CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Freenote: la tastiera microtonale col doppio dei fret
Freenote: la tastiera microtonale col doppio dei fret
di [user #116] - pubblicato il

Freenote aggiunge i tasti necessari a coprire i toni dell'armonia naturale ma non mette da parte le note del sistema temperato. I suoi manici per chitarra elettrica hanno 24 fret per una sola ottava e consentono di viaggiare nei microtoni con risultati altrimenti impossibili.
Le note che si possono emettere su una chitarra si basano sul sistema temperato, un'approssimazione delle frequenze considerate naturali e su cui si basa tutta l'armonia moderna.
Sebbene l'orecchio umano sia ormai abituato all'artificio del sistema temperato, le piccole variazioni di altezza che questo porta con sé sembrerebbero causare delle irregolarità e delle dissonanze che non permettono di godere appieno dell'armonia naturale dei suoni.
La sequenza dei semitoni sul manico di una chitarra è diversa rispetto a quella che riporterebbe una tastiera basata sull'armonia naturale, e sarebbe possibile sentirne il suono solamente su una tastiera fretless (dove il musicista decide arbitrariamente il pitch delle singole note) o su un sistema microtonale, con i fret riposizionati in modo da colpire le precise frequenze naturali e non "temperate".
Un'interessante chitarra microtonale è passata anche su Accordo, in questo articolo, ma la soluzione trovata dal musicista turco che l'ha messa a punto potrebbe non essere delle più pratiche. Quella proposta da Freenote, invece, parrebbe rappresentare un buon compromesso tra una tastiera tradizionale e le possibilità offerte dal sistema naturale.

Freenote: la tastiera microtonale col doppio dei fret

Il concetto di suoni naturali potrebbe disorientare qualcuno, quindi bisogna aprire una breve parentesi. Ogni suono in natura genera delle frequenze superiori, multipli di quella fondamentale che definisce la nota. Queste altre note, di minore intensità rispetto alla fondamentale e responsabili del concetto di timbro, possono essere individuate in maniera pratica negli armonici naturali che si ottengono pizzicando una corda mentre un dito della mano sinistra va solo a sfiorarla in precise altezze del manico.
Quei punti esatti sono dove nasce l'armonia naturale e, se al dodicesimo tasto abbiamo un'armonica superiore chiara e udibile, altre non nascono in corrispondenze di fret già esistenti. Gli artigiani di Freenote Music hanno risolto il problema alla radice conteggiando la sequenza dei semitoni dati dall'armonia naturale e aggiungendo dei tasti in quei precisi punti. Per non perdere la possibilità di suonare anche secondo l'armonia tradizionale, ha conservato anche i fret originali.
In questo modo, una tastiera Freenote per l'armonia naturale aggiunge altre 12 fret tra i 12 già presenti entro un'ottava della chitarra.

Freenote: la tastiera microtonale col doppio dei fret

Immaginiamo che avere sotto le mani una tastiera del genere possa creare una certa confusione all'inizio, e di sicuro l'orecchio faticherà ad abituarsi ai nuovi suoni. Tuttavia, ascoltando i video proposti dai progettisti, bisogna ammettere che alcune parti suonano dannatamente "giuste".
Nel clip, Jon Catler spiega in cosa consiste il sistema naturale e ne mostra le principali differenze rispetto a quello tonale temperato.


Proprio quando Jon dice che avrebbe suonato un brano che sfrutta il sistema armonico, il video si interrompe. Il pezzo è nel video successivo, ma vi avvertiamo: le cose si fanno davvero, davvero strane.


La sperimentazione è sempre ben accetta, e siamo certi che a più di un musicista si saranno messi in moto gli ingranaggi pensando alle possibilità del sistema naturale, ma dubitiamo che un approccio così singolare possa prendere effettivamente piede o trovare posto al di fuori di contesti musicali particolari. In effetti, Freenote non è affatto una novità, e i suoi manici sono in circolazione almeno dal 2010, eppure pare non abbiano mai superato i confini degli USA nonostante la discreta curiosità stimolata online.
Attualmente, per portarsi a casa un manico Freenote occorrono circa 500 dollari, il prezzo di un manico di alto livello più l'ovvio sovrapprezzo per la trovata. Se la curiosità supera la diffidenza, fateci sapere com'è!
chitarre elettriche curiosità freenote music
Link utili
Chitarra microtonale su Accordo
Freenote Music
Mostra commenti     41
Altro da leggere
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
Greeny: la Gibson Les Paul del 1959 è tornata
Lucidare chitarra in finitura nitro opacizzata
Schecter Diamond PT: la single-cut accessibile di Nick Johnston
Il design giapponese torna con le Fender Aerodyne Special
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Il primo BOSS CE-1 mai prodotto è in vendita
Gibson sostiene l'Ucraina
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pantera reunion: gli strumenti di Dimebag Darrell sul palco con Zakk W...
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Dean non ci sta: in appello contro Gibson
“Fulltone chiude”: il comunicato
In vendita la Gretsch White Falcon dei Foo Fighters
TAD Redbase: valvole contro la crisi
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964