HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
DiMarzio Chopper S
DiMarzio Chopper S
di [user #19372] - pubblicato il

Il Chopper è un pickup a metà strada tra i classici single coil e un humbucker tradizionale e risulta perfetto per donare versatilità a una Stratocaster.
Sul sito DiMarzio, il Chopper è descritto come la via di mezzo tra single coil e humbucker, e non poteva esistere una definizione migliore: non è carne, non è pesce, ma è altrettanto appetitoso se vogliamo dirla in termini culinari.

Da qualche tempo utilizzo un DiMarzio Chopper su una Stratocaster in posizione bridge accoppiato a due Texas Special. Il livello sonoro percepito rispetto ai due singoli è leggermente superiore, ma giocando con l'altezza dei pickup si può livellare senza problemi. Accoppiato invece con i Fender '57/'62 invece risulta quasi impossibile non avere dislivelli sonori. In generale non lo vedo a proprio agio accoppiato con single coil di stampo più "tranquillo".

DiMarzio Chopper S

Lo trovo perfettamente indicato in tutte quelle situazioni in cui, durante il live, necessitiamo di suoni estremi tra loro senza voler/poter cambiare chitarra.
In una cover band generica che passa dal pop ai Metallica, se usiamo solo un single coil o un humbucker, solitamente andiamo poi a impazzire con 6mila pedali per correggere i pezzi che, proprio perché suonati con il pickup opposto a quello più indicato per il caso, hanno un impatto terribile sul pubblico. Nonostante, per mia filosofia, odiassi a prescindere le scelte "né carne né pesce", devo ammettere che questo Chopper mi ha semplificato in maniera considerevole la gestione dei pedali eliminando l'equalizzatore a pedale che serviva per correggere il suono base a seconda dei pezzi.
Nello stesso overdrive che adoravo con gli humbucker e odiavo con i single o viceversa, ho trovato una nuova versatilità davvero piacevole.



È senza dubbio indicato per un utilizzatore di chitarre tipo Stratocaster che vorrebbe un suono decisamente più corposo del single coil senza dover per forza scegliere il tono scuro dell'humbucker. Risulta ideale per chi adora le medie in evidenza con le alte smussate e una piacevole compressione sotto le dita anche durante gli assolo più impegnativi. Il coverista a 360 gradi è, secondo me, il target voluto dalla azienda con il Chopper: basta un Fender Hot Rod unito a un Tubescreamer e a un distorsore più spinto per poter contare su una versatilità eccellente.

Non lo trovo adatto invece a chi cerca una personalità ben definita nel proprio sound. Se per tutta la scaletta si tocca solamente un genere musicale ben preciso, meglio guardare altrove e in maniera più focalizzata allo stile musicale richiesto. In conclusione è un pickup assolutamente da provare, molto divertente.
chopper dimarzio gli articoli dei lettori pickup
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Fender Stratocaster FSR '60 Japan...
Un'acustica made in Texas: Jamie Kinscherff...
Ragnarok: hi-gain e range esteso con più...
Quattro effetti per rubare il lavoro al tuo...
Pubblicità
Commenti
di vicius [user #4317] - commento del 01/10/2017 ore 12:28:21
Io ho l'equivalente per la tele,il chopper t,e nella configurazione alla Richie Kotzen passo dai puliti disco a distorti cattivissimi senza fare una piega.
Lo posso descrivere come un single coil meno spigoloso,ma non ha la ciccia dell'hb.
Dovessi prendermi un muletto per la mia strat sarei indeciso tra i chopper e i lace alumitone...
Rispondi
di aleck [user #22654] - commento del 01/10/2017 ore 12:50:55
E' un bel pickup, uno dei pochi humbucker in formato single-coil che mi piacciono. Rispetto alle controparti Seymour Duncan mi ha sempre dato una sensazione di maggior naturalezza e migliore articolazione nel suono, senza contare il fatto che sa essere aggressivo e bucare qualsiasi mix. In coppia con i the Cruiser, sempre DiMarzio, al manico e in posizione centrale, penso formi un ottimo set per una stratocaster versatile e moderna, capace di mantenere in parte il suo timbro unico pur guadagnando in grinta o morbidezza, all'occorrenza.
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902] - commento del 01/10/2017 ore 13:16:00
A me la differenza di volume degli HB con i SC tradizionali da fastidio. Pertanto dopo vari esperimenti sono approdato a questa configurazione: Due SC centro e manico originali della American Standard e il SD Coll Rail versione Neck al ponte (8 Kohm). Con questo trittico non ho problemi di volumi e nei soli ho quel cicciolo di spinta in più sui medi che aiuta senza snaturare il suono della Strato. Ho avuto anche il Chopper, ma al manico. Era buono pure lui ma un po' più potentino. Con i suoi fratelli tone zone e air norton non mi piacevano perchè non era più una Strato. Comunque va a gusti, l'importante è che hai trovato una configurazione che ti piace...per il momento.
Rispondi
di LuigiFalconio85 [user #42411] - commento del 01/10/2017 ore 14:57:32
Sarò io ma non riuscirei mai a rinunciare agli Humbucker....sarà che ho sopratuttto chitarre per il metal ma io i single coil non li sopporto tanto...troppo leggerini
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 01/10/2017 ore 19:19:08
Io ho una chitarra HSS in cui vorrei un suono da humbucker al manico... tipo Duncan jazz per capirci... Da come descrivi il chopper non credo andrebbe bene giusto? Altri suggerimenti?
Rispondi
di diavoletto86 [user #19372] - commento del 01/10/2017 ore 20:06:55
secondo me se cerchi di far fare al tuo single il suono humbucker dovrai scendere sempre a compromessi...se vuoi il Duncan jazz devi mettere quello...dipende da quanto sei disposto ad accontentarti, il chopper al manico resta scuretto, poi se al ponte hai un tone zone o super distortion allora si sposerebbe bene
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 01/10/2017 ore 20:15:18
ah non so.. mi andrebbe bene anche un single coil simile al P90 ma anche quello non so se c'è
Rispondi
di And96 [user #41601] - commento del 01/10/2017 ore 22:36:57
Prova a guardare il Quarter Pounder sempre della Duncan, è un single coil in AlNiCo V dall'uscita generosa. E c'è anche in versione a quattro conduttori per il coil-tap, se vuoi abbassare l'output.
Rispondi
di Repsol [user #30201] - commento del 02/10/2017 ore 00:33:31
Io ti consiglio i pickups di Porter...io li ho sulla Tele e sulla Strato e sono fenomenali.
Sulla Tele monto proprio due single che in realtà son P90 e dal mio punto di vista ho il suono perfetto. Per la strato c’è l’S90 con queste caratteristiche
vai al link
Sulla Strato invece monto un set di Hybrid Plus che sono praticamente humbuckers a forma single.
vai al link
Porter fa pochi modelli ma li fa bene, gli puoi scrivere se hai dubbi, lui è sempre gentile e ti risponde...credo che per le tue esigenze sia ok
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 02/10/2017 ore 15:27:4
Io resto fedele all'utilizzo di un buon eq.
Meno rogne, meno soldi spesi, più versatilità, e infine non snaturo uno strumento concepito in un determinato modo.
Rispondi
di Repsol [user #30201] - commento del 03/10/2017 ore 08:55:51
Si ma con l’eq alla fine snaturi il suono dello strumento concepito in quel determinato modo, alla fine siamo sempre lí :-)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Il rimpiazzo della Blackie di Eric Clapton torna in vendita
Come riparare un potenziometro rumoroso
Il Russian Big Muff è tornato
Guild M240E, concert pronta a tutto
Boutique Guitar Showcase: il meglio della liuteria si raduna in Italia
I più commentati
Il rimpiazzo della Blackie di Eric Clapton torna in vendita
Sonarworks Headphone Calibration software: siete pronti a mixare in cuffia?
Guild M240E, concert pronta a tutto
Microfonare la chitarra: scegliere il microfono e come posizionarlo
Slammi Plus: il pitch secondo EHX
I vostri articoli
Fender Stratocaster FSR '60 Japan
Un'acustica made in Texas: Jamie Kinscherff High Noon
Quattro effetti per rubare il lavoro al tuo tastierista
di aleZ
DiMarzio Chopper S
Le chitarre di Keith Richards al No Filter Tour 2017
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964