DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Il suono di Robben Ford in una capsula Roland
Il suono di Robben Ford in una capsula Roland
di [user #116] - pubblicato il

Robben Ford e Roland progettano una nuova Tone Capsule per racchiudere tutta la sua idea di sound valvolare in chiave blues e jazz fusion. Il modulo intercambiabile per gli amplificatori della serie Blues Cube fa seguito ai modelli disegnati con Eric Johnson, Steve Vai e Kirk Fletcher.
Roland sta collaborando con alcuni degli esperti più rinomati nel campo del sound elettrico per racchiudere la loro visione dell'amplificazione valvolare in una serie di Tone Capsule.
Veri e propri moduli intercambiabili a piacimento, le Tone Capsule consistono in dei circuiti a stato solido che si interfacciano con un amplificatore compatibile per modificarne pasta sonora e dinamica allo scopo di ricostruire il comportamento di un dato sistema a valvole stabilito alla fonte.

Diversi artisti si sono già prestati all'esperimento Roland che vuole mettere il transistor allo stesso livello del tubo sotto vuoto più amato dai chitarristi. Dopo il guru del tono Eric Johnson, anche Steve Vai ha offerto il proprio orecchio, e adesso è il turno di una leggenda del blues e della fusion: Robben Ford ha appena ultimato la sua personale Tone Capsule per gli amplificatori della linea Blues Cube.

Il suono di Robben Ford in una capsula Roland

La simil-valvola può essere usata con i modelli Artist, Artist 212, Stage e Tour, e punta a replicare tutte le caratteristiche che Robben in prima persona cerca in un amplificatore.
Al momento è stato diffuso solo un breve video con un assaggio dei suoni e bisognerà attendere ancora prima di vedere la Tone Capsule nei negozi, ma il fatto che porti la firma di un musicista di altissimo livello che ha costruito la propria idea sonora intorno a un amplificatore Dumble, tutt'ora oggetto di studi e tentativi d'imitazione, è un'ottima premessa.



Maggiori informazioni sulla Tone Capsule di Robben Ford e una breve storia del lavoro compiuto con lui in studio sono sul sito ufficiale a questo link.
Vi terremo aggiornati non appena le nuove Tone Capsule ci capiteranno sotto mano, magari insieme all'atteso Waza Amp, l'amplificatore Boss appositamente studiato per il sistema Tone Capsule e realizzato con il meglio della tecnologia di casa.
effetti e processori robben ford robben ford tone capsule roland
Link utili
La Tone Capsule di Robben Ford sul sito Roland
Boss Waza Amp
Nascondi commenti     40
Loggati per commentare

di matteo1982 [user #33974]
commento del 24/06/2016 ore 11:13:49
Un prodotto decisamente NON pro. SPERO.
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 24/06/2016 ore 12:29:44
Si parla di capsule da 2-300 euro (il prezzo di un buon, ottimo pedale) da montare su ampli da 500 euro a salire (a salire davvero tanto se si parla del Waza Amp). Diciamo che non siamo nel professional, ma sarà comunque meglio che questi aggeggini suonino davvero come promettono :D
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 24/06/2016 ore 12:37:0
Lo scopriremo solo vivendo, come diceva il buon Lucio.
Soprattutto scopriremo che tutti sti gran nomi si guarderanno bene dall'utilizzare gli amplificatori su cui mettono la faccia!
Ma ce lo vedi ERIC JOHNSON con un amplificatore a transistor Roland?!?!? MAPPERFAVORE!!!!! :D
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/06/2016 ore 12:40:13
Il più economico della serie ad accettare le Tone Capsule è il Blues Cube Stage, right?
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 24/06/2016 ore 12:49:00
Yep
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/06/2016 ore 11:25:22
Questa nuova serie di Blues Cube e Tone Capsule è interessantissima. Se i prezzi fossero più abbordabili sarebbero molto molto allettanti.
Rispondi
di f.n [user #3760]
commento del 24/06/2016 ore 12:16:26
Ma che è...la Nespresso ?
:)
Rispondi
di DottorZero [user #44787]
commento del 24/06/2016 ore 13:14:17
Un transistor....
A questo punto mi sfugge perché dover preferire questa soluzione, al posto di un più economico POD o simili...
Lo chiedo senza polemica, giuro
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/06/2016 ore 15:01:07
Questo è un amplificatore a transistor, completamente analogico, in formato "combo" e di fascia alta. In che modo vorresti paragonarlo ad un POD che è un amp emulator digitale?

Hanno finalità diverse, semplicemente.
Rispondi
di DottorZero [user #44787]
commento del 24/06/2016 ore 15:05:59
Secondo me no. La finalità è quella, comune ad entrambi, di ricreare il comportamento e la pasta sonora di un ampli a valvole. Dal mio punto di vista a questo punto è più comodo e versatile un POD...
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/06/2016 ore 15:14:33
Il primo è un amplificatore che, per quanto si ponga l'obiettivo di replicare la risposta di un ampli a valvole mantiene le sue peculiarità e il suo carattere originale. Queste "Tone Capsule" più che emulare un determinato amplificatore, ne modificano il circuito per adeguarlo al gusto del chitarrista di turno (ora Robben Ford, in passato Eric Johnson).

Un POD, al contrario, è fondamentalmente un processore che emula il suono di alcuni amplificatori storici ed effetti. Per suonare ha bisogno di una cassa, un impianto o un buon paio di cuffie e non ha nessun carattere nè peculiarità originale per definizione, potremmo dire.

A questo punto il paragone andrebbe fatto più con prodotti come i Tech 21 Trademark che con un POD.

Se uno cerca un amplificatore di un POD se ne fa niente, se uno cerca un preamplificatore flessibile e portatile il Blues Cube è inutile.

Sinceramente io il paragone non ce lo vedo.
Rispondi
di swing [user #1906]
commento del 24/06/2016 ore 14:57:32
Questo prodotto della Roland non mi piace proprio, non si capisce cosa sia in realtà, un digitale? Un transistor? Una valvola finta? Secondo me ne venderanno pochi.
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/06/2016 ore 15:03:17
E' un transistor di fascia alta. La "finta valvola" è in realtà un accessorio che modifica il circuito di amplificazione "colorando" il suono in maniera diversa. Hanno deciso di realizzare questo accessorio in quella forma perchè è carino, più che altro, credo.
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 24/06/2016 ore 16:05:3
La Roland non fa mezione sulla circuitazione, pare che non si sappia se il pre sia analogico o digitale (tipo COSM). Però non mi meraviglierei se mi dicessero che quella fantomatica finta-valvola da 300 euro abbia dentro di sè un led e poco più e che funzioni solo da "chiave" per attivare dei voicing che sono già dentro l'ampli.
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/06/2016 ore 16:17:15
"The Tone Capsule is a modification circuit unit that changes the tube circuit characteristic of the original Blues Cube and attaches under the amp chassis. Once connected, the circuit modification on the Tone Capsule changes the tuning of the amp giving you custom tones and responses. The Tube Logic design physically amplifies the analog discrete circuit with characteristics produced by DSP circuits. Blues Cube’s basic sound quality is built upon the physical preamp and power amp. The analog discrete circuit and DSP circuit working together produce a very advanced path to tone." ( vai al link )

A me pare di capire che l'amplificatore sia analogico mentre la Tone Capsule sia digitale. Una volta collegata va a colorare il suono standard dell'amplificatore aggiungendo le caratteristiche tipiche del suono di Eric Johnson.
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 24/06/2016 ore 16:24:02
Mi era sfuggito, pardon! Ad ogni modo, praticamente spendiamo 300 euro per un equalizzatore digitale o cmq un software che si somma al suono analogico dell'ampli.
MAH...
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/06/2016 ore 16:29:15
Sui prezzi mi trovi perfettamente d'accordo. Costano troppo per essere allettanti.
Rispondi
di cester [user #5187]
commento del 24/06/2016 ore 16:24:12
Caro Swing, siamo sempre alle solite e ti chiedo: l'hai provato?
Nella mia lunga e mediocre "carriera" di chitarrista ho avuto tanti e importanti ampli rigorosamente a valvole. Ho preso il Blues Cube Artist (senza la capsula) incuriosito dalle opzioni che offre e messo di fianco ai miei valvolari ti dirò che se la cava molto ma molto bene!
Buone suonate.
Rispondi
di swing [user #1906]
commento del 24/06/2016 ore 17:06:23
Cester, accetto la tua puntualizzazione. Non l'ho provato naturalmente e probabilmente va anche molto bene come dici tu. Non mi schifa il digitale e non mi schifano le valvole o il transistor ed apprezzo anche molto la BOSS/Roland, a mio avviso fa oggetti all'altezza del nome, però a gusto personale non mi piace l'idea della tone capsule, non so perché però è così.
Rispondi
di cester [user #5187]
commento del 24/06/2016 ore 18:12:03
Swing,penso che con il costo di una capsula, se non ne avessi già anche troppi,prenderei piuttosto un buon pedale!
Tornando sul discorso dell'ampli, ti dirò che è stato un sorpresa anche per un valvolista convinto come me. Certo che non suona metal, ma nel clean hai molte regolazioni e con il blues, il jazz sei a nozze. Il crunch lo trovo adatto a molte situazioni e tirato anche lo "sporco" è molto "pulito". I pedalini se li mangia senza problemi.
Come la vedo e sento io questo transistor potrebbe benissimo sostituire più di uno nostro amato valvolone.
Ancora e semper buone suonate.
Rispondi
di JFP73 utente non più registrato
commento del 24/06/2016 ore 16:34:52
Mi sbaglierò, e capita spesso, ma al dila della forma, sempre di emulazioni si parla.
Metto due casse a modo al mac e vado di logic
Rispondi
di Pietro utente non più registrato
commento del 26/06/2016 ore 22:04:5
Ma secondo te,un plugin per chitarra di Logic ha la dinamica di un ampli vero? (che sia a transistor o a valvole non fa differenza).... :-)
Rispondi
di JFP73 utente non più registrato
commento del 26/06/2016 ore 22:42:38
Io preferisco sempre la valvola per un fatto fisico. Il mio discorso era riferito a questo prodotto e secondo me logic gli dà le piste.
Vatti a sentire l'ultimo album di Cabo (ex cantante dei litfiba), è registrato così e non senti differenza rispetto ad un ampli.
Te lo posso assicurare perché ho seguito la registrazione e la produzione di dell'album passo passo
Rispondi
di Pietro utente non più registrato
commento del 27/06/2016 ore 00:02:35
Ma non scherziamo dai,quando suoni un plugin per chitarra su Logic ( o qualsiasi altra DAW) te la puoi scordare la dinamica di un ampli "vero",non c'è paragone...che poi un disco suoni bene non fa alcuna differenza.Li ho ( e li ho avuti) tutti quanti i plugins per Logic(di chitarra intendo,quindi Waves,Guitar Rig,Amplitude etc..etc...),che uso da anni
e non c'è assolutamente paragone con il suonare un ampli vero,che sia digitale o meno.
:-)
Rispondi
di JFP73 utente non più registrato
commento del 27/06/2016 ore 08:25:55
Sulla valvola ti do ragione, sul transistor no, per me non ha dinamica, è fermo.
Tornando al prodotto di questo articolo, non riesco a capire il suo funzionamento, equalizza in modo differente? È un'emulazione? Senza capirlo non so quale sia la sua categoria e quindi con cosa paragonarlo
Rispondi
di Pietro utente non più registrato
commento del 27/06/2016 ore 09:47:02
No dai non tiriamo in ballo la "guerra Valvola-Transistor" non se ne eesce più :-)
Comunque sappi che gli ampli solid state fatti e pensati bene,hanno dinamica da vendere e se vuoi te lo dimostro sul campo.(sia quelli classici che gli "emulatori come li chiami tu).Il nostro Ibanez qua in pratica è un buon SS,che però costa troppo già di base,al quale hanno aggiunto uno slot che accetta quelle capsule Nespresso che vedi in foto,che altro non sono che la parte "pre" della catena di amplificazione,in questo modo e con l'esca degli Artisti,caratterizzi il timbro in modo diverso cambiando capsula (in pratica è come cambiare il preset su un plugin o su un Kemper o su un Multiamp o su un Fractal o Helix o Pod che sia)Se ti ricordi la Randall aveva fatto una cosa simile in ambito valvolare,avevi la sezione "pre" (valvole e tutto l'ambaradan)estraibile a cassetto,in modo che con un solo ampli(non ricordo il nome adesso) avevi molte possibilità di timbrica costruita su Artisti vari ;-) Non è un'idea nuova come vedi e dato il costo del bussolotto Ibanez e quello delle capsule Nespresso varie,secondo me non faranno un gran successo commerciale.Io ne ho provato uno "liscio" e non mi è dispiaciuto affatto,ma ripeto il prezzo è troppo alto.
Rispondi
di JFP73 utente non più registrato
commento del 27/06/2016 ore 10:46:17
Figurati se voglio far partire crociate circuitsli però Khan qualche anno fa dichiarò ad una rivista che non suonava valvolare perché per il suo playing avevano troppa dinamica e troppe armoniche.
Se la capsulina in questione ha lo stesso effetto del cambio di preset sul pod allora è con questo che lo devo paragonare e allora preferisco, anche per questioni di prezzo e portabilità, altro
Rispondi
di Pietro utente non più registrato
commento del 27/06/2016 ore 10:53:28
Khan è uno ed ha le sue sensazioni,milioni di altri le avranno anche diverse magari :-)
Ed io adoro Steve Khan da sempre! La capsulina in questione cambia la timnbrica del pre,tutto qua,su alcuni ampli hai lo switchetto "British/American" etc..etc... qui ti danno tutto il pacchetto Ford oppure Johnson o chi altri si unirà alla compagnia (per Dollaroni vari) niente di nuovo sotto il sole!
Rispondi
di kelino [user #5]
commento del 24/06/2016 ore 17:23:14
Se solo costasse meno...ci faremmo molte meno domande.
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 24/06/2016 ore 21:22:40
Magari se lo trovo ci faccio un giro, ma accostare la parola Blues (per come lo intendo io) a questa diavoleria è una contraddizione in termini.
:-(()(((
Ford e Johnson vanno in tour con questo ampli?
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 24/06/2016 ore 22:02:17
L'amplificatore suona bene è semplicemente troppo caro.
Ovvio che non vanno in tour con quell'ampli.
Il concetto è semplicemente:
"Caro fan che ti piace il mio suono mi sono impegnato in prima persona per supervisionare il modulo in modo che ti possa avere il più possibile il mio suono ad un prezzo accessibile."

Il problema della collocazione del prodotto.
Se fai qualcosa che viene percepito come professionale puoi farlo pagare molto sennò non puoi.
Deve superare i pregiudizi dei chitarristi.
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 25/06/2016 ore 00:34:13
Bravissimo Pearly, hai centrato perfettamente la questione!
Rispondi
di Pietro utente non più registrato
commento del 26/06/2016 ore 22:05:45
"L'amplificatore suona bene è semplicemente troppo caro."
Perfetto!
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 25/06/2016 ore 02:50:19
Il concetto è: se vuoi un qualcosa che si avvicini al suono di Ford ti compri sta capsula, altrimenti ti compri un Dumble e non se ne parla più :-)
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 25/06/2016 ore 11:19:04
Divertente è divertente. Magari suona pure bene. Ma non avevamo inventato i transistor perchè costavano meno dei valvolari, erano più leggeri, meno manutenzione e via dicendo pur sacrificando il suono?
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918]
commento del 25/06/2016 ore 11:38:48
Le parole di Robben Ford sono una pietra tombale al discorso del suono nelle mani qualunque siano ampli, chitarra, etc... "se non ho quello che mi serve è molto difficile che riesca a fare quello che voglio!!"
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 25/06/2016 ore 12:30:29
Tribute: il marchio paga a chi cede su licenza i diritti di uso / riproduzione. Anticipo $$$ + royalty sulle vendite.
POD e simili non pagano royalty per testate o casse amenoché vogliano usare il nome Marshall, Vox, Fender...
Un modello Robben è di certo intenzionato a essere un ampli di base per poi metterci pedalini e lo stesso vale per gli altri modelli. Poi, cambiare una simil-valvola tra pezzi non lo vedo!!!
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 25/06/2016 ore 15:35:25
Ho avuto un bluescube anni 80 per molto tempo. Ho avuto vari valvolari e tanti prodotti digitali di qualità. Il bluescube è un prodotto eccezzionale e non è paragobabile, secondo me, ad un emulatore digitale. La pasta sonora c'è e si sente. La nuova versione non so come sia ma ho visto una demo dove si confrontava un bluescube con un bluesjunior(mio attuale ampli) bè, le differenze non erano molto. Credo che questo prodotto sia valido e da provare.
Rispondi
di Claudio80 [user #27043]
commento del 27/06/2016 ore 13:41:36
Come tutte le cose andrebbe provato, bene, senza pregiudizi di marche, modelli, pod valvole etc etc...Certo il prezzo ha la sua importanza; ma da quello che ho sentito, a me sinceramente il suono di questa capsula piace. Alla fine si deve cercare di ottenere un suono, che si presuppone, sia nella nostra testa, cioè è il risultato sonoro che sentiamo con le nostre orecchie che conta.
Rispondi
di ndrecchia [user #43094]
commento del 27/06/2016 ore 21:18:24
Sono convinto che dentro a questi apparecchiature non ci sono i suoni del musicista x o y. Li realizzano, ci mettono sopra il nome di x e y e poi chi ascolta si convince che quell'apparecchiatura suoni davvero come x o y.
Rispondi
Altro da leggere
Il mito del Jazz Chorus in edizione limitata
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
SPD-SX Pro: cosa c’è di nuovo nel sampling pad Roland
Line 6 Helix: disponibile l’aggiornamento sonoro più grosso di sempre
SPD SX Pro: sampling pad Roland alla massima potenza
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964