CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
AC/DC: Angus Young resta da solo
AC/DC: Angus Young resta da solo
di [user #116] - pubblicato il

Anche Cliff Williams, bassista degli AC/DC dagli anni '70, vuole abbandonare la band. Gli AC/DC non trovano pace e, sebbene sia stato annunciato un imminente ritorno per Brian Johnson, Angus Young rischia seriamente di rimanere come unico componente originale del suo gruppo.
Il rock granitico degli AC/DC continua a sgretolarsi. Uno dopo l'altro, i compagni storici di Angus Young stanno dicendo addio a ogni attività con la band e il folletto rischia sul serio di restare da solo con la sua SG e con, alle spalle, una line-up che davvero poco ha a che vedere con le formazioni che hanno fatto sognare intere generazioni di rockettari a suon di riff e full stack. Ora a parlare di pensione è il bassista Cliff Williams.

È dalla primavera del 2014 che corrono voci di corridoio su un possibile scioglimento degli AC/DC. I fan si sono allertati immediatamente, ma la notizia si è rivelata dapprima infondata. Tuttavia, quello è stato l'inizio di una serie di eventi che trova, due anni più tardi, un gruppo letteralmente a pezzi e seriamente a rischio estinzione.
Appena alle porte dell'estate 2014, il chitarrista ritmico e co-fondatore dell'ensemble australiana Malcolm Young ha dichiarato di non essere più in grado di tenere il passo per problemi di salute (una vita di eccessi, a un certo punto, ti presenta il conto) e ha ceduto il suo posto al nipote Stevie Young, vecchia conoscenza per i fan più accaniti e già accreditato nella stesura dell'ultimo album Rock Or Bust.
È stato poi il turno di Phil Rudd, sottratto alla band a causa di problemi con la legge (accusato di aver assoldato un killer per risolvere delle faccende personali!) e sostituito da Chris Slade, anche lui già vicino agli AC/DC con collaborazioni passate all'attivo.
Il colpo di grazia è arrivato quando Brian Johnson ha dovuto rinunciare all'ultimo tour con la band a causa di problemi di salute. Un danno all'udito avrebbe reso pericoloso per il cantante sottoporsi ai volumi e agli stress di una serie di concerti del genere. Al suo posto è arrivato Axl Rose che, superata una certa diffidenza iniziale da parte dei fan e nonostante un infortunio che lo ha costretto a esibirsi in seggiola, nello stile di Dave Grohl, pare abbia affrontato gli impegni presi in maniera più che degna.

AC/DC: Angus Young resta da solo

Adesso, come il rumore di un rudere privato dei pilastri che cede sotto il suo stesso peso, arriva l'annuncio di Cliff Williams: bassista del gruppo fin dalla seconda metà degli anni '70, non se la sente più di continuare con una formazione così diversa da quella con cui ha modellato la propria carriera.

"Senza Malcolm, dopo la faccenda di Phil e ora con Brian, è un animale diverso. Dentro di me sento che sto facendo la cosa giusta" commenta Cliff Williams, e a nulla è valsa la recente dichiarazione del medico che ha Brian Johnson in cura, secondo il quale il cantante sarà presto in condizione di tornare sul palco grazie a un particolare apparecchio acustico.

AC/DC: Angus Young resta da solo

Quello attuale sarà l'ultimo tour di Cliff con gli AC/DC e segnerà la fine di qualunque sua attività musicale legata al gruppo, live o in studio. Di fatto, se Brian non tornerà in tempo, Angus resterà l'unico componente originale in formazione. Fino ad allora, ci chiediamo quanto possa essere corretto continuare a parlare di AC/DC e se non sia piuttosto il caso di affrontare la realtà e cominciare a discutere della carriera solista di Angus Young, o di Angus Young & Friends, una specie di tribute band degli AC/DC capitanata dal loro fondatore.

Ci auguriamo che Brian possa tornare al più presto ad animare il palco con la sua voce e che gli ultimi avvenimenti non raschino via lo smalto dall'inossidabile Angus. Guardiamo comunque curiosi e preoccupati al destino di un gruppo di dinosauri del rock tra i più significativi ancora in circolazione.
acdc angus young cliff williams
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
Link utili
La bufala del ritiro degli AC/DC
Malcolm Young si ritira
Dave Grohl si esibisce su un trono di chitarre
In vendita su Shop
 
MARTINEZ ES-12S CHITARRA CLASSICA DA STUDIO ES12S
di Borsari Strumenti Musicali
 € 899,00 
 
Monster CLAS-I-12A
di Banana Music Store
 € 29,50 
 
De Salvo CG603 Chitarra Classica
di Music Island
 € 135,00 
 
GOTOH SG381 GOLD SINGOLA RIGHT
di Boxguitar.com
 € 11,00 
 
MOOER - GE 250
di Music Works
 € 419,00 
 
DOGAL PHOSPHOR BRONZE RC148I 014/70 BARITONO MUTA CHITARRA ACUSTICA
di SL MUSIC
 € 20,00 
 
Seymour Duncan SH-1N (11101-01-NC)
di Banana Music Store
 € 109,00 
 
SCHALLER LOCKMEISTER TREMOLO - BLACK
di Boxguitar.com
 € 195,00 
Mostra commenti     24
Altro da leggere
Solodallas: il punch degli AC/DC in un IR
Da Ernie Ball il basso per Cliff Williams degli AC/DC
Musica Supposta: Back in Black AC/DC
Le chitarre di Malcolm Young
Angus Young e Axl Rose insieme su un nuovo album
AC/DC alle Olimpiadi?! La pattinatrice rock fa impazzire il web
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964