solo di morte, non riuscirei a giudicare musicalmente questa les paul.
e chissà cosa penserebbe les, del suo nome accostato a questa storia. come spieghi tu se uno pensa a (una) les paul, dovrebbe pensare alla musica.

mio pensiero, senza intenzione di fare polemica
volevo aggiungere che fossi nel governo iracheno l'avrei comprata e fatta sparire, ma poi vedo che la beneficenza va ai veterani di guerra, sarebbe chiedere troppo.

ciao
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 21/05/2016 ore 09:52:2
Ciao, grazie pe rl'intervento pacato e che comprendo bene.
Quel che volevo segnalare è proprio nel tuo post: se questa chitarra non fa parlare di se' per la musica, allora perchè parlarne su Accordo? A questo punto si potrà scrivere dell'offesa alla morale che possono recare chitarre con decalcomanie sataniste o pornografiche o forme allusive a concetti come la morte violenta (asce insanguinate, schizzi di sangue).
Il mio punto di vista è che se questi forum sono fatti per parlare di musica non è molto corretto pubblicare un articolo in cui l'unico riferimento coerente è meno di una riga, peraltro assai generica: "Basata sulle specifiche delle Les Paul Reissue anni '50".
Sia chiaro non è una questione di guerra si, guerra no; temo solo che domani qualcuno sarà legittimato a proporre salmi e considerazioni connesse "presentando" le chitarre degli Stryper o sproloqui di altro tipo con la scusa di far conoscere uno strumento altrimenti connotato.
Ciao
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 21/05/2016 ore 09:38:46
Una cosa sono le chitarre con le bare e i teschi, per sentirci come se fosse sempre halloween, un'altra è una chitarra che esprime il senso che ha la guerra per il popolo americano, completamente diverso del concetto che ne abbiamo da queste parti.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 21/05/2016 ore 09:56:39
Curioso che, per te, bare e teschi richiamino Halloween e basta.
A questa stregua potremmo trovare qualcuno per cui mitra e pistole richiamino i film con John Wayne o gli spaghetti western con Terence Hill e Bud Spencer e buttare tutto in burla.
Il rischio di questi articoli sta proprio qui: l'etica è una cosa molto personale e nulla ha a che vedere con la musica.
Ciao
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 21/05/2016 ore 12:03:05
Che posso dire, non tutti capiscono che gli Iron Maiden non erano davvero satanisti, e che Ozzy Osbourne non si mangia davvero i pipistrelli, o che quello che fa Marylin Manson sul palco è una carnevalata.
Purtroppo invece è vero che la storia degli USA gira tutta intorno alle guerre, e ogni volta che un film finisce con una bandiera piegata io non ci vedo niente di glorioso.
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 21/05/2016 ore 22:24:4
Aggiungo che bare e teschi fanno parte di una iconografia forte ma comunque innocua, soprattutto rispetto a mitra, pistole e "full metal jacket".
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 21/05/2016 ore 10:02:23
Aggiungo solo questo: nell'ultima settimana ho postato commenti su almeno quattro articoli di materiale musicale propriamente detto e, ad oggi, tutti e quattro gli articoli hanno raccolto (insieme) meno della metà dei post di questo che non parla di musica nemmeno di striscio. Sarà mica che andiamo verso un'arena virtuale alla Giletti?
Rispondi
di pavolazzo [user #7413]
commento del 21/05/2016 ore 11:23:47
Effetivamente! questo articolo starebbe bene più sulla colonna di destra di Repubblica, che su questo Accordo.
Rispondi
di DottorZero [user #44787]
commento del 21/05/2016 ore 11:33:20
Ci sarebbe da fare un bel discorso su tutto il Southern Rock...Bandiera confederata e quant'altro... Ma i Lynyrd Skynyrd vengono, fortunatamente, considerati per le qualità artistiche, prima che per "tutto il resto"...
Rispondi
di marcoguitar [user #15320]
commento del 21/05/2016 ore 14:01:29
È il contrario di quello che è una chitarra.
Rispondi
di Benedetto utente non più registrato
commento del 21/05/2016 ore 15:48:16
E allora mica tutti sono Che Guevara qui! A me piace.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 21/05/2016 ore 17:10:50
E' un pezzo unico fatto per un'asta, non un prodotto per il pubblico. Il gusto e' indubbiamente dubbio (eufemismo), ma visto lo scopo, non me la sento di criticare. Questo non vuol dire che io non sia critico di come vengono gestite le forze armate negli USA, tutt'altro, ma non e' questo l'argomento in questione.

Antiche' criticare, magari riflettiamo sull'iniziativa. Se un marchio italiano facesse una cosa analoga, che so, a favore delle famiglie dei Carabinieri morti in servizio magari per scorte o per rispondere a rapine, o per altri operatori rimasti gravemente feriti in servizio. non ci vedrei nulla di male. Anzi, magari sarebbe l'ora che anche in Italia si cominciasse a capire che c'e' una via di mezzo tra il fanatismo dei conservatori americani (eh si, che non vale per tutti gli americani il fanatismo, anzi), e l'opposizione tout-court antimilitarista pseudobuonista di troppi italiani.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 21/05/2016 ore 17:58:03
------> Se un marchio italiano facesse una cosa analoga..........il direttore marketing guadagnerebbe un immediato tso nel più vicino centro abilitato.

Queste cose in Europa si fanno con concerti di beneficenza sottoscrizioni e raccolte fondi assortite.
Come sia possibile associare il concetto di "funzionario morto in servizio" con il concetto di "strumento musicale moderno" è al di fuori delle possibilità di qualsiasi pubblicitario.
Queste cose le possono fare solo loro e solo da loro riescono ad essere apprezzate da un discreto numero di persone..probabilmente le stesse che etc.etc...
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 21/05/2016 ore 18:06:40
A parte che sparare "in Europa" e' incorretto, perche' in Italia le cose non si fanno come in Germania, o Spagna, o UK.
Detto questo, il direttore marketing magari dimostrerebbe di aver capito il senso della sua esistenza invece, altro che TSO.
Non e' un'associazione tra "funzionario morto in servizio" con il concetto di "strumento musicale moderno", piuttosto e' un'estensione del concetto di CSR, e in questo caso anche uno furbo, perché con un minimo investimento una compagnia riesce a generare introiti consistenti per una buona causa. Ma forse in Europa i direttori marketing, tra gli altri acronimi, non capiscono molto anche di ROI...
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 21/05/2016 ore 18:21:39
allora :-)
in germania manco le hanno le forze armate e quelle che hanno solo negli ultimi 4\5 anni le han fatte uscire dai confini..
in Spagna la chitarra elettrica grazie a franco buonanima l'hanno scoperta 15 anni fa e anche li con l'esercito e carabineros se gli fai una fender signature non so come la prendano...
in UK non so...non ho chiaro il rapporto che gli inglesi hanno con le loro forze armate e non so come prenderebbero un iniziativa del genere...vero che non ci sono più (per fortuna) i sexpistols comunque qualche sbeffeggino dovrebbero rischiarlo pure in Inghilterra.

I direttori marketing in effetti si preoccupano di più del ritorno d'immagine che quello degli investimenti ( anche se ci guadagno come ditta,io come direttore marketing non associo un oggetto -il mio oggetto ed il mio brand- di piacere\svago a "costellazione" luttuosa perché poi la gente se lo ricorda eccome e la sfiga è la sfiga...)

Se non lo fanno un motivo ci sarà...al di fuori di felpe occhialini e portachiavi tutto ciò che sa di forze armate c'ha la lebbra in europa..e i direttori marketing se ne son fatti una ragione.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 21/05/2016 ore 20:11:55
In Germania hanno eccome le forze armate, che come le loro forze di polizia sono molto preparate. Lo so perché ci ho lavorato assieme, fatto training, e partecipato con loro in missioni estere, ben oltre 15 anni fa, quindi falso anche quello che hai scritto sui 4/5 anni. Ho anche lavorato con Guardia Civil, Gendarmerie, e buona parte delle FFAA NATO, quindi fammi sapere quando vuoi dritte anche sul resto.

La diffidenza verso le forze armate e' causata dal pseudobuonismo di una sinistra superficiale... e lo dico da sinistrorso. Anni e anni a puntare il dito senza ragione, col risultato che il crimine dilaga e paga perché sbattere in galera criminali e' considerato reato, mentre la stragrande maggioranza di chi si arruola e' di destra, complimenti per la strategia...

Comunque, senza divagare, qui si parla d'altro: mettere all'asta un prodotto per ricavare soldi per una causa. Guarda, non sto nemmeno a discutere sul se sia opportuno o no cercare altro finanziamento negli USA per le forze armate, e' un discorso complesso che in "Europa" la gente non capisce, ma il fatto resta che con iniziative di questo tipo una compagnia può contribuire in modo positivo alla società ricavando fondi per cause rilevanti, spendendo nel complesso un'inezia, e con un ritorno d'immagine a una frazione del costo di qualsiasi campagna di marketing. Nuovamente, ribadisco, con queste considerazioni non entro nel merito su questa specifica chitarra, che trovo oscena, ma senz'altro ci sara' qualche repubblicano danaroso collezionista che se la compra. Se i soldi vanno a chi ne ha bisogno, ben venga. Piuttosto, magari si potrebbe imparare la lezione e qualche ditta italiana potrebbe fare lo stesso. Che so', magari qualche costruttore di strumenti potrebbe metterne all'asta uno e il ricavato lo si versa per l'educazione musicale nelle scuole? Non sia mai che si faccia qualcosa di buono...
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 21/05/2016 ore 18:55:14
Le valutazioni sulla presunta elevatissima linea patriottica americana, talmente alta da giustificare questa tipologia di cose, sono tendenzialmente inesatte. Gli americani non sono patrioti per un motivo semplicissimo: essi non esistono. Cioè, non si può attribuire una carica identitaria a chi di base non c'è, non ha una storia né un senso ontologico. Gli unici veri americani sono quelli che sono stati trucidati a milioni da noi simpatici ed amorevoli europei. Non si sapranno mai i milioni di nativi fatti fuori con l' unica colpa di essere li dove erano.
Quelli di cui si parla non sono americani: siamo sostanzialmente Noi. Sono i nostri Avi europei. Parlo di mentecatti calvinisti, luterani pervertiti, cristiani cattolici dalla spada ben affilata e mercenari senza scrupoli. Il peggio dell' europa oscurantista e deviata. Quest' idea dell' America come lo Stato nato democraticamente per definizione è la sintesi ultima dell' ubriacatura a stelle e strisce che ci siamo fatti. Altro che democratico: sono l' unico stato nato sullo spargimento gratuito di sangue. L' unico stato nato IMPERIALISTA.
Questa chitarra è uno dei tanti simboli della decadenza di uno stato nato fallito e destinato alla cancrena. Si sono dati fin troppo il tono di "liberatori" quando dietro vi era solo e soltanto l' idea del dominio sul prossimo.
Quel cecchino pensate che difendeva la terra dagli alieni brutti e cattivi? No! Era uno dei tanti bracci armati di un governo imperialista che non esita a occupare il suolo degli altri popoli per il proprio tornaconto. Un assassino della peggior specie. Un occupatore.
Purtroppo scrivere un articolo di questa tipologia e pretendere che non si faccia questo tipo di ragionamenti è veramente utopistico. Di questa chitarra è difficile definire i pick up o la qualità dei legni. Il valore simbolico sovrasta il tutto. Lo spirito decadente che richiama è opprimente nella sua fetida coreografia di liberatori e stati canaglia concertata ad hoc.
Ma a volte penso a Hendrix che simulava le bombe con la strato e mi passa tutto. E' li che penso alla possibilità di un mondo diverso....
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 21/05/2016 ore 19:20:00
della serie :
Impostiamo una discussione pacata sull'occidente
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 21/05/2016 ore 20:45:08
Ho espresso una mia opinione sotto un interessante articolo della redazione. Se avessi voluto instaurare una discussione con te o chi altro avrei risposto sotto i commenti già esistenti. Io come tutti quelli che commentano l' articolo e non i commenti degli altri cerco solo di rispondere alla versione scritta dall' autore dell' articolo. Non ti offendere ma la voglia di instaurare un contraddittorio con te o altri, in una scala da 1 a 10, è pari allo zero assoluto, circa -273,15.
Buona serata......
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 21/05/2016 ore 22:21:09
era sarcasmo, non certo il tentativo di iniziare contradditori.
MI piace sottolineare gli sproloqui..ognuno ha i suoi piccoli sfoghi ed io mi sono riservato questo.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 02:42:30
Ho capito, avrai anche tu gli sfoghi da esternare nella vita. Ce li abbiamo tutti: sono tempi difficili ed è dura venirne fuori, ma se commento l' articolo di uno scrittore ponendogli la mia interpretazione non è detto che devo anche prendermi gli sfoghi che tu lestamente ti riservi di esternare data la tua giacenza quotidiana di piccoli sfoghi da seminare qua e là.
Insomma per me sarebbe un grande onore non essere l' oggetto di questi sfoghi. Mai ti renderei oggetto dei miei. Ciao ciao
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 21/05/2016 ore 20:15:1
Che accozzaglia di banalità superficiali ed ignoranti stereotipi...
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 21/05/2016 ore 21:09:52
We #teamcap e a te chi ti ha interpellato? Io rispondo al bel articolo di cui sopra e mi devo vedere una motocicletta viola che mi accusa di banalità e ignoranza? Che è un nuovo livello di pensiero che ancora non conosco?
Non desidero commenti inutili sotto ciò che scrivo, se permetti. Non scrivo a te e non mi rivolgo a te, ma a chi ha scritto l' articolo. Ho fatto notare alla redazione una visione dei fatti nella quale gli americani tutto sono tranne che patrioti, al massimo imperialisti. E questo mi sembra un dato scientifico. Basta aver fatto la seconda media (neanche la terza). Poi se la realtà dei fatti ti da fastidio, tesoro mio che fare? Boh, affari tuoi? Direi di si. Potresti fare miliardi di cose invece che offendere gli altri.
Al tuo paese quando due persone parlano arrivi tu, ti metti in mezzo e spari la tua sentenza di legittimità sulle parole degli interlocutori? Dovresti essere meno aggressivo, e la prossima volta, se vuoi la giusta considerazione, esprimi una tua idea senza entrare a gamba tesa magari potresti arricchire gli altri con le tue brillanti riflessioni.
Buona serata!!!!!!!
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 21/05/2016 ore 21:25:21
Quando posti in pubblico hai interpellato tutti, quindi o taci, o te ne stai se qualcuno ti risponde, t'e' capi'?

Quali belinate hai detto? C'e' l'imbarazzo della scelta..

"Gli americani non sono patrioti per un motivo semplicissimo: essi non esistono. Cioè, non si può attribuire una carica identitaria a chi di base non c'è, non ha una storia né un senso ontologico."
Cominciamo dall'ignoranza storica: gli Stati Uniti sono nati ufficialmente nel 1776... l'Italia quasi un secolo dopo, ma ufficialmente nel 1946, perché tu con i Romani c'azzecchi come i crauti con un caffellatte, quindi meno boiate sulla storia di quello che sono gli USA odierni.

"Quelli di cui voi parlate non sono americani: siamo sostanzialmente Noi."
Si vede che non hai messo mai piede negli USA (se l'hai fatto, scommetto che sei andato nelle solite mete turistiche), perché decisamente non capisci nulla di questa società.

"Quest' idea dell' America come lo Stato nato democraticamente per definizione è la sintesi ultima dell' ubriacatura a stelle e strisce che ci siamo fatti. Altro che democratico: sono l' unico stato nato sullo spargimento gratuito di sangue. L' unico stato nato IMPERIALISTA."
Mi diverto sempre quando vedo gente che generalizza stato e societa'. Quindi io, visto che tu sei italiano e che l'Italia e' la culla del Fascismo, ispiratore del nazismo, ho tutte le ragioni di dire che gli italiani e tu senz'altro sono una mandria di fascisti colonizzatori, vero?

"Questa chitarra è uno dei tanti simboli della decadenza di uno stato nato fallito e destinato alla cancrena. Si sono dati fin troppo il tono di "liberatori" quando dietro vi era solo e soltanto l' idea del dominio sul prossimo."
Sono il primo a dire alla gente di studiarsi la storia qui quando dicono "We saved your ass in WWII", ma vedo che tu sei parimenti ignorante.

"Quel cecchino pensate che difendeva la terra dagli alieni brutti e cattivi? No! Era uno dei tanti bracci armati di un governo imperialista che non esita a occupare il suolo degli altri popoli per il proprio tornaconto. Un assassino della peggior specie. Un occupatore."
Le opinioni sull'utilizzo delle FFAA USA posso anche condividerle, ma di nuovo, tu usi una generalizzazione stereotipata per derivare una critica su un individuo, e questo e' fondamentalmente errato.

"Purtroppo scrivere un articolo di questa tipologia e pretendere che non si faccia questo tipo di ragionamenti è veramente utopistico. Di questa chitarra è difficile definire i pick up o la qualità dei legni. Il valore simbolico sovrasta il tutto. Lo spirito decadente che richiama è opprimente nella sua fetida coreografia di liberatori e stati canaglia concertata ad hoc."
Si, forse hai ragione, pretendere che la gente non si fermi a sommari giudizi superficiali e' utopistico...

"Ma a volte penso a Hendrix che simulava le bombe con la strato e mi passa tutto. E' li che penso alla possibilità di un mondo diverso...."
La chiusura pseudo-poetica e nuovamente superficiale l'apprezzo comunque, perché esprime in modo sintetico l'inutilità dei commenti che hai vomitato. Solo un consiglio, la prossima volta magari limitati a questa, cosi' ci risparmi un po' di inutili letture senza rinunciare a farci capire la superficialità delle tue opinioni.

Grazie per aver dimostrato che gli americani non sono gli unici a dover tornare a scuola per studiarsi meglio un po' di storia.
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 21/05/2016 ore 22:36:04
Mi sei piaciuto.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 02:05:48
Però tu allora o ci sei o ci sei. Ma chi ti ha chiesto niente! cioè, io ho visto i vari commenti prima di fare il mio. Mi sembra fra questi ci fosse anche il tuo e di altri. Se avessi voluto confrontarmi con te avrei risposto a qualche tuo intervento. Non ti ho disturbato, pur non condividendo nulla delle tue posizioni. Because it' s so easy: non mi interessa indottrinarti. Per me puoi rimanere nelle tue convinzioni a vita; a me dei tuoi pensieri sulla società, storia e stato americani non me ne frega niente. Leggo in silenzio (perché sono costretto, sono scritti li. li vedo!!!) e passo avanti. Avrai i tuoi motivi per avere le tue idee e io i miei per avere le mie.
Non capisco perché ti senti in dovere di sviscerare un mio intervento passaggio per passaggio. Cioè mi fai sentire una sorta di Giovanni Pascoli: nessuno mi aveva dedicato un prosa con commento! Già che ci sei ti va di farmi l' analisi logica e grammaticale?
Insomma tesoro mio io non ho tutta questa voglia di continuare questa discussione.
I punti della mia tesi sono, come hai letto:
1) America come Stato/Nazione/Società nata da una sostituzione etnica: sterminio dei nativi da parte dei colonizzatori.

2) America come Stato imperialista: basta avere la seconda media per avere un idea del passato storiografico americano (per non parlare del presente).

3) Il cecchino come esponente d' attacco di una guerra spacciata tra il "preventivo" e l' "esportazione di democrazia" che nascondeva invece la volontà di dominio sul territorio iracheno (petrolio ecc...). Recentemente lo stesso Tony Blair principale alleato dei tuoi amici americani ha CHIESTO SCUSA PER L' INTERVENTO IN IRAQ. Allora io ti richiedo: ma te ci sei o ci sei?

Sarai americano, avrai il cugino del vicino di casa che è americano, avrai visto troppi film sui cowboys a me non me ne frega nulla: quei due o tre concetti che ho espresso sono verità storica comprovata e a voglia farmi le prose dove mi vai a prendere parola per parola sperando di trovare qualcosa fuori posto. Non c' è nulla fuori posto. Sei tu che sei toccato personalmente molto probabilmente ma di base non possiamo cambiare la storia per fare un favore a te.

Quel passaggio dove mi fai il parallelo tra americani colonizzatori e italiani fascisti veramente mi ha fatto cadere le palle: ma che razza di ragionamento è?
Il fascismo in Italia è un periodo storico che identifica un ventennio di dittatura totalitaria. Un periodo buio e tetro della nostra storia. Ma tutto è finito li, che c' entra con il fatto che gli europei hanno sterminato interi popoli autoctoni per insediarsi nei loro territori?
Il fascismo è un ventennio buio di una civiltà italiana che esisteva e continuò ad esistere. L' ITALIA (e l' individuo italico) ESISTEVA PRIMA E CONTINUA AD ESISTERE DOPO. Al massimo possiamo criticare l' aspetto imperialista del fascismo, anche quello disprezzabile alla grande.
La colonizzazione americana è un evento che sradica una civiltà (varia e rigogliosa) a favore di un dominatore straniero. E quegli americani che tu definisci "americani di oggi" sono proprio loro, i dominatori. Poi ovviamente occasioni di fusione e commistione tra popoli ce ne sono state a bizzeffe.
Ti rispondo anche su romani: certo che ci azzecchiamo!!!! dai tempi dei romani ci sono state commistioni, variazione nella composizione delle popolazioni ma non un episodio cruciale di sostituzione etnica dove viene a mancare la radice "genetica" originaria e principale di un popolo. Ma secondo te uno stato che nel suo inno recita "CHE SCHIAVA DI ROMA IDDIO LA CREO'" forse qualcosa ma dico QUALCOSA c' entrerà con ROMA no?????????? no????????? ripeto, no?????????????? a questo punto ti richiedo ma tu ci sei o ci sei?

ultima cosa ma questa davvero è epica degna proprio di cornice "Cominciamo dall'ignoranza storica: gli Stati Uniti sono nati ufficialmente nel 1776... l'Italia quasi un secolo dopo, ma ufficialmente nel 1946"
Allora a questo punto la colpa sai di chi è? è la mia!!!! Cioè ho passato forse mezz' ora della mia vita a rispondere a qualcuno che si da un tono da pseudo sapientino, SI INTRODUCE CON FARE PERENTORIO E FERMAMENTE CRITICO con la formula "Cominciamo dall'ignoranza storica" come a voler ridicolizzare le mie conoscenze storiche e finisce con il sostenere che l' Italia è nata ufficialmente nel 1946.
Io che dire, la chiudo quì. Ti ringrazio di tutto, ma una cosa mi rimarrà ferma in testa: ma te ci sei o ci sei?

Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 22/05/2016 ore 03:56:11
La tua insistente petulanza mi diverte...

Grazie per le risate, ora vai a studiare un po' di storia pero', che stai facendo una figura barbina.

Giusto un paio di commenti:

1) la frase completa dell'Inno che hai citato e' "dov'e' la Vittoria, le porga la chioma, che schiava di Roma Iddio la creo'". Tanto perché' sei ignorante - nel senso che ignori - la Vittoria porge in senso figurato la chioma a Roma che gliela taglierà, come si faceva con le schiave ai tempi dei Romani, ossia vincera' in guerra, alla faccia dell'antimperialismo buonista.

2) Oltre che ignorante, sei pigro, perché se ti fossi degnato di cercare "Repubblica Italiana" su Wikipedia, saresti stato accolto da questa prima frase illuminante: "La nascita della Repubblica Italiana avvenne a seguito dei risultati del referendum istituzionale del 2 e 3 giugno 1946..." Cosi' ora sai anche perché il 2 giugno fai festa.

3) tutti i tuoi discorsi sono di una superficialità disarmante. Scendi dal tuo piedistallo storico traballante e vai a nanna, che domani devi alzarti presto per studiare.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 11:17:45
Ciao, buongiorno, ti va di farmi l' analisi logica e grammaticale dei miei interventi? dico sul serio. Magari dai un contributo sensato. Ma in linea di principio il ragionamento resta lo stesso: io i commenti di quelli che hanno visto troppi film sui cowboys NON LI VOGLIO.
Siccome la tua libertà finisce dove inizia la mia, e siccome io non desidero interagire con gente come te (l' ho dimostrato non rispondendo ai tuoi pregressi commenti) ho tutto il diritto di non vedermi scrivere sotto i miei post previa una mia richiesta educata. Te la faccio: per favore puoi evitare di commentare i miei post? Quelli che scrivono che l' Italia è nata ufficialmente nel 1946 li ritengo persone non degne di instaurare un nessun confronto. Guarda ti abbono anche il tuo spirito americanista (o non so cosa). Parleresti mai con uno che si spaccia chimico ma non sa neanche la formula dell' ossigeno? Fai il bravo e mettiti da parte, nessuno ti ha chiesto nulla e non devi sentirti in dovere di fare il professorino di storia e sociologia. Guardati un film sui cow boy oggi e STUDIA, E DICO STUDIA DAVVERO PERCHE' CERTI STRAFALCIONI DA PSEUDO PROFESSORINI DI STORIA ATTEGGIATI PROPRIO RIMANGONO EPICI.

ps. Fiero di essere ANTIMPERIALISTA E BUONISTA sempre e comunque. Fossero questi i problemi della storia.

Bye bye e studia un po di storia della tua patria che vedo che sei tanto filo americano ma non sai neanche la data di formazione dello stato del quale parli la lingua
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 22/05/2016 ore 16:25:41
"non sai neanche la data di formazione dello stato del quale parli la lingua"

Non che ce ne fosse ancora bisogno, comunque grazie per avermi fatto capire una volta per tutte con chi avevo a che fare. Qui hai veramente superato te stesso, sembri uno dei negazionisti del global warming.
Buone feste studentesche e buona fortuna, perché visto quello che hai in mano, nella vita ti servirà senz'altro tanta fortuna per sopravvivere.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 21:07:22
Non accetto auguri o "buona fortuna" da chi parla con le stesse categorie del quarantenne medio che si incontra alla festa del fagiolo borlotto, nei week end di fine agosto, in uno qualsiasi dei comuni italiani con meno di 10k abitanti.
Sopravvivo benissimo, ho il mio lavoro e fidati che non ti riguarda il mio destino.
Però io ho a cuore la tua credibilità ogni volta che ti introdurrai nei discorsi a mo' di professorone: ti prego, cerca su google le date esatte prima di fare strafalcioni del genere. Ne va della tua credibilità da prof. Zichichi.
Per il resto non mi espongo come hai fatto tu su "visto quello che hai in mano", "nella vita ti servirà fortuna per sopravvivere". Non ti auguro niente né ti dico niente da quel punto di vista, perché dovrei almeno conoscerti per espormi su queste cose. No prof.?
Le feste studentesche mi piacciono in effetti, ero studente fino l' anno scorso quindi ne ho apprezzato il valore sia simbolico che goliardico. A 24 anni direi ci mancherebbe altro che non mi piacciano le feste studentesche!!!!
Dai adesso ti saluto che non vorrei averti dato troppo corda e forse, se riflettiamo, abbiamo esagerato un pò tutti.
In ogni caso Buona sagra della polenta!!!!!!!
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 22/05/2016 ore 22:50:07
-------->A 24 anni direi ci mancherebbe altro che non mi piacciano le feste studentesche!!!!

Si però con il bimbominkia c'hai ancora del ritardo da smaltire...devi lavorare ancora su sto fatto
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 23/05/2016 ore 01:14:0
Aridaje ci mancava quello che scrive le parole separate da due puntini. Ma levati dalle palle dai, che non ti si può vedere scrivere. Almeno quello con la moto viola scrive in italiano. Il bimbominkia sei tu che scrivi con la struttura sintattica simile a quella di un 14enne bocciato 2 volte in terza media. L' analfabetismo funzionale mi terrorizza. Impara l' italiano e poi ci confrontiamo sui contenuti. Anzi impara l' italiano e levati dalle palle e basta.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 23/05/2016 ore 08:59:50
Non posso lasciare perdere un giocattolino così divertente.
All'inizio avrei lasciato perdere ma poi ti sei dimostrato una miniera così profonda di infinite stupidità esibite con arroganza e sicumera che il piacere di portare alla luce nuovi contorcimenti cerebrali (non intellettuali....cerebrali..perché li ci si ferma...alla pura biologia meccanica....) supera la vergogna di corrispondere con te.
Non smetterò (come ho sempre fatto prima con gli imbecilli dichiarati....) di risponderti, finchè non mi bannano o finchè non proverò pena di me stesso :-).
E' tanto tempo che non trovavo una persona che incarnasse così a puntino tutto quello che mi ha sempre stupito ed incuriosito della betise umana (l'accento mettilo tu che su google son stufo di andarci.....) e finchè ci sei ti tengo bello stretto :-)............

Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 23/05/2016 ore 11:12:14
Che secchio di problemi e frustrazioni grosso come una casa :(
Sii positivo che tutto andrà bene. Ti abbraccio.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 22/05/2016 ore 23:06:16
Professorone? Ti ho spiegato quanto fa 2+2, mica chissà quali teorie economiche, eppure anche di fronte a fatti incontestabili e date sei in grado di ignorare l'evidenza... mah. Quando uno ne sa piu' di te, ammetti l'errore, non rispondere, ma ascolta, e impara.
La mia credibilità? Grazie, non ho bisogno della tua approvazione. Anzi, visto come le spari, il tuo sdegno e' un complimento. Avrei giusto detto 24 anni, grazie per aver confermato che c'ho preso. Troppe feste universitarie e poco studio, tsk tsk. In che ti sei laureato? revisionismo storico? Vabbeh, c'hai 'na vita per imparare, ma mi sembri capoccione, vedremo.
Magari scrivi a Mattarella (e' l'attuale Presidente della Repubblica, te lo ricordo che non vorrei fossi rimasto alle Repubbliche Marinare e allo Stato Pontificio) e raccontagli la storia della Repubblica, cosi' si fa due risate.
Rispondi
di maddog [user #21222]
commento del 22/05/2016 ore 20:27:3
"Ma a volte penso a Hendrix che simulava le bombe con la strato e mi passa tutto. E' li che penso alla possibilità di un mondo diverso...." che mi sembra essere stato americano sbaglio? C'era poi un certo Country Joe che diceva datemi una F ecc. era americano pure quello o sbaglio e nessuno dei due è andato in Siberia. C'è una cosa che si chiama democrazia che per quanto brutta è la migliore situazione possibile. L'America, paese che conosco poco, ha oggi un presidente di colore e non emanazione del direttivo del partito unico.
Ma vogliamo pensare a suonare.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 22/05/2016 ore 23:11:45
Ma che ci vuoi fare ;) magari il giovine crede pure che "Datemi un martello" sia una canzone della Pavone sulla gelosia...
Rispondi
di maddog [user #21222]
commento del 23/05/2016 ore 20:30:31
forse non la conosce neanche in questa versione. Il pensiero critico, è una cosa desueta?
Rispondi
di maddog [user #21222]
commento del 22/05/2016 ore 20:27:38
"Ma a volte penso a Hendrix che simulava le bombe con la strato e mi passa tutto. E' li che penso alla possibilità di un mondo diverso...." che mi sembra essere stato americano sbaglio? C'era poi un certo Country Joe che diceva datemi una F ecc. era americano pure quello o sbaglio e nessuno dei due è andato in Siberia. C'è una cosa che si chiama democrazia che per quanto brutta è la migliore situazione possibile. L'America, paese che conosco poco, ha oggi un presidente di colore e non emanazione del direttivo del partito unico.
Ma vogliamo pensare a suonare.
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 21/05/2016 ore 22:33:30
"quando due persone parlano arrivi tu, ti metti in mezzo e spari la tua sentenza di legittimità sulle parole degli interlocutori? "

Qui è una comunità e funziona così.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 00:32:24
Eh no è quì che ti sbagli. Una comunità esiste se c' è la reciproca voglia di parlarsi. Io voglio solo confrontarmi con lo scrittore dell' articolo perché mi è sembrato molto interessante come argomento. Mi è piaciuta la stesura che ha fatto del discorso e ho provato ad aggiungere qualcosa dando una ulteriore interpretazione. Al massimo posso accettare ben volentieri qualcuno che da un contributo costruttivo anche criticandomi. Ma ci devono essere motivazioni e la buona volontà di confronto. Di sicuro non accetto sentenze tipo "Che accozzaglia di banalità superficiali ed ignoranti stereotipi...". Se hai qualcosa di sensato da dire allora sei il benvenuto: quella è comunità. Se no si tratta di gente che esprime opinioni e il signorotto di turno che arriva e spara a zero liquidando tutto con 2 offesette dall' alto del suo avatar con la motina viola.
Spero che ti ho chiarito il senso di comunità CIVILE, che è un pò più complesso di quello di comunità in senso oggettivo e esemplificativo del termine. Ciao ciao
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 22/05/2016 ore 09:37:06
Se la risposta ti pare poco pertinente, come potrebbe essere "Che accozzaglia...etc.", sei libero di non rispondere o chiedere spiegazioni.

Ma se volevi confrontarti solo con l'autore dell'articolo, dovevi scrivergli in privato. Quando scrivi qui ti confronti con tutti.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 14:00:56
Assolutamente non mi confronto con tutti. Quando sei in una gelateria, POSTO PUBBLICO, e parli con un amico sul tuo tavolo non è detto (anzi non è auspicabile) che quello sul tavolo immediatamente adiacente debba per forza inserirsi nel discorso. Quindi nella Comunità gelateria ognuno ci va per passare il tempo e fare due chiacchiere ma non è detto che all' interno di quelle mura chiunque deve sfracellarti le palle se stai parlando con una determinata persona. Lo può fare, tu puoi acconsentire o meno ma non è che sia così automatico e OBBLIGATORIO. Uguale la comunità di accordo: io vedo già gente che si è avviata a sproloqui ecc sull' argomento, evito come la peste di commentare i loro interventi dato che tutto voglio tranne che iniziare comizi con tali soggetti, scrivo una mia interpretazione all' autore dell' articolo e niente: tanto le persone con le quali volevo evitare discussioni sono loro a voler commentare il mio intervento. Io non capisco ma se io faccio di tutto per non sedermi al tuo tavolo perché tu devi sederti al mio? Allora capisci che non sono io quello che deve sentirsi libero di non rispondere ma gli altri dovrebbero venire a conoscenza della sconosciuta facoltà di non intromettersi. Capisco ciò che tu mi dici ma non so se è chiaro che il problema è a valle, non a monte.
E poi fammi capire se vuoi parlare con un amico tu ti nascondi in una grotta sottoterra in privato per paura del perenne diritto del vicino di tavolo della gelateria a inserirsi nei discorsi?
Insomma serve un pò di empatia della situazione, se nessuno ti invita, ti cita o fa riferimento chiaro alle tue parole non è proprio detto che il tuo commento sia così necessario ai fini del perpetuarsi sistemico delle leggi che dominano la fisica quantistica. Ovviamente non mi riferisco a te, questo è chiaro.
Che poi se gli interventi fossero stati intelligenti e costruttivi forse sarebbe stato un vero piacere confrontarsi...........
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 22/05/2016 ore 15:02:3
si ma il problema è che i tuoi commenti sono approssimativi e grossolani e dispiace vederli pubblicati senza commento....non è discutere con te..è cercar di metter le pezze alle cose scritte..nessuno vuole discutere con te..si vuole solo confutare le cose che scrivi..tu non c'entri assolutamente nulla. E' una questione oggettiva..vedi scritta una cosa che ti sembra una castroneria e lo fai presente. Come scrivere su un muro..tu scrivi abbasso usa io passo e ci scrivo sopra viva elvis presley...va così...a chi legge giudicare dove sta il cretino...tu ed io lo sappiamo benissimo dove sta e nessuno ci cambierà dalle nostre posizioni..sta agli altri.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 15:50:12
Non ce la fai proprio a non porti come giudice supremo delle scritte altrui, non c' è niente da fare. Non ci si può esprimere perché arriva il Zichichi di accordo che si sente il dovere morale di METTERE LE PEZZE AI RAGIONAMENTI DEGLI ALTRI. Guarda ma tu davvero hai bisogno di sfoghi tesoro mio.
Vuoi confutare le cose che scrivo? ma chi ti ha chiesto niente.
Pensa quanto invece io ti sono superiore: ho letto tutte le baggianate che hai scritto prima che io intervenissi, ci ho riso sopra per non piangere e me ne sono altamente fregato. Ti pare che mi caco uno che scrive le boiate. Ti pare che ti vengo a scrivere sotto un tuo inutile e vago sproloquio? NOOOOOO. Non me ne frega niente! Non ci parlo con quelli come te, lo vuoi capire? Sei tu che mi hai parlato, non io a te! Non mi sento in dovere di indottrinarti. Quando leggo ciò che scrivi prendo un foglio e disegno quel gran cazzo che me ne frega delle tue posizioni. Figurati se voglio mettere le pezze alle idiozie che vai dicendo. Ti passo sopra e do una mia versione dei fatti all' autore dell' articolo. Paradossalmente ti comporti proprio come coloro che vuoi difendere, Vuoi fare lo sceriffo, quello che vigila, quello che rettifica le posizioni che tu definisci grossolane ecc. Ma datti una svegliata e lascia in pace gli altri, che dei poliziotti della cultura ce ne sbattiamo le palle. Ognuno dica la sua. Io non ti caco, non ho commentato sotto i tuoi interventi: tu non sfracellarmi le palle con la tua presunta superiorità.
E poi "tu scrivi abbasso gli usa e io cancello e ci scrivo sopra elvis presley". Santo cielo che esempio dotto e raffinato. Scuola di Francoforte o Funzionalismo Parsonsiano?
Però pur essendo un esempio patetico involontariamente hai fatto trapelare la bassezza del tuo modus operandi: sei il tipico che le opinioni degli altri le vuole,cancellare, correggere, confutare. Purtroppo per te IL MURO E' GRANDE E DEMOCRATICO. Nella mia parte di mondo funzione che ognuno scrive la sua SUL MURO e non che il signorotto di turno arriva e cancella la tua possibilità di espressione. Ps. in seconda media ti hanno insegnato a mettere due puntini contigui posti fra le parole? è una tua nuova licenza poetica sperimentale? No perché uno dei presupposti per essere almeno credibile è scrivere correttamente l' italiano.
Ti ho dato anche fin troppo importanza, ciao ciao.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 22/05/2016 ore 16:14:23
è una cosa genetica :-)
leggo una fesseria e replico...
e replico.... con brevità e concisione....
nessun giudizio di merito.... come invece ne abbondano nelle tue chilometriche repliche...
solo constatazioni di fatto in obiezione a proposizioni di nessun peso fattuale.....
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 16:21:24
Impara a scrivere l' italiano. Inutile che utilizzi termini dotti: non sei credibile, scrivi come un cane. E' palese che hai cercato "parole fighe" su google. Difatti le parole le hai anche messe (a cazzo ma le hai messe). Il problema è che la grammatica, sintassi e il flow del discorso risulta quello di un analfabeta funzionale.
Anzi no è la tua nuova licenza poetica: puntini a cazzo di cane fra una parola googlata e l' altra.
Hai depositato il brevetto? Dai non mi disturbare ulteriormente che stai facendo solo figure pessime. Bye
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 22/05/2016 ore 16:26:20
----------> E' palese che hai cercato "parole fighe"
----------> Scuola di Francoforte o Funzionalismo Parsonsiano?
----------> Se vuoi ti elenco lo U.S.A. Army world Tour (lol)

e mi fermo qua...non penso di aver ricercato parole fighe..magari lo sembrano a te perché sei abituato a leggere la gazzetta del talebano
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 22/05/2016 ore 16:33:24
non avevo letto con attenzione e ho trascurato il "flow" del discorso..scusami :-)
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 22/05/2016 ore 23:24:54
L'accademia delle gallette di crusca :) :) :)
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 22/05/2016 ore 16:05:13
"se vuoi parlare con un amico tu ti nascondi in una grotta sottoterra in privato per paura del perenne diritto del vicino di tavolo della gelateria a inserirsi nei discorsi? "

Scusa, ma sei fuori strada. La gelateria non è una comunità. Qui funziona così, da sempre. Quando leggo un commento è lecito poter controbattere, se no non si capisce che ci sta a fare il pulsante "rispondi": se non ti sta bene puoi pure chiuderla lì ed evitare di commentare oltre.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 16:25:17
Capisco cosa intendi ed hai ragione. Io volevo sottolineare il fatto che il mondo va avanti anche senza gli Zichichi dalla goooglata facile e lesta. Tutto quì, non voglio censurare nessuno, ma solo far notare che io non mi abbasso a commentare le scemenze degli altri. Mentre gli altri mi danno importanza e si accaniscono un pò troppo. D'altronde uno che mi scrive "io mi riservo i miei piccoli sfoghi quotidiani" mi fa presagire la presenza di un secchio di problemi. Colpa mia ad aver alimentato troppo certi personaggio. Grazie della tua collaborazione, ciao ciao.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 22/05/2016 ore 10:10:1
------>E questo mi sembra un dato scientifico. Basta aver fatto la seconda media (neanche la terza).
Ma infatti il livello d'analisi è proprio quello :-)
Siccome esistono persone sui forum che vanno oltre quel livello d'istruzione (certificato da documento o da letture personali..non conta..) le reazioni sono da tenere in conto.

Comunque, non per discutere con te ma perché non siano propalate "fandonie" storiche ad uso di chi ha poco tempo\voglia di leggere\pensare ecco quanto segue :

--------> ma non un episodio cruciale di sostituzione etnica (riferito ai romani)...
l'intera popolazione dei Liguri è stata deportata in Irpinia...sempre italia era ma allora non lo sapevano ancora...
In genere o la città si arrendeva oppure tutti a fil di spada e schiavi i bimbini in in lacrime. Le altre civiltà ovviamente non erano da meno. Usavano i mezzi di cui disponevano per provocare il massimo danno, possibilmente definitivo.

Il concetto fondamentale che dovrebbe passare è che gli "americani" non sono portatori di una "specifica brutalità" che li caratterizza in maniera negativa dal resto dell'umanità.
Quello che han fatto ( e probabilmente continueranno a fare ) è quello che farebbe qualsiasi grande potenza (o gruppo economico o gruppo di potere..scegli tu..non fa differenza..) con a disposizione i mezzi e le potenzialità loro.

E' il concetto della "specifica brutalità" riferito ad una nazione o ad un gruppo economico che non ha validità se non al fine della strumentazione (consapevole o assimilata) politica.
In sostanza la tua visione della questione "usa" non è nient'altro che una versione dei protocolli dei savi di sion in versione antiamericana...tutto bene ok..serve anche quello..ma non è che sia un livello di analisi che possa portare a qualcosa di costruttivo.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 22/05/2016 ore 12:55:48
Ciao, se non sbaglio tu devi essere quello che si riserva degli sfoghi o qualcosa di simile. Mi verrebbe da risponderti per la seconda volta se fosse possibile non diventare oggetto dei suddetti ma vabé, facciamo finta che va bene e ti rispondo.
Allora, specifica brutalità TE LO SEI INVENTATO tu da eminente analista politico e sociale quale sei. Io ho parlato di uno stato nato IMPERIALISTA perché frutto di una colonizzazione che ha visto morire i nativi a fronte di una veloce e progressiva sostituzione etnica pianificata. Quell' esempio che hai fatto tu sui romani ecc non c' entra una sega. Hai voluto fare un' estrinsecazione forzata volendo paragonare due cose completamente diverse.
L' america è uno stato giovane e sostanzialmente frutto di un torto fatto agli antenati che avevano forse più diritto a vivere nelle terre che occupavano da secoli e secoli. Tutto quì il discorso.
La vena imperialista degli U.S.A. esiste ed è sempre esistita. Se vuoi ti elenco lo U.S.A. Army world Tour (lol) così ti fai un idea. Inoltre l' imperialismo non è solo militare. Informati sul TTIP.
Poi alla fine dico delle cose elementari, nulla di nuovo. Ma no, poi devi arrivare tu che ti inventi un concetto ("specifica brutalità") e me lo attribuisci (mai usata come espressione). L' analisi da seconda media come spero capirai, la fai tu.
Io in seconda media mi inventavo una cavolata e ci facevo un ricamino sopra pur di aver ragione.
Non ho parlato di specifica brutalità ma di tendenza all' imperialismo ben pianificato e di un patriottismo che non esiste perché sempre incline dalla deriva imperialista. Vuoi un esempio così ti aiuto? Un attentato mi butta giù le due torri simbolo della mia potenza e vivacità economica. Attribuisco la colpa ad un organizzazione composta da qualche individuo integralista e da sano patriota dovrei reagire usando i miei potenti mezzi di Intelligence per scovare i terroristi. E INVECE NO, OCCUPO TUTTO L' AFGHANISTAN. Ma si tanto sono arabi del cavolo, alla fine chi se ne frega bombardiamoli tutti tanto tra qualche bomba e l' altra un terrorista morto ci scappa.
Inoltre se la vogliamo dire tutta, adesso che mi ci fai pensare voglio usare la categoria da te introdotta: non è specifica brutalità quando una multinazionale de-localizza e sfrutta in condizioni disumane la popolazione locale? E' proprio voler fare strumentalizzazione (come la definisci tu) denunciare una simile pratica? o è semplicemente dire la verità delle cose?
Ma si è una grande potenza e fa quello che farebbero tutte le grandi potenze, no? Lasciamo il mondo così come è, non critichiamolo, non prendiamo posizioni tanto sono le potenze, che ci possiamo fare.
Inoltre l' america non è neanche una potenza imperialista, disse quello che ha sotto e sopra il culo 113 basi militari americane. SVEGLIATI CHE E' PRIMAVERA.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 22/05/2016 ore 23:32:07
Capirei se volessi discutere di politica. Vogliamo criticare Bush per le castronerie che ha fatto? Perfetto. Vogliamo discutere dei danni fatti dall'amministrazione Reagan, che so, tipo Iran-Contras, Panama, la scandalosa performance finanziaria e la polarizzazione radicale con il sostegno degli Evangelicals. Certamente.

Pero' tu non discuti, non ragioni. Tu spari solo castronerie, prendi a babbo e stoltamente, fai discorsi induttivi da terza elementare.

Le tue fesserie sugli Stati Uniti sono solo quello, fesserie, sparate demenziali, frutto di ignoranza e stereotipi. Se dicessi che i i tedeschi sono tutti dei nazisti, sarebbe giusto che la gente mi desse del coglionazzo. Se dicessi che gli italiani sono tutti dei mussoliniani, o gli spagnoli dei franchisti che vogliono solo promuovere colonialismo e dittature, idem. Quindi non credere di essere esente da critiche quando te ne esci con ***zate (l'asterisco non e' un omissis, ma una variabile, perché ne hai sparate di ogni tipo).

Ora a nanna, e domani sui libri.
Rispondi
di nopairbaby [user #40212]
commento del 23/05/2016 ore 03:04:20
Curioso come più provi a darti un tono da analista socio-politico e più accresci in me l' idea che hai lo spessore intellettuale di peppa pig.
Ma adesso che ci penso peppa pig non direbbe mai che l' Italia è stata fondata nel 1946 né che esiste la FACOLTA' DI REVISIONISMO STORICO.
Più commenti e più mi stai simpatico. Dico davvero. Stai ridisegnando le regole del ridicolo.
Io a nanna ci vado ma sui libri ci ho studiato e ho concluso il mio percorso di laurea.
Ma farò come dici tu, domani mi ci rimetto giù appena ho tempo perché non si finisce mai di imparare.
Tu intanto iscriviti alla facoltà di "revisionismo storico" che li si che insegnano molte cose belle.
Ah la battuta "l' accademia delle gallette di crusca" è veramente bella: un nuovo livello di pensiero. Sisi, quella l' avrebbe fatta solo un personaggio al mondo: peppa pig. Tutto ritorna.
Ciao campione e se possibile tu sui libri proprio non ci andare, magari prendono fuoco.
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 23/05/2016 ore 07:07:11
Belin belino, neppure riesci a capire quando uno ti parla con tono sarcastico... siamo proprio alla frutta. Nighty-night, kid.
Rispondi
di esseneto [user #12492]
commento del 23/05/2016 ore 11:55:21
sta Gibson è una cafonata pazzesca....
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 23/05/2016 ore 12:11:01
Infatti. Il reparto marketing ha sbagliato di brutto sulla base di un accerrimo dibattito politico su Accordo. È una pessima pubblicità per prodotti Gibson da tutte le parti del mondo.
Rispondi
di telecrok [user #37231]
commento del 23/05/2016 ore 12:25:
niente di nuovo, a Pompei hanno trovato una Eko Cobra con incastonata nella paletta un pilum romano, anche noi abbiamo fatto strumenti militareschi.
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 27/05/2016 ore 17:45:43
Ho riletto il tutto e mi è venuta una idea geniale. La Redazione può inventare una sezione "politica" per qelli che hanno voglia di dibatti accesi quanto questo!
Rispondi
Altro da leggere
Rosso e oro per la Fender di Tash Sultana
G&L sarà in Italia con Gold Music
Sfatiamo il mito del Twang: segreti di una Fender Telecaster 1960
La Troublemaker con Bigsby in video
Fender Stratocaster American Professional II: tradizione nel terzo millennio
PRS SE Custom 24: la MIA chitarra
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Visualizza l'annuncio
Gibson USA Les Paul Joe Perry Signature 19961997
Seguici anche su:
Altro da leggere
L’Octavia di Band Of Gypsys battuto per 70mila dollari
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop...
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964