HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Ibanez RC520 la Roadcore coi brillantini
Ibanez RC520 la Roadcore coi brillantini
di [user #116] - pubblicato il

Abbiamo messo le mani sull’ultima versione della Roadcore, una delle Ibanez più stravaganti degli ultimi anni. una verniciatura glitterata, una coppia di humbucker fanno il paio con un look a metà tra il vintage e il moderno.
Di Roadcore ne sono già passate diverse in redazione, ma l’ultima nata in casa Ibanez mette a segno un bel canestro unendo la buona dotazione tecnica della serie RC con una veste davvero intrigante fatta di tinte metallizzate e chicche come gli humbucker uno con cover cromata e l’altro total black. 

La RC520 è realizzata in mogano e acero, come tutti gli altri strumenti della stessa serie, con un body con camere tonali che lo rende molto leggero, perfetto per la schiena che non viene per niente affaticata, nonostante l’Ibanez sia abbastanza corpulenta. Il manico con un profilo soft C è davvero comodo e con gli ampi scassi nel body raggiungere anche il 22esimo tasto è facilissimo. L’hardware è composto dal solo ponte fisso tight-tune, incassato nel top e con corde passanti attraverso il body. 

I pick up sono due Core-Tone neck e bridge controllati da una coppia di potenziometri dedicati al volume e al tono. Quest’ultimo è un push pull che permette di splittare i magneti e ottenere così sonorità single coil e un’interessante posizione due Telecaster Style. 

Sempre molto belli e funzionali i Sure Grip Knobs che permettono una solida presa, soprattutto quando si vuole intervenire sul potenziometro del tono per attivare lo split. 

La RC520 è una chitarra che ci fa sentire subito a casa. Il manico è sottile, con una tastiera piatta e confortevole, senza arrivare però alla sottiletta che è il Wizard delle RG. La chitarra è leggera e comoda, anche se le forme squadrate la fanno sembrare più cicciotta di quello che è nella realtà. Ci si trova subito bene con una regolazione di fabbrica ben fatta che fa apparire le 010 di serie belle morbide sotto i polpastrelli. Questo è merito anche dei tasti medium che sono un ottimo compromesso. 

Ibanez RC520 la Roadcore coi brillantini

Abbiamo collegato la RC ad un Vox d’annata per questa prova e a qualche pedale firmato Cornish. Quello che spicca subito è che la sua voce è davvero graffiante, soprattuto quando si attiva il pick up al ponte che pur non brillando per potenza ha una dose quasi preoccupante di alte e medio alte che spingono subito le valvole verso un crunch spinto anche se abbastanza pungente. 

Il pick up al manico non diventa bluesy come immaginavamo, resta sempre bello votato a ruggire, spinto anche lui da un’equalizzazione che valorizza le lunghezze d’onda più corte senza penalizzare più di tanto quelle basse che restano presenti pur senza emergere. 

È una macchina da rock, cattiva quanto basta, che diventa ancora più affilata quando si attiva il push-pull per passare ai single coil. La posizione due non è proprio l’ideale di twang che ci si aspetterebbe da una Telly ma i magneti dimezzati sono davvero credibili e aggiungono ulteriori frecce nella faretra della RC, che già ne aveva molte. 



La RC520 è una delle Ibanez più interessanti che abbiamo provato negli ultimi anni. Un sound personale, a volte sgraziato, ma riconoscibile va di pari passo con un killer look davvero pazzesco. La colorazione Jet Stream Green è meravigliosa, ma è in buonissima compagnia con un Navy Metallic e Candy Apple. Con un prezzo di quasi 500 euro non è tra le più economiche con cui abbiamo avuto a che fare ma è una cifra proporzionata alla buona qualità dello strumento. 

Ibanez è un marchio distribuito da Mogar Music. 
 
chitarre elettriche ibanez rc520
Link utili
Ibanez è un marchio distribuito da Mogar Music.

visita il sito Ibanez
Altro da leggere
Pubblicità
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni...
TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina...
​Aria XP05, la regina del sustain...
Solar: le chitarre di Ola Englund si...
Pubblicità
Commenti
Al momento non è presente nessun commento
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
​Aria XP05, la regina del sustain
Labyrinth: spiegato il super-controller CostaLab
Greg Howe mostra il Lick Box
TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina asimmetrica
Wally+: da Hotone la loop station più piccola al mondo
I più commentati
La storia del PAF: l'etichetta da migliaia di dollari
Esercizi per chitarra acustica
Il Warped Vinyl diventa HiFi
Arturia V Collection 6
Wally+: da Hotone la loop station più piccola al mondo
I vostri articoli
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni diventano realtà
La storia del PAF: Gibson riceve il brevetto
La storia del PAF: l'etichetta da migliaia di dollari
Segna-posizione fashion con poca spesa
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964