DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Rendere mancina una Gibson Les Paul
Rendere mancina una Gibson Les Paul
di [user #45339] - pubblicato il

I chitarristi mancini sono abituati a una vita di compromessi e rinunce, ma è difficile passare oltre quando ci si innamora di una chitarra provata in negozio, anche se fatta per destrorsi. Con il suo ponticello incollato e il Tune-o-matic inclinato, è possibile rendere left handed una Les Paul?
Ahimè stamane in negozio, dopo aver sentito una Gibson LP studio '50Tribute, mi è stato detto dal negoziante che purtroppo mancina non è possibile averla. Mi ha consigliato di spostarmi su una studio normale, per "sperare" di averla. A parte che ci sono 500 euro di differenza, discorso soldi a parte (relativo: se ti piace qualcosa, magari ti sacrifichi pure) ho notato tra le due una differenza di suono. Era più cupo e molto più sottile sui puliti, insomma non mi convince.
A quel punto, chiedo a qualcuno esperto o che ha qualche amico liutaio: mentre me ne andavo dal negozio, mi è frullata l'idea per la testa di poterla convertire in mancina. Ho tutto "storto" alla Hendrix, Fender e acustiche comprese.
Pensavo, al di là dello spostare il cappio per la tracolla e il fatto che litigherò con le manopole, credete che un buon liutaio possa invertirmi le corde (non conosco i manici Gibson) senza che sbattano contro i tasti o cose del genere? Dal negoziante mi è stato detto che, se ci provo, rovino la chitarra.
Mi rompe dovermi arrendere solo alle Fender e, siccome la Studio normale non mi garba e mi arriva mancina al prezzo di una Standard, è un bel problema.
Me ne sono ritornato molto amareggiato. Tutto sommato, per mille euro era comunque un suono Gibson che non avevo mai avuto.
Grazie in anticipo a chiunque mi risponderà.

Rendere mancina una Gibson Les Paul

Risponde Marco Omar Viola di MOV Guitars: tutto è possibile. Da parte mia ti suggerirei di non fermarti alla Les Paul e di vedere anche altro e altri modelli che ti possano offrire i suono che cerchi.
Per un buon tecnico, non sarà un problema sostituire il capotasto senza rovinare la vernice. Il problema più grande sta nella compensazione delle ottave. Il ponte Tune-o-matic o ABR della Les Paul è infatti inclinato per poter ottimizzare la corsa delle sellette che devono compensare l’intonazione della seconda ottava. Puoi pensare di far riforare il top, ma anch’io mi sento di suggerirti una soluzione alternativa.

Risponde Alberto Biraghi: La prima operazione importante è cambiare liutaio, perché la faccenda che a girare le corde rovini la chitarra non si può proprio sentire. Subito dopo cambierei anche il negoziante, perché nel 2016 se una chitarra esiste al mondo vuol dire che la si può avere. E il fatto che non sia capace lui di procurarla non può distogliere te dal desiderio di acquistarla.
Sulla conversione di una destra in mancina: non è una buona idea, non perché si rovini qualcosa, ma perché avresti comunque una chitarra forse stonata, certo sbilanciata, senza cutavay dove serve, coi potenziometri che impicciano e il jack che sbuca da sopra. Quindi abbandonerei l'ipotesi e cercherei di trovare una lefty vera.
Prova a interpellare i grandi negozi Gibson italiani: la tua Studio esiste in diverse varianti di finitura, quindi è quasi certo che un Tomassone o un Lucky o qualunque altro specialista Gibson siano in grado di fartela avere in tempi brevi. Se poi anche loro ti rispondono picche (ma non credo) scrivi a Gruhn Guitars o a un altro dei grandi Gibson Dealer d'Oltreoceano e potrai ottenere la chitarra dei tuoi sogni. Certo sarebbe un peccato dover rinunciare a sostenere il mercato italiano, ma se ti tirano per i capelli la responsabilità non può essere tua. 
Comunque vada non mollare e accattati sta lefty LP :-)

Risponde Lorenzo G. di Giniski e Dragoon: ciao, la conversione da destrorso a mancino è ovviamente possibile. Comporta però non solo la sostituzione del capotasto ma anche il riposizionamento del ponte, operazione senza la quale non riusciresti ad avere la chitarra intonata, anzi avresti una chitarra fortemente stonata con i cantini molto calanti e le basse molto crescenti. Di fatti, se guardi il ponte, è inclinato in modo che i cantini siano, diciamo, più corti e le basse più lunghe, questo per compensare l'intonazione.
Oltre a ciò, come hai detto, avrai i potenziometri in posizione decisamente scomoda e che funzioneranno all'incontrario. Se la posizione non dovesse disturbarti, non basterà però ricablare il circuito da mancini, ma dovrai far montare potenziometri da mancini con curva logaritmica inversa. Inoltre avresti l'accesso alla parte alta della tastiera interdetto dalla spalla.
Ora noi siamo assistenza ufficiale Gibson e quindi in grado di fare lavori simili, ma sinceramente sconsiglierei di procedere. Facendo una breve ricerca su due dei più famosi siti di vendite online (purtroppo versione .com e quindi estera) trovi lo strumento disponibile.
In alternativa puoi scrivere direttamente al Gibson Service Europe e chiedere se disponibile in Europa e, se sì, come sia possibile ordinarla.
chitarre elettriche chitarre mancine gibson les paul lucky music studio tomassone
Link utili
MOV Guitars
Giniski
Dragoon
Mostra commenti     30
Altro da leggere
La sottile inesistenza del vintage
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Dallo shred al pop napoletano, andata e ritorno: sul palco con Edoardo Taddei
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
La chitarra elettrica dopo la pandemia: dalla fascia media al custom da sogno
PRS celebra 10 anni di S2
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964