HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina asimmetrica
TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina asimmetrica
di [user #17844] - pubblicato il

La Telecaster-style dal top in acero con single-coil Electro-Flux era esposta anche a SHG MusicShow 2017, è esemplare unico e protagonista di un nuovo video.
La firma di TV Jones - o per la precisione la sua incisione - sulla scocca di un pickup per chitarra elettrica è da tempo garanzia di qualità. Non tutti sanno, però, che il costruttore dei Filter'Tron più amati dai patiti di Gretsch e Telecaster è anche un abile liutaio, al punto da essere uno dei pochi ad aver messo le mani sulle chitarre storiche di personaggi come Brian Setzer o Billy Gibbons.
Nel catalogo TV Jones, di fatto, compaiono anche alcune solid body, ma un nuovo esemplare si è fatto notare quasi in sordina in queste settimane. L'ultima arrivata non ha ancora una pagina dedicata sul sito ufficiale, ma ha già catalizzato l'attenzione del web.

La TV-Tele è la Telecaster-style costruita da TV Jones con legni pregiati, body chambered, top fiammato e un solo curioso pickup al ponte dalla forma irregolare.
Nella foto, la TV-Tele esposta all'ultimo SHG MusicShow Milano accanto al suo creatore, Thomas V Jones.

TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina asimmetrica

I visitatori della fiera ricorderanno senza dubbio la vistosa TV-Tele, unica chitarra a svettare al centro del tavolo TV-Jones, nel mezzo di un succulento cespuglio di pickup. La fiera di Milano è stata una delle prime apparizioni pubbliche dello strumento, che ora è diventato il protagonista di un nuovo video-test pubblicato sul canale YouTube ufficiale.

La TV-Tele ha un body in ontano con camere tonali "tappate" da un top in acero fiammato. Il manico è in acero e avvitato, come da tradizione, ed è sormontato da una tastiera in palissandro. Accanto al ponte a tre sellette, è possibile notare il curioso pickup Electro-Flux II.
Uno dei primi prototipi di Thomas, è ora riprogettato per un'edizione rinnovata. Si tratta di un single coil con una struttura speciale: la base è più grossa in corrispondenza dei cantini, e ciò rende il campo magnetico più ampio sotto le corde più sottili, ammiccando alla costruzione di un P90. I bassi vedono invece una forma classica da bobina singola in stile Telecaster, e ne escono così asciutti e a fuoco.

TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina asimmetrica

Il suono che ne risulta è inconfondibilmente Telecaster, ma più pieno sulle note alte, mai penetrante anche con i setup più squillanti pur conservando tutta la dinamica che ha reso famosa la scuola californiana.



Per il momento è un pezzo unico e non è stata annunciata una chiara linea di produzione, ma TV Jones invita a contattare il laboratorio per maggiori informazioni, perché la chitarra del video è attualmente in vendita.
chitarre elettriche electro-flux ii pickup tv jones tv-tele
Link utili
Sito MusicShow Milano
Sito TV Jones
Altro da leggere
Pubblicità
Sterling St Vincent Signature...
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe...
John 5 alle prese con la Troublemaker Tele...
Jazzmaster diventa Contemporary con Squier...
Pubblicità
Commenti
di Inglese [user #31999] - commento del 09/12/2017 ore 10:22:22
Che bello leggere che ogni tanto c'è un po' di ricerca e sperimentazione in campo pickup!
Rispondi
di luvi [user #3191] - commento del 09/12/2017 ore 18:27:09
Giusto!!
Il fatto è che sperimentazione e ricerca ci sono anche in questo campo e non da ora: il problema è quanto siano riconosciute, sostenute e comprese!!
Quel che di originale si cerca di proporre si scontra puntualmente con la diffidenza degli utenti e sopratutto con la montagna di produzioni tutte uguali, non progettate e spesso scopiazzate dagli stessi dati (in gran parte sballati o tutti da verificare) che ripropongono all'infinito, opportunisticamente, lo stesso prodotto e delle quali il mercato è divenuto assai prodigo.
Avvolgere kit più o meno prefabbricati e progettare pickup sono due mestieri un tantino diversi, a partire dal know-how necessario, per finire con i risultati ottenibili.
Se però pur di spendere qualche euro in meno in molti preferiscono produzioni del primo tipo, con buona pace della ricerca, dell'innovazione e della differenza (per di più quasi sempre oggettiva e facilmente percepibile) nelle prestazioni offerte, c'è ben poco che si possa fare, credo, più che prenderne tristemente atto...
Rispondi
di JFP73 [user #29480] - commento del 09/12/2017 ore 19:22:53
Il chitarrista spesso è un retrogrado. Quaranta anni fa i musicisti cercavano soluzioni nuove per portare avanti i propri strumenti e realizzare musica nuova, oggi cerchiamo il suono 58, 58, 62 e ci sono produttori che da trent'anni ci dicono di aver ricostruito il paf originale e ogni tre anni lo ricostruiscono. Noi chitarristi manchiamo di coraggio per andare oltre
Rispondi
di Inglese [user #31999] - commento del 10/12/2017 ore 08:43:42
Dite bene. Pickup, chitarre, amplificatori... c'è questo circolo vizioso autosostenuto di offerta pavida e domanda pigra che tiene tutto o quasi apparentemente fermo, soprattutto da noi.
Non dico che il vecchio sia superato e da buttare, io sono un fan dell'elettronica valvolare o discreta, ma ripreso con senso critico.
Tornando all'articolo mi piace l'idea: non stravolge il single coil ma applica un principio già noto in modo originale per dare un qualcosa in più.
Peccato pensare che tanti lo rifiuteranno a priori perché "non mi piace la forma".
Rispondi
di JFP73 [user #29480] - commento del 10/12/2017 ore 10:09:40
Appunto, il pick up dell'articolo non rinnega il passato ma ne dà una diversa interpretazione con soluzioni tecniche particolari.
Ci vorrebbe uno psichiatra di massa che ci togliesse dalla testa il "vorrei il suono di tizio"
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 10/12/2017 ore 17:13:25
Qui però il problema è diverso: non ci sta nello scasso di una tele. Posso essere futurista fino ad un certo punto, ma se non è agevole la sostituzione, diventa tutto più complesso. Poi dire che nei pickup c'è poca sperimentazione mi pare piuttosto distante dalla realtà dove posso trovare agevolmente pickup vintage, moderni, passivi, attivi, anche senza bobine, con magneti di ogni composizione mai vista. Anzi c'è saturazione. Hanno pure iniziato a rifare copie di pickup poco di moda come goldfoil.. aspetto solo uno dei miei favoriti:il single coil a lama che si trovava sulle melody maker.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
John 5 alle prese con la Troublemaker Tele
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
GT1000: in prova l'ammiraglia Boss del 2018
Sterling St Vincent Signature
Line 6 rimpicciolisce lo Spider V
I più commentati
Clapton and friends live at Hyde Park
Ringo Starr & His All-Starr Band live a Lucca
GT1000: in prova l'ammiraglia Boss del 2018
John 5 alle prese con la Troublemaker Tele
Sterling St Vincent Signature
I vostri articoli
Sterling St Vincent Signature
DV Mark Micro 50 M: piccola peste
Come sostituire un pickup sulla chitarra elettrica
Ibanez Pat Metheny Signature: non sempre ciò che cerchi è quello di cui hai bisogno
Modificare un pedale senza avere conoscenze di elettronica
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964